Archivi categoria: Musica

Il più grande disastro nella storia dell’industria discografica


articolo: https://www.ilpost.it/2019/06/15/incendio-universal-master-musica/

Il primo giugno del 2008 un gruppo di operai aveva da poco riparato il tetto di un edificio degli Universal Studios di Hollywood, i famosissimi studi cinematografici diventati anche un parco tematico. L’edificio era in una strada che negli studi chiamavano New England Street, piena di case in stile coloniale: avevano finito intorno alle 3 di notte, e come da protocollo per un’ora rimasero a controllare che le guaine in bitume, posizionate con degli appositi saldatori a fiamma, si fossero raffreddate. Alle 4.43, ancora non è chiaro perché, il tetto prese fuoco.

Le fiamme si espansero rapidamente negli studi, raggiungendo altri set fino a un capannone conosciuto semplicemente come “edificio 6197” o come “magazzino dei video”. Quel nome era veritiero solo in parte: per due terzi il magazzino ospitava in effetti videocassette e pellicole; ma nella parte rimanente, grande poco più di 200 metri quadrati, era stipato in altissimi scaffali una parte dell’archivio musicale della Universal Music Group (UMG), la più grande casa discografica del mondocontinua a leggere

Un tweet del profilo dei R.E.M., che comunica che stanno indagando su cosa sia successo ai master della band durante l’incendio.

R.E.M. HQ
@remhq

REMHQ is receiving inquiries from many people concerned about the New York Times article on the Universal Music fire 11 years ago. We are trying to get good information to find out what happened and the effect on the band’s music, if any. We will detail further as and when.

Traduzione: REMHQ sta ricevendo richieste da molte persone preoccupate per l’articolo del New York Times sul fuoco della Universal Music 11 anni fa. Stiamo cercando di ottenere buone informazioni per scoprire cosa è successo e l’effetto sulla musica della band, se presente. Verrà dettagliato ulteriormente come e quando


Il disastro ‘segreto’ alla UMG: le prime reazioni degli artisti

articolo: https://www.rockol.it/news-704869/nirvana-guns-n-roses-e-altri-master-persi-incendio-alla-universal

Undici anni fa un incendio agli Universal Studios di Los Angeles distrusse i master di Nirvana, Guns N’ Roses, Elton John e moltissimi altri grandi del rock: il disastro rivelato solo oggi. E le band dicono che…

Un’inchiesta del New York Times ha svelato che nelle prime ore del mattino dell’1 giugno 2008 un incendio sviluppatosi presso gli Universal Studios di Hollywood, in California, distrusse il Building 6197, il capannone utilizzato dalla casa di produzione cinematografica e musicale come archivio dei master: nella struttura erano conservate le registrazioni originali di, tra gli altri, i big passati dal roster della Decca come Billie Holiday, Louis Armstrong, Duke Ellington, Al Jolson, Bing Crosby ed Ella Fitzgerald, oltre che – ovviamente – tutti gli artisti messi sotto contratto da Universal Music e le proprie controllate, tra i quali figurano Ray Charles, B.B. King, Four Tops, Joan Baez, Neil Diamond, Sonny and Cher, Joni Mitchell, Cat Stevens, Al Green, Elton John, Eric Clapton, Eagles, Aerosmith, Barry White, Tom Petty, Police, Sting, R.E.M., Guns N’ Roses (nella foto, la band di “Appetite for Destruction” impegnata nel recente “Not in This Lifetime Tour”), No Doubt, Nine Inch Nails, Nirvana, Beck, Sheryl Crow, Tupac Shakur ed Eminem.

All’epoca il rogo fece notizia, ma il fatto che il disastro avesse colpito uno degli studi più celebri di Hollywood e l’abilità degli addetti alle pubbliche relazioni – complice anche la complessità di fare verifiche in tempo reale su quanto fosse conservato effettivamente negli archivi – riuscirono a far passare sotto silenzio l’effettiva gravità della perdita “musicale”. Il “master”, come viene chiamato in gergo tecnico, è il supporto fisico multitraccia sul quale viene fissato il suono prodotto in studio: senza ricorrere alla registrazione originale delle singole piste è impensabile non solo rimettere mano ai mixaggi originali, ma anche solo rimasterizzare con le nuove tecnologie le incisioni d’annata. continua a leggere

Ligabue riparte da Bari,


Ligabue riparte da Bari, il tour negli stadi nel segno del rock: “Ogni volta è il primo concerto

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/2019/06/15/news/concerto_ligabue_bari-228792067/

Ligabue riparte da Bari, il tour negli stadi nel segno del rock: "Ogni volta è il primo concerto"

Trentamila fan al San Nicola per l’esordio dello ‘Start tour 2019’: la cavalcata tra i suoi grandi classici è un atto d’amore al suo pubblico: “Ho bisogno di te, che hai bisogno di me”

Ligabue è tornato. E Luciano è sempre quello là. Quello tra palco e realtà. Se si potessero schematizzare le emozioni, spiegare in poche battute due ore di grande musica e energia pura, questa sarebbe la sintesi. Il concerto di Bari, che ha aperto lo Start tour 2019, ha regalato solide certezze ai fan del rocker della via Emilia. Pochi effetti speciali e tanta ruvida concretezza. A partire dal benvenuto ai 30mila del San Nicola, scoccato alle 21.30: “Scusate se vi ho fatto aspettare mezz’ora. Io aspettavo da un anno e mezzo. Più mezz’ora”.  continua a leggere

Ligabue – Start Tour 2019 – Fuori le date!

Ligabue live per pochi: un’anticipazione del concerto del 9 luglio a Padova

Un video del concerto speciale di Ligabue,  all’Italghisa di Reggio Emilia, di fronte a 500 persone. Ha suonato tutte le canzoni del nuovo disco (nel video, i due singoli “Certe donne brillano” e “Luci d’America“) e cinque brani storici: un’anticipazione del concerto del 9 luglio allo stadio Euganeo di Padova.

Ligabue – Medley Live 2019 (Piazza Duomo, Milano)

Vasco a Cagliari, fan in fila 5 giorni


Risultati immagini per vasco a cagliari 2019

articolo: http://www.ansa.it/sardegna/notizie/2019/06/14/vasco-a-cagliari-fan-in-fila-5-giorni_1c97c1e8-9245-405f-9be6-de1f6aa8b68d.html

Il tanto atteso ritorno di Vasco Rossi a Cagliari, dopo nove anni, è fissato per i due concerti di martedì 18 e mercoledì 19 giugno, ma già da cinque giorni prima si è creata la fila dei fan più assidui del Komandante, che da ieri hanno piazzato le tende davanti ai cancelli della Fiera. Qui, decine di giovani e meno giovani, giunti anche dalla penisola, trascorreranno ben cinque notti pur di garantirsi un posto sotto il palco. 

Dopo il record dei sei concerti consecutivi sold-out a San Siro, il “Vasco Non Stop Live 2019” sbarca dunque in Sardegna, alla Fiera di Cagliari, dove sono attese circa 30mila persone a concerto. Operai e tecnici sono già al lavoro per montare il mega palco visto a San Siro, la più grande produzione mai arrivata in Sardegna. E i fan non vedono l’ora di saltare e cantare con il loro idolo: “Per Vasco questo e altro – raccontano accampati davanti all’ingresso – è il nostro Dio.
Staremo qui tutti insieme sino a martedì”. continua a leggere

TG2 Dossier speciale Vasco Rossi, 25 maggio 2019

Cagliari, fan di Vasco Rossi già fuori dalla Fiera: “Resteremo accampati qui per 4 giorni”

Vasco Rossi live San Siro, vivere

Vasco Rossi -Albachiara live san siro milano 2019

È morto Enrico Nascimbeni, addio al giornalista e cantautore


4552720_1125_enrico_nascimbeni

Enrico Nascimbeni (Verona, 20 novembre 1959 – Milano, 11 giugno 2019) è stato un  cantautore, giornalista, scrittore e poeta italiano.

articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/06/12/news/nascimbeni_giornalista_morto_xenofobia-228589950/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P14-S1.6-T1

E’ morto improvvisamente nella notte, probabilmente per un malore, Enrico Nascimbeni, giornalista, cantante, poeta e molte altre cose, uno dei protagonisti della Milano che si oppone alle derive xenofobe e violente. Aveva 59 anni, era nato a Verona, e da qualche anno era tornato a Milano, città dove aveva vissuto anche da ragazzo.

Il 18 agosto dell’anno scorso era stato aggredito sull’uscio di casa da due persone che gli avevano urlato “sporco comunista di m…” mentre lo ferivano con un coltello, per fortuna in modo non grave. continua a leggere

Enrico Nascinbeni – canta nella Fnac di verona Viola d’inverno, alla chitarra Fabio Moretti – 16 febbraio 2009

È morto Dr John, leggenda del blues e anima di New Orleans


“Mac” Rebennack Jr stroncato da un infarto a 77 anni nella città dove era nato e alla quale ha dedicato gran parte della sua musica

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2019/06/07/news/morto_dr_john_leggenda_del_blues_new_orleans-228148248/

New Orleans, con la sua magia, con la sua musica, con la sua storia, piange la scomparsa di Dr. John, al secolo Malcolm John “Mac” Rebennack Jr., uno dei più grandi musicisti americani del Novecento, uno straordinario autore e interprete, anima, cuore e corpo di una musica, quella della Louisiana, che è tra le più ricche e affascinanti che ci siano al mondo. Dr. John è morto, stroncato da un infarto, all’età di 77 anni. L’annuncio della scomparsa è stato dato dalla famiglia con una nota pubblicata sui canali social ufficiali, chiedendo “il rispetto della privacy”. continua a leggere

Dr. John – Full Concert – 08/13/06 – Newport Jazz Festival 

#RingoStarr

@ringostarrmusic

God bless Dr. John peace and love to all his family I love the doctor peace and love 😎✌️🌟❤️🎶🎵☯️☮️

‘My Sharona’ dei Knack, 40 anni fa ….


‘My Sharona’ dei Knack, 40 anni fa la hit scritta per conquistare una ragazza

MY SHARONA THE KNACK LIVE 1979

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2019/05/03/news/_my_sharona_-224915772/

Usciva il 18 giugno 1979 il brano elettrico e divertente, una canzone pop con un riff imbattibile. In realtà tutto era iniziato grazie alla voce della band, Doug Fieger, e a un amore non corrisposto: quello per la giovanissima Sharona Alperin

Ci sono band che hanno una storia lunga, artisti che scrivono centinaia di canzoni memorabili, e chi, con una straordinaria fiammata, scrive una sola, leggendaria, canzone. Ed è questo il caso dei Knack, che hanno scritto e interpretato My Sharona, quarant’anni fa, e per questo meritano uno spazio nella storia del rock. E di certo hanno già uno spazio nella memoria collettiva con un brano che non è mai andato fuori moda, un singolo perfetto, con un riff insuperabile e un ritmo che ti spinge a battere il piede senza sosta. continua a leggere

Ecco i nuovi giudici di X Factor:


Ecco i nuovi giudici di X Factor: Malika Ayane, Samuel e Sfera Ebbasta insieme a Mara Maionchi

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/tv-radio/2019/06/01/news/ecco_i_nuovi_giudici_di_x_factor_malika_ayane_samuel_e_sfera_ebbasta_insieme_a_mara_maionchi-227722984/

Tre grandi novità e una riconferma per la nuova edizione di X Factor. Accanto alla veterana Mara Maionchi dal prossimo anno infatti troveremo nuovi giudici: la cantautrice Malika Ayane, il cantante, autore e frontman dei Subsonica Samuel e la rapstar Sfera EbbastaAlessandro Cattelan, per il nono anno consecutivo alla guida del programma, da questa stagione entra a far parte della squadra degli autori come creative producer dello show. continua a leggere