Cinque terremoti in un giorno in Italia, ma secondo l’Ingv «non c’è correlazione»


articolo di Paolo Virtuani: https://www.ansa.it/liguria/notizie/2022/09/22/terremoto-liguria-scossa-4.1-a-bargagli-sentita-a-genova_67bcdb40-1b74-4010-8aaf-13a21a9e2ae3.html

Il sismologo Meletti: «Negli ultimi mesi c’era stato un basso numero di scosse simili a quelle di oggi. Ogni anno in Italia ci sono una quarantina di scosse di magnitudo da 4.0 in su»

«Non c’è alcun nesso fra i cinque terremoti che sono avvenuti oggi in Italia tra MarcheLiguriaSicilia, costa tirrenica della Calabria e nell’Appennino tosco-emiliano». Lo assicura il sismologo Carlo Meletti, della sezione di Pisa dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv). «Non c’è alcuna relazione, le distanze fra i luoghi in cui sono avvenuti sono di centinaia di chilometri perché possa esserci un nesso». Secondo l’esperto, il terremoto delle Marche «è più profondo rispetto ai terremoti tipici dell’Appennino, localizzato lungo la costa in una fascia esterna che ha una sua sismicità con meccanismi diversi da quelli che si osservano nei terremoti tipici dell’Appennino». Quello avvenuto in Liguria, in una zona non molto sismica e nella quale non si sono rilevati storicamente forti terremoti, ha anch’esso un meccanismo diverso da quello tipico dei terremoti dell’Appennino, legato invece alla compressione fra l’Appennino a Est e arco alpino a Ovest. Quanto al terremoto in Sicilia, sebbene sia avvenuto nell’area dell’Etna, è stato generato da un meccanismo indipendente dal vulcano e legato a faglie che si trovano nella zona, note ai sismologi». continua a leggere

Terremoto Liguria: scossa 4.1 a Bargagli sentita a Genova


articolo Redazione ANSA: Terremoto Liguria: scossa 4.1 a Bargagli sentita a Genova – Liguria – ANSA.it

Sindaco Bargagli, sono scioccato ma nessun danno o feriti

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.1 ha colpito l’entroterra di Genova nella zona 2 km W Bargagli (Genova) alle 15.39.

E’ stata avvertita in modo molto forte sia nel capoluogo sia nelle aree circostanti, compresa la riviera di levante, da Portofino a Sestri.

L’Istituto di Vulcanologia ha dato le coordinate geografiche (lat, lon): 44.4390, 9.0680 e la profondità di 10 km.
Al momento non mi risultato né feriti né danni, sto girando per il paese per verificare di persona” ha detto all’ANSA Sergio Casalini sindaco di Bargagli, comune situato sopra l’epicentro del terremoto. “Ero a casa e ho sentito una scossa fortissima, tutto ha iniziato ad oscillare e i soprammobili sono caduti – ha aggiunto – per fortuna nessun danno ma solo tanto spavento. Sono scioccato“. Il sindaco ha contattato subito il responsabile della protezione civile della Regione Liguria Giacomo Giampedrone prima di proseguire il sopralluogo in paese. “I miei concittadini stanno già rientrando nelle case“.
La scossa è stata avvertita in modo molto forte ai piani alti degli edifici e sono tremati i vetri delle finestre. La scossa è stata avvertita in particolare nell’ entroterra di Genova e del Levante, oltre che a Bargagli, Davagna e Torriglia. continua a leggere

Terremoto: scosse nell’Ascolano, non risultano danni


articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/marche/notizie/2022/09/22/terremoto-scosse-nellascolano-non-risultano-danni_df87dc3b-b609-4a0d-ab7a-ed617bd1939d.html

Protezione civile, la prima magnitudo 4.1, la seconda 3.6

(ANSA) – Roma, 22 settembre 2022

A seguito della scossa registrata dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in provincia di Ascoli Piceno, alle ore 12.24 con magnitudo 4.1, la Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile si è messa in contatto con le strutture locali del Servizio nazionale della protezione civile.

La scossa è stata seguita ad un minuto di distanza, alle 12.25, da un ulteriore evento di magnitudo 3.6.

Dalle prime verifiche effettuate, informa il Dipartimento, l’evento – con epicentro localizzato nei Comuni di Folignano (AP), Civitella del Tronto (TE) e Ascoli Piceno – risulta avvertito dalla popolazione, ma non sono stati segnalati danni a persone o cose. (ANSA).

Messico, terremoto di magnitudo 7.4 È il terzo che colpisce il Paese il 19 settembre


articolo: https://www.corriere.it/esteri/22_settembre_19/messico-terremoto-magnitudo-74-terzo-che-colpisce-paese-19-settembre-d6786a42-3855-11ed-bdf5-ef64ec3d22e6.shtml

Per ora si conta solo un morto. I due più devastanti eventi si sono registrati sempre nello stesso giorno: nel 1985 (10.000 morti) e nel 2017 (369 vittime). A Città del messico i palazzi hanno oscillato

Un terremoto di magnitudo 7,4 ha colpito il Messico poco dopo le 13 (ora locale). L’epicentro è stato localizzato a Placita de Morelos una località nella zona sud occidentale del Paese, nello stato di Michoan ma è stato avvertito distintamente anche a Città del Messico dove i palazzi hanno oscillato. Nella capitale, ma anche nel resto del Paese al momento non si registrano danni alle persone o alle infrastrutture. Il presidente Lopez Obrador, parlando alla televisione ha riferito di un solo morto, proprio nella regione di Michoan, travolto dal crollo di una parete. continua a leggere

Taiwan: violento terremoto di 6.8 gradi, crollato un ponte, si temono vittime


articolo di Redazione Cronache: https://www.corriere.it/cronache/22_settembre_18/taiwan-violento-terremoto-68-gradi-crollato-ponte-si-temono-vittime-edf4265c-3724-11ed-a171-b4e404142d82.shtml

Il Giappone ha diramato un’allerta tsunami preventiva. La stessa zona interessata sabato da altre scosse meno forti

L’epicentro del terremoto sull’isola di Taiwan – Foto corriere.it

La costa sud-orientale di Taiwan è stata colpita da un violento terremoto di magnitudo 6.8 secondo, le prime stime, a 7 chilometri di profondità presso la città di Taitung. Il Giappone ha diramato un’allerta tsunami preventiva per un’onda dall’altezza massima di 1 metro attesa sulle isole più meridionali. La scossa è stata avvertita alle 14,44 (le 8,44 in Italia), dopo che sabato la stessa zona era stata investita da altri forti scuotimenti. Si temono vittime, ma al momento non se ne ha notizia. Sui social sono apparsi video che mostrano ponti caduti e crolli di palazzi. Tre carrozze di un treno fermo in stazione si sono rovesciate.

Terremoto di magnitudo 6.6 nel sud-ovest della Cina


Avvertita fino a Chengdu, megalopoli con 21 milioni di abitanti

articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2022/09/05/terremoto-di-magnitudo-6.6-nel-sud-ovest-della-cina_c4eb6768-8f55-4e88-bb47-1f4ffe5f31cb.html

Un terremoto di magnitudo 6.6 ha colpito la provincia del Sichuan, nel sud-ovest della Cina, secondo quanto comunicato dall’Usgs, l’istituto geosismico statunitense.

epa10160662 A handout shakemap made available by the United States Geological Survey (USGS) shows the location of a 6.6-magnitude earthquake hitting Ludin County, Sichuan Province, China, 05 September 2022. The epicenter of the earthquake was recorded 43 kilometres southeast from Kangding at a depth of 10 kilometres, the USGS said. There were no immediate reports of damage or fatalities. EPA/USGS HANDOUT HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES

La scossa, scrive l’Usgs, è avvenuta alle 12.52 ora locale (le 6.52 italiane) e ha avuto l’epicentro a 45 km a sud-est di Kangding e a una profondità di 10 km nella crosta terrestre.

Almeno 7 morti sono il primo bilancio formulato dalla tv di stato Cctv, che parla anche di “gravi danni” a case ed edifici nelle principali città della zona, con le linee di telecomunicazione interrotte in alcune aree. La scossa è stata avvertita con forza in una vasta zona, fino alla megalopoli di Chengdu, capoluogo del Sichuan, che da sola conta 21 milioni di abitanti e che dal primo settembre è in lockdown anti Covid. “Tutto tremava piuttosto forte”, ha dichiarato un abitante di Chengdu. continua a leggere su ansa.it

Grecia: terremoto nella costa ionica avvertito anche nel Sud Italia


articolo di Redazione Cronache: https://www.corriere.it/cronache/22_agosto_30/grecia-terremoto-costa-ionica-avvertito-anche-sud-italia-3812e0c0-2825-11ed-9e87-0dc36927f0ff.shtml

La scossa di magnitudo 4,7 alla profondità di 17 chilometri è avvenuta alle 5.49 di mattina. Sentita anche in Calabria e in Puglia

corriere.it

Un terremoto di magnitudo 4.7 è avvenuto alle 5.49 (ora italiana) con epicentro al largo dell’isola di Leucade, nella costa ionica della Grecia. Secondo i rilevamenti, l’epicentro è a una profondità di 17 chilometri. La scossa è stata avvertita anche in alcune zone dell’Italia meridionale, in particolare in Calabria e in Puglia. Al momento non si hanno notizie di feriti o di danni.

Terremoti: scossa 4.2 nel Palermitano – scossa 3,2 a Reggio Emilia


articolo Redazione ANSA: Terremoti: scossa 4.2 nel Palermitano – Sicilia – ANSA.it

Sindaco Giuliana, non ci sono danni

(ANSA) – Palermo 21 agosto 2022

Un terremoto di magnitudo 4.2 è avvenuto nella zona di Giuliana (50 km a Sud di Palermo) alle 6.59.

E’ stato registrato dall’Ingv a 4 km di profondità.

Il sindaco di Giuliana, Francesco Scarpinato, dice che “non si registrano danni a persone o cose e monitoriamo gli eventi in sinergia con la Protezione Civile“. (ANSA)

Terremoto a Reggio Emilia oggi, scossa di grado 3,2

articolo di Redazione Online: Terremoto a Reggio Emilia oggi, scossa di grado 3,2- Corriere.it

Una scossa di terremoto ha colpito l’Emilia Romagna nella serata di oggi: l’epicentro è a Bagnolo in Piano

20 agosto 2021

Un scossa di terremoto ha colpito l’Emilia Romagna nella serata di oggi, 20 agosto. Secondo i dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), la magnitudo della scossa, avvenuta alle 20.12, è di grado 3,2, e l’epicentro è situato nei pressi di Bagnolo in Piano, con una profondità di 9 chilometri. continua a leggere

Filippine, scossa di magnitudo 7 nel Nord: sentita fino a Manila


QuotidianoNazionale

Le immagini pubblicate sui social mostrano persone che fuggono dalla Bantay Bell Tower a Vigan, sulla costra dell’isola, mentre alcune parti della struttura del campanile crollano, e strade danneggiate, come spaccate in due da grandi crepe. Il sisma ha fatto tremare i grattacieli di Manila a più di 300 chilometri di distanza dall’epicentro. Le persone nella capitale si sono riversate nelle strade in preda al panico, avevano da poco iniziato a lavorare. Al momento si registrano danni, ma non vittime. Il terremoto con epicentro nella regione di Abra, nota per le profonde valli e il terreno montuoso, è stato poco profondo ma potente; scosse di questo tipo in genere causano più danni di quelli in profondità .QuotidianoNazionale

Terremoto in Emilia Romagna, boato e serie di scosse in provincia di Forlì Cesena


Terremoto in Emilia Romagna, boato e serie di scosse in provincia di Forlì Cesena
Serie di scosse di terremoto oggi in provincia di Forlì Cesena, distintamente avvertite dalla popolazione. Secondo l’ingv la magnitudo massima è stata di 3.2 gradi della scala Richter con epicentro a Meldola.

articolo di Antonio Palma: https://www.fanpage.it/attualita/terremoto-in-emilia-romagna-scossa-cesena-forli/

Almeno tre scosse di terremoto sono state registrate in provincia di Forlì Cesena, in Emilia Romagna, questa sera mercoledì 13 luglio. Il sisma è stato distintamente avvertito dalla popolazione. Secondo le stime dell’Ingv, la prima scossa ha avuto magnitudo di 3.1 gradi della scala Richter , la seconda di 2.9 e la terza di 3.2.

L’epicentro del primo evento è stato localizzato alle 20:36 nel comune di Meldola, con coordinate geografiche (lat, lon) 44.1080, 12.0520, e ipocentro a una profondità di soli 10 chilometri. La seconda alle 20:37 sempre con epicentro a Meldola e infine l’ultima alle 20:52. continua a leggere

aggiornamento: Afghanistan, forte terremoto:


Terremoto in Afghanistan, oltre 1.000 morti e 1.500 feriti nelle province di Khost e Paktika

articolo di Andrea Marinelli: https://www.corriere.it/esteri/22_giugno_22/terremoto-afghanistan-oltre-1000-morti-1500-feriti-province-khost-paktika-a19b7cde-f20e-11ec-9347-39962991c7ba.shtml

Il sisma di magnitudo 5.9 ha colpito le due province orientali, a pochi chilometri dal confine pakistano e circa 200 dalla capitale Kabul, dove la scossa sarebbe comunque stata avvertita, così come a Islamabad

Sono oltre mille le vittime del devastante terremoto che ha colpito oggi l’Afghanistan. È l’ultimo drammatico bilancio fornito da Amin Huzaifa, capo del dipartimento cultura e informazione della provincia di Paktika. «Abbiamo oltre mille morti e più di 1.500 feriti», ha detto. «Molti villaggi sono stati distrutti». In precedenza, il vice ministro del governo talebano per la gestione delle emergenze Sharafuddin Muslim aveva parlato di almeno 920 morti e 610 feriti. Il sisma di magnitudo 5.9 ha colpito le province di Khost e Paktika, nell’est del Paese, a pochi chilometri dal confine con il Pakistan e circa 200 dalla capitale Kabul, dove la scossa sarebbe comunque stata avvertita, così come nella capitale pakistana Islamabad. Il ministero della Difesa afgano ha comunicato di aver inviato nella zona sette elicotteri e numerosi dottori, oltre a tende, cibo e medicine.

L’epicentro — secondo lo US Geological Survey — è stato individuato a una profondità di circa 51 chilometri. Il terremoto ha sorpreso la popolazione durante il sonno, si contano vittime anche nei distretti di Barmal, Zirok, Nika e Giyan della provincia di Paktika. «Un grave terremoto ha scosso quattro distretti della provincia di Paktika, uccidendo e ferendo centinaia di nostri connazionali e distruggendo dozzine di case», ha scritto su Twitter Bilal Karimi, vice portavoce del governo talebano. «Invitiamo tutte le agenzie umanitarie a inviare immediatamente squadre nell’area per prevenire ulteriori catastrofi». continua a leggere

Afghanistan, forte terremoto: almeno 280 morti

articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2022/06/22/news/afghanistan_forte_terremoto_almeno_250_morti-354952706/

Colpito il Sud-Est del Paese. Oltre 600 i feriti

È salito ad almeno 280 il bilancio dei morti provocati dal terremoto di magnitudo 5.9 che la notte scorsa ha colpito il sudest dell’Afghanistan, al confine con il Pakistan: lo scrive l’agenzia di stampa statale Bakhtar, riporta la Cnn. Si contano le vittime nei distretti di Barmal, Zirok, Nika e Giyan della provincia di Paktika, mentre i feriti sono più 600.

Lo United States Geological Survey (Usgs) ha registrato la scossa di magnitudo 5.9 a circa 46 chilometri dalla città di Khost, nel sudest dell’Afghanistan, a una profondità di 51 chilometri. La scossa è stata avvertita anche nel vicino Pakistan. continua a leggere

Terremoto nelle Marche oggi, scossa in mare vicino a San Benedetto


articolo di Marco Bruna: https://www.corriere.it/cronache/22_giugno_09/scossa-terremoto-provincia-ascoli-aea23190-e7e9-11ec-9c6f-1c1396d6dedb.shtml

La scossa di terremoto, di magnitudo 4.1, è stata registrata a 12 chilometri da San Benedetto del Tronto, nelle Marche, ed è stata distintamente avvertita anche ad Ancona e a Pescara

Una scossa di terremoto è stata registrata oggi, giovedì 9 giugno, alle 13.18, di fronte alla costa marchigiana picena, in provincia di Ascoli, a 12 chilometri da San Benedetto del Tronto.

La scossa, secondo quanto riferisce l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), è stata di magnitudo 4.1 e ha avuto una profondità di 11 chilometri.

È stata avvertita anche in Abruzzo e sulla Riviera romagnola, ma soprattutto nei comuni delle Marche più vicini all’epicentro (Cupra Marittima e Grottammare). continua a leggere

Terremoto a Los Angeles, scossa di magnitudo 4.3: attivato il sistema di allerta della California


articolo https://www.leggo.it/esteri/news/terremoto_los_angeles_trona_california_cosa_e_successo_oggi_26_maggio_2022-6714700.html

Terremoto a Los Angeles

Una scossa di terremoto ha fatto tremare oggi, 26 maggio, la città di Los Angeles. Il sisma di magnitudo 4.3, registrato alle 2.20 del mattino (ora locale), è stato avvertito dalla popolazione in una vasta area della California. L’epicentro localizzato a Trona, circa 190 chilometri a nord di Los Angeles

La scossa è stata avvertita in tutta l’area centrale della California ed è stata abbastanza forte da attivare il sistema di allerta dello stato, che rileva terremoti “significativi“. Non si segnalano al momento danni a persone o cose.

Terremoto di magnitudo 6.3 a Timor Est, lanciata l’allerta tsunami


articolo di Redazione Online: Terremoto di magnitudo 6.3 a Timor Est, lanciata l’allerta tsunami- Corriere.it

desc img

Paura per una possibile onda anomala dopo la forte scossa

Un terremoto di magnitudo 6.3 è avvenuto nel piccolo Stato di Timor Est, nel Sud Est asiatico. Ne dà notizia l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. L’ipocentro è stato individuato a una profondità di 68 km. Emanata l’allerta tsunami: l’onda anomala causata dal terremoto potrebbe colpire la regione dell’Oceano Indiano

Emilia 20 maggio 2012 ….


TERREMOTO DELL’EMILIA DEL 2012

Il terremoto dell’Emilia del 2012 è stato un evento sismico costituito da una serie di scosse localizzate nel distretto sismico della pianura padana emiliana, prevalentemente nelle province di Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia, Bologna e Rovigo, ma avvertite anche in un’area molto vasta comprendente tutta l’Italia Centro-Settentrionale e parte della Svizzera, della Slovenia, della Croazia, dell’Austria, della Francia sud-orientale e della Germania meridionale.

Già tra il 25 e il 27 gennaio 2012 si ebbero in zona fenomeni significativi, ma la prima scossa più forte, di magnitudo 6.1 è stata registrata il 20 maggio 2012 alle ore 04:03:52 ora italiana (02:03:52 UTC), con epicentro nel territorio comunale di Finale Emilia (MO), con ipicentro a una profondità di 6,3 km.

Il 29 maggio 2012 alle ore 09:00:03 ora italiana (07:00:03 UTC), una nuova scossa molto forte di magnitudo 5.9 è stata avvertita in tutta l’Italia Settentrionale, creando panico e disagi in molte città come Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Bologna, Mantova e Rovigo; l’epicentro è situato nella zona compresa fra Mirandola, Medolla e San Felice sul Panaro.

A quella delle 9:00 sono seguite altre tre scosse rilevanti: una alle 12:55 di magnitudo 5.5, una alle 13:00 di magnitudo 5.0 e un’ulteriore scossa alla stessa ora di magnitudo 4.9.

Terremoti: scossa di magnitudo 3.7 vicino Campobasso


articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2022/05/18/terremoti-scossa-di-magnitudo-3.7-vicino-campobasso_5f28ea10-a223-4c4f-a847-58fac009913a.html

(ANSA) -Roma, 18 maggio 2022

Un terremoto di magnitudo 3.7 è stato registrato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in provincia di Campobasso.

Il sisma è avvenuto all’1:49 ad una profondità di 22 chilometri.

Il comune più vicino all’epicentro è Pietracatella. (ANSA).

Terremoto Firenze, il geofisico: «Lo sciame non si fermerà. Tranquillizzare? Non si può»


articolo di J. Sto.: https://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/22_maggio_14/terremoto-firenze-geofisico-lo-sciame-non-si-fermera-tranquillizzare-non-si-puo-1e924062-d2e1-11ec-aa49-335ffe0aec76.shtml

Saccorotti (Ingv): «Presto sapremo con precisione cosa c’è sotto l’epicentro»

«Lo sciame sismico non è un episodio da prendere in modo tranquillizzante. Anche se nella maggior parte dei casi italiani lo sciame sismico non è stato seguito da una scossa importante, ci sono casi come quello de L’Aquila, nel 2009, in cui allo sciame è seguita poi una scossa più forte». Sono le parole del geofisico Gilberto Saccorotti, ricercatore fiorentino dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), che poi precisa: «Ogni terremoto va calato nel contesto di un Paese sismico come l’Italia. In questi giorni nel Chianti fiorentino si sono registrati quattro terremoti di magnitudo intorno ai 3.5, è giusto porre tutta questa attenzione su questi eventi ma è importante sottolineare che terremoti di questo genere nell’ultimo mese se ne sono verificati quindici in tutta Italia, dalla Sicilia all’Emila Romagna fino alle Alpi».

Da leggere: https://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/22_maggio_13/terremoto-firenze-viaggio-all-epicentro-dormiamo-vestiti-dieci-giorni-da6e36be-d2e7-11ec-aa49-335ffe0aec76.shtml

Gilberto Saccorotti abita a Firenze e anche lui ha avvertito la scossa di giovedì sera: «Se l’ho sentita? Eccome, posso dire di aver avuto paura, penso sia normale e ragionevole, la prima cosa che ho fatto il giorno dopo è stata controllare le parti più fragili della mia abitazione». Aldilà dell’aspetto emotivo e personale, il geofisico dice che, dopo l’ultima scossa, si potrà capire meglio cosa c’è nel terreno sottostante all’epicentro, nel cuore dei vigneti del Chianti fiorentino. «Abbiamo installato nella zona attorno all’epicentro tre sismografi che, dopo un’accurata rilevazione e un accurato studio, nei prossimi giorni saranno in grado di dirci la tipologia e l’aspetto delle faglie sottostanti». continua a leggere

Terremoto in Argentina, scosse fino a 6,8 gradi della scala Richter


articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2022/05/11/terremoti-in-argentina-scossa-di-65-gradi-richter_da1d91e0-90c4-45c6-947b-4a8021a3aeee.html

L’epicentro a nord-ovest, vicino alla frontiera con il Cile

Una forte scossa di terremoto di magnitudo fra 6,5 e 6,8 gradi Richter è stata avvertita ieri sera nel nord-ovest dell’Argentina.

L’epicentro è stato localizzato a 70 chilometri da San Antonio de los Cobres, nella provincia di jujuy, e ad una profondità di 210 chilometri.

La scossa è stata registrata poco dopo le 20 locali (l’1 italiana di oggi vicino alla località di Susques, che si trova a 177 chilometri dalla città di Jujuy e a 220 da quella di Salta. Secondo i media locali il sisma è stato avvertito in varie regioni settentrionali di Argentina e Cile. Gli organismi governativi dei due Paesi hanno indicato che al momento non si hanno notizie di vittime fatali o danni gravi.

A Firenze forte scossa di terremoto all’alba


articolo: https://firenze.repubblica.it/cronaca/2022/05/10/news/firenze_terremoto_scossa_10_maggio_2022-348861214/?ref=RHTP-VS-I270681067-P20-S3-T1

Magnitudo 3.3, l’epicentro semrpe nella zona di Impruneta alla profondità di 9 chilometri

ansa

10 MAGGIO 2022

Una nuova scossa di terremoto è stata registrata nel Fiorentino, a Impruneta, di magnitudo 3.3. È quanto si legge sul sito dell’Ingv. La scossa è stata registrata all’alba, alle 5,51, con epicentro a una profondità di 9 chilometri. Moltissima paura ma per ora nessun danno segnalato. A questa inoltre ne è poi seguita un’altra di magnitudo 2 alle 6:19 sempre con epicentro Impruneta a una profondità di 6 chilometri. La zona è la stessa dove lo scorso 3 maggio c’è stato una scossa di magnitudo 3.7 e una di 3.4 e  da allora è proseguito uno sciame sissmico di 150 scosse. continua a leggere

Terremoti:altre sequenze scosse nel Fiorentino, 2.4 più alta


articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/toscana/notizie/2022/05/09/terremotialtre-sequenze-scosse-nel-fiorentino-2.4-piu-alta_4394cb0e-1015-4745-b2a5-c3d75dd0e4d0.html

Prosegue sciame tra i comuni di San Casciano e Impruneta

E’ proseguita nella giornata la lunga sequenza di scosse partita verso le 4 della notte scorsa sempre nella stessa area ristretta a sud di Firenze, tra i comuni di Impruneta e San Casciano Val di Pesa.

Nel pomeriggio c’è stata la scossa più forte, 2.4 di magnitudo e a 7 km di profondità, a 3 km a sud di Impruneta.

E’ stata avvertita dalla popolazione e gli strumenti Ingv l’hanno registrata alle 13.34. Numerose altre scosse ci sono state sotto magnitudo 2 durante il pomeriggio. Tutti gli epicentri sono raccolti in una piccola area, perlopiù coperta da boschi e con pochi edifici rurali. Gli abitati più popolati a ridosso degli epicentri sono quelli dei paesi di Ferrone e Mercatale Val di Pesa. E’ la stessa zona dove il 3 maggio ci fu l’esordio di questi rinnovati movimenti tellurici nel Chianti fiorentino con i due sismi da 3.7 e 3.5 che per ora restano i più forti di questa fase.  

Terremoto a Firenze, nuova scossa alle 7.05 dopo notte di tregua


Terremoto a Firenze, nuova scossa alle 7.05 dopo notte di tregua. Nel Chianti danni ad una casa e tre famiglie evacuate

articolo: https://firenze.repubblica.it/cronaca/2022/05/03/news/firenze_terremoto_3_maggio_2022-347977730/?ref=RHTP-VS-I270681067-P22-S1-T1

Alle 23 una terza scossa di magnitudo 2.7. Un’ora prima una seconda forte scossa di magnitudo 3.4, alle 17.50 la terra si era mossa con una magnitudo 3.7. Nardella: “Non si segnalano danni a cose o persone”. In tanti scappano in strada

Una nuova scossa di terremoto di magnitudo 2.4 è stata avvertita dalla popolazione alle 7.05 di stamani 4 maggio

Una nuova scossa di terremoto di magnitudo 2.4 è stata avvertita dalla popolazione alle 7.05 di stamani 4 maggio dopo una notte di tregua. Epicentro sempre zona Impruneta. La sera prima, alle 23, scossa di magnitudo 2.7: l’epicentro è stato localizzato a 3 chilometri da Impruneta a una profondita di 9 chilometri. Una seconda scossa era stata avvertita a Firenze e provincia alle ore 22.14, di magnitudo 3.4 della scala Richter e a una profondità di 9 chilometri. L’epicentro ancora nella zona del comune di Impruneta, in località Cerbaia, al confine con il comune di San Casciano Val di Pesa.

La scossa è stata avvertita nel Fiorentino e anche a Prato. Nelle zone più limitrofe all’epicentro è stato avvertito da alcuni un boato. Poi si sono susseguite altre sei scosse più lievi, fino a un massimo di 1.7, fino alle 22:31.

La Protezione civile sta monitorando la situazione. “Al momento non si registrano danni a cose o persone. Le sale della Protezione Civile Metropolitana e Comunale rimarranno allertate per la notte“, fa sapere suoi social il sindaco Dario Nardella. Verifiche dei vigili del fuoco sono state svolte stasera a una piccola chiesa e a tre abitazioni confinanti a breve distanza dall’epicentro della scossa con magnitudo 3.7 del pomeriggio, in località Cofferi di Mercatale Val di Pesa. La chiesa presenta una lieve crepa per cui stamattina 4 maggio ci sarà un nuovo sopralluogo ed è stata isolata, così come sono state invitate a lasciare le loro abitazioni tre famiglie, otto persone in tutto, che hanno trovato sistemazioni provvisorie in attesa dei nuovo controlli. È una zona di aperta campagna a poche centinaia di metri dall’epicentro della prima grande scossa della giornata. continua a leggere

Forte scossa di terremoto avvertita a Firenze


articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/toscana/notizie/2022/05/03/forte-scossa-di-terremoto-avvertita-a-firenze_dca06228-fc8d-41fc-bf41-8021bf78367a.html

L’Ingv calcola la magnitudo provvisoria a 3.7. Avvertita anche a Siena

La scossa di terremoto avvertita a Firenze alle 17.50 è di magnitudo 3.7 ed ha avuto come epicentro il territorio di Impruneta, a 4 km a sud ovest dal paese e a una profondità di 10 km. ANSA/INGV +++EDITORIAL USE ONLY – NO SALES+++

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita a Firenze alle 17.50.

Di magnitudo 3.7  secondo l’Ingv ha avuto come epicentro il territorio di Impruneta, a 4 km a sud ovest dal paese e a una profondità di 10 km.

La scossa era stata preceduta da altre minori, sempre con epicentro a Impruneta di magnitudo 1.8 alle ore 17.41 e 1.1 alle ore 17.48.

Verifiche di eventuali danni da parte della protezione civile sono in corso a Firenze e nella provincia. Le verifiche riguardano gli edifici e anche il patrimonio culturale ma al momento non si segnalano danni. 

E’ stata registrata une leggera scossa di #terremoto nella zona di #Firenze ML 3.9. Epicentro Impruneta. Al momento non sono arrivate segnalazioni relative a danni a cose o persone. Per qualunque informazione contattare la @ProtCivileRT“. Così il sindaco di Firenze Dario Nardella su twitter.

Sono in contatto con la sala operativa regionale per la verifica di eventuali danni alle strutture ed edifici“. Lo ha scritto il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, su Telegram dopo la scossa di terremoto di 3.7 a Impruneta, vicino a Firenze e avvertita distintamente nel capoluogo toscano.

Sospesi i lavori del Consiglio regionale della Toscana, riunito in aula, a causa della forte scossa di terremoto avvertita a Firenze. Telefonate stanno raggiungendo i centralini delle autorità pubbliche da parte di cittadini che chiedono informazioni. 

Non risulterebbero danni a monumenti e musei a Firenze dopo la scossa di 3.7 con epicentro a Impruneta, vicino al capoluogo toscano. Da quanto appreso le Gallerie degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia e il Bargello non sono stati evacuati dopo la scossa. Da una prima verifica non ci sarebbero danni alla cupola del Duomo e domani saranno svolti controlli più approfonditi.

Un’altra scossa di 1.5 di magnitudo è stata registrata da Ingv dopo quella precedente di 3.7 delle 17.50 con epicentro nel comune di Impruneta (Firenze). Risulta alla distanza di un km dall’altra e a una minore profondità, 6 km anziché 10 km

Pistoia, scossa di terremoto di magnitudo 3.2 all’Abetone


articolo: Pistoia, scossa di terremoto di magnitudo 3.2 all’Abetone (mediaset.it)

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.2 è stata registrata nel territorio comunale dell’Abetone, in provincia di Pistoia, a una profondità di 12 chilometri.

Il sisma è stato avvertito in molte zone della Toscana e dell’Emilia Romagna. Non si segnalano danni a cose o persone.

Terremoto in provincia di Bologna, scossa con magnitudo 3.8 sull’Appennino


articolo di Redazione online: https://corrieredibologna.corriere.it/bologna/cronaca/22_aprile_19/terremoto-bologna-scossa-magnitudo-38-42-5b24630a-bffb-11ec-b88d-09e3b0745b36.shtml

Registrata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia alle 17.48: epicentro a 6 chilometri da Firenzuola (Firenze), avvertita in diverse province dell’Emilia Romagna

Poco prima delle 18 una scossa di terremoto di magnitudo 3.8 è stata registrata sull’Appennino tosco-romagnolo, appena oltre il confine con la Toscana, tra il Bolognese e l’Imolese. In base ai dati dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) l’epicentro è a sei chilometri da Firenzuola, in provincia di Firenze. Il terremoto è avvenuto a una profondità di 14 chilometri. La scossa è stata avvertita in diversi paesi a ridosso del confine tosco-romagnolo, come Casola Valsenio (Ravenna). «L’abbiamo sentita distintamente – dice il sindaco Giorgio Segrini all’ANSA – C’è stato un po’ di spavento». Al momento non risultano segnalazioni di danni.

La terra ha tremato tra Toscana ed Emilia Romagna – Una scossa di terremoto di magnitudo 3.8 è stata registrata oggi, martedì 19 aprile 2022, a Firenzuola.

Terremoto a Catania e Siracusa oggi, scossa di magnitudo 4.2 al largo della costa


articolo di Redazione Interni: https://www.corriere.it/cronache/22_aprile_15/registrata-scossa-terremoto-magnitudo-42-largo-costa-siracusa-1ff65eba-bc67-11ec-838b-5bff914371d1.shtml

Secondo l’Ingv l’epicentro del terremoto è stato a 33 chilometri di profondità. Per il momento non si hanno notizie di danni alle persone ol alle cose. Anche i catanesi svegliati nella notte

Un terremoto di magnitudo 4.2 è stato registrato alle ore 3.34 nella zona di mare davanti alla costa tra Siracusa e Catania. Lo rende noto l’Ingv, Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, i cui rilevamenti collocano l’ipocentro a 33 chilometri di profondità. Al momento non si hanno notizie di danni a persone o cose, ma la scossa è stata avvertita nitidamente, stando a quanto riportato sui social: «Il terremoto ha svegliato tutti i catanesi»; «È stata una scossa forte, mi ha buttato già dal letto», hanno raccontato. Numerose le segnalazioni anche da Floridia, Carlentini, Modica, Avola, Ragusa, Caltagirone, Lentini e Melilli (con frasi sui social come «Hai Sentito il Terremoto»). Il terremoto è stato rilevato a 42 km da Siracusa, 52 km da Catania, 52 km da Acireale, 87 km da Reggio di Calabria, 92 km da Ragusa, 93 km da Modica, 97 km da Messina

Movimenti sismici anche alle Eolie – Le scosse hanno interessato anche le isole Eolie con movimenti sismici al largo di Alicudi, nelle isole Eolie. La scossa di magnitudo 2.3 è stata registrata alle ore 21:48 di ieri dai sismografi dell’Ingv. Diverse le scosse negli ultimi giorni, L’ipocentro eoliano è stato localizzato ad una profondità di 13 chilometri. La scossa non è stata avvertita dagli abitanti e non ha causato danni. Alicudi negli ultimi tempi è stata interessata da uno sciame sismico.

Un’area ad alta sismicità – La Sicilia è una delle regioni più sismiche d’Italia come frequenza e intensità dei terremoti. Nell’elenco sono compresi gli eventi sismici di magnitudo superiori al grado 5° della scala Scala Richter con epicentro registrato in territorio siciliano o nella vicina Calabria o nel bacino del Mediterraneo o causati dallo scorrimento della Placca africana che hanno interessato l’isola negli ultimi due millenni con rilevante impatto sui beni architettonici, paesaggistici, storici, artistici, etnoantropologici e archeologici delle località interessate.Il terremoto del Belice del 15 gennaio 1968 causò effetti distruttivi nelle province di Agrigento, Palermo e Trapani. Tra i 14 centri colpiti dal sisma vi furono paesi che rimasero fortemente danneggiati: Gibellina, Poggioreale, Salaparuta, Montevago. Altre cittadine che hanno subito danni ingenti: Menfi, Partanna, Camporeale, Chiusa Sclafani, Contessa Entellina, Sambuca di Sicilia, Sciacca, Santa Ninfa, Salemi, Vita, Calatafimi, Santa Margherita di Belice. continua a leggere

Terremoto di magnitudo 3.4 vicino a Roma


articolo di Redazione Roma: https://roma.corriere.it/notizie/cronaca/22_aprile_11/terremoto-magnitudo-34-provincia-roma-avvertito-zona-sudest-anche-tivoli-ad8d0b6a-b9d9-11ec-8b83-29e83193a24c.shtml?fbclid=IwAR0BaIsmhT38H93ZXVK2rXheJ_GIuoaQaTbCzrbGlK1MMCgVnlfMXDKHlaE

La scossa registrata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia alle 22:21. L’ipocentro localizzato a 10 chilometri di profondità. Non si registrano danni

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.4 è stata registrata lunedì sera alle 22:21 in provincia di Roma. L’epicentro è stato localizzato dall’Ingv-Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia nel comune di Ciciliano, a circa 10 chilometri da Tivoli. Non sono stati segnalati danni alle abitazioni e non risultano feriti. Il sisma, il cui epicentro è stato localizzato a 2 chilometri a sudovest del Comune laziale di poco più di 1.200 abitanti, si è sprigionato a 10 chilometri di profondità. continua a legggere

Terremoti: nuovo sciame sismico investe l’area flegrea


articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/campania/notizie/2022/04/05/terremoti-nuovo-sciame-sismico-investe-larea-flegrea_4b655283-44b5-4f91-aca4-c1e829f8bb9b.html

Allertati Protezione civile e Polizia municipale, nessun danno

(ANSA) – Pozzuoli, 05 aprile 2022

ANSA/ INGV +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

Un nuovo sciame sismico dovuto ai fenomeni del bradisismo ha investito la scorsa notte Pozzuoli e l’area flegrea.

Dalla mezzanotte si contano 28 eventi di media bassa intensità accompagnati da boati con punte avvertite dai residenti alle 5,38 di magnitudo 2 della scala Richter a profondità 1.800 metri, la scossa di maggiore intensità, alle 5:43 di magnitudo 1,6 a profondità 1.800 metri e alle 6:00 di 1,1 di magnitudo e profondità 1.500 metri.

Il fulcro del sisma è stato l’area del vulcano Solfatara, spaziando tra gli Astroni, la zona di Pisciarelli e la linea di costa a Sud-Ovest. La sequenza di eventi è tuttora in corso. La scossa delle 5:38 è stata la più intensa che si è registrata dal 29 marzo scorso allorché a Pozzuoli fu avvertito un evento di magnitudo 3,6, il più forte dal fenomeno bradisismico che interessò i Campi Flegrei nel biennio 1983-84. L’amministrazione comunale segue da vicino l’evolversi degli eventi ed ha immediatamente allertato Protezione Civile locale e Polizia Municipale per verifiche e controlli sul territorio. Al momento non si lamentano danni. (ANSA).

Terremoti: scossa a largo di Salina


articolo di Marco Santoro: https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/palermo/cronaca/22_marzo_30/terremoti-scossa-largo-salina-eca165de-b05c-11ec-941f-7b5e176f673b.shtml

Si è verificata alle 20,01 ed è stata di magnitudo 3,8. È stata registrata dall’Ingv

Scossa di terremoto al largo di Salina. Si è verificata alle 20,01 ed è stata di magnitudo 3,8. È stata registrata dall’Ingv. Anche stavolta, così come accaduto nei giorni scorsi, l’evento sismico è stato ad una notevole profondità (266 chilometri) e non è stato avvertito dai cittadini della seconda isola dell’arcipelago.

Terremoto in Giappone, allerta tsunami a Fukushima


articolo di Redazione Cronache: https://www.corriere.it/cronache/22_marzo_16/giappone-forti-scosse-terremoto-mare-a-fukushima-40f2758e-a53a-11ec-8f73-d81a6d7583fb.shtml

Due scosse di terremoto di magnitudo 7.3 e 6.4 sono state registrate al largo della costa di Fukushima: la profondità elevata dovrebbe scongiurare uno tsunami distruttivo anche se è stato emesso un avviso per onde anomale di 1 metro. Controlli alle centrali atomiche: 2 milioni di case senza elettricità

Due forti scosse di terremoto sono state registrare in mare al largo del Giappone. La prima alle 23,34 (le 15,34 in Italia) di magnitudo 6.4 a una profondità di 56 chilometri, secondo le prime stime dell’Istituto geologico americano (Usgs), la seconda due minuti dopo a poca distanza di magnitudo 7.3 a una profondità di 63 km.

In azzurro e rosso i punti degli epicentri (da Usgs)

La zona è la stessa di fronte a Fukushima dove avvenne la terribile scossa dell’11 marzo 2011 con il successivo tsunami, ma la profondità dei due scuotimenti odierni dovrebbe escludere lo sviluppo di un maremoto distruttivo. Nelle coste interessate il Servizio meteorologico giapponese ha comunque emesso un avviso tsunami (livello di emergenza 2 su 4 con onde di 1 metro di altezza massima) e di livello 1 su tutta la costa pacifica del Giappone. Secondo le prime notizie sulla costa della prefettura di Miyagi sono giunte onde anomale di circa 20 centimetri di altezza. continua a leggere

Terremoto: scossa magnitudo 3.5 collegata a bradisismo dell’area flegrea avvertita anche a Napoli


articolo di Paolo De Luca: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2022/03/16/news/terremoto_scossa_magnitudo_35_collegata_a_bradisismo_dellarea_flegrea_avvertita_anche_a_napoli-341624804/?ref=RHTP-BL-I341565184-P3-S2-T1

Una scossa di terremoto di magnitudo 3,5, con epicentro l’area della Solfatara a Pozzuoli, è stata avvertita in una vasta area del Napoletano intorno alle 15,15.

L’epicentro, dunque, ancora una volta, è nei Campi Flegrei, ma data la relativamente bassa profondità (2.7 chilometri), il sisma è stato nettamente avvertito anche dai napoletani. Qualcuno è anche sceso in strada, soprattutto nell’area di Fuorigrotta e Quarto.

La Stazione di Rilevamento dell’Osservatorio Vesuviano ha registrato chiaramente l’onda sismica, l’ultima di una lunga serie registrata in queste ultime settimane. Nessuna aveva mai oltrepassato i 2 gradi.

Non si registrano danni e feriti, solo qualche spavento per alcuni. continua a leggere