Gabon, lesioni cardiache post Covid: stop per Aubameyang, Lemina e Meyè


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2022/01/15/news/coppa_d_africa_gabon_aubameyang_e_altri_due_negativi_al_covid_ma_out_per_problemi_cardiaci-333953729/

La comunicazione è arrivata poco prima della partita col Ghana, poi pareggiata. I controlli post-guarigione hanno riscontrato delle lesioni cardiache all’attaccante dell’Arsenal, all’ex Juve Lemina e ad Axel Meyè. La Caf ha deciso di non farli scendere in campo

Pierre-Emerick Aubameyang (reuters)

Neanche il tempo di godersi la negativizzazione al covid che subito sono arrivate altre brutte notizie: Emerick AubameyangMario Lemina e Axel Meyè, tre giocatori del Gabon impegnati in coppa d’Africa, non possono scendere in campo perché presentano lesioni cardiache in conseguenza del contagio. La Federazione gabonese lo aveva comunicato con una nota ufficiale poco prima dell’inizio della partita contro il Ghana finita poi in parità, spiegando come la “Caf non abbia voluto correre rischi“.

La doccia fredda dopo la negativizzazione: Prosegue, quindi, il momento nero fuori dal campo del Gabon che già prima dell’inizio della coppa d’Africa aveva in squadra un vero e proprio focolaio. Nonostante tutto era arrivata la vittoria sulle Comore e c’era grande speranza in vista della sfida contro i ghanesi col rientro della stella Aubameyang. E, invece, dai medici è arrivata l’ennesima doccia fredda. L’attaccante dell’Arsenal ha poi commentato il tutto sui social con un’emoticon in lacrime e un messaggio di incoraggiamento per i suoi compagni (Andiamo ragazzi!).

Marco Melandri: «Ho preso il Covid volontariamente, non volevo il vaccino»


articolo di Redazione Sport: https://www.corriere.it/sport/motomondiale/notizie/marco-melandri-ho-preso-covid-volontariamente-non-volevo-vaccino-3f0c9278-75f0-11ec-abfd-24fbe216e2ae.shtml?fbclid=IwAR1rAwZzo0A34jLigqhI6Nk2IoNY_zIBVv6mzWyfBraxIGHpF_Nc6Y9rI20

L’ex pilota della MotoGp Melandri ha dichiarato di essersi contagiato volontariamente: «Non è stato nemmeno facile, devo lavorare e non voglio il vaccino»

Marco Melandri – Foto dall’articolo del corriere.it

L’ex pilota della MotoGp Marco Melandri, 39 anni, rivela di aver fatto di tutto per aver preso volontariamente il Covid per poter evitare il vaccino. «Ho preso il virus perché ho cercato di prenderlo e, al contrario di molti vaccinati, per contagiarmi ho fatto una fatica tremenda», la dichiarazione choc a MOW (mowmag.com). «Ho fatto apposta per potere essere in regola almeno per qualche mese e non è stato nemmeno facile — ha spiegato il motociclista —. Mi sono dovuto contagiare per necessità, dovendo lavorare e non considerando il vaccino un’alternativa valida».

La versione diversa sui socialMelandri per la verità, quando era risultato positivo qualche giorno fa, aveva dato una versione un po’ diversa sui social, polemizzando sul fatto di essere stato contagiato da una persona che aveva ricevuto due dosi di vaccino: «Contagiato da un 2 dosi. Se fosse successo il contrario? Per me esistono solo negativi o positivi, non esistono distinzioni e lo dice l’andamento dei fatti, cosi come che i nostri diritti non esistono più». Adesso la confessione di aver fatto apposta a prendere il Covid. continua a leggere

Shevchenko esonerato dal Genoa dopo poco più di due mesi


articolo di Redazione Sport: https://www.corriere.it/sport/calcio/serie-a/22_gennaio_15/andriy-shevchenko-esonerato-genoa-poco-piu-due-mesi-43ff515c-75fb-11ec-abfd-24fbe216e2ae.shtml?fbclid=IwAR0TTcniCpcV5zGpQ-edVqGO_s_dN8HDc_TZlPUD6t3Ue09AvhjI4D1ZJIo

La squadra prima squadra affidata temporaneamente a mister Abdoulay Konko, coadiuvato da Roberto Murgita

Andriy Shevchenko

Un’avventura decisamente breve. Si conclude dopo poco più di due mesi l’avventura sulla panchina del Genoa di Andriy Shevchenko . Il club ligure, con un messaggio via Twitter, ha comunicato che «il tecnico è stato sollevato dall’incarico» La società rossoblu «ringrazia l’allenatore e il suo staff per il lavoro svolto con impegno in questi mesi».

« La guida tecnica della prima squadra sarà affidata temporaneamente a mister Abdoulay Konko, coadiuvato da Roberto Murgita» conclude la nota della squadra rossoblu. Konko, 37 anni, ex terzino francese, in stagione ha guidato 12 volte la Under 17 del Grifone raccogliendo 8 vittorie e 1 pareggio. continua a leggere

Djokovic è di nuovo in stato di fermo, ora la parola passa alla Corte federale


articolo di Paolo Foschi: https://www.corriere.it/sport/22_gennaio_15/djokovic-nuovo-stato-fermo-ora-parola-passa-corte-federale-e3383644-7597-11ec-9e58-ba8db45e0e20.shtml

Novak Djokovic

Notificata al tennista serbo la nuova revoca del visto di ingresso. La battaglia legale continua, ma la rincorsa del campione allo Slam numero 21 è sempre più in salita

Novak Djokovic è di nuovo in stato di fermo. Il provvedimento è scattato con la notifica da parte dei funzionari dell’immigrazione della revoca del visto decisa dal ministro Alex Hawke, in attesa dell’udienza fissata per domenica mattina davanti alla Corte Federale chiamata a decidere sullo spinoso caso del campione di tennis e della sua permanenza in Australian per la partecipazione agli Open di tennis. Secondo il governo, infatti, la presenza del numero uno del tennis mondiale, non vaccinato contro il Covid, «potrebbe incoraggiare il sentimento contro i vaccini». Le autorità australiane hanno presentato per questo una memoria davanti alla giustizia, chiedendo l’espulsione del serbo dal Paese. La rincorsa del giocatore serbo allo Slam numeri 21 in carriera è dunque di nuovo in salita. Inserito nel tabellone del torneo come testa di serie numero 1, rischia adesso di essere rispedito a casa prima del match di esordio contro il connazionale Kecmanovic. continua a leggere