Temporale a Bergamo, tetti scoperchiati a Seriate e Grassobbio


articolo di Redazione Bergamo online: https://bergamo.corriere.it/notizie/cronaca/22_giugno_23/temporale-bergamo-temperature-picchiata-0e0ed15e-f32c-11ec-970d-cecc1e4d6a45.shtml

La casa scoperchiata a Cassinone

Un violento acquazzone è scoppiato stasera (23 giugno 2022) su città e dintorni, con problemi causati soprattutto dal vento. Gli aggiornamenti sulla situazione della siccità

Dopo tanta siccità un violento temporale è scoppiato stasera sulla Bergamasca, concentrandosi soprattutto nella zona della città e nelle parti più meridionale delle valli. Su Bergamo sono caduti 8,6 millimetri con punte da 83,1 alle 21.40, in Val Brembana 3,8 con punte di 38,6 alle 21,29, in bassa Val Seriana 3,8 con punte di 38,5 alle 21,29. La pioggia è caduta con molta violenza nella zona di Cenate Sopra, dove ci sono stati 17 millimetri in tutto ma con punte di 176 alle 21.53. A Palazzago 13 millimetri con punte di 112 alle 21,12. La temperatura, che era arrivata a 30 gradi alle 13.30, alle 21.30 è scesa a 21,1 gradi. Le previsioni meteo prevedono pioggia anche per la giornata di venerdì e il ritorno del sole nel fine settimana.

Il vento che ha accompagnato il temporale ha avuto anche come conseguenza lo scoperchiamento dei tetti di due abitazioni. Il primo è avvenuto nella zona del Cassinone di Seriate, con il tetto che è stato sollevato e scagliato a cinquanta metri di distanza in mezzo alla strada e i detriti che hanno danneggiato il box della casa vicina. Non ci sono stati feriti tra gli abitanti dell’abitazione, due anziani con il figlio, che hanno recuperato alcuni beni personali e si sono trasferiti a casa della figlia che vive nel quartiere. Anche un lampione è caduto sulla casa. Sul posto la protezione civile e il sindaco Cristian Vezzoli. Il secondo caso di tetto scoperchiato è avvenuto a Grassobbio. È in corso l’intervento dei vigili del fuoco. A Malpaga il vento ha fatto crollare la tensostruttura dell’area feste. Le raffiche di vento da nord hanno raggiunto nella zona di Seriate la velocità di 48 chilometri orari. I vigili del fuoco hanno dovuto effettuare altri interventi soprattutto per la caduta di alberi a Cavernago, Calcinate e Palosco. continuo a leggere

Alluvioni a Yellowstone, evacuati 10mila visitatori del Parco


articolo & video: https://video.corriere.it/esteri/alluvioni-yellowstone-evacuati-10mila-visitatori-parco/3ff8caf4-ec87-11ec-9151-476b760caec8?fbclid=IwAR1X2GKReisiCPGrVTXJNzM4nqZzF3zK5oekn0KPhekpXACH_1xg3Acem58

Le inondazioni hanno provocato gravi danni

LaPresse/Ap / CorriereTv

Alluvioni a Yellowstone, evacuati 10mila visitatori del ParcoCorriere della Sera

Oltre 10.000 visitatori del Parco Nazionale di Yellowstone sono stati evacuati per consentire ai funzionari di valutare i danni causati dalle massicce inondazioni. Il sovrintendente Cam Sholly ha dichiarato che ai turisti è stato chiesto di andarsene dopo che strade e ponti sono stati distrutti e l’energia elettrica è stata interrotta in seguito a forti piogge. Il fiume Yellowstone ha raggiunto livelli da record e ha spazzato via diversi tratti dell’autostrada principale dall’ingresso nord del parco. Secondo Sholly il parco è mai stato chiuso per un’alluvione e ha aggiunto che l’ingresso nord potrebbe rimanere off limits per tutta l’estate(LaPresse)

Usa, alluvioni al parco di Yellowstone: casa travolta dalla corrente cade in acquaCorriere della Sera
Yellowstone, parco devastato dall’alluvione: la casa frana e viene portata via dall’acqua – Notizie.it

Maltempo sul lago di Como: frane e alluvioni a Laglio, il paese di George Clooney


articolo di Anna Campaniello e Andrea Camurani: https://milano.corriere.it/notizie/lombardia/22_giugno_07/maltempo-lago-como-frane-alluvioni-colpito-anche-laglio-paese-george-clooney-9401305c-e62c-11ec-864b-88ccbc1cac69.shtml?fbclid=IwAR3f7ZXplZLISP1M3mQ1mXj2GU9CZNQ9NyOMJK-pQDK_nj4gEurH-KfpFzA

Violenta ondata di maltempo nella notte tra lunedì e martedì: temporali e nubifragi hanno causato gravi danni a Laglio, Pognana, Veleso, Nesso. Una frana si è verificata nella frazione di Careno.

Come un anno fa, frane e alluvioni hanno devastato nella notte tra lunedì e martedì i paesi del lago. I vigili del fuoco sono al lavoro dalla notte per rispondere alle chiamate provenienti dai paesi invasi da acqua, sassi e fango. Allagate alcune abitazioni. La furia dell’acqua ha trascinato anche alcune auto che erano parcheggiate sulla strada.

Tra i paesi più colpiti ancora una volta Laglio, dove si trova anche Villa Oleandra, la dimora italiana di George Clooney. L’acqua ha invaso la strada Regina Vecchia. All’alba di martedì allarme per una frana e mobilitazione anche dei soccorsi per il timore che ci fossero persone ferite. continua a leggere

Maltempo: in 2 ore sul lago di Como la pioggia di 5 mesi

Maltempo in arrivo, allerta gialla in 4 regioni


articolo: Maltempo in arrivo, allerta gialla in 4 regioni (msn.com)

(Adnkronos) – Maltempo in arrivo sull’Italia settentrionale. L’approssimarsi di una perturbazione causerà, dalla tarda sera di oggi 6 giugno, un graduale peggioramento del tempo, dando luogo a piogge e temporali, localmente anche intensi, specie su Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, in estensione domani, anche sulle Marche

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte, alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati, ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, si legge in una nota, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche. 

L’avviso prevede dalla notte di oggi, precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale localmente intensi, su Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, in estensione domani, sulle Marche. I fenomeni potranno essere accompagnati da rovesci di forte intensità, grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento. Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani, martedì 7 giugno, allerta gialla per rischio temporali in Veneto, Emilia-Romagna e su parte di Lombardia e Marche.  

Allerta meteo: avviso della protezione civile per temporali intensi, grandine e vento forte; regioni a rischio

Articolo di Stefano Rossi Meteorologo: Allerta meteo: avviso della protezione civile per temporali intensi, grandine e vento forte; regioni a rischio » ILMETEO.it

Maltempo in arrivo: allerta gialla su 4 regioni

L’approssimarsi di una perturbazione alle nostre regioni settentrionali causerà, dalla tarda sera di oggi, un graduale peggioramento del tempo, dando luogo a piogge e temporali, localmente anche intensi, specie su Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, in estensione domani, anche sulle Marche.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un avviso di condizioni meteorologiche avverse che estende i precedenti. I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche che sono riportate, in una sintesi nazionale, nel bollettino nazionale di criticità e di allerta consultabile sul sito del Dipartimento (www.protezionecivile.gov.it).

L’avviso prevede dalla notte di oggi, lunedì 6 giugno precipitazioni, a prevalente carattere di rovescio o temporale localmente intensi, su Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, in estensione domani, martedì 07 giugno, sulle Marche.

I fenomeni potranno essere accompagnati da rovesci di forte intensità, grandinate, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Sulla base dei fenomeni previsti è stata valutata per la giornata di domani, martedì 7 giugno, allerta gialla per rischio temporali in Veneto, Emilia-Romagna e su parte di Lombardia e Marche.

Il quadro meteorologico e delle criticità previste sull’Italia è aggiornato quotidianamente in base alle nuove previsioni e all’evolversi dei fenomeni, ed è disponibile sul sito del Dipartimento della Protezione Civile (www.protezionecivile.gov.it), insieme alle norme generali di comportamento da tenere in caso di maltempo. Le informazioni sui livelli di allerta regionali, sulle criticità specifiche che potrebbero riguardare i singoli territori e sulle azioni di prevenzione adottate sono gestite dalle strutture territoriali di protezione civile, in contatto con le quali il Dipartimento seguirà l’evolversi della situazione.

Da Martedì Scipione in ritirata, vortice di temporali con grandine e crollo termico!

Si apre un periodo con tempo via via più instabile su molte regioni; tra Martedì 7 e Venerdì 10 intensi temporali, pilotati da un vortice fresco, scivoleranno dal Nord verso il Centro-Sud; atteso un calo delle temperature. Dal WEEKEND sarà ancora Scipione!

Nubifragio a Milano con grandine e allagamenti: vigili del fuoco in azione e treni in ritardo


articolo di Eleonora Dragotto: https://www.milanotoday.it/attualita/temporale_grandine-milano-24-maggio.html

Le previsioni hanno indovinato. La pioggia mette in standby l’ondata di caldo. Violente raffiche di vento e una forte grandinata colpiscono anche l’hinterland

Temporale a Milano – foto Ig thisisfranz

Prima tuoni, lampi e uno scroscio di pioggia, poi violente raffiche di vento e una forte grandinata. Temporale a Milano e hinterland nel pomeriggio di martedì 24 maggio, dalle 18 circa. Le previsioni avevano visto bene: il maltempo, con un vero e proprio nubifragio, mette finalmente in pausa l’ondata di caldo degli ultimi giorni. Purtroppo però l’acquazzone ha anche creato allagamenti e disagi alla circolazione ferroviaria. Decine gli interventi dei vigili del fuoco nella zona ovest dell’hinterland milanese. Mentre il Seveso, ha avvertito la Protezione civile di Milano, ha raggiunto la soglia di attenzione.

Nubifragio a Milano: le immagini della grandinata | VIDEO

Diluvio a Milano | Maltempo, forte temporale a Milano: vento, pioggia e freddo24 maggio 2022

Allagamenti e alberi caduti: Intorno alle 19 i vigili del fuoco sono accorsi in una ventina di casi, avendone altri dieci in coda, per piante e alberi caduti e abitazioni e scantinati allagati. Gli interventi si concentrano soprattutto a Corbetta e nei comuni limitrofi, a ovest di Milano.

Allerta maltempo: ecco cosa succederà

Treni rallentati: A causa dei rovesci si sono verificati danni agli impianti di Rfi tra Busto Arsizio (Va) e Parabiago (Mi), che hanno provocato rallentamenti alla circolazione dei treni sulla linea Milano-Domodossola. Nonostante il guasto sia stato risolto, su un treno eurocity e su 13 regionali si sono registrati ritardi fino a 40 minuti.

GRANDINATA a MILANO-MONZA: temperature crollate da 28°C a 13°C

Temperature in calo: Le precipitazioni si annunciavano intense, tanto che la protezione civile della Lombardia aveva diramato un’allerta meteo. In base alle previsioni potrebbe piovere fino alle 20. Grazie alla pioggia si abbasseranno anche le temperature. “Dopo il clima caldo e afoso della giornata – aveva spiegato a MilanoToday Andrea Colombo, meteorologo di 3Bmeteo -, in serata sono attesi circa 17-18°C. Nuove piogge e qualche temporale giungeranno in medio-alta Lombardia tra la notte e il mattino di domani, con Milano probabilmente sfiorata da qualche veloce acquazzone intorno all’alba”.

 Maltempo, non solo a Milano – CHIVASSO – Intenso nubifragio a Borgo Revel, Torino, Italia – 24.5.2022 Chivasso Torino, Italy

Maltempo, Cerignola allagata:auto sott’acqua, intervengonoi Vigili del Fuoco


articolo di Luca Pernice: https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/bari/cronaca/22_maggio_08/maltempo-cerignola-allagata-auto-sott-acqua-intervengono-vigili-fuoco-c4c2ca2a-ceda-11ec-8c87-3aec8d07b7dd.shtml

A causa delle piogge abbondanti le strade si sono trasformate in torrenti. Almeno una cinquantina gli interventi dei pompieri. Il sindaco Bonito: «Non pioveva così dal 1952»

Sono una cinquantina gli interventi effettuati dai Vigili del fuoco a Cerignola, nel foggiano, per un violento temporale che ha allagato interi quartieri della città. Numerose le automobili bloccate dall’acqua, che ha raggiunto il vano motore entrando anche nell’abitacolo, impossibilitate a percorrere le strade cittadine.

In alcune zone l’acqua ha superato il marciapiede arrivando ad allagare locali, box, abitazione al piano terra. Diversi automobilisti sono stati soccorsi dai gommoni dei Vigili del Fuoco. Al momento non risultano feriti.

Bonito: «La pioggia più intensa negli ultimi 50 anni» – «Mai così tanta pioggia sulla nostra città: secondo la Protezione Civile sono caduti 126 mm di pioggia su Cerignola», ha dichiarato il sindaco del comune Foggiano, Francesco Bonito secondo cui «l’ultima bomba d’acqua così forte fu registrata nel 1952,con 123mm di pioggia in 24 ore». Al momento fortunatamente non si registrano danni a persone, mentre sono diversi gli allagamenti negli edifici pubblici e privati. «In gran parte della città – afferma Bonito – la situazione sta volgendo alla normalità, anche grazie alla manutenzione straordinaria delle fogne bianche effettuata qualche mese fa».

https://video.corrieredelmezzogiorno.corriere.it/maltempo-cerignola-allagata-intervengono-vigili-fuoco/e314785a-cedc-11ec-8c87-3aec8d07b7dd

Maltempo a Milano: auto bloccata in un sottopasso e chiamate ai vigili del fuoco. Allerta Seveso e Lambro


articolo di Redazione Online: https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/22_aprile_25/maltempo-milano-auto-bloccata-un-sottopass0-chiamate-pompieri-552067d4-c4d2-11ec-8db2-dfe15c68e9dd.shtml?fbclid=IwAR1qkPTnV00Fn7ayA72ONgsF02g8KznljiVcJ1S-F0FYc5yDvx1rU7XlS00

Nubifragio sulla città, decine di chiamate ai vigili del fuoco per strade allagate e cali di tensione. Monitoraggio sui fiumi Seveso e Lambro. L’assessore comunale Granelli: «Controlliamo la situazione»

Un violento temporale si è abbattuto su Milano nella serata di lunedì 25 aprileDecine le chiamate al centralino dei vigili del fuoco per allagamenti e cali di tensione che hanno fatto scattare gli allarmi in diversi edifici. In particolare i pompieri sono intervenuti in via Lucio Cornelio Silla, nell’estrema periferia Nord Ovest, per un’auto rimasta bloccata in un sottopasso allagato: nessuno è rimasto ferito.

Maltempo, a Como spaventosa grandinata: le strade imbiancate come fosse neve

articolo: https://www.ilgiorno.it/como/cronaca/grandinata-1.7603873

Grandinata su Como. Strade imbiancate e traffico in tilt

La grandine è caduta in modo copioso soprattutto nella zona di Camerlata. Problemi anche sull’A8

Poco prima delle 21 ha cominciato a piovere violentemente sulla città e nelle zone vicine. Poi la pioggia si è trasformata in grandine. Chicchi non di grandi dimensioni ma fittissimi. Un po’ come successo qualche settimana fa a Monza e provincia.

Una grandinata che è continuata per più di mezzora e che ha interessato la zona di Como Camerlata e la zona Est della città.

La grandine che si è accumulata sulle strade in alcuni casi ha raggiunto i 5 centimetri rendendo estremamente difficoltosa anche la circolazione delle auto.

Problemi di viabilità che si sono verificati anche sull’autostrada A8. Rallentamenti e difficoltà nel procedere per le auto sotto il temporale e la grandine.

Maltempo: forti piogge, vento e grandine nel milanese – Maltempo: raffiche di vento e grandinate sul Piemonte


articolo Redazione ANSA: Maltempo: forti piogge, vento e grandine nel milanese – Lombardia – ANSA.it

Strade imbiancate a Milano, disagi a Inveruno e San Donato

(ANSA) – Milano 01 aprile 2022

Vento, forti piogge e grandine stanno sferzano in queste ore il milanese.

In particolare, molti i disagi a Inveruno per una intensa grandinata che ha provato molti disagi anche alla viabilità e che ha provocato il ribaltamento di un’auto.

La grandinata ha colpito anche l’area nord ovest di Milano imbiancando molte strade. Decine le chiamate ai vigili del fuoco per la caduta di alberi a San Donato Milanese. Anche la vicina Brianza colpita dal maltempo.
Grandinata nel mantovano, danni ai frutteti – Una grandinata ha colpito nel tardo pomeriggio di oggi una vasta zona della provincia di Mantova provocando danni soprattutto ai frutteti già in fiore. Solo domani si riuscirà a valutarne l’entità. Chicchi di ghiaccio fortunatamente non di grosse dimensioni ma molto fitti sono caduti soprattutto nel basso mantovano, nella zona di Sermide e Felonica e di San Benedetto Po. Non risparmiate nemmeno le campagne di Marmirolo, Roverbella e Curtatone, attorno al capoluogo.
Grandine nel Varesotto, allagato centro sportivo – Una struttura sportiva di Lozza (Varese) si è allagata, a seguito della violenta grandinata che si è abbattuta in queste ore in alcune province della Lombardia. Il ghiaccio ha intasato gli scarichi della copertura causando una infiltrazione nei sottostanti locali. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. (ANSA).

Maltempo: raffiche di vento e grandinate sul Piemonte

Strade imbiancate dai chicchi, brusco calo delle temperature

articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/piemonte/notizie/2022/04/01/maltempo-raffiche-di-vento-e-grandinate-sul-piemonte_4eb06da0-ff5c-4db8-a4ee-e84a1fcda755.html

(ANSA) – Torino 01 aprile 2022

Vento forte e grandinate in Piemonte dove, in seguito alle prime piogge dei giorni scorsi dopo mesi di siccità, è arrivato il maltempo, con un brusco calo delle temperature.

A Torino cielo scuro, qualche goccia di pioggia, ma soprattutto vento forte.

A Carignano si sono registrate forti raffiche e una bufera a Susa, mentre la strada provinciale che collega Carmagnola a Poirino è completamente imbiancata dai grossi chicchi di ghiaccio. Grandine anche a Chieri, sempre nel Torinese, ma anche nell’Alessandrino e nel Cuneese, rovesci sull’Astigiano. “Va bene che doveva piovere, ma non così però“, “Che disastro” si legge sui social dove vengono postate le foto del maltempo. In allerta i vigili del fuoco, anche se al momento non ci sono stati interventi di rilievo. (ANSA).

https://www.meteoweb.eu/2022/04/maltempo-grandine-torinese-cuneese/1781015/#3

Maltempo a Palermo, danni in aeroporto. Evacuati tutti i passeggeri


articolo di Gioacchino Amato: https://palermo.repubblica.it/cronaca/2022/03/31/news/maltempo_a_palermo_danni_in_aeroporto_evacuati_tutti_i_passeggeri-343486167/?ref=RHTP-VS-I270681067-P23-S1-T1

Il vento ha danneggiato parte del cantiere a ridosso delle sale di imbarco e della sala arrivi. Nessun ferito ma grande paura  fra i viaggiatori

Panico all’aeroporto “Falcone e Borsellino” di Palermo. Il forte vento con raffiche fino a 75 nodi ha danneggiato una parte del cantiere a ridosso delle sale di imbarco e della sala arrivi che si affacciano sulle piste mentre il terminal era ancora gremito dai passeggeri, atterrati con ritardo proprio a causa del maltempo. I viaggiatori in attesa sono stati travolti da calcinacci e materiale trasportato dal vento e sono stati evacuati dal terminal. La Gesap che gestisce lo scalo ha comunicato che non ci sono feriti, ma l’aeroporto è stato chiuso al traffico per circa due ore. Il forte vento aveva già causato il dirottamento di sei voli in arrivo a Palermo verso l’aeroporto di Catania. continua a leggere

Maltempo, crolla una parete all’aeroporto di Palermo: scene di panico
BlitzTv

Previsioni meteo, due cicloni in arrivo sull’Italia: torna l’inverno con neve in collina


articolo: https://www.repubblica.it/cronaca/2022/03/30/news/previsioni_meteo_due_cicloni_in_arrivo_sullitalia_torna_linverno_con_neve_in_collina-343387498/?ref=RHTP-VS-I270681067-P22-S1-T1

Al Centro-Sud l’aria fredda si scontrerà con l’aria nordafricana preesistente e causerà temporali e grandinate. Temperature in picchiata

(iLMeteo.it)

Questa settimana ci saranno iniziali condizioni molto calde al Sud, la sabbia del deserto, la ‘pioggia rossa’, la neve marroncina, il vento forte di ‘Libeccio Freddo‘, il maltempo al Centro-Nord, piogge abbondanti e tanta neve fino in collina. Aggiungiamo un po’ di acqua alta a Venezia, il crollo delle massime di 10-15°C fino a valori termici tipici di gennaio, ed ecco quindi il duplice attacco perturbato all’Italia.

La prima perturbazione, mite, dalle Baleari, porterà oggi e domani piogge diffuse sul versante tirrenico e ripresenterà al Nord un fenomeno strano e quasi dimenticato: dopo 111 giorni di assenza ecco la pioggia, che, speriamo riesca ad allentare un po’ la morsa della siccità.

In seguito è previsto un secondo ciclone: venerdì 1 aria gelida polare arriverà direttamente da Rovaniemi. Sono attese nevicate a quote collinari e tanto maltempo. Al Centro-Sud l’aria fredda si scontrerà con l’aria nordafricana preesistente e causerà temporali e grandinate, tanto per non farci mancare nulla.

I venti di ‘Libeccio Freddo’ in arrivo dalla Porta del Rodano potrebbero attivare anche un moto ondoso molto vivace con onde di 5 metri dal Mar Ligure fino al Basso Tirreno e addirittura di 8 metri sul Mare di Sardegna.

Un periodo eccezionale che ci farà ripiombare in inverno: farà molto più freddo il prossimo weekend rispetto a quello caldissimo del Capodanno 2022.

Lorenzo Tedici, meteorologo del sito http://www.ilmeteo.it, indica anche la possibilità di un terzo ciclone gelido in arrivo tra domenica sera e lunedì.

NEL DETTAGLIO

  • Mercoledì 30. Al nord: coperto con piogge, neve oltre 1500 metri. Al centro: maltempo su quasi tutte le regioni. Al sud: peggioramento graduale.
  • Giovedì 31. Al nord: piogge più intense sul Nord-Est e neve oltre 1400 metri. Al centro: piogge quasi ovunque e neve sulle cime più alte. Al sud: molto instabile su tutte le regioni.
  • Venerdì 1 aprile. Al nord: coperto con piogge, neve oltre 1000 metri. Al centro: maltempo su Sardegna e Tirreniche con neve in montagna, quota in calo fino ai 1200 metri. Al sud: piogge diffuse.

Tendenza: il tempo continuerà a rimanere molto instabile e diventerà più freddo, neve via via a quote più basse; durante il weekend possibili nevicate a quote collinari anche al Centro. iLMeteo.it

Previsioni meteo, weekend all’insegna del freddo


dai il tuo giudizio : Pollice su mi Piace, Pollice giù non mi Piace

Meteo: Weekend in bilico, è appena arrivata una Notizia Inaspettata! Gli aggiornamenti per Sabato e Domenica

articolo di Mattia Gussoni Meteorologo: https://www.ilmeteo.it/notizie/meteo-weekend-in-bilico-appena-arrivata-una-notizia-inaspettata-gli-aggiornamenti-per-sabato-e-domenica-113958

Previsioni meteo per il weekend

Il prossimo weekend è decisamente in bilico! Nulla di strano, peraltro. Ci stiamo infatti avvicinando a grandi passi all’inizio della Primavera e questo significa che l’atmosfera inizia a “ribollire” e che si faranno via via più intensi gli scambi meridiani (ovvero l’aria polare che scende verso le medie latitudini, raffreddandole, mentre l’aria tropicale sale verso il Polo Nord, riscaldandolo) con variazioni anche repentine sul fronte meteo-climatico.
Ne è in qualche modo prova l’incertezza che caratterizza la previsione attuale per il fine settimana, con l’Italia che sarà alle prese con gli ultimi colpi freddi che ci faranno battere i denti, ma anche, ed è questa notizia inaspettata, con il probabilissimo transito di una perturbazione in grado di influenzare in maniera importante parte del Paese tra sabato 12 e domenica 13 marzo.

Dando uno sguardo al quadro sinottico continentale possiamo vedere come nei prossimi giornuna vasta area di alta pressione si allungherà di nuovo in maniera anomala tra la Penisola scandinava e i Paesi Baltici determinando, in moto di risposta, un flusso d’aria gelido di estrazione artico continentale che dalla Russia affluirà dapprima verso i Balcani, per poi raggiungere anche l’Italia entro la giornata di venerdì 11. Una situazione già vissuta nel corso dello scorso fine settimana, ma stavolta con conseguenze diverse.

Sarà soprattutto nel corso di sabato 12 che le correnti fredde dilagheranno sul nostro Paese investendo dapprima i settori adriatici, poi anche il Nord e infine il resto delle regioni. Le temperature caleranno drasticamente e finiranno ben al di sotto rispetto alle medie climatiche (circa 8°C in meno rispetto a quanto ci si attenderebbe a metà marzo) tant’è che durante la notte e al primo mattino saranno possibili addirittura estese gelate fin sulle pianure.

Ma per il prossimo weekend è emersa con l’ultimo aggiornamento una notizia inaspettata: l’arrivo di una perturbazione,sospinta da correnti più umide atlantiche e cariche di precipitazioni le quali, trovando un “letto” piuttosto freddo al loro cospetto, potrebbero risultare nevose fino a quote basse.
Tra la seconda parte di sabato 12 e le prime ore di domenica 13, dalla Penisola iberica si farà via via più invadente un vortice ciclonico che causerà rovesci, anche a carattere temporalesco, soprattutto su Sardegna e Sicilia, con neve a partire dai 1000 metri di quota. Non escludiamo la possibilità di piogge anche su Piemonte e Liguria di Ponente, con neve qui fino a 2/300 metri in zone rimaste a secco per tanto tempo negli ultimi 2 mesi.

Insomma, l’Italia si troverà sulla linea di confine tra gli effetti di un reiterato flusso gelido in arrivo dall’Europa orientale che pare non voler mollare la presa e una circolazione depressionaria in arrivo da Ovest: saremo dunque sballottati tra freddo invernale e qualche precipitazione!

Potenza, scuole chiuse per la neve


articolo Redazione ANSA: https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/potenza/1332078/potenza-scuole-chiuse-per-la-neve.html

Non accenna a diminuire l’ondata di gelo che avvolge da giorni la Basilicata

Potenza, 07 marzo 2022

Scuole chiuse per la neve. A Potenza ma anche in molti altri comuni limitrofi, le forti nevicate di stanotte  hanno reso necessaria la chiusura di molti istituti scolastici.

In Basilicata sta nevicando da alcune ore, in particolare sulla provincia di Potenza: il sindaco del capoluogo lucano, Mario Guarente, ha scritto della sua decisione su Facebook. «A causa delle avverse condizioni meteo – ha spiegato – è disposta la chiusura di tutte le scuole, eccezion fatta per gli asili nido che potranno restare regolarmente aperti nella giornata di oggi».

Il provvedimento di chiusura delle scuole è stato preso anche da altri sindaci lucani.  È accaduto a Tito, Abriola, Avigliano, Bella, Picerno, Ruoti, Satriano di Lucania, Muro Lucano, Sant’Angelo Le Fratte, Cancellara, Genzano Di Lucania, Pietragalla, Maschito, Melfi, San Fele, Barile, Atella, Albano di Lucania, Venosa, Rapolla, Ruvo del Monte, Savoia Di Lucania, Ginestra e a Lauria, Viggianello, Pietrapertosa. Scuole chiuse anche a Stigliano, nel Materano. Finora non sono stati segnalati particolari disagi alla circolazione sulla principali strade della regione.

Calcio: serie C; rinviata per neve Picerno-Campobasso

La gara era in programma allo stadio Curcio

articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/basilicata/notizie/2022/03/05/calcio-serie-c-rinviata-per-neve-picerno-campobasso_e8afd857-679b-4963-a8a2-f165fdb5297a.html

(ANSA) – Potenza, 05 marzo 2022

A causa dell’impraticabilità di campo, dovuta alla neve, è stata rinviata a data da stabilire la gara di calcio tra Picerno e Campobasso (serie C, girone C).

La partita era in programma alle ore 17.30 allo stadio Curcio della cittadina lucana.

Dopo un sopralluogo effettuato con i due capitani, l’arbitro Turrini di Firenze ha decretato l’impraticabilità di campo. (ANSA).

La tempesta Eunice minaccia il Regno Unito: cancellati tutti i voli da London City. La prima vittima in Irlanda


articolo di Redazione Online: https://www.corriere.it/esteri/22_febbraio_18/eunice-tempesta-voli-316f2062-909a-11ec-9e8a-badec6e7adb8.shtml?fbclid=IwAR3om_MN5FYFSB4Q5lqCq6PgsqqS27ya5hKPBgsgMqqd3OXhjiqiBCjLrGE

A milioni di cittadini britannici è stato detto di rimanere a casa perché una delle peggiori tempeste degli ultimi decenni si sta abbattendo sul Paese: le raffiche di vento potrebbero raggiungere i 90 Km orari

A milioni di persone nel Regno Unito è stato detto di rimanere a casa perché una delle peggiori tempeste degli ultimi decenni, Eunice, una delle peggiori mai registrate nel Regno Unito, si sta abbattendo sul Paese. Il Met Office ha emesso venerdì una seconda rara allerta meteo rossa per Londra, così come gran parte della costa meridionale e del sud-est e dell’est dell’Inghilterra. Per massimo livello di allerta meteo si intende che esistono pericoli concreti per la vita delle persone all’aperto. Le raffiche di vento raggiungono anche i 150 chilometri orari, accompagnate da scrosci e rovesci di pioggia. Sull’isola di Wight il vento soffia a circa 195 chilometri all’ora, un record per l’isola, ma non per il Paese. In Scozia si è arrivati in anni passati a superare i 200 all’ora a livello del mare e vicino ai 300 sulle cime della Highlands.

La raccomandazione generalizzata per le aree più colpite — capitale compresa — è quella di restare in casa fra le 10 ora locale (le 11 in Italia) e il primo pomeriggio, quando l’intensità dei fenomeni dovrebbe iniziare a scemare. Luoghi pubblici e attrazioni turistiche sono chiusi per oggi a Londra; mentre in Galles e a ovest sono stati sospesi pure attività scolastiche, treni e trasporti pubblici vari. Tutti i voli da e per l’aeroporto di London City sono cancellati fino alle 16.30. Anche alcuni voli da Heathrow non partiranno regolarmente. continua a leggere

122mph Storm Eunice colpisce il Regno Unito. Gli aerei faticano ad atterrare e gli alberi abbattuti.
Il Regno Unito è in pericolo! Una terribile tempesta ha colpito l’Inghilterra e la Scozia!

Toronto in ginocchio: una forte nevicata colpisce il Canada, milioni di persone al gelo


articolo & video Ansa / CorriereTv: https://video.corriere.it/esteri/toronto-ginocchio-forte-nevicata-colpisce-canada-milioni-persone-gelo/ad1b2f08-7835-11ec-a8ac-96a31330ed9e

Una grande tempesta invernale a Toronto, in Canada, costringe le scuole e i centri di vaccinazione a chiudere e sospendere molte vie di trasporto pubblico della città. Intanto milioni di persone lungo la costa orientale americana e le province sudorientali del Canada cercano di superare i disagi provocati dalle forti nevicate e dal ghiaccio.

Il meteo di domani, venerdì 7 gennaio: un’irruzione artica porta il freddo (ma nevica già a bassa quota)


articolo di Redazione Cronache: https://www.corriere.it/meteo/22_gennaio_06/meteo-domani-venerdi-7-gennaio-un-irruzione-artica-porta-freddo-ma-nevica-gia-bassa-quota-1d62e4de-6ee2-11ec-97e0-94289cfbf176.shtml

La neve è arrivata nelle aree del Mugello e Romagna-Toscana. Piogge sparse su Sicilia, Calabria, Lucania e Puglia. L’esperto: «L’Italia piomba in pieno inverno»

Questa mattina i mezzi spazzaneve di Roma, coadiuvati dalla Polizia metropolitana, hanno liberato dalla neve la strada provinciale Subiaco-Livata, l’arteria stradale che collega la stazione sciistica laziale interessata da forti nevicate. Ma questa notte ha nevicato a bassa quota anche nelle aree del Mugello e della Romagna-Toscana dove i fiocchi, ora meno intensi, stanno continuando a scendere. Stessa cosa per il Passo della Consuma, il valico del territorio di Montemignaio, in provincia di Arezzo: nevica, anche qui, ma al momento la neve non sembra creare disagi alla viabilità. In Toscana fino alle 13 di oggi è stato emesso dalla Protezione civile regionale un codice giallo per pioggia, vento e neve a quota collinare ma in generale i venti freddi faranno crollare le temperature sia diurne (solo 4 gradi al Nord e sotto i 10 al Centro) e notturne (ampiamente sottozero al Settentrione e vicinissime allo zero al Centro).

Dall’Artico un fronte di freddo – Con il giorno dell’Epifania è iniziata sull’Italia una fase decisamente invernale: «un’irruzione artica porterà un carico abbondante di neve che cadrà copiosa, con fiocchi fino in pianura. E a rischio saranno tante le regioni — avvertono gli esperti de Ilmeteo.it —. Tra la serata di sabato 8 gennaio e le prime ore di domenica l’ingresso di aria molto fredda di estrazione artica, in discesa dai settori più settentrionali del Vecchio Continente, andrà ad alimenterà un ciclone destinato poi ad approfondirsi sul mar Tirreno. La neve si fa vedere fin sulle pianure di Lombardia, Emilia Romagna e Veneto. Successivamente il maltempo si sposterà con rapidità al Centro-Sud, provocando rovesci e temporali anche forti, accompagnati da gelidi venti dai quadranti settentrionali». E domani? «Nelle prossime ore il maltempo che ha imperversato mercoledì al Nordest si sposterà, attenuato, sulle regioni centrali e localmente anche al Sud con precipitazioni sparse, debolmente nevose fino in collina, anche in Sardegna». Ecco nel dettaglio le previsioni di domani. continua a leggere

Neve oggi sul passo della Futa, Mugello foto facebook da Il Filo del Mugello

Brasile, inondazioni nel nord-est: 18 morti.. – Usa, forte nevicata sullo stato di Washington ..


Brasile, inondazioni nel nord-est: 18 morti, centinaia di feriti e 35 mila sfollati per le alluvioni

articolo da repubblica.it: https://www.repubblica.it/esteri/2021/12/27/news/brasile_-331766133/?ref=RHTP-VS-I270681069-P18-S7-T1

BRASILIA, 27 dicembre 2021 

Il bilancio delle vittime delle forti piogge che hanno colpito lo Stato brasiliano di Bahia da novembre è salito a 18 morti e quasi 300 feriti. Le alluvioni hanno costretto  35.000 persone ad abbandonare le proprie case.

Secondo le stime di Sudec, l’agenzia della Protezione civile dello Stato, il maltempo da novembre ad oggi ha coinvolto più di 430.800. E la situazione è molto peggiorata negli ultimi giorni. Nel pomeriggio di domenica, il numero di comuni in stato di emergenza era salito a 72, di cui 58 in crisi a causa delle inondazioni, secondo Sudec. continua a leggere

Brasile, una tempesta ha provocato inondazioni in 37 Comuni

Usa, forte nevicata sullo stato di Washington: ritardi e cancellazioni per molti voli

articolo & video da video.repubblica.it: https://video.repubblica.it/mondo/usa-forte-nevicata-sullo-stato-di-washington-ritardi-e-cancellazioni-per-molti-voli/404683/405393?ref=RHTP-BS-I278612739-P12-S1-T1

Una pesante nevicata ha colpito lo stato di Washington creando disagi. In particolare all’aeroporto internazionale di Seattle-Tacoma, dove numerosi passeggeri hanno dovuto cambiare i loro piani

Usa: forte nevicata sullo stato di Washington, ritardi e cancellazioni per molti voli




Maltempo, neve e nubifragi nel centro-sud Italia. Allerta meteo in Campania e Sardegna


articolo: https://www.repubblica.it/cronaca/2021/11/29/news/previsioni_meteo_settimana_con_nuove_irruzioni_polari_sull_italia_ancora_nubifragi_neve_e_gelo_su_molte_regioni-328234239/?ref=RHTP-BH-I324974103-P1-S1-T1

Valanga in Valle d’Aosta, fiocchi bianchi alle porte di Roma, sul Vesuvio e in Calabria. In settimana arriveranno nuove irruzioni polari

ROMA, 29 novembre 2021

Molte città si sono svegliate sotto una coltre di neve. Fiocchi caduti in Calabria, in Sardegna, in Umbria, nel Lazio e in Campania. Ed è solo l’inizio di una più ampia perturbazione che nel pomeriggio toccherà diverse regioni italiane.

In Campania, la Protezione civile ha prorogato l’allerta meteo di livello giallo fino alle ore 18 di domani, martedì 30 novembre.Il picco delle precipitazioni è atteso nel pomeriggio e da domani mattina si prevede che l’intensità andrà via via ad attenuarsi e i temporali lasceranno il posto a occasionali rovesci con raffiche di vento. La neve è caduta sul Vesuvio e le temperature sono in forte calo. In diverse città continua a piovere con una certa insistenza. Aspetto questo che ha convinto diversi sindaci ad ordinare per oggi la chiusura di scuole, parchi pubblici e cimiteri.

Allerta meteo gialla per tutta la giornata di oggi anche in Sardegna. L’avviso è stato emanato dalla Protezione civile per neve, vento e mareggiate che interesseranno gran parte dell’Isola. Una situazione passeggera con fenomeni temporaleschi e nevosi, che secondo l’ufficio meteo dell’Aeronautica, dovrebbero attenuarsi già nella giornata di domani. Nel frattempo i fiocchi bianchi hanno fatto capolino già a quote collinari: tra i 400 e i 500 metri sul livello del mare. Con la Protezione civile regionale che consiglia di limitare gli spostamenti in auto ai soli casi di urgenza e di tenersi informati sull’evoluzione dei fenomeni.  La neve, infatti, non sta risparmiando disagi sulle strade. Oltre ai rallentamenti sulla Statale 389 Nuoro-Lanusei, nelle prime ore della mattina sulla Statale 131 “Carlo Felice“, che collega Cagliari a Sassari, gli automobilisti sono rimasti imbottigliati per almeno due ore nel tratto Giave-Macomer, sull’altopiano di Campeda (nel Sassarese) a causa delle strade ghiacciate e della neve. Ad aggravare la situazione i lavori in corso in quel tratto di strada dove in alcuni casi si procedeva in una sola corsia di marcia. A metà mattina sono entrati in azione i mezzi spargisale e il traffico è diventato più scorrevole. Disagi anche  sulla provinciale 43 tra Santu Lussurgiu e Macomer con alberi pericolanti sulla carreggiata caduti per il peso delle precipitazioni nevose. Sul posto la squadra dei Vigili del fuoco di Macomer. A Nuoro il sindaco ha deciso di mantenere aperte le scuole almeno per oggi, dando la possibilità ai genitori di poter recuperare i piccoli delle scuole dell’infanzia. continua a leggere

Maltempo: neve in Sardegna, le strade di Nuoro ricoperte da una soffice coltre bianca
Nevicata a Barrea, il Parco Nazionale d’Abruzzo imbiancato

Maltempo: ancora allagamenti nella notte nel Cagliaritano


articolo: https://www.ansa.it/sardegna/notizie/2021/11/16/maltempo-ancora-allagamenti-nella-notte-nel-cagliaritano_997dff81-00ee-43f6-9d01-224f74e26154.html

Frana sulla litoranea per Villasimius, danni anche sulla 195

La Protezione civile regionale ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteo avverse per pioggia e temporali in Sardegna, valevole sino a mezzogiorno di mercoledì 17 novembre.

Sul Mediterraneo centro-occidentale, si legge nel bollettino, è presente un sistema ciclonico caratterizzato da minimi chiusi, sia al suolo che in quota, attualmente localizzati tra la Sardegna e l’Africa.

Aria calda di origine africana, in ingresso dal Canale di Sicilia, sta andando ad alimentare il sistema, mentre aria più fredda scende verso il Mediterraneo occidentale. Sulla Sardegna si prevedono precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori meridionale e orientale. In particolare, su quello orientale si potranno raggiungere cumulati localmente molto elevati in 24 ore, con possibilità di temporali forti, isolati o sparsi.

ANCORA ALLAGAMENTI NEL CAGLIARITANO – Sono oltre 30 gli interventi effettuati dai vigili del fuoco del Comando provinciale di Cagliari per i danni causati dall’ondata di maltempo…… continua a leggere

Maltempo in Sardegna, un anziano disperso a Sant’Anna Arresi: le notizie di oggi


articolo: https://www.corriere.it/cronache/21_novembre_14/maltempo-oggi-sardegna-cagliari-notizie-ed8e7128-454d-11ec-9904-ef3b86729896.shtml?refresh_ce

Ricerche in corso nel sud Sardegna. Allagamenti e danni anche a Cagliari. Allerta per le piogge anche in Toscana, Lazio e Veneto

L’ondata di maltempo che ha colpito l’Italia ha causato disagi e danni in diverse zone del Paese. In Sardegna passa da gialla ad arancione l’allerta meteo diffusa sabato dalla Protezione civile regionale: un violento nubifragio si è abbattuto sulla zona sud dell’isola. Un anziano è disperso a Sant’Anna Arresi, comune in provincia di Carbonia. L’uomo, da quanto scrive l’Ansa, era rimasto bloccato con la sua auto lungo una strada allagata e appena sceso è stato trascinato via dalla corrente. È subito scattato l’allarme. Sul posto stanno operando le squadre dei vigili del fuoco e della protezione civile che hanno avviato le ricerche del disperso. La pioggia abbondante ha provocato allagamenti di strade anche a Cagliari, con chiusura di strade e crolli parziali di abitazioni. continua a leggere

#Maltempo La situazione a #Monserrato
Situazione sul Ctm a #Cagliari #allagata #alluvione | Maltempo nel Sud Sardegna
Quartu Sant’Elena #allagata #alluvione – Maltempo nel Sud Sardegna – Storms in Italy #Sardinia

Sardegna: Forti temporali: attesi 100 millimetri di pioggia sulla costa orientale


Allarme maltempo in Sardegna, Pioggia e temporali: allerta meteo della Protezione Civile

Videolina Oggi alle ore 15:30  · 

Forti temporali: attesi 100 millimetri di pioggia sulla costa orientaleIl #maltempo continua a sferzare la #Sardegna. Dalla serata di oggi una nuova perturbazione investirà l’isola, forti temporali, si abbatteranno su tutta la costa orientale . Gli esperti dell’aeronautica militare prevedono che cadranno 100 millimetri di pioggia

Maltempo: piogge in Gallura, si apre voragine in strada

articolo: https://www.ansa.it/sardegna/notizie/2021/11/09/maltempo-piogge-in-gallura-si-apre-voragine-in-strada_37de6a5b-be11-47db-b9cf-f2e3029157f2.html

Frana la circonvallazione di Arzachena, 22 interventi dei VVFF

Arzachena è bersagliata da giorni dal maltempo e l’amministrazione comunale chiude le scuole per tutta la giornata di mercoledì 10 e chiede lo stato di calamità naturale.

A indurre il sindaco Roberto Ragnedda e la Giunta a intervenire sono stati i danni causati dalle piogge a case, esercizi pubblici e strade, a iniziare dalla circonvallazione: nella notte, in prossimità della provinciale 14, uno smottamento ha provocato una voragine – almeno sei metri per tre – in cui è finito il pickup del Comune, sul posto per transennare l’area.

Oltre a deliberare la richiesta del riconoscimento dello stato di emergenza e di calamità naturale, la Giunta ha deciso la chiusura di tutte le scuole per domani, per ridurre gli spostamenti in auto, e l’annullamento del mercatino settimanale.

Abbiamo registrato inondazioni nel centro del paese, crollo di muri e ponti nell’agro, isolamento di intere famiglie, allagamento di scantinati e abitazioni – racconta il sindaco Ragnedda – Abbiamo necessità del sostegno economico delle istituzioni nazionali e regionali per aiutare famiglie e aziende e ripristinare subito la rete viaria. Regione e altri enti riconoscano lo stato di calamità naturale“.

Maltempo in Sardegna, danni tra Golfo Aranci e Arzachena: su una strada si apre una voragine

Nubifragio nell’agrigentino, acqua e fango invadono le strade


Nubifragio nell’agrigentino, acqua e fango invadono le strade – 9 nov 2021

Corriere della Sera

Colpito il comune montano di Santo Stefano Quisquina Un violento nubifragio si è abbattuto su Santo Stefano Quisquina, nell’Agrigentino, dove, in centro, si è formato un autentico fiume in piena che ha paralizzato il Comune montano. Oltre all’acqua piovana che ha invaso tutte le strade, una «montagna» di detriti si è riversata un po’ ovunque e ci sono pericoli dappertutto. Il sindaco Francesco Cacciatore, che sta coordinando la macchina dei soccorsi, ha diramato un avviso urgente per i concittadini: «Non uscite da casa, fatelo solo se strettamente necessario». La forte perturbazione ha colpito un’ampia zona. Circolazione bloccata sulla linea ferroviaria Palermo-Agrigento per l’allagamento dei binari. ( Corriere Tv ).

Guarda il video su Corriere: https://video.corriere.it/cronaca/nub…

Sardegna – Maltempo: case e strade allagate in Gallura, salvati in 6


articolo: https://www.ansa.it/sardegna/notizie/2021/11/06/-maltempo-case-e-strade-allagate-in-gallura-salvati-in-6-_506336bf-0d90-4f33-acf1-77618285d82d.html

Numerosi interventi dei vigili del fuoco durante la notte

Sei persone bloccate in casa o nelle auto a causa degli allagamenti per le forti piogge, sono state salvate nella notte in Gallura dai Vigili del fuoco.

Una coppia di anziani è stata soccorsa in una villetta a Porto Rotondo, completamente invasa dalle acque di un piccolo fiume esondato.

Ad Arzachena 4 persone sono state tirate fuori dalle auto.
L’allarme si è protratto per l’intera notte e i Vigili del fuoco hanno dovuto rispondere a una cinquantina di richieste di soccorso per allagamenti piccole frane e smottamenti. Solo in mattinata la situazione si è stabilizzata e i vigili stanno concludendo interventi di messa in sicurezza.

Previsioni meteo, nel weekend…….


Previsioni meteo, nel weekend un nuovo vortice mediterraneo provocherà altre piogge soprattutto al Centro-Sud

articolo: https://www.repubblica.it/cronaca/2021/11/05/news/previsioni_meteo_nel_weekend_un_nuovo_vortice_mediterraneo_provochera_altre_piogge_soprattutto_al_centro-sud-325166811/?ref=RHTP-VS-I270681067-P19-S1-T1

Poppea continuerà a condizionare il tempo: temporali su Toscana, Lazio, Abruzzo, Campania, Puglia, Molise e Basilicata. Osservata sepciale la Sardegna

www.iLMeteo.it 

Nel corso del fine settimana un nuovo vortice mediterraneo provocherà un guasto del tempo sulle regioni centro-meridionali. Antonio Sanò, direttore e fondatore del sito www.iLMeteo.it, comunica che il vortice ciclonico Poppea nei prossimi giorni continuerà a condizionare il tempo atmosferico sul bacino del Mediterraneo, facendo sentire i suoi effetti su molte regioni italiane.

Nel corso della giornata di sabato 6 il centro di bassa pressione andrà via via approfondendosi: piogge e temporali anche di forte intensità interesseranno Sardegna, Toscana, Lazio, Abruzzo, Campania, Puglia, Molise e Basilicata. In questo frangente osservata speciale sarà la Sardegna: a causa dei forti contrasti che si verranno a creare, non è esclusa la possibilità di veri e propri nubifragi accompagnati da raffiche burrascose di vento lungo le coste più esposte. Domenica 7 l’alta pressione delle Azzorre riuscirà a imporsi con sempre maggiore decisione al Nord e su Parte del Centro: la giornata festiva trascorrerà dunque all’insegna di un tempo maggiormente soleggiato, ma via via più freddo specie al mattino e in serata. Qualche pioggia sarà invece ancora possibile sulla Sardegna. Cattive notizie invece per la prossima settimana funestata da un nuovo vortice ciclonico.

NEL DETTAGLIO

  • Venerdì 5. Al nord: in gran parte stabile e soleggiato. Al centro: instabile con precipitazioni su molte regioni. Al sud: cielo coperto con precipitazioni a carattere sparso.
  • Sabato 6. Al nord: piogge deboli in Emilia Romagna, nubi irregolari altrove. Al centro: maltempo con rovesci su gran parte delle regioni. Al sud: piogge o temporali su Campania, Puglia centro-settentrionale e parte della Basilicata.
  • Domenica 7. Al nord: primissime ore con piovaschi in Emilia, poi tempo asciutto e anche soleggiato. Al centro: in gran parte asciutto salvo una certa instabilità lungo le coste della Sardegna. Al sud: asciutto, ma con molte nubi.

Da lunedì nuovo vortice con condizioni di maltempo soprattutto al Centro-Sud.

www.iLMeteo.it

Maltempo in Lombardia: allerta gialla per rischio idrogeologico


Maltempo in Lombardia: allerta gialla per rischio idrogeologico su parte della Regione. Bufera di neve a Livigno

articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/11/03/news/maltempo_in_lombardia_allerta_gialla_per_rischio_idrogeologico_su_parte_della_regione-324930102/

La situazione non migliorerà domani: al mattino sono infatti previste molte nubi su tutto il territorio regionale, con deboli rovesci e qualche residuo temporale in particolare sui rilievi

Continuano a farsi sentire su tutto il nord Italia gli effetti delle perturbazioni di origine atlantica in transito in questi giorni sul nostro Paese: la giornata di oggi 3 novembre in Lombardia è caratterizzata da tempo molto nuvoloso o coperto, con precipitazioni anche abbondanti. La Protezione civile aveva infatti diramato ieri un’allerta gialla per rischio idrogeologico su parte della regione. Dalla tarda mattinata è in corso una bufera di neve a Livigno.

Secondo il servizio meteorologico dell’Aeronautica militare, la situazione non migliorerà domani: al mattino sono infatti previste molte nubi su tutto il territorio regionale, con deboli rovesci e qualche residuo temporale in particolare sui rilievi. Seguiranno però nelle ore successive schiarite sempre più ampie, con i fenomeni in graduale assorbimento tra pomeriggio e serata.

Domani si registreranno inoltre un innalzamento delle temperature massime e un abbassamento di quelle minime, a causa dell’afflusso di una massa d’aria fredda di origine polare su tutte le regioni centro-settentrionali. Sulle Alpi il mite della neve si abbasserà localmente anche al di sotto dei 1500 metri.

Anche venerdì 5 novembre sarà presumibilmente freddo, con cielo sereno o poco nuvoloso.

Maltempo, allerta rossa nella Sicilia orientale per l’arrivo del ciclone Apollo


29 ottobre 2021 – Siracusa, la pioggia si intensifica: in arrivo il ciclone Apollo
29 ottobre 2021 – Avola e Augusta allagate, esonda il torrente Porcaria

Quotidiano di RagusaSiracusa – Il ciclone tropicale Apollo o uragano medicane è arrivato in Sicilia. Allagamenti e strade interrotte in tutta la provincia di Siracusa per il maltempo che sta imperversando da ieri sera. Nel video l’esondazione del torrente Porcaria tra Brucoli ed Augusta.

29 ottobre 2021 – Apollo, allerta rossa in Sicilia: forte mareggiata su Siracusa

Local TeamAllerta rossa sulla Sicilia orientale per l’arrivo del ciclone Apollo. Nelle immagini, girate a Siracusa, una forte mareggiata sta investendo il litorale, con le onde spinte a grande velocità da vento.

Maltempo: strade allagate nel Siracusano, isolata Augusta

articolo: https://www.ansa.it/sicilia/notizie/2021/10/29/maltempo-strade-allagate-nel-siracusano-isolata-augusta_f70c84e3-4a7f-4b0f-9376-8e92664d1474.html

Acqua in ospedale ad Avola, esondato torrente Porcaria

(ANSA) – Siracusa, 29 ottobre 2021 – Allagamenti e strade interrotte in tutta la provincia di Siracusa per il maltempo che sta imperversando da ieri sera.

La pioggia cade con intensità su tutto il territorio e le previsioni sono in peggioramento.

L’invito della Prefettura è limitare al massimo gli spostamenti da e per i luoghi di lavoro. Questa mattina massimo stato di allerta. Augusta è isolata, perché gli ingressi della città sono bloccati per allagamenti in entrata ed in uscita e non è possibile intervenire al momento con le pompe idrovore. Per poter accedere alla città è necessario usare strade alternative.
Sempre ad Augusta gran parte delle strade del centro sono impraticabili, come il lungomare Granatello. E’ esondato il torrente Porcaria nella zona di Brucoli.
– Si è allagato uno scantinato dell’ospedale di Avola e sul posto stanno operando volontari della Misericordia di Avola con un’idrovora per lo svuotamento dall’acqua.
– L’autostrada per Catania è interrotta all’altezza dello svincolo di Cava Sorciaro in entrambe le direzioni e quindi uscita obbligatoria allo svincolo Melilli per chi procede da Catania verso Siracusa o uscita Priolo sud per chi da Siracusa va verso Catania.
– Viabilità provinciale in crisi: interrotte alcune strade provinciali come la 36, Solarino-Priolo, con massi sulla carreggiata per un costone roccioso che ha ceduto e allagamenti, la provinciale 90 e la provinciale 5 nella zona montana, o la provinciale 14 in direzione Canicattini dove c’è un albero caduto in strada.
– Anche a Siracusa diverse strade sono bloccate per allagamenti: via Ermocrate, la Targia (ingresso nord della città), e nella zona dei Pantanelli. E il vento, che soffia con raffiche da 64 chilometri orari, ha portato diversi grossi rami in strada.

    (ANSA)

29ottobre 2021 – Catania, paratie a negozi centro: arriva il ciclone Apollo

Local Team – Molti negozi del centro di Catania sono protetti da paratie in vista dell’arrivo del ciclone Apollo

Maltempo, strade allagate a Siracusa

Maltempo: altra notte di tregua a Catania,attesa per ciclone


articolo: https://www.ansa.it/sicilia/notizie/2021/10/28/maltempo-altra-notte-di-tregua-a-cataniaattesa-per-ciclone_b28359d7-9c6a-41e5-91ae-12181121f532.html

Oggi e domani chiuse tutte le attività non essenziali

(ANSA) – Catania, 28 ottobre 2021

Seconda notte metereologica di ‘tregua‘ a Catania dove il cielo è parzialmente coperto, tanto da fare apparire tra le nuvole, dopo diversi giorni, il sole.
Oggi la città vivrà la prima delle due giornate di apparente semi lockdown da allerta meteo per la chiusura preventiva di scuole, negozi, uffici pubblici e di tutte le attività non essenziali per timore dell’arrivo di un ciclone che, in formazione tra la Sicilia e Malta, si teme possa assumere caratteristiche tropicali diventando un uragano mediterraneo, un ‘MediCane‘.

Il suo probabile arrivo sulla costa ionica della Sicilia e della Calabria è stimato tra la tarda serata di oggi e domani. Se dovesse impattare con la terra la zona interessata, secondo le previsione dei meteorologi, sarà sferzata da venti tempestosi, piogge battenti e insistenti per oltre 24-48 ore. continua a leggere

Catania invasa dall’acqua, automobilista muore annegato a Gravina


articolo: https://palermo.repubblica.it/cronaca/2021/10/26/news/catania_invasa_dall_acqua_i_passanti_cercano_riparo_nei_palazzi-323839003/?ref=RHTP-BH-I323249752-P1-S1-T1

Il Comune: “Situazione grave”. Il prefetto convoca il tavolo di crisi

Un uomo di 53 anni è morto annegato a Gravina di Catania travolto dall’acqua del nubifragio che da ore si sta abbattendo sul capoluogo etneo e in provincia. In base a una prima ricostruzione la vittima era a bordo di un’auto rimasta impantanata nella strada allagata. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, polizia municipale e personale del 118.

Catania – città invasa dall’acqua – 26 Ottobre 2021

Catania è sommersa dall’acqua. La via Etnea si è trasformata in un fiume in piena. Allagata piazza Duomo e numerose strade del centro. Centinaia di automobilisti sono rimasti bloccati, così come i commercianti che hanno visto i propri negozi invasi dall’acqua. In via Etnea si è cercato riparo ai primi piani dei palazzi. Dopo l’alluvione che ieri ha colpito soprattutto la zona sud della città e il Calatino, da stamattina un violento nubifragio mette a dura prova il capoluogo.

Maltempo a Catania, da via Etnea in Piazza Duomo un ‘fiume’ in piena

“Al momento non risultano feriti, ma la situazione è davvero grave – spiega l’assessore alla protezione civile, Alessandro Porto – il prefetto ha convocato un tavolo di crisi per le 16.30. Molte persone hanno dovuto lasciare le loro case e i vigili del fuoco sono sovraccarichi di lavoro”. Allagato lo storico mercato della ‘Pescherià e invasa anche la fontana da dove emerge per un tratto il fiume sotterraneo Amenano. Ad aggravare la situazione anche l’acqua piovana che si riversa in città dai paesi etnei e arriva copiosa su Catania e un blackout elettrico che interessa il centro storico e che ha interessato anche il Municipio. continua a leggere

Maltempo Sicilia, disastro a Scordia: il ritrovamento del cadavere del 67enne travolto dall’acqua

Maltempo: Protezione Civile, in Sicilia è ‘allarme rosso’


articolo: https://www.ansa.it/sicilia/notizie/2021/10/24/maltempo-protezione-civile-in-sicilia-e-allarme-rosso_7bc02570-f550-4a3d-9555-e4853ca359d5.html

A Scordia, nel catanese, diverse auto trascinate via dall’acqua

(ANSA) – Scordia (Catania), 24ottobre 2021

Danni ingenti a causa del maltempo che si è abbattuto sulla Sicilia orientale.

In particolare a Scordia, nel catanese, diverse auto sono state trascinate via dalla furia dell’acqua che ha trasformato le strade in fiumi in piena.

Nella zona sono caduti quasi 150 millimetri di pioggia, una quantità che solitamente si registra nell’arco di alcuni mesi.
E’ in atto una perturbazione molto forte sulla Sicilia – dice Salvatore Cocina, direttore della protezione civile regionale – una cellula temporalesca che si è già abbattuta su Pantelleria e che si appresta a raggiungere le zone dell’agrigentino e il nisseno. Un’altra cellula temporalesca ha già scaricato una grande quantità di pioggia tra Palagonia, Scordia, Militello, Francofonte, provocando frane e allagamenti e danni alle cose ma fortunatamente senza alcun ferito. Un’altra cella investe la zona di Giarre. La situazione è in evoluzione e ci attendiamo ulteriori fenomeni. Siamo in allarme rosso e sono aperti oltre cento centri operativi comunali che stanno monitorando la situazione“.
In diversi comuni della Sicilia, da Catania a Messina, da Siracusa a Enna, le scuole di ogni ordine e grado domani resteranno chiuse per precauzione. (ANSA).

SPAVENTOSA BOMBA D’ACQUA A SCORDIA, IN PROVINCIA DI CATANIA

Meteo: in Lombardia allerta rossa da mezzanotte


articolo: https://www.ansa.it/lombardia/notizie/2021/10/04/meteo-in-lombardia-allerta-rossa-da-mezzanotte_8ed948bb-bdee-48a0-86d1-432192e78c79.html

Per rischio idrogeologico, a Milano attivato il centro operativo

(ANSA) – Milano, 04 ottobre 2021 –

E’ allarme per il maltempo in Lombardia. Il Centro funzionale monitoraggio rischi naturali della Regione, considerato il peggiorare della situazione meteo nelle prossime ore e fino al tardo pomeriggio di domani, ha emanato un’allerta rossa per rischio idrogeologico a partire dalla mezzanotte, in particolare per le province di Varese, Milano e la zona del lago di Como.

E’ invece allerta arancione (moderata) per rischio idraulico a partire dalle ore 18 e prosegue l’allerta gialla (ordinaria) per temporali e vento forte sul territorio di Milano già emanata nelle scorse ore.
Il Comune di Milano ha già attivato il COC (Centro Operativo Comunale), sono attivi i monitoraggi e le squadre di Protezione civile, Polizia locale, MM sono pronte a intervenire in caso di necessità.
(ANSA).