Archivi categoria: Calcio

Il figlio di Anastasi: “Papà aveva la Sla, ha chiesto la sedazione assistita”


articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2020/01/18/il-figlio-di-anastasi-papa-aveva-la-sla-ha-chiesto-la-sedazione-assistita_16375884-e395-4b1c-8437-d5042aec0da4.html

Papà aveva la Sla, che gli era stata diagnosticata tre anni fa dopo essere stato operato di un tumore all’intestino. Gli ultimi mesi sono stati davvero devastanti e lui giovedì sera quando era ricoverato all’ ospedale ‘di Circolo’ di Varese ha chiesto la sedazione assistita per poter morire serenamente“: così Gianluca Anastasi ricorda all’ANSA la scomparsa del padre Pietro avvenuta ieri, confermando che è stata dovuta alla Sla. “Ha scelto lui giovedì sera di andarsene. Ha chiamato mia mamma e ci ha detto di volerla subito“.

“Tutto era cominciato tre anni fa con dei dolori al braccio e alla gamba ma.. continua a leggere

E’ morto Pietro Anastasi,


Risultati immagini per pietro anastasi

«Pietro Anastasi finì per essere il simbolo vivente di un’intera classe sociale: quella di chi lasciava a malincuore il Meridione per andare a guadagnarsi da vivere nelle fabbriche del Nord.»

(Alessandro Baricco, 2008)

Pietro Anastasi (Catania, 7 aprile 1948 – Varese, 17 gennaio 2020) è stato un calciatore e allenatore di calcio italiano, di ruolo centravanti.

E’ morto Pietro Anastasi, centravanti che fece grande la Juventus

articolo: https://www.repubblica.it/sport/2020/01/17/news/addio_ad_anastasi_centravanti_che_fece_grande_la_juventus-246053997/?ref=RHPPLF-BH-I246053411-C8-P6-S1.8-T1

Vinse a Torino 3 scudetti e con la nazionale l’Europeo del 1968. Nel 1976 fece storia lo scambio con Boninsegna, che lo portò all’Inter.

E’ morto a 71 anni Pietro Anastasi attaccante di Juventus, Inter e della nazionale tra la fine degli anni 60 e gli anni 70. A darne la notizia è stato il sito ufficiale della società bianconera: “Oggi è un giorno triste per tutta la Juventus, per il calcio italiano e per tutti coloro che lo hanno conosciuto. Pietro Anastasi ci ha lasciato” 

Nato a Catania nel 1948 si impose come centravanti veloce e acrobatico nonostante l’altezza non eccezionale. Ha segnato 105 gol in serie A di cui 78 con la Juventus dove vinse il titolo di capocanniere nel 1968 e poi tre scudetti nella prima metà degli anni 70.  

Conteso da Juve e Inter dopo l’esplosione con i Varese fu acquistato dalla Juventus nel 1968, strappandolo all’Inter per 650 milioni, cifra notevole all’epoca. Resterà  8 stagioni, arricchite da tre scudetti, formando con con Bettega un grande coppia gol, ma si logorerà nella parte finale, continua a leggere

Sito ufficiale Juventus: https://www.juventus.com/it/news/news/2020/in-ricordo-di-pietro-anastasi.php

Ci ha lasciato un campione indimenticabile, uno dei simboli del calcio bianconero degli anni ‘70. Il cordoglio della Juventus

Oggi è un giorno triste per tutta la Juventus, per il calcio italiano e per tutti coloro che lo hanno conosciuto. Pietro Anastasi ci ha lasciato all’età di 71 anni.

Era impossibile non volere bene a “Pietruzzu”, come lo chiamavano tutti i tifosi a rimarcarne la sua origine siciliana, perché è stato uno juventino fino in fondo e alla squadra del suo cuore ha trasmesso tutta la sua passione. Quella che da bambino, raccattapalle al Cibali di Catania, lo vede chiedere una foto accanto al suo idolo John Charles.

Il sogno di vestire la maglia bianconera si concretizza nel 1968: Pietro arriva a Torino forte di una stagione memorabile nel Varese e di un gol storico in maglia azzurra nella finale dell’Europeo a Roma.

Alla Juventus Pietro regala anni straordinari fino al 1976 per un totale di 303 presenze e 130 gol. Ma le cifre e l’attaccamento alla maglia spiegano solo in parte l’amore della gente nei suoi confronti. Il suo coraggio nelle giocate, le sue reti in acrobazia, il suo spirito da lottatore lo rendono un idolo, capace di exploit indimenticabili, come i 3 gol segnati alla Lazio in 4 minuti in una gara iniziata seduto in panchina. Un amore che lo stadio Comunale tradusse con lo striscione con la scritta: “Anastasi Pelè bianco“. La vita di Pietro è stata un vero romanzo bianconero, negli anni 70′ Hurrà Juventus gli dedicò una narrazione a puntate per diversi numeri.

La Juventus abbraccia la moglie Anna, i figli Silvano e Gianluca e saluta Pietro con una semplice parola grande quanto lui: Grazie

Pietro Anastasi – Pietruzzo il “Pelè Bianco

PIETRO ANASTASI

Agg. infortunio Demiral


Demiral, lesione del legamento crociato: operato, stagione praticamente finita

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Juventus/13-01-2020/demiral-lesione-legamento-crociato-sara-operato-prossimi-giorni-36063039576.shtml

Lesione del legamento crociato anteriore con associata lesione meniscale. La brutta notizia per Merih Demiral era nell’aria ed è arrivata intorno all’ora di pranzo dopo gli esami del mattino. Demiral era stato ripreso, in stampelle come nella notte, all’entrata e all’uscita dal J Medical, l’area in cui i giocatori fanno visite mediche ed esami. Esami che avrebbero confermato le preoccupazioni delle ultime 12 ore. Merih, come Zaniolo, a questo punto può sognare un rientro lampo per l’Europeo: è stato una delle grandi sorprese della Turchia che ha chiuso al secondo posto il gruppo della Francia e meriterebbe il grande palcoscenico. continua a leggere

Roma, Zaniolo choc: STAGIONE FINITA! – Juventus, Demiral, infortunio…….


FBL-ITA-SERIEA-ROMA-JUVENTUS

Staff medics tend to AS Roma’s Italian midfielder Nicolo Zaniolo (R) after he was injured during the Italian Serie A football match AS Roma vs Juventus on January 12, 2020 at the Olympic stadium in Rome. (Photo by Andreas SOLARO / AFP) (Photo by ANDREAS SOLARO/AFP via Getty Images)

È rottura del crociato e lesione del menisco, lunedì l’operazione

articolo: https://www.calciomercato.com/news/roma-zaniolo-in-lacrime-per-infortunio-lascia-il-campo-in-barell-50287

Pessime notizie per la Roma e la Nazionale, si è infortunato Nicolò Zaniolo nel match contro la Juve. Un infortunio grave, che costringerà il giocatore giallorosso a un lunghissimo stop. Per Zaniolo è rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio destro con associata lesione meniscale. Lunedì mattina il giocatore verrà operato a Villa Stuart dal Professor Mariani. La sua stagione è da considerarsi finita perché non rientrerà prima di 5 mesi.

ZANIOLO KO – Durante la partita coi bianconeri, dopo una cavalcata palla al piede da un’area di rigore all’altra, Zaniolo è caduto subendo fallo di De Ligt e Rabiot. Il giocatore ha immediatamente chiesto il cambio (al suo posto è entrato Under) per un infortunio al ginocchio destroZaniolo ha lasciato il campo in lacrime in barella ed è stato subito trasportato in ambulanza a Villa Stuart per valutare l’infortunio con gli esami strumentali. Dopo i controlli e il consulto col professor Mariani, Zaniolo ha abbandonato la clinica per tornare a casa a trascorrere la notte. Lunedì verrà operato dal professor Mariani e poi saranno più chiare le tempistiche di recupero in chiave Europeo. 

Demiral, infortunio al ginocchio in Roma-Juve.

download.jpg

articolo: https://sport.sky.it/calcio/serie-a/2020/01/12/infortunio-demiral-roma-juve-news

Dalla gioia al dolore, tutto in 16 minuti. Dal gol del vantaggio, segnato al 3′, all’infortunio che lo ha costretto ad uscire al 19′: questo il riassunto del Roma-Juventus di Merih Demiral. Il difensore bianconero è uscito a causa di un problema al ginocchio rimediato dopo un duello aereo con Kolarov. Demiral è caduto male dopo un salto altissimo e si è immediatamente buttato a terra dolorante, richiamando l’attenzione dei compagni di squadra e dello staff medico bianconero. Demiral è uscito dal campo con le sue gambe e ha anche invitato Sarri ad attendere prima di effettuare la sostituzione. La sua tenacia, però, non è bastata: il difensore è stato costretto ad uscire pochi minuti dopo, sostituito da De Ligt. Lo staff medico della Juventus ha confermato la distorsione al ginocchio, mentre bisogna attendere gli esami strumentali per capire se sono interessati anche i legamenti (collaterale o crociato). 

Calcio, l’Antitrust contro 9 società di serie A


articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/economia/2020/01/07/calcio-lantitrust-contro-9-societa-di-serie-a_8833d79b-04bf-4e45-963c-74b7fddc6119.html

“Clausole vessatorie nei contratti d’acquisto di abbonamenti e biglietti per le partite”

Inter , Milan, Roma, Lazio, Juventus, Cagliari, Genoa, Udinese, Atalanta sono le 9 società di serie A nel mirino dell’Antitrust che ha avviato 9 procedimenti istruttori per “clausole vessatorie nei contratti di acquisto di abbonamenti e biglietti per le partite“. Si tratta, in particolare, di clausole che non riconoscerebbero il diritto ad ottenere il rimborso di tutto o parte dell’ abbonamento o del singolo biglietto, in caso di chiusura dello Stadio, di rinvio di partita e di ottenere risarcimenti per fatto della società .
L’attività istruttoria in corso fa seguito – si legge in una nota dell’Antitrust – al mancato accoglimento dell’invito rivolto dall’Autorità alle nove società lo scorso 8 maggio 2019, tramite una comunicazione di moral suasion con la quale era stato richiesto ai club di adottare iniziative dirette a rimuovere le evidenze appena richiamate. A queste richieste hanno risposto positivamente solo le società Bologna Football Club 1909 S.p.A. e Parma Calcio 1913 S.r.l.. Queste ultime – sottolinea l’Antitrust – hanno “effettivamente modificato le loro condizioni generali di contratto, con la rimozione dei profili di possibile vessatorietà ivi rilevati nelle rispettive lettere di moral suasion. Per queste due ultime società sono stati archiviate le rispettive procedure. continua a leggere

Niente Var, cambierà il fuorigioco…


Niente Var, cambierà il fuorigioco millimetrico: la decisione dell’IFAB

Niente Var, cambierà il fuorigioco millimetrico: la decisione dell’IFAB

articolo: https://www.teleclubitalia.it/181951/niente-var-cambiera-il-fuorigioco-millimetrico-la-decisione-dellifab/

Il Var subirà ben presto delle modifiche, riguardo l’azione del fuorigioco. Ben presto saranno messi in discussione gli attuali parametri decisionali sui gol annullati per fuorigioco millimetrico. L’inserimento del VAR come sistema d’aiuto per gli arbitri avrebbe dovuto diminuire le polemiche. Invece tale assistenza sta ottenendo moltissime critiche. C’è chi considera il VAR un aiuto fondamentale, capace di rendere giustizia negli episodi controversi. Chi invece condanna questa innovazione, considerandolo un sistema poco incline all’agonismo e allo spettacolo.

Il fuorigioco millimetrico – Come riporta La Repubblica, il VAR apporterà delle modifiche riguardo il fuorigioco millimetrico. Difatti a breve sarà soltanto a discrezione degli arbitri a decidere quando vi è fuorigioco. Sarà, dunque la terna sul campo a decidere se vale la pena o meno annullare un gol per un off-side di pochi centimetri. Il segretario generale IFAB Lukas Brad ha ammesso in tal senso: “Un fuorigioco di un millimetro è fuorigioco di regola ma se per decretarlo servono 12 telecamere, è chiaro che non si tratta di un errore evidente”. Una novità questa che potrebbe essere sperimentata già nella Champions League 2020, a partire dagli ottavi di finale. Ma si imporrà solo gradualmente in Serie A e nei campionati che adottano il video assistant refree ormai da tempo. Con questa operazione, si restituisce potere ai guardalinee introducendo il concetto di tolleranza per tornare allo spirito originario del VAR: risolvere soltanto gli errori “chiari ed evidenti”, senza “arbitrare al video”.

Chi è L’IFAB ?: https://it.wikipedia.org/wiki/International_Football_Association_Board

L’IFAB: L’International Football Association Board (IFAB) è un organo internazionale (un’associazione di diritto svizzero), istituito a Londra nel 1886, che è composto di soli 8 membri, indipendente dalla FIFA (dal gennaio 2014) e dalle quattro Federazioni britanniche che la compongono (inglese, scozzese, gallese e nord-irlandese). L’IFAB ha il potere di stabilire qualsiasi modifica e innovazione delle regole del gioco del calcio a livello internazionale e nazionale, vincolando alla loro osservanza tutte le federazioni, organizzazioni e associazioni calcistiche, che svolgono il calcio a livello professionale e dilettantistico, escluso il solo livello amatoriale

Soggetti tenuti ad applicare il regolamento dell’IFAB – Gli otto membri che compongono l’IFAB detengono un potere unico e assoluto sulle regole del calcio, applicate negli stadi e sui campi dei cinque continenti.

Il testo unico del regolamento di gioco del calcio dell’IFAB è vincolante per gli arbitri, gli assistenti dell’arbitro, i calciatori, i dirigenti, sia per il calcio maschile sia per il calcio femminile. Le regole calcistiche sono tassative in ogni nazione, e possono essere solo integrate a livello nazionale, senza essere modificate, relativamente alle gare fra calciatori di età inferiore ai 16 anni e alle squadre femminili relativamente ad aspetti sottili, quali le dimensioni del terreno di gioco, la circonferenza e materiale del pallone, le dimensioni delle porte, la durata dei periodi di giuoco, le sostituzioni. Per quanto riguarda l’Italia nessun’altra modifica – tranne le suddette – può essere apportata dalla FIGC senza l’autorizzazione dell’IFA

Roma, la cessione del club a ……..


Roma, la cessione del club a Friedkin è ad un passo

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/roma/2019/12/29/news/roma_venduta_a_friedkin-244600278/

ROMA – Da un americano all’altro. La Roma cambia proprietario, manca solo l’ufficialità nella trattativa tra James Pallotta e Dan Friedkin. Il magnate texano ha infatti accolto le richieste dell’attuale proprietà in un affare che complessivamente dovrebbe sforare i 750 milioni di euro, inclusi i 270 milioni di debiti della società e i 150 milioni già previsti per la ricapitalizzazione.

Sta quindi per chiudersi la stagione giallorossa di James Pallotta, proprietario del pacchetto di maggiortanza del club dal 2011, e nel totale controllo della società dal 2014. Una gestione sempre andata di pari passo con le esigenze di bilancio, che nel corso degli anni hanno determinato cessioni eccellenti di giocatori come Salah e Alllison. continua a leggere

Dan Friedkin                         James Pallotta

Risultati immagini per Dan Friedkin

Chi è Dan Friedkin ?

articolo: https://sport.sky.it/calcio/serie-a/2019/12/29/dan-friedkin-roma-chi-e#10

CHI È. Classe 1965, nato a San Diego in California ma texano d’adozione, Thomas Daniel Friedkin è il magnate statunitense a capo di un impero con 5.600 dipendenti e 12 società facenti capo alla holding di famiglia. Ereditata dopo la morte del padre Thomas nel 2017, lui che ricopriva la carica di Ceo dal 1995, la compagnia texana “The Friedkin Group” con base a Houston è presieduta proprio da Dan (Foto dal sito “The Friedkin Group”)

ISTRUZIONE E FAMIGLIA. Laurea alla Georgetown University e un Master in Business Administration alla Rice University nella formazione di Friedkin, sposato con Debra e padre di quattro figli. Risiede a Houston in Texas, ha due fratelli (Tomisu e Kenneth) oltre alla sorella Dorothy

PATRIMONIO. Secondo le stime di Forbes, il suo capitale personale è di 4,2 miliardi di dollari (3,67 miliardi euro) che lo colloca al 504° posto tra gli uomini più ricchi del mondo nella classifica della rivista statunitense. È inoltre il 25° uomo più facoltoso in Texas (Stato dall’altissima concentrazione di miliardari) e il 187° in America (Foto dall’account Twitter “The Friedkin Group”)

Catania, letterina di Natale ai propri calciatori: “Trovatevi un’altra squadra”


articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/altri-campionati/27-12-2019/catania-letterina-natale-suoi-calciatori-trovatevi-un-altra-squadra-3502215871503.shtml

Il club di Serie C: “A causa dei debiti non si potrà far fronte agli adempimenti economici così come attualmente in essere. Ci sembra giusto che troviate una squadra…”. Stagione a rischio

Dieci giocatori invitati a trovarsi una nuova squadra, tutti gli altri elementi dell’organico invitati a ripensare a contratti e ingaggi. Il Catania deve fare quadrare i conti per sopravvivere e nei giorni scorsi ha spedito una lettera a tutti gli elementi dell’organico.
Qualcuno ha diffuso pubblicamente il messaggio informando il sito specialistico “TuttoC” ed è scoppiato il finimondo. Nella lettera c’è scritto: “Cari ragazzi, nel rinnovare a voi e alle vostre famiglie gli auguri di un Buon Natale e di un Felice Anno Nuovo, con la riapertura delle liste di trasferimento abbiamo il dovere di esporvi con chiarezza il quadro economico della ns. Società. Il Calcio Catania Spa per la ben nota situazione debitoria non potrà far fronte agli adempimenti economici così come attualmente in essere. La vita del Catania è primaria ad ogni cosa così che ci sembra giusto che troviate una squadra che vi garantisca di poter avere soddisfatte le vostre esigenze tecniche ed economiche. Nessuna pretesa sarà da noi avanzata alle eventuali squadre che si faranno avanti. Certi della vs. comprensione vi salutiamo cordialmente. Calcio Catania Spa”.

Vidal, clamorosa mossa: denuncia il Barça per premi non pagati!


43505

articolo: https://www.gazzetta.it/Calciomercato/27-12-2019/vidal-denuncia-barcellona-premi-bonus-inter-juventus-3502222269478.shtml

Battaglia legale tra il cileno e i blaugrana: secondo gli avvocati del calciatore, ballano 2,4 milioni di euro di bonus

Una denuncia per il mancato pagamento di 2,4 milioni di euro di bonus. La mossa a sorpresa di Arturo Vidal arriva nella serata del 27 dicembre. Nel momento in cui Inter e Juventus sono tornate a farsi sotto in vista del mercato di gennaio, il cileno ha deciso di portare il club che detiene il suo cartellino davanti alla Commissione mista della Liga e del sindacato calciatori, per dirimere una controversia, che, a quanto pare, va avanti da quasi un mese. continua a leggere

Fiorentina, esonerato Montella


Aggiornamento 23 dicembre :

La Fiorentina ha scelto: Iachini è il nuovo tecnico

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/fiorentina/2019/12/23/news/iachini_nuovo_tecnico-244222457/?ref=RHPPLF-BS-I244017524-C8-P16-S1.4-T1

La Fiorentina ha scelto: Iachini è il nuovo tecnico

Già ex calciatore dei viola dal 1989 al ’94, firmerà un contratto di 18 mesi, fino a giugno 2021, con una penale a carico della società in caso di risoluzione anticipata

FIRENZE – Sarà Giuseppe Iachini il nuovo allenatore della Fiorentina, dopo l’esonero di Vincenzo Montella avvenuto lo scorso 21 dicembre a seguito della pesante sconfitta interna (1-4) contro la Roma. Iachini, già ex calciatore dei viola dal 1989 al ’94, firmerà un contratto di 18 mesi, fino a giugno 2021, con una penale a carico della società in caso di risoluzione anticipata. Un compromesso che evidentemente ha accontentato entrambe le parti. Iachini, che voleva sentirsi legittimato all’interno dello spogliatoio senza passare come un “semplice” traghettatore. I viola, anche, che così nella prossima estate potranno pensare anche a un’alternativa per ripartire con decisione con le ambizioni del presidente Commisso. continua a leggere


Esonero-Montella

Fiorentina, esonerato Montella: corsa tra Iachini, Di Biagio e Prandelli

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/fiorentina/2019/12/21/news/montella_esonerato-244016775/

Via il tecnico dopo la sconfitta con la Roma: “L’obiettivo di dare un’immediata svolta positiva alla stagione in corso e la necessità di scendere in campo con serenità e grinta indispensabili per le partite future, hanno spinto Proprietà e Dirigenza alla decisione di revocare l’incarico all’attuale allenatore

FIRENZE – La Fiorentina, dopo il pesante ko interno contro la Roma, ha deciso di esonerare il tecnico Vincenzo Montella. “ACF Fiorentina comunica di aver sollevato Vincenzo Montella dall’incarico di allenatore della Prima squadra – si legge nella nota ufficiale – La decisione del Club arriva al termine di una lunga e attenta analisi delle prestazioni e dei risultati ottenuti dalla squadra. L’obiettivo di dare un’immediata svolta positiva alla stagione in corso e la necessità di scendere in campo con serenità e grinta indispensabili per le partite future, hanno spinto Proprietà e Dirigenza alla decisione di revocare l’incarico all’attuale allenatore. La Fiorentina ringrazia Vincenzo Montella ed il suo staff per l’impegno e la serietà profusi in questi mesi e gli augura i migliori successi professionali per il prosieguo della sua carriera. Il Club viola comunicherà, nei prossimi giorni, il nome del nuovo allenatore della Prima Squadra”. continua a leggere

La 17° giornata di #SerieA TIM


La 17° giornata di #SerieA TIM inizia stasera con l’anticipo

Sampdoria – Juventus

Ecco il calendario completo

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Inter-Barcellona, 62 ultrà spagnoli fermati vicino San Siro con mazze e bastoni


articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/12/10/news/inter-barcellona_62_ultra_spagnoli_fermati_vicino_san_siro_con_mazze_e_bastoni-243113900/

Più di sessanta ultrà spagnoli con mazze e bastoni intorno allo stadio. Questo pomeriggio nei pressi del bar Tenconi di via Tesio a Milano il personale della Polizia di Stato, impiegato nel servizio di ordine pubblico per l’incontro Inter-Barcellona a San Siro, ha notato un gruppo di persone in possesso di mazze e bastoni. Erano, appunto, tifosi spagnoli, senza biglietto, appartenenti a gruppi di tifoserie ultrà, come ha confermato la polizia spagnola. Avevano, nel dettaglio, 18 mazze di legno, 4 mazze di legno chiodate, 18 bengala, 3 “candele romane”, 5 paia di guanti con noccoliera o con imbottiture di sabbia, un mefisto, un paradenti.

I 62 spagnoli sono stati isolati dalle Forze dell’Ordine e dal personale della Digos prima che potessero entrare in contatto con i tifosi locali. Dopo essere stati sottoposti ad una accurato controllo sono stati accompagnati in Questura per il foto segnalamento e per valutare l’adozione di opportuni provvedimenti nei loro confronti.

Napoli, esonerato Ancelotti


Napoli, esonerato Ancelotti: al suo posto Gattuso

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/napoli/2019/12/10/news/esonerato_ancelotti-243130030/?ref=RHPPLF-BS-I243108517-C8-P1-S1.8-T1

Risultati immagini per Napoli, esonerato Ancelotti

NAPOLI – Non c’è stato il colpo di scena finale, a dispetto del 4-0 contro il Genk, della qualificazione per gli ottavi di finale della Champions League (la terza nella storia del Napoli), degli applausi del San Paolo e del tentativo estremo di una parte della squadra di fare quadrato intorno al suo allenatore.

Troppo tardi, ormai. Il destino di Carlo Ancelotti era già segnato e nella notte è arrivata anche la conferma ufficiale da parte di Aurelio De Laurentiis, con uno scarno comunicato. “La Societa Sportiva Calcio Napoli ha deciso di revocare l’incarico di responsabile tecnico della prima squadra al signor Carlo Ancelotti. Rimangono intatti i rapporti di amicizia, stima e rispetto reciproco tra la società, il suo presidente Aurelio De Laurentiis e Carlo Ancelotti“. continua a leggere

“Juventino” ad arbitro, per giudice è offesa: multa alla società


articolo: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/2019/12/03-64138207/_juventino_ad_arbitro_per_giudice_e_offesa_multa_alla_societa_/?fbclid=IwAR2qtpAq7gOy2WiDyGNqEITCgDvPBXyg4-AhlWiHYJ4wgPwZyYKU2tDBLzk

PERUGIA – E’ stata considerata dal giudice sportivo della Federcalcio umbra un’offesa la frase “sei uno juventino” rivolta da alcuni tifosi all’arbitro. Alla società, la Sf Castiglione del Lago Asd, è stata così inflitta un’ammenda di 120 euro. L’episodio è avvenuto durante una partita del campionato under 15 regionale a1 dell’Umbria. Nel provvedimento del giudice sportivo Marco Brusco è scritto che “per buona parte della partita” i tifosi della società “offendevano reiteratamente il direttore di gara con frasi come ‘sei un fallito, sei uno juventino, non sai fare niente, ecc…'”. L’arbitro le ha riportate nel suo referto a fine partita e quindi sanzionate, come riportato nel comunicato ufficiale del Comitato regionale Umbria della Figc, Lega nazionale dilettanti.

I tifosi all’arbitro: “Fallito, juventino, non sai fare nulla”. E il giudice multa il club

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/altri-campionati/04-12-2019/i-tifosi-all-arbitro-fallito-juventino-non-sai-fare-nulla-giudice-multa-club-3501607650478.shtml

L’episodio in Umbria, durante una gara Under 15 tra Castiglione del Lago, punita con 120 euro di multa, e Castel del Piano

“Arbitro, sei un fallito, sei uno juventino, non sai fare niente”: frasi urlate dai tifosi e stavolta punite dal giudice sportivo. E’ successo nel campionato Under 15 regionale dell’Umbria. Il giudice ha infatti considerato un’offesa la frase rivolta da alcuni fans all’arbitro e alla società interessata dal provvedimento, la Sf Castiglione del Lago Asd (che ha giocato contro il Castel del Piano vincendo 3-2) , è stata così inflitta un’ammenda di 120 euro. continua a leggere

Un’altra vittima della Sla: è morto Giovanni Bertini


813bc771061fc150cb5b6bde6c553a1a

Giovanni Bertini (Roma, 6 gennaio 1951 – Roma, 3 dicembre 2019) è stato un calciatore italiano, di ruolo difensore.

Si è spento questa mattina in una clinica romana l’ex calciatore di Roma, Fiorentina, Ascoli, Catania e Benevento

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/03-12-2019/altra-vittima-sla-morto-giovanni-bertini-3501583497293.shtml

Un’altra vittima della Sla. E’ morto questa mattina in una clinica romana Giovanni Bertini, ex calciatore – tra le altre – di Roma, Fiorentina, Ascoli, Catania e Benevento. Nel giugno 2016 gli era stata diagnosticata la sclerosi laterale amiotrofica: dal 1960 ad oggi siamo già a quasi 50 vittime della Sla tra gli ex calciatori. Numero che sembra esiguo ma che in realtà, dato il tasso di diffusione della malattia (per fortuna molto basso) è altissimo.

CARRIERA – Bertini, 68 anni, detto “Giovannone” giocò da difensore negli anni ’70. continua a leggere

La Roma lo ha ricordato questa mattina con un tweet.

Pallone d’oro 2019


La collezione di Palloni d'oro di Messi. Ap

La collezione di Palloni d’oro di Messi

Il sesto sigillo di Messi: è suo il Pallone d’oro 2019. Ora ne ha uno in più di CR7

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Estero/02-12-2019/sesto-sigillo-messi-suo-pallone-d-oro-2019-ora-ne-ha-in-piu-cr7-3501568413980.shtml

Sesto Pallone d’oro per Lionel Messi. Uno in più di Ronaldo, solo terzo quest’anno. E Messi diventa il più titolato della storia anche senza Champions e nonostante dall’ultima edizione ne sia uscito bastonato, in semifinale, proprio dal Liverpool di Salah, Mané, Firmino, Alisson, Van Dijk, Wijnaldum, Alexander-Arnold. Sette campioni d’Europa, candidati e disillusi a Parigi. Soprattutto l’egiziano, grande artefice del trionfo della squadra di Jurgen Klopp, ma arrivato quinto. Dietro a Mané, quarto, e soprattutto a Van Dijk, secondo. Sul podio rimane invece Ronaldo che perde una posizione rispetto a un anno fa quando vinse Modric, e che non si è presentato neanche stasera a Parigi, per la cerimonia premiazione. continua a leggere

Brescia, sì al Corini-bis: trovato l’accordo con Cellino


Il Brescia cambia ancora viaFabio Grosso ritorna Eugenio Corini


Incontro positivo tra il presidente e l’ex allenatore esonerato poco tempo fa che prenderà il posto di Fabio Grosso

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Brescia/02-12-2019/brescia-si-avvicina-corini-bis-corso-incontro-cellino-3501564135233.shtml

Eugenio Corini tornerà sulla panchina del Brescia al posto di Fabio Grosso. L’incontro andato in scena nel pomeriggio nella sede del club tra il tecnico di Bagnolo Mella e il presidente Massimo Cellino ha portato i due all’accordo. Corini riprenderà la squadra con cui aveva iniziato la stagione dopo la breve parentesi Grosso. Il campione del Mondo 2006 lascia la panchina delle Rondinelle dopo 3 sconfitte in altrettante partite, 10 gol subiti e 0 realizzati.

Juve, l’aumento per uscire dalla tensione finanziaria


articolo: https://www.calcioefinanza.it/2019/11/28/juventus-tensione-finanziaria-aumento-di-capitale/?fbclid=IwAR1-m0cB_8i2keuCTl9sEAk2L8DRXJhhj543njr8I3l-kIjVz1GS2CZpSwc

La Juventus si trova al momento in «una situazione di tensione finanziaria non disponendo di capitale circolante sufficiente a far fronte al proprio fabbisogno finanziario complessivo» per i prossimi dodici mesi.

E’ quanto scrivono gli amministratori del club bianconero nel prospetto dell’aumento di capitale da 300 milioni di euro (circa 295,5 milioni i proventi netti attesi dalla ricapitalizzazione), che indicano in 148 milioni di euro il fabbisogno finanziario complessivo per i prossimi dodici mesi.

Secondo quanto indicato nel documento, la società presieduta da Andrea Agnelli, ritiene di poter far fronte al suddetto fabbisogno finanziario complessivo proprio tramite i proventi dell’aumento di capitale.

«Nel caso di buon esito dell’operazione», si legge nel prospetto dell’aumento di capitale, «circa la metà dei proventi netti dell’aumento di capitale sarà destinata a rimborsare debiti o finanziare impegni già assunti o che saranno assunti nei prossimi dodici mesi».

«Solo la parte residua dell’aumento di capitale», proseguono gli amministratori del club, «sarà destinata a finanziare le ulteriori azioni previste dal Piano di Sviluppo.

Sforati i parametri di liquidità previsti dalla Figc – «Sulla base delle risultanze contabili al 30 settembre 2019», scrivono ancora gli amministratori della Juventus nel prospetto, «l’indicatore di liquidità della società è pari a 0,55 e, dunque, inferiore alla misura minima applicabile (pari a 0,7): come tale, in occasione della verifica alla scadenza del 30 novembre 2019, tale indicatore risulterà non rispettato». continua a leggere

Sorteggi Europei 2020: l’Italia rischia di trovare Francia, Portogallo e Galles


Euro 2020, ufficializzato il calendario:

Euro 2020, ufficializzato il calendario: quattro gare a Roma

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Nazionale/27-11-2019/sorteggio-euro-2020-3501434013819.shtml

Il sorteggio della fase finale di Euro 2020 si svolge a Bucarest. Vengono formati 6 gironi da 4 squadre: le prime 2 di ogni gruppo e le 4 migliori seconde andranno poi a comporre il quadro degli ottavi di finale. Non c’è un unico Paese ospitante, le città in cui si disputeranno le partite sono 12: Londra, Dublino, Roma, Monaco, Baku, San Pietroburgo, Budapest, Bucarest, Amsterdam, Bilbao, Glasgow, Copenaghen. Alle 20 nazionali già qualificate si aggiungeranno le ultime 4, provenienti dai playoff che si svolgeranno dal 26 al 31 marzo 2020. Al sorteggio si è arrivati con alcuni gruppi parzialmente formati, seguendo i criteri di abbinamento tra nazionali e città ospitanti, nonché i “paletti” politici disposti per evitare confronti tra nazionali che darebbero vita a gare potenzialmente a rischio (es. Russia e Ucraina). L’Italia è testa di serie nel gruppo A.

  • GRUPPO A
  • TURCHIA
  • ITALIA
  • GALLES
  • SVIZZERA
  • GRUPPO B
  • DANIMARCA
  • FINLANDIA
  • BELGIO
  • RUSSIA
  • GRUPPO C
  • OLANDA
  • UCRAINA
  • AUSTRIA
  • VINCENTE D
  • GRUPPO D
  • INGHILTERRA
  • CROAZIA
  • VINCENTE C
  • REPUBBLICA CECA
  • GRUPPO E
  • SPAGNA
  • SVEZIA
  • POLONIA
  • VINCENTE B
  • GRUPPO F
  • VINCENTE A
  • PORTOGALLO
  • FRANCIA
  • GERMANIA

URNA 1

  • BELGIO
  • ITALIA
  • INGHILTERRA
  • GERMANIA
  • SPAGNA
  • UCRAINA

URNA 2

  • FRANCIA
  • POLONIA
  • SVIZZERA
  • CROAZIA
  • OLANDA
  • RUSSIA

URNA 3

  • PORTOGALLO
  • TURCHIA
  • DANIMARCA
  • AUSTRIA
  • SVEZIA
  • REPUBBLICA CECA

URNA 4

  • GALLES
  • FINLANDIA
  • VINCENTE A
  • VINCENTE B
  • VINCENTE C
  • VINCENTE D

Semifinali spareggi

Giovedì 26 marzo 2020
Percorso A: Islanda – Romania, Bulgaria – Ungheria
Percorso B: Bosnia-Erzegovina – Irlanda del Nord, Slovacchia – Repubblica d’Irlanda
Percorso C: Scozia – Israele, Norvegia – Serbia
Percorso D: Georgia – Bielorussia, Macedonia del Nord – Kosovo

Finali spareggi

Martedì 31 marzo 2020
Percorso A: Bulgaria/Ungheria – Islanda/Romania
Percorso B: Bosnia-Erzegovina/Irlanda del Nord -Slovacchia/Repubblica d’Irlanda
Percorso C: Norvegia/Serbia – Scozia/Israele
Percorso D: Georgia/Bielorussia – Macedonia del Nord/Kosovo

Nella giornata di oggi, l’UEFA ha comunicato le date delle partite, con quattro gare in programma all’Olimpico di Roma, come confermato dalla FIGC.

Mourinho nuovo allenatore del Tottenham


thumbnail.jpg

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2019/11/20/news/mourinho_nuovo_allenatore_del_tottenham-241463181/?ref=RHPPLF-BS-I0-C8-P10-S1.8-T1

Lo Special One torna in pista. José Mourinho è il nuovo allenatore del Tottenham. Prende il posto di Mauricio Pochettino esonerato ieri in seguito ai cattivi risultati di questa stagione: il Tottenham, finalista dell’ultima Champions, è al 14° posto in Premier League con 14 punti in 12 giornate (3 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte). Mourinho ha firmato un contratto fino al 2023. “Sono entusiasta ed emozionato di entrare a far parte di un club con un patrimonio così grande e tifosi così appassionati – le prime parole del 56enne allenatore portoghese -. La qualità della squadra mi entusiasma. Lavorare con questi giocatori è ciò che mi ha attratto”. continua a leggere

La Var è ufficiale anche in Serie B: si parte dal prossimo campionato


articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-B/19-11-2019/serie-b-ecco-var-verra-introdotta-prossimo-campionato-3501218183860.shtml

19 novembre 2019 – E dopo la Serie A, ecco la B. La Var è pronta ad accompagnare anche il secondo campionato italiano. L’ha stabilito l’assemblea della Lega B, approvando (19 voti a favore su 20) l’utilizzo del supporto tecnologico per gli arbitri. E’ una vittoria del presidente Mauro Balata, che sin dall’inizio del suo mandato l’ha chiesta anche per il suo campionato. Già la stagione scorsa era stato trovato un accordo con i vertici arbitrali ed è stata sperimentata nei playoff. Stavolta si cerca di partire prima. Quando? «E’ solo una questione di tempi burocratici» ha spiegato Balata. Serviranno più uomini (non tutti sono pratici) e bisognerà sistemare più telecamere negli stadi, ma l’iter è stato avviato. E’ probabile che si parta con una sperimentazione offline (in A era durata un anno) in 2-3 partite a giornata e poi si passi all’utilizzo vero e proprio nei playoff e nel playout, per introdurla ufficialmente a cominciare dalla prossima stagione.

Lega Serie A, Micciché si dimette dalla presidenza


1005681366-001-knJH-U300127720575ZC-620x349@Gazzetta-Web_articolo.jpg

Gaetano Miccichè (Palermo, 12 ottobre 1950) è un dirigente d’azienda e dirigente sportivo italiano, attuale presidente di Banca IMI e della Lega Serie A nonché vice presidente della FIGC

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/19-11-2019/lega-serie-a-micciche-si-dimette-presidenza-3501213392699.shtml

Il 69enne dirigente, in sella dal marzo 2018, ha rassegnato le sue dimissioni

19 novembre 2019 – Gaetano Micciché non è più il presidente della Lega Serie A. Il 69enne dirigente ha rassegnato le sue dimissioni. A nulla è valso il tentativo di molti presidenti di convincerlo a ripensarci. Micciché era alla presidenza della Lega dal 19 marzo 2018.

Arbitro aggredito a Reggio Emilia


articolo: http://www.ansa.it/emiliaromagna/notizie/2019/11/16/arbitro-aggredito-a-reggio-emilia_f54d2543-a14c-4c8b-b26b-304b1d03567f.html

16 novembre 2019 – Un arbitro è stato aggredito durante una partita di calcetto amatoriale a Reggio Emilia ed è finito all’ospedale. Lo riporta la Gazzetta di Reggio. L’episodio è avvenuto giovedì sera al ‘PalaDelta’ di Pieve Modolena, frazione del capoluogo emiliano, dove si disputava l’incontro di calcio a 5 del campionato Csi fra Centro Sociale Fogliano e Atletico A. G. di Cavriago. Mancava poco al termine quando una decisione del direttore di gara 41enne ha mandato su tutte le furie un giocatore dell’Atletico che ha cominciato a protestare in modo veemente. Quando gli è stato mostrato il cartellino rosso, il calciatore ha perso le staffe e avrebbe spintonato e schiaffeggiato l’arbitro. L’episodio ha scatenato un parapiglia tra le due squadre, sedato solo dall’intervento dei carabinieri, chiamati da qualche spettatore. L’arbitro a quel punto ha decretato la fine ed è dovuto ricorrere a cure mediche in pronto soccorso. Ha riportato anche una ferita alla testa perché nel fuggire è caduto a terra.

Caso Conte, la precisazione dell’Inter: “È stato il club a ricevere la lettera minatoria”


Risultati immagini per inter busta con proiettile

“Antonio Conte non ha ricevuto personalmente alcuna lettera minatoria e, di conseguenza, non si è recato in prima persona a sporgere denuncia”

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Inter/16-11-2019/caso-conte-precisazione-dell-inter-stato-club-ricevere-lettera-minatoria-3501134416810.shtml

Milano, 16 novembre 2019 – Una busta, in italiano sgrammaticato e con un proiettile all’interno, destinatario l’Inter e recapitata direttamente nella sede del club in viale della Liberazione. E’ il riassunto di quanto avvenuto due giorni fa, cosa che ha spinto la società nerazzurra ovviamente a informare le autorità competenti dell’accaduto. L’Inter ha infatti tenuto a precisare la notizia riportata dall’edizione odierna del Corriere della Sera, secondo cui Antonio Conte avrebbe ricevuto in prima persona la lettera e sempre in prima persona avrebbe presentato denuncia contro ignoti.

All’interno della lettera in effetti era contenuto qualche riferimento al tecnico, ma la stessa società ha provveduto – come sempre capita in questo tipo di situazioni, purtroppo non isolate – a presentare un esposto, dopo il quale il servizio di vigilanza intorno alla sede del club è stato in effetti rafforzato. Ecco perché lo stesso Conte era abbastanza sorpreso stamattina dell’accaduto, mentre si dirigeva in auto verso Appiano per l’ultima seduta di allenamento della settimana. Sorpresa che ha coinvolto anche la moglie del tecnico, Elisabetta Muscarello, che attraverso Facebook si è sfogata così: “La storia del proiettile è una bufala!”. continua a leggere

Inter, minacce con proiettile a Conte. Aperta un’inchiesta

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Inter/16-11-2019/inter-minacce-con-proiettile-conte-aperta-inchiesta-3501124039287.shtml

Secondo il Corriere della Sera decisa la vigilanza delle forze dell’ordine dopo che il tecnico ha ricevuto la busta anonima. La moglie di Conte via social: “E’ una bufala…”

Una notizia che ha dell’incredibile e che lascia stupefatti per la modalità e per l’obiettivo. Secondo il Corriere della Sera il tecnico dell’Inter Antonio Conte ha ricevuto una busta anonima contenente una serie di minacce e un proiettile con evidente fine intimidatorio.
Immediatamente dopo la denuncia contro ignoti, fatta dal tecnico dell’Inter, è stata aperta un’inchiesta e contestualmente è stato deciso di organizzare una vigilanza di poliziotti e carabinieri sia sotto l’abitazione di Conte sia sotto la sede del club nerazzurro. continua a leggere

Sarri sostituisce Ronaldo. E lui reagisce così…


Sarri sostituisce Ronaldo. E lui reagisce così…

articolo e Video: https://video.gazzetta.it/sarri-sostituisce-ronaldo-lui-reagisce-cosi/7f3dcfd8-040a-11ea-8922-155880a993d5?vclk=home_generico

Il portoghese ha lasciato il campo e ha preferito dirigersi immediatamente negli spogliato…

Cristiano Ronaldo Furious con Sarri dopo la sostituzione

 

Ucraina, Taison reagisce ai buu razzisti come Balotelli: espulso


articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Estero/10-11-2019/ucraina-taison-reagisce-buu-razzisti-come-balotelli-espulso-350984355899.shtml

Nella partitissima tra Dinamo Kiev e Shakhtar Donetsk il brasiliano ha mostrato il dito medio e scagliato il pallone contro chi lo insultava, scoppiando poi in lacrime assieme a Dentinho

Taison dello Shakhtar furioso con i tifosi della Dinamo Kiev

Adesso basta. Deve aver visto le immagini di Mario Balotelli nei confronti dei tifosi del Verona Taison, che oggi nella supersfida tra Dinamo Kiev e Shakhtar Donetsk ha reagito vistosamente ai buu razzisti dei tifosi avversari. Al 75′, di fronte a nuovi cori, ha infatti mostrato il dito medio e scagliato il pallone verso chi lo insultava, rimediando pure un cartellino rosso. Poi è scoppiato a piangere e mentre l’arbitro sospendeva l’incontro anche Dentinho si è sciolto in lacrime. Entrambi sono stati circondati dai giocatori della Dinamo che cercavano, vanamente, di consolarli. continua a leggere

Le lacrime di Taison e Dentinho

Le lacrime di Taison e Dentinho

#NoToRacism

 

Sandro Mazzola compie 75 anni:


Sandro Mazzola compie 75 anni: «Vorrei che dicessero che ero bravo come mio papà

articolo: https://sport.ilgazzettino.it/calcio/sandro_mazzola_compie_75_anni_gli_auguri_dell_inter_una_leggenda_vivente-3354106.html

Compie oggi i 75 anni Sandro Mazzola, campione d’Europa nel 1968 e vice campione del mondo nel ’70 con la maglia dell’Italia. Figlio di Valentino, è considerato uno dei migliori calciatori italiani di sempre e ha legato il proprio nome alla maglia dell’Inter. Del resto, in nerazzurro, ha vinto quattro scudetti, due Coppe dei Campioni e altrettante Coppe Intercontinentali. Dell’Inter è stato anche capitano per sette anni. Chiusa la carriera, ha ricoperto alcuni ruoli dirigenziali nel club nerazzurro. E, nel 2014, è stato inserito nella Hall of fame del calcio italiano. continua a leggere

Link: https://www.inter.it/it/news/2019/11/08/compleanno-mazzola.html

Risultati immagini per Mazzola compie 77 anni

TANTI AUGURI SANDRO!

La leggenda nerazzurra oggi festeggia il 77° compleanno       

MILANO – 565 presenze e 158 gol in una carriera nerazzurra che l’ha consacrato uno dei giocatori italiani più forti di sempre. 17 stagioni all’Inter arricchite dalla conquista di 2 Coppe dei Campioni, 2 Coppe Intercontinentali e 4 Scudetti.

Tantissimi auguri a Sandro Mazzola, che oggi compie 77 anni, da parte di FC Internazionale Milano, Inter Forever e tutti i tifosi interisti!  

Dal Borussia Dortmund onore all’Inter: “Giù il cappello, una grande gara”


articolo: https://www.fcinternews.it/news/dal-borussia-dortmund-onore-all-inter-giu-il-cappello-una-grande-gara-322447?fbclid=IwAR3ie8me1iglJNtzjlsACszx7wY8I-btsJlZ7sjvuPIVVtSCjzlWwOKrB3Y

Grande gesto del Borussia Dortmund, che dopo la vittoria ottenuta in rimonta contro l’Inter, attraverso il proprio profilo in lingua inglese, rende onore al merito dei nerazzurri e sottolinea la grande serata di calcio vissuta al Signal Iduna Park: “Rispetto prima di tutto, giù il cappello davanti all’Inter per questa grande partita”.

Gigi Riva compie 75 anni:


download.jpg

Luigi Riva, detto Gigi (Leggiuno, 7 novembre 1944), è un dirigente sportivo ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante, campione d’Europa nel 1968 e vicecampione del mondo nel 1970 con la nazionale italiana, di cui detiene il record di marcature con 35 gol.

Gigi Riva compie 75 anni: ”Questo Cagliari mi emoziona”

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2019/11/07/news/gigi_riva_compleanno_75_anni-240438163/?ref=RHPF-VS-I237193994-C6-P3-S1.6-T1

Rombo di Tuono spegne le candeline in un momento magico per i sardi, quarti e in zona Champions: ”Ma preferisco vedere le partite sapendo già il risultato”

CAGLIARI – Non c’è sardo che non parli di lui, in queste ore. A Cagliari il compleanno di Gigi Riva è da cinquant’anni una sorta di natale laico. Oggi spegne 75 candeline e una città intera ne parla: auguri in diretta nelle trasmissioni dei tifosi, suggerimenti su come sperare di incontrarlo, “anche se ormai è diventato più difficile, non esce spesso”, l’attesa del ristoratore Giacomo, al quartiere Marina, dove c’è sempre un tavolo riservato per lui. Chi lo incontra, tra via Dante e piazza Garibaldi a Cagliari, mentre percorre la via della scuola calcio intitolata a lui, ha quasi paura a fermarlo. continua a leggere

Gigi Riva… Rombo di tuono

Cori razzisti a Balotelli, chiuso per un turno settore stadio Verona


Cori razzisti a Balotelli, chiuso per un turno settore stadio Verona

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/verona/2019/11/05/news/capo_ultras_castellini_niente_stadio_fino_al_2030-240294795/?ref=RHPPLF-BH-I240294889-C8-P1-S2.2-T1

VERONA – Il giudice sportivo di Serie A ha disposto la chiusura per una giornata effettiva di gara, con decorrenza immediata, del settore denominato ‘poltrone est’ dello stadio ‘Bentegodi’ di Verona per i ‘buu’ razzisti contro l’attaccante del Brescia Mario Balotelli in occasione della sfida di domenica scorsa. Il giudice ha preso questa decisione dopo aver letto il referto arbitrale e la relazione della procura federale dove viene riferito che “al 9° del secondo tempo il direttore di gara era costretto a interrompere il gioco, per circa 3 minuti, poiché il calciatore Mario Balotelli era oggetto di cori di discriminazione razziale da parte di alcuni tifosi della Soc. Hellas Verona posizionati nel settore denominato “poltrone est”; considerato che il pur esiguo numero degli autori dei cori va rapportato al numero di occupanti quel settore e che comunque i cori sono stati chiaramente percepiti, oltre che dal calciatore, anche dal rappresentante della Procura federale posizionato in prossimità; considerato, inoltre, che dopo i cori si sono levati, invece, da parte dei tifosi assiepati nell’attigua “curva sud” cori di sostegno, seguiti da un lungo applauso; ritenuto, pertanto, che la sanzione possa essere applicata limitatamente al settore in primis indicato, impregiudicata ogni attività d’indagine in corso per l’individuazione dei responsabili”.
Secondo il giudice “non sussistono i presupposti per l’applicazione della misura sospensiva dell’esecuzione della sanzione ai sensi dall’art 28 comma 7 CGS, vista anche la durata dell’interruzione del gioco doverosamente disposta dal  Direttore di gara”. Il giudice ha dunque disposto “la chiusura per una giornata effettiva di gara, con decorrenza immediata, del settore denominato ‘poltrone est”. continua a leggere