Ligue1: Payet colpito da bottiglia, sospesa Lione-Marsiglia


articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/sport/2021/09/09/ligue1-stasera-apre-il-big-match-monaco-lilla-_77ca4bbd-cc69-44b9-99f2-def3f5ab45cc.html

Ancora un episodio di violenza negli stadi francesi.

Il big match di Ligue 1 tra Lione e Marsiglia è durato appena 5′ minuti.

Il match è stato infatti sospeso dopo che prima di battere un calcio d’angolo Dimitri Payet è stato colpito alla nuca da una bottiglietta d’acqua scaraventata dagli spalti. Dopo un consulto con i capitani delle due squadre, il direttore di gara, Ruddy Buque, ha deciso per la momentanea sospensione della partita. Payet era già stato colpito da una bottiglia durante una partita a Nizza proprio all’inizio della stagione. La partita era stata poi interrotta a un quarto d’ora dalla fine, per poi essere rigiocata a porte chiuse e in campo neutro, a Troyes il 27 ottobre. Si tratta del settimo episodio di questo tipo nella stagione di corrente in Ligue 1. Secondo RMC Sport il tifoso del Lione che ha lanciato la bottiglietta verso Payet è già stato individuato e arrestato dalle autorità locali.

Zac Stacy, il terribile video in cui il l’ex giocatore di football maltratta la ex compagna di fronte al figlio


ATTENZIONE LE IMMAGINI CHE SEGUONO NON SONO ADATTE A UN PUBBLICO PERTICOLARMENTE SENSIBILE

articolo & Video: https://video.corriere.it/sport/zac-stacy-terribile-video-cui-giocatore-football-maltratta-l-ex-compagna-fronte-figlio/13f1e768-4888-11ec-82b3-70ad85ef04dd

Il filmato è stato pubblicato sui social dalla vittima, Kristin Evans, per denunciare gli episodi di violenza

CorriereTv

Il video è stato ripreso dalle telecamere di sorveglianza domestica e mostra l’ex giocatore dei New York Jets, Zac Stacy (30 anni), che maltratta l’ex compagna di fronte al figlio di 5 mesi (seduto sul divano). L’episodio è avvenuto sabato 14 novembre, quando il giocatore di football ha fatto visita al figlio. La vittima, Kristin Evans, che ha postato il video sui social per denunciare episodi di violenza simili, continua a leggere

Torino, aggressione al torneo di calcio internazionale di dodicenni: fratturate due costole a un dirigente


articolo: Torino, aggressione al torneo di calcio internazionale di dodicenni: fratturate due costole a un dirigente – Corriere TV

I giovani giocatori di calcio della banlieue parigina si sono scagliati contro il dirigente della squadra avversaria

Ansa / CorriereTv

Un gruppo di giovani giocatori dell’Us Alfortville – un comune della banlieue parigina – hanno preso a calci il dirigente della squadra avversaria, la asd Salice di Fossano, durante un torneo internazionale esordienti 2009. L’uomo è finito in ospedale con due costole fratturate. L’episodio, avvenuto allo stadio comunale Garrone, nel Torinese, è stato ripreso in un video ed è diventato subito virale.

Il portiere della Lazio, Reina, colpito in testa da una monetina lanciata dalla curva dell’Atalanta


articolo Video: https://video.repubblica.it/sport/il-portiere-della-lazio-reina-colpito-in-testa-da-una-monetina-lanciata-dalla-curva-dell-atalanta/400171/400881?ref=RHTP-BH-I324208371-P2-S2-T1

Al primo minuto di recupero di Atalanta-Lazio, il portiere della squadra ospite, Pepe Reina, sta per rilanciare il pallone mentre viene bersagliato dal lancio di oggetti da parte della curva atalantina. Come testimoniano le immagine di Dazn,  Reina ne raccoglie uno (un grosso rotolo di nastro adesivo) ma l’arbitro Guida lo ammonisce, in maniera surreale, per perdita di tempo. Mentre il gioco è ancora fermo, il calciatore spagnolo viene centrato in testa da una monetina. Cade a terra, poi si rialza e va al rinvio del pallone, non senza aver detto tra le labbra cosa pensa di chi lo ha colpito. Il labiale è chiarissimo: “m….“.

Brasile, calci in testa all’arbitro dopo l’ammonizione: arrestato per tentato omicidio William Ribeiro


articolo: https://video.repubblica.it/sport/brasile-calci-in-testa-all-and-8217arbitro-dopo-ammonizione-arrestato-per-tentato-omicidio-william-ribeiro/398041/398754?ref=RHTP-BS-I278612739-P10-S2-T1

Una violenza che poteva finire in tragedia. Il calciatore brasiliano del San Paolo-RS, William Ribeiro, è stato arrestato dopo aver aggredito in campo l’arbitro Rodrigo Crivellaro, sferrandogli un calcio alla testa durante un match valevole per la serie A2 del campionato del Rio Grande do Sul. Sospesa la gara, il giocatore è stato arrestato e portato al commissariato di polizia con l’accusa di tentato omicidio. L’episodio è avvenuto al 15′ del secondo tempo, con la squadra Guarani de Venancio Aires in vantaggio per 1-0. Quando l’arbitro lo ha ammonito, Ribeiro lo ha spinto a terra per poi colpirlo alla testa. Il direttore di gara è rimasto privo di sensi prima di essere trasportato d’urgenza in ospedale. Il San Paolo-RS ha annunciato che rescinderà il contratto con Ribeiro.

L’allenatore dà un pugno all’arbitro durante Oleggio-Carpignano: partita sospesa


articolo: https://video.corriere.it/torino/allenatore-da-pugno-all-arbitro-oleggio-carpignano-partita-sospesa/31a77510-1f71-11ec-b908-b44816b61f2f

L’aggressione di Giovanni Alosi, mister del Carpignano, al direttore di gara Andrea Felis. L’episodio durante la partita di Prima Categoria Girone A Piemonte

CorriereTvParuzzaro (Novara), 27 settembre 2021

Nel pugilato si chiama jab oppure diretto. Il problema è che il jab in questione non è stato sferrato su un ring, con tanto di guantoni, ma su un campo di calcio a mani nude. Prima Categoria Girone A Piemonte, terza giornata di campionato sul campo di Paruzzaro. L’Oleggio Castello padrone di casa è avanti 2-0 sul Carpignano. Nel secondo tempo l’arbitro Andrea Felis di Torino espelle per proteste l’allenatore degli ospiti, Giovanni Alosi. Che, anziché prendere la via degli spogliatoi, si avvicina minaccioso al direttore di gara, gli rivolge qualche parola e gli sferra un pugno colpendolo con il destro in pieno viso. Un’aggressione di notevole violenza. L’arbitro, attonito, fischia tre volte decretando la conclusione anticipata del match e rimandando il risultato alla decisione del Giudice Sportivo. Praticamente scontata la vittoria per 3-0 a tavolino dell’Oleggio Castello, così come una lunga squalifica al violento energumeno balzato ai disonori della cronaca. (Timothy Ormezzano)

Calcio, allenatore perde la testa e tira un pugno all’arbitro dopo il cartellino rosso

Ligue 1, ci risiamo: incidenti tra tifosi in Lens-Lille, gara sospesa 30′


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2021/09/18/news/ligue_1_ci_risiamo_incidenti_tra_tifosi_in_lens-lille-318410868/

Durante l’intervallo un centinaio di tifosi del Lens è sceso sul terreno di gioco per raggiungere la curva avversaria. Per L’Équipe le forze dell’ordine avrebbero arrestato alcune persone. La partita, valida per la 6ª giornata di campionato, si è conclusa con la vittoria dei padroni di casa

Scontri RC Lens vs Lille 18/09/2021

Stavolta è successo nel derby del Nord, tra Lens e Lille. Dopo gli incidenti del 22 agosto tra Nizza e Marsiglia, che hanno visto l’invasione sul terreno di gioco dei tifosi di casa e costretto la Ligue de Football Professionnel (LFP) a scegliere la ripetizione dell’incontro in campo neutro e a porte chiuse, un episodio analogo ha caratterizzato la 6ª giornata del campionato francese.

Protagonista la frangia più estrema dei supporter del Lens: secondo L’Équipe, dopo il lancio di oggetti tra settori adiacenti dello Stade Bollaert-Delelis, un centinaio di ultras è sceso in campo per provare a raggiungere la curva avversaria. Steward e polizia sono intervenuti, arrestando alcune persone. La partita è ripresa con trenta minuti di ritardo, con fischio d’inizio del secondo tempo slittato alle 18.30, e ingenti schieramenti di forze dell’ordine a presidiare gli spalti. continua a leggere

Verona-Inter, brutto episodio nel post-gara. La nota del club scaligero


articolo: https://www.inter-news.it/match/verona-inter-brutto-episodio-post-gara-nota-club-scaligero/?fbclid=IwAR2iOFpa7vDC2cN59XNDsVfF-xJec2z4q5dOr_GyJPZ57pdvvKrtIE0mPeg

Verona-Inter ha sancito la vittoria dell’Inter sul campo ma ha anche regalato un bruttissimo episodio fuori dallo stadio. Aggredito il conduttore Nonis insieme al figlio da un gruppo di ultras scaligeri

SOLIDARIETÀ − Verona-Inter ha avuto delle bruttissime questioni extra-campo. Protagonista, Fabrizio Nonis (conduttore su Gambero Rosso), coinvolto in uno spiacevolissimo episodio insieme al figlio 22 enne. Il conduttore, tifoso dell’Inter, ha subito una violenta aggressione da un piccolo gruppo di ultras dell’Hellas Verona. Nonis ha riportato la perforazione del timpano. L’Hellas Verona, tramite un tweet, ha voluto prendere le distanze dagli atti, esprimendo solidarietà alla famiglia del conduttore. Questa la nota della società veneta: “Hellas Verona FC censura con sdegno e fermezza qualsiasi atto di violenza o intimidazione, ovunque e da chiunque esso venga perpetrato, esprimendo massima solidarietà al signor Nonis e al figlio».