Real-Liverpool: Karius, notte allucinante. Regala la Champions al Real


La serata da incubo del portiere tedesco spegne il sogno del Liverpool. Ma i tifosi a fine partita lo applaudono

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Champions-League/26-05-2018/real-liverpool-karius-notte-allucinante-regala-champions-real-270412142704.shtml

La dimensione del disastro che ha combinato Loris Karius te la dà la scena che segue immediatamente il fischio finale. Il portiere tedesco sprofonda sull’erba e fa scendere lacrime che neanche Brooke Logan in Beautiful. E nessuno dei suoi compagni lo va a consolare. Ci pensa dopo qualche minuto Gareth Bale, eroe della finale e beneficiario del secondo regalo di Karius. continua a leggere

Real Madrid vs Liverpool 3-1 – Full Highlights & All Goals 2018

Inter@Inter_en
 

💪 | @LorisKarius a bad night can happen to anyone, other successes are waiting for you in life! A hug from all of us at

Traduzione: LorisKarius una brutta notte può capitare a chiunque, altri successi ti stanno aspettando nella vita! Un abbraccio da parte di tutti noi di #FCIM
Official SSC Napoli@sscnapoli
 

Non piangere @LorisKarius, una serata storta può capitare a tutti. Coraggio campione. Un abbraccio dal @sscnapoli.

Official SSC Napoli ha ritwittato Liverpool FC

Avete disputato una grandissima ❗️ Sarà bello, il 4️⃣ agosto, incontrarsi a Dublino 🇮🇪 🇬🇧 🇮🇹 👏

Official SSC Napoli ha aggiunto,

Diritti tv, passa la linea Miccichè: lunedì la rottura tra Lega di A e Mediapro


Diritti tv, passa la linea Miccichè: lunedì la rottura tra Lega di A e Mediapro

Gaetano Miccichè e Giovanni Malagò 

Gaetano Miccichè (Palermo, 12 ottobre 1950) è un dirigente d’azienda e dirigente sportivo italiano, attuale presidente di Banca IMI e della Lega Serie A.

Giovanni Malagò (Roma, 13 marzo 1959) è un imprenditore, dirigente sportivo ed ex giocatore di calcio a 5 italiano, presidente del CONI dal 19 febbraio 2013 e commissario straordinario della Lega di Serie A dal 2 febbraio 2018

articolo: http://www.repubblica.it/sport/calcio/2018/05/26/news/diritti_tv_passa_la_linea_micciche_lunedi_la_rottura_con_mediapro-197405652/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P3-S1.6-T1

ROMA – Lunedì si decide: la linea di Malagò-Micciché stavolta ha ottime possibilità di passare. Le Lega di serie A deciderà di rompere con Mediapro (che farà causa) e di andare al terzo bando, meglio ancora ad una trattativa privata con Sky (che avrebbe un contratto all’80 per cento in esclusiva) e con Perform, pronte ad offrire intorno ai 950 milioni, forse qualcosina in più. Tutto si potrebbe chiudere nel giro di 15 giorni. Il 19 agosto, quando inzierà il campionato, si vedranno tutte le partite in tv. Pericolo scampato. continua  a leggere

27 maggio 1993 – Quel boato che squarciò il silenzio della notte:


Firenze ricorda la Strage dei Georgofili

articolo: http://firenze.repubblica.it/cronaca/2018/05/26/news/firenze_25_anni_fa_la_strage_dei_georgofili_le_in-197419376/

A 25 anni dall’attentato che provocò 5 morti e 48 feriti, la città commemora quella strage con una serie di iniziative.

Immagine correlata

Sono passati 25 anni da quando all’1.04 del 27 maggio 1993 un boato squarciò il silenzio della notte di Firenze. Venticinque anni da quando l’esplosione di una bomba in via dei Georgofili provocò cinque morti e 48 feriti. Cambiando per sempre la storia della città e dell’Italia intera.

Dopo un quarto di secolo la memoria di quelle ore (e dei giorni che seguirono) è rimasta intatta. E stanotte, come ogni anno, Firenze si ritroverà proprio lì in quella strada, stretta tra gli Uffizi e Ponte Vecchio, per ricordare chi nell’attentato mafioso perse la vita. Cinque le vittime:

  • Angela Fiume, 36 anni
  • Fabrizio Nencioni, 39 anni
  • Nadia Nencioni, 9 anni 
  • Caterina Nencioni,  50 giorni di vita,
  • Dario Capolicchio, 22 anni
  • 48 persone  ferite

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Strage_di_via_dei_Georgofili

La strage di via dei Georgofili è stato un attentato terroristico compiuto da Cosa nostra nella notte fra il 26 e il 27 maggio 1993 tramite l’esplosione di un’autobomba in via dei Georgofili a Firenze, nei pressi della storica Galleria degli Uffizi.

L’esplosione dell’autobomba imbottita con circa 277 chilogrammi di esplosivo provocò l’uccisione di cinque persone: i coniugi Fabrizio Nencioni (39 anni) e Angela Fiume (36 anni) con le loro figlie Nadia Nencioni (9 anni), Caterina Nencioni (50 giorni di vita) e lo studente Dario Capolicchio (22 anni), nonché il ferimento di una quarantina di persone. Tale attentato viene inquadrato nella scia degli altri attentati del ’92-’93 che provocarono la morte di 21 persone (tra cui i giudici Falcone e Borsellino) e gravi danni al patrimonio artistico.

Strage di via dei Georgofili – Voragine

 

Sia detto

Durante il processo, fu letta in aula dall’avvocato Danilo Ammantato la poesia Sia detto, scritta dal poeta fiorentino e senatore a vita Mario Luzi.

« Sia detta per te, Firenze,
questa nuda implorazione.
Si levi sui tuoi morti,
sulle tue molte macerie,
sui tuoi molti
visibili e invisibili tesori
lesi nella materia,
offesi nell’essenza,
sulle tue umili miserie
ferma, questa preghiera.
I santi della tua storia
e gli altri, tutti,
della innumerabile corona
la portino in alto,
le soffino spirito e potenza,
ne cingano d’assedio
le stelle, i cieli,
le superne stanze:
«giustizia non ti negare
al desiderio degli uomini,
scendi in campo, abbi la tua vittoria!»
Sia detta a te, Firenze,
questa amara devozione:
città colpita al cuore,
straziata, non uccisa;
unanime nell’ira,
siilo nella preghiera.
Vollero accecarti, essi,
della luce che promani,
illumina tu, allora,
col fulgore della collera
e col fuoco della pena
loro, i tuoi bui carnefici,
perforali nella tenebra
della loro intelligenza, scavali
nel macigno del loro nero cuore.
Sii, tra grazia e sofferenza,
grande ancora una volta,
sii splendida, dura
eppure sacrificale.
Ti soccorra la tua pietà antica,
ti sorregga una fierezza nuova.
Sii prudente, sii audace.
Pace, pace, pace. »

Giro d’Italia 2018, impresa Froome:


fugge solo per 83 km e vola in rosa, crolla Yates: rivoluzione in vetta

La tappa 19

articolo: https://www.corriere.it/sport/18_maggio_25/giro-d-italia-2018-impresa-froome-fugge-solo-80-km-crolla-yates-rivoluzione-vetta-69156bea-601d-11e8-989c-deac82752781.shtml

La Cima Coppi al Colle delle Finestre costa cara alla maglia rosa: Froome scatta ai piedi della terribile salita e guadagna quasi 39’ sul connazionale e oltre 3’ su Dumoulin.

Froome rivoluziona il Giro d’Italia con un’impresa d’altri tempi, una fuga di 80,2 chilometri sul Colle delle Finestre e poi sullo Jafferau, solo al comando inseguito da una muta di rivali affamati ma sempre più stanchi, sfiniti, esanimi, che non possono impedire che la storia si ripeta. continua a leggere

Fair Play, altro giro di vite. L’Uefa vara nuove regole


Più trasparenza, indagini più tempestive, possibili sanzioni immediate, ecc. 

per visualizzare l’articolo completo premere il Link : https://www.gazzetta.it/Calcio/24-05-2018/fair-play-altro-giro-vite-uefa-vara-nuove-regole-270362431241.shtml

Milano, dopo 30 anni in fabbrica operaio licenziato da una macchina.


La lettera dell’azienda: “Sa fare il tuo lavoro”

articolo:  http://milano.repubblica.it/cronaca/2018/05/24/news/dopo_30_anni_in_fabbrica_licenziato_operaio_disabile_hanno_inventato_una_macchina_che_sa_fare_il_tuo_lavoro_-197264542/

La lettera di licenziamento

Risultati immagini per dopo 30 anni in fabbrica operaio licenziato da una macchina. La lettera dell'azienda: "Sa fare il tuo lavoro

Per tren’anni ha lavorato a Melzo in provincia di Milano per la Grief Italia S.p.a., ramo italiano di una multinazionale che produce taniche e altri contenitori a Melzo. Per quasi tutta la sua vita professionale, ha dovuto convivere con una pesante disabilità, visto che nel 1991 ha perso una mano. Ora all’operaio, un 61enne marocchino, l’azienda comunica che è licenziato.

La ragione: è stata inventata una macchina che svolge automaticamente il lavoro a cui lui così a lungo è stato assegnato: la posa dei tappi provvisori sui flaconi appena prodotti, prima della verniciatura. Nella lettera di “licenziamento per giustificato motivo oggettivo con esonero dal preavviso“, l’azienda è chiara: “La nostra società ha installato una macchina, denominata ‘Paint cap applicator’, che svolge in automatico il medesimo lavoro sino a oggi da lei svolto. Viene così soppressa la Sua posizione lavorativa“.  continua a leggere

Piemonte: Tra Torino e Ivrea scontro fra un treno e un tir 2 morti


E’ successo ieri in tarda serata. Le vittime sono il macchinista e il conducente del mezzo di scorta tecnica al camion mentre i feriti sono una ventina. Per Rfi il tir era fermo sui binari prima dell’urto.

Risultati immagini per Treno urta Tir: morti sono 2,

Un treno e un tir si sono scontrati tra Torino e Ivrea: 2 morti

articolo: https://www.ilfoglio.it/cronache/2018/05/24/news/un-treno-e-un-tir-si-sono-scontrati-tra-torino-e-ivrea-2-morti-196527/

Ieri sera un treno e un tir si sono scontrati all’altezza di un passaggio a livello tra le stazioni di Rodallo e Caluso, sulla linea Chivasso-Aosta. Il bilancio è di due morti e una ventina di feriti, alcuni dei quali gravi. continua a leggere

Immagine correlata

Treno contro tir nel Torinese, 2 morti e diversi feriti