Il Covid mette in crisi la serie A: Cagliari decimato, altri casi a Venezia, Salerno e Torino


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2022/01/15/news/il_virus_mette_in_crisi_la_serie_a_cagliari_decimato_altri_casi_a_venezia_salerno_e_torino-333983429/

Dopo il via libera dal Cts al nuovo protocollo sugli sport di squadra (ma manca la circolare che spiega su quale base calcolare il 35%) continua a salire il numero di positivi: nella squadra sarda Aresti, Bellanova, Lovato e Grassi si aggiungono ad Oliva e a 5 Primavera, 4 tesserati nel club lagunare, 3 nuovi casi nei campani e uno tra i granata 

Il Covid, in particolare la variante Omicron con la sua alta contagiosità, non concede tregua alla serie A. Il giorno dopo il via libera da parte del Comitato Tecnico Scientifico al nuovo protocollo sugli sport di squadra (con la soglia del 35% come limite per far scattare il blocco degli incontri) sale ancora infatti il numero di positivi nei club di serie A. In particolare, stando alle informazioni diffuse dalle società, a registrare i maggiori problemi sono Cagliari, Venezia, Salernitana e Torino. continua a leggere

Cagliari: positivi in cinque più 5 Primavera

Quattro casi al Venezia 

Salernitana: altri tre nuovi positivi

Un nuovo caso anche al Torino

Gabon, lesioni cardiache post Covid: stop per Aubameyang, Lemina e Meyè


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2022/01/15/news/coppa_d_africa_gabon_aubameyang_e_altri_due_negativi_al_covid_ma_out_per_problemi_cardiaci-333953729/

La comunicazione è arrivata poco prima della partita col Ghana, poi pareggiata. I controlli post-guarigione hanno riscontrato delle lesioni cardiache all’attaccante dell’Arsenal, all’ex Juve Lemina e ad Axel Meyè. La Caf ha deciso di non farli scendere in campo

Pierre-Emerick Aubameyang (reuters)

Neanche il tempo di godersi la negativizzazione al covid che subito sono arrivate altre brutte notizie: Emerick AubameyangMario Lemina e Axel Meyè, tre giocatori del Gabon impegnati in coppa d’Africa, non possono scendere in campo perché presentano lesioni cardiache in conseguenza del contagio. La Federazione gabonese lo aveva comunicato con una nota ufficiale poco prima dell’inizio della partita contro il Ghana finita poi in parità, spiegando come la “Caf non abbia voluto correre rischi“.

La doccia fredda dopo la negativizzazione: Prosegue, quindi, il momento nero fuori dal campo del Gabon che già prima dell’inizio della coppa d’Africa aveva in squadra un vero e proprio focolaio. Nonostante tutto era arrivata la vittoria sulle Comore e c’era grande speranza in vista della sfida contro i ghanesi col rientro della stella Aubameyang. E, invece, dai medici è arrivata l’ennesima doccia fredda. L’attaccante dell’Arsenal ha poi commentato il tutto sui social con un’emoticon in lacrime e un messaggio di incoraggiamento per i suoi compagni (Andiamo ragazzi!).

Covid, nuove norme “limita-Asl”: stop col 35% di positivi e quarantena soft


articolo di Valerio Piccioni: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/12-01-2022/protocollo-covid-nuove-norme-quarantena-positivi-430871230859.shtml

Trovato l’accordo per la bozza del Governo dopo il vertice con Coni e Federazione Medico-Sportiva: ci si ferma con 12 casi nel gruppo squadra, ma senza Primavera: domani la Lega dovrà cambiare il protocollo

Milano, 12 gennaio 2022

Fumata (quasi) bianca per le nuove norme che ridurranno la discrezionalità delle Asl per consentire una gestione uniforme dei casi di positività Covid nei campionati di vertice di calcio, basket e pallavolo. Nel documento praticamente approvato si sottolinea la validità della famosa circolare della quarantena soft, che consentì la ripartenza della serie A dopo il lockdown, permettendo ai contatti stretti dei positivi di continuare ad allenarsi e di giocare le partite. Ma c’è di più, nella bozza, destinata dopo l’appuntamento con la conferenza Stato-Regioni a passare al vaglio del Cts prima di diventare una circolare del ministero della Salute, si fissa anche una nuova asticella: al raggiungimento di una soglia di positività fra i calciatori/atleti del gruppo squadra, la partita sarà rinviata. Si sarebbe trovato un compromesso al 35 per cento. Per dire, in una rosa calcistica di 33-34 calciatori fino a 11 casi di positività si potrebbe giocare, con 12 non più.

PRIMAVERA NO – L’espressione “gruppo squadra” sarebbe da leggere quindi senza l’inclusione dei Primavera, qualcosa di molto più vicino al modello Premier League. Il passaggio che lo rende decisamente diverso da quanto disposto dalla Lega di serie A, che invece aveva fissato un altro limite: con 13 calciatori non positivi, pure se si tratta di Primavera (l’unico vincolo è quello della maggiore età), si può giocare la partita. La futura circolare non sarebbe però un’invasione di campo nei confronti dell’autonomia organizzativa del calcio. Il limite per far scattare la mancata disputa della partita è una misura di carattere sanitario, la soglia oltre il quale c’è il focolaio. I club si riuniranno domani a questo punto con la necessità di rimodulare il protocollo della Lega. continua a leggere

INFOGRAFICA

Serie A, Szczesny viaggia da solo. Manuale per i calciatori ancora senza green pass


articolo di Matteo Pinci: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2022/01/11/news/calciatori_senza_green_pass_serie_a_cosa_succede-333479448/

L’effetto del decreto sui ritardatari e sui No Vax. Problemi anche per Italia-Macedonia del Nord: molti avversari sono vaccinati con Sputnik, rischio campo neutro

11 gennaio 2022

Se mercoledì sera foste a San Siro e a un certo punto doveste accorgevi di un calciatore che lascia la propria auto nel parcheggio ed entra allo stadio a piedi, non stupitevi dell’anomalia. Anzi, iniziate a farci l’abitudine. Il super green pass obbligatorio rischia di togliere il calcio a una fetta di professionisti del pallone. La prima vittima sarà, mercoledì sera, il portiere della Juventus Wojciech Szczesny. L’ultima rischia di essere a marzo la Nazionale italiana.

Szczesny, da anni convinto che la cosa più difficile che possa capitargli in Italia sia sentire il suo nome pronunciato correttamente, ha scoperto che giocare la Supercoppa contro l’Inter può essere persino di più complicato. Il motivo? “Non ha il green pass“, come ha rivelato Allegri annunciandolo in panchina. Ha appena ricevuto la prima dose, ma per il certificato deve aspettare 14 giorni. Quindi lui e quella ventina di calciatori di Serie A non vaccinati e che non hanno avuto il covid, non potranno raggiungere gli stadi con i compagni. E per chi gioca in trasferta è un problema. continua a leggere

Covid, l’elenco dei giocatori di Serie A positivi


articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/11-01-2022/covid-elenco-giocatori-positivi-coronavirus-serie-a-430853474855.shtml


Dall’Atalanta al Verona, tanti i casi che condizionano il campionato

Milano, 11 gennaio 2022

L’elenco dei giocatori delle 20 squadre di serie A attualmente positivi al coronavirus:

I casi dell’Atalanta: positivi 3 calciatori.

I casi del Bologna: situazione complessa a poche ore dalla partita con il Cagliari: sono attualmente positivi al Covid Gary Medel, Federico Santander, Emanuel Vignato, Aaron Hickey, Marco Molla, Wisdom Amey, Botond Bartha e Kacper Urbanski. Si sono invece negativizzati Nicolas Viola, Nico Dominguez e Sydney Van Hooijdonk.

I casi del Cagliari: Mazzarri al momento non può contare sul solo Nahitan Nandez, mentre si è negativizzato il nuovo acquisto Goldaniga. Positivo anche Godin, che però è ormai fuori rosa.

I casi dell’Empoli: nessun caso da segnalare al momento.

I casi della Fiorentina: 2 calciatori attualmente positivi.

I casi del Genoa: sono Serpe, il tecnico Shevchenko e un membro dello staff gli attuali positivi.

I casi dell’Inter: resta tranquilla la situazione, con il solo Alex Cordaz (terzo portiere) tra i positivi.

I casi della Juventus: dopo la negativizzazione di Chiellini, Arthur e Pinsoglio, è emersa la positività di Ramsey, per altro in uscita dalla Juve. Oltre a Pavel Nedved, anche il presidente Andrea Agnelli è positivo e non potrà seguire la Supercoppa dallo stadio.

I casi della Lazio: nessun caso di positività.

I casi del Milan: restano quattro i positivi (tutti calciatori), di cui il solo Tatarusanu è stato reso noto.

I casi del Napoli: situazione abbastanza complessa: al momento restano positivi Kalidou Koulibaly, Hirving Lozano, Kevin Malcuit, Alex Meret, Mario Rui e Piotr Zielinski. Nella lista vanno inclusi anche il quinto portiere Boffelli e tre membri dello staff.

I casi della Roma: la situazione vede Fuzato e un altro calciatore positivi al momento.

I casi della Salernitana: quadro in lento miglioramento: i positivi sono scesi a sei (5 calciatori + 1 componente gruppo squadra).

I casi della Sampdoria: nessun positivo.

I casi del Sassuolo: positivi tre giocatori (uno è Peluso) e un membro dello staff.

I casi dello Spezia: dopo le cinque negativizzazioni della settimana scorsa, al momento non si segnalano altri casi.

I casi del Torino: emergenza sanitaria rientrata: al momento restano positivi tre calciatori (di cui uno, Ansaldi, ha reso nota la sua situazione sanitaria) e un membro dello staff.

I casi dell’Udinese: sono 7 i calciatori positivi (più un membro dello staff), di cui uno ha scoperto la positività solo lunedì mattina dopo aver giocato con l’Atalanta domenica.

I casi del Venezia: un solo calciatore attualmente positivo.

Verona: con il tampone negativo di Ragusa, restano otto i giocatori positivi: a Montipò, Berardi, Çetin, Frabotta, Coppola, Faraoni e Bessa, si è aggiunto Sutalo poco prima della partita con la Salernitana.

Juventus, Andrea Agnelli positivo al Covid


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/juventus/2022/01/10/news/andrea_agnelli_positivo_al_covid-333306401/

Il presidente bianconero, vaccinato e asintomatico, non sarà in tribuna al Meazza mercoledì per la Supercoppa contro l’Inter

10 gennaio 2022

Andrea Agnelli

Dopo Pavel Nedved, anche Andrea Agnelli è risultato positivo al Covid e non sarà in tribuna mercoledì al Meazza per assistere alla sfida tra Inter e Juventus che mette in palio la Supercoppa italiana. Il presidente bianconero, che già ieri non era all’Olimpico per il match contro la Roma e che non ha avuto contatti con la squadra, è infatti in isolamento. Regolarmente vaccinato, è asintomatico.

Aggiornamento Covid a casa Juve:

JUVENTUS, RAMSEY POSITIVO 

articolo completo: https://www.gazzetta.it/Altri-Mondi/10-01-2022/bollettino-covid-dati-notizie-oggi-lunedi-10-gennaio-430846875849.shtml

Anche Aaron Ramsey è risultato positivo al Covid-19

“Gara contro l’Atalanta non regolare”, l’Udinese fa ricorso al giudice sportivo. Altri due positivi, uno era in campo


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/udinese/2022/01/10/news/udinese_continua_l_emergenza_altri_due_positivi_al_covid-19-333353304/

A meno di 24 ore dalla gara persa per 2 a 6 contro gli orobici, la società friulana fa ricorso avverso la regolarità della gara del 9 gennaio. Intanto il club comunica che, oltre a un membro dello staff, è risultato positivo al virus un giocatore che ha giocato contro i nerazzurri

L’Udinese non ci sta e ha presentato un ricorso al Giudice Sportivo di A dopo la pesante sconfitta casalinga per 2 a 6 contro l’Atalanta arrivata tra le polemiche a causa dei tanti casi positivi al coronavirus nel gruppo bianconero. Il club friulano infatti ha “depositato un preannuncio di ricorso al Giudice Sportivo della Lega Serie A, avverso la regolarità della gara di campionato Udinese-Atalanta disputata ieri“. Lo apprende l’Ansa da fonti qualificate della società. Il ricorso scaturisce dalle decisioni opposte della Lega e dell’autorità sanitaria che avevano rispettivamente autorizzato e vietato la disputa della partita.

“Positivo un giocatore sceso in campo contro l’Atalanta” – Intanto, a meno di 24 ore dalla gara contro i bergamaschi, non accenna a placarsi il focolaio Covid in casa bianconera e la società friulana ha annunciato che, “all’esito di nuovi test molecolari effettuati questa mattina, oltre a un ulteriore membro dello staff, è risultato positivo al Covid-19 un giocatore che ha preso parte alla gara contro l’Atalantacontinua a leggere

Il protocollo non funziona, va cambiato. Anche Malagò è arrivato in ritardo


articolo di Stefano Barigelli: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/11-01-2022/calcio-covid-protocollo-cambiare-coni-ritardo-inter-juve-inzaghi-mourinho-editoriale-direttore-430856124526.shtml

La Lega non è stata tempestiva, ma anche il Coni poteva dire subito che c’erano problemi: va salvata l’integrità della A

Milano, 11 gennaio 2022

I sei gol all’Udinese li ha celebrati poco anche l’Atalanta. D’altronde quando una partita la decide un virus c’è poco da festeggiare. Non è stato di sicuro uno spettacolo da esportazione, di quelli insomma che promuovono un campionato all’estero. Il punto è che non andava giocata, si doveva rinviare. Così come si poteva scegliere un’altra data per Cagliari-Bologna di oggi. Il calendario è intasato, certo, ma la decisione Uefa di far recuperare alla Premier le partite non disputate anche durante le serate Champions apre di fatto alla possibilità di utilizzare molte più date, salvando così l’integrità del torneo, ma anche lo spettacolo e il diritto del telespettatore a vedere sfide tra due formazioni al massimo delle loro possibilità. Il protocollo varato di corsa qualche giorno fa non funziona. Era prevedibile. La Lega non è stata tempestiva, ma anche il Coni quanto meno poteva dire subito che non funzionava, anziché aspettare l’evidenza e il malumore crescente dei club. Un intervento di Malagò, prima e non dopo, avrebbe magari corretto alcune delle misure previste nel protocollo, soprattutto quella che obbliga a schierare anche ragazzini senza alcuna esperienza pur di far disputare un incontro. C’è bisogno di buon senso, in quella norma se ne vede poco. continua a leggere

CORONAVIRUS SERIE A: L’ELENCO AGGIORNATO DI TUTTI I GIOCATORI POSITIVI AL COVID


SERIE A – L’elenco (in aggiornamento) di tutti i giocatori di Serie A attualmente positivi al Coronavirus.

articolo: Coronavirus Serie A: l’elenco aggiornato di tutti i giocatori positivi al Covid – Eurosport

aggiornato 08/01/2022 alle 22:53

L’emergenza Covid-19 continua purtroppo a tenere banco in Serie A. Di seguito un elenco (in costante aggiornamento) dei giocatori attualmente positivi al Coronavirus:

ATALANTA

  • Attualmente positivi: 3 positivi non identificati
  • Precedentemente positivi: Juan Musso, Jose Luis Palomino

BOLOGNA

  • Attualmente positivi: Marco Molla, Nico Dominguez, Nicolas Viola, Aaron Hickey, Gary Medel, Federico Santander, Sydney van Hooijdonk e Emanuel Vignato

CAGLIARI

  • Attualmente positivi: Nahitan Nandez

EMPOLI

  • Attualmente positivi: 

FIORENTINA

  • Attualmente positivi: 2 calciatori non specificati

GENOA

  • Attualmente positivi: Laurens Serpe
  • Precedentemente positivi: Domenico Criscito, all. Shevchenko

INTER

  • Attualmente positivi: Alex Cordaz
  • Precedentemente positivi: Edin Dzeko, Martin Satriano

JUVENTUS

  • Attualmente positivi: Carlo Pinsoglio, Koni De Winter
  • Precedentemente positivi: Arthur, Giorgio Chiellini, Matias Soulé

LAZIO

  • Attualmente positivi: –

MILAN

  • Attualmente positivi: Ciprian Tatarusanu, Alessio Romagnoli, Fikayo Tomori, Davide Calabria

NAPOLI

  • Attualmente positivi: Hirving Lozano, Victor Osimhen, Kevin Malcuit, Mario Rui, Alex Meret, all. Spalletti, Kalidou Koulibaly, Piotr Zielinski
  • Precedentemente positivi: Lorenzo Insigne, Fabian Ruiz, Eljif Elmas

ROMA

  • Attualmente positivi: Borja Mayoral, Daniel Fuzato e 1 calciatore non specificato

SALERNITANA

  • Attualmente positivi: 10 calciatori non specificati

SAMPDORIA

  • Attualmente positivi: Tommaso Augello, Wladimiro Falcone e 1 calciatore non specificato

SASSUOLO

  • Attualmente positivi: Federico Peluso, Edoardo Goldaniga

SPEZIA

  • Attualmente positivi: 
  • Precedentemente positivi: Victor Kovalenko, Rey Manaj, M’Bala Nzola e Petko Hristov

TORINO

  • Attualmente positivi: Christian Ansaldi e altri 5 giocatori positivi non identificati
  • Precedentemente positivi: Simone Verdi

UDINESE

  • Attualmente positivi: 12 calciatori non specificati e 3 membri dello staff

VENEZIA

  • Attualmente positivi: 2 calciatori non specificati

VERONA

  • Attualmente positivi: Giangiacomo Magnani e altri 7 calciatori non specificati

Napoli, Zielinski positivo: era tra i tre giocatori messi in quarantena dalla Asl. Anche Koulibaly contagiato


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/napoli/2022/01/08/news/koulibaly_positivo_covid_coppa_africa-333109084/

Il centrocampista era stato a contatto con un positivo prima della partita contro la Juventus, insieme a Lobotka e Rrahmani: tutti e tre sprovvisti di terza dose. Il difensore è stato fermato dopo il giro di tamponi effettuato dal Senegal a poche ore dall’inizio della Coppa d’Africa

Piotr Zielinski è risultato positivo a un tampone. Lo ha comunicato il Napoli: “Il calciatore, regolarmente vaccinato, ha rispettato rigidamente nei giorni scorsi il protocollo medico relativo a tutti i comportamenti da adottare per evitare la diffusione del virus. Piotr è asintomatico e osserverà il periodo di isolamento presso il proprio domicilio“.

Lo stop della Asl Napoli 2 – Zielinski era uno dei tre giocatori, insieme a Lobotka Rrahmanimesso in quarantena dalla Asl Napoli 2 perché entrato in contatto con un positivo e sprovvisto della terza dose del vaccino anti Covid. Il Napoli, nella partita di Torino contro la Juventus, lo ha schierato titolare così come gli altri due giocatori. La loro presenza in campo era consentita dal regolamento, perché la squadra è rimasta “in bolla“. Un caso che, però, è destinato a fare rumore per una precauzione che poteva essere presa.

Perché ha giocato a Torino – Secondo il protocollo Covid della Figc, i giocatori in bolla non positivi, anche se entrati in contatto con i positivi della squadra e dello staff, possono fare il percorso casa-lavoro e ritorno. In questo caso, quindi, i tre giocatori e il Napoli non rischiano niente per la giustizia sportiva. Zielinski, Lobotka e Rrahmani potrebbero invece essere i destinatari di una sanzione amministrativa per non aver rispettato l’indicazione della Asl Napoli 2. Una comunicazione arrivata mentre la squadra azzurra stava volando verso Torino. I tre, per l’autorità sanitaria campana, sarebbero dovuti restare in hotel a guardare la partita dalla tv. continua a leggere

Serie A, il 16 e 23 gennaio stadi aperti per 5mila persone. La Lega vince tre ricorsi al Tar contro le Asl


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2022/01/08/news/lega_serie_a_vince_braccio_di_ferro_con_asl-333077532/?ref=RHTP-BH-I329541896-P1-S1-T1

Finita la quarantena di Salernitana, Torino e Udinese: le ordinanze delle autorità locali che avevano messo in isolamento le tre squadre sono cancellate. Vuol dire che i giocatori possono rompere l’isolamento, allenarsi e giocare. Le aziende sanitarie potranno applicare la quarantena solo a chi non ha ancora la terza dose. È il caso del Bologna, unico ricorso perso

Roma, 08 gennaio 2022  

Dopo l’invito del governo ad adottare nuove misure per arginare la diffusione della variante Omicron del coronavirus, la Serie A ha deciso: il 16 e il 23 gennaio gli stadi saranno aperti per sole 5mila persone. Chiusi i settori degli ospiti per evitare le trasferte. La Lega ha preso questa decisione sulla capienza, che era già stata ridotta dal 75% al 50%, durante l’Assemblea straordinaria che è ancora in corso.

Per le partite della ventunesima, in programma domenica 9 gennaio, e per la Supercoppa italiana di mercoledì 12 gennaio tra Inter e Juventus, la capienza resta al 50%.

Tre ricorsi vinti: quarantena finita per tre squadre – Inoltre la Lega Serie A ha vinto il braccio di ferro con le Asl. Almeno a Salerno, Torino e Udine: il Tar del Friuli, quello del Piemonte e quello della Campania hanno dato ragione al ricorso presentato dai legali della confindustria del pallone, contro l’isolamento di Udinese, Torino e Salernitana. Le ordinanze delle autorità locali che avevano messo in quarantena le tre squadre sono cancellate. Vuol dire che i giocatori possono rompere l’isolamento e allenarsi. E, soprattutto, giocare.

In questo modo, Torino-FiorentinaUdinese-Atalanta e Verona-Salernitana si dovrebbero svolgere regolarmente domani, anche se i 5 nuovi positivi dell’Udinese, emersi venerdì, rischiano di sollevare un nuovo problema. Da protocollo però chi ha 13 calciatori, compresi i Primavera, deve giocare. Resta possibile lo slittamento a lunedì, per dar modo ai club di organizzarsi. Ma a questo punto, i vincoli che avevano impedito alle tre squadre di giocare giovedì scorso sono crollati. continua a leggere

Verso Inter-Lazio, primo tampone negativo per Dzeko: oggi si è allenato a parte


articolo di Mattia Zangari: Verso Inter-Lazio, primo tampone negativo per Dzeko: oggi si è allenato a parte – FC Inter News

In attesa del test di conferma, il bosniaco ha lavorato ad Appiano Gentile dopo i giorni di stop forzato post-natalizi

07 gennaio 2022

Simone Inzaghi può sorridere in vista della sfida al suo passato in programma domenica sera a San Siro: Edin Dzeko, infatti, si è messo alle spalle il Covid-19 e sarà tra i disponibili per la gara con la Lazio. Come si legge sull’edizione online del Corriere dello Sport, stamani, dopo il primo tampone negativo e in attesa della conferma del secondo, l’attaccante bosniaco si è allenato a parte ad Appiano Gentile a parte. Restano positivi, invece, Alex Cordaz e Martin Satriano.

La quarantena? Niente di serio. Così il Napoli ha cambiato idea


articolo di Marco Azzi: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/napoli/2022/01/06/news/la_quarantena_niente_di_serio_cosi_il_napoli_ha_cambiato_idea-332924212/?ref=RHTP-BS-I332913233-P3-S1-T1

Rrahmani, Zielinski e Lobotka in campo contro la decisione Asl che li aveva messi precauzionalmente in quarantena: rischiano un’ammenda

C’è sempre il Napoli in mezzo alle storie tese tra le Asl e protocollo sportivo, a cui stavolta si sono aggrappati gli azzurri per mandare in campo con la Juventus i tre giocatori che alla vigilia erano stati messi precauzionalmente in quarantena, per i loro contatti diretti con positivi prima della gara. Amir RrahmaniPiotr ZielinskiStanislav Lobotka alla fine hanno giocato lo stesso all’Allianz Stadium e potrebbero essere adesso passibili di una ammenda amministrativa, per la loro violazione dell’isolamento disposto dall’autorità sanitaria campana. Nessuna conseguenza invece per il codice anti-Covid della Lega, che è diventato nella circostanza un prezioso alleato per il club di Aurelio De Laurentiis, visto che la bolla, per evitare i contatti del gruppo squadra con l’esterno, è stata rispettata.

Il contrario di quanto capitato 18 mesi fa – Era capitato il contrario 18 mesi fa, quando il Napoli non si presentò a Torino per giocare con la Juve. Allora la Asl proibì alla vigilia la partenza degli azzurri per il Piemonte e l’ordine fu eseguito alla lettera, a dispetto del protocollo sportivo cui invece si attennero quasi tutte le altre squadre: consentendo alla Lega di portare avanti il campionato. Ne venne fuori una battaglia giudiziaria e, dopo aver subito in primo e secondo grado il 3-0 a tavolino (con la penalizzazione di 1 punto), il club di De Laurentiis riuscì a ribaltare il giudizio al tribunale del Coni: ottenendo di rigiocare la gara. Stavolta invece la partita s’è giocata nonostante lo stop imposto dalla autorità sanitaria a Rrahmani, Zielinski e Lobotka, che per esserci non hanno rispettato l’isolamento. continua a leggere

Covid, Juve-Napoli in bilico: attesa per l’esito degli ultimi tamponi


articolo: di Alessandro Bocci e Monica Scozzafava: Covid, Juve-Napoli in bilico: attesa per l’esito degli ultimi tamponi- Corriere.it

Dopo le 4 partite bloccate dalle Asl a rischio anche la supersfida di Torino. Dominichini, vice di Spalletti, non si sarebbe sentito bene e i partenopei hanno anche il dubbio su chi schierare in panchina

Covid va all’attacco e il campionato finisce nelle mani delle Asl. Tamponi, comunicati, attese sfinenti, partite saltate. La variante Omicron mette in ginocchio la serie A. Dopo Salernitana-Venezia sono state cancellate dal programma Atalanta-Torino, Fiorentina-Udinese e Bologna-Inter. Altre potrebbero essere bloccate nelle prossime ore. A forte rischio Juve-Napoli, la sfida maledetta, che l’anno scorso si doveva giocare a ottobre e invece è stata recuperata ad aprile. Il caos è totale, da Nord a Sud e va di pari passo con l’evoluzione epidemiologica del Paese.

Ma la Lega calcio, dopo un Consiglio straordinario in videoconferenza, ha confermato la linea all’unanimità: nessun rinvio, si va avanti anche se la prima di ritorno sarà quasi dimezzata e già tre gare della seconda, in programma domenica, salteranno. In Via Rosellini vogliono sfidare il virus: il motivo è il solito, il calendario intasato, senza date per recuperare. La Lega intende perfezionare un protocollo simile a quello dell’Uefa, che stabilirà l’obbligo di giocare se un club ha almeno 13 giocatori a disposizione, compreso un portiere, anche pescando nella Primavera. E ricorrerà al Tar contro i provvedimenti delle Asl che non tengono conto delle disposizioni sulle quarantene della circolare ministeriale del 30 dicembre: una strada tutta in salita. continua a leggere

Agg. campionato serie A


Si gioca invece al momento Juventus-Napoli ma l’Asl mette in quarantena Zielinski, Lobotka e Rrahmani perché senza Green pass rafforzato

articolo: dRedazione Sport: https://www.corriere.it/sport/calcio/serie-a/22_gennaio_05/covid-saltano-decisioni-asl-atalanta-torino-salernitana-venezia-rischio-fiorentina-udinese-26a95ed0-6e40-11ec-b03a-4a0e157e4787.shtml

Covid, saltano Atalanta-Torino, Bologna-Inter, Fiorentina-Udinese e Salernitana-Venezia. Consiglio di Lega straordinario

L’emergenza Covid la serie A a modificare il calendario. È in corso un Consiglio di Lega straordinario, da remoto, per decidere se rinviare totalmente la giornata di campionato. Al momento la sensazione è che si vada avanti. Le Asl di Torino, Salerno, Udine e Bologna hanno bloccato quattro delle dieci gare che si sarebbero dovute disputare il 6 gennaio: Salernitana-Venezia, Atalanta-Torino e Fiorentina-Udinese e Bologna-Inter. Restano in programma, ad ora, le seguenti sei partite: Sampdoria-Cagliari (12.30), Lazio-Empoli (14.30), Spezia-Verona (14.30), Sassuolo-Genoa (16.30), Milan-Roma (18.30), e Juventus-Napoli (20.45).

Bologna-Inter – Non si gioca Bologna-Inter: i padroni di casa hanno ben 8 giocatori positivi (Vignato, Medel, Van Hooijdonk e Santander, oltre a quelle annunciate nei giorni scorsi di Dominguez, Viola, Molla e Hickey) e la Asl di riferimento ha bloccato la squadra. L’Inter nel pomeriggio di mercoledì è comunque partita in treno per Bologna. continua a leggere

Serie A e positivi al Covid: rinvii, sconfitte a tavolino, le decisioni delle Asl. Come funziona il regolamento

articolo di Guido De Carolis: https://www.corriere.it/sport/calcio/serie-a/22_gennaio_05/serie-positivi-covid-rinvii-sconfitte-tavolino-decisioni-asl-come-funziona-regolamento-0d13da7e-6e11-11ec-b03a-4a0e157e4787.shtml?fbclid=IwAR0X3l_TAuzbi2H0INbUVXRDKDwgvIl-FmTSdSvtUK4zqpFIawLfZlXGPlI

Sempre più giocatori positivi. La scelta della Lega serie A è di far giocare chi può, il calendario non consente recuperi. Ma le autorità sanitarie locali possono bloccarlo

La prima giornata di ritorno di serie A del 6 gennaio presenta tante incognite legate all’ondata di contagi di Covid dovuti alla variante Omicron: la Salernitana è stata bloccata dalla Asl, il Napoli che affronterà la Juve a Torino è stato decimato dai contagi. Chi decide il rinvio del campionato, il 3-0 a tavolino è automatico, ci sono le date per recuperare, perché non si può stoppare il campionato? Queste sono alcune delle domande per tentare di fare chiarezza su quanto sta succedendo in serie A e su quello che potrà accadere al campionato.

Chi può rinviare le partite, la Lega serie A o la Asl? – La decisione è solo della Lega serie A, le Asl non hanno potere decisionale sul campionato, ma possono mettere in isolamento una squadra bloccandone di fatto la partita

Perché con tanti positivi la Lega serie A non rinvia le partite? – La scelta della Lega è di far giocare chi può, questo perché il calendario è compresso e non ci sono finestre per recuperare eventuali gare rinviate.

Se la Asl blocca una squadra impedendogli di disputare la partita, il 3-0 a tavolino è automatico? – No, ma molto probabile. L’anno scorso la Asl bloccò il Napoli che non potè partire per la trasferta di Torino. La Juve si presentò allo Stadium, l’arbitro attese l’altra squadra 45 minuti (come da regolamento) poi decretò la fine della partita. Il Napoli perse 3-0 a tavolino. Quest’anno la Salernitana non si è potuta presentare a Udine per la trasferta. Stessa procedura per l’arbitro, ma il giudice sportivo non ha ancora omologato il 3-0 a tavolino.

La squadra che perde 3-0 a tavolino può fare ricorso? – Sì. Il Napoli l’anno passato fece ricorso e il giudice annullò lo 0-3 a tavolino facendo rigiocare la partita. Stessa situazione si verificò per Lazio-Torino. La Lega serie A lo sa e tollera.

Ma se la Lega sa che facendo ricorso la partita sarà recuperata, perché non rinvia direttamente il match? – Perché creerebbe un pericoloso precedente. Se a una squadra viene accordato il rinvio anche le altre si sentirebbero in diritto di richiederlo e il calendario sarebbe sconvolto diventando un caos. Per questo non è stata sposata la finale di Supercoppa italiana Inter-Juventus, in programma per il 12 gennaio a San Siro, nonostante entrambe le squadre fossero d’accordo sul rinvio della partita. continua a leggere

Juventus-Napoli si gioca….. – Covid, saltano per decisioni delle Asl …….


Juventus-Napoli si gioca: la Asl non blocca la trasferta degli azzurri

articolo di Marco Azzi: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/napoli/2022/01/05/news/juventus_napoli_si_gioca_asl-332756150/?ref=RHTP-VS-I270681067-P18-S6-T1

Nonostante altre due positività (uno è il portiere Meret) l’autorità sanitaria non ha ritenuto di dover bloccare la partenza degli azzurri

05 gennaio 2022

Nessuno stop dell’Asl alla trasferta del Napoli a Torino, dove giovedì sera scenderà in campo contro la Juventus per la prima giornata del girone di ritorno di Serie A. L’Asl Napoli 1 Centro ha concluso l’indagine epidemiologica “sull’accertato focolaio di positività al Covid-19 relativo alla Ssc Napoli” che ha confermato “la presenza di diverse positività, anche nell’ambito del gruppo squadra“. L’Asl rende noto che “per tutti i soggetti risultati positivi è stato disposto l’isolamento” mentre “per i contatti stretti individuati è invece stato disposto il rispetto di quanto previsto al punto 1 della Circolare del Ministero della Salute n° 60136 del 30 dicembre 2021“.

L’Azienda sanitaria fa inoltre sapere che “è stato ribadito alla Società Calcio Napoli che il gruppo squadra, alla luce dell’acclarato focolaio di positività che tra l’altro presenta un continuo trend di casi positivi, dovrà attenersi scrupolosamente al massimo rispetto delle norme di contenimento e riduzione del rischio. La Società Calcio Napoli, alla luce del sopracitato focolaio e nel principio della massima cautela, provvederà a valutare ogni altra misura preventiva-restrittiva utile ad impedire la diffusione del contagio“, conclude l’Asl Napoli 1 Centro. continua a leggere

Covid, saltano per decisioni delle Asl Atalanta-Torino e Salernitana-Venezia, a rischio Fiorentina-Udinese

articolo di Redazione Sport: Covid, saltano per decisioni delle Asl Atalanta-Torino e Salernitana-Venezia, a rischio Fiorentina-Udinese- Corriere.it

Si gioca invece al momento Juventus-Napoli anche se la società partenopea «dovrà attenersi scrupolosamente al massimo rispetto delle norme di contenimento e riduzione del rischio».

5 gennaio 2022 – (modifica il 5 gennaio 2022 – 18:02)

L’emergenza Covid costringe a modificare il calendario di serie A. Le Asl di Torino, e Salerno si fanno sentire e bloccano due delle gare che si sarebbero dovute disputare il 6 gennaio: Salernitana-Venezia e Atalanta-Torino. A rischio anche Fiorentina-Udinese.

Atalanta-Torino – Il Torino non giocherà giovedì la partita di Bergamo contro l’Atalanta. A stabilirlo la Asl Città di Torino che ha disposto una quarantena domiciliare di 5 giorni per la squadra granata a causa di un focolaio di Covid che ha colpito la squadra granata che vee al momento 6 giocatori positivi oltre a due membri dello staff.
A rischio, se non verrà modificato il provvedimento, anche la partita casalinga con la Fiorentina di domenica prossima.

Salernitana-Venezia – E’ invece di martedì la decisione della Asl di Salerno di quarantena domiciliare della Salernitana che ha 11 positivi nel gruppo squadra di cui 9 calciatori. Anche la Salernitana rischia di saltare la gara di domenica che dovrebbe disputare contro il Verona squadra che a sua volta è ricca di giocatori positivi. continua a leggere

Covid: Cassano ricoverato a Genova, vaccinato con due dosi


articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/liguria/notizie/2022/01/05/covid-cassano-ricoverato-a-genova-vaccinato-con-due-dosi_8f69dbe3-21b6-45f6-8fa4-f321065df206.html

Aveva saturazione a 95, è migliorato domani torna a casa

(ANSA) – Genova, 05 gennaio 2022

Antonio Cassano è ricoverato per covid nel reparto di malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova.

L’ex azzurro è stato ricoverato il 2 gennaio dopo essere rimasto a casa alcuni giorni con i sintomi covid.

Cassano è vaccinato con due dosi. Le sue condizioni sono subito migliorate e “domani tornerà a casa“, dice all’ANSA il direttore generale del San Martino Salvatore Giuffrida. “Quando è arrivato aveva una saturazione a 95“. Cassano dopo aver consultato il medico curante ha chiamato l’ospedale. “E’ andato direttamente nel reparto di malattie infettive e preso in carico dal professor Matteo Bassetti. E’ arrivato – spiega il direttore Giuffrida – attraverso il protocollo fast track, firmato con i medici di medicina generale che segnalano casi quasi certi di covid evitando al malato di passare dal pronto soccorso snellendo il percorso e alleggerendo i pronto soccorso“. Cassano è stato curato con l’antivirale Remdesivir

Focolaio nel Bologna: otto giocatori in isolamento e positivi al covid


articolo di Luca Bortolotti: https://bologna.repubblica.it/sport/2022/01/05/news/focolaio_nel_bologna_otto_giocatori_in_isolamento_e_positivi_al_covid-332717626/

Quattro nuovi contagiati. Sinisa: “Ormai alleno la Primavera, sono l’allenatore più pagato al mondo”. Apprensione per la partita dell’Epifania con l’Inter

C’è un focolaio Covid nel Bologna, sono ora ben otto i giocatori in isolamento e positivi al virus. Alla lista si aggiungono anche Medel, Vignato, Santander e Van Hooijdonk, e c’è apprensione per la partita dell’Epifania con l’Inter, anche se l’ultima parola eventualmente spetta all’Asl, che per il momento non s’è espressa. I nuovi quattro appiedati dal Covid sono stati trovati positivi all’ultimo giro di tamponi, coi risultati arrivati questa mattina. Vignato negli ultimi tre giorni di allenamenti era rimasto a riposo in quanto febbricitante dopo le vacanze a Parigi, Santander è ancora in Paraguay e Van Hooijdonk è stato fermo negli ultimi allenamenti. Ma Medel ieri s’è allenato coi compagni. Con otto giocatori fermi col Covid, in rossoblù c’è preoccupazione per il focolaio interno in vista della gara di domani con l’Inter, problema comune con mezza Serie A che ha circa 80 giocatori fermi per positività. La Lega Calcio, però, non intende predisporre rinvii, e non è previsto un limite minimo di giocatori previsto per poter giocare.

I quattro nuovi positivi si aggiungono a Hickey, Dominguez, Viola e Molla, che continuano a sperare di negativizzarsi quanto prima; e se si giocherà la formazione da schierare contro l’Inter sarà un rebus, con 13 giocatori indisponibili tra Covid, infortuni e Coppa d’Africa e un centrocampo in cui rimangono disponibili solo Svanberg e Soriano. continua a leggere

Positivi al Covid in serie A, Juventus-Napoli e Salernitana-Venezia a rischio


articolo di Guido De Carolis: https://www.corriere.it/sport/calcio/serie-a/22_gennaio_04/ecco-positivi-serie-a-boom-salernitana-venezia-rischio-224a0eee-6d90-11ec-9f93-9a4ee3459cee.shtml

La Lega di serie A non vuole rinvii, ma la situazione peggiora, sono 80 i giocatori positivi al Covid. L’Ats di Salerno ha già bloccato la squadra, quella di Napoli potrebbe fare lo stesso

Niente rinvii, ribadisce la Lega serie A. Nonostante l’ondata di Covid e l’aumentare delle positività, più di 80 giocatori, non c’è l’intenzione di sospendere le gare del 6 gennaio, prima giornata di ritorno. A stasera delle 20 squadre la Lazio era l’unica a non aver casi, le altre devono tutte fare i conti con giocatori e membri dello staff colpiti dal coronavirus. La Lega non cambia idea, il rischio di non giocare alcune partite, tra cui Juve-Napoli, è concreto come di falsare il campionato, sotto scacco delle Ats locali.

Si ammalano non solo i calciatori. Il Covid ha colpito il tecnico Luciano Spalletti. Decimato il Napoli per la trasferta contro la Juve. Sei i giocatori con il virus: Mario Rui, Malcuit, Osimhen, Lozano, Elmas e Boffelli della Primavera. I bianconeri stanno poco meglio: fuori Chiellini, Arthur, De Winter e Pinsoglio. La partita potrebbe essere a rischio. L’Ats di Torino ha fatto sapere che «non c’è nessun focus sulla gara»quella di Napoli deve esprimersi e potrebbe decidere di bloccare la trasferta, come già successe nel campionato scorso. continua a leggere

Consiglio Lega: “Niente rinvio per la Supercoppa”. Si gioca il 12


articolo: Consiglio Lega: “Niente rinvio per la Supercoppa” – La Gazzetta dello Sport

La finale di Supercoppa italiana tra Inter e Juventus si giocherà regolarmente il 12 gennaio a Milano: il Consiglio della Lega di serie A ha infatti appena deciso di non concedere alle due società il rinvio richiesto per la situazione Covid in evoluzione. Il presidente Paolo Dal Pino, l’a.d. Luigi De Siervo e i 4 consiglieri – Tommaso Giulini (Cagliari), Luca Percassi (Atalanta), Paolo Scaroni (Milan) e Maurizio Setti (Verona) – hanno preso la decisione all’unanimità. Erano presenti anche – nel ruolo di uditori – i consiglieri federali Beppe Marotta (Inter) e Claudio Lotito (Lazio). continua a leggere

Inter-Juve si giocherà regolarmente mercoledì 12 gennaio 🏆🇮🇹 La Gazzetta dello Sport

Covid: in Premier rinviata anche Southampton-Newcastle – Francia: rinviata partita Ligue1….


articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2021/12/31/covid-in-premier-rinviata-anche-southampton-newcastle_b5ef98af-8b66-4b18-bbb3-63d0eedb4692.html

Era in programma domenica alle 15.00

In Premier League rinviato un altro match a causa dei contagi da coronavirus.

Southampton-Newcastle, in programma domenica alle 15.00 per la 21/a giornata del massimo campionato inglese, è stata posticipata a data da definire.

Questo a causa dei numerosi contagi nel gruppo squadra del Newcastle. Si tratta della seconda gara del club rinviata pr questo motivo dopo l’annullamento di quella contro l’Everton in programma giovedì scorso.
Dopo Leicester-Norwich la 21esima giornata di Premier League subirà, quindi, un ulteriore modifica. Le due partite del Newcastle saranno riprogrammate a data da destinarsi. 

———————————-

Francia: rinviata partita Ligue1 tra Angers e Saint-Etienne

19 giocatori positivi, match era in programma il 9 gennaio

articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2021/12/31/covidfranciarinviata-partita-ligue1-tra-angers-e-saint-etienne_35f9f91c-073c-4da2-951f-9cab87fab132.html

La partita di calcio di Ligue 1 tra Angers e Saint-Etienne, in programma il 9 gennaio, è stata rinviata a causa del gran numero di casi di Covid-19 in una delle due squadre.

L’Angers ha annunciato giovedì che 19 dei suoi giocatori sono risultati positivi al Covid e ha chiesto il rinvio di questa partita, valida per la 20esima giornata del massimo campionato francese. 

In Serie A 41 i positivi al Covid: ecco l’elenco squadra per squadra


articolo: Covid, l’elenco dei giocatori positivi al Coronavirus in Serie A – La Gazzetta dello Sport

Dall’Atalanta al Verona, tanti casi al ritorno in campo dopo la pausa. Salernitana la più penalizzata

Il 6 gennaio ricomincia il campionato, ma dopo la pausa natalizia le squadre tornate ad allenarsi (o in procinto di farlo) devono confrontarsi con l’emergenza Covid. Sono già 27 i casi emersi dopo i test di controllo e tanti giocatori devono ancora sottoporsi al molecolare.

LIVE Covid – Atalanta: due positivi. Paqueta in isolamento, bloccato a Dubai

  • Atalanta: 2 positivi nel gruppo squadra.
  • Bologna: positivi Viola, Dominguez e Molla
  • Empoli: 3 positivi nel gruppo squadra.
  • Fiorentina: 1 giocatore positivo.
  • Genoa: positivi Shevchenko e Criscito.
  • Inter: positivi Dzeko, Cordaz e Satriano.
  • Juventuspositivi Arthur e Pinsoglio.
  • Napoli: positivi Osimhen (che è rimasto in Nigeria), Lozano ed Elmas.
  • Roma1 giocatore positivo.
  • Salernitana: 7 positivi nel gruppo squadra, tra cui 6 giocatori.
  • Sampdoria: un giocatore e 2 membri dello staff positivi.
  • Sassuolo: 2 positivi nel gruppo squadra.
  • Spezia: positivi Hristov, Kovalenko, Nzola, Manaj.
  • Torino: positivi Verdi, un altro giocatore e un membro dello staff.
  • Venezia: un positivo.
  • Verona: positivo Magnani.

Inter: Dzeko, Satriano e Cordaz positivi. Oggi tamponi per 4 sudamericani


articolo di Francesco Sessa: Inter: Dzeko, Satriano e Cordaz positivi al Covid. Oggi tamponi per 4 sudamericani – La Gazzetta dello Sport

Il bosniaco era stato rimandato a casa ieri dopo essersi presentato ad Appiano raffreddato. Entro stasera o domani gli esiti dei controlli su Sanchez, Vecino, Correa e Vidal. Lautaro invece arriverà domani

Al rientro dalle vacanze di Natale, Edin Dzeko è risultato positivo al Covid. Oltre al bosniaco, anche Martin Satriano e Alex Cordaz. Sono questi gli esiti dei tamponi molecolari a cui ieri sono stati sottoposti i giocatori e lo staff dell’Inter: tutti gli altri sono risultati negativi. Mancano all’appello quattro calciatori sudamericani (Sanchez, Vecino, Correa e Vidal), a cui è stato concesso un giorno in più di vacanze vista la lunga trasferta: per loro il tampone è in programma oggi, con l’esito previsto tra stasera e domani mattina.

IN ISOLAMENTODzeko si è presentato ieri ad Appiano Gentile con un raffreddore ed è stato precauzionalmente mandato a casa, per evitare contatti con i compagni. Tutti gli altri hanno svolto allenamento individuale e personalizzato. continua a leggere

link sito uficiale: https://www.inter.it/it/news/2021/12/31/comunicato-ufficiale-inter-casi-covid.html

COMUNICATO UFFICIALE DI FC INTERNAZIONALE MILANO

Alex Cordaz, Edin Dzeko e Martin Satriano sono risultati positivi al Covid-19

31/12/2021

MILANO – FC Internazionale Milano comunica che Alex Cordaz, Edin Dzeko e Martin Satriano sono risultati positivi al Covid-19 in seguito ai test effettuati ad Appiano Gentile nella giornata di ieri.

I tre nerazzurri sono già in isolamento presso le proprie abitazioni e seguiranno tutte le procedure previste dal protocollo sanitario.


English Version  Versión Española  Versi Bahasa Indonesia 

Napoli, Osimhen positivo al Covid per la seconda volta…..


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2021/12/30/news/napoli_osimhen_positivo_casi_atalanta-332118388/

L’attaccante nigeriano era atteso in Italia per una visita di controllo decisiva per partecipare alla Coppa d’Africa, già ad inizio anno si era contagiato

Niente rientro in Italia, dove era atteso per una visita di controllo decisiva per poter giocare la Coppa d’Africa, per Victor Osimhen. L’attaccante nigeriano del Napoli, fermo da novembre in seguito alla frattura al volto rimediata durante la sfida con l’Inter, è risultato positivo al Covid. “Osimhen è risultato positivo, asintomatico, al Covid-19 durante l’esecuzione del tampone prima del viaggio in Italia, dove domani era prevista una visita di controllo del Prof. Tartaro” scrive il club partenopeo in una nota. “Di conseguenza, le autorità locali hanno disposto l’isolamento del giocatore e il check-up sarà riprogrammato dopo la negativizzazione e il suo rientro in comunità“.

Già ad inizio gennaio Osimhen, che ieri ha festeggiato i 23 anni, aveva fatto i conti con il Covid risultando positivo al rientro in Italia dopo aver trascorso le vacanze di Natale in Nigeria. Nel Napoli resta positivo il messicano Lozano, sono guariti invece Insigne e Fabian Ruizcontinua a leggere

Tre positivi nello Spezia e nel Bologna

Due positiviti nell’Atalanta e nel Sassuolo

Verona, positivo Magnani

Stadi, si cambia: ingressi al 50% a scacchiera, palazzetti al 35%. Calciatori: obbligo di vaccino


articolo di Mario Canfora: Stadi, si cambia: ingressi al 50% a scacchiera, palazzetti al 35%. Calciatori: obbligo di vaccino – La Gazzetta dello Sport

La capienza fa un passo indietro di fronte alla quota centomila contagi sfiorata oggi. Il massimo livello di riempimento torna a essere quello di metà degli spalti, finora entrava il 75%. Le altre decisioni: niente quarantena per chi ha contatti con un positivo ma ha già ricevuto il booster

Il giro di vite anti variante Omicron passa anche per stadi e palazzetti. La capienza fa un passo indietro di fronte alla quota centomila contagi sfiorata con i dati di oggi. Il massimo livello di riempimento torna a essere quello di metà degli spalti, il 50 per cento con la soluzione a scacchiera in vigore prima dell’estensione al 75 per cento che è attualmente in vigore. Un passo indietro, alla situazione precedente, anche per gli impianti sportivi al chiuso, che potranno arrivare al 35 per cento. È questa la soluzione adottata dal Consiglio dei ministri dopo una discussione non facile in cui si è anche dibattuto sulla possibilità di una riduzione “alla francese” caldeggiata da una parte degli scienziati, che permette solo il tetto di 5000 spettatori in uno stadio.

INGRESSI  – Si entrerà con il green pass rafforzato, come già previsto dalle norme attualmente in vigore. Quindi per poter andare allo stadio sarà necessario essere stati vaccinati (il green pass scatta dopo 15 giorni dalla prima dose) o guariti dal Covid da meno di sei mesi. I nuovi limiti dovrebbero entrare in vigore già dalla ripresa del campionato di serie A prevista per il 6 gennaio.

NO VAX, NO PARTITE  – Altra novità importante scaturita è l’allargamento dell’obbligo di green pass rafforzato per gli sport di squadra all’aperto, quindi in tutto il mondo del calcio – a partire dalla Serie A fino al calcio a 5 – si stabilisce di fatto l’obbligo vaccinale. Non è più una questione di spogliatoio o di palestre o di impianti al chiuso, il requisito vale per tutte le discipline di squadra. Quindi, non si potrà più scherzare. I no-vax non potranno più prendere parte ad alcuna attività agonistica e si tratta di una novità sostanziale visto che non sono previste deroghe per i professionisti.

NIENTE QUARANTENA CON BOOSTER – Altra decisione importante è quella che riguarda l’esonero da quarantena per i vaccinati con due dosi più booster che vengono a contatto con un positivo. Dovranno solo indossare la mascherina Ffp2 per una settimana. Regola che si applicherà anche a chi ha fatto la seconda dose da meno di 4 mesi. Chi è nell’intervallo di “rischiotra seconda e terza dose dovrà fermarsi per 5 giorni e poi avere un tampone negativo rapido o molecolare. Ovviamente solo se senza sintomi. Per i positivi, invece, per uscire dall’isolamento potrebbero bastare sette giorni seguiti da un test che potrà essere anche rapido e non più solo molecolare come adesso. continua a leggere

Barcellona e Real decimati dal Covid. Altri casi in Premier e Ligue 1


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2021/12/29/news/liga_barcellona_e_real_decimati_dal_covid_altri_casi_in_premier_e_ligue_1-332044343/

Tra i catalani il numero dei contagiati è salito a 7, i blancos hanno annunciato altre 4 positività. Messi male anche Maiorca, Elche e, in Francia, Lione e Lorient. In Inghilterra ha contratto per la seconda volta il virus il tecnico dell’Arsenal, Arteta

In attesa della ripresa del campionato, prevista a cavallo con la fine dell’anno, anche la Liga sta facendo i conti con la piena emergenza Covid. Il Barcellona ha annunciato che i contagiati sono diventati 7 dopo la positività di Dembelé, Umtiti e Gavi, accertata dopo i tamponi effettuati mercoledì. I tre vanno ad aggiungersi a Lenglet, Dani Alves, Jordi Alba e Baldé, in isolamento già da alcuni giorni come da protocollo.

Altri 4 casi anche nel Real Madrid – Non sorride neppure la rivale storica del Barcellona, il Real Madrid che, oltre alle positività annunciate 10 giorni fa di Marcelo, Asensio, Bale, Lunin, Rodrygo, Isco e Alaba, più quella di Davide Ancelotti, assistente e figlio dell’allenatore Carlo, nelle ultime ore ha visto infettarsi anche Courtois, Valverde, Camavinga e Vinicius Junior. E’ messo male anche l’Elche, dove sono ben 12 i positivi tra prima squadra, giovanili e staff tecnico mentre il Levante ha segnalato 5 casi, il Maiorca 7 (4 giocatori e 3 dello staff) e il Siviglia 3. continua a leggere

Covid, aumentano i casi in Serie A: contagiati anche Lozano e Shevchenko


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2021/12/28/news/covid_aumentano_i_casi_in_serie_a_contagiati_anche_lozano_e_shevchenko-331945766/

Salgono a 12 i positivi nei vari club: ai 6 della Salernitana si aggiungono i 3 del Napoli più il tecnico del Genoa, che ha contratto il virus insieme a Criscito. Infine c’è Verdi del Torino

L’aumento di casi Covid in Italia, dovuti alla variante Omicron, non risparmia neanche i club di Serie A. La squadra più colpita è la Salernitana che, dopo essere stata fermata dalla Asl di zona in vista della trasferta di Udine prima di Natale, nelle ultime ore ha vinto salire a 6 i casi di giocatori contagiati. I granata hanno preferito non rivelare l’identità di chi ha contratto il virus.

Positivo anche Criscito – Poi c’è il Napoli che, dopo Insigne e Fabian Ruiz, ha riferito la notizia anche della positività di Lozano. Nelle ultime ore anche il Genoa ha comunicato di avere due positivi in casa: si tratta di capitan Criscito e del tecnico Andriy Shevchenko. Per il resto, per ora, si segnala un solo altro caso che riguarda l’esterno del TorinoSimone Verdi

Premier, il messaggio di Guardiola: “Qui nessuno indossa la mascherina”


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2021/12/26/news/premier_il_messaggio_di_guardiola_qui_nessuno_indossa_la_mascherina_-331654060/

Premier flagellata dai contagi, con 100 casi in una settimana e 3 partite rinviate. Il tecnico del City: “Mi stupisce vedere ovunque gente senza protezioni”

LONDRA, 26 dicembre 2021

Dopo Klopp anche Pep Guardiola ha inviato forte e chiaro un messaggio per favorire la lotta ai contagi da coronavirus. Il tecnico del Manchester City, ha nei fatti chiesto alle autorità britanniche di imporre l’uso delle mascherine anche all’aperto, ricordando come sia uno degli strumenti consigliati per contrastare la diffusione del virus, soprattutto oggi che il mondo e ovviamente il Regno Unito hanno a che fare con la variante Omicron: “Ciò che più mi stupisce è che giri per le strade, nei centri commerciali, vai a comprare un regalo per la famiglia e nessuno indossa la mascherina. Gli scienziati fin dall’inizio hanno detto che il massimo della protezione si ottiene lavandosi spesso le mani e usando le mascherine“. Già nei giorni scorsi, l’allenatore se l’era presa con gli organizzatori del torneo: “Il benessere dei giocatori non importa a nessuno”. continua a leggere

Serie B, focolaio Monza: rinviate le partite con Perugia e Reggina


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-b/2021/12/22/news/serie_b_rinviata_monza_perugia_reggina_covid-331233323/

Dopo la gara col Benevento, saltano altri due incontri. La Ats Brianza ha bloccato la squadra fino al 29 dicembre compreso per nuovi casi di positività

Dopo quella contro il Benevento, il Monza dovrà saltare anche le prossime due gare del campionato di serie B contro Perugia e Reggina a causa del covid. L’Ats Brianza ha infatti sospeso l’attività agonistica della squadra fino al 29 dicembre compreso dopo che, a seguito degli ultimi controlli eseguiti, sono stati riscontrati ulteriori casi di positività al Covid-19 all’interno del gruppo squadra. È quanto si legge in un comunicato della società. Lunedì era stata rinviata Lecce-Vicenza.

Napoli, Insigne positivo al Covid: è in isolamento, torna nel 2022


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2021/12/21/news/napoli_in_ansia_per_insigne_influenzato_e_tampone_dubbio-331079512/

Il capitano per un problema al polpaccio aveva saltato le gare con Atalanta e Milan. Nei giorni scorsi aveva fatto la terza dose di vaccino

Napoli, 21 dicembre 2021 

Lorenzo Insigne tornerà in campo solo nel nuovo anno, dopo la sosta per le festività natalizie. Il capitano del Napoli, già alle prese con un problema al polpaccio che l’ha costretto a saltare le gare contro Atalanta e Milan, è infatti risultato positivo al Covid. “Il calciatore – fa sapere il Napoli – osserverà il periodo di isolamento presso il proprio domicilio”. Il resto della squadra, su richiesta della Asl di competenza, ha effettuato un nuovo giro di tamponi molecolari che ha dato esito negativo. Insigne nei giorni scorsi aveva ricevuto la terza dose di vaccino. continua a leggere

Twitter Napoli

Insigne positivo al Covid-19

Comunicato SSCNapoli: https://www.sscnapoli.it/static/news/Insigne-positivo-al-Covid-19-24259.aspx

Insigne positivo al Covid-19

Notizie | 21/12/2021

In seguito al tampone molecolare effettuato questa mattina è emersa la positività al Covid-19 di Lorenzo Insigne. Il calciatore osserverà il periodo di isolamento presso il proprio domicilio. La squadra, in seguito alle indicazioni della ASL di competenza, ha effettuato un giro di tamponi molecolari i cui esiti verranno resi noti nel tardo pomeriggio.