Archivi categoria: Cinema

È morto John Saxon, attore di horror e western tra Hollywood e Cinecittà


images

John Saxon, nome d’arte di Carmine Orrico (New York, 5 agosto 1936 – Murfreesboro,   25 luglio 2020), è stato un attore statunitense, famoso per la partecipazione in svariati polizieschi all’italiana durante gli anni settanta.

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2020/07/26/news/e_morto_john_saxon_tra_hollywood_e_cinecitta_-262910498/https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2020/07/26/news/e_morto_john_saxon_tra_hollywood_e_cinecitta_-262910498/

È morto a 83 anni John Saxon, attore di origini italiane noto per i suoi ruoli in diversi spaghetti western e poliziotteschi girati a Cinecittà negli anni 70 e per gli horror, tra cui la saga Nightmare. Ha lavorato anche in Tenebre (1982) di Dario Argento. Ad annunciare la scomparsa è stata la moglie Gloria: è morto per le complicazioni di una polmonite a Murfreesboro, nel Tennessee.  continua a leggere

Morta di cancro Kelly Preston, la moglie di John Travolta


articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2020/07/13/news/morta_di_cancro_kelly_preston_la_moglie_di_john_travolta-261788457/?ref=RHPPTP-BH-I261716300-C12-P8-S4.4-T1

preston-400x212

È morta di cancro a soli 57 anni Kelly Preston, moglie di John Travolta, che ne ha dato l’annuncio su Instagram: “Con il cuore pesante vi informo che la mia bellissima moglie Kelly ha perso la sua battaglia di due anni con il cancro al seno” scrive l’attore nel post insieme a una foto della moglie sorridente. “Ha combattuto una coraggiosa lotta con l’amore e il sostegno di tante persone. La mia famiglia e io saremo per sempre grati ai suoi dottori e infermieri del Md Anderson Cancer Center, tutti i centri medici che l’hanno aiutata, così come i suoi molti amici e le persone care che sono state al suo fianco. L’amore e la vita di Kelly saranno sempre ricordati. Mi prenderò un po’ di tempo per stare con i miei figli che hanno perso la madre, quindi perdonatemi in anticipo se non ci sentiremo per un po’. Ma sappiate che sentirò il vostro amore nelle settimane e nei mesi a venire. Tutto il mio amore, JT”.

View this post on Instagram

It is with a very heavy heart that I inform you that my beautiful wife Kelly has lost her two-year battle with breast cancer. She fought a courageous fight with the love and support of so many.  My family and I will forever be grateful to her doctors and nurses at MD Anderson Cancer Center, all the medical centers that have helped, as well as her many friends and loved ones who have been by her side. Kelly’s love and life will always be remembered. I will be taking some time to be there for my children who have lost their mother, so forgive me in advance if you don’t hear from us for a while.  But please know that I will feel your outpouring of love in the weeks and months ahead as we heal. All my love, JT

A post shared by John Travolta (@johntravolta) on

Coronavirus, addio all’attore canadese Nick Cordero


images

Nick Cordero, all’anagrafe Nicholas Eduardo Alberto Cordero (Hamilton, 17 settembre 1978 – Los Angeles, 5 luglio 2020) è stato un attore canadese, attivo in campo televisivo, teatrale e cinematografico e noto soprattutto come interprete di musical a Broadway.

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2020/07/06/news/coronavirus_addio_all_attore_canadese_nick_cordero-261141518/

È morto a causa del Covid-19 l’attore canadese Nick Cordero. Ne ha dato l’annuncio la moglie, Amanda Kloots: “Dio ha un altro angelo in paradiso adesso”, ha scritto in un post su Instagram. Cordero, 41 anni, è deceduto a causa di gravi complicazioni sorte dopo aver contratto il coronavirus.

Era ricoverato all’ospedale Cedars-Sinai di Los Angeles, in California, da oltre 90 giorni, e i medici lo avevano sottoposto a ventilazione meccanica, dopo un mini-ictus, una serie di coaguli di sangue e infezioni. Gli era stato impiantato un pacemaker temporaneo, aveva subito l’amputazione della gamba destra, una tracheotomia e i medici stavano valutando anche l’ipotesi di un doppio trapianto polmonare. L’attore è ricordato soprattutto per aver ottenuto una candidatura al Tony Award e aver partecipato a musical come “Waitress“, “A Bronx Tale” e “Pallottole su Broadway.  continua a leggere

Addio a Joel Schumacher


Addio a Joel Schumacher, ha diretto due capitoli della saga di Batman e ‘Ragazzi perduti’

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2020/06/22/news/addio_a_joel_schumacher_ha_diretto_due_capitoli_della_saga_di_batman_e_ragazzi_perduti_-259911176/

Aveva 80 anni. Dopo Tim Burton, fu scelto per girare due film dedicati al Cavaliere Oscuro. Tra i suoi film più famosi, ‘Un giorno di ordinaria follia’. Era malato di cancro

Joel Schumacher, conosciuto soprattutto per i suoi ultimi lavori, Batman Forever e Batman e Robin, è morto all’età di 80 anni. Era da tempo malato di tumore. A darne l’annuncio un suo portavoce, che si trovava con lui questa mattina a New York.

Nato a nella Grande Mela il 29 agosto 1939 da madre svedese di fede ebraica e da padre americano praticante battista, cresce in una famiglia molto religiosa che però gli permette di seguire i propri interessi: il giovane Schumacher si iscrive così alla Parsons School of Design, attratto da tutto ciò che riguarda l’arte e l’estetica.

Seduti in sala senza mascherina, si torna al cinema


articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cinema/2020/06/12/esercenti-con-nuove-norme-si-a-riapertura-cinema-dal-15_ba5eb02e-2363-42dd-9699-bd7811b31636.html

cinema.jpg

Dopo l’allarme lanciato dagli esercenti e dal presidente dell’Anica Francesco Rutelli sulle norme per le riaperture dei cinema giudicate “astruse”, tanto da impedire alla maggior parte delle sale di riaccendere gli schermi (la ripartenza comunque sarà graduale, ndr), arrivano buone notizie per il settore dalle linee guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative, allegate al Dpcm dell’11 giugno. Ci sono infatti modifiche su alcuni dei punti più contestati dagli operatori, come la norma che prevedeva la mascherina per tutto il tempo anche in sala.

Ora, nella scheda tecnica per cinema e spettacoli dal vivo, si spiega che tutti gli spettatori devono indossare la mascherina “dall’ingresso fino al raggiungimento del posto (per i bambini valgono le norme generali) e comunque ogni qualvolta ci si allontani dallo stesso, incluso il momento del deflusso”. Sarà quindi permesso toglierla una volta seduti e di conseguenza sarà possibile consumare in sala i prodotti acquistati nei punti ristoro, che possono essere riaperti, sempre nel rispetto delle norme di sicurezza. In sala (dove si potranno avere fino a 200 spettatori) va mantenuto “almeno 1 metro di separazione tra gli utenti, ad eccezione dei componenti dello stesso nucleo familiare o conviventi o per le persone che in base alle disposizioni vigenti non siano soggette al distanziamento interpersonale”. continua a leggere

Gregory Tyree Boyce, attore di ‘Twilight’, trovato morto insieme alla fidanzata


download

Gregory Tyree Boyce (5 dicembre 1989 – Las Vegas, 13 maggio 2020) è stato un attore statunitense. 

Gregory Tyree Boyce è nato in California, dove ha passato la sua infanzia. Nel 2008 interpreta il ruolo di Tyler in Twilight. Nel 2018 recita nel video del singolo musicale Apocalypse di Trevor Jackson. Nel 2010 è diventato padre di una bambina. Il 13 maggio 2020 è stato ritrovato senza vita nella sua casa di Las Vegas insieme alla sua fidanzata Natalie Adepoju.

Gregory Tyree Boyce, attore di ‘Twilight’, trovato morto insieme alla fidanzata

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/people/2020/05/19/news/gregory_tyree_boyce_trovato_morto_insieme_alla_fidanzata-257054392/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P12-S1.8-T1

download

Gregory Tyree Boyce, giovane attore apparso nella saga di Twilight, è stato trovato morto insieme alla fidanzata Natalie Adepoju. I corpi senza vita di Boyce, 30 anni, e della compagna, 27 anni, sono stati trovati all’interno del loro appartamento in un condominio di Las Vegas. La causa della morte di entrambi non è stata ancora precisata e sono in corso le indagini da parte della polizia: nell’abitazione sarebbe stata trovata “polvere bianca”. L’attore lascia la madre, Lysa Wayne, e la figlia Alaya, 10 anni, avuta da una precedente relazione. Natalie Adepoju lascia il figlio Egypt.

Il decesso della coppia risale a mercoledì 13 maggio ma la notizia è stata pubblicata dalla stampa americana solo oggi. A dare l’allarme è stata una cugina dell’attore che, sapendo che Boyce doveva andare a Los Angeles, si è insospettita quando ha visto la sua auto parcheggiata davanti a casa. Dopo aver chiamato più volte Boyce e senza ricevere risposta, ha avvisato i soccorsi e la polizia, che hanno fatto la macabra scoperta. continua a leggere

È morto Michel Piccoli: ……


images

Jacques Daniele Michel Piccoli (Parigi, 27 dicembre 1925 – Saint-Philbert-sur-Risle, 12 maggio 2020) è stato un attore, regista, sceneggiatore e produttore cinematografico francese.

È morto Michel Piccoli: aveva 94 anni, da Ferreri a Moretti, ha lavorato con tutti i più grandi

articolo: https://www.corriere.it/spettacoli/20_maggio_18/morto-michel-piccoli-aveva-94-anni-ferreri-moretti-ha-lavorato-tutti-piu-grandi-ef28fcd6-98f8-11ea-8e5b-51a0b6bd4de9.shtml

Il grande attore francese è scomparso il 12 maggio, ma la notizia è stata data il 18

Con un annuncio all’Agenzia France Press fatto dai suoi familiari, il mondo ha saputo della morte di Michel Piccoli. Aveva 94 anni (il prossimo compleanno sarebbe stato il 27 dicembre) e se ne è andato dopo aver interpretato 233 film. Così almeno testimoniano i certosini compilatori dell’International Movie Data Base in un elenco dove brillano alcuni dei più grandi registi della storia del cinema, da Buñuel a Godard, da Ferreri a Hitchcock, da Sautet a Moretti, da Rivette a Manoel de Oliveira.  continua a leggere

Habemus Papam

È morta Lucia Bosé. La ragazza di piazza di Spagna amata da Visconti e Antonioni


{}

Lucia Bosè, pseudonimo di Lucia Borloni (Milano, 28 gennaio 1931 – Segovia, 23 marzo 2020), è stata un’attrice italiana naturalizzata spagnola, eletta Miss Italia 1947.

Insieme a Silvana Pampanini, Gina Lollobrigida e Sophia Loren è stata una delle prime maggiorate del cinema italiano.

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2020/03/23/news/lucia_bose_-252074470/?ref=RHPPTP-BL-I252075669-C12-P1-S1.4-T1

L’attrice, ricoverata in ospedale a Segovia per una polmonite, aveva da poco compiuto 89 anni. Miss Italia nel ’47, fu scoperta da Visconti dietro il bancone di una pasticceria

È stata Miss Italia del ’47, la “ragazza di piazza di Spagna”, moglie del torero Dominguin, madre di Miguel che scelse il cognome della mamma per la sua carriera di cantante. Lucia Bosé è morta a 89 anni per una polmonite, una vita dedicata allo spettacolo, al cinema sotto la direzione di registi come Antonioni, Fellini, Emmer, i fratelli Taviani. L’annuncio arriva dal figlio che scrive “è già nel migliore dei posti”

È morto Kirk Douglas


Risultato immagini per Kirk douglas

Kirk Douglas, nato Issur Danielovitch e noto anche come Isadore Demsky (Amsterdam, 9 dicembre 1916 – 5 febbraio 2020), è stato un attore e produttore cinematografico statunitense.

Nel 1999 l’American Film Institute lo inserì al 17º posto tra le più grandi star della storia del cinema statunitense.

È il padre dell’attore Michael Douglas e del produttore Joel Douglas, nonché nonno di Cameron Douglas.

È morto Kirk Douglas, il centenario eroe del cinema

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2020/02/06/news/kirk_douglas-162412296/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P1-S1.8-T1

Aveva 103 anni. Novanta titoli tra i quali l’iconico Spartaco, tre candidature all’Academy Award e un Oscar onorario alla carriera

Ne ha fatta di strada “il figlio dello straccivendolo” (così è intitolata la sua autobiografia, pubblicata nel 1988 da Simon & Schuster) da quando, il 9 dicembre di cento tre anni fa, vide la luce ad Amsterdam, cittadina dello stato di New York. È morto il leggendario attore di Hollywood Kirk Douglas, l’annuncio è stato dato dal figlio Michael Douglas che ha scritto: “Con immensa tristezza che io e i miei fratelli dobbiamo annunciare che Kirk Douglas ci ha lasciato a 103 anni”. continua a leggere

View this post on Instagram

It is with tremendous sadness that my brothers and I announce that Kirk Douglas left us today at the age of 103. To the world he was a legend, an actor from the golden age of movies who lived well into his golden years, a humanitarian whose commitment to justice and the causes he believed in set a standard for all of us to aspire to. But to me and my brothers Joel and Peter he was simply Dad, to Catherine, a wonderful father-in-law, to his grandchildren and great grandchild their loving grandfather, and to his wife Anne, a wonderful husband. Kirk's life was well lived, and he leaves a legacy in film that will endure for generations to come, and a history as a renowned philanthropist who worked to aid the public and bring peace to the planet. Let me end with the words I told him on his last birthday and which will always remain true. Dad- I love you so much and I am so proud to be your son. #KirkDouglas

A post shared by Michael Douglas (@michaelkirkdouglas) on

Traduzione – È con tremenda tristezza che io e i miei fratelli annunciamo che Kirk Douglas ci ha lasciato oggi all’età di 103 anni. Per il mondo era una leggenda, un attore dell’età d’oro dei film che viveva bene nei suoi anni d’oro, un umanitario il cui l’impegno per la giustizia e le cause in cui ha creduto hanno fissato uno standard a cui tutti aspiriamo.

Ma per me, i miei fratelli Joel e Peter era semplicemente papà, per Catherine, un meraviglioso suocero, per i suoi nipoti e pronipote, il loro nonno amorevole, e per sua moglie Anne, un marito meraviglioso.

La vita di Kirk è stata ben vissuta, e lascia un’eredità nel film che durerà per le generazioni a venire, e una storia come un famoso filantropo che ha lavorato per aiutare il pubblico e portare la pace sul pianeta.

Vorrei concludere con le parole che gli ho detto durante il suo ultimo compleanno e che rimarranno sempre vere. Papà, ti amo così tanto e sono così orgoglioso di essere tuo figlio. #KirkDouglas

Kirk Douglas, 103 anni da Oscar

Spartacus Official Trailer #1 – Kirk Douglas, Laurence Olivier Movie (1960)

Kirk Douglas oggi compie 103 anni


Risultati immagini per Kirk Douglas

Kirk Douglas festeggia 103 anni insieme alla moglie Annie, 100 anni

Kirk Douglas, nato Issur Danielovitch e noto anche come Isadore Demsky (Amsterdam,  nello stato di New York, 9 dicembre 1916), è un  attore e produttore cinematografico statunitense.

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2019/12/09/news/kirk_douglas_oggi_compie_103_anni_-242994988/

“Il segreto della mia longevità? Interessati al prossimo. Così non ti annoi, e non annoi gli altri” diceva alcuni anni fa Kirk Douglas. Bastasse così poco. Il leggendario attore, novanta titoli tra i quali l’iconico Spartaco, tre candidature all’Academy Award e un Oscar onorario alla carriera, compie oggi 103 anni. 

I primi auguri vengono dal nipote Cameron Douglas, figlio di Michael, che su Twitter scrive: “Buon compleanno Nonno, tu sei un regalo per il mondo; una luce che ti guida e una fonte di ispirazione per me. Ti voglio bene”.  Tra le ultime apparizioni di Douglas senior c’è stata quella lo scorso anno in occasione della stella sulla Walk of Fame che è stata tributata a suo figlio Michael, mentre nello scorso agosto tutta la famiglia aveva posato per uno scatto, compresa la moglie Anne Buydens, con cui è sposato dal 1954, e che ha 100 anni.

Kirk Douglas con il figlio Michael e il nipote Cameron

Giorgio Tirabassi colpito da malore


Risultati immagini per Giorgio Tirabassi

Giorgio Tirabassi colpito da malore durante la presentazione del suo film

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2019/11/01/news/giorgio_tirabassi_colpito_da_infarto_durante_la_presentazione_del_suo_film-240049126/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P1-S1.8-T1

images.jpg

L’ATTORE e regista Giorgio Tirabassi è stato colto da un malore improvviso a Civitella Alfedena (L’Aquila), alle 21 di venerdì 1 novembre. Tirabassi, 59 anni, era al Centro Congressi dove è stato inizialmente soccorso e poi trasportato in ospedale. All’origine del malore un probabile infarto secondo ricostruzioni locali.

Oscar alla carriera a Lina Wertmüller: “Premio maschilista, perché non lo chiamiamo Anna?”


articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2019/10/27/news/oscar_alla_carriera_a_lina_wertmuller_un_emozione_fortissima_-239657160/

LOS ANGELES – “Cominciamo dal fatto che già questo Oscar è una cosa molto maschile, perché non facciamo un Oscar femminile, e lo chiamiamo Anna?”, ha esordito Lina Wertmüller nel ricevere il premio alla carriera, 42 anni dopo aver segnato la storia del cinema diventando la prima donna a venir candidata alla statuetta per la miglior regia.

Si era capito fin dall’inzio che sarebbe stata lei la vera star della serata, ai Governors’ Awards, consegnati nella Ray Dolby Ballroom di Los Angeles, quando, al primo annuncio del suo nome, il pubblico era esploso in un coro, “Lina, Lina, Lina”. Il suo Oscar è arrivato per ultimo, dopo quelli alla carriera per David Lynch Wes Studi, il primo indiano americano a ricevere la statuetta, e dopo il premio umanitario Jean Hersholt a Geena Davis per il suo lavoro per l’eguaglianza di genere. continua a leggere

Oscar a Lina Wertmuller: perché al maschile? Chiamiamolo Anna

 

È morto Carlo Croccolo, l’alter ego di Totò


1570871587_921.jpg

Carlo Croccolo (Napoli, 9 aprile 1927 – Napoli, 12 ottobre 2019) è stato un attore,  doppiatore, regista e sceneggiatore italiano.

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2019/10/12/news/carlo_croccolo-238328687/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P5-S1.8-T1

“Questa mattina, alle prime luci dell’alba, si è spento il maestro Carlo Croccolo“: un breve post su Facebook annuncia la scomparsa dell’attore napoletano. Aveva 92 anni. “Ha vissuto una vita straordinaria come straordinario è stato il suo talento” prosegue il breve messaggio. Croccolo ha lavorato nel cinema sin dagli anni Cinquanta accanto ai più grandi comici italiani, da Totò Eduardo De Filippo, in oltre cento film. Ha vinto un David di Donatello nel 1989 per la sua interpretazione di ‘O re, il film storico di Luigi Magni. È stato anche il padre della sposa in Tre uomini e una gamba (1997) con Aldo, Giovanni e Giacomo. I funerali si terranno a Napoli domenica 13 ottobre alle 16 presso la Chiesa San Ferdinando. continua a leggere

È morto Carlo Delle Piane, 110 film in 70 anni di carriera


 

generiche-89434.660x368.jpg

Carlo Delle Piane (Roma, 2 febbraio 1936 – Roma, 23 agosto 2019) è stato un attore italiano.

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2019/08/24/news/morto_carlo_delle_piane-234220304/?ref=RHPPLF-BH-I234220555-C8-P5-S1.8-F4

È morto a Roma all’età di 83 anni Carlo Delle Piane. Ne dà notizia la moglie, Anna Crispino. L’attore aveva da poco festeggiato i 70 anni di carriera, durante i quali aveva lavorato con alcuni dei più importanti registi e attori, ricordando i molteplici successi al fianco di Alberto Sordi, Aldo Fabrizi, Totò, De Sica e molti altri ancora, fino al fortunatissimo decennio con Pupi Avati. continua a leggere

Carlo Delle Piane – Regalo Di Natale – scene principali

E’ morto Peter Fonda, icona di Easy Rider


peter-fonda-in-easy-rider-art-silk-stampa

Peter Henry Fonda (New York, 23 febbraio 1940 – Los Angeles, 16 agosto 2019) è stato un attore e regista statunitense.

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2019/08/17/e-morto-peter-fondaicona-di-easy-rider_237f3e7a-2c7d-4ca5-b41f-1ca7a605be0e.html

(ANSA) – NEW YORK, 17 agosto 2019 – E’ morto a Los Angeles Peter Fonda. Aveva 79 anni. Due volte nominato all’Oscar, Peter Fonda è il leggendario interprete di ‘Easy Rider’, il film che ha segnato una generazione. Fonda, che è deceduto nella sua abitazione, era figlio di Henry Fonda e fratello di Jane Fonda.

Jane Fonda e il fratello Peter Fonda

012709+Jane+Peter+Fonda

Fa parte di una grande famiglia di attori; è figlio dell’attore Henry Fonda e fratello di Jane, nonché padre dell’attrice Bridget.

Ha ricevuto il Golden Globe per il miglior attore in un film drammatico e la nomination all’Oscar al miglior attore per il film L’oro di Ulisse (1997). È stato inoltre nominato all’Oscar alla migliore sceneggiatura originale per il film Easy Rider, da lui prodotto nel 1969

Peter Fonda As A Wyatt (da Easy Rider)

 

Ictus per Delon, si riposa in Svizzera


Risultati immagini per alain delon

Alain Delon, all’anagrafe Alain Fabien Maurice Marcel Delon (Sceaux, 8 novembre  1935), è un attore, regista e produttore cinematografico francese.

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cinema/2019/08/08/ictus-per-delon-si-riposa-in-svizzera_fd1a4d47-9404-4578-b3fb-73f927da203f.html

L’attore francese, Alain Delon, 83 anni, ha avuto un ictus qualche settimana fa, con una “leggera” emorragia cerebrale, e si “riposa” attualmente in una clinica della Svizzera: lo ha detto alla stampa francese il figlio, Anthony Delon, aggiungendo che le funzioni vitali dell’attore sono “perfette” e il suo “stato, secondo i medici, è stabile”.
Anthony Delon ha precisato che prima del ritiro in Svizzera il padre è stato “operato alla Pitié-Salpétriere (ospedale di Parigi, ndr.) dove è rimasto tre settimane in terapia intensiva”.

ALAIN DELON – Palme d’Or d’Honneur – Cannes 2019

Cinema, è morto Rutger Hauer


Risultati immagini per Rutger Hauer

Rutger Oelsen Hauer; (Breukelen, 23 gennaio 1944 – Beetsterzwaag, 19 luglio 2019) è stato un attore e attivista olandese.

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cinema/2019/07/24/cinema-e-morto-rutger-hauer_321897cd-6776-411f-b4dc-90362a13b0aa.html

E’ morto a 75 anni Rutger Hauer, l’attore olandese che divenne popolare in tutto il mondo per il suo ruolo in Blade Runner di Ridley Scott accanto ad Harrison Ford. Lo ha reso noto il suo agente ad esequie avvenute.

Blade Runner – Final scene, “Tears in Rain” Monologue

È morta Valentina Cortese, la signora delle scene


Risultati immagini per valentina cortese

Valentina Cortese (Milano, 1º gennaio 1923 – Milano, 10 luglio 2019) è stata un’attrice italiana.

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/teatro-danza/2019/07/10/news/valentina_cortese-230851726/

Chi le era vicino, racconta che la morte del figlio unico, Jackie Basehart, nel 2015, gioia e dolore della sua vita, sia stato il colpo più duro. “Ancora un giro di clessidra e lo raggiungo”, ripeteva Valentina Cortese con quella stessa voce morbida di quando, nel ’73, recitava Séverine, l’ironico autoritratto di star col turbante in Effetto Notte di François Truffaut. L’ultima grande diva del cinema e del teatro italiano se ne è andata a 96 anni nella sua bella casa, l’ex-conventino di piazza S. Erasmo, luogo magico di Milano dove aveva vissuto l’amore furioso e passionale con Giorgio Strehler e quello placido col marito, l’industriale farmaceutico Carlo De Angelis, che le fu devoto. Qui, la sua gloriosa parabola si era, negli ultimi tempi, fatta più triste, per l’immobilità della vecchiaia e il complesso rapporto con la nuora Tatiana: gli amici raccontano che la controllasse, filtrasse le persone che potevano vederla e che avesse sgombrato in parte la casa dei suoi amati cimeli per allontanarla dal proprio passato. La camera ardente è al Piccolo Teatro Grassi di Milano, voluta lì dal direttore Sergio Escobar, il “suo” palcoscenico, giovedì 11 luglio dalle 12 alle 19 e venerdì fino alle 10.30, seguite dai funerali alle 11 nella chiesa di San Marco. continua a leggere

Valentina Cortese intervistata sul film Via Montenapoleone

Addio a Ugo Gregoretti


articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cinema/2019/07/05/addio-a-ugo-gregoretti_36bfd6d9-4c12-4671-94ad-09d8e2fa4bc2.html

E’ morto oggi nella sua casa di Roma, Ugo Gregoretti, regista e attore. Era nato il 28 settembre 1930 a Roma.

Autore e regista di programmi e sceneggiati radiofonici e televisivi (da Le tigri di Mompracem a Il conte di Montecristo), esordisce come regista cinematografico con I nuovi angeli (1962), tratto dal libro di M. Guerrini I ventenni non sono delinquenti, opera ibrida fra documentario e finzione che, senza giudizi precostituiti e lasciando lo spettatore libero di trarre le sue conclusioni, narra di un viaggio alla scoperta della vita sociale, affettiva e lavorativa dei ventenni italiani. Dopo una partecipazione non troppo brillante a Le più belle truffe del mondo (1963), nello stesso anno dirige Omicron (1963), storia di un alieno incarnatosi in un operaio che muore per essersi troppo umanizzato, e l’episodio Il pollo ruspante, incluso in Ro.Go.Pa.G. – Laviamoci il cervello (1963), film a episodi il cui filo conduttore è il saggio di W. Packard I persuasori occulti. Finzione e documentario si ritrovano anche in Apollon, una fabbrica occupata (1969), in cui gli operai interpretano sé stessi mentre funzionari del PCI e alcuni intellettuali sono chiamati a impersonare i quadri dirigenti.

Autobiografiche, amare, esibizioniste ma allo stesso tempo pudiche, divertenti e malinconiche sono infine le disavventure di un regista impegnato nell’allestimento della Bohème raccontate in Maggio musicale (1989).

Morto Franco Zeffirelli


1560597943832.h_5.00242591

Franco Zeffirelli, all’anagrafe Gian Franco Corsi Zeffiretti (Firenze, 12 febbraio 1923 – Roma, 15 giugno 2019), è stato un regista, sceneggiatore, scenografo e politico italiano

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cinema/2019/06/15/morto-franco-zeffirelli-_86cfeb5f-b540-497f-bd1b-2b614f1019d7.html

 E’ morto Franco Zeffirelli. Il regista aveva 96 anni. “Non avrei mai voluto che arrivasse questo giorno. Franco #Zeffirelli se ne è andato questa mattina. Uno dei più grandi uomini della cultura mondiale. Ci uniamo al dolore dei suoi cari. Addio caro Maestro, Firenze non ti dimenticherà mai” scrive il sindaco Dario Nardella su twitter … continua a leggere

Non avrei mai voluto che arrivasse questo giorno. Franco se ne è andato questa mattina. Uno dei più grandi uomini della cultura mondiale. Ci uniamo al dolore dei suoi cari. Addio caro Maestro, Firenze non ti dimenticherà mai.🎈

Franco Zeffirelli

Ph. Lelli e Masotti

L'immagine può contenere: 1 persona, persona seduta e spazio al chiuso

Senato e Cultura, Franco Zeffirelli premiato per la carriera dalla presidente Casellati

Vista Agenzia Televisiva Nazionale

Pubblicato il 15 giu 2019

(Agenzia Vista) Roma, 06 aprile 2019 Senato e Cultura, la Casellati premia per la carriera il maestro Zeffirelli in Senato

Zeffirelli, la passione e l’amore: Visconti e la Sicilia

La Repubblica

Pubblicato il 15 giu 2019

Intervista con il regista nel 2011, in occasione dell’omaggio del Roma film festival, sui 50 anni di carriera cinematografica. Dall’incontro con Luchino Visconti che lo portò sul set di ‘La terra trema’ e di ‘Senso’ all’ultimo film con Fanny Ardant. .  .di Chiara Ugolini. Riprese e montaggio di Alberto

‘Rocket Man’, il duetto in esclusiva di Elton John e Taron Egerton


articolo e video: https://video.repubblica.it/dossier/cannes-2019/rocket-man-il-duetto-in-esclusiva-di-elton-john-e-taron-egerton/334718/335319?ref=RHPPBT-BS-I226157669-C4-P2-S1.4-T1

Elton John e Taron Egerton sono apparsi sul red carpet di Cannes, attesissimi per la première del biopic ‘Rocketman‘ e tutti i flash sono stati per loro. Il momento più emozionante, però, è stato il duetto tra l’attore e il cantante in uno dei classici della sua carriera, ‘Rocket Man (I Think It’s Going to Be a Long, Long Time)’, brano pubblicato nel 1972 su testo del fidato paroliere Bernie Taupin, anch’esso presente al Festival. Il video in esclusiva.

Elton John & Taron Egerton Surprise Performance – Rocketman Cannes Gala Party

Cannes, Elton John sul red carpet per “Rocketman”

Cannes, 16 mag. (askanews) – Elton John protagonista a Cannes: è stato presentato ufficialmente al Grand Theatre Lumière, fuori concorso, il film “Rocketman” di Dexter Fletcher che prende il titolo da una delle canzoni più note dell’artista britannico, accreditate tra le 500 migliori di tutti i tempi dalla rivista Rolling Stone, e ripercorre la vita del rocker inglese. “Rocketman” arriverà nelle nostre sale il 30 Maggio distribuito da 20Th Century Fox Italia.

È morto Peter Mayhew, l’amato Chewbecca di Star Wars


È morto Peter Mayhew, l'amato Chewbecca di Star Wars

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2019/05/03/news/cinema_morto_peter_mayhew_chewbacca_di_star_wars-225358115/

È morto, a 74 anni in Texas, Peter Mayhew, l’attore che ha indossato i panni di  Chewbecca – o Chewbacca in lingua originale – in cinque film della saga di Star Wars. Chewbe (come veniva affettuosamente chiamato) era il peloso co-pilota di Han Solo, interpretato da Harrison Ford, sin dal primo film del 1977. continua a leggere

Visualizza l'immagine su TwitterVisualizza l'immagine su Twitter

Peter Mayhew

@TheWookieeRoars

The family of Peter Mayhew, with deep love and sadness, regrets to share the news that Peter has passed away. He left us the evening of April 30, 2019 with his family by his side in his North Texas home.

Traduzione: La famiglia di Peter Mayhew, con profondo amore e tristezza, si rammarica di condividere la notizia che Pietro è scomparso. Ci ha lasciato la sera del 30 aprile, 2019 con la sua famiglia al suo fianco nella sua casa del Texas settentrionale.

Harry e Sally, 30 anni dopo:”Uomini e donne non sono cambiati, anche se ora ci sono le app”


Una delle domande chiave a cui il film tenta di rispondere è: “Uomini e donne possono essere solo amici?”

L’amicizia tra uomo e donna… – Harry ti Presento Sally

articolo: https://video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/harry-e-sally-30-anni-dopo–uomini-e-donne-non-sono-cambiati-anche-se-ora-ci-sono-le-app/332010/332606?ref=RHPPBT-VZ-I0-C4-P17-S1.4-T1

Meg Ryan e Billy Crystal si sono ritrovati per festeggiare i 30 anni del film, uscito nelle sale statunitensi nel 1989. La commedia romantica di Rob Reiner, scritta da Nora Ephron e candidata all’Oscar per la migliore sceneggiatura originale, è stata proiettata all’apertura del Classic Film Festival di Los Angeles.

La storia è quella di due amici, uomo e donna, e del loro rapporto che si trasforma in amore nell’arco di 12 anni, sullo sfondo di New York City.

Una delle domande chiave a cui il film tenta di rispondere è: “Uomini e donne possono essere solo amici?” E anche se in questi 30 anni molte cose sono cambiate, ‘Harry ti presento Sally’ rimane un cult del genere.

https://video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/harry-e-sally-30-anni-dopo–uomini-e-donne-non-sono-cambiati-anche-se-ora-ci-sono-le-app/332010/332606

«Harry ti presento Sally» la scena cult del finto orgasmo

Harry ti presento Sally – Ci ho pensato tanto e il risultato è che ti amo

Milano, dopo dieci anni via ai lavori per il cinema Orchidea: rinasce la storica sala


articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/04/14/news/milano_cinema_orchidea_lavori_riapertura-223997462/

E’ chiuso da dieci anni, con una storia alle spalle lunga cinque secoli: adesso per la sala dello storico cinema Orchidea di via Terraggio a Milano partono i lavori di recupero e di riqualificazione, prima di un avviso pubblico per scegliere chi sarà a gestirla dopo la riapertura. L’obiettivo dell’intervento, per il quale il Comune ha stanziato 1,3 milioni di euro e che durerà un anno, è restituire ai cittadini uno spazio polivalente, offrendo un servizio aperto a tutti e valorizzando lo spazio inserito nell’immobile che fu di Lorenzo de’ Medici e che, negli ultimi anni, è stato protagonista di annunci man mano caduti nel vuoto.

Milano, dopo dieci anni via ai lavori per il cinema Orchidea: rinasce la storica sala

Milano, dopo dieci anni via ai lavori per il cinema Orchidea: rinasce la storica sala

 

 

Il restauro conservativo, che ha richiesto anche l’autorizzazione della Soprintendenza ai Beni architettonici, prevede il recupero della facciata storica e dell’antico chiostro, della sala polifunzionale con i suoi 127 posti a sedere per un utilizzo a platea per cinema o spettacoli in pedana …… continua a leggere

Terence Hill, gli 80 anni dell’antidivo passato dalle scazzottate al prete ‘forte’ Matteo


Immagine correlata

Terence Hill, pseudonimo di Mario Girotti (Venezia, 28 marzo 1939), è un  attore,  regista, sceneggiatore e produttore cinematografico italiano.

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/tv-radio/2019/03/28/news/terence_hill-222654310/

l 29 marzo Mario Girotti, da sempre lontano dalla mondanità, festeggia il traguardo. E, con la consueta discrezione, lo fa lontano dai riflettori, immerso nella natura.

{}

Come festeggerà gli 80 anni (il 29 marzo) il divo più discreto della tv? Terence Hill odia la mondanità e anche stavolta è rimasto fedele a se stesso: “È in America, lontano dal mondo, in uno di quei paesi immersi nella natura che gli piacciono tanto”, racconta il produttore della LuxVide Luca Bernabei, che realizza Don Matteo. “Le dico solo che gli inviamo le sceneggiature all’indirizzo di un ufficio postale”. continua a leggere

{}

Oltre cento film, una carriera lunghissima e grandi successi, anche e soprattutto in coppia con Terence Hill. Bud Spencer morto a Roma a 86 anni, è stato protagonista di una stagione importante del cinema italiano. E le locandine dei suoi film sono dei veri e propri cult

Nostalgia – clip da intervista a Terence Hill negli Extra de “Il mio nome è Thomas

T.Hill & B.Spencer – David di Donatello 2010

Consegna del Premio David di Donatello 2010 alla carriera alla grandissima coppia di splendidi attori che per oltre 40 anni ci hanno allietato con indimenticabili commedie… Terence Hill e Bud Spencer! Grazie per tutto quello che ci avete voluto regalare!

 

 

E’ morto Luke Perry, il Dylan di ‘Beverly Hills 90210’


Immagine correlata

Coy Luther Perry III, conosciuto come Luke Perry (Mansfield, 11 ottobre 1966 – Burbank, 4 marzo 2019), è stato un attore statunitense noto per aver interpretato il ruolo di Dylan McKay, uno dei personaggi principali della serie televisiva Beverly Hills 90210 , e quello dell’omonimo protagonista in Jeremiah

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/tv/2019/03/04/luke-perry-died_b801f81f-4824-4dc6-a7ec-ab22007e0ccb.html

Luke Perry, il Dylan della serie cult degli anni Novanta ‘Beverly Hills, 90210‘, è morto nel pomeriggio a Los Angeles.

Giovedì scorso, l’attore era stato colpito da un ictus. Aveva 52 anni. continua a leggere

Beverly Hills 90210 – Dall’espisodio ” Una Storia Romantica “

RED LAND – BOOM IN TV, 900.000 SPETTATORI DAVANTI ALLA TV!


rosso istria censura red land

RED LAND – BOOM IN TV, 900.000 SPETTATORI DAVANTI ALLA TV!

articolo: https://www.triestecafe.it/red-land-dati-auditel-9-febbraio-2019/

Buoni ascolti ieri sera, venerdì 8 febbraio 2019, per Red Land – Rosso Istria, nonostante una contro programmazione piuttosto competitiva (la serata di Sanremo dedicato ai duetti).

Il film, trasmesso un prima di TV in prima serata su Raitre, è stato visto da 871.000 spettatori (share del 3.7%)continua a leggere

leggi anche: https://alessandro54.com/2018/11/10/red-land-rosso-istria/

Riapre a San Valentino il Cinemino


articolo: http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2019/02/04/riapre-a-san-valentino-il-cinemino_13779d59-140a-4f22-b7ec-08120cfc7e64.html

(ANSA) – MILANO, 4 FEB – Dopo oltre 100 giorni, riapre il 14 febbraio il Cinemino, il cineclub di via Seneca a Milano che era stato sequestrato ad ottobre per violazioni in materia di sicurezza. La scelta di San Valentino non è casuale ma vuole essere una “dimostrazione d’amore per il cinema”.
La struttura riapre dopo una serie di lavori di adeguamento, e continua ad avere la stessa natura di prima. Quindi per vedere i film è necessario avere la tessera dell’associazione culturale SeiSeneca, mentre il bar è ad accesso libero.
“Siamo diventati, nostro malgrado – spiegano dal cineclub -, dei luminari in materia di cinema e associazionismo tanto che un importante studio legale internazionale ci ha chiesto di poter far diventare Il Cinemino un caso di studio”.

Leggi anche:

https://alessandro54.com/2018/12/14/milano-perche-hanno-chiuso-il-cinemino-la-campagna-social-chiede-risposte/

https://alessandro54.com/2018/10/27/milano-sequestrato-il-cinemino-violate-le-norme-di-sicurezza/

https://alessandro54.com/2018/02/13/a-milano-nasce-il-cinemino/

 

MIA E IL LEONE BIANCO, l’amicizia tra una ragazzina e un leoncino in un film per tutta la famiglia


articolo: https://www.film.it/film/interviste/dettaglio/art/mia-e-il-leone-bianco-lamicizia-tra-una-ragazzina-e-un-leoncino-in-un-film-per-tutta-la-famiglia/

Arriva nei cinema italiani Mia e il leone bianco, storia di un’amicizia tra una ragazzina e un leone. Due personaggi che diventano inseparabili, al centro di un film per tutta la famiglia che cerca di educare il pubblico nel totale rispetto per la natura. Per girarlo il regista Gilles De Maistre si è preso tre anni di tempo: quello che vediamo sullo schermo è tutto vero.

Abbiamo un vero leone. Non è drogato, non è chiuso in sicurezza come al circo, non ha gli artigli tagliati. E’ completamente libero di fare quello che vuole – dichiara il regista – Quando non aveva voglia di girare allora non giravamo. E’ un leone che partecipa attivamente al film. E credo che gli sia piaciuta molto questa esperienza di vita”.

Il film è stato girato nel corso di tre anni, un tempistica che richiama il grande Boyhood di Richard Linklater. Una finestra di tempo necessaria per la produzione e per ottenere il massimo della sicurezza sul set: “Abbiamo cominciato a lavorare al film dicendo: ‘se abbiamo il minimo dubbio dobbiamo fermare le riprese e girarlo in maniera convenzionale’ – continua il regista – L’idea di base del film è che questa ragazzina cresce insieme al leone e anche nella realtà si crea un vero rapporto. continua a leggere

Mia e il leone bianco

Mia è una bambina sola. Costretta a trasferirsi in Sud-Africa per seguire i genitori che gestiscono un all’allevamento di felini, mia è una bambina sola

Mia e il leone bianco – Trailer italiano ufficiale

Nuovo anno, nuove visioni: ecco i film più attesi in arrivo nelle sale


Nuovo anno, nuove visioni: ecco i film più attesi in arrivo nelle sale

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2019/01/05/news/i_film_piu_attesi_del_2019-215766992/

Il 2019 rimescolerà le carte: oltre le novità, in ogni genere, grandi protagoniste saranno le donne. Poi, il ritorno dei colossi della regia come Scorsese, Eastwood e Bellocchio e nuove regole legate alla programmazione dei titoli. Netflix? Volerà sempre più in alto

Nel 2019 cambia lo scenario per il cinema in Italia. Tante le novità sul tappeto. Entrano in vigore nuove regole e finestre per l’uscita in sala e sulle altre piattaforme. Netflix & Co. saranno sempre più protagonisti. La stagione s’allunga: l’estate risplenderà di blockbuster e finalmente le major stanno dimostrando di credere che sia possibili allineare la programmazione italiana a quella del resto del mondo. Sarà un anno che vedrà il ritorno di autori importanti, italiani e stranieri: da Scorsese a Tarantino e Eastwood, da Bellocchio a Moretti (post Santiago, Italia), ad Amelio, Garrone, Muccino. continua a leggere

IL PRIMO RE (2019) di Matteo Rovere – Trailer Ufficiale HD

Vice – L’uomo nell’ombra. Trailer italiano ufficiale [HD]