adesso è ufficiale….


Comunicato: https://www.inter.it/it/news/2021/08/12/comunicato-ufficiale-romelu-lukaku-chelsea.html

ROMELU LUKAKU AL CHELSEA

Ufficiale il trasferimento a titolo definitivo dell’attaccante classe 1993 al club inglese

12/08/2021

MILANO – FC Internazionale Milano comunica la cessione di Romelu Lukaku al Chelsea: l’attaccante belga classe 1993 si trasferisce a titolo definitivo al club londinese. 

Il Club ringrazia il giocatore per le due stagioni trascorse insieme culminate con la conquista del diciannovesimo Scudetto della storia dell’Inter.

A Romelu vanno i migliori auguri per il prosieguo della sua avventura professionale.


中文版  English Version  Versi Bahasa Indonesia  Versión Española  日本語版 

Sospeso per doping atleta britannico della 4×100 argento a Tokyo dietro l’Italia


articolo: https://www.repubblica.it/sport/vari/2021/08/12/news/atleti_olimpiadi_doping_staffetta_inghilterra-313828274/?ref=RHTP-BH-I304495303-P2-S8-T1

Si tratta del primo frazionista della finale olimpica, Chijindu Ujah: nelle analisi post gara trovate tracce di sostanze proibite. Insieme a lui sotto accusa altri tre atleti reduci dai Giochi

Cj Ujah è il primo nella foto (Getty Images)

LONDRA. Il corridore britannico Chijindu Ujah, che ha partecipato alla finale della staffetta 4×100 alle Olimpiadi di Tokyo vinta dall’Italia, è stato sospeso perché accusato di aver infranto le regole antidoping. Lo ha comunicato la Athletics Integrity Unit (Aiu) stasera. A Ujah, nelle analisi post gara, è stata riscontrata la presenza di sostanze proibite dal regolamento antidoping, quali la cosiddetta ostarine MK-2866 e all’S-23, entrambi farmaci Sarm (“Selective Androgen Receptor Modulators“) che, a differenza degli steroidi anabolizzanti, interagiscono con i recettori tessutali degli ormoni androgeni (in particolare il testosterone) favorendo lo sviluppo dei muscoli. Ujah è stato il primo frazionista britannico della staffetta 4×100, dove la squadra della Gran Bretagna è finita seconda a un solo centesimo dall’Italia. 

Con lui, dopo i risultati dei test antidoping comunicati alla International Testing Agency, sono stati provvisoriamente sospesi altri tre atleti: Sadik Mikhou (Bahrein, 1500 metri per trasfusione di sangue), il georgiano Benik Abramyan (lancio del peso per sostanze proibite DHCMT, Metandienone e Tamoxifene) e lo sprinter keniano Mark Otieno Odhiambo (Metasterone). “In conformità con le regole antidoping del Cio e le regole antidoping dell’atletica mondiale“, si legge nel comunicato, “l’Athletics Integrity Unit (Aiu) ha avviato procedimenti disciplinari per determinare eventuali conseguenze oltre i Giochi di Tokyo 2020 da imporre a quattro atleti che potrebbero aver commesso violazioni delle regole antidoping a seguito di test effettuati dall’Agenzia internazionale di test durante Tokyo 2020“.

Ora si attende, conclude la Aiu, “la conclusione del procedimento contro gli atleti di cui sopra, che determinerà se sono state commesse violazioni delle norme antidoping e quali eventuali conseguenze dovrebbero essere imposte in relazione ai Giochi olimpici“.

Maverick Vinales sospeso dalla Yamaha: “Ha danneggiato volontariamente la moto”


articolo: https://www.repubblica.it/sport/moto-gp/2021/08/12/news/motogp_la_yamaha_sospende_vinales_niente_gp_d_austria-313782610/?ref=RHTP-BH-I304495303-P2-S8-T1

Secondo il team giapponese il pilota spagnolo avrebbe causato dei danni al motore della M1 durante l’ultimo Gran Premio di Stiria. Non correrà domenica in Austria

Maverick Viñales Ruiz (Figueres, 12 gennaio 1995) è un pilota motociclistico spagnolo, vincitore del campionato del mondo della Moto3 nel 2013.

Clamoroso in Motogp: la Yamaha ha sospeso Maverick Vinales. Secondo il team giapponese, il 26enne pilota spagnolo avrebbe volontariamente danneggiato il motore della sua YZR-M1 domenica scorsa durante il Gp di Stiria. A seguito di questa decisione, Vinales questo weekend non prenderà parte al Gp di Austria, undicesima tappa del mondiale. Al suo posto la Yamaha non schiererà nessuno.

Nessuno al suo posto – Attraverso un comunicato, la Yamaha ha spiegato che la scelta è arrivata “per un’operazione irregolare non giustificata durante l’ultimo weekend del gran premio di Stiria. La decisione è stata presa dopo approfondite analisi della telemetria e dei dati. La conclusione è che le azioni di Vinales potevano potenzialmente causare danni rilevanti al motore, seri rischi allo stesso pilota e possibili pericoli anche per i suoi colleghi. Decisioni sulle prossime gare saranno prese dopo analisi ancor più dettagliate e discussioni tra Yamaha e il pilota“. Vinales – che interromperà con un anno di anticipo il suo rapporto con la casa di Iwata e nella prossima stagione correrà con l’Aprilia – è sesto nella classifica generale con 95 punti (in testa c’è Quartararo con 172).

Yamaha suspends Vinales from MotoGP Austrian GP