Archivi categoria: F.C. Internazionale

Benvenuto Moses


Inter, ufficiale Moses: Conte gli cambiò la vita, ora gli dà la maglia numero 11

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Inter/21-01-2020/ecco-moses-strego-conte-pasadena-ora-vuole-riconquistarlo-360292508069.shtml

Dopo visite e firma, arriva l’ufficialità: l’attaccante nigeriano è nerazzurro e ritrova il tecnico che l’ha rivitalizzato al Chelsea, facendone un cardine della vittoria della Premier

Dopo due giorni di visite, firme e piccole lentezze burocratiche, Victor Moses è finamente un giocatore dell’Inter. Ha scelto la maglia numero 11, e nei giorni scorsi sono serviti anche i “famosi” test atletici ad Appiano – quelli della discordia con la Roma per Spinazzola – che hanno rassicurato Conte sullo stato di un giocatore che in questa stagione ha sofferto tantissimo a causa di problemi muscolari, al punto di giocare da titolare solo sei partite ufficiali. Ha firmato un contratto di tre anni a mezzo a 2,5 milioni di euro a stagione. È il secondo acquisto nerazzurro, dopo Ashley Young: Moses arriva in prestito con diritto di riscatto a 12 milioni. continua a leggere

Moses:

articolo: https://www.inter.it/it/news/2020/01/23/ufficiale-victor-moses-inter.html

Risultati immagini per welcom VICTOR MOSES

VICTOR MOSES È UN NUOVO GIOCATORE DELL’INTER

L’esterno nigeriano arriva in nerazzurro a titolo temporaneo con diritto di opzione

MILANO – Victor Moses è ufficialmente un nuovo giocatore dell’Inter. Il calciatore nigeriano classe 1990 arriva in nerazzurro a titolo temporaneo con diritto di opzione.

Il filo che lega Victor Moses al pallone è intriso di passione, significati profondi, sofferenze e gioie. È una storia di riscatto e determinazione, di enorme forza e carattere. Giocava per le strade di Kaduna, Nigeria, dove era nato. Scendeva in strada con gli amici, scalzo, un pallone tra i piedi, sole o pioggia. È stata una di quelle giornate, vissute tra uno scatto e un dribbling, a cambiare per sempre la sua vita e la sua traiettoria: si ritrovò senza papà Austin e mamma Josephine, strappati via da un pomeriggio di follia, uccisi in casa durante scontri di matrice religiosa. In quel preciso giorno, Moses – che non era in casa proprio perché impegnato a giocare a calcio con gli amici – fu costretto a diventare grande. Non aveva ancora compiuto 12 anni.

Il volo per l’Inghilterra, l’inizio di una nuova vita nel South London scandita da comandamenti precisi: essere forte, non arrendersi. L’innata capacità col pallone tra i piedi, uno strapotere fisico che lo fa essere dominante con i pari età. Impegnato in campionati locali, viene presto scoperto dal Crystal Palace. La crescita, però, doveva essere graduale. E allora Victor inizia a primeggiare, letteralmente. Da quelle parti ricordano ancora la finale della FA Youth Cup 2005, vinta per 5-0 dal Withgift, con cinque gol di Moses. Tre anni e un centinaio di gol per conquistarsi il debutto in prima squadra con il Palace.

Inizia così il suo percorso nel calcio professionistico inglese. Passa al Wigan nel 2010, debutta in Premier League. Poi il grande passo, nel 2012, quando viene acquistato dal Chelsea campione d’Europa in carica. 43 presenze e 10 gol nella prima stagione, con la conquista della Uefa Europa League, non gli valgono la riconferma da parte del nuovo tecnico. Victor, allora, con la consueta determinazione, si rimbocca le maniche e riparte. In prestito, gioca nel Liverpool, nello Stoke City e nel West Ham.

Quando nel 2016 Antonio Conte diventa l’allenatore del Chelsea, per Victor Moses si apre una nuova pagina della propria carriera. Diventa pedina importante nello scacchiere dell’attuale tecnico nerazzurro e contribuisce alla conquista della Premier League 2016-2017 e della FA Cup 2018: 78 presenze, 8 gol, 8 assist in due stagioni con i Blues. La posizione che Conte gli cuce addosso è quella di esterno del centrocampo, dopo che negli anni precedenti aveva spesso agito come ala o seconda punta. Nell’ultimo anno l’esperienza in Turchia, al Fenerbahce.

Moses ha raccolto presenze con tutte le nazionali giovanili dell’Inghilterra, diventando anche il capocannoniere degli Europei U17 2007. Nel 2012, però, la scelta di rispondere alla chiamata della nazionale maggiore della Nigeria, la sua terra. 38 partite e 12 gol, due partecipazioni ai Mondiali ma soprattutto la storica conquista della Coppa d’Africa 2013, lasciando il segno in finale con l’assist per il gol vittoria.

Veloce e determinato, amante del pallone, timido ma consapevole dei propri mezzi: Victor Moses sa che ogni volta che è sceso in campo, è stato l’orgoglio di papà Austin e mamma Josephine. Ora è pronto per intraprendere una nuova avventura: diventa l’ottavo calciatore nigeriano della storia dell’Inter, con predecessori importanti come Nwankwo Kanu, Taribo West e Obafemi Martins.

A Victor va il più grande in bocca al lupo da parte di tutto il popolo nerazzurro! #WelcomeVictor!

日本語版  Versi Bahasa Indonesia  English Version  Versión Española

Benvenuto Ashley Young & altre notizie nerazzurre


Ashley Simon Young (Stevenage, 9 luglio 1985) è un calciatore inglese, nuovo difensore o centrocampista dell’Inter.

#WELCOMEASHLEY | ASHLEY YOUNG | Inter 2019/20 🏴󠁧󠁢󠁥󠁮󠁧󠁿⚫🔵


INTER-CAGLIARI, VERSO I 70MILA SPETTATORI

https://www.inter.it/it/news/2020/01/21/informazioni-biglietti-stadio-inter-cagliari.html

Inter, domenica con il Cagliari in campo con una maglia speciale

https://www.inter.it/it/news/2020/01/21/inter-maglia-nomi-cinesi-cagliari.html

INTER, DOMENICA CON IL CAGLIARI IN CAMPO CON UNA MAGLIA SPECIALE

Nomi in ideogrammi cinesi e numeri con un pattern con il tradizionale “FU” per celebrare il capodanno cinese

MILANO – In occasione di Inter-Cagliari di domenica, in programma alle 12.30 al ‘Meazza’, i nerazzurri scenderanno in campo con una speciale maglia per celebrare il Chinese New Year. Come in occasione del match dello scorso anno, i nomi dei calciatori sulle maglie saranno scritte in caratteri cinesi. La grande novità risiede nei numeri di maglia, realizzati per la prima volta con un pattern recante il tradizionale “FU” 福, tipico messaggio di buona fortuna, in diversi stili di calligrafia cinese.Non è la prima volta che gli ideogrammi cinesi compaiono sulla maglia nerazzurra. Nelle passate stagioni, in diverse occasioni, lo sponsor Pirelli è comparso in lingua cinese: nell’aprile 2008 proprio in occasione di Inter-Cagliari, iniziativa intrapresa anche nel 2006 e nel 2007 contro Chievo e Livorno e nella Supercoppa 2009 giocata a Pechino.

Le speciali maglie nerazzurre saranno acquistabili sull’Official Online Store.


L’INTER FESTEGGIA IL CAPODANNO CINESE: VIDEO PER I SOCIAL, MAGLIA CELEBRATIVA E DRAGON SHOW A SAN SIRO

https://www.inter.it/it/news/2020/01/21/inter-festeggia-il-capodanno-cinese.html

Le iniziative per l’inizio dell’anno del topo: domenica in campo con una speciale maglietta

Per celebrare il Chinese New Year, l’Inter scende in campo con numerose iniziative volte a festeggiare l’inizio dell’anno del topo.

È stato lanciato oggi, sui canali digitali nerazzurri cinesi e globali, il video hero con protagonista il capitano Samir Handanovic, nato proprio nell’anno del primo segno zodiacale cinese.

Il video gioca sui soprannomi che i tifosi cinesi hanno assegnato ai giocatori nerazzurri e mostra lo scambio di regali tra Handanovic e Berni, D’Ambrosio, Lukaku, Brozovic, Vecino e l’allenatore Antonio Conte. I regali sono legati ai soprannomi assegnati ad ognuno di loro dai tifosi cinesi, ai quali è rivolto il video, a dimostrazione della sempre crescente attenzione del club nerazzurro verso il mercato orientale.

A partire da oggi è inoltre in vendita sull’Official Online Store nerazzurro all’indirizzo https://store.inter.it/it/ la maglia Home celebrativa del nuovo anno lunare: oltre ai nomi dei giocatori scritti in caratteri cinesi, la particolarità della maglia risiede nei numeri, realizzati per la prima volta con un pattern recante il tradizionale “FU” 福, tipico messaggio di buona fortuna, in diversi stili di calligrafia cinese. La maglia verrà indossata dalla squadra nerazzurra domenica 26 gennaio in occasione della gara tra Inter e Cagliari.

È stata inoltre realizzata una t-shirt con un logo dedicato all’anno del topo e un timbro in stile tradizionale orientale con all’interno la scritta “Inter” in cinese. I fan nerazzurri potranno anche utilizzare il nuovo filtro su Instagram realizzato ad hoc attraverso le grafiche e le creatività del key-visual utilizzato sui canali dell’Inter.

Infine, nel prepartita del lunch-match di domenica 26 gennaio, i tifosi nerazzurri presenti allo stadio San Siro potranno assistere ad un inedito Dragon Show, caratteristico spettacolo tradizionale cinese che rappresenta un vero e proprio cerimoniale portafortuna. Per l’occasione, i leoni si presenteranno in versione nerazzurra. Lo show sarà rappresentato da due eccellenze europee: la Asd Taishan e la Asd Dragoni del Sud.

English Version  中文版  Versi Bahasa Indonesia  日本語版  Versión Española

HAPPY LUNAR NEW YEAR from INTER! #YearOfTheRat


LE CONDIZIONI DI MARCELO BROZOVIC

Esami strumentali per il centrocampista croato, sostituito nel finale di Lecce-Inter

MILANO – Nella mattinata di oggi Marcelo Brozovic è stato sottoposto, presso l’Istituto Humanitas di Rozzano, a risonanza magnetica dopo un trauma subito al termine della gara contro il Lecce.

Gli accertamenti hanno evidenziato una distorsione della caviglia sinistra. Il giocatore sarà valutato giorno dopo giorno.

Versi Bahasa Indonesia  日本語版  English Version  Versión Española  中文版