Archivi categoria: Calcio

Roma-Spezia di Coppa Italia, il giudice dà lo 0-3 a tavolino per i 6 cambi giallorossi


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/roma/2021/01/22/news/zero_tre_a_tavolino_spezia-283786189/

La decisione a causa dell’errore regolamentare nel corso del match, che i liguri si erano comunque aggiudicati 4-2. Un turno a Pau Lopez e Mancini

ROMA – Come apparso lampante già nella serata dello scorso martedì, con tutte le polemiche che ne sono derivate in casa giallorossa, il Giudice Sportivo Alessandro Zampone ha inflitto alla Roma lo 0-3 a tavolino nella gara con lo Spezia negli ottavi di finale di Coppa Italia a causa dei sei cambi effettuati durante la gara. Un turno di stop in Coppa per Pau Lopez e Mancini, ammonizione con ammenda di 1500 euro invece per Lorenzo Pellegrini.

Real Madrid, che batosta: fuori in Coppa del Re contro una squadra di C


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2021/01/21/news/coppa_del_re_clamoroso_flop_del_real_madrid_eliminata_da_una_squadra_di_terza_divisione-283529536/?ref=RHBT-VS-I271383487-P8-S1-T1

Le Merengues escono dalla coppa nazionale, sconfitti 2-1 ai supplementari e in superiorità numerica dall’Alcoyano, terza in classifica nella Segunda División B (la nostra terza serie). Lo stesso destino era capitato ai cugini dell’Atletico lo scorso 6 gennaio

ALCOY – La Coppa del Re continua a mietere vittime illustri. Dopo l’Atletico Madrid, eliminato il giorno dell’Epifania dal Cornella’, anche il Real Madrid di Zidane saluta anzitempo il torneo nazionale dopo la clamorosa sconfitta per 2-1 contro l’Alcoyano, squadra che milita nella Segunda División B, l’equivalente della nostra Serie C.

Real in superiorità numerica ma ko ai supplementari – Forse nemmeno il più ottimista dell’Alcoyano poteva aspettarsi un’impresa simile. Prossimi avversari dell’Atalanta negli ottavi di Champions e reduci dalla sconfitta nella semifinale della Supercoppa di Spagna contro l’Athletic Bilbao, i Blancos cadono nei sedicesimi di Coppa del Re nonostante fossero passati in vantaggio allo scadere del primo con Eder Militao. All’80’ però l’inaspettato pareggio di Jose Solbes che ha prolungato il match ai supplementari dove il Real ha potuto beneficiare della superiorità numerica per l’espulsione al 110′ di Ramon Lopez. Eppure al minuto 115 l’incredibile 2-1 firmato da Juanan che regala così al piccolo club della Comunità Valenziana la vittoria più importante della propria storia. Per le merengues rinviato ancora l’appuntamento con il successo della coppa nazionale che manca dal 2014, quando sedeva in panchina Carlo Ancelotti.

Lazio, Luis Alberto operato d’urgenza: salta Parma e Sassuolo


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/lazio/2021/01/19/news/lazio_luis_alberto_operato_d_urgenza_inzaghi_lo_perde_per_10_giorni-283333302/

Lo spagnolo, protagonista assoluto dell’ultimo derby, sotto i ferri per un’appendicite acuta. Inzaghi non lo avrà per la sfida di coppa Italia di giovedì contro i ducali e per il match di campionato di domenica contro gli emiliani. Probabile rientro contro l’Atalanta

Luis Alberto Romero Alconchel, meglio noto come Luis Alberto (San José del Valle, 28 settembre 1992), è un calciatore spagnolo, centrocampista della Lazio.

ROMA – Simone Inzaghi perde Luis Alberto per almeno 10 giorni. Lo spagnolo è stato operato d’urgenza per un’appendicectomia, alla clinica Paideia a Roma, e per questo motivo salterà gli ottavi di finale di coppa Italia contro il Parma in programma giovedì sera e la sfida di campionato contro il Sassuolo fissata per domenica.

L’intervento è riuscito senza complicazioni e il giocatore potrebbe tornare a disposizione per l’attesissima partita del Gewiss Stadium contro l’Atalanta del 31 gennaio. Uno stop imprevisto per Luis Alberto che nel derby contro la Roma vinto 3-0 aveva messo a segno una doppietta.

Coppa Italia, Roma-Spezia 2-4 ai supplementari: ……..


Coppa Italia, Roma-Spezia 2-4 ai supplementari: liguri ai quarti, i giallorossi (in 9) sbagliano anche il numero dei cambi

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2021/01/20/news/roma-spezia_2-4_le_aquile_ripetono_l_impresa_del_2015_e_volano_ai_quarti-283358750/

La squadra di Fonseca rimonta con Pellegrini e Mkhitaryan il doppio svantaggio iniziale firmato da Galabinov e Saponara ma poi resta in 9 per le espulsioni di Mancini e Pau Lopez e viene trafitta dall’ex Verde e ancora da Saponara. Clamoroso errore della panchina di casa che fa il sesto cambio non consentito dal regolamento

ROMA – La storia incredibilmente si ripete all’Olimpico. Cinque anni dopo aver subito l’onta dell’eliminazione ai rigori da una squadra che allora militava in serie B, la Roma inciampa di nuovo sullo Spezia ed esce clamorosamente agli ottavi di coppa Italia. Le aquile si confermano un vero e proprio tabù per i giallorossi eliminandoli stavolta ai supplementari (2-4) al termine di una gara dai due volti. Dopo la scoppola nel derby, la Roma si conferma in confusione totale. E in confusione è soprattutto Fonseca che nei supplementari ha effettuato il sesto cambio, non consentito dal regolamento di Lega (nei supplementari è previsto un quarto slot per i cambi ma solo se nei 90′ regolamentari sono stati sostituiti meno di cinque giocatori), decretando, di fatto, un ko a tavolino ancor prima della fine del match.

Roma in bambola: due espulsi e un sesto cambio irregolare – Lo Spezia – che la prossima settimana nei quarti affronterà il Napoli – ha vinto con merito, dimostrandosi più lucido tatticamente. Imitando la Lazio, ha sorpreso la Roma in avvio con due reti nate da un’imbucata centrale e poi da una palla rubata in pressing. Poi, inevitabilmente, ha subito il ritorno di una Roma orgogliosa che, dopo aver rimontato, nel finale si è anche divorata il 3-2 con Mayoral solo davanti al portiere. A inizio supplementari ecco il doppio patatrac che ha deciso la sfida: Mancini prima e Lopez poi si sono fatti espellere per due ingenuità (seconda ammonizione il primo, uscita a vuoto il secondo) e hanno lasciato i compagni in 9, incapaci di reggere l’urto di uno Spezia lucidissimo, bravo a modellarsi a seconda dello spartito da eseguire. continua a leggere

Ufficiale l’esonero di Giampaolo dal Torino – Torino, è l’ora di Nicola


Marco Giampaolo – Davide Nicola

Torino, è l’ora di Nicola: il tecnico giusto per rialzare la squadra

articolo: https://www.corriere.it/sport/21_gennaio_18/torino-l-ora-nicola-tecnico-giusto-rialzare-squadra-0721e7de-59d9-11eb-89c7-29891efac2a7.shtml

Davide Nicola (Luserna San Giovanni, 5 marzo 1973) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore, tecnico del Torino.

Ospite ieri, padrone di casa oggi. Davide Nicola è il nuovo allenatore del Torino, che lunedì sera poco prima delle 20 ha comunicato ufficialmente il divorzio da Marco Giampaolo («La società ringrazia lui e il suo staff per la professionalità e per l’impegno dimostrati in questi mesi…») e martedì mattina comunicherà l’ingaggio del tecnico che già lunedì alle 13 ha varcato il cancello del Filadelfia. Aveva appena risolto il contratto che lo legava al Genoa, ma non poteva allenare. La squadra lavorava con l’allenatore della Primavera, Cottafava, ma lui ha voluto vedere da più vicino possibile, dalla tribuna quindi, la sua nuova squadra. Per capirne spirito e gamba.

Nicola sa di aver poco tempo, venerdì il Toro gioca a Benevento e lui avrà tre giorni per capire quali leve toccare. Non serve solo una svolta, servono punti. Lo scorso agosto il tecnico ha mantenuto il Genoa in serie A dopo una rincorsa complicata, persino più di quanto sembri questa del Toro. Poco dopo Natale 2019 il Genoa aveva vinto due partite su 17, era ultimo con 11 punti. Anche i granata hanno vinto solo 2 partite, hanno 2 punti in più ma anche 18 partite alle spalle e una storia che racconta di 23 punti persi da situazione di vantaggio. La squadra, che pure aveva imparato gran parte del palleggio orizzontale di Giampaolo (che una voce dalla Polonia dà in corsa per il posto da ct), sembra più in crisi psicologica che tecnica, anche se dal mercato sono attesi rinforzi per centrocampo e attacco: Kurtic e Lammers i possibili arrivi. continua a leggere

 

Ufficiale l’esonero di Giampaolo dal Torino

articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2021/01/18/ufficiale-lesonero-di-giampaolo-dal-torino_3ec0975d-d88c-4023-8dfb-9a8587dd46a1.html

Marco Giampaolo (Bellinzona, 2 agosto 1967) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

E’ ufficiale l’esonero di Marco Giampaolo. In serata il Torino ha pubblicato sul suo sito una nota in cui ringrazia l’allenatore e il suo staff “per la professionalità e per l’impegno dimostrati in questi mesi in granata“.

La favola del Renate Calcio: il piccolo comune che sogna l’impresa della serie B


articolo: https://video.repubblica.it/edizione/milano/la-favola-del-renate-calcio-il-piccolo-comune-che-sogna-l-and-8217impresa-della-serie-b/374561/375175?ref=RHTP-BS-I278611553-P6-S2-T1

La scorsa domenica, con una giornata di anticipo, il Renate Calcio si è laureato campione d’inverno della serie C e adesso sogna di diventare la realtà più piccola di sempre ad approdare tra i cadetti. “Arrivare in serie B sarebbe una bella favola da raccontare ai nostri nipoti”, hanno commentato euforici gli abitanti del paesino tra Monza e Como, che conta circa 4 mila abitanti. “Sarebbe un traguardo impensabile e un obiettivo storico considerando che generalmente siamo abituati a lottare per la salvezza”. “Non si tratta di una semplice favola – ha voluto precisare il presidente del club, Luigi Spreafico – siamo diventati una realtà grazie alla programmazione e all’intenso lavoro di persone molto competenti”. Come ricordato dagli ex giocatori delle pantere, la squadra nerazzurra ha mosso i suoi primi passi sul campo dell’oratorio nel centro del paese, ma col tempo e salendo di categoria, la società è stata costretta a trasferire il campo delle partite casalinghe sempre più distante: prima nel Centro Sportivo ‘Mario Riboldi’, poi a Meda. “In caso di promozione – ha detto il presidente del Renate – chiederemo ospitalità  ai cugini del Monza per giocare nel loro stadio”.

Video: https://video.repubblica.it/edizione/milano/la-favola-del-renate-calcio-il-piccolo-comune-che-sogna-l-and-8217impresa-della-serie-b/374561/375175

Juventus, lesione al collaterale per Dybala: salta Inter e Supercoppa


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/juventus/2021/01/11/news/dybala_salta_inter_e_supercoppa-282098510/

Il problema al ginocchio sinistro terrà fuori l’argentino per 15-20 giorni. Niente derby d’Italia e finale contro il Napoli. Chiesa e McKennie saranno valutati di giorno in giorno ma saranno a disposizione per il big match del Meazza

Ansia Juve per Dybala: l’argentino al J-Medical con tutore (Getty Images)

I segnali di questa mattina, con Dybala arrivato zoppicante e aiutato da un tutore al J Medical, sono stati confermati dalla diagnosi. L’attaccante argentino, uscito nel primo tempo di Juventus-Sassuolo, si è procurato una “lesione di basso grado del legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro“, infortunio che terrà la Joya lontano dai campi per quasi tre settimane. Dybala salterà la sfida di Coppa Italia con il Genoa ma anche il derby d’Italia con l’Inter di domenica e la Supercoppa Italiana del 20 gennaio a Reggio Emilia con il Napoli. 

Mattinata di approfondimenti diagnostici anche per Weston McKennie, uscito dopo neanche 20′ per un problema al muscolo ileopsoas, e per Federico Chiesa, che ha rimediato una brutta botta alla caviglia in occasione dell’espulsione di Obiang: per entrambi non sono state rilevate lesioni, il che li mette a disposizione per la partita con l’Inter, mentre difficilmente saranno rischiati mercoledì in coppa contro il Genoa. 

Attacco da ridisegnare – L’infortunio di Dybala ha scombinato i piani di Pirlo, che ha recuperato Morata dopo il problema muscolare accusato alla vigilia del match di inizio anno con l’Udinese. Lo spagnolo non è ancora al 100% e la manciata di minuti disputata ieri con il Sassuolo è solo il primo passo verso il completo recupero. Con l’indisponibilità di Dybala l’attacco dei bianconeri per il derby d’Italia è praticamente obbligato: Ronaldo con Morata al suo fianco e Chiesa a imperversare sulla fascia destra. Anche se, vista le assenze e la non perfetta forma del centravanti ex Atletico Madrid, Pirlo potrebbe ridisegnare l’attacco magari affidandosi a Ronaldo con Chiesa e Kulusevski come esterni.

Assenze Covid – Agli infortuni rimediati in campo, Pirlo deve aggiungere anche le assenze per Covid. Se per il Genoa sia De Ligt che Cuadrado e Alex Sandro non saranno a disposizione, visti i 10 giorni di isolamento da osservare come da protocollo: per la partita con l’Inter, invece, l’esterno brasiliano potrebbe tornare a disposizione in caso di tampone negativo. Niente da fare invece per Cuadrado e De Ligt: entrambi potrebbero tornare a disposizione il 20 gennaio per la Supercoppa con il Napoli. Anche se non saranno subito al massimo della condizione visti gli almeno dieci giorni di stop.


Il  muscolo ileopsoas

Il muscolo iliopsoas può essere visto come la giunzione inferiore tra il grande psoas e l’iliaco

Tragedia in Francia: a 30 anni muore per infarto Maboulou


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2021/01/11/news/tragedia_in_francia_a_30_anni_muore_per_infarto_christopher_maboulou-282088406/

Christopher Maboulou (Montfermeil, 19 marzo 1990 – Montfermeil, 10 gennaio 2021) è stato un calciatore francese naturalizzato della Repubblica del Congo, di ruolo centrocampista.

L’ex giocatore del Bastia ha avuto un malore mentre stava giocando a Montfermeil con i suoi amici.

PARIGI – Tragedia nel calcio francese. Il Bastia ha annunciato sul suo account Twitter la scomparsa di Christopher Maboulou e ha offerto “le sue sincere condoglianze” alla “sua famiglia, amici e parenti“. Il giocatore aveva giocato in Ligue 1 con il club dal 2014 al 2016, disputando in tutto 29 partite nella massima serie francese e altre 58 nella seconda. In questa stagione era tesserato per il Thonon Evian nel Championnat de France amateur 2, la quinta divisione nazionale.

Malore mentre giocava con amici – Il calciatore di 30 anni, che ha esordito nei professionisti in Ligue 2 nel 2009/2010 col Châteauroux, ha perso la vita a Montfermeil, alla periferia di Parigi, il suo luogo di nascita.  Mauboulou stava giocando con i suoi amici quando ha subito un arresto cardiaco. Il giocatore è ricordato per aver fatto una doppietta all’esordio col Bastia contro il Marsiglia la notte in cui Marcelo Bielsa ha esordito come allenatore dell’Olympique nell’agosto 2014. Poi è andato a giocare in Grecia nel Pas Giannina, prima di tornare in Francia con il Nancy, dove ha ottenuto la promozione nel 2018/2019. Anche questo altro club francese ha espresso il suo dolore per il prematuro addio sui social network.

Liga: tempesta di neve su Madrid, rinviata Atletico-Athletic Bilbao


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2021/01/09/news/liga_tempesta_di_neve_su_madrid_rinviata_atletico-atlhletic_bilbao-281810231/

Lo scenario spettrale attorno allo stadio dell’Atletico Madrid (reuters)

La formazione basca non ha potuto raggiungere la capitale per la sfida valida per la 18/a giornata a causa della chiusura degli aeroporti, così è stato deciso il rinvio a data da destinarsi. Secondo la stampa iberica si tratta della peggior tormenta degli ultimi 50 anni.

Madrid – Il maltempo ferma Atletico Madrid-Athletic Bilbao, gara valida per la 18/a giornata della Liga. La sfida, inizialmente prevista per oggi, è stata rinviata a data da destinarsi a causa della tempesta di neve che ha colpito Madrid in queste ore.

Il comunicato della Lega – Di fronte alla situazione eccezionale causata dalla tempesta che sta attraversando gran parte della penisola iberica, che ha causato la chiusura dell’aeroporto di Madrid-Barajas per tutta la giornata di oggi e l’impossibilità di avere un campo di gioco in condizioni ottimali. La Liga, dopo aver consultato i due club, ha deciso la sospensione dell’incontro tra Atlético Madrid e Athletic Bilbao”, si legge in una nota della lega di calcio spagnola.

La peggior tempesta di neve degli ultimi 50 anni – La data di riprogrammazione dell’incontro verrà comunicata “nei prossimi giorni”, secondo la Liga. Ieri la squadra basca non è potuta atterrare a Madrid a causa della tempesta di neve ed ha dovuto far rientro a Bilbao in prima serata. La tempesta che ha colpito la Spagna nelle ultime ore è considerata la peggiore degli ultimi 50 anni e ha causato il caos nel paese, lasciando centinaia di automobilisti bloccati, l’aeroporto di Madrid chiuso e un paese paralizzato.

La Fiorentina ‘restituisce’ Cutrone al Wolverhampton


articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2021/01/07/fiorentina-restituisce-cutrone-al-wolverhampton_ad84d4c4-ea7b-4cb2-964d-9ce366cb0ba1.html

Cutrone torna a giocare con la maglia del Wolverhampton

Raggiunto accordo per rescissione anticipata del prestito

E’ durata un anno l’avventura in viola, alla Fiorentina, di Patrick Cutrone. Il club del presidente Rocco Commisso comunica infatti “di aver raggiunto un accordo con il Wolverhampton Wanderers per la risoluzione anticipata del prestito del calciatore Patrick Cutrone“.

L’ex attaccante del Milan era arrivato alla Fiorentina dai Wolves durante la ‘finestra’ invernale di mercato dell’anno scorso.

Cutrone con la maglia della Fiorentina

Lorella Cuccarini positiva al Covid: maestra ad «Amici» collegata da casa


articolo: https://www.corriere.it/spettacoli/21_gennaio_08/lorella-cuccarini-positiva-covid-maestra-ad-amici-collegata-casa-98f363f4-51c8-11eb-9e96-bbe55a5b7a24.shtml?fbclid=IwAR1dUaskHKyuvw4CtDxlwpUGa3vm5aGRBOWwdIUe3ZYXAgLI8PbR17t-PDk

La show girl ha registrato la sua presenza nel talent di Maria De filippi in onda il sabato pomeriggio su Canale 5. «Tornerò in studio quando sarò negativa»

Un altro nome dello spettacolo si aggiunge alla lista dei positivi al Covid 19. Questa volta è toccato a Lorella Cuccarini che però per fortuna sta bene (Carlo Conti, Gerry Scotti, Iva Zanicchi e molti altri hanno purtroppo dovuto essere ospedalizzati). La conduttrice, nonchè maestra di «Amici», il longevo talent show, in onda il sabato pomeriggio su Canale 5; è infatti asintomatica. Durante le registrazioni della puntata di sabato 9 gennaio del talent di Maria De Filippi, Cuccarini si è infatti collegata da casa per annunciare di dover attendere il tampone negativo prima di poter tornare in diretta. E così anche lei proverà le brezza della «Cad», la cosiddetta Conduzione a distanza, proprio come la Dad per gli studenti.

Nel talent la Cuccarini affianca Alessandra Celentano e Veronica Peparini nel giudicare le performance di danza dei ragazzi ed è stata fortemente voluta da Maria De Filippi nel programma. «È un’immensa soddisfazione per me far parte di questa squadra visto che parliamo dell’unico programma che coltiva i giovani talenti della danza» aveva detto la showgirl poco prima di cominciare la sua avventura ad «Amici». Dopo l’esperienza non felicissima a «La vita in diretta» su Rai1, l’esperienza di Canale 5 le è apparsa come una nuova opportunità e una nuova sfida. «La chiamata di Maria è arrivata come una carezza…⁣ Sono molto felice di festeggiare con “Amici” i miei 35 anni di professione. Sarà un’occasione per restituire a tanti giovani la fortuna che ho avuto nella mia vita…».

Comunicato: Le condizioni di Danilo D’Ambrosio


Comunicato: https://www.inter.it/it/news/2021/01/07/infortunio-dambrosio-sampdoria-inter.html

 

LE CONDIZIONI DI DANILO D’AMBROSIO

Dopo l’infortunio rimediato contro la Sampdoria, il difensore nerazzurro si è sottoposto a esami clinici e strumentali

MILANO – Esami clinici e strumentali per Danilo D’Ambrosio questa mattina all’Istituto Humanitas di Rozzano, dopo l’infortunio di ieri durante la gara contro la Sampdoria. 

Gli esami hanno evidenziato una distrazione del legamento collaterale mediale del ginocchio sinistro. Le condizioni del difensore nerazzurro saranno rivalutate nella prossima settimana.

English Version  Versión Española  中文版  Versi Bahasa Indonesia  日本語版 

Parma, esonerato Liverani: al suo posto torna D’Aversa


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2021/01/07/news/parma_esonerato_liverani_al_suo_posto_arriva_d_aversa-281512325/

Il club ha ufficializzato la decisione. Fatale al tecnico la pesante sconfitta con l’Atalanta

PARMA – E’ ufficiale l’esonero dell’allenatore del Parma Fabio Liverani, dopo la sconfitta di Bergamo. Il tecnico, spiega il club, “è stato sollevato dal suo incarico di allenatore della Prima Squadra“.

La società “ringrazia Liverani e il suo staff per il lavoro svolto sulla panchina crociata e gli augura il meglio per il prosieguo della carriera“. Intanto a Parma è atteso il ritorno di Roberto D’aversa. Attorno all’ora di pranzo avrà un summit coi dirigenti

Spagna, Athletic Bilbao in lutto: morto a 23 anni Aitor Gandiaga


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2021/01/04/news/spagna_athletic_bilbao_in_lutto_morto_a_23_anni_aitor_gandiaga-281093481/

Il talentuoso attaccante, girato in prestito a Gernika in terza divisione, è deceduto in seguito a un incidente stradale. Il cordoglio del club basco: “Dolore enorme per un giovane che ha lasciato il segno”

BILBAO – La Spagna e l’Athletic Bilbao piangono Aitor Gandiaga. Il talentuoso 23enne attaccante che club basco aveva mandato a fare esperienza al Gernika in Tercera Division, ha perso la vita domenica sera in un terribile incidente stradale. Secondo il quotidiano spagnolo ‘Marca’, il giocatore si sarebbe schiantato contro un autobus per cause ancora da accertare nei pressi del valico di Iruzubieta, nella sua città natale di Markina-Xemein, nei Paesi Baschi.

Il cordoglio dell’Athletic – A dare la notizia, dopo le prime indiscrezioni, è stato lo stesso Athletic che ha poi espresso il proprio cordoglio: “E’ un dolore enorme per un giovane che ha lasciato il segno su Lezama. Un grande abbraccio a famiglia, amici e compagni di squadra di Gernika”. Gandiaga aveva militato nell’under 19 dell’Eibar, per poi passare nella seconda squadra dell’Athletic, il Basconia, e quest’anno era finito in prestito al Gernika, formazione della terza divisione spagnola.

Psg, ufficiale l’arrivo di Pochettino


Psg, ufficiale l’arrivo di Pochettino: “Darò alla squadra un’identità combattiva e offensiva”

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2021/01/02/news/psg_ufficiale_l_arrivo_di_pochettino_daro_alla_squadra_un_identita_combattiva_e_offensiva_-280850883/

Il neo tecnico, già capitano del club da giocatore, sostituisce l’esonerato Tuchel. Soddisfatto il presidente Al-Khelaifi: “Questa è sempre stata casa sua, farà felici i nostri tifosi”

PARIGI – Il Psg ha deciso di affidare il dopo Tuchel a Mauricio Pochettino. Il tecnico argentino è stato ufficializzato dal club francese con un comunicato sul proprio sito internet. Pochettino ha firmato un contratto fino al 30 giugno 2022, con opzione per un’altra stagione. Per il 48enne ex Tottenham si tratta di un ritorno a Parigi, visto che vi è già stato da calciatore, dal 2001 al 2003, indossando anche la fascia da capitano. Sarà la quarta squadra che guiderà in carriera dopo le esperienze all’Espanyol (2009-2012), al Southampton (2013-2014) e, appunto, al Tottenham (2014-2019).

Pochettino: “Darò alla squadra un’identità combattiva e offensiva” – Sono estremamente felice e onorato di diventare il nuovo allenatore del Paris Saint-Germain“, ha dichiarato Pochettino dopo la firma del contratto. “Ringrazio i dirigenti per la fiducia. Questo club ha sempre avuto un posto speciale nel mio cuore. Ho ricordi meravigliosi, soprattutto dell’atmosfera unica del Parco dei Principi. Torno con molta ambizione e umiltà e non vedo l’ora di lavorare con alcuni dei giocatori più talentuosi del mondo. Questa squadra ha un potenziale fantastico e farò di tutto con il mio staff per ottimizzare i risultati del Psg in tutte le competizioni. Faremo anche del nostro meglio per dare alla nostra squadra quell’identità di gioco combattiva e offensiva che i tifosi parigini hanno sempre amato“.

Al-Khelaifi: “Questa è sempre stata casa sua” – Soddisfatto anche il presidente Nasser Al-Khelaifi: “Siamo molto felici di affidare la gestione della nostra squadra a Pochettino. Sono orgoglioso di vedere il nostro ex capitano tornare al Paris Saint-Germain, perché questa è sempre rimasta casa sua. Il suo ritorno si sposa perfettamente con le nostre ambizioni e segnerà un altro capitolo per il club che, ne sono certo, farà felici i nostri tifosi. Con questa nomina, il Paris Saint-Germain si impegna a portare avanti il processo di crescita per il futuro“.

Comunicato ufficiale di FC Internazionale Milano


Comunicato: https://www.inter.it/it/news/2021/01/02/comunicato-ufficiale-inter-smentita-ipotesi-cessione.html

COMUNICATO UFFICIALE DI FC INTERNAZIONALE MILANO

Il presidente Steven Zhang smentisce categoricamente le notizie pubblicate in data odierna in merito alle ipotesi di cessione del Club

MILANO – In merito ad alcune speculazioni pubblicate in data odierna, con particolare riferimento alle ipotesi di cessione di FC Internazionale Milano, il presidente Steven Zhang smentisce categoricamente quanto erroneamente riportato e precisa che si tratta di notizie prive di ogni fondamento.


English Version  Versi Bahasa Indonesia  日本語版  Versión Española 

Milan condannato a pagare a Boban 5,37 milioni


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/milan/2020/12/30/news/milan_condannato_boban_gazidis-280422652/

Licenziato in seguito a un’intervista, l’ex centrocampista e Chief Football Officer ha vinto la causa al tribunale di Milano. Il giudice aveva ascoltato anche le testimonianze di Maldini e del ds Massara

Vince Boban contro il Milan. Nella causa per il licenziamento dell’ex dirigente rossonero, avvenuta in seguito a un’intervista rilasciata dall’ex centrocampista croato che a fino a febbraio aveva il ruolo di Chief Football Officer, il tribunale di Milano, sezione lavoro, ha condannato la società a un cospicuo risarcimento: 5,375 Milioni di euro (a fronte di una richiesta di 8 milioni di euro, pari al doppio dello stipendio che doveva ancora percepire). Del risarcimento, una parte di 4 milioni e 125 mila a titolo di danno patrimoniale e e 1,250 mila a titolo di danno non patrimoniale. Il giudice, prima di arrivare a sentenza, aveva ascoltato anche le testimonianze del direttore tecnico del Milan Paolo Maldini e del direttore sportivo Frederick Massara.

L’intervista incriminata di Boban – Il licenziamento era arrivato a marzo, quando nell’intervista Boban disse che la società non stava rispettando le sue mansioni di capo dell’area sportiva. In particolare, il casus belli fu il contatto mai smentito dalla società per ingaggiare Rangnick senza coinvolgere né lui né Maldini. Il motivo del licenziamento fu “per giusta causa” a seguito dell’intervista che, secondo l’ad Gazidis, avrebbe screditato la società. Nei mesi scorsi non è stata trovato nessun accordo, motivo per cui la decisione l’ha dovuta prendere il giudice. Martedì 29 la sentenza che ha dato ragione all’ex centrocampista croato: nel dispositivo il giudice ha accertato “l’illegittimità del recesso unilaterale” del contratto di collaborazione coordinata e continuativa che prevedeva uno stipendio annuale da oltre un milione di euro più benefit. Secondo l’impostazione della difesa di Boban, le mansioni del lavoro svolto da Boban non erano regolamentate correttamente da quel tipo di contratto.

Cagliari, rottura del crociato per Rog: stagione finita


Marko Rog

Stagione finita per Marko Rog. Il giocatore croato del Cagliari era uscito dopo un quarto d’ora durante la  partita contro la Roma, gli esami hanno evidenziato la rottura del legamento crociato del ginocchio destro. Rog sarà operato a Innsbruck da Christian Fink.

Marko Rog, a destra, durante la partita con la Roma del 23 dicembre (afp)

Buffon, la procura Figc apre un’inchiesta sulla bestemmia in Parma-Juventus


articolo: https://www.corriere.it/sport/20_dicembre_22/buffon-procura-figc-apre-un-inchiesta-presunta-bestemmia-parma-juve-81e0e202-446e-11eb-850e-8c688b971ab0.shtml?fbclid=IwAR2QOcRequWdBG7I43pVB_x6IdNcNoB5DzHdiC2eccqT4NFnnyMzphrdDGM

Il giudice sportivo non l’aveva segnalato perché l’audio era stato coperto da un commento

La Procura della Figc ha aperto un procedimento sulla presunta bestemmia pronunciata da Gianluigi Buffon durante la gara Parma-Juventus.

La frase nel corso della diretta era stata coperta da un commento che non avrebbe consentito di segnalare il caso al giudice sortivo.L’indagine servirà a fare chiarezza. Sarà possibile anche convocare il calciatore interessato. Durante la partita Buffon si è rivolto al giovane Manolo Portanova in questo modo: «Porta, mi interessa che ti vedo correre e stare lì (bestemmia) a soffrire eh, il resto non me ne frega un c***o». Si sente l’audio, ma non si vede l’immagine del portiere.

https://www.corriere.it/sport/20_dicembre_21/buffon-bestemmia-ecco-perche-giudice-sportivo-non-ha-squalificato-nessun-materiale-procura-6c590c08-43d2-11eb-8cde-6aa9005f150a.shtml

Il giudice sportivo non ha ricevuto dalla Procura federale alcun materiale per approfondire il fatto,quindi non ha proceduto con alcun provvedimento disciplinare nei confronti dello juventino. La scorsa settimana, invece, proprio per una espressione blasfema pronunciata a Bologna, il centrocampista della Roma, Cristante, era stato squalificato per una giornata.

Bestemmia di Buffon in Parma – Juventus

Accolto il ricorso, Juventus-Napoli si rigioca


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2020/12/22/news/accolto_il_ricorso_del_napoli_la_sfida_con_la_juve_va_giocata-279474156/

Il collegio di garanzia ribalta il verdetto di giudice sportibo e Corte Sportiva d’Appello e riscrive la classifica. Al club azzurro tolto anche il punto di penalizzazione

La gara di Serie A tra Juve-Napoli va rigiocata e il club azzurro recupera il punto di penalizzazione deciso dalle sentenze di primo e secondo grado. Il collegio di garanzia presieduto dall’ex ministro degli Esteri Franco Frattini ribalta il verdetto di Tribunale federale e Corte Sportiva d’Appello e riscrive la classifica. Il Collegio di Garanzia “all’esito dell’udienza a Sezioni Unite tenutasi in data odierna, ha accolto il ricorso presentato dalla società S.S.C. Napoli S.p.A. contro la Federazione Italiana Giuoco Calcio e, per l’effetto, ha annullato senza rinvio la decisione Corte Sportiva d’Appello presso la FIGC, adottata con C.U. n. 14 del 10 novembre 2020, confermativa della decisione del Giudice Sportivo Nazionale presso la Lega Nazionale Professionisti di Serie A, adottata con C.U. n. 65 del 14 ottobre 2020 (anche essa oggetto della presente impugnazione), con cui è stata irrogata, a carico della società ricorrente, la sanzione della perdita della gara Juventus-Napoli (che si sarebbe dovuta disputare in data 4 ottobre 2020) e della penalizzazione di un punto in classifica“, spiega il Collegio.

La nuova classifica: Milan 31, Inter 30, Juventus, Napoli e Roma 24, Sassuolo 23, Atalanta e Lazio 21, Verona 20, Sampdoria 17, Udinese e Benevento 15, Cagliari e Bologna 14, Parma 12, Fiorentina e Spezia 11, Torino e Genoa 7, Crotone 6

Juventus, Napoli, Atalanta e Udinese una partita in meno

Il dramma di Mauro Bellugi: dopo il Covid, amputate entrambe le gambe


articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/22-12-2020/inter-mauro-bellugi-amputate-gambe-3901894677346.shtml

L’ex difensore dell’Inter ha raccontato la sua terribile esperienza con il virus in una video-chiamata con Serafini: “Prenderò le protesi di Pistorius”

Tutte e due le gambe amputate dopo aver contratto il Covid. È quello che è successo a Mauro Bellugi, 70 anni, difensore a cavallo degli Anni Sessanta e Settanta con le maglie di Inter, Bologna, Napoli e Pistoiese e con quella della Nazionale. Lo ha raccontato lui stesso in una video-chiamata con il giornalista Luca Serafini, sul sito altropensiero.net.
 

OPERAZIONE – Ricoverato in ospedale a inizio novembre dopo la positività al tampone, Bellugi ha visto le sue condizioni aggravarsi tanto da richiedere un intervento operatorio agli arti inferiori. “Il Covid mi ha tolto anche la gamba con cui feci gol al Borussia Mönchengladbach”, ha raccontato l’ex difensore che proprio ai tedeschi ha segnato l’unica rete della carriera, nella partita di Coppa dei campioni del 3 novembre 1971, vinta 4-2 dall’Inter. Bellugi, però, non si è abbattuto e ora pensa a delle protesi per riprendere a camminare. “Prenderò quelle di Pistorius”, ha scherzato con Serafini.

FC Internazionale – Gol di Bellugi vs. Borussia Monchengladbach

Genoa: esonerato Maran, in arrivo Ballardini


articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2020/12/21/genoa-esonerato-maran-in-arrivo-ballardini_25535238-2053-4a18-9591-b868b41c934a.html

Rolando Maran

Nuovo tecnico atteso a Genova, nel pomeriggio primo allenamento

Rolando Maran non è più l’allenatore del Genoa. Il tecnico trentino è stato esonerato questa mattina.

A comunicarlo la società rossoblù con una nota:  Il Genoa Cfc comunica di aver sollevato dall’incarico il tecnico Rolando Maran. La Società ringrazia l’allenatore e il suo staff per l’impegno dimostrato“.
Al suo posto arriva Davide Ballardini che nel pomeriggio dirigerà il primo allenamento.

Il Genoa Cfc comunica di aver affidato la conduzione tecnica della prima squadra a Davide Ballardini. Il tecnico torna al Genoa, dove ha già allenato in tre precedenti esperienze, nel corso delle stagioni 2010/11, 2012/13, 2017/18 e 2018/19″.

Francia, tragedia allo stadio di Lorient: macchinario cade su un giardiniere e lo uccide


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2020/12/20/news/incidente_stadio_lorient_grave_addetto-279233431/

 

L’uomo stava sistemando la lampada necessaria al manto erboso poco dopo la fine della gara tra la squadra di casa e il Rennes

Tragedia nel campionato francese. Un giardiniere allo stadio di Lorient è morto in un grave incidente una decina di minuti dopo la partita di Ligue 1 tra Lorient e Rennes (0-3). L’episodio, secondo una prima ricostruzione, sembrerebbe esser avvenuto mentre l’uomo stava installando sul terreno di gioco il macchinario per la luminoterapia del manto erboso. Il macchinario, però, gli sarebbe crollato addosso.

Il giardiniere, nonostante i soccorsi e il trasferimento in ambulanza all’ospedale di Lorient, ha perso la vita. “E’ un terribile incidente – ha affermato il sindaco di Lorient, Fabrice Loher, presente allo stadio -. Non posso dire altro in questo momento“. Il Lorient ha immediatamente convocato una riunione col responsabile della sicurezza dello stadio.

L’allenatore del Rennes, Julien Ste’phan, in conferenza stampa ha dichiarato: “Il nostro pensiero va a quello che e’ successo sul campo alla fine“, riferendosi all’accaduto. Sull’episodio la polizia ha effettuato i primi rilievi sul posto e ha aperto un’indagine per chiarire la dinamica dell’incidente.

Champions su Amazon, Sky, Mediaset Dazn: ecco dove vedere le partite dal 2021


articolo: https://www.corriere.it/sport/20_dicembre_19/amazon-sky-mediaset-dazn-ecco-come-orientarsi-nuova-offerta-sport-tv-ac323644-41d7-11eb-a986-08f3985f4b5a.shtml

Con l’acquisto di 16 partite di Champions, ora anche il colosso Usa trasmette eventi sportivi. Vademecum per lo spettatore tra smart tv, decoder e accordi tra piattaforme

Amazon è entrata nel mondo dei grandi eventi sportivi: «Siamo lieti di offrire ai nostri clienti in Italia le migliori partite del mercoledì sera di Champions dal 2021 in avanti», ha annunciato la multinazionale che da tempo ha esteso il suo campo di azione dalle vendite online alla distribuzione di contenuti multimediali. Per il momento, è stato confermato l’acquisto dei diritti di 16 partite di Champions League, per i quali il colosso statunitense, secondo indiscrezioni, avrebbe speso la bellezza di 80 milioni di euro. Di fatto la piattaforma allarga il proprio raggio d’azione, dopo aver acquisito i diritti di 20 partite della Premier League nelle stagioni 2019-2020 e fino al 2022. In Francia ha strappato il Roland Garros ad Eurosport, negli Usa ha comprato la sfida di football del giovedì. Infine, tornando alla Champions League, ha comprato anche i diritti per trasmettere le migliori sfide del martedì in Germania dal 2021. Restano ora da attribuire 121 incontri della massima competizione europea, e su questi Sky parte da favorita ma anche Mediaset vorrà dire la sua. E poi c’è l’asta per il campionato.

L’asta per il campionato – Venerdì l’assemblea Lega Calcio ha confermato il bando per i diritti domestici del campionato del triennio 2021-2024, che scadrà all’inizio dell’anno prossimo. Sono previsti tre pacchetti (per piattaforma, misto e per intermediari indipendenti). Si punta a ottenere un minimo di 1 miliardo e 150 milioni a stagione, e resta ancora in piedi il progetto di un canale della Lega.

Prime video……. Come orientarsi….. continua a leggere

Cagliari, 3 casi di positività al covid-19


comunicato società: Comunicato della Società -Cagliari Calcio

Comunicato della Società

Il Cagliari Calcio comunica che a seguito dei controlli sanitari effettuati è emersa la positività al Covid-19 dei calciatori Simone Aresti, Ragnar Klavan e del portiere della Primavera, in forza alla prima squadra, Niccolò Cabras: come da procedura, i tre sono stati prontamente isolati.

Sono risultati negativi gli altri componenti del gruppo squadra, che inizieranno l’isolamento domiciliare  fiduciario: gli atleti, secondo quanto previsto dal protocollo, potranno continuare a svolgere l’attività di allenamento e partita. Il Club resta in costante contatto con le autorità sanitarie competenti in materia.

Juve-Napoli, la Figc non si costituisce: martedì la decisione, più vicino il recupero della partita


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2020/12/18/news/serie_a_juventus_napoli_ricorso_collegio_garanzia_coni_figc-278886565/

 

Il Collegio di garanzia del Coni discuterà il ricorso del club azzurro contro lo 0-3 a tavolino. La Federcalcio non porterà nuovi elementi nel dibattimento, e in Lega già si parla della data del big match

Juve-Napoli, ultimo atto. Forse. Martedì il Collegio di garanzia del Coni discuterà il ricorso del club azzurro contro lo 0-3 a tavolino: il terzo e ultimo grado della giustizia sportiva (poi, potrebbero occuparsene Tar del Lazio e Consiglio di Stato). 

La mossa della federcalcio – A mezzanotte scadevano i termini per depositare le memorie: il Napoli lo ha fatto, con una integrazione dell’ultimissimo minuto alla propria memoria. La Federcalcio no: ha scelto di non costituirsi, come aveva fatto nel secondo grado. Che cosa vuol dire? Semplicemente che non potrà portare elementi documentali in dibattimento. Non vuol dire che non possa parlare di fronte ai giudici del Coni: potrà farlo ma commentando gli atti noti. Ossia la sentenza della Corte d’Appello della stessa Federcalcio: motivazioni che i legali di via Allegri ritengono inattaccabile o comunque sufficiente a garantire la conferma del 3-0. Al contrario, il Napoli è certo di riuscire a ribaltarla e di ottenere di giocare la partita. Per la quale già si parla di date: impossibile il 13 gennaio come inizialmente preventivato, visto che si giocherà la Coppa Italia. La data potrebbe slittare in avanti, anche molto. In Lega se ne parla già. Ed è un’indicazione: Lega e Figc infatti si erano molto spese, anche con i vertici del governo in quelle ore concitate di inizio ottobre, per far rispettare le proprie regole e impedire di rinviare quella partita dopo che il Napoli aveva deciso di non partire per Torino.  

Il caso di Verona-Roma –  In ogni caso, la Figc ha scelto di non costituirsi anche nell’altro giudizio di martedì: quello su Verona-Roma per il caso Diawara. Un altro 3-0 a tavolino. Questo, con molti meno margini per essere ribaltato. 

Tanti auguri!!!!


Ottant’anni di Castagner

Ilario Castagner (Vittorio Veneto, 18 dicembre 1940) è un dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Ha legato la sua carriera al Perugia, dapprima come calciatore e in seguito ancor più come tecnico, guidando i biancorossi a più riprese ma rimanendo nella memoria principalmente per la cosiddetta squadra dei miracoli di fine anni 1970 — con cui Castagner è diventato il primo allenatore nella storia del calcio italiano a terminare imbattuto un campionato di Serie A, nella stagione 1978-1979 —; ha inoltre guidato blasonati club come Inter, Lazio e Milan, riportando quest’ultimo in massima serie nella stagione 1982-1983.

Milan, Ibrahimovic si ferma di nuovo: in campo solo a febbraio


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/milan/2020/12/18/news/ibrahimovic_nuovo_stop-278941984/

Zlatan Ibrahimovic a terra infortunato (agf)
Il rientro con il Sassuolo sembrava alla portata, ma lo svedese ha accusato una nuova noia muscolare: un esame di controllo sarà fatto non prima di 10 giorni, quindi salterà oltre a quella con gli emiliani anche la sfida con la Lazio e soprattutto la Juve il giorno dell’Epifania

MILANO – Proprio quando il rientro era ad un passo, nuovo stop per Zlatan Ibrahimovic: alla fine dell’ allenamento odierno in vista del match con il Sassuolo, lo svedese ha avvertito dolore al polpaccio sinistro.

La risonanza a cui è stato sottoposto ha evidenziato una sospetta elongazione del muscolo soleo (in pratica uno stiramento): un esame di controllo verrà effettuato non prima di 10 giorni. Ma di fatto significa che Ibra in campo non si rivedrà prima del febbraio 2021. Salterà quindi, oltre alle gare contro Sassuolo e Lazio, anche la supersfida dell’Epifania contro la Juventus

Addio Rossi, Vicenza saluta il suo Pablito. – Lutto al braccio e minuto di silenzio in A


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/2020/12/11/news/rossi_morte_prato_vicenza-277901433/

Oggi Paolo Rossi è tornato nella sua Vicenza. Il feretro del campione scomparso mercoledì all’età di 64 anni, ha lasciato la camera mortuaria dell’ospedale Le Scotte di Siena su un carro funebre con la bara coperta da una corona di rose bianche della moglie Federica. Nel pomeriggio, intorno alle 15, lo stadio Menti ha accolto poi Pablito per l’omaggio dei tifosi e dei cittadini con la camera ardente che resterà aperta fino alle 20 di questa sera. L’ultimo saluto all’eroe dell’Italia che conquistò il mondo calcistico, nel 1982, verrà celebrato domani, alle 10.30, nel Duomo di Vicenza.  continua a leggere

Napoli, Hysaj e Rrahmani tornano positivi al Covid


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/napoli/2020/12/10/news/nuovi_positivi-277746888/

 

I due difensori si erano contagiati quasi tre settimane fa durante le convocazioni con le rispettive nazionali ed avevano appena ripreso ad allenarsi con i compagni. Negativi tutti gli altri azzurri

NAPOLI – Caos tamponi. Nel Napoli sono tornati positivi Elseid Hysaj e Amin Rrahmani, che si erano contagiati quasi tre settimane fa durante le convocazioni con le rispettive nazionali: in Albania e Kosovo. I due difensori erano rimasti a lungo in isolamento e avevano appena ripreso ad allenarsi con i compagni, dopo essere risultati negativi ai tamponi successivi. Ma dal nuovo ciclo di test organizzati alla vigilia della sfida di stasera (18:55) in Europa League contro la Real Sociedad è arrivata la brutta sorpresa. Hysaj e Rrahmani sono di nuovo positivi e sono stati dunque rimessi subito in isolamento dal Napoli. Negativi tutti gli altri azzurri, quindi la partita con i baschi nello stadio Maradona non è a rischio.