La quarantena? Niente di serio. Così il Napoli ha cambiato idea


articolo di Marco Azzi: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/napoli/2022/01/06/news/la_quarantena_niente_di_serio_cosi_il_napoli_ha_cambiato_idea-332924212/?ref=RHTP-BS-I332913233-P3-S1-T1

Rrahmani, Zielinski e Lobotka in campo contro la decisione Asl che li aveva messi precauzionalmente in quarantena: rischiano un’ammenda

C’è sempre il Napoli in mezzo alle storie tese tra le Asl e protocollo sportivo, a cui stavolta si sono aggrappati gli azzurri per mandare in campo con la Juventus i tre giocatori che alla vigilia erano stati messi precauzionalmente in quarantena, per i loro contatti diretti con positivi prima della gara. Amir RrahmaniPiotr ZielinskiStanislav Lobotka alla fine hanno giocato lo stesso all’Allianz Stadium e potrebbero essere adesso passibili di una ammenda amministrativa, per la loro violazione dell’isolamento disposto dall’autorità sanitaria campana. Nessuna conseguenza invece per il codice anti-Covid della Lega, che è diventato nella circostanza un prezioso alleato per il club di Aurelio De Laurentiis, visto che la bolla, per evitare i contatti del gruppo squadra con l’esterno, è stata rispettata.

Il contrario di quanto capitato 18 mesi fa – Era capitato il contrario 18 mesi fa, quando il Napoli non si presentò a Torino per giocare con la Juve. Allora la Asl proibì alla vigilia la partenza degli azzurri per il Piemonte e l’ordine fu eseguito alla lettera, a dispetto del protocollo sportivo cui invece si attennero quasi tutte le altre squadre: consentendo alla Lega di portare avanti il campionato. Ne venne fuori una battaglia giudiziaria e, dopo aver subito in primo e secondo grado il 3-0 a tavolino (con la penalizzazione di 1 punto), il club di De Laurentiis riuscì a ribaltare il giudizio al tribunale del Coni: ottenendo di rigiocare la gara. Stavolta invece la partita s’è giocata nonostante lo stop imposto dalla autorità sanitaria a Rrahmani, Zielinski e Lobotka, che per esserci non hanno rispettato l’isolamento. continua a leggere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...