Brucia il Monte Maddalena a Brescia: notte di lavoro per evitare che l’incendio raggiunga le case


articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2022/01/18/news/brucia_il_monte_maddalena_a_brescia_notte_di_lavoro_per_evitare_che_l_incendio_raggiunga_le_case-334293726/

Dal pomeriggio di lunedì un vasto incendio sta riguardando la zona boschiva sopra la città, chiusa la strada per facilitare gli interventi dei vigili del fuoco

Fiamme da ieri pomeriggio e per tutta la notte sul Monte Maddalena che domina Brescia, i vigili del fuoco sono impegnati senza sosta nelle operazioni di spegnimento e di confinamento dell’incendio che sta distruggendo la zona boschiva e che per ore ha rischiato di attaccare le abitazioni. “Il fuoco in Maddalena è stato nella notte confinato dai Vigili del Fuoco. La situazione è sotto controllo e nessuna abitazione è a rischio“. Lo rende noto sui social il sindaco di Brescia Emilio Del Bono. “In azione – spiega Del Bono – oggi ci saranno tre elicotteri. È stata chiusa la strada a San Gottardo, consentito transito solo per i residenti. Grazie ai Vigili del Fuoco e ai Volontari della Protezione civile“. continua a leggere

Toronto in ginocchio: una forte nevicata colpisce il Canada, milioni di persone al gelo


articolo & video Ansa / CorriereTv: https://video.corriere.it/esteri/toronto-ginocchio-forte-nevicata-colpisce-canada-milioni-persone-gelo/ad1b2f08-7835-11ec-a8ac-96a31330ed9e

Una grande tempesta invernale a Toronto, in Canada, costringe le scuole e i centri di vaccinazione a chiudere e sospendere molte vie di trasporto pubblico della città. Intanto milioni di persone lungo la costa orientale americana e le province sudorientali del Canada cercano di superare i disagi provocati dalle forti nevicate e dal ghiaccio.

Green pass, la lista dei negozi dove non serve dal 1 febbraio: ci sono gli alimentari, non i tabaccai


articolo di Monica Guerzoni e Fiorenza Sarzanini: https://www.corriere.it/cronache/22_gennaio_17/green-pass-negozi-dove-non-serve-e8d33aba-77b6-11ec-9b84-15d17d060c69.shtml

Il governo vincola alla certificazione base, che si ottiene con il tampone, anche per acquistare cosmetici. Niente obbligo invece per i prodotti per animali.

Il governo ha deciso la lista dei negozi dove non sarà obbligatorio avere il green pass base (che si ottiene con tampone antigenico valido 48 ore oppure molecolare valido 72 ore) dal 1° febbraio 2022. L’elenco è frutto di una mediazione tra il ministero della Pubblica Amministrazione e il ministero dello Sviluppo Economico e comprende tutti i prodotti alimentari, le farmacie e le edicole all’aperto, i distributori di carburante, mentre per andare dal tabaccaio servirà il green pass. Il Dpcm che sarà firmato dal presidente del Consiglio Mario Draghi inserirà gli esercizi commerciali che vendono prodotti necessari ad «assicurare il soddisfacimento di esigenze essenziali e primarie della persona».

Alimentari, mercati, grande distribuzione: Non servirà la certificazione verde per acquistare generi alimentari sia nei negozi al dettaglio, sia nei supermercati. Sono nell’elenco i negozi che vendono surgelati, le pescherie, le bevande, i rappresentanti di ittica. Libero accesso anche nei mercati rionali.

Farmacie no, cosmetica sì: Per comprare medicinali e prodotti per la cura per il corpo non servirà il green pass, che sarà invece necessario per i negozi di cosmetica. Niente green pass anche per parafarmacie e negozi che vendono i prodotti igienico sanitari compresi deodoranti, bagno schiuma, shampoo.

Edicole no, librerie sì: Niente certificato per le edicole all’aperto (i chioschi) mentre servirà per i negozi che vendono giornali o le librerie.

I tabaccai: Dal tabaccaio servirà il green pass base. Durante il lockdown questi negozi rimanevano aperti ma il governo ritiene che non possano essere inseriti nella lista degli esercizi commerciali che vendono prodotti essenziali per la cura della persona.

Prodotti per animali: Niente green pass anche nei negozi che vendono generi alimentari e per la cura degli animali.

Carburante: No green pass per acquistare carburante, ma anche i carburanti per la casa compresa la legna, o liquidi e l’alimentazione per le stufe.