Milano, a fuoco un capannone pieno di rifiuti


articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2018/10/14/news/milano_a_fuoco_un_capannone_pieno_di_rifiuti-208963762/

Milano, Via Chiasserini 21, brucia un capannone di rifiuti della Ipb. Zona Bovisasca, un’area molto abitata, ma anche con alcune “sacche” prive di abitazioni. Il rogo è scoppiato intorno alle 20.30  di domenica. I vigili del fuoco, presenti sul posto con numerosi mezzi, non hanno potuto all’inizio avvicinarsi al sito interessato dalle fiamme a causa dell’alta temperatura. Un’alta colonna di fumo era visibile da molti punti della città, anche a un chilometro. continua a leggere

Obbligo gomme invernali 2018: scadenze e regole


articolo: https://motori.virgilio.it/info-utili/obbligo-gomme-invernali/115815/

Il Codice della Strada introduce l’obbligo di montare le gomme invernali sia sulle auto che sui mezzi pesanti, secondo quanto prescritto dall’art. 6 riguardo la legge n.120 del 29 luglio 2010. Sono poi gli enti che gestiscono le singole tratte ad emettere le ordinanze specifiche e quindi decidere se imporre tal obbligo, segnalandolo sulla strada con gli appositi cartelli che indicano le catene da neve obbligatorie; tale imposizione parte proprio dal punto in cui viene posizionato il segnale.

Risultati immagini per pneumatici invernali

Quando mettere le gomme invernali: le date – La regola generale dice che le gomme da neve, o in alternativa le catene a bordo, vanno tenute a partire dal 15 novembre fino al 15 aprile. La normativa dichiara che in questo periodo bisogna essere muniti di mezzi antisdrucciolevoli oppure di pneumatici invernali che siano idonei alla marcia sul ghiaccio o sulla neve. Esiste una direttiva del Ministero dei Trasporti che prevede una deroga che permette di installare i suddetti dispositivi da un mese prima all’entrata in vigore, cioè dal 15 ottobre, e di disinstallare gli stessi entro un mese dopo la fine dell’obbligo, quindi il 15 maggio. La legge vale per i veicoli a 4 ruote quindi auto, tir e mezzi pesanti. Il Codice della Strada prescrive la regola a livello nazionale, anche se poi i vari enti che gestiscono le strade e le autostrade possono prevedere delle differenze.

Quali sono le multe in caso di infrazione – Non rispettare l’obbligo di circolare con gomme termiche oppure con catene a bordo dal 15 novembre, sulle strade dove è previsto, comporta il rischio di dover pagare una sanzione amministrativa. Gli importi della multa possono variare da un minimo di 41 euro nei centri abitati, fino a 168 euro, come previsto dall’art. 7 e dall’art. 14 del Codice della Strada, e da un minimo di 84 euro, fino ad arrivare alla cifra di 335 euro, per quanto riguarda invece le zone al di fuori dei centri abitati, quindi le autostrade, le strade extraurbane principali o assimilate. continua a leggere

Pneumatici invernali: le domande più frequenti

Amy Winehouse torna sul palco come ologramma


Risultati immagini per Amy Winehouse

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2018/10/12/news/amy_winehouse_ologramma-208775774/

LONDRA – Una macabra o meravigliosa illusione? Amy Winehouse, la giovane e amatissima cantante inglese morta nel 2011 a 27 anni come altre leggende della musica, tornerà sul palco nel 2019 in forma di ologramma. A dare l’annuncio alla Reuters è stato il padre Mitch. Per Amy è previsto un tour con una band di esseri umani, mentre la sua proiezione visiva “canterà” sulla base musicale grazie a tracce registrate in passato. I concerti avranno una durata da 75 minuti fino a due ore: “Crediamo che sia un modo meraviglioso per far rivivere ai fan di Amy le emozioni dei suoi live”, ha dichiarato il padre Mitch. continua a leggere

AMY WINEHOUSE – LIVE CONCERT

Bono e gli U2, anche a Milano standing ovation al rock per l’Europa unita


articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2018/10/11/news/bono_u2_concerto_milano-208749206/

Quando su Get out of your own way sullo schermo si compone, dalle singole bandiere nazionali, quella dell’Ue col cerchio di 12 stelle, la gente, come in tutti gli altri concerti del tour degli U2 per il disco Songs of experience, applaude. “Non sapevamo che reazioni avrebbe suscitato – ha scritto il leader della band irlandese proprio su Repubblica -. Il che, in un certo senso, era esattamente il motivo per cui intendevamo farlo. Volevamo scoprirlo”

U2 – Get Out Of Your Own Way (U2 At The BBC)

E l’hanno scoperto. La bandiera dell’Europa sa ancora emozionare quanto Onee Pride: standing ovation ovunque, anche al Forum di Assago nella prima delle quattro date italiane (le altre il 12, il 15 e il 16) con cui gli U2 stanno portando in giro il nuovo album Songs of experience. E soprattutto quello, nel senso che ben 7 canzoni delle 25 totali vengono da qui, come The blackout (che apre i concerti dopo l’intro con Zooropa), Love is bigger than anything in its way, 13 (there is a light) e You’re the best thing about me. continua a leggere

U2 Forum Assago 2018 inizio concerto Live from Milan

U2 Prima tappa del tour Songs of experience Forum Assago 2018 Live from Milan Inizio concerto di milano

Alberto Angela convince con la sua puntata più politica.


Alberto Angela convince con la sua puntata più politica. Sui social: “Stasera Ulisse è da guardare in silenzio”

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/tv-radio/2018/10/13/news/alberto_angela_rastrellamento_1943_social_servizio_pubblico-208894245/?ref=RHPPBT-BH-I0-C4-P9-S1.4-T1

Ancora una volta Alberto Angela ha conquistato il pubblico. E stavolta lo ha fatto non raccontando le bellezze dell’Italia ma l’orrore della storia. Una puntata dedicata al 16 ottobre 1943, il rastrellamento nel quartiere ebraico di Roma. Testimonianze – come quelle di Liliana Segre e Sami Modiano – e ricostruzioni storiche per immergere lo spettatore nel mezzo del rastrellamento nel cuore di Roma, sui camion telonati, lungo il binario 21 della stazione di Milano Centrale, e poi ad Auschwitz-Birchenau. Infine a Berlino, allo Jüdisches Museum e al Memoriale dell’Olocausto.

Il 16 ottobre 1943 le truppe tedesche rastrellarono 689 donne, 363 uomini e 207 tra bambini e bambine quasi tutti appartenenti alla comunità ebraica; 1023 persone vennero deportate direttamente nel campo di sterminio di Auschwitz-Birchenau. Solo 16 sopravvissero. continua a leggere

Per vedere la puntata completa premere sul Link : https://www.raiplay.it/video/2018/10/Ulisse-Il-piacere-della-scoperta-Viaggio-senza-ritorno-7f6e873c-761b-47d2-976e-a439f73e3c22.html

Linate chiude per lavori,


Linate chiude per lavori, due milioni di passeggeri dirottati

articolo: https://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/chiusura-linate-voli-1.4235543

Milano, 12 ottobre 2018 – Il piano di investimenti messo a punto da Sea, la società che gestisce gli aeroporti di Milano, provocherà la momentanea chiusura di Linate, come già annunciato nei mesi scorsi, perché tra gli interventi previsti c’è anche il rifacimento della pista. Un intervento non più rinviabile perché nel 2019, secondo le scadenze stabilite dalle norme, il manto avrà esaurito il suo ciclo vitale. I dettagli, allora.

Risultati immagini per aeroporto linate milano

I lavori dureranno tre mesi: dal 27 luglio al 27 ottobre 2019. La pista misura 2.440 metri e tale resterà perché è semplicemente «inallungabile», da qui l’ormai riconosciuta impossibilità di un ulteriore sviluppo del city airport milanese. In questi tre mesi saranno dirottati altrove i voli di tutte le compagnie presenti a Linate. Tradotto: i voli che riempiono i tabelloni dell’aeroporto milanese nel periodo compreso tra la fine di luglio a la fine di ottobre sono 20mila. Tutti saranno accasati altrove, in via momentanea. L’aeroporto di Malpensa assorbirà il 95% di quei 20mila collegamenti, mentre Orio Al Serio (Bergamo) assorbirà il restante 5%. continua a leggere

Zoom Chiusura-Aeroporto-Linate Travelgood

 

Parma al top per la mobilità sostenibile, seguono Milano e Venezia


articolo: http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/mobilita/2018/10/12/parma-al-top-per-mobilita-sostenibile-poi-milano-e-venezia_b636bf95-1372-442d-8bbe-eb0945757ccf.html

ROMA – Parma si conferma la città più “eco-mobile” d’Italia, sia per la consolidata presenza di un mobility manager di città e di servizi di sharing mobility, ma anche una buona dotazione di servizi di trasporto pubblico e per uno dei parchi circolanti più ricchi di veicoli a basso impatto.

E’ anche una delle prime città italiane ad aver approvato il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. E’ quanto emerge dal dodicesimo Rapporto “Mobilità sostenibile in Italia: indagine sulle principali 50 città”, elaborato da Euromobility con il Patrocinio del ministero dell’Ambiente, che indicano sul podio Milano al secondo posto e Venezia al terzo, mentre Cagliari, al settimo posto, è l’unica città del sud nella “top ten”, dove spicca Brescia al quarto posto, seguita da Padova e Torino. continua a leggere