RISOLUZIONE DEL CONTRATTO TRA INTER E RADJA NAINGGOLAN


articolo: https://www.inter.it/it/news/2021/08/10/risoluzione-contratto-nainggolan-inter.html

RISOLUZIONE DEL CONTRATTO TRA INTER E RADJA NAINGGOLAN

Accordo con il calciatore belga per la risoluzione del contratto con il Club

10/08/2021

MILANO – FC Internazionale Milano comunica di aver trovato un accordo con il calciatore Radja Nainggolan per la risoluzione del contratto con il Club.


Versi Bahasa Indonesia  English Version  Versión Española 

Ciclismo in lutto: è morta a 24 anni Olivia Podmore


articolo: https://www.today.it/sport/olivia-podmore.html

La giovane atleta, che aveva rappresentato la Nuova Zelanda nel ciclismo su pista ai Giochi Olimpici di Rio 2016, è stata trovata senza vita

Olivia Podmore (24 May 1997 – 9 August 2021) era un ciclista professionista della Nuova Zelanda. Ha rappresentato il suo paese alle Olimpiadi estive 2016 e ai Giochi del Commonwealth 2018.

Lutto nel ciclismo: è morta Olivia Podmore. La giovane atleta, 24enne, che aveva rappresentato la Nuova Zelanda nel ciclismo su pista ai Giochi Olimpici di Rio 2016, è stata trovata senza vita. Il fratello Mitchell Podmore su Facebook ha confermato il decesso.

In un messaggio pubblicato sui social il giorno prima del drammatico ritrovamento del suo corpo senza vita, la ciclista aveva parlato degli alti e bassi della sua traiettoria nel mondo dello sport: “Lo sport è uno sfogo incredibile per molte persone. Una lotta molto gratificante. La sensazione quando si vince non è paragonabile a nessun’altra, ma le sensazioni quando si perde, quando non si è scelti o qualificati, quando si è infortunati, quando non si soddisfano le aspettative della società come avere una casa, sposarsi, avere figli perché hai cercato di dare tutto per il tuo sport, anche quelle sensazioni sono diverse“. Non era stata selezionata per le Olimpiadi di Tokyo.

Il Cycling New Zealand ha diffuso un comunicato lunedì sera affermando di essere “profondamente addolorato per la perdita di una delle nostre giovani cicliste“.

Psg in rosso di 174 mln ma liquido grazie a Qatar e Macron


articolo: https://www.calcioefinanza.it/2021/08/06/bilancio-psg-2020-ricavi-debiti-qatar/?fbclid=IwAR3sRgT5nyiXDV7C9eCQkwLss12lMajoWjaIBujOk1-iKrFYAU1k3xBDfn4

Bilancio PSG 2020 – Il Paris Saint Germain (PSG) ha chiuso l’esercizio al 30 giugno 2020, caratterizzato dall’emergenza Covid e dalla chiusura anticipata della Ligue 1, con una perdita netta a livello consolidato di 174,84 milioni di euro a fronte dell’utile netto di 19,5 milioni di euro al 30 giugno 2019.

Il rosso di bilancio registrato dalla società presieduta da Nasser Al-Khelaifi è legato principalmente alla forte contrazione dei ricavi, passati dai 697,98 milioni dell’esercizio 2018/2019 ai 568,68 milioni del 2019/2020, e all’aumento dei costi legati alla rosa, con le spese per il personale salite a 459,82 milioni da 347,58 milioni e gli ammortamenti sui diritti alle prestazioni dei calciatori, cresciuti a 161,48 milioni da 142,87 milioni.

Grazie ai fondi messi a disposizione dalla proprietà del Qatar e alle misure varate dalla Francia del presidente Emmanuel Macron per sostenere le imprese colpite dall’emergenza Covid, il Psg è riuscito comunque ad evitare, a differenza di altri top club in Europa (si pensi solo al Barcellona o all’Inter) tensioni sul fronte della liquidità, come dimostra anche l’attivismo del club di Al-Khelaifi sul fronte del calciomercato in corso.

Bilancio PSG 2020, zero debiti con le banche e patrimonio positivo grazie al Qatar

Dal punto di vista patrimoniale e finanziario il bilancio consolidato del Psg al 30 giugno 2020 mostra un’elevata solidità.

Nonostante il rosso da 174,84 milioni, il patrimonio netto consolidato a fine esercizio era positivo per 323,86 milioni, grazie all’aumento di capitale da 316 milioni sottoscritto dalla Qatar Sport Investments (QSI) nella stagione 2017/2018 e agli utili portati a nuovo nel 2018 e nel 2019.

Al termine dell’esercizio 2019/2020 il Paris Saint Germain aveva disponibilità liquide per 73,07 milioni (74,47 milioni al 30 giugno 2018) e nessun debito nei confronti del sistema bancario, fatta eccezione per un contratto di leasing di 37 milioni.

Gli unici debiti finanziari iscritti a bilancio ammontano a 197,49 milioni di euro (147,44 milioni al 30 giugno 2018). Ma si tratta di un finanziamento concesso dall’azionista di controllo Qatar Sport Investments (QSI).

Bilancio Psg 2020, l’analisi dei ricavi

Il bilancio Psg 2020 evidenzia un calo dei ricavi compresi quelli legati alla compravendita dei calciatori di 129,29 milioni di euro rispetto al 2019.

Il calo è in parte attribuibile all’effetto Covid, che ha impattato negativamente sui ricavi da biglietteria, hospitality e merchandising, vista la chiusura anticipata del campionato 2019/2020 e il lock-down in Francia. Ma un effetto rilevante lo ha avuto soprattutto il venir meno del tanto chiacchierato contratto di sponsorizzazione con la Qatar Tourism Authority (QTA), finito a suo tempo sotto la lente dell’Uefa senza che venisse ravvisata alcuna irregolarità a fini del Fair Play Finanziario.

Tale accordo, da 145 milioni di euro a stagione, si è concluso il 30 giugno 2019 ed è stato solo in parte compensato dal nuovo accordo di sponsorizzazione con Accor (società di cui il fondo sovrano del Qatar detiene l’11,3%) che è valso 69 milioni di euro nella stagione 2019/2020.

RICAVI PSG2019/20202018/2019Var.
Sponsor e hospitality296.207353.744-57.537
Diritti TV132.000158.111-26.111
Biglietti e abbonamenti49.78962.797-13.008
Merchandising37.23443.436-6.202
Altri ricavi3.5214.123-602
RICAVI (senza plusvalenze)518.751622.211-103.460
Plusvalenze49.93375.771-25.838
TOTALE RICAVI568.684697.982-129.298
Fonte: elaborazione Calcio e Finanza su bilancio consolidato PSG. Dati in migliaia di euro.

In flessione anche le plusvalenze, passate da 75,77 milioni nel 2018/2019 a 49,93 milioni nel 2019/2020.

GIOCATOREPLUSVALENZA
Nkunku14,10
Nsoki11,67
Zagre10,00
Trapp5,27
Robail1,00
Altre7,89
TOTALE49,93
Fonte: elaborazione Calcio e Finanza su bilancio consolidato PSG. Dati in milioni di euro.

Bilancio Psg 2020, i contributi della LNP sui ricavi da diritti tv

Nonostante la chiusura anticipata del campionato nazionale nella stagione 2019/2020 a causa dell’emergenza Covid, il Psg ha potuto contare, così come gli altri club francesi, su un contributo straordinario da parte della Ligue de Football Professionnel (LNP) che nel caso del club parigino è stato di 18,2 milioni di euro.

Bilancio Psg 2020, il costo del personale

Sul fronte dei costi nel 2019/2020 il Paris Saint Germain ha visto le spese per il personale crescere di 85,24 milioni di euro.

PSG2019/20202018/2019Var.
Stipendi personale368,95289,2479,70
Oneri sociali90,8785,335,54
TOTALE459,82374,5885,24
Fonte: elaborazione Calcio e Finanza su bilancio consolidato PSG. Dati in milioni di euro.

Tale aumento, si legge nel bilancio, è spiegato principalmente da tre fattori:

  • L’effetto dell’anno fiscale bianco in vigore in Francia nel 2019 che, nella stagione 2018/2019, ha ridotto i costi del personale di circa 26 milioni di euro nel primo semestre;
  • L’impatto dei premi di rinnovo nella stagione 2019/2020, che è di 26 milioni di euro superiore alla stagione 2018/2019, in particolare a seguito dei rinnovi dei maggiori protagonisti della rosa;
  • L’acquisto di giocatori esperti effettuate all’interno della squadra di calcio professionistica maschile durante la finestra di mercato 2018/2019, in parte compensate da uscite/cessioni principalmente giovani giocatori formati al club e con stipendi più bassi.

Bilancio Psg 2020, gli ammortamenti

Nella stagione 2019/2020 è cresciuto anche il peso degli ammortamenti dei diritti pluriennali alle prestazioni dei calciatori, passato da 142,87 milioni a 161,48 milioni, a causa degli investimenti in nuovi calciatori sul mercato.

L’aumento del valore lordo dei contratti dei giocatori nella stagione 2019/2020” – si legge nel bilancio PSG 2020 – “riflette il perseguimento dell’ambiziosa politica di assunzione del Paris Saint-Germain, illustrata in particolare dalle assunzioni di K. Navas, A. Diallo e I. Gueye nel finestra di mercato estiva 2019/2020 e M. Icardi al termine della stagione 2019/2020 (esercizio dell’opzione di acquisto). La quota di ammortamento è in aumento rispetto alla stagione 2018/2019 in relazione a queste assunzioni e consiste ancora principalmente in ammortamenti sui contratti dei giocatori Neymar JR. e K. Mbappe assunti all’inizio della stagione 2017/2018 per 5 anni“.

Bilancio Psg 2020, i finanziamenti garantiti dallo stato francese

Nonostante il Paris Saint Germain possa contare su un azionista di controllo particolarmente liquido come il governo del Qatar, il club presieduto da Nasser Al Khelaifi ha potuto contare anche sulle misure messe in campo dallo Stato francese finalizzate a sostenere le imprese colpite dall’emergenza Covid.

Più nel dettaglio il 24 agosto 2020, quindi dopo la chiusura del bilancio 2019/2020, il PSG “ha contratto un prestito garantito dallo Stato per un importo totale di 90 milioni di euro con Société Générale e BNP Paribas nell’ambito del meccanismo messo in atto dal governo francese per aiutare le imprese e le industrie colpite da disastri a superare questo periodo di crisi eccezionale”.

Ma non è l’unico aiuto pubblico cui ha fatto ricorso il club di proprietà del Qatar. Come si legge nel bilancio consolidato del Psg nella stagione 2019/2020 la dirigenza del club ha attivato anche le seguenti misure per evitare tensioni finanziarie legate all’emergenza Covid:

  • L’applicazione della Disoccupazione Tecnica Totale per tutto il personale sportivo dalla fine delle competizioni a metà marzo 2020;
  • La domanda di Disoccupazione Tecnica Totale o parziale per il 66% del personale non sportiva dal mese di aprile 2020;
  • L’attuazione del ritardo di 3 mesi nei pagamenti dell’IVA e dei contributi previdenziali.