Emilia 20 maggio 2012 ….


TERREMOTO DELL’EMILIA DEL 2012

Il terremoto dell’Emilia del 2012 è stato un evento sismico costituito da una serie di scosse localizzate nel distretto sismico della pianura padana emiliana, prevalentemente nelle province di Modena, Ferrara, Mantova, Reggio Emilia, Bologna e Rovigo, ma avvertite anche in un’area molto vasta comprendente tutta l’Italia Centro-Settentrionale e parte della Svizzera, della Slovenia, della Croazia, dell’Austria, della Francia sud-orientale e della Germania meridionale.

Già tra il 25 e il 27 gennaio 2012 si ebbero in zona fenomeni significativi, ma la prima scossa più forte, di magnitudo 6.1 è stata registrata il 20 maggio 2012 alle ore 04:03:52 ora italiana (02:03:52 UTC), con epicentro nel territorio comunale di Finale Emilia (MO), con ipicentro a una profondità di 6,3 km.

Il 29 maggio 2012 alle ore 09:00:03 ora italiana (07:00:03 UTC), una nuova scossa molto forte di magnitudo 5.9 è stata avvertita in tutta l’Italia Settentrionale, creando panico e disagi in molte città come Ferrara, Modena, Reggio Emilia, Bologna, Mantova e Rovigo; l’epicentro è situato nella zona compresa fra Mirandola, Medolla e San Felice sul Panaro.

A quella delle 9:00 sono seguite altre tre scosse rilevanti: una alle 12:55 di magnitudo 5.5, una alle 13:00 di magnitudo 5.0 e un’ulteriore scossa alla stessa ora di magnitudo 4.9.

Terremoti: scossa di magnitudo 3.7 vicino Campobasso


articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2022/05/18/terremoti-scossa-di-magnitudo-3.7-vicino-campobasso_5f28ea10-a223-4c4f-a847-58fac009913a.html

(ANSA) -Roma, 18 maggio 2022

Un terremoto di magnitudo 3.7 è stato registrato dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia in provincia di Campobasso.

Il sisma è avvenuto all’1:49 ad una profondità di 22 chilometri.

Il comune più vicino all’epicentro è Pietracatella. (ANSA).

Terremoto Firenze, il geofisico: «Lo sciame non si fermerà. Tranquillizzare? Non si può»


articolo di J. Sto.: https://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/22_maggio_14/terremoto-firenze-geofisico-lo-sciame-non-si-fermera-tranquillizzare-non-si-puo-1e924062-d2e1-11ec-aa49-335ffe0aec76.shtml

Saccorotti (Ingv): «Presto sapremo con precisione cosa c’è sotto l’epicentro»

«Lo sciame sismico non è un episodio da prendere in modo tranquillizzante. Anche se nella maggior parte dei casi italiani lo sciame sismico non è stato seguito da una scossa importante, ci sono casi come quello de L’Aquila, nel 2009, in cui allo sciame è seguita poi una scossa più forte». Sono le parole del geofisico Gilberto Saccorotti, ricercatore fiorentino dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv), che poi precisa: «Ogni terremoto va calato nel contesto di un Paese sismico come l’Italia. In questi giorni nel Chianti fiorentino si sono registrati quattro terremoti di magnitudo intorno ai 3.5, è giusto porre tutta questa attenzione su questi eventi ma è importante sottolineare che terremoti di questo genere nell’ultimo mese se ne sono verificati quindici in tutta Italia, dalla Sicilia all’Emila Romagna fino alle Alpi».

Da leggere: https://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/cronaca/22_maggio_13/terremoto-firenze-viaggio-all-epicentro-dormiamo-vestiti-dieci-giorni-da6e36be-d2e7-11ec-aa49-335ffe0aec76.shtml

Gilberto Saccorotti abita a Firenze e anche lui ha avvertito la scossa di giovedì sera: «Se l’ho sentita? Eccome, posso dire di aver avuto paura, penso sia normale e ragionevole, la prima cosa che ho fatto il giorno dopo è stata controllare le parti più fragili della mia abitazione». Aldilà dell’aspetto emotivo e personale, il geofisico dice che, dopo l’ultima scossa, si potrà capire meglio cosa c’è nel terreno sottostante all’epicentro, nel cuore dei vigneti del Chianti fiorentino. «Abbiamo installato nella zona attorno all’epicentro tre sismografi che, dopo un’accurata rilevazione e un accurato studio, nei prossimi giorni saranno in grado di dirci la tipologia e l’aspetto delle faglie sottostanti». continua a leggere

Terremoto in Argentina, scosse fino a 6,8 gradi della scala Richter


articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2022/05/11/terremoti-in-argentina-scossa-di-65-gradi-richter_da1d91e0-90c4-45c6-947b-4a8021a3aeee.html

L’epicentro a nord-ovest, vicino alla frontiera con il Cile

Una forte scossa di terremoto di magnitudo fra 6,5 e 6,8 gradi Richter è stata avvertita ieri sera nel nord-ovest dell’Argentina.

L’epicentro è stato localizzato a 70 chilometri da San Antonio de los Cobres, nella provincia di jujuy, e ad una profondità di 210 chilometri.

La scossa è stata registrata poco dopo le 20 locali (l’1 italiana di oggi vicino alla località di Susques, che si trova a 177 chilometri dalla città di Jujuy e a 220 da quella di Salta. Secondo i media locali il sisma è stato avvertito in varie regioni settentrionali di Argentina e Cile. Gli organismi governativi dei due Paesi hanno indicato che al momento non si hanno notizie di vittime fatali o danni gravi.

A Firenze forte scossa di terremoto all’alba


articolo: https://firenze.repubblica.it/cronaca/2022/05/10/news/firenze_terremoto_scossa_10_maggio_2022-348861214/?ref=RHTP-VS-I270681067-P20-S3-T1

Magnitudo 3.3, l’epicentro semrpe nella zona di Impruneta alla profondità di 9 chilometri

ansa

10 MAGGIO 2022

Una nuova scossa di terremoto è stata registrata nel Fiorentino, a Impruneta, di magnitudo 3.3. È quanto si legge sul sito dell’Ingv. La scossa è stata registrata all’alba, alle 5,51, con epicentro a una profondità di 9 chilometri. Moltissima paura ma per ora nessun danno segnalato. A questa inoltre ne è poi seguita un’altra di magnitudo 2 alle 6:19 sempre con epicentro Impruneta a una profondità di 6 chilometri. La zona è la stessa dove lo scorso 3 maggio c’è stato una scossa di magnitudo 3.7 e una di 3.4 e  da allora è proseguito uno sciame sissmico di 150 scosse. continua a leggere

Terremoti:altre sequenze scosse nel Fiorentino, 2.4 più alta


articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/toscana/notizie/2022/05/09/terremotialtre-sequenze-scosse-nel-fiorentino-2.4-piu-alta_4394cb0e-1015-4745-b2a5-c3d75dd0e4d0.html

Prosegue sciame tra i comuni di San Casciano e Impruneta

E’ proseguita nella giornata la lunga sequenza di scosse partita verso le 4 della notte scorsa sempre nella stessa area ristretta a sud di Firenze, tra i comuni di Impruneta e San Casciano Val di Pesa.

Nel pomeriggio c’è stata la scossa più forte, 2.4 di magnitudo e a 7 km di profondità, a 3 km a sud di Impruneta.

E’ stata avvertita dalla popolazione e gli strumenti Ingv l’hanno registrata alle 13.34. Numerose altre scosse ci sono state sotto magnitudo 2 durante il pomeriggio. Tutti gli epicentri sono raccolti in una piccola area, perlopiù coperta da boschi e con pochi edifici rurali. Gli abitati più popolati a ridosso degli epicentri sono quelli dei paesi di Ferrone e Mercatale Val di Pesa. E’ la stessa zona dove il 3 maggio ci fu l’esordio di questi rinnovati movimenti tellurici nel Chianti fiorentino con i due sismi da 3.7 e 3.5 che per ora restano i più forti di questa fase.  

Terremoto a Firenze, nuova scossa alle 7.05 dopo notte di tregua


Terremoto a Firenze, nuova scossa alle 7.05 dopo notte di tregua. Nel Chianti danni ad una casa e tre famiglie evacuate

articolo: https://firenze.repubblica.it/cronaca/2022/05/03/news/firenze_terremoto_3_maggio_2022-347977730/?ref=RHTP-VS-I270681067-P22-S1-T1

Alle 23 una terza scossa di magnitudo 2.7. Un’ora prima una seconda forte scossa di magnitudo 3.4, alle 17.50 la terra si era mossa con una magnitudo 3.7. Nardella: “Non si segnalano danni a cose o persone”. In tanti scappano in strada

Una nuova scossa di terremoto di magnitudo 2.4 è stata avvertita dalla popolazione alle 7.05 di stamani 4 maggio

Una nuova scossa di terremoto di magnitudo 2.4 è stata avvertita dalla popolazione alle 7.05 di stamani 4 maggio dopo una notte di tregua. Epicentro sempre zona Impruneta. La sera prima, alle 23, scossa di magnitudo 2.7: l’epicentro è stato localizzato a 3 chilometri da Impruneta a una profondita di 9 chilometri. Una seconda scossa era stata avvertita a Firenze e provincia alle ore 22.14, di magnitudo 3.4 della scala Richter e a una profondità di 9 chilometri. L’epicentro ancora nella zona del comune di Impruneta, in località Cerbaia, al confine con il comune di San Casciano Val di Pesa.

La scossa è stata avvertita nel Fiorentino e anche a Prato. Nelle zone più limitrofe all’epicentro è stato avvertito da alcuni un boato. Poi si sono susseguite altre sei scosse più lievi, fino a un massimo di 1.7, fino alle 22:31.

La Protezione civile sta monitorando la situazione. “Al momento non si registrano danni a cose o persone. Le sale della Protezione Civile Metropolitana e Comunale rimarranno allertate per la notte“, fa sapere suoi social il sindaco Dario Nardella. Verifiche dei vigili del fuoco sono state svolte stasera a una piccola chiesa e a tre abitazioni confinanti a breve distanza dall’epicentro della scossa con magnitudo 3.7 del pomeriggio, in località Cofferi di Mercatale Val di Pesa. La chiesa presenta una lieve crepa per cui stamattina 4 maggio ci sarà un nuovo sopralluogo ed è stata isolata, così come sono state invitate a lasciare le loro abitazioni tre famiglie, otto persone in tutto, che hanno trovato sistemazioni provvisorie in attesa dei nuovo controlli. È una zona di aperta campagna a poche centinaia di metri dall’epicentro della prima grande scossa della giornata. continua a leggere

Forte scossa di terremoto avvertita a Firenze


articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/toscana/notizie/2022/05/03/forte-scossa-di-terremoto-avvertita-a-firenze_dca06228-fc8d-41fc-bf41-8021bf78367a.html

L’Ingv calcola la magnitudo provvisoria a 3.7. Avvertita anche a Siena

La scossa di terremoto avvertita a Firenze alle 17.50 è di magnitudo 3.7 ed ha avuto come epicentro il territorio di Impruneta, a 4 km a sud ovest dal paese e a una profondità di 10 km. ANSA/INGV +++EDITORIAL USE ONLY – NO SALES+++

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita a Firenze alle 17.50.

Di magnitudo 3.7  secondo l’Ingv ha avuto come epicentro il territorio di Impruneta, a 4 km a sud ovest dal paese e a una profondità di 10 km.

La scossa era stata preceduta da altre minori, sempre con epicentro a Impruneta di magnitudo 1.8 alle ore 17.41 e 1.1 alle ore 17.48.

Verifiche di eventuali danni da parte della protezione civile sono in corso a Firenze e nella provincia. Le verifiche riguardano gli edifici e anche il patrimonio culturale ma al momento non si segnalano danni. 

E’ stata registrata une leggera scossa di #terremoto nella zona di #Firenze ML 3.9. Epicentro Impruneta. Al momento non sono arrivate segnalazioni relative a danni a cose o persone. Per qualunque informazione contattare la @ProtCivileRT“. Così il sindaco di Firenze Dario Nardella su twitter.

Sono in contatto con la sala operativa regionale per la verifica di eventuali danni alle strutture ed edifici“. Lo ha scritto il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, su Telegram dopo la scossa di terremoto di 3.7 a Impruneta, vicino a Firenze e avvertita distintamente nel capoluogo toscano.

Sospesi i lavori del Consiglio regionale della Toscana, riunito in aula, a causa della forte scossa di terremoto avvertita a Firenze. Telefonate stanno raggiungendo i centralini delle autorità pubbliche da parte di cittadini che chiedono informazioni. 

Non risulterebbero danni a monumenti e musei a Firenze dopo la scossa di 3.7 con epicentro a Impruneta, vicino al capoluogo toscano. Da quanto appreso le Gallerie degli Uffizi, la Galleria dell’Accademia e il Bargello non sono stati evacuati dopo la scossa. Da una prima verifica non ci sarebbero danni alla cupola del Duomo e domani saranno svolti controlli più approfonditi.

Un’altra scossa di 1.5 di magnitudo è stata registrata da Ingv dopo quella precedente di 3.7 delle 17.50 con epicentro nel comune di Impruneta (Firenze). Risulta alla distanza di un km dall’altra e a una minore profondità, 6 km anziché 10 km

Pistoia, scossa di terremoto di magnitudo 3.2 all’Abetone


articolo: Pistoia, scossa di terremoto di magnitudo 3.2 all’Abetone (mediaset.it)

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.2 è stata registrata nel territorio comunale dell’Abetone, in provincia di Pistoia, a una profondità di 12 chilometri.

Il sisma è stato avvertito in molte zone della Toscana e dell’Emilia Romagna. Non si segnalano danni a cose o persone.

Terremoto in provincia di Bologna, scossa con magnitudo 3.8 sull’Appennino


articolo di Redazione online: https://corrieredibologna.corriere.it/bologna/cronaca/22_aprile_19/terremoto-bologna-scossa-magnitudo-38-42-5b24630a-bffb-11ec-b88d-09e3b0745b36.shtml

Registrata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia alle 17.48: epicentro a 6 chilometri da Firenzuola (Firenze), avvertita in diverse province dell’Emilia Romagna

Poco prima delle 18 una scossa di terremoto di magnitudo 3.8 è stata registrata sull’Appennino tosco-romagnolo, appena oltre il confine con la Toscana, tra il Bolognese e l’Imolese. In base ai dati dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv) l’epicentro è a sei chilometri da Firenzuola, in provincia di Firenze. Il terremoto è avvenuto a una profondità di 14 chilometri. La scossa è stata avvertita in diversi paesi a ridosso del confine tosco-romagnolo, come Casola Valsenio (Ravenna). «L’abbiamo sentita distintamente – dice il sindaco Giorgio Segrini all’ANSA – C’è stato un po’ di spavento». Al momento non risultano segnalazioni di danni.

La terra ha tremato tra Toscana ed Emilia Romagna – Una scossa di terremoto di magnitudo 3.8 è stata registrata oggi, martedì 19 aprile 2022, a Firenzuola.

Terremoto a Catania e Siracusa oggi, scossa di magnitudo 4.2 al largo della costa


articolo di Redazione Interni: https://www.corriere.it/cronache/22_aprile_15/registrata-scossa-terremoto-magnitudo-42-largo-costa-siracusa-1ff65eba-bc67-11ec-838b-5bff914371d1.shtml

Secondo l’Ingv l’epicentro del terremoto è stato a 33 chilometri di profondità. Per il momento non si hanno notizie di danni alle persone ol alle cose. Anche i catanesi svegliati nella notte

Un terremoto di magnitudo 4.2 è stato registrato alle ore 3.34 nella zona di mare davanti alla costa tra Siracusa e Catania. Lo rende noto l’Ingv, Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, i cui rilevamenti collocano l’ipocentro a 33 chilometri di profondità. Al momento non si hanno notizie di danni a persone o cose, ma la scossa è stata avvertita nitidamente, stando a quanto riportato sui social: «Il terremoto ha svegliato tutti i catanesi»; «È stata una scossa forte, mi ha buttato già dal letto», hanno raccontato. Numerose le segnalazioni anche da Floridia, Carlentini, Modica, Avola, Ragusa, Caltagirone, Lentini e Melilli (con frasi sui social come «Hai Sentito il Terremoto»). Il terremoto è stato rilevato a 42 km da Siracusa, 52 km da Catania, 52 km da Acireale, 87 km da Reggio di Calabria, 92 km da Ragusa, 93 km da Modica, 97 km da Messina

Movimenti sismici anche alle Eolie – Le scosse hanno interessato anche le isole Eolie con movimenti sismici al largo di Alicudi, nelle isole Eolie. La scossa di magnitudo 2.3 è stata registrata alle ore 21:48 di ieri dai sismografi dell’Ingv. Diverse le scosse negli ultimi giorni, L’ipocentro eoliano è stato localizzato ad una profondità di 13 chilometri. La scossa non è stata avvertita dagli abitanti e non ha causato danni. Alicudi negli ultimi tempi è stata interessata da uno sciame sismico.

Un’area ad alta sismicità – La Sicilia è una delle regioni più sismiche d’Italia come frequenza e intensità dei terremoti. Nell’elenco sono compresi gli eventi sismici di magnitudo superiori al grado 5° della scala Scala Richter con epicentro registrato in territorio siciliano o nella vicina Calabria o nel bacino del Mediterraneo o causati dallo scorrimento della Placca africana che hanno interessato l’isola negli ultimi due millenni con rilevante impatto sui beni architettonici, paesaggistici, storici, artistici, etnoantropologici e archeologici delle località interessate.Il terremoto del Belice del 15 gennaio 1968 causò effetti distruttivi nelle province di Agrigento, Palermo e Trapani. Tra i 14 centri colpiti dal sisma vi furono paesi che rimasero fortemente danneggiati: Gibellina, Poggioreale, Salaparuta, Montevago. Altre cittadine che hanno subito danni ingenti: Menfi, Partanna, Camporeale, Chiusa Sclafani, Contessa Entellina, Sambuca di Sicilia, Sciacca, Santa Ninfa, Salemi, Vita, Calatafimi, Santa Margherita di Belice. continua a leggere

Terremoto di magnitudo 3.4 vicino a Roma


articolo di Redazione Roma: https://roma.corriere.it/notizie/cronaca/22_aprile_11/terremoto-magnitudo-34-provincia-roma-avvertito-zona-sudest-anche-tivoli-ad8d0b6a-b9d9-11ec-8b83-29e83193a24c.shtml?fbclid=IwAR0BaIsmhT38H93ZXVK2rXheJ_GIuoaQaTbCzrbGlK1MMCgVnlfMXDKHlaE

La scossa registrata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia alle 22:21. L’ipocentro localizzato a 10 chilometri di profondità. Non si registrano danni

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.4 è stata registrata lunedì sera alle 22:21 in provincia di Roma. L’epicentro è stato localizzato dall’Ingv-Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia nel comune di Ciciliano, a circa 10 chilometri da Tivoli. Non sono stati segnalati danni alle abitazioni e non risultano feriti. Il sisma, il cui epicentro è stato localizzato a 2 chilometri a sudovest del Comune laziale di poco più di 1.200 abitanti, si è sprigionato a 10 chilometri di profondità. continua a legggere

Terremoti: nuovo sciame sismico investe l’area flegrea


articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/campania/notizie/2022/04/05/terremoti-nuovo-sciame-sismico-investe-larea-flegrea_4b655283-44b5-4f91-aca4-c1e829f8bb9b.html

Allertati Protezione civile e Polizia municipale, nessun danno

(ANSA) – Pozzuoli, 05 aprile 2022

ANSA/ INGV +++ ANSA PROVIDES ACCESS TO THIS HANDOUT PHOTO TO BE USED SOLELY TO ILLUSTRATE NEWS REPORTING OR COMMENTARY ON THE FACTS OR EVENTS DEPICTED IN THIS IMAGE; NO ARCHIVING; NO LICENSING +++

Un nuovo sciame sismico dovuto ai fenomeni del bradisismo ha investito la scorsa notte Pozzuoli e l’area flegrea.

Dalla mezzanotte si contano 28 eventi di media bassa intensità accompagnati da boati con punte avvertite dai residenti alle 5,38 di magnitudo 2 della scala Richter a profondità 1.800 metri, la scossa di maggiore intensità, alle 5:43 di magnitudo 1,6 a profondità 1.800 metri e alle 6:00 di 1,1 di magnitudo e profondità 1.500 metri.

Il fulcro del sisma è stato l’area del vulcano Solfatara, spaziando tra gli Astroni, la zona di Pisciarelli e la linea di costa a Sud-Ovest. La sequenza di eventi è tuttora in corso. La scossa delle 5:38 è stata la più intensa che si è registrata dal 29 marzo scorso allorché a Pozzuoli fu avvertito un evento di magnitudo 3,6, il più forte dal fenomeno bradisismico che interessò i Campi Flegrei nel biennio 1983-84. L’amministrazione comunale segue da vicino l’evolversi degli eventi ed ha immediatamente allertato Protezione Civile locale e Polizia Municipale per verifiche e controlli sul territorio. Al momento non si lamentano danni. (ANSA).

Terremoti: scossa a largo di Salina


articolo di Marco Santoro: https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/palermo/cronaca/22_marzo_30/terremoti-scossa-largo-salina-eca165de-b05c-11ec-941f-7b5e176f673b.shtml

Si è verificata alle 20,01 ed è stata di magnitudo 3,8. È stata registrata dall’Ingv

Scossa di terremoto al largo di Salina. Si è verificata alle 20,01 ed è stata di magnitudo 3,8. È stata registrata dall’Ingv. Anche stavolta, così come accaduto nei giorni scorsi, l’evento sismico è stato ad una notevole profondità (266 chilometri) e non è stato avvertito dai cittadini della seconda isola dell’arcipelago.

Terremoto in Giappone, allerta tsunami a Fukushima


articolo di Redazione Cronache: https://www.corriere.it/cronache/22_marzo_16/giappone-forti-scosse-terremoto-mare-a-fukushima-40f2758e-a53a-11ec-8f73-d81a6d7583fb.shtml

Due scosse di terremoto di magnitudo 7.3 e 6.4 sono state registrate al largo della costa di Fukushima: la profondità elevata dovrebbe scongiurare uno tsunami distruttivo anche se è stato emesso un avviso per onde anomale di 1 metro. Controlli alle centrali atomiche: 2 milioni di case senza elettricità

Due forti scosse di terremoto sono state registrare in mare al largo del Giappone. La prima alle 23,34 (le 15,34 in Italia) di magnitudo 6.4 a una profondità di 56 chilometri, secondo le prime stime dell’Istituto geologico americano (Usgs), la seconda due minuti dopo a poca distanza di magnitudo 7.3 a una profondità di 63 km.

In azzurro e rosso i punti degli epicentri (da Usgs)

La zona è la stessa di fronte a Fukushima dove avvenne la terribile scossa dell’11 marzo 2011 con il successivo tsunami, ma la profondità dei due scuotimenti odierni dovrebbe escludere lo sviluppo di un maremoto distruttivo. Nelle coste interessate il Servizio meteorologico giapponese ha comunque emesso un avviso tsunami (livello di emergenza 2 su 4 con onde di 1 metro di altezza massima) e di livello 1 su tutta la costa pacifica del Giappone. Secondo le prime notizie sulla costa della prefettura di Miyagi sono giunte onde anomale di circa 20 centimetri di altezza. continua a leggere

Terremoto: scossa magnitudo 3.5 collegata a bradisismo dell’area flegrea avvertita anche a Napoli


articolo di Paolo De Luca: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2022/03/16/news/terremoto_scossa_magnitudo_35_collegata_a_bradisismo_dellarea_flegrea_avvertita_anche_a_napoli-341624804/?ref=RHTP-BL-I341565184-P3-S2-T1

Una scossa di terremoto di magnitudo 3,5, con epicentro l’area della Solfatara a Pozzuoli, è stata avvertita in una vasta area del Napoletano intorno alle 15,15.

L’epicentro, dunque, ancora una volta, è nei Campi Flegrei, ma data la relativamente bassa profondità (2.7 chilometri), il sisma è stato nettamente avvertito anche dai napoletani. Qualcuno è anche sceso in strada, soprattutto nell’area di Fuorigrotta e Quarto.

La Stazione di Rilevamento dell’Osservatorio Vesuviano ha registrato chiaramente l’onda sismica, l’ultima di una lunga serie registrata in queste ultime settimane. Nessuna aveva mai oltrepassato i 2 gradi.

Non si registrano danni e feriti, solo qualche spavento per alcuni. continua a leggere

Terremoto a Torino, scossa di grado 3,4 a Polonghera (Cuneo)


articolo di Redazione online: https://torino.corriere.it/cronaca/22_febbraio_26/torino-scossa-terremoto-31-36-magnitudo-6d30749a-9714-11ec-ae45-371c99bdba95.shtml?fbclid=IwAR3H4iBUBbqPqEM36wUW5T629-lEjMCQc8-P4rtG8xUhv7vwVmA4EdR8T1U

La scossa di terremoto è stata avvertita a Torino poco prima delle 16: l’epicentro, secondo i dati INGV, si trovava a Polonghera, in provincia di Cuneo

Epicentro tra le province di Cuneo e Torino

Una scossa di terremoto di magnitudo stimata fra 3.1 e 3.6 è stata avvertita nella provincia di Torino e in città.
Il terremoto, di magnitudo di grado 3,4 secondo i dati dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, è stata registrata con epicentro a Polonghera, nel Cuneese, a 32 chilometri da Torino.
Sempre secondo l’Ingv, la profondità era di 24 chilometri.
Non ci sono al momento segnalazioni di danni a persone o cose
, ma la scossa è stata avvertita nitidamente dalla popolazione. Sui social sono in molti a commentare di aver sentito la terra tremare in tutte le zone della città e negli immediati dintorni del capoluogo piemontese.
Al momento alla centrale dei vigili del fuoco non sono segnalati problemi.

Terremoto in Calabria, epicentro in mare tra Lamezia e Vibo: avvertito in tutta la regione


articolo di Redazione: https://www.lacnews24.it/cronaca/terremoto-in-calabria-scossa-avvertita-nel-vibonese-e-nel-catanzarese_149099/

20 gennaio 2022 – 10:23

Il sisma di magnitudo 4.3 registrato alle ore 10.19. Non si segnalano al momento danni a persone o cose

Una scossa di terremoto di magnitudo compresa tra 4.3 è stato registrata questa mattina alle ore 10:19 al largo della costa tirrenica calabrese compresa tra Vibo e Lamezia. Il sisma, registrato dall’Ingv di Roma, è stata localizzata a una profondità di 10 chilometri. La scossa è stata distintamente avvertita anche in provincia di Cosenza. Tanta la paura dei cittadini molti dei quali si sono riversati in strada.

Scuole evacuate – Molte le scuole evacuate tra le quali l’istituto Negroni e De Matera a Cosenza, l’Amerigo Vespucci e De Maria di Vibo Marina. Non si segnalano al momento danni a persone o cose.

nuovi aggiornamenti:

Ore 11.45 – Sospesa circolazione ferroviaria nella fascia tirrenica

Ore 11.46 – Occhiuto: «Situazione sotto controllo»

Eruzione a Tonga, l’onda d’urto registrata anche dai barometri amatoriali in Italia


articolo di Alessio Lana: https://www.corriere.it/tecnologia/22_gennaio_16/eruzione-tonga-onda-d-urto-registrata-anche-barometri-amatoriali-italia-25041c9e-76ad-11ec-a0d8-6b985098cc00.shtml?refresh_ce

Gli strumenti di tutto il pianeta hanno rilevato un piccolo «sobbalzo» nelle loro rilevazioni, con un repentino rialzo della pressione seguito da un veloce abbassamento

Tonga sembra un luogo lontanissimo dal nostro, agli antipodi appunto, ma l’onda d’urto provocata dall’eruzione del vulcano Hunga-Tonga-Hunga-Ha’apai ha raggiunto in realtà tutto il mondo, anche l’Europa.

Dal Giappone agli Stati Uniti passando per l’Italia, i barometri di tutto il pianeta hanno registrato un piccolo «sobbalzo» nelle loro rilevazioni, con un repentino rialzo della pressione seguito da un veloce abbassamento.

«Dobbiamo immaginare l’atmosfera come un mare e l’onda d’urto che ha attraversato il pianeta come un piccolo tsunami d’aria — spiega su Twitter il metereologo del Cnr Giulio Betti —. Quest’onda, potentissima, mano a mano che si allontana dalla sorgente comprime l’aria che incontra causando un repentino rialzo della pressione e altrettanto rapidamente si allontana permettendo alla pressione di precipitare e di tornare ai valori precedenti il passaggio».

Terremoto in Grecia vicino al Monte Athos: scossa sentita ad Atene


articolo di Redazione Online: https://www.corriere.it/esteri/22_gennaio_16/terremoto-grecia-oggi-monte-athos-6316cb78-76c9-11ec-a0d8-6b985098cc00.shtml

Un terremoto di grado superiore a 5 ha colpito la Grecia: l’epicentro a sud del Monte Athos

Terremoto in Grecia vicino al Monte Athos

Un violento terremoto di grado 5,4 ha colpito la Grecia domenica, poco prima delle 14, ora locale.

L’epicentro, situato a una profondità di 7 chilometri secondo le prime stime riportate dall’Osservatorio nazionale di Atene, si trova a sud del Monte Athos. continua a leggere

Terremoto: due scosse a Catania, la seconda di magnitudo 4.3


articolo da Repubblica link: https://palermo.repubblica.it/cronaca/2021/12/23/news/terremoto_due_scosse_a_catania_la_seconda_di_magnitudo_4_3-331419516/?ref=RHTP-BH-I322793271-P2-S5-T1

L’ipocentro è stato localizzato a sei chilometri a sud-est di Motta Sant’Anastasia e una profondità di undici chilometri

23 DICEMBRE 2021 

Trema la terra nel Catanese dove dalle 21,36 uno sciame sismico con piccole scosse di magnitudo tra 2.4 e 3.3 ha anticipato la forte scossa di magnitudo compresa tra 4.3 e 4.5 registrata dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia alle 22,33 e che ha avuto come ipocentro sei chilometri a sud-est di Motta Sant’Anastasia e una profondità di undici chilometri.

Tanta la paura tra gli abitanti che in queste ore stanno commentando sui social la forte scossa delle 22,33 avvertita in gran parte della Sicilia orientale, oltre che nel Catanese anche nel Siracusano.

Abbiamo subito verificato con il sindaco di Motta Sant’Anastasia per capire se ci sono problematiche di vulnerabilità e la situazione sembra al momento sotto controllo. La scossa è stata di magnitudo 4.5”, dice a Repubblica Marco Romano, capo della protezione civile di Catania. continua a leggere

Terremoto in Lombardia, a Milano scossa forte e paura. Scuole evacuate per precauzione


articolo di Barbara Gerosa e Francesco Sanfilippo: https://milano.corriere.it/notizie/lombardia/21_dicembre_18/lombardia-scossa-terremoto-1134-epicentro-zona-bergamo-7839d1a4-5fee-11ec-9352-9ed724df04f7.shtml

Scossa di terremoto magnitudo 4,4 sentita in tutta la Lombardia.
L’epicentro è stato vicino a Bonate Sotto, Bergamo.

Il sisma è durato pochi secondi ma è stato avvertito distintamente. Epicentro a Bonate Sotto (Bergamo): magnitudo di 4,4. Sfollate scuole da Città Studi a via Monteverdi. I vigili del fuoco: nessuna criticità. Alunni in strada a Lecco, crolla una casa a Olgiate Molgora

Scossa di terremoto a Milano e in Lombardia sabato mattina. Intorno alle 11.34 la terra ha tremato per alcuni secondi: il sisma è stato avvertito in maniera molto chiara. L’epicentro è stato individuato nella zona di Bergamo, nel paese di Bonate Sotto, a 26 chilometri di profondità: l’Ingv calcola una magnitudo di 4,4. «Sono in contatto con la Protezione Civile, al momento non abbiamo segnalazioni di danni a persone o cose», scrive su Facebook il presidente della Regione Attilio Fontana. Così l’assessore milanese alla Sicurezza Marco Granelli: «Per ora non ci sono segnalazioni di danni a Milano. Centrali operative attente a monitorare ogni situazione di possibile criticità».

I vigili del fuoco – La sala operativa del Comando dei vigili del fuoco di Milano non segnala «particolari criticità»: le squadre dei pompieri «sono ancora all’interno delle loro sedi». Per precauzione è stata evacuata la scuola media di via De Andreis, a Città Studi. Sono stati fatti uscire dall’edificio anche gli studenti della scuola media Santa Caterina da Siena in via Claudio Monteverdi, nei pressi di piazzale Bacone, che stamani erano nell’istituto per l’open day. Anche il liceo Galileo Galilei di Legnano è stato evacuato per motivi di sicurezza: il preside, dopo aver chiesto parere ai vigili del fuoco, ha disposto il termine anticipato delle lezioni (ma non si registrano danni). Per il momento a Milano non è stato effettuato «alcun intervento sanitario di soccorso correlato al terremoto», dicono fonti dell’Agenzia regionale di emergenza lombarda. continua a leggere

Perù, terremoto di magnitudo 7.5


articolo & video: https://video.repubblica.it/mondo/peru-terremoto-di-magnitudo-75-nei-video-sui-social-il-momento-della-scossa/402490/403200?ref=RHTP-BS-I278612739-P11-S1-T1

Il terremoto di magnitudo 7.5 gradi sulla scala Richter che ha coinvolto una vasta regione del Perù settentrionale ha causato gravi danni a edifici e la distruzione di almeno un monumento storico: la torre del tempio coloniale di Jalca Grande, nella provincia di Condorcanqui del dipartimento di Amazonas,che risaliva a 500 anni fa.

Magnitude 7.5 earthquake strikes northern Peru #Terremoto de 7.5 sacude la región del Amazonas #Perú

Terremoto a largo delle Eolie: scossa di magnitudo 4,3


articolo: https://palermo.repubblica.it/cronaca/2021/11/28/news/terremoto_a_largo_delle_eolie_scossa_di_magnitudo_4_3-328117281/?ref=RHTP-VS-I270681067-P18-S2-T1

L’epicentro è stato localizzato, dalla rete sismica nazionale, nel Mar Tirreno meridionale alle 3,52 a circa 25 km a nord-ovest di Alicudi ad una profondità di 5 km

Eolie28 NOVEMBRE 2021  categoria : Terremoti

Terremoto la notte scorsa al largo delle Isole Eolie di magnitudo 4.3 della scala richter avvertita anche a Palermo e in alcuni comuni della provincia.
Mappa dell’epicentro del terremoto è stato localizzato, dalla rete sismica nazionale, nel Mar Tirreno meridionale alle ore 03:52 a circa 25 km a nord-ovest di Alicudi ad una profondità di circa 5 km. continua a leggere

Livorno, scossa di terremoto…..


Livorno, scossa di terremoto. Il Comune: “Scuole chiuse”

articolo: https://firenze.repubblica.it/cronaca/2021/11/20/news/livorno_scossa_di_terremoto_il_comune_scuole_chiuse_-327054313/?ref=RHTP-BH-I322793271-P2-S3-T1

Il sisma avvertito alle 6.21, magnitudo 3.5, poco dopo di 2.0 e 2.1. Secondo l’Ingv l’epicentro a 15 km dalla città. Controlli sulla staticità degli istituti

Scossa di terremoto alle 6.21 di stamani davanti alla costa livornese. Il sisma ha avuto una magnitudo 3.5 e secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), l’ ipocentro è stato a 13 km di profondità ed epicentro 15 km da Livorno. La scossa è stata chiaramente avvertita dalla popolazione, ma al momento non si segnalano danni a persone o cose. Dopo la prima si sono avvertite altre due scosse, di 2.0 e 2.1.

Il Comune di Livorno, in via precauzionale, ha ordinato per oggi la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado “per valutare la criticità delle strutture“. Il terremoto è stata avvertito anche in altre città della Toscana. Molte le reazioni sui social. Luca: “Sentita distintamente, sono al primo piano e mi ha svegliato“, Carla: “Abbiamo sentito un rumore forte e la casa che tremava“, “Lo abbiamo avvertito anche a Pisa“.

Terremoti: scossa del 4.3 nel Pesarese


articolo: https://www.ansa.it/marche/notizie/2021/10/29/terremoti-scossa-del-4.3-nel-pesarese-alle-12.53_1bd9bc3a-d0bf-4bc5-a97b-bf6787f9ad75.html

A 38 km profondità, epicentro a 3 km nord di Montefelcino

Terremoti: scossa del 4.3 nel Pesarese

Una scossa di terremoto di magnitudo 4.3 alle 12.53, a 38 km di profondità, si è registrata con epicentro in provincia di Pesaro Urbino a 3 km a nord di Montefelcino.

La forte scossa è stata percepita in tutto il Pesarese e anche in provincia di Ancona.

Molte le chiamate ai vigili del fuoco di persone che si sono intimorite per la scossa e che l’hanno segnalata. Al momento non risultano invece segnalazioni di danni o di persone ferite. 

Terremoto di magnitudo 3.7 è stata registrata tra i comuni di Zuglio e Tolmezzo


articolo: https://www.corriere.it/cronache/21_ottobre_21/terremoto-magnitudo-37-stata-registrata-comuni-zuglio-tolmezzo-22c04e6c-3224-11ec-ae69-6ee9c02f57eb.shtml?fbclid=IwAR3v8HsQi7-57OAc9lZzq4COgu2_SffiAa9nQROS0TPTHI5eQ6X9NxNGRUg

Terremoto in Friuli, scossa di magnitudo 3.7 nella zona di Zuglio e Tolmezzo

La scossa è stata registrata alle 2.28 di notte a nord del Friuli a 13 chilometri di profondità. Secondo le prime informazioni non ci sarebbero danni né per le persone né per le cose

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.7 è stata registrata alle 2.28 nel nord del Friuli Venezia Giulia, in provincia di Udine.

Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 13 km di profondità ed epicentro vicino i comuni di Zuglio e Tolmezzo. Non sono stati segnalati danni a persone o cose. continua a leggere

Terremoto: alle 14.54 scossa 3.8 nel Maceratese


articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2021/10/18/terremoto-alle-14.54-scossa-3.8-nel-maceratese_3a7a16c8-841e-430c-bb85-ea7306814d88.html

Una scossa sismica di magnitudo 3.8 si è registrata alle 14.54 in provincia di Macerata a pochi km da Visso, a una profondità di 10 km. La forte scossa è stata percepita anche in provincia di Ascoli e in particolare ad Arquata del Tronto.

Non risultano al momento richieste di soccorso o comunicazioni di danni ai vigili del fuoco di Macerata. Nelle casette d’emergenza ‘Sae’ la scossa si è sentita però distintamente e un po’ di preoccupazione si è diffusa nella popolazione già pesantemente provata dalle scosse del 2016. 

Terremoto in Basilicata: magnitudo 3.4 vicino a Potenza


articolo: https://www.corriere.it/cronache/21_ottobre_11/terremoto-basilicata-magnitudo-34-a-potenza-99ea60ca-2a92-11ec-94aa-f0ac72755abe.shtml?fbclid=IwAR04Jt8rsXk_H-xHAdw20K61qkZtoscbKJmtWTHiSFsvnJ2ztYWTdOW3P3Y

Secondo l’Ingv l’evento è avvenuto a una profondità di 36 chilometri. L’epicentro tra Campomaggiore e Oliveto Lucano. Nessun danno segnalato a edifici o persone

Una scossa di terremoto di magnitudo 3,4, avvertita dalla popolazione, è stata registrata alle 13.33 nel Potentino, con epicentro a 4 chilometri da Campomaggiore (e a 28 chilometri da Potenza). Lo segnala l’Ingv, secondo cui il sisma è avvenuto a una profondità di 36 chilometri. L’epicentro è stato localizzato nel territorio di Campomaggiore (Potenza), entro i 10 chilometri l’area interessata comprende anche Pietrapertosa, Castelmezzano, Albano di Lucania (Potenza), Oliveto Lucano, Calciano, Tricarico, Accettura, Garaguso (Matera). Al momento non si rilevano segnalazioni presso la sala operativa dei Vigili del fuoco di Potenza.

A Tokyo terremoto di magnitudo 6.1, nessun allarme tsunami


articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2021/10/07/tokyo-terremoto-di-magnitudo-6.1-nessun-allarme-tsunami_cd028a76-a909-477c-8df7-96c8f7bb4316.html

Epicentro a ovest della metropoli, treni Shinkansen sospesi

Un forte terremoto di magnitudo 6.1 è stato registrato a Tokyo alle 22.41 locali (15.42 in Italia) con epicentro nella prefettura di Chiba, a est della capitale. Lo rende noto la Japan meteorological agency (Jma) che non ha lanciato alcun allarme tsunami, misurando poi l’intensità della scossa in 5 sulla scala nipponica di misurazione massima di 7 livelli. Al momento, secondo la tv pubblica Nhk, non risultano notizie di danni a persone o cose.

I servizi dei treni superveloci Shinkansen sono stati sospesi.

epa09511171 A handout shakemap made available by the United States Geological Survey (USGS) shows the location of a 5.9-magnitude earthquake hitting near the east coast of Honshu, Japan, 07 October 2021. The epicenter was recorded three kilometres south-southwest of Chiba at 62.0 km depth, according to the USGS. EPA/USGS HANDOUT HANDOUT EDITORIAL USE ONLY/NO SALES