Archivi categoria: Cinema

Kirk Douglas oggi compie 103 anni


Risultati immagini per Kirk Douglas

Kirk Douglas festeggia 103 anni insieme alla moglie Annie, 100 anni

Kirk Douglas, nato Issur Danielovitch e noto anche come Isadore Demsky (Amsterdam,  nello stato di New York, 9 dicembre 1916), è un  attore e produttore cinematografico statunitense.

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2019/12/09/news/kirk_douglas_oggi_compie_103_anni_-242994988/

“Il segreto della mia longevità? Interessati al prossimo. Così non ti annoi, e non annoi gli altri” diceva alcuni anni fa Kirk Douglas. Bastasse così poco. Il leggendario attore, novanta titoli tra i quali l’iconico Spartaco, tre candidature all’Academy Award e un Oscar onorario alla carriera, compie oggi 103 anni. 

I primi auguri vengono dal nipote Cameron Douglas, figlio di Michael, che su Twitter scrive: “Buon compleanno Nonno, tu sei un regalo per il mondo; una luce che ti guida e una fonte di ispirazione per me. Ti voglio bene”.  Tra le ultime apparizioni di Douglas senior c’è stata quella lo scorso anno in occasione della stella sulla Walk of Fame che è stata tributata a suo figlio Michael, mentre nello scorso agosto tutta la famiglia aveva posato per uno scatto, compresa la moglie Anne Buydens, con cui è sposato dal 1954, e che ha 100 anni.

Kirk Douglas con il figlio Michael e il nipote Cameron

Giorgio Tirabassi colpito da malore


Risultati immagini per Giorgio Tirabassi

Giorgio Tirabassi colpito da malore durante la presentazione del suo film

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2019/11/01/news/giorgio_tirabassi_colpito_da_infarto_durante_la_presentazione_del_suo_film-240049126/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P1-S1.8-T1

images.jpg

L’ATTORE e regista Giorgio Tirabassi è stato colto da un malore improvviso a Civitella Alfedena (L’Aquila), alle 21 di venerdì 1 novembre. Tirabassi, 59 anni, era al Centro Congressi dove è stato inizialmente soccorso e poi trasportato in ospedale. All’origine del malore un probabile infarto secondo ricostruzioni locali.

Oscar alla carriera a Lina Wertmüller: “Premio maschilista, perché non lo chiamiamo Anna?”


articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2019/10/27/news/oscar_alla_carriera_a_lina_wertmuller_un_emozione_fortissima_-239657160/

LOS ANGELES – “Cominciamo dal fatto che già questo Oscar è una cosa molto maschile, perché non facciamo un Oscar femminile, e lo chiamiamo Anna?”, ha esordito Lina Wertmüller nel ricevere il premio alla carriera, 42 anni dopo aver segnato la storia del cinema diventando la prima donna a venir candidata alla statuetta per la miglior regia.

Si era capito fin dall’inzio che sarebbe stata lei la vera star della serata, ai Governors’ Awards, consegnati nella Ray Dolby Ballroom di Los Angeles, quando, al primo annuncio del suo nome, il pubblico era esploso in un coro, “Lina, Lina, Lina”. Il suo Oscar è arrivato per ultimo, dopo quelli alla carriera per David Lynch Wes Studi, il primo indiano americano a ricevere la statuetta, e dopo il premio umanitario Jean Hersholt a Geena Davis per il suo lavoro per l’eguaglianza di genere. continua a leggere

Oscar a Lina Wertmuller: perché al maschile? Chiamiamolo Anna

 

È morto Carlo Croccolo, l’alter ego di Totò


1570871587_921.jpg

Carlo Croccolo (Napoli, 9 aprile 1927 – Napoli, 12 ottobre 2019) è stato un attore,  doppiatore, regista e sceneggiatore italiano.

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2019/10/12/news/carlo_croccolo-238328687/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P5-S1.8-T1

“Questa mattina, alle prime luci dell’alba, si è spento il maestro Carlo Croccolo“: un breve post su Facebook annuncia la scomparsa dell’attore napoletano. Aveva 92 anni. “Ha vissuto una vita straordinaria come straordinario è stato il suo talento” prosegue il breve messaggio. Croccolo ha lavorato nel cinema sin dagli anni Cinquanta accanto ai più grandi comici italiani, da Totò Eduardo De Filippo, in oltre cento film. Ha vinto un David di Donatello nel 1989 per la sua interpretazione di ‘O re, il film storico di Luigi Magni. È stato anche il padre della sposa in Tre uomini e una gamba (1997) con Aldo, Giovanni e Giacomo. I funerali si terranno a Napoli domenica 13 ottobre alle 16 presso la Chiesa San Ferdinando. continua a leggere

È morto Carlo Delle Piane, 110 film in 70 anni di carriera


 

generiche-89434.660x368.jpg

Carlo Delle Piane (Roma, 2 febbraio 1936 – Roma, 23 agosto 2019) è stato un attore italiano.

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2019/08/24/news/morto_carlo_delle_piane-234220304/?ref=RHPPLF-BH-I234220555-C8-P5-S1.8-F4

È morto a Roma all’età di 83 anni Carlo Delle Piane. Ne dà notizia la moglie, Anna Crispino. L’attore aveva da poco festeggiato i 70 anni di carriera, durante i quali aveva lavorato con alcuni dei più importanti registi e attori, ricordando i molteplici successi al fianco di Alberto Sordi, Aldo Fabrizi, Totò, De Sica e molti altri ancora, fino al fortunatissimo decennio con Pupi Avati. continua a leggere

Carlo Delle Piane – Regalo Di Natale – scene principali

E’ morto Peter Fonda, icona di Easy Rider


peter-fonda-in-easy-rider-art-silk-stampa

Peter Henry Fonda (New York, 23 febbraio 1940 – Los Angeles, 16 agosto 2019) è stato un attore e regista statunitense.

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2019/08/17/e-morto-peter-fondaicona-di-easy-rider_237f3e7a-2c7d-4ca5-b41f-1ca7a605be0e.html

(ANSA) – NEW YORK, 17 agosto 2019 – E’ morto a Los Angeles Peter Fonda. Aveva 79 anni. Due volte nominato all’Oscar, Peter Fonda è il leggendario interprete di ‘Easy Rider’, il film che ha segnato una generazione. Fonda, che è deceduto nella sua abitazione, era figlio di Henry Fonda e fratello di Jane Fonda.

Jane Fonda e il fratello Peter Fonda

012709+Jane+Peter+Fonda

Fa parte di una grande famiglia di attori; è figlio dell’attore Henry Fonda e fratello di Jane, nonché padre dell’attrice Bridget.

Ha ricevuto il Golden Globe per il miglior attore in un film drammatico e la nomination all’Oscar al miglior attore per il film L’oro di Ulisse (1997). È stato inoltre nominato all’Oscar alla migliore sceneggiatura originale per il film Easy Rider, da lui prodotto nel 1969

Peter Fonda As A Wyatt (da Easy Rider)

 

Ictus per Delon, si riposa in Svizzera


Risultati immagini per alain delon

Alain Delon, all’anagrafe Alain Fabien Maurice Marcel Delon (Sceaux, 8 novembre  1935), è un attore, regista e produttore cinematografico francese.

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cinema/2019/08/08/ictus-per-delon-si-riposa-in-svizzera_fd1a4d47-9404-4578-b3fb-73f927da203f.html

L’attore francese, Alain Delon, 83 anni, ha avuto un ictus qualche settimana fa, con una “leggera” emorragia cerebrale, e si “riposa” attualmente in una clinica della Svizzera: lo ha detto alla stampa francese il figlio, Anthony Delon, aggiungendo che le funzioni vitali dell’attore sono “perfette” e il suo “stato, secondo i medici, è stabile”.
Anthony Delon ha precisato che prima del ritiro in Svizzera il padre è stato “operato alla Pitié-Salpétriere (ospedale di Parigi, ndr.) dove è rimasto tre settimane in terapia intensiva”.

ALAIN DELON – Palme d’Or d’Honneur – Cannes 2019

Cinema, è morto Rutger Hauer


Risultati immagini per Rutger Hauer

Rutger Oelsen Hauer; (Breukelen, 23 gennaio 1944 – Beetsterzwaag, 19 luglio 2019) è stato un attore e attivista olandese.

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cinema/2019/07/24/cinema-e-morto-rutger-hauer_321897cd-6776-411f-b4dc-90362a13b0aa.html

E’ morto a 75 anni Rutger Hauer, l’attore olandese che divenne popolare in tutto il mondo per il suo ruolo in Blade Runner di Ridley Scott accanto ad Harrison Ford. Lo ha reso noto il suo agente ad esequie avvenute.

Blade Runner – Final scene, “Tears in Rain” Monologue

È morta Valentina Cortese, la signora delle scene


Risultati immagini per valentina cortese

Valentina Cortese (Milano, 1º gennaio 1923 – Milano, 10 luglio 2019) è stata un’attrice italiana.

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/teatro-danza/2019/07/10/news/valentina_cortese-230851726/

Chi le era vicino, racconta che la morte del figlio unico, Jackie Basehart, nel 2015, gioia e dolore della sua vita, sia stato il colpo più duro. “Ancora un giro di clessidra e lo raggiungo”, ripeteva Valentina Cortese con quella stessa voce morbida di quando, nel ’73, recitava Séverine, l’ironico autoritratto di star col turbante in Effetto Notte di François Truffaut. L’ultima grande diva del cinema e del teatro italiano se ne è andata a 96 anni nella sua bella casa, l’ex-conventino di piazza S. Erasmo, luogo magico di Milano dove aveva vissuto l’amore furioso e passionale con Giorgio Strehler e quello placido col marito, l’industriale farmaceutico Carlo De Angelis, che le fu devoto. Qui, la sua gloriosa parabola si era, negli ultimi tempi, fatta più triste, per l’immobilità della vecchiaia e il complesso rapporto con la nuora Tatiana: gli amici raccontano che la controllasse, filtrasse le persone che potevano vederla e che avesse sgombrato in parte la casa dei suoi amati cimeli per allontanarla dal proprio passato. La camera ardente è al Piccolo Teatro Grassi di Milano, voluta lì dal direttore Sergio Escobar, il “suo” palcoscenico, giovedì 11 luglio dalle 12 alle 19 e venerdì fino alle 10.30, seguite dai funerali alle 11 nella chiesa di San Marco. continua a leggere

Valentina Cortese intervistata sul film Via Montenapoleone

Addio a Ugo Gregoretti


articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cinema/2019/07/05/addio-a-ugo-gregoretti_36bfd6d9-4c12-4671-94ad-09d8e2fa4bc2.html

E’ morto oggi nella sua casa di Roma, Ugo Gregoretti, regista e attore. Era nato il 28 settembre 1930 a Roma.

Autore e regista di programmi e sceneggiati radiofonici e televisivi (da Le tigri di Mompracem a Il conte di Montecristo), esordisce come regista cinematografico con I nuovi angeli (1962), tratto dal libro di M. Guerrini I ventenni non sono delinquenti, opera ibrida fra documentario e finzione che, senza giudizi precostituiti e lasciando lo spettatore libero di trarre le sue conclusioni, narra di un viaggio alla scoperta della vita sociale, affettiva e lavorativa dei ventenni italiani. Dopo una partecipazione non troppo brillante a Le più belle truffe del mondo (1963), nello stesso anno dirige Omicron (1963), storia di un alieno incarnatosi in un operaio che muore per essersi troppo umanizzato, e l’episodio Il pollo ruspante, incluso in Ro.Go.Pa.G. – Laviamoci il cervello (1963), film a episodi il cui filo conduttore è il saggio di W. Packard I persuasori occulti. Finzione e documentario si ritrovano anche in Apollon, una fabbrica occupata (1969), in cui gli operai interpretano sé stessi mentre funzionari del PCI e alcuni intellettuali sono chiamati a impersonare i quadri dirigenti.

Autobiografiche, amare, esibizioniste ma allo stesso tempo pudiche, divertenti e malinconiche sono infine le disavventure di un regista impegnato nell’allestimento della Bohème raccontate in Maggio musicale (1989).

Morto Franco Zeffirelli


1560597943832.h_5.00242591

Franco Zeffirelli, all’anagrafe Gian Franco Corsi Zeffiretti (Firenze, 12 febbraio 1923 – Roma, 15 giugno 2019), è stato un regista, sceneggiatore, scenografo e politico italiano

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cinema/2019/06/15/morto-franco-zeffirelli-_86cfeb5f-b540-497f-bd1b-2b614f1019d7.html

 E’ morto Franco Zeffirelli. Il regista aveva 96 anni. “Non avrei mai voluto che arrivasse questo giorno. Franco #Zeffirelli se ne è andato questa mattina. Uno dei più grandi uomini della cultura mondiale. Ci uniamo al dolore dei suoi cari. Addio caro Maestro, Firenze non ti dimenticherà mai” scrive il sindaco Dario Nardella su twitter … continua a leggere

Non avrei mai voluto che arrivasse questo giorno. Franco se ne è andato questa mattina. Uno dei più grandi uomini della cultura mondiale. Ci uniamo al dolore dei suoi cari. Addio caro Maestro, Firenze non ti dimenticherà mai.🎈

Franco Zeffirelli

Ph. Lelli e Masotti

L'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta e spazio al chiuso

Senato e Cultura, Franco Zeffirelli premiato per la carriera dalla presidente Casellati

Vista Agenzia Televisiva Nazionale

Pubblicato il 15 giu 2019

(Agenzia Vista) Roma, 06 aprile 2019 Senato e Cultura, la Casellati premia per la carriera il maestro Zeffirelli in Senato

Zeffirelli, la passione e l’amore: Visconti e la Sicilia

La Repubblica

Pubblicato il 15 giu 2019

Intervista con il regista nel 2011, in occasione dell’omaggio del Roma film festival, sui 50 anni di carriera cinematografica. Dall’incontro con Luchino Visconti che lo portò sul set di ‘La terra trema’ e di ‘Senso’ all’ultimo film con Fanny Ardant. .  .di Chiara Ugolini. Riprese e montaggio di Alberto

‘Rocket Man’, il duetto in esclusiva di Elton John e Taron Egerton


articolo e video: https://video.repubblica.it/dossier/cannes-2019/rocket-man-il-duetto-in-esclusiva-di-elton-john-e-taron-egerton/334718/335319?ref=RHPPBT-BS-I226157669-C4-P2-S1.4-T1

Elton John e Taron Egerton sono apparsi sul red carpet di Cannes, attesissimi per la première del biopic ‘Rocketman‘ e tutti i flash sono stati per loro. Il momento più emozionante, però, è stato il duetto tra l’attore e il cantante in uno dei classici della sua carriera, ‘Rocket Man (I Think It’s Going to Be a Long, Long Time)’, brano pubblicato nel 1972 su testo del fidato paroliere Bernie Taupin, anch’esso presente al Festival. Il video in esclusiva.

Elton John & Taron Egerton Surprise Performance – Rocketman Cannes Gala Party

Cannes, Elton John sul red carpet per “Rocketman”

Cannes, 16 mag. (askanews) – Elton John protagonista a Cannes: è stato presentato ufficialmente al Grand Theatre Lumière, fuori concorso, il film “Rocketman” di Dexter Fletcher che prende il titolo da una delle canzoni più note dell’artista britannico, accreditate tra le 500 migliori di tutti i tempi dalla rivista Rolling Stone, e ripercorre la vita del rocker inglese. “Rocketman” arriverà nelle nostre sale il 30 Maggio distribuito da 20Th Century Fox Italia.

È morto Peter Mayhew, l’amato Chewbecca di Star Wars


È morto Peter Mayhew, l'amato Chewbecca di Star Wars

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2019/05/03/news/cinema_morto_peter_mayhew_chewbacca_di_star_wars-225358115/

È morto, a 74 anni in Texas, Peter Mayhew, l’attore che ha indossato i panni di  Chewbecca – o Chewbacca in lingua originale – in cinque film della saga di Star Wars. Chewbe (come veniva affettuosamente chiamato) era il peloso co-pilota di Han Solo, interpretato da Harrison Ford, sin dal primo film del 1977. continua a leggere

Visualizza l'immagine su TwitterVisualizza l'immagine su Twitter

Peter Mayhew

@TheWookieeRoars

The family of Peter Mayhew, with deep love and sadness, regrets to share the news that Peter has passed away. He left us the evening of April 30, 2019 with his family by his side in his North Texas home.

Traduzione: La famiglia di Peter Mayhew, con profondo amore e tristezza, si rammarica di condividere la notizia che Pietro è scomparso. Ci ha lasciato la sera del 30 aprile, 2019 con la sua famiglia al suo fianco nella sua casa del Texas settentrionale.

Harry e Sally, 30 anni dopo:”Uomini e donne non sono cambiati, anche se ora ci sono le app”


Una delle domande chiave a cui il film tenta di rispondere è: “Uomini e donne possono essere solo amici?”

L’amicizia tra uomo e donna… – Harry ti Presento Sally

articolo: https://video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/harry-e-sally-30-anni-dopo–uomini-e-donne-non-sono-cambiati-anche-se-ora-ci-sono-le-app/332010/332606?ref=RHPPBT-VZ-I0-C4-P17-S1.4-T1

Meg Ryan e Billy Crystal si sono ritrovati per festeggiare i 30 anni del film, uscito nelle sale statunitensi nel 1989. La commedia romantica di Rob Reiner, scritta da Nora Ephron e candidata all’Oscar per la migliore sceneggiatura originale, è stata proiettata all’apertura del Classic Film Festival di Los Angeles.

La storia è quella di due amici, uomo e donna, e del loro rapporto che si trasforma in amore nell’arco di 12 anni, sullo sfondo di New York City.

Una delle domande chiave a cui il film tenta di rispondere è: “Uomini e donne possono essere solo amici?” E anche se in questi 30 anni molte cose sono cambiate, ‘Harry ti presento Sally’ rimane un cult del genere.

https://video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/harry-e-sally-30-anni-dopo–uomini-e-donne-non-sono-cambiati-anche-se-ora-ci-sono-le-app/332010/332606

«Harry ti presento Sally» la scena cult del finto orgasmo

Harry ti presento Sally – Ci ho pensato tanto e il risultato è che ti amo

Milano, dopo dieci anni via ai lavori per il cinema Orchidea: rinasce la storica sala


articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/04/14/news/milano_cinema_orchidea_lavori_riapertura-223997462/

E’ chiuso da dieci anni, con una storia alle spalle lunga cinque secoli: adesso per la sala dello storico cinema Orchidea di via Terraggio a Milano partono i lavori di recupero e di riqualificazione, prima di un avviso pubblico per scegliere chi sarà a gestirla dopo la riapertura. L’obiettivo dell’intervento, per il quale il Comune ha stanziato 1,3 milioni di euro e che durerà un anno, è restituire ai cittadini uno spazio polivalente, offrendo un servizio aperto a tutti e valorizzando lo spazio inserito nell’immobile che fu di Lorenzo de’ Medici e che, negli ultimi anni, è stato protagonista di annunci man mano caduti nel vuoto.

Milano, dopo dieci anni via ai lavori per il cinema Orchidea: rinasce la storica sala

Milano, dopo dieci anni via ai lavori per il cinema Orchidea: rinasce la storica sala

 

 

Il restauro conservativo, che ha richiesto anche l’autorizzazione della Soprintendenza ai Beni architettonici, prevede il recupero della facciata storica e dell’antico chiostro, della sala polifunzionale con i suoi 127 posti a sedere per un utilizzo a platea per cinema o spettacoli in pedana …… continua a leggere

Terence Hill, gli 80 anni dell’antidivo passato dalle scazzottate al prete ‘forte’ Matteo


Immagine correlata

Terence Hill, pseudonimo di Mario Girotti (Venezia, 28 marzo 1939), è un  attore,  regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano.

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/tv-radio/2019/03/28/news/terence_hill-222654310/

l 29 marzo Mario Girotti, da sempre lontano dalla mondanità, festeggia il traguardo. E, con la consueta discrezione, lo fa lontano dai riflettori, immerso nella natura.

{}

Come festeggerà gli 80 anni (il 29 marzo) il divo più discreto della tv? Terence Hill odia la mondanità e anche stavolta è rimasto fedele a se stesso: “È in America, lontano dal mondo, in uno di quei paesi immersi nella natura che gli piacciono tanto”, racconta il produttore della LuxVide Luca Bernabei, che realizza Don Matteo. “Le dico solo che gli inviamo le sceneggiature all’indirizzo di un ufficio postale”. continua a leggere

{}

Oltre cento film, una carriera lunghissima e grandi successi, anche e soprattutto in coppia con Terence Hill. Bud Spencer morto a Roma a 86 anni, è stato protagonista di una stagione importante del cinema italiano. E le locandine dei suoi film sono dei veri e propri cult

Nostalgia – clip da intervista a Terence Hill negli Extra de “Il mio nome è Thomas

T.Hill & B.Spencer – David di Donatello 2010

Consegna del Premio David di Donatello 2010 alla carriera alla grandissima coppia di splendidi attori che per oltre 40 anni ci hanno allietato con indimenticabili commedie… Terence Hill e Bud Spencer! Grazie per tutto quello che ci avete voluto regalare!

 

 

E’ morto Luke Perry, il Dylan di ‘Beverly Hills 90210’


Immagine correlata

Coy Luther Perry III, conosciuto come Luke Perry (Mansfield, 11 ottobre 1966 – Burbank, 4 marzo 2019), è stato un attore statunitense noto per aver interpretato il ruolo di Dylan McKay, uno dei personaggi principali della serie televisiva Beverly Hills 90210 , e quello dell’omonimo protagonista in Jeremiah

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/tv/2019/03/04/luke-perry-died_b801f81f-4824-4dc6-a7ec-ab22007e0ccb.html

Luke Perry, il Dylan della serie cult degli anni Novanta ‘Beverly Hills, 90210‘, è morto nel pomeriggio a Los Angeles.

Giovedì scorso, l’attore era stato colpito da un ictus. Aveva 52 anni. continua a leggere

Beverly Hills 90210 – Dall’espisodio ” Una Storia Romantica “

RED LAND – BOOM IN TV, 900.000 SPETTATORI DAVANTI ALLA TV!


rosso istria censura red land

RED LAND – BOOM IN TV, 900.000 SPETTATORI DAVANTI ALLA TV!

articolo: https://www.triestecafe.it/red-land-dati-auditel-9-febbraio-2019/

Buoni ascolti ieri sera, venerdì 8 febbraio 2019, per Red Land – Rosso Istria, nonostante una contro programmazione piuttosto competitiva (la serata di Sanremo dedicato ai duetti).

Il film, trasmesso un prima di TV in prima serata su Raitre, è stato visto da 871.000 spettatori (share del 3.7%)continua a leggere

leggi anche: https://alessandro54.com/2018/11/10/red-land-rosso-istria/

Riapre a San Valentino il Cinemino


articolo: http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2019/02/04/riapre-a-san-valentino-il-cinemino_13779d59-140a-4f22-b7ec-08120cfc7e64.html

(ANSA) – MILANO, 4 FEB – Dopo oltre 100 giorni, riapre il 14 febbraio il Cinemino, il cineclub di via Seneca a Milano che era stato sequestrato ad ottobre per violazioni in materia di sicurezza. La scelta di San Valentino non è casuale ma vuole essere una “dimostrazione d’amore per il cinema”.
La struttura riapre dopo una serie di lavori di adeguamento, e continua ad avere la stessa natura di prima. Quindi per vedere i film è necessario avere la tessera dell’associazione culturale SeiSeneca, mentre il bar è ad accesso libero.
“Siamo diventati, nostro malgrado – spiegano dal cineclub -, dei luminari in materia di cinema e associazionismo tanto che un importante studio legale internazionale ci ha chiesto di poter far diventare Il Cinemino un caso di studio”.

Leggi anche:

https://alessandro54.com/2018/12/14/milano-perche-hanno-chiuso-il-cinemino-la-campagna-social-chiede-risposte/

https://alessandro54.com/2018/10/27/milano-sequestrato-il-cinemino-violate-le-norme-di-sicurezza/

https://alessandro54.com/2018/02/13/a-milano-nasce-il-cinemino/

 

MIA E IL LEONE BIANCO, l’amicizia tra una ragazzina e un leoncino in un film per tutta la famiglia


articolo: https://www.film.it/film/interviste/dettaglio/art/mia-e-il-leone-bianco-lamicizia-tra-una-ragazzina-e-un-leoncino-in-un-film-per-tutta-la-famiglia/

Arriva nei cinema italiani Mia e il leone bianco, storia di un’amicizia tra una ragazzina e un leone. Due personaggi che diventano inseparabili, al centro di un film per tutta la famiglia che cerca di educare il pubblico nel totale rispetto per la natura. Per girarlo il regista Gilles De Maistre si è preso tre anni di tempo: quello che vediamo sullo schermo è tutto vero.

Abbiamo un vero leone. Non è drogato, non è chiuso in sicurezza come al circo, non ha gli artigli tagliati. E’ completamente libero di fare quello che vuole – dichiara il regista – Quando non aveva voglia di girare allora non giravamo. E’ un leone che partecipa attivamente al film. E credo che gli sia piaciuta molto questa esperienza di vita”.

Il film è stato girato nel corso di tre anni, un tempistica che richiama il grande Boyhood di Richard Linklater. Una finestra di tempo necessaria per la produzione e per ottenere il massimo della sicurezza sul set: “Abbiamo cominciato a lavorare al film dicendo: ‘se abbiamo il minimo dubbio dobbiamo fermare le riprese e girarlo in maniera convenzionale’ – continua il regista – L’idea di base del film è che questa ragazzina cresce insieme al leone e anche nella realtà si crea un vero rapporto. continua a leggere

Mia e il leone bianco

Mia è una bambina sola. Costretta a trasferirsi in Sud-Africa per seguire i genitori che gestiscono un all’allevamento di felini, mia è una bambina sola

Mia e il leone bianco – Trailer italiano ufficiale

Nuovo anno, nuove visioni: ecco i film più attesi in arrivo nelle sale


Nuovo anno, nuove visioni: ecco i film più attesi in arrivo nelle sale

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2019/01/05/news/i_film_piu_attesi_del_2019-215766992/

Il 2019 rimescolerà le carte: oltre le novità, in ogni genere, grandi protagoniste saranno le donne. Poi, il ritorno dei colossi della regia come Scorsese, Eastwood e Bellocchio e nuove regole legate alla programmazione dei titoli. Netflix? Volerà sempre più in alto

Nel 2019 cambia lo scenario per il cinema in Italia. Tante le novità sul tappeto. Entrano in vigore nuove regole e finestre per l’uscita in sala e sulle altre piattaforme. Netflix & Co. saranno sempre più protagonisti. La stagione s’allunga: l’estate risplenderà di blockbuster e finalmente le major stanno dimostrando di credere che sia possibili allineare la programmazione italiana a quella del resto del mondo. Sarà un anno che vedrà il ritorno di autori importanti, italiani e stranieri: da Scorsese a Tarantino e Eastwood, da Bellocchio a Moretti (post Santiago, Italia), ad Amelio, Garrone, Muccino. continua a leggere

IL PRIMO RE (2019) di Matteo Rovere – Trailer Ufficiale HD

Vice – L’uomo nell’ombra. Trailer italiano ufficiale [HD]

E’ morto Ennio Fantastichini


Risultati immagini per Ennio Fantastichini

Ennio Fantastichini (Gallese, 20 febbraio 1955 – Napoli, 1° dicembre 2018) è stato un  attore italiano.

articolo: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2018/12/01/news/e_morto_a_napoli_ennio_fantastichini-213150738/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P1-S1.8-T1

È morto a Napoli all’età di 63 anni Ennio Fantastichini, attore italiano  e vincitore del David di Donatello come miglior attore non protagonista nel 2010.
Era ricoverato da due settimane, in rianimazione, al Policlinico della Federico II. Fantastichini è morto a causa di una grave emorragia cerebrale causata da una leucemia acuta, che aveva già colpito cervello, polmoni e intestino.
Classe 1955, a vent’anni si trasferisce da Fiuggi a Roma, per studiare recitazione all’Accademia d’arte drammatica. Aveva già però esordito a quindici anni a teatro. continua a leggere

Ennio Fantastichini – I titani della cultura europea

Ennio Fantastichini :: Letture da Manolis Anagnostakis :: Poesia Festival ’15

L’attore Ennio Fantastichini legge “La decisione” e “Apologia di un cittadino rispettoso della legge” del poeta greco Manolis Anagnostakis alla biblioteca MABIC di Maranello (MO) :: 27/09/2015. http://www.poesiafestival.it

1973 usciva il film: American Graffitti


American Graffiti è un film del 1973 diretto da George Lucas.

"American Graffiti", sempre cult: quel sogno lungo quarant'anni

Nel 1995 American Graffiti è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti. Nel 1998 l’American Film Institute l’ha inserito al settantasettesimo posto della classifica dei migliori cento film statunitensi di tutti i tempi, mentre dieci anni dopo, nella lista aggiornata, è salito al sessantaduesimo posto.

01 dic. 2018 – Gloria Katz: la sceneggiatrice cinematografica statunitense Gloria Katz, autrice di script per film di grande successo, è morta al Cedars-Sinai Medical Center di Los Angeles, dopo una battaglia contro un tumore, all’età di 76 anni. 

American Graffiti (1973) – Music Video – Johnny B. Goode

Riconoscimenti

  • 1974 – Premio Oscar
    • Nomination Miglior film a Francis Ford Coppola e Gary Kurtz
    • Nomination Migliore regia a George Lucas
    • Nomination Migliore attrice non protagonista a Candy Clark
    • Nomination Migliore sceneggiatura originale a George Lucas, Gloria Katz e Willard Huyck
    • Nomination Miglior montaggio a Verna Fields e Marcia Lucas
  • 1974 – Golden Globe
    • Miglior film commedia o musicale
    • Miglior attore debuttante a Paul Le Mat
    • Nomination Migliore regia a George Lucas
    • Nomination Miglior attore in un film commedia o musicale a Richard Dreyfuss
  • 1975 – Premio BAFTA
    • Nomination Miglior attrice non protagonista a Candy Clark
  • 1974 – Kansas City Film Critics Circle Award
    • Miglior film
  • 1974 – New York Film Critics Circle Award
    • Migliore sceneggiatura a George Lucas, Gloria Katz e Willard Huyck
Titolo originale American Graffiti
Paese di produzione USA
Anno 1973
Durata 110 min
Rapporto 2.35:1
Genere commedia
Regia George Lucas
Soggetto George Lucas, Gloria Katz, Willard Huyck
Sceneggiatura George Lucas, Gloria Katz, Willard Huyck
Produttore Francis Ford Coppola
Casa di produzione Lucasfilm
Distribuzione(Italia) Universal Studios
Fotografia Jan D’Alquen, Ron Eveslage
Montaggio Verna Fields, Marcia Lucas
Scenografia Dennis Clark
Costumi Aggie Guerard Rodgers
Trucco Bette Iverson

 

Schindler’s List: il nuovo trailer per il 25°anniversario


Risultati immagini per schindler's list

articolo: https://www.comingsoon.it/film/schindler-s-list-la-lista-di-schindler/35577/scheda/

Schindler’s List compie 25 anni e per festeggiare la ricorrenza, invogliare chi non conosce il film di Steven Spielberg a rivedere un capolavoro e non dimenticare una pagina oscura della storia occidentale nonché invitare alla tolleranza, alla solidarietà e alla non violenza, la Universal Pictures ha deciso riportarlo nuovamente nelle sale di Stati Uniti e Canada, facendo scrivere sul nuovo poster: “Una storia di coraggio di cui il mondo ha più che mai bisogno”

Uscito nel 1993, interpretato da Liam NeesonBen Kingsley e Ralph Fiennes e girato in uno splendido bianco e nero (tranne che per pochissime scene, fra cui quelle con la bimba dal cappotto rosso che è diventata il simbolo del film), Schindler’s List fu candidato, nel ’94, a 10 Oscar. Se ne aggiudicò 7, fra cui la statuetta per il miglior regista e il miglior film. continua a leggere

Schindler’s List 25th Anniversary – Official Trailer – In Theaters December 7

“Red Land -Rosso Istria”


Blog: https://alessandro54.myblog.it/2018/11/06/al-senato-la-conferenza-stampa-di-presentazione-del-film-red-land-rosso-istria/

L'immagine può contenere: 8 persone, persone in piedi e testo

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, nuvola e testo

https://www.facebook.com/search/str/red+land+-+rosso+istria/keywords_search

L'immagine può contenere: 3 persone, persone in piedi

L'immagine può contenere: 2 persone

 

Venice Film

Pubblicato il 6 dic 2016
ISCRIVITI 302

Intervista alla protagonista del film “ROSSO ISTRIA” (Red Land) SELENE GANDINI. L’attrice ci parla del suo personaggio NORMA COSSETTO.  #rossoistria#filmrossoistria#redland#filmredland

RED LAND (Rosso Istria) Short Trailer Dal 15 Novembre al Cinema

Siamo nel settembre del 1943, nei giorni in cui nei territori italiani martoriati dalla guerra scoppia il caos: il maresciallo Badoglio, capo del governo italiano, chiede ed ottiene l’armistizio da parte degli anglo–americani e unitamente al Re fugge da Roma, lasciando l’Italia allo sbando. L’esercito non sa più chi è il nemico e chi l’alleato. Il dramma si trasforma in tragedia per i soldati abbandonati a se stessi nei teatri di guerra ma anche e soprattutto per le popolazioni civili Istriane, Fiumane, Giuliane e Dalmate, che si trovano ad affrontare un nuovo nemico: i partigiani di Tito che avanzano in quelle terre, spinti da una furia anti-italiana. In questo drammatico contesto storico, avrà risalto la figura di Norma Cossetto, giovane studentessa istriana, laureanda all’Università di Padova, barbaramente violentata e uccisa dai partigiani titini, per la sola colpa di essere Italiana.

Director: Maximiliano Hernando Bruno Starring: Selene Gandini, Franco Nero, Sandra Ceccarelli, Diego Pagotto, Romeo Grebensek, Eleonora Bolla, Maria Vittoria Casarotti Todeschini, Carla Stella, Maximiliano Hernando Bruno, Vasco Mirandola, Monica Garavello, Gaetano Lembo, Andrea Pergolesi, Valerio Mazzucato, Simone Guerra, Alessandro Albertin, Antonio Scarpa, Sasa Sikanic, Aleksandar Tokovic, Vladimir Grigoriev, Jessica Acquavita, Cristian Renzicchi, Francesca Amodio, Valentina Bivona, Carolina Salvador, Claudio Casol, Danilo Leo Lazzarini.

‘Bohemian Rhapsody’, il biopic sui Queen campione di incassi Usa


Immagine correlata

Debutto con oltre 50 milioni di dollari nelle sale degli Stati Uniti e Canada per il film con Rami Malek nei panni di Freddie Mercury

articolo:  https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2018/11/06/news/_bohemian_rhapsody_-210903126/

Bohemian Rhapsody convince il pubblico Usa e sbanca al botteghino al debutto nella sale in nord America. Tra Stati Uniti e Canada, il biopic che racconta la storia dei Queen dal 1970 allo storico concerto ‘Live Aid’ nel 1985, ha incassato oltre 50 milioni di dollari nel primo week end di uscita. Si tratta del secondo biopic per incassi della storia dopo Straight Outta Compton nel 2015, il film sui N.W.A., uno dei gruppi rap più importanti di sempre che all’epoca superò i 60 milioni di dollari negli Usa. continua a leggere

Bohemian Rhapsody | Trailer Ufficiale HD | 20th Century Fox 2018

THE STORY OF BOHEMIAN RHAPSODY

Il 31 Ottobre 1975 vedeva la luce quel capolavoro che è Bohemian Rhapsody. E questa è la sua storia...

Queen – Live at Wembley Stadium 1986

E’ morto Francis Lai, scrisse la colonna sonora di ‘Love Story


L’autore di uno dei temi da film più famosi della storia del cinema, vincitore dell’Oscar, aveva 86 anni. Firmò anche la musica di ‘Un uomo, una donna’ di Lelouch

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2018/11/07/news/morto_francis_lai_colonna_sonora_love_story-211054161/

E’ probabilmente una delle colonne sonore più celebri della storia del cinema e l’uomo che l’ha composta è morto oggi a 86 anni. Si tratta di Francis Lai, compositore e musicista francese, che per il tema di Love Story vinse un Oscar nel 1970. Lai aveva anche composto un’altra famosa colonna sonora, quella per Un uomo, una donna diretto nel 1966 da Claude Lelouche, Palma d’Oro al Festival di Cannes, quattro nomination e due Oscar. continua a leggere

Love Story! Uno dei film più romantici e famosi della storia.

Un uomo e una donna, 1966, film cult di Claude Lelouch, Palma d’Oro a Cannes e Oscar come miglior film straniero, con una coppia mitica Jean-Louis Trintignant e Anouk Aimée. Musica melodiosa di Francis Lai.

Cinquant’anni fa le procure sequestrarono il film “Teorema” di Pasolini – Il Post


«Per oscenità e per le diverse scene di amplessi carnali, alcune delle quali particolarmente lascive e libidinose, e per i rapporti omosessuali»

— Leggi su www.ilpost.it/2018/09/13/teorema-pasolini-sequestro/

È morta Margot Kidder, addio a Lois Lane


la compagna del ‘Superman’ Christopher Reeve

Immagine correlata

Margaret Ruth “Margot” Kidder (Yellowknife, 17 ottobre 1948 – Livingston, 13 maggio 2018) è stata un’attrice  canadese naturalizzata  statunitense.

articolo: http://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2018/05/14/news/margot_kidder-196403361/

L’attrice, 69 anni, è morta domenica 13 maggio nella sua abitazione di Livingston, negli Stati Uniti. Dopo il successo con il blockbuster firmato da Richard Donner. Nel 1996 le viene diagnosticato un grave disturbo bipolare che la allontana dal cinema.

Clark Kent meets Lois Lane – Superman (1978)

Addio a Vittorio Taviani e Miloš Forman


articolo: http://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2018/04/15/news/e_morto_vittorio_taviani_con_il_fratello_paolo_tra_i_maestri_del_cinema_italiano-193924289/

Immagine correlata

Vittorio Taviani  San Miniato, 20 settembre 1929 – Roma, 15 aprile 2018

Aveva 88 anni ed era malato da tempo, con il fratello Paolo ha firmato capolavori della storia del cinema italiano, da Padre Padrone (Palma d’oro a Cannes nel ’77) a La Notte di San Lorenzo a Caos fino a Cesare deve morire (Orso d’oro a Berlino).

Immagine correlata

Onorificenze

Grand'Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Grand’Ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica Italiana
  — Roma, 30 maggio 2001. Di iniziativa del Presidente della Repubblica.
Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore Ordine al Merito della Repubblica Italiana
— Roma, 2 giugno 1995. Su proposta della Presidenza del Consiglio dei ministri

Premi e riconoscimenti

  • David di Donatello 1978 – David speciale per Padre padrone
  • David di Donatello 1983 – Miglior film per La notte di San Lorenzo
  • David di Donatello 1983 – Miglior regia per La notte di San Lorenzo
  • David di Donatello 1985 – Miglior sceneggiatura per Kaos
  • David di Donatello 2012 – Miglior film per Cesare deve morire
  • David di Donatello 2012 – Miglior regia per Cesare deve morire
  • David di Donatello 2016 – Premio alla carriera
  • Festival di Venezia 1986 – Leone d’oro alla carriera
  • Festival di Cannes 1977 – Palma d’oro per Padre padrone
  • Festival di Cannes 1982 – Gran Premio speciale della giuria per La notte di San Lorenzo
  • Festival di Berlino 2012 – Orso d’oro per Cesare deve morire
  • Nastri d’argento 1978 – Miglior regia per Padre padrone
  • Nastri d’argento 1983 – Miglior regia per La notte di San Lorenzo
  • Nastri d’argento 1985 – Miglior sceneggiatura per Kaos
  • Nastri d’argento 2012 – Nastro d’argento dell’anno per Cesare deve morire
  • Globo d’oro 1984 – Miglior film per La notte di San Lorenzo
  • Globo d’oro 1985 – Miglior film per Kaos
  • Globo d’oro alla carriera 2005
  • Efebo d’oro 2007 per La masseria delle allodole
  • Laurea Honoris Causa in “Cinema, teatro, e produzione multimediale” conferita dalla facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Pisa nel 2008
  • Premio Federico Fellini 8 1/2 per l’eccellenza artistica al Bif&st di Bari nel 2011

Morto Miloš Forman

articolo: http://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2018/04/14/news/e_morto_milos_forman-193833358/

Risultati immagini per Miloš Forman

Miloš Forman , nome d’arte di Jan Tomáš Forman  (Čáslav, 18 febbraio 1932 – Danbury, 13 aprile 2018) è stato un regista,  sceneggiatore  e attore ceco con cittadinanza statunitense.

Miloš Forman di origine ceca, vincitore due premi Oscar, scomparso a 86 anni dopo una breve malattia.

Vincitore di due premi Oscar come miglior regista nel 1976 per Qualcuno volò sul nido del cuculo e nel 1985 Amadeus, per i quali vinse anche due Golden Globe. A questi se ne aggiunge un terzo, vinto nel 1996, per Larry Flynt – Oltre lo scandalo

Riconoscimenti:

Premio Oscar

  • 1967 – Nomination miglior film straniero per Gli amori di una bionda
  • 1969 – Nomination miglior film straniero per Fuoco ragazza mia!
  • 1976 – Miglior regista per Qualcuno volò sul nido del cuculo
  • 1985 – Miglior regista per Amadeus
  • 1997 – Nomination miglior regista per Larry Flint – Oltre lo scandalo

Golden Globe

  • 1974 – Miglior documentario per Ciò che l’occhio non vede
  • 1976 – Miglior regista per Qualcuno volò sul nido del cuculo
  • 1982 – Nomination miglior regista per Ragtime
  • 1985 – Miglior regista per Amadeus
  • 1997 – Miglior regista per Larry Flint – Oltre lo scandalo

Festival

  • 1964:Festival di Locarno: Vela d’oro
  • 1971:Festival di Cannes: Grand Prix Speciale della Giuria
  • 1997:Festival di Berlino: Orso d’Oro
  • 1999:Festival di Berlino: Orso d’argento per il miglior regista
  • 2009:Festival di Reykjavík: Premio alla carriera
  • 2010: Festival di Lione: Premio Lumière alla carriera