Il meteo di domani, venerdì 7 gennaio: un’irruzione artica porta il freddo (ma nevica già a bassa quota)


articolo di Redazione Cronache: https://www.corriere.it/meteo/22_gennaio_06/meteo-domani-venerdi-7-gennaio-un-irruzione-artica-porta-freddo-ma-nevica-gia-bassa-quota-1d62e4de-6ee2-11ec-97e0-94289cfbf176.shtml

La neve è arrivata nelle aree del Mugello e Romagna-Toscana. Piogge sparse su Sicilia, Calabria, Lucania e Puglia. L’esperto: «L’Italia piomba in pieno inverno»

Questa mattina i mezzi spazzaneve di Roma, coadiuvati dalla Polizia metropolitana, hanno liberato dalla neve la strada provinciale Subiaco-Livata, l’arteria stradale che collega la stazione sciistica laziale interessata da forti nevicate. Ma questa notte ha nevicato a bassa quota anche nelle aree del Mugello e della Romagna-Toscana dove i fiocchi, ora meno intensi, stanno continuando a scendere. Stessa cosa per il Passo della Consuma, il valico del territorio di Montemignaio, in provincia di Arezzo: nevica, anche qui, ma al momento la neve non sembra creare disagi alla viabilità. In Toscana fino alle 13 di oggi è stato emesso dalla Protezione civile regionale un codice giallo per pioggia, vento e neve a quota collinare ma in generale i venti freddi faranno crollare le temperature sia diurne (solo 4 gradi al Nord e sotto i 10 al Centro) e notturne (ampiamente sottozero al Settentrione e vicinissime allo zero al Centro).

Dall’Artico un fronte di freddo – Con il giorno dell’Epifania è iniziata sull’Italia una fase decisamente invernale: «un’irruzione artica porterà un carico abbondante di neve che cadrà copiosa, con fiocchi fino in pianura. E a rischio saranno tante le regioni — avvertono gli esperti de Ilmeteo.it —. Tra la serata di sabato 8 gennaio e le prime ore di domenica l’ingresso di aria molto fredda di estrazione artica, in discesa dai settori più settentrionali del Vecchio Continente, andrà ad alimenterà un ciclone destinato poi ad approfondirsi sul mar Tirreno. La neve si fa vedere fin sulle pianure di Lombardia, Emilia Romagna e Veneto. Successivamente il maltempo si sposterà con rapidità al Centro-Sud, provocando rovesci e temporali anche forti, accompagnati da gelidi venti dai quadranti settentrionali». E domani? «Nelle prossime ore il maltempo che ha imperversato mercoledì al Nordest si sposterà, attenuato, sulle regioni centrali e localmente anche al Sud con precipitazioni sparse, debolmente nevose fino in collina, anche in Sardegna». Ecco nel dettaglio le previsioni di domani. continua a leggere

Neve oggi sul passo della Futa, Mugello foto facebook da Il Filo del Mugello

Rivolta in Kazakistan, spari sulla folla ad Almaty. Arrivate le prime truppe russe


articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2022/01/06/news/kazakistan_gas_almaty_russia-332826757/?ref=RHTP-BI-I332848462-P3-S1-F

Dodici poliziotti morti negli scontri. Più di mille i feriti nelle manifestazioni contro il regime per i rincari dei prezzi dell’energia. E duemila gli arresti. La Russia: “Eventi ispirati dall’estero”. Alle operazioni, che potrebbero durare un mese, partecipano soldati di tutti i Paesi dell’alleanza fedele al Cremlino. Stop all’ingresso di stranieri. L’Ue: “Basta violenze”

Si fa sempre più drammatico il bilancio della rivolta del gas in Kazakistan. Con la repressione legata anche all’invio di truppe da Mosca. Palazzi del potere presi d’assalto dai manifestanti. E pugno duro da parte del presidente, Kassym-Jomart Tokayev. Che si è rivolto direttamente a Putin. Le autorità del Paese hanno annunciato l’avvio di una “operazione antiterrorismo contro i saccheggiatori e i rivoltosi condotta in modo congiunto da forze di sicurezza ed esercito“. E parlano di “decine di rivoltosi eliminati“.

Spari sulla folla ad Almaty – Le forze di sicurezza kazake hanno aperto poco fa il fuoco sulla Piazza della Repubblica, ad Almaty, per disperdere i manifestanti che vi si erano radunati. Lo riferiscono testimoni all’agenzia russa Tass, affermando che la polizia ha preso di mira “istigatori dei disordini“. Secondo gli stessi testimoni, diverse persone sono rimaste ferite.

Mosca: “Eventi ispirati dall’estero” – “Riteniamo che i recenti eventi in un Paese amico siano un tentativo ispirato dall’estero di usare gruppi di persone armate ed addestrate per minare la sicurezza e l’integrità dello Stato“. Lo ha dichiarato in una nota la portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, sottolineando che la Russia è interessata a ripristinare lo status quo in Kazakistan e aiuterà le autorità kazake a fermare la violenza. continua a leggere

#Kazakhstan #Protest #FuelPrice
Kazakhstan security forces kill dozens of protesters as Russia sends in troopsThe Telegraph



Covid, Juve-Napoli in bilico: attesa per l’esito degli ultimi tamponi


articolo: di Alessandro Bocci e Monica Scozzafava: Covid, Juve-Napoli in bilico: attesa per l’esito degli ultimi tamponi- Corriere.it

Dopo le 4 partite bloccate dalle Asl a rischio anche la supersfida di Torino. Dominichini, vice di Spalletti, non si sarebbe sentito bene e i partenopei hanno anche il dubbio su chi schierare in panchina

Covid va all’attacco e il campionato finisce nelle mani delle Asl. Tamponi, comunicati, attese sfinenti, partite saltate. La variante Omicron mette in ginocchio la serie A. Dopo Salernitana-Venezia sono state cancellate dal programma Atalanta-Torino, Fiorentina-Udinese e Bologna-Inter. Altre potrebbero essere bloccate nelle prossime ore. A forte rischio Juve-Napoli, la sfida maledetta, che l’anno scorso si doveva giocare a ottobre e invece è stata recuperata ad aprile. Il caos è totale, da Nord a Sud e va di pari passo con l’evoluzione epidemiologica del Paese.

Ma la Lega calcio, dopo un Consiglio straordinario in videoconferenza, ha confermato la linea all’unanimità: nessun rinvio, si va avanti anche se la prima di ritorno sarà quasi dimezzata e già tre gare della seconda, in programma domenica, salteranno. In Via Rosellini vogliono sfidare il virus: il motivo è il solito, il calendario intasato, senza date per recuperare. La Lega intende perfezionare un protocollo simile a quello dell’Uefa, che stabilirà l’obbligo di giocare se un club ha almeno 13 giocatori a disposizione, compreso un portiere, anche pescando nella Primavera. E ricorrerà al Tar contro i provvedimenti delle Asl che non tengono conto delle disposizioni sulle quarantene della circolare ministeriale del 30 dicembre: una strada tutta in salita. continua a leggere

Keanu Reeves dona il 70% dello stipendio di «Matrix» alla ricerca contro la leucemia


articolo di Redazione Spettacoli: https://www.corriere.it/spettacoli/22_gennaio_04/keanu-reeves-dona-70percento-stipendio-matrix-ricerca-contro-leucemia-a18ee5c4-6d6f-11ec-9f93-9a4ee3459cee.shtml

L’attore resta uno dei più attenti e generosi di Hollywood: il nuovo assegno va alla lotta contro la leucemia, malattia con cui la sorella Kim combatte da 10 anni

Keanu Reeves, la star di «Matrix», è noto per la sua generosità, che l’ha visto protagonista di diverse buone azioni in varie occasioni. Adesso secondo l’editore digitale britannico LadBible, il 57enne attore canadese ha donato il 70% dei suoi guadagni ottenuti dal nuovo episodio della saga creata nel 1999, «Resurrections», circa 31.5 milioni di dollari (21.9 milioni di euro), per finanziare la ricerca sulla leucemia.

Dietro a questo gesto c’è anche una ragione personale per Reeves: nel 1991 a Kim, sorella oggi 55enne dell’attore, fu diagnosticata la leucemia che combatté per quasi un decennio. Il divo rimase sempre al suo fianco per prendersi cura di lei, non solo emotivamente ma anche economicamente: per poter passare più tempo con Kim e pagarle le cure — costosissime — ha venduto da sua casa da oltre 5 milioni di dollari a Burbank, in California, pagando oltre mezzo milione di euro di allora (sono passati trent’anni) per una nuova casa, con un centro equestre appositamente costruito, nel sobborgo di Thousand Oaks a Los Angeles. continua a leggere

Regole green pass, quando scattano le nuove misure: il calendario


articolo di Monica Guerzoni e Fiorenza Sarzanini: Regole green pass, quando scattano le nuove misure: il calendario- Corriere.it

Tutte le date di entrata in vigore delle regole sul green pass e le misure approvate per decreto a dicembre e gennaio

Ecco il calendario dei nuovi obblighi che scattano con i decreti entrati in vigore nell’ultimo mese per cercare di frenare la risalita della curva epidemiologica da Covid 19.

6 gennaio 2022

  • Scatta l’0bbligo vaccinale per tutti coloro che hanno compiuto i 50 anni. Se non ci di vaccina entro il 1 febbraio scatta la sanzione di 100 euro.

    – L’obbligo vaccinale è esteso al personale universitario così equiparato a quello scolastico

     Scatta lo sblocco automatico del green pass per i guariti

10 gennaio 2022

  • Fino alla cessazione dello stato di emergenza che è stato fissato al 31 marzo, si amplia l’uso del green pass rafforzato alle seguenti attività:

    alberghi e strutture ricettive
    – feste conseguenti alle cerimonie civili o religiose
    – sagre e fiere
    – centri congressi
    – servizi di ristorazione all’aperto
    – impianti di risalita con finalità turistico-commerciale anche se ubicati in comprensori sciistici
    – palestre, piscine, centri natatori, sport di squadra e i centri benessere ora anche all’aperto
    – centri culturali, centri sociali e ricreativi per le attività all’aperto
    – Aerei, treni e navi
    – Trasporto pubblico locale

20 gennaio 2022

01 febbraio 2022

  • I lavoratori pubblici e privati con 50 anni di età dovranno fare almeno la prima dose perché dal 15 febbraio 2022 sarà necessario il Green Pass Rafforzato per l’accesso ai luoghi di lavoro fino al 15 giugno 2022

Il green pass base (rilasciato con tampone antigenico valido 48 ore oppure molecolare valido 72 ore) è esteso ai clienti di:
pubblici uffici, servizi postali, bancari e finanziari
attività commerciali fatte salve eccezioni che saranno individuate con atto secondario per assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona
.