Alesssandria: trauma cranico dopo un scontro di gioco, gravissimo difensore del Derthona


Ha diciotto anni: sottoposto a intervento per un grosso ematoma

articolo: https://torino.repubblica.it/cronaca/2019/01/20/news/alesssandria_trauma_cranico_dopo_un_scontro_di_gioco_gravissimo_difensore_del_derthona-217049776/

Uno scontro  di gioco involontario ha causato un gravissimo trauma cranico a un giocatore del Derthona, la squadra di calcio della città di Tortona che partecipa al campionato di Eccellenza. Il ferito è Matteo Rabuffi, difensore del team tortonese che ha compiuto 18 anni il primo dicembre ed è ora ricoverato in rianimazione all’ospedale di Alessandria: la prognosi è riservatsa. Il ragazzo era in campo nella gara conto l’Olmo giocata al campo sportivo Grassi di Pontecurone. Dopo uno scontro di gioco ha lasciato il campo ma le sue condizioni non sono sembrate subito preoccupanti. E’ stato trasportato all’ospedale di Tortona dove i medici hanno evidenziato un grosso ematoma. Per questo il ragazzo è stato sedato e trasportato all’ospedale Santi Antonio e Biagio  e Cesare Arrigo di Alessandria dove i neurochirurghi hanno deciso immediatamente di operarlo. L’intervento è finito poco dopo le venti. Ora Rabuffi è stato trasferito in rianimazione. continua a leggere

Wanda Nara fa pace con l’Inter. Ecco la sua canzone dedicata ai nerazzurri


Wanda Nara canta per l’Inter: ecco il video della moglie-agente di Icardi

Video: http://www.ilgiornale.it/video_embed/1631561.html?ratio=640

articolo: http://www.ilgiornale.it/news/sport/wanda-nara-fa-pace-linter-ecco-sua-canzone-dedicata-ai-1631563.html

Wanda Nara ha aperto alla possibilità del rinnovo di contratto del marito Mauro Icardi e ai microfoni di Striscia La Notizia ha confermato che ci sarà il tanto annunciato lieto fine: “Il contratto? Si rinnova, si rinnova.

Marotta vuole Icardi? Sì, certo. Non c’è nessuna distanza, va tutto bene”. Ieri, prima del match Inter-Sassuolo il neo amministratore delegato Giuseppe Marotta ha confermato come le parti siano vicine al rinnovo e come manchino solo le firme. Ecco le sue parole a Dazn: Per noi il rinnovo di Icardi non è discussione, ci incontreremo. Non c’è nessun problema o dubbio che Icardi possa continuare con noi, si tratta di confrontarsi per mettere le firme sul contratto. Il ‘discusso’ incontro con Wanda Nara? Discusso per voi, queste cose sono nelle dinamiche del calcio. Noi siamo contenti di Icardi e viceversa“. continua a leggere

Papà posso fare la mascotte? In Premier costa 700 euro a bimbo


articolo: https://calcio.fanpage.it/papa-posso-fare-la-mascotte-in-premier-costa-700-euro-a-bimbo/

Quanto costa fare la mascotte alle squadre della Premier League? Basta chiedere ai genitori dei bambini che accompagnano i calciatori di molte delle squadre del massimo campionato inglese in occasione delle partite, dando loro la mano. Cifre anche importanti, che sollevano non poche polemiche soprattutto da parte delle associazioni dei consumatori che considerano “oltraggioso” far pagare i piccoli tifosi, per assecondare la loro passione.

In Inghilterra i papà pagano per far fare la mascotte ai bambini
A fare il punto della situazione ci ha pensato la BCC che ha evidenziato l’esistenza addirittura di un tariffario relativo al prezzo delle mascotte per i club della Premier League. Fortunatamente quasi tutti i top club, garantiscono gratis ai bambini la possibilità di fare la mascotte della propria squadra del cuore, accompagnando i propri idoli in campo. Se dunque Arsenal, Everton, Chelsea, Fulham, Huddersfield, Liverpool, Man City, Man United, Newcastle United e Southampton non percepiscono soldi dai genitori dei piccoli, diverso è il caso delle altre società che si fanno pagare profumatamente.

Il tariffario delle mascotte in Premier League
West Ham: £700 (777 euro), Leicester: £600 (665 euro), Tottenham: £405 (449 euro), Wolverhampton: £395 (427 euro), Crystal Palace: £375 (415 euro), Brighton: £350 (388 euro), Burnley: £300 (333 euro), Cardiff: £255 (283 euro), Watford: £250 (277 euro), Bournemouth: £185 (205 euro)

continua a leggere: https://calcio.fanpage.it/papa-posso-fare-la-mascotte-in-premier-costa-700-euro-a-bimbo/

 

 

Messico: 66 morti per un rogo in un oleodotto


Immagine di copertina

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/americalatina/2019/01/19/messico-20-morti-per-rogo-in-oleodotto_36320fa3-54c8-4d10-858e-afea58ffa82e.html

Almeno 71 persone sono rimaste uccise e  76 ferite nel Messico centrale a causa di un enorme incendio divampato in un oleodotto che trasportava benzina, ha detto il governatore dello stato di Hidalgo, Omar Fayad. L’oloeodotto sarebbe esploso in seguito alla perforazione illegale della conduttura, dalla quale in molti tentavano di approvvigionarsi abusivamente con dei secchi. L’enorme incendio si è verificato in una piccola città nello stato di Hidalgo a circa 100 km a nord di Città del Messico. continua a leggere

Formula 1, Mick Schumacher nell’Academy Ferrari


Risultati immagini per Mick Schumacher

articolo: https://www.repubblica.it/sport/formulauno/2019/01/19/news/mik_schumacher_ferrari-216956670/?ref=RHPPBT-VS-I0-C6-P27-S1.6-T1

Il figlio del sette volte campione del mondo entra nel vivaio della scuderia di Maranello: “Sono felicissimo di avere raggiunto questo accordo e che il mio prossimo futuro nelle competizioni sia in rosso”

ROMA – Ora è ufficiale: Mick Schumacher, figlio del sette volte campione del mondo di Formula 1, entra a far parte della Ferrari Driver Academy, il vivaio della scuderia di Maranello riservato ai giovani piloti da far crescere e correre. Lo ha annunciato la stessa Ferrari. Insieme a Schumi jr farà parte della Academy anche Giuliano Alesi, figlio di un altro grande ex delle Rosse, Jean.

“Sono felicissimo di avere raggiunto un accordo con Ferrari e che il mio prossimo futuro nelle competizioni sia in rosso, entrando a far parte della Ferrari Driver Accademy e così anche della famiglia della Scuderia Ferrari”, ha detto Mick Schumacher commentando l’ufficialità del suo arrivo nel vivaio della rossa. “Questo è un altro passo nella giusta direzione – prosegue il pilota 19enne-, potrò solo beneficiare dell’immensa competenza che c’è lì. Farò sicuramente di tutto per poter apprendere tutto ciò che mi può aiutare a raggiungere il mio sogno: correre in Formula 1…. continua a leggere

Risultati immagini per Mick Schumacher

Opening Ceremony – Matera European Capital of Culture 2019


Opening Ceremony – Matera European Capital of Culture 2019

Guarda in diretta i momenti più importanti della Cerimonia d’apertura di Matera Capitale Europea della Cultura 2019 / Watch the greatest moments of the Opening Ceremony of Matera European Capital of Culture 2019 on livestream

SPOT MATERA 2019

Lo spot che il regista Alessandro Piva ha girato per l’ATP Basilicata, con il supporto della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Informazione ed Editoria.

Matera Capitale europea della Cultura, intervento del Presidente Conte alla giornata inaugurale

Palazzo Chigi

Trasmissione in live streaming 4 ore fa
ISCRIVITI 25.689
Matera, 19/01/2019 – L’intervento del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, alla giornata inaugurale di “Matera Capitale europea della Cultura 2019” presso l’Auditorium della Cava del Sole. http://www.governo.it/articolo/il-pre…

Migranti, strage in mare. I tre superstiti: “A bordo del gommone affondato eravamo in 120”


articolo: https://www.repubblica.it/cronaca/2019/01/19/news/migranti_una_notte_di_ricerche_vane_nessun_altro_superstite_del_primo_naufragio_dell_anno-216936208/?ref=RHPPLF-BL-I0-C8-P1-S1.8-T1

Una strage. A bordo di quel gommone naufragato ieri mattina a 45 miglia da Tripoli erano 120. E sarebbero rimasti senza soccorsi in mare per oltre tre ore prima dell’intervento di un aereo della Marina militare italiana.
E’ drammatico il racconto ai rappresentanti dell’Oim degli unici tre superstiti trasferiti d’urgenza ieri pomeriggio a Lampedusa da un elicottero della Marina in grave stato di ipotermia.

I dispersi di questo primo naufragio dell’anno sarebbero dunque 117, nessun altro oltre ai due sudanesi e a un gambiano, ora portati nell’hotspot di Lampedusa, si sarebbe salvato. Le ricerche continuate per tutta la notte in zona attorno alle due zattere lanciate ieri pomeriggio da un elicottero della Marina militare italiana ai naufraghi caduti in mare dal gommone affondato a 45 miglia a est di Tripoli in piena zona sar libica non ha dato alcun esito. Non è stato neanche più ritrovato il gommone che era stato avvistato ieri dall’aereo militare mentre stava inabissandosi. Secondo le testimonianze dei tre superstiti a bordo c’erano anche dieci donne, tra cui una ragazza incinta, e due bambini piccoli, uno dei quali di soli dieci mesi. continua a leggere