Milano, Scaroni: “Il nuovo stadio di San Siro si farà”


articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/10/26/news/nuovo_stadio_san_siro_paolo_scaroni_presidente_milan_beppe_sala-323862763/

Il presidente del Milan ottimista sul progetto. Il sindaco Beppe Sala: “C’è una possibilità di apertura, di trovare una mediazione

Lo stadio è in cima alle mie preoccupazioni da tempo, le squadre italiane e in particolare il Milan non potranno tornare protagonisti se non con stadi moderni e comparabili con quelli delle avversarie con cui competiamo in Champions. Sono uscito ottimista e confortato dal colloquio con il sindaco Sala, che concorda sul fatto che Milano merita uno stadio di grande livello“. Sono queste le parole di Paolo Scaroni, presidente del Milan, al termine dell’assemblea dei soci. “Per smettere di vendere gioielli come Lukaku e Donnarumma si deve passare attraverso un nuovo stadio. Sala mi ha rassicurato, dobbiamo mettere a punto aspetti relativi al real estate che accompagna il progetto stadio, sul quale invece c’è consenso totale“. E ancora. “C’è un accordo da parte nostra, che potrei così riassumere. Si procederà in due fasi diverse. Partiremo a tutta velocità sullo stadio, innanzitutto per ragioni sportive. La soluzione per San Siro real estate è invece meno urgente, c’è più tempo: la più verde possibile per il Comune, la più ponderata economicamente per noi. continua a leggere

Fiorentina, Gonzalez positivo al Covid


Fiorentina, Gonzalez positivo al Covid. Italiano: “Con la Lazio gara complicatissima

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/fiorentina/2021/10/26/news/fiorentina_gonzalez_positivo_al_covid_italiano_con_la_lazio_sara_molto_dura_-323859734/

L’argentino, asintomatico, è costretto a fermarsi alla vigilia della trasferta di Roma. Il tecnico viola avvisa i suoi: “Per fare risultato all’Olimpico servirà la stessa mentalità dimostrata con il Cagliari”

La Fiorentina perde Nico Gonzalez. L’argentino, reduce dall’ottima prestazione con tanto di gol contro il Cagliari, è risultato positivo al Covid-19. L’attaccante viola, asintomatico, è già in isolamento mentre il gruppo squadra entrerà in bolla e continuerà a seguire tutto l’iter previsto dai protocolli sanitari in accordo con la Asl competente. Gonzalez salterà sicuramente la gara di mercoledì contro la Lazio, per la quale sono out anche Dragowski e Pulgar. continua a leggere

Attacco hacker alla San Carlo, trafugati dati e chiesto il riscatto:……..


Attacco hacker alla San Carlo, trafugati dati e chiesto il riscatto

Attacco hacker alla San Carlo, trafugati dati e chiesto il riscatto: il colosso delle patatine non paga e denuncia

articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/10/26/news/attacco_hacker_san_carlo_azienda_patatine_chiesto_riscatto_ransomware_gang_conti-323808439/?ref=RHTP-VS-I270681067-P17-S11-T1

Attacco hacker alla San Carlo

Venerdì scorso ci sarebbe stato un attacco rivendicato dalla ransomware gang Conti

Attacco hacker al gruppo alimentare San Carlo. Si tratterebbe, secondo le prime informazioni, di un attacco ai server di tipo ransomware avvenuto lo scorso venerd’, a cui è seguita una richiesta di riscatto.

L’attacco sarebbe stato rivendicato ieri intorno alle 17 da ransomware gang Conti che ha allegato anche una serie di documenti trafugati, tra cui fatture e scansioni di documenti d’identità dei dipendenti. Tutto materiale risultato poi autentico. Il colosso alimentare delle patatine con sede a Milano non ha dato seguito alla richiesta e ha presentato denuncia alla Polizia Postale di Milano. Nelle prossime ore una prima informativa dovrebbe arrivare ai pm milanesi. Secondo quanto emerso finora la società non avrebbe subito danni. Non si sa ancora l’ammontare del riscatto chiesto dagli hacker, che l’azienda si è rifiutata di pagare. continua a leggere

Catania invasa dall’acqua, automobilista muore annegato a Gravina


articolo: https://palermo.repubblica.it/cronaca/2021/10/26/news/catania_invasa_dall_acqua_i_passanti_cercano_riparo_nei_palazzi-323839003/?ref=RHTP-BH-I323249752-P1-S1-T1

Il Comune: “Situazione grave”. Il prefetto convoca il tavolo di crisi

Un uomo di 53 anni è morto annegato a Gravina di Catania travolto dall’acqua del nubifragio che da ore si sta abbattendo sul capoluogo etneo e in provincia. In base a una prima ricostruzione la vittima era a bordo di un’auto rimasta impantanata nella strada allagata. Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, polizia municipale e personale del 118.

Catania – città invasa dall’acqua – 26 Ottobre 2021

Catania è sommersa dall’acqua. La via Etnea si è trasformata in un fiume in piena. Allagata piazza Duomo e numerose strade del centro. Centinaia di automobilisti sono rimasti bloccati, così come i commercianti che hanno visto i propri negozi invasi dall’acqua. In via Etnea si è cercato riparo ai primi piani dei palazzi. Dopo l’alluvione che ieri ha colpito soprattutto la zona sud della città e il Calatino, da stamattina un violento nubifragio mette a dura prova il capoluogo.

Maltempo a Catania, da via Etnea in Piazza Duomo un ‘fiume’ in piena

“Al momento non risultano feriti, ma la situazione è davvero grave – spiega l’assessore alla protezione civile, Alessandro Porto – il prefetto ha convocato un tavolo di crisi per le 16.30. Molte persone hanno dovuto lasciare le loro case e i vigili del fuoco sono sovraccarichi di lavoro”. Allagato lo storico mercato della ‘Pescherià e invasa anche la fontana da dove emerge per un tratto il fiume sotterraneo Amenano. Ad aggravare la situazione anche l’acqua piovana che si riversa in città dai paesi etnei e arriva copiosa su Catania e un blackout elettrico che interessa il centro storico e che ha interessato anche il Municipio. continua a leggere

Maltempo Sicilia, disastro a Scordia: il ritrovamento del cadavere del 67enne travolto dall’acqua

Covid Lombardia, per la terza dose è l’ora degli over 60. Ipotesi richiamo veloce per i vaccinati con J&J


articolo: https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/21_ottobre_26/covid-lombardia-la-terza-dose-l-ora-over-60-ipotesi-richiamo-veloce-vaccinati-jj-98e4b7be-35ca-11ec-8a40-b3e7f8c50c67.shtml?fbclid=IwAR1tbDIOx0e7c59v3uYm6rV5jO7YfAjyTHeA2MuixwNHYomzDaNjcyWRKxI

Prenotazioni al via tra questa settimana e l’inizio della prossima. Ipotesi iniezioni booster per i 300mila coperti con il monodose Janssen

Le prenotazioni per la terza dose anti-Covid saranno aperte agli over 60 nei prossimi giorni. E si ragiona sull’ipotesi di un richiamo «anticipato» per gli immunizzati con Johnson&Johnson. L’unità di crisi regionale definisce il calendario d’autunno della campagna vaccinale. Agli hub è stato chiesto di ampliare le agende per le somministrazioni. L’assessorato al Welfare vorrebbe permettere ai 60enni e 70enni di fissare un appuntamento per l’iniezione «booster» già dalla fine di questa settimana o al più tardi all’inizio della prossima. I lombardi in questa fascia d’età si aggiungeranno così agli over 80, agli operatori sanitari e ai pazienti fragili che già possono chiedere la terza dose tramite il sito prenotazionevaccinicovid.regione.lombardia.it. Con una differenza nei tempi: per medici, infermieri e cittadini senza patologie il richiamo va programmato ad almeno 6 mesi dall’ultima puntura, per i malati con basse difese immunitarie l’intervallo scende a 28 giorni e si parla di dose addizionale, a completamento del ciclo vaccinale.

Le autorità regolatorie stanno inoltre valutando la possibilità di una nuova iniezione per gli immunizzati con il farmaco Janssen di Johnson&Johnson, a prescindere dall’età dei vaccinati. Potrebbe essere consigliata a due mesi dalla prima dose. «Il vaccino Johnson&Johnson ha ottenuto l’approvazione da parte delle agenzie regolatorie per una somministrazione monodose — ha detto alla trasmissione tv Che tempo che fa Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di Sanità e coordinatore del Comitato tecnico scientifico —. È di queste ore la notizia che è in corso da parte di Fda (l’americana Food and Drug Administration, ndr) e successivamente anche da parte di Ema (Agenzia europea per i medicinali, ndr), la valutazione della possibilità di somministrare una seconda dose con un vaccino a mRna, che avrebbe anche il vantaggio di generare una risposta immunologica migliore». Superare l’intervallo di due mesi non minerebbe l’efficacia della protezione. «Appena arriva l’ok saremo veloci» ha aggiunto Locatelli.

In Lombardia circa 300 mila persone hanno ricevuto J&J. Il 38 per cento della platea ha più di 60 anni e quindi potrebbe rientrare nel prossimo turno di richiami, eventualmente in via prioritaria se la nuova puntura dovesse essere fissata a due mesi dalla prima. Anche i più giovani potrebbero essere invitati alla dose «booster». I dettagli però sono ancora tutti da definire. Regione attende le indicazioni delle autorità regolatorie e del ministero della Salute prima di muoversi su questo fronte.

Neymar protetto dalla polizia con gli scudi in Marsiglia-Psg


articolo: https://www.corriere.it/sport/21_ottobre_25/neymar-protetto-polizia-gli-scudi-marsiglia-psg-foto-choc-4255fcf6-357e-11ec-8a40-b3e7f8c50c67.shtml?fbclid=IwAR0ZKWTanvVvr4gPKcoWctBATcq3mBl4-4eIrMLxeR1CTCuyrK6SzhsIk8w

La rivalità tra le due squadre è enorme, il campione brasiliano è stato preso di mira dai tifosi del Marsiglia che hanno lanciato di tutto. La partita è finita 0-0, ma la giustizia sportiva potrebbe togliere il punto all’Om

Neymar protetto dalla polizia con gli scudi

Parigi, 25 ottobre 2021

Il «Clasico» francese Olympique de Marseille contro Paris Saint-Germain, domenica sera, è stato turbato da gravi incidenti fuori e dentro lo stadio. In particolare Neymar, il campione brasiliano del Psg, è stato preso di mira presso la bandierina del calcio d’angolo. Un gruppo di tifosi marsigliesi gli ha tirato addosso di tutto, bottiglie, accendini, caricatori per telefonino, mentre il giocatore veniva protetto dalle forze dell’ordine con scudi trasparenti, oltre alle reti di protezione.

La rivalità tra le due squadre e le due città è enorme e non è la prima volta che scene di questo tipo si vedono al Vélodrome, il grande stadio di Marsiglia dove domenica sera erano presenti circa 60 mila persone. continua a leggere

Volley, minuto di silenzio in Italia per la pallavolista afgana uccisa


articolo: https://video.corriere.it/sport/volley-minuto-silenzio-italia-la-pallavolista-afgana-uccisa/51268762-3571-11ec-8a40-b3e7f8c50c67

È stato osservato su tutti i campi, dalla A in giù

Ansa / CorriereTv 25 ottobre 2021

Un minuto di silenzio in memoria di Mahjabin Hakimi, la giovane pallavolista afgana uccisa dai talebani, è stato osservato su tutti i campi della pallavolo italiana nel fine settimana. A deciderlo era stato il presidente della Fipav, Giuseppe Manfredi, sentiti il presidente del Coni, Giovanni Malagò, e la sottosegretaria allo sport, Valentina Vezzali. Il lutto è stato osservato da tutta la pallavolo italiana, dalla massima serie ai campionati regionali e territoriali, già a partire dalla partita di giovedì sera tra Imoco Volley Conegliano e Igor Volley Novara.

UN MINUTO DI SILENZIO PER RICORDARE LA GIOVANE PALLAVOLISTA UCCISA DAI TALEBANI

Incendi, fiamme in ditta orafa Arezzo, dipendenti intossicati


articolo: https://www.ansa.it/toscana/notizie/2021/10/25/incendi-fiamme-in-ditta-orafa-arezzo-dipendenti-intossicati_fcad2e51-8b66-4276-8c1d-269d2a0e7a39.html

(ANSA) – Arezzo, 25 ottobre 2021

Un incendio, di vaste proporzioni, è scoppiato all’interno di un’azienda orafa specializzata in galvanica nella zona industriale di Arezzo, in via Arturo Chiari, e almeno tre dipendenti, ma il bilancio è provvisorio, sarebbero rimasti intossicati.

Sul posto sono accorsi i vigili del fuoco di Arezzo con diversi uomini e mezzi e le ambulanze.

Una colonna di fumo nero si è alzata dall’azienda ed è ben visibile in tutta la città. Le operazioni di soccorso e spegnimento sono ancora in corso. (ANSA).

Vasto incendio in un’azienda del settore galvanico ad Arezzo, danni ingenti, operai intossicati

Covid in Romania, situazione «disastrosa»: scattano chiusure, coprifuoco e obbligo di green pass


articolo: https://www.corriere.it/esteri/21_ottobre_25/romania-collasso-scattano-chiusure-coprifuoco-75536d82-359c-11ec-8a40-b3e7f8c50c67.shtml

In Romania, penultimo Paese Ue per numero di vaccinati, dilagano contagi e morti. Le ultime notizie sono allarmanti: tutti i posti in terapia intensiva sono occupati e il presidente ha definito la situazione «una catastrofe». Per la prima volta, però, aumentano gli immunizzati: sono passati in pochi giorni dal 30% al 40%

Il virus sta mettendo in ginocchio la Romania, penultimo Paese Ue per numero di vaccinati: i contagi dilagano, le terapie intensive sono piene e non ci sono più posti nemmeno per i morti nelle celle frigorifere degli ospedali. La situazione è «disastrosa», «una catastrofe» l’ha definita il presidente Klaus Iohannis in un messaggio prima di annunciare le nuove, severe, restrizioni anti Covid, entrate in vigore oggi.

In una sola settimana, tra il 18 e il 24 ottobre, è stato superato il tetto dei 100ila casi (104.668) e 2.898 morti. Per far fronte all’emergenza la chiesa ortodossa locale ha messo a disposizione degli ospedali le cappelle mortuarie delle chiese. Mentre dall’estero Polonia, Ungheria e Austria si sono mosse per accogliere i casi più gravi, per ora poco più di una cinquantina, visto che i duemila posti letto di terapia intensiva della Romania sono tutti occupati. Attraverso il meccanismo della protezione civile dell’Unione europea il Paese ha già ricevuto medicine e attrezzature da Olanda, Danimarca, Francia e anche dall’Italia. continua a leggere

Covid, Ed Sheeran positivo, confermata l’intervista a ‘Che tempo che fa’


articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/people/2021/10/24/news/covid_ed_sheeran_positivo-323624668/

La popstar in quarantena rispetterà a distanza gli impegni promozionali per il nuovo album, tra cui l’ospitata nel programma di Fabio Fazio prevista per domenica 24 ottobre

Altro contagio eccellente da Covid nel Regno Unito, alle prese nelle ultime settimane con una nuova impennata d’infezioni: stavolta si tratta di Ed Sheeran, cantante e musicista fra o più popolari al mondo, con i suoi circa 150 milioni di dischi venduti. La 30enne popstar inglese ha comunicato personalmente di essere risultato positivo a un test, assicurando peraltro i fan di non avere sintomi significativi e di essere pronto a proseguire nel suo previsto programma d’interviste e di esibizioni nei prossimi giorni. In questi giorni il cantante è infatti impegnato nella promozione del suo nuovo album, “=” (ovvero “equals”), anticipato dai singoli di grande successo Bad habits e Shivers. La pubblicazione dell’album è prevista per venerdì prossimo, 29 ottobre. L’artista durante la sua carriera ha venduto oltre 150 milioni di dischi, uno dei maggiori risultati nella storia del music business. continua a leggere

Maltempo: Protezione Civile, in Sicilia è ‘allarme rosso’


articolo: https://www.ansa.it/sicilia/notizie/2021/10/24/maltempo-protezione-civile-in-sicilia-e-allarme-rosso_7bc02570-f550-4a3d-9555-e4853ca359d5.html

A Scordia, nel catanese, diverse auto trascinate via dall’acqua

(ANSA) – Scordia (Catania), 24ottobre 2021

Danni ingenti a causa del maltempo che si è abbattuto sulla Sicilia orientale.

In particolare a Scordia, nel catanese, diverse auto sono state trascinate via dalla furia dell’acqua che ha trasformato le strade in fiumi in piena.

Nella zona sono caduti quasi 150 millimetri di pioggia, una quantità che solitamente si registra nell’arco di alcuni mesi.
E’ in atto una perturbazione molto forte sulla Sicilia – dice Salvatore Cocina, direttore della protezione civile regionale – una cellula temporalesca che si è già abbattuta su Pantelleria e che si appresta a raggiungere le zone dell’agrigentino e il nisseno. Un’altra cellula temporalesca ha già scaricato una grande quantità di pioggia tra Palagonia, Scordia, Militello, Francofonte, provocando frane e allagamenti e danni alle cose ma fortunatamente senza alcun ferito. Un’altra cella investe la zona di Giarre. La situazione è in evoluzione e ci attendiamo ulteriori fenomeni. Siamo in allarme rosso e sono aperti oltre cento centri operativi comunali che stanno monitorando la situazione“.
In diversi comuni della Sicilia, da Catania a Messina, da Siracusa a Enna, le scuole di ogni ordine e grado domani resteranno chiuse per precauzione. (ANSA).

SPAVENTOSA BOMBA D’ACQUA A SCORDIA, IN PROVINCIA DI CATANIA

Milano, l’addio della Walt Disney all’Italia: ha chiuso l’ultimo store. Sui social lo sconforto dei fan


articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/10/23/news/milano_l_addio_della_walt_disney_all_italia_ha_chiuso_l_ultimo_store_sui_social_il_dolore_dei_fan-323457629/

Nessuna descrizione della foto disponibile.

L’annuncio della chiusura dei 15 Store a maggio, ieri è toccato all’ultimo che era rimasto “in vita”

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona

Ha chiuso l’ultimo Disney Store d’Italia: si trovava a Milano, per la precisione in corso Vittorio Emanuele II, nel cuore del centro storico cittadino, a due passi dal Duomo, e ha abbassato la serranda per l’ultima volta venerdì 22 ottobre. Tantissimi i clienti che stanno condividendo la loro delusione sui social network: “Un colpo al cuore di tanti bambini sognatori” è uno dei commenti.

La chiusura del punto vendita milanese, che era rimasto l’ultimo punto di riferimento per i disneyani d’Italia, arriva dopo quelle già avvenute di recente nelle altre regioni: da Palermo a Catania, da Firenze a Napoli e Bari.

L’annuncio della chiusura dei 15 Store a maggio – E non manca chi fa notare che “da oggi Milano sarà un po’ meno magica“. La decisione del gruppo Walt Disney di rinunciare a tutti i 15 punti vendita italiani, trasferendo online la vendita dei giocattoli……continua a leggere

Alec Baldwin spara sul set……..


Alec Baldwin spara sul set e uccide la direttrice della fotografia, ferito il regista: la tragedia durante le riprese del suo western

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2021/10/22/news/set_western_alec_baldwin_morta_donna-323283044/?ref=RHTP-BH-I322793271-P2-S1-T1

Alec Baldwin e (nel riquadro) la vittima: Halyna Hutchins, 42 anni

L’incidente mentre si girava la scena di una sparatoria. L’attore in lacrime: “E’ stato un incidente”

La direttrice della fotografia Halyna Hutchins, 42 anni, è stata uccisa sul set del nuovo film di Alec Baldwin, il western “Rust” girato al Bonanza Creek Ranch, vicino a Santa Fe, nel New Mexico.

A fare fuoco è stato l’attore, che ha ferito molto gravemente anche il regista Joel Souza, 48. E’ accaduto durante le riprese della sequenza di una sparatoria.

La tragedia sarebbe avvenuta a causa del malfunzionamento di un’arma da fuoco, una pistola o un fucile di scena, si è detto. Ma sarebbero stati sparati proiettili veri.

Inutile il trasporto di Hutchins in elicottero al New Mexico Hospital, dove la donna è morta, mentre Souza è arrivato in ambulanza al Christus St. Vincent Regional Medical Center. Si trova in terapia intensiva, le sue condizioni sono state definite critiche. continua a leggere

#AGGIORNAMENTO IMPORTANTE: @santafesheriff conferma che l’attore e produttore di #Rust, Alec Baldwin, ha scaricato la pistola di scena sul set che ha ucciso il direttore della fotografia del film, Halyna Hutchins (42), e ferito il regista del film, Joel Souza (48). @KOB4

#BREAKING: @santafesheriff indaga sull’incidente a #Rust film ambientato nel Bonanza Creek Ranch vicino a Santa Fe. L’immagine di @KOB4 #Chopper4 mostra un vecchio set di chiese bloccato e la sicurezza del set conferma il suo blocco. Altra foto del cast/della troupe di Rust.

Hostess Alitalia protestano al Campidoglio………


Hostess Alitalia protestano al Campidoglio e si spogliano: “Nude, senza lavoro né dignità”

continua su: https://www.fanpage.it/roma/hostess-alitalia-protestano-al-campidoglio-e-si-spogliano-nude-senza-lavoro-ne-dignita/

https://www.fanpage.it/

Circa una trentina di hostess Alitalia si sono date appuntamento stamattina in piazza del Campidoglio per un flashmob dal forte significato simbolico. Rimaste senza niente, senza lavoro né prospettive, le lavoratrici hanno deciso di spogliarsi di tutto. Si sono tolte la divisa e in piazza hanno lasciato le scarpe, a testimonianza di una pesante assenza nelle loro vite.

Continuano le proteste del personale Alitalia rimasto a terra dopo la nascita della nuova azienda di stato Ita. Le hostess di Alitalia, la storica compagnia di bandiera ormai scomparsa dai radar, si sono date appuntamento stamattina in piazza del Campidoglio. Nelle proteste degli ultimi mesi hanno sempre marciato con addosso l’inconfondibile divisa blu e ai piedi le scarpe indossate durante il servizio a bordo degli aerei col baffo tricolore. Per protestare contro il piano industriale di Ita, hanno sventolato i fazzoletti che portavano al collo, gridando slogan contro il governo e contro la dirigenza dell’azienda di stato. Oggi si sono spogliate di tutto. Una trentina, in tutto, si sono radunate in piazza e hanno dato inizio al flashmob. Disposte in ordine geometrico, si sono tolte la divisa: un gesto simbolico forte da parte delle lavoratrici che, con la nascita di Ita, hanno perso tutto. Le hostess hanno poi lasciato sulla piazza le loro scarpe. Un richiamo forte e diretto agli Zapatos Rojos di Elina Chauvet, che ha appoggiato la protesta delle donne di Alitalia. Le scarpe rosse contro i femminicidi sono oggi diventate quelle blu delle hostess e testimoniano un’assenza. Assenza di lavoro, di dignità e di diritti.

continua su: https://www.fanpage.it/roma/hostess-alitalia-protestano-al-campidoglio-e-si-spogliano-nude-senza-lavoro-ne-dignita/

Terremoto di magnitudo 3.7 è stata registrata tra i comuni di Zuglio e Tolmezzo


articolo: https://www.corriere.it/cronache/21_ottobre_21/terremoto-magnitudo-37-stata-registrata-comuni-zuglio-tolmezzo-22c04e6c-3224-11ec-ae69-6ee9c02f57eb.shtml?fbclid=IwAR3v8HsQi7-57OAc9lZzq4COgu2_SffiAa9nQROS0TPTHI5eQ6X9NxNGRUg

Terremoto in Friuli, scossa di magnitudo 3.7 nella zona di Zuglio e Tolmezzo

La scossa è stata registrata alle 2.28 di notte a nord del Friuli a 13 chilometri di profondità. Secondo le prime informazioni non ci sarebbero danni né per le persone né per le cose

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.7 è stata registrata alle 2.28 nel nord del Friuli Venezia Giulia, in provincia di Udine.

Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 13 km di profondità ed epicentro vicino i comuni di Zuglio e Tolmezzo. Non sono stati segnalati danni a persone o cose. continua a leggere

Si temono 100mila contagi da Covid al giorno nel Regno Unito in inverno.


Si temono 100mila contagi da Covid al giorno nel Regno Unito in inverno. Spunta una nuova mutazione denominata ‘AY.4.2’

articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2021/10/19/picco-di-morti-in-gb.-spunta-una-nuova-mutazione-denominata-ay.4.2_f92a3e70-ae7d-40a5-830c-e48e325a80e5.html

La variante individuata in Italia, Gb e Israele. Potrebbe essere più contagiosa della Delta

E’ presente anche in Italia, con soli 9 casi identificati fra settembre e ottobre, la nuova variante AY.4.2, derivata dalla Delta e indicata con la sigla B.1.617.2.4.2. Lo indicano delle sequenze genetiche contenute dalla banca dati internazionale Gisaid, analizzate dagli esperti del Ceinge-Biotecnologie avanzate di Napoli.

Complessivamente sono state finora depositate 1.860 sequenze della variante AY.4.2. Di queste, la maggior parte proviene dalla Gran Bretagna e le rimanenti sono distribuite, anche se con piccoli numeri, in una decina di Paesi europei fra i quali l’Italia. “E’ un possibile esempio, ma va dimostrato, di come il virus AY.4.2. provi a sfuggire ai vaccini con tutto il suo carico mutazionale“, osserva il genetista Massimo Zollo, dell’Università Federico II di Napoli e coordinatore della Task force Covid-19 del Ceinge. “Se l’ipotesi dovesse essere confermata, la situazione epidemiologica potrebbe peggiorare nel caso in cui dovesse restare ancore elevato il numero delle persone non vaccinate. Potrebbero essere colpite anche le persone già vaccinate con una risposta anticorplae bassa o assente“.

Risalgono vicino a 50.000 i contagi giornalieri da Covid nel Regno Unito (oltre 40.000 per l’ottavo giorno di fila), che toccano oggi quota 49.139, appena una ventina meno del numero registrato due giorni fa, record da metà luglio. Ancora sotto il livello di guardia, invece, ma in leggero aumento fin a quasi 7.900, il totale dei ricoveri in ospedale: frenato apparentemente dai vaccini, somministrati in doppia dose a circa l’80% della popolazione. Mentre i morti, appesantiti il martedì e il mercoledì dal consueto recupero statistico relativo al weekend, ridiscendono rispetto ai 223 di ieri, picco da marzo, ma restano 179.

In Gb aleggia l’ombra della sotto-variante del coronavirus, la ‘AY.4.2’, indicata dagli specialisti britannici come potenzialmente più trasmissibile di un ulteriore 10%, sebbene apparentemente non destinata al momento a prevalere sul ceppo d’origine. Mentre il trend di un nuovo incremento di contagi legato all’avvicinarsi della stagione invernale inizia a far capolino pure in altri Paesi europei – protetti sulla carta da qualche cautela in più rispetto al Regno Unito – come la Francia dove il governo ha ammesso che l’epidemia ha ripreso a “guadagnare terreno“. Ancor più seria la situazione nell’est, dove molti Paesi sono alle prese con un numero di nuovi contagi ai massimi da mesi e, in alcuni casi, anche record di decessi. Con la Lettonia costretta a tornare in lockdown e sotto coprifuoco fino al 15 novembre.  continua a leggere

Attacco hacker alla Siae: esfiltrati dati, chiesto il riscatto. Il dg Blandini: “Non pagheremo”


articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2021/10/20/attacco-hacker-alla-siae-esfiltrati-dati-chiesto-il-riscatto-_fd832d38-9cf6-4d7f-9cdd-f8d5001112e9.html

Sono stati sottratti circa 60 gigabyte di dati, alcuni sono già nel dark web. Chiesti 3 milioni in bitcoin. L’azione rivendicata da ‘Everest’

Un attacco del tipo ‘data breach‘,  rivendicato dal gruppo Everest, è stato portato da hacker alla Siae: sono stati esfiltrati circa 60 gigabyte di dati ed è stato chiesto un riscatto per evitarne la pubblicazione. La richiesta fatta alla Siae è di tre milioni di euro in bitcoin. I documenti sottratti sono 28 mila.

Sono stati sottratti dati sensibili come carte di identità, patenti, tessere sanitarie e indirizzi, che sono stati già messi in vendita sul dark web.

La Società degli autori e degli editori, secondo quanto si apprende, era già stata vittima alcune settimane fa di piccoli attacchi, quelli che in gergo sono chiamati phishing, ed era scattata l’allerta dei sistemi di sicurezza. 

La Polizia postale indaga sul caso, attraverso il compartimento di Roma del Cnaipic (Centro nazionale anticrimine informatico per la protezione delle infrastrutture critiche). 

La Siae non darà seguito alla richiesta di riscatto“, dice all’ANSA il dg Gaetano Blandini, che sottolinea: “Abbiamo già provveduto a fare la denuncia alla polizia postale e al garante della privacy come da prassi.

Verranno poi puntualmente informati tutti gli autori che sono stati soggetti di attacco. Monitoreremo costantemente l’andamento della situazione cercando di mettere in sicurezza i dati degli iscritti della Siae“.

Omaggio a Monica Vitti, “vorrei qui chi mi ha voluto bene”


articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/cinema/2021/10/20/omaggio-a-monica-vitti-vorrei-qui-chi-mi-ha-voluto-bene_f4a2b404-2b70-430b-8280-97cd946547ec.html

A Festa Roma docu Corallo la racconta, scene cult e interventi

(ANSA) – Roma, 20 ottobre 2021

Monica Vitti, pseudonimo di Maria Luisa Ceciarelli (Roma, 3 novembre 1931), è un’attrice italiana, una delle più famose del cinema italiano.

Sai cosa vorrei? Tutte le persone che mi hanno voluto bene averle qui davanti a me come un muro” dice Monica Vitti. E non importa se era giovane, bellissima e fragile, davanti alla cinepresa a dire questa frase, perché ascoltarla oggi mette i brividi.

Il 3 novembre compie 90 anni, dal 2002 non è più apparsa in pubblico, protetta fortissimamente dal marito Roberto Russo, nella malattia degenerativa che l’ha sottratta alla vita sociale. E’ così che proprio rivederla nel suo magnifico splendore di attrice dotatissima, di donna stupenda, di talento, intelligenza, ironia, capacità come in Vitti d’arte, Vitti d’amore, il documentario di Fabrizio Corallo, presentato in anteprima alla Festa del cinema di Roma, la malinconia, la tristezza accompagnano la visione.
Viene spontaneo ai tanti che puntellano il racconto di spezzoni cinematografici, di sue interviste televisive, di sue partecipazioni, parlare di lei al passato. Carlo Verdone, che racconta come “Sordi la stimava tantissimo, come nessun altro collega, per via dei suoi famosi proverbiali ‘tempi‘”, dice “la gente la sentiva vicina, era entrata nel cuore di tutti“, poi si corregge e aggiunge “è nel cuore di tutti“. Ma è solo un esempio tra i tanti e del resto la sua ormai da quasi venti anni è un’assenza totale, persino fitta di mistero. Il film, prodotto da Dazzle Communication e Indigo Film, un progetto che Rai Documentari ha sostenuto e che andrà in onda su Rai3 venerdì 5 novembre in prima serata, per il suo compleanno, contiene spezzoni che sono la storia del cinema italiano, a cominciare dai primi film con Michelangelo Antonioni per cui fu, fresca attrice di accademia studentessa di Orazio Costa e Sergio Tofano e con esperienze teatrali con Bice Valori e Paolo Panelli tra gli altri, la musa dell’incomunicabilità con L’avventura, La Notte, L’eclissi, Deserto Rosso. E poi avanti con gli spezzoni da “regina della commedia“. Corallo intervista Paolo Cortellesi, Barbara Alberti, Micaela Ramazzotti, Enrico Vanzina, Christian De Sica, Enrico Lucherini, il critico Valerio Caprara e tanti altri. Fa tenerezza vedere Gigi Proietti ricordarla. (ANSA).

Covid Uk, la situazione oggi sui contagi: qualcuno inizia a preoccuparsi ma l’attenzione è sulla terza dose


articolo: https://www.corriere.it/esteri/21_ottobre_20/covid-uk-oggi-contagi-terza-dose-ab9649f8-317f-11ec-8ced-72436ce4862e.shtml

Le vittime, oltre 200 al giorno, sono ai livelli di inizio marzo. La Confederazione del servizio sanitario nazionale, che rappresenta operatori ed enti della sanità, ha chiesto la reintroduzione con urgenza di misure restrittive, ma il premier ha un piano B.

Londra, 20 ottobre 2021

Adesso a Londra cominciano a preoccuparsi. Dopo che i nuovi casi di Covid sono stati visti viaggiare oltre i 40 mila al giorno per più di una settimana e dopo che la cifra dei morti — oltre 200 — ha raggiunto i livelli dei primi di marzo, affiorano vistose crepe nella nonchalance con cui il governo — e l’opinione pubblica — hanno derubricato la pandemia. Nei giorni scorsi i consiglieri scientifici e medici di Boris Johnson hanno sollevato in privato la questione: ma il primo ministro continua ad assicurare che tutto è «sotto controllo». Tuttavia il capo della Confederazione del servizio sanitario nazionale, che rappresenta operatori ed enti della sanità, ha chiesto la reintroduzione con urgenza di misure restrittive per evitare di «precipitare in una crisi». Un appello cui hanno fatto eco numerosi scienziati ed esperti.

Non sembra però essere questo l’orientamento del governo: al momento si punta tutto sulla terza dose di vaccini, la cui distribuzione sta tuttavia andando a rilento. Si moltiplicano pertanto gli appelli ai cittadini a farsi avanti una volta contattati dai centri di vaccinazione. La realtà è che Johnson e i suoi ministri non si curano particolarmente del boom dei contagi, dal momento che il livello dei ricoveri e dei morti resta relativamente basso: gli scenari più pessimistici diffusi a luglio, quando vennero abolite tutte le restrizioni, non si sono verificati. Si sa che esiste un numero «segreto» di decessi quotidiani che il governo è disposto ad accettare prima di far scattare l’allarme: pare che sia quota 250 (e ci siamo pericolosamente vicini). continua a leggere

Morto il chitarrista jazz Franco Cerri


articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/musica/2021/10/18/morto-il-chitarrista-jazz-franco-cerri_7f7bafd2-4a62-4c51-b30a-caa224c7348e.html

Franco Cerri (Milano, 29 gennaio 1926 – Milano, 18 ottobre 2021) è stato un chitarrista e docente italiano, considerato tra i più grandi e autorevoli chitarristi italiani nel campo del jazz.

(ANSA) – Milano, 18 ottobre 2021

Il mondo del jazz è in lutto per la morte del grande chitarrista Franco Cerri, mancato a Milano a 95 anni. Ne dà conferma Enrico Intra, con cui aveva aperto la scuola ‘Musica oggi‘ nel 1987.

Abbiamo suonato insieme per mezzo secolo – racconta Intraabitando insieme questo mondo del suono cui mancherà un ottimo docente di chitarra, perché Franco riusciva a cominciare tutta la sua esperienza e personalità d’uomo, era molto comunicativo, disponibile, educato, civile, umano, quelle belle doti che dovrebbero avere tutti quanti, era fortunato chi lo frequentava e quindi anche gli studenti“. (ANSA).

Franco Cerri Quartet Take the A TrainLive @ Blue Note Milano
Franco Cerri e il suo Trio

Terremoto: alle 14.54 scossa 3.8 nel Maceratese


articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2021/10/18/terremoto-alle-14.54-scossa-3.8-nel-maceratese_3a7a16c8-841e-430c-bb85-ea7306814d88.html

Una scossa sismica di magnitudo 3.8 si è registrata alle 14.54 in provincia di Macerata a pochi km da Visso, a una profondità di 10 km. La forte scossa è stata percepita anche in provincia di Ascoli e in particolare ad Arquata del Tronto.

Non risultano al momento richieste di soccorso o comunicazioni di danni ai vigili del fuoco di Macerata. Nelle casette d’emergenza ‘Sae’ la scossa si è sentita però distintamente e un po’ di preoccupazione si è diffusa nella popolazione già pesantemente provata dalle scosse del 2016. 

Switch-off della tv, che cosa succede (davvero) dal 20 ottobre


articolo: https://www.repubblica.it/tecnologia/2021/09/01/news/switch-off_della_tv_forse_non_c_e_tutta_questa_fretta-316107643/

Con lo slittamento del passaggio da Mpeg2 a Mpeg4, il caos regna sovrano. Ma chi ha già una tv compatibile con i canali Hd può stare tranquillo almeno un anno e mezzo

Lo switch-off, cioè il percorso in due fasi verso il nuovo standard delle trasmissioni televisive, è slittato di molto: a settembre non è successo nulla e la prima data da segnare sul calendario è quella di mercoledì 20 ottobre.

Da quel giorno, alcune emittenti faranno scattare il primo saltino, quello che porterà il segnale dei programmi al formato più recente (comunque diffuso da anni), cioè l’Mpeg4: i canali interessati sono 9 della Rai (cioè tutti, tranne Rai Uno, Due, Tre e News 24) e 6 di Mediaset (TgCom24, Boing Plus, Italia 2, R101, R105 e Virgin). Questo è il primo step perché il passaggio di tutti i canali allo standard Mpeg4 avverrà gradualmente nei mesi successivi, per concludersi presumibilmente nel giugno del 2022.

Chi è toccato dal primo switch-off fra 2021 e 2022 – Un aggiornamento che preoccupa davvero poche persone e riguarda pochi apparecchi: sono quelli più vecchi, giusto i primissimi televisori Hd Ready con decoder integrato Sd. Gli altri, da Hd Ready in poi, sono a posto. Anni fa qualcuno parlò di 10 milioni di tv coinvolte da questo primo passo, ma senza grande fondamento. E in ogni caso si tratta di dispositivi con buona probabilità arrivati comunque a fine vita e sostituiti o installati in seconde case, dall’utilizzo non frequente. continua a leggere

Abbonamenti pirata a Dazn, Sky, Mediaset Premium e Disney Channel: 1.800 denunciati


articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/10/18/news/abbonamenti_pirata_a_dazn_sky_mediaset_premium_e_disney_channel_1_800_denunciati-322729938/

La gdf di Varese ha ricostruito il meccanismo: al vertice un uomo che vendeva abbonamenti abusivi alle pay tv: gli utenti denunciati per ricettazione

Un uomo residente in provincia di Varese è stato denunciato per una lucrosa attività di vendita di abbonamenti pirata in molte regioni italiane svolta attraverso internet grazie alla violazione dei diritti delle piattaforme televisive ‘Mediaset Premium’, ‘Sky’, ‘Dazn’ e ‘Disney Channel’.

Lo comunica la Guardia di Finanza di Varese. L’indagato, Giovanni Morelli, 70 anni, nato in Belgio ma residente nel Varesotto, è accusato di “contraffazione, violazione della proprietà intellettuale e frode informatica” mentre gli incauti abbonati, circa 1.800, oltre a delle ammende salate sono stati denunciati per ricettazione.

Il venditore degli abbonamenti pirata è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Milano – Sezione Reati Informatici, per i reati di contraffazione, alterazione o uso di marchi o segni distintivi ovvero di brevetti, modelli e disegni, violazione della proprietà intellettuale e frode informatica. La Gdf ha poi contestato gli illeciti amministrativi nei confronti dei numerosi sottoscrittori di abbonamento con l’applicazione di sanzioni per complessivi circa 300mila euro e, dall’altro, alla tassazione dei proventi illeciti in capo all’indagato, quantificati in circa 50mila euro, frutto delle operazioni di vendita illegale effettuate dal 2017 al 2020

Haitem Fathallah morto sul campo da basket a Reggio Calabria: aveva 32 anni, giocava per Messina


articolo: https://www.corriere.it/sport/21_ottobre_17/haitem-fathallah-morto-campo-basket-reggio-calabria-aveva-32-anni-ed-era-messina-f2d16eb4-2f82-11ec-bd6a-15e70609c741.shtml

Haitem Jabeur Fathallah, classe 1989 (playbasket.it)

Il play della Fortitudo Messina era impegnato in partita a Reggio Calabria, aveva 32 anni: si è accasciato durante un’azione e ha perso i sensi, probabile uno «choc diabetico»

Un giocatore di basket, Haitem Jabeur Fathallah, di 32 anni, in forza alla Fortitudo Messina, è morto nell’ospedale di Reggio Calabria dove era stato portato per un malore che lo ha colpito nel corso di un incontro tra la sua squadra e la Dierre Reggio, valido per il campionato di Serie C Gold.

Fathallah, mentre era impegnato in una fase di gioco a metà del terzo quarto, si è accasciato ed ha perso i sensi. La partita è stata subito sospesa per soccorrere il cestista. Il giocatore è stato portato in ospedale con un’ambulanza, ma è morto poco dopo il ricovero. continua a leggere

Calcio, i tifosi del Vitesse festeggiano la vittoria: crolla una parte di tribuna


articolo: https://video.corriere.it/sport/calcio-tifosi-vitesse-festeggiano-vittoria-crolla-parte-tribuna/c46f89ac-2f73-11ec-bd6a-15e70609c741

Paura in Olanda alla fine della gara tra Nec e Vitesse. Vinta la partita 0-1, il Vitesse si è presentato sotto al settore ospite per festeggiare i tre punti conquistati. Durante i festeggiamenti la tribuna è crollata. Fortunatamente non è stato segnalato alcun ferito.

Salernitana, esonerato Castori


articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2021/10/17/calcio-salernitana-esonerato-castori_5088f73d-9cb4-4886-8592-c3c07e55e0ef.html

Contatti del club granata con Stefano Colanutono

Il ko di La Spezia è costato caro a Fabrizio Castori: la Salernitana ha deciso di esonerare l’allenatore marchigiano.

Fabrizio Castori (San Severino Marche, 11 luglio 1954) è un allenatore di calcio italiano

Brahim Diaz positivo al Covid, il giocatore del Milan out come Theo Hernandez


articolo: https://www.corriere.it/sport/calcio/serie-a/21_ottobre_15/milan-anche-brahim-diaz-positivo-covid-la-nations-league-4dd22dc2-2dd9-11ec-be4a-8aaf23299e0e.shtml?fbclid=IwAR1vqMGiQqUlIWcuc56lhLWlna_u3nx5_TzsVE4eciLS8a8RcjNj7h7X0uI

Colpito un altro giocatore rossonero, lo spagnolo. Nei giorni scorsi era toccato a Theo Hernandez

Brahim Diaz

Anche Brahim Diaz è risultato positivo al Covid. Lo ha annunciato il Milan. La positività al Coronavirus dello spagnolo si aggiunge a quella del francese Theo Hernandez, contagiato dopo la finale di Nations League.

Diaz non era convocato in Nazionale ed è stato a Milanello durante la sosta. Il Milan è impegnato domenica sera a Verona nell’ottava giornata di campionato.

«Il calciatore sta bene ed è in isolamento a domicilio. Tutto il gruppo squadra è stato testato con esito negativo. Seguirà un monitoraggio stretto con tamponi secondo le indicazioni fornite dalle autorità sanitarie competenti, che sono state subito informate», si legge nella nota dei rossoneri.

Sventato attacco hacker alla Regione Lombardia: “Protetti i dati dei cittadini, danni limitati ad alcuni servizi Internet”


articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/10/15/news/regione_lombardia_attacco_hacker_server_regione-322365296/

Lo comunica Aria spa: questa mattina, attacco importante proveniente dall’estero. Indagini in corso

Un attacco hacker ai server di Regione Lombardia è stato tentato – e sventato – questa mattina. A comunicarlo è Aria spa, l’azienda regionale per l’innovazione e gli acquisti, che parla di “importante attacco hacker proveniente dall’estero di tipo DDoS (Distributed Denial of Service) terminato alle ore 15,10“. Ma, prosegue la nota: “Siamo riusciti a garantire la riservatezza oltre che l’assoluta protezione dei dati dei cittadini lombardi“.

L’unico effetto dell’attacco, nelle prime ore della mattina – spiega ancora Aria – è stato di creare difficoltà di connessione ad alcuni servizi e siti internet della Regione. Abbiamo comunque garantito le attività più importanti e il funzionamento di tutte le piattaforme regionali e, grazie al monitoraggio ed alla tempestività dei tecnici, è stato blindato il datacenter e implementato con ulteriori specifiche protezioni“. Adesso sarà la magistratura a cercare di scoprire gli autori dell’attacco: “le autorità e le forze dell’ordine, in collaborazione con il team tecnico di Aria spa hanno tempestivamente avviato le indagini per tutti gli accertamenti del caso“.

Regno Unito, morto il deputato conservatore accoltellato nell’Essex. Arrestato l’aggressore


articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2021/10/15/news/gb_deputato_dell_essex_accoltellatto-322341792/?ref=RHTP-BH-I0-P1-S1-T1

La vittima, sir David Amess, è stata uccisa in una chiesa di Leigh-on-Sea, nella sua circoscrizione elettorale, dove stava tenendo un incontro con i cittadini locali. Fermato un 25enne sospettato dell’omicidio. Ancora incerto il movente


Londra, 15 ottobre 2021

Un parlamentare conservatore, Sir David Amess, è stato ucciso a coltellate nella sua circoscrizione elettorale, in una chiesa di Leigh-on-Sea, in Essex, dove stava tenendo un incontro con i cittadini locali. Il deputato di Westminster, 69 anni, ha ricevuto diverse coltellate fatali ed è spirato tre ore circa dopo l’attacco. La persona sospettata dell’omicidio è stata fermata dalla polizia, si tratta di un ragazzo di 25 anni. Al momento non si cercano altri sospetti e non si conosce ancora il movente del delitto. continua a leggere