Archivi del giorno: 20 marzo 2021

#Maipiùinvisibili, i personaggi famosi prestano il volto alle donne vittime di violenza nella campagna di WeWorld


articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/03/20/foto/mai_piu_invisibili_personaggi_famosi_prestano_volto_a_donne_vittime_di_violenza-293073188/1/

L’attore Alessio Boni presta il volto a Marta, che aveva un marito che le tirava addosso bottiglie di vetro e cercava di picchiarla con una mazza, la campionessa di scherma Elisa Di Francisca a Giulia, che ha sopportato a lungo insulti, divieti, schiaffi e spintoni, mentre il conduttore Marco Maccarini interpreta Simona, che ha trovato il coraggio di ribellarsi quando il marito ha iniziato a picchiare anche i suoi figli. Sono solo alcuni dei volti noti del mondo dello spettacolo, dello sport e della cultura che hanno aderito alla campagna #Maipiùinvisibili della onlus milanese WeWorld, impegnata da 50 anni nella difesa dei diritti di donne, bambini e bambine in 27 Paesi del mondo. I personaggi famosi hanno restituito visibilità alle donne “invisibili”, che con coraggio e determinazione sono riuscite ad uscire da situazioni di violenza. Donne per le quali però esporsi pubblicamente può essere ancora pericoloso. “L’obiettivo è dare voce a donne che si sentono invisibili perché talmente stremate dalla violenza e dalla violazione dei loro diritti da augurarsi di scomparire, di non essere viste, non esistere per non subire più – sottolinea Marco Chiesara, presidente di WeWorld – Invisibili anche per la società che le circonda, che per non vedere si volta dall’altra parte”. Fino al 21 marzo è possibile sostenere gli Spazi Donna di WeWorld donando 2 euro con sms al 45590 oppure 5 o 10 euro chiamando lo stesso numero da rete fissa.

Vaccini anti Covid, errore nel sistema di prenotazioni: all’hub di Cremona 500 dosi pronte ma nessuno in fila


articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/03/20/news/vaccino_anti_covid_errore_nelle_prenotazioni_dosi_inutilizzate_cremona-293082692/

Ancora problemi nel sistema di Aria, la società di Regione Lombardia, che gestisce la campagna. In fiera stamattina si sono presentati solo in 80 degli attesi 600. L’Asst ha iniziato a contattare le persone, ed è stato il caos: in troppi si sono sono andati all’ingresso del polo. Così è partito l’appello a non andare spontaneamente

 A causa di un errore di gestione sul sistema di Aria, la società di Regione Lombardia che gestisce le prenotazioni della campagna vaccinale, questa mattina l’hub vaccinale di Cremona, in fiera, si è ritrovato praticamente deserto: medici, infermieri e volontari tutti mobilitati per garantire il numero di dosi programmato e solo 80 utenti presenti invece degli attesi 600. Così, a fronte di un buco di 500 prenotazioni, l’Asst ha iniziato a chiamare direttamente le persone e i sindaci di Cremona e dei Comuni limitrofi affinché provvedessero ad inviare una lista di persone da contattare. Obiettivo: evitare di sprecare anche una sola dose di vaccino.

Ma il tam tam subito scatenatosi fra i canali istituzionali e soprattutto sui social ha in poco tempo creato il problema contrario: troppe persone all’ingresso del polo. Tanto che con il rischio caos fin troppo evidente, è stata di nuovo la stessa Asst a rilanciare un nuovo appello: “Non venite qui, aspettate di essere chiamati. Continueremo a vaccinare le persone nelle categorie previste da questa fase del Piano vaccinale e quindi over 80, insegnanti, forze dell’ordine, personale sanitario ed extraospedaliero.  Presentandosi di propria volontà si contribuisce alla creazione di file e di affollamento“. continua  a leggere

Inter, negativi tutti i tamponi. E Marotta lascia l’ospedale


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/inter/2021/03/20/news/inter_negativi_tutti_i_tamponi_e_marotta_lascia_l_ospedale-293085696/

Buone notizie in casa nerazzurra: dopo le positività di D’Ambrosio, Handanovic, de Vrij e Vecino non sono stati riscontrati altri casi di coronavirus. L’ad è stato dimesso dall’Humanitas di Rozzano dopo 10 giorni di ricovero

MILANO – Non ci sono altri casi di positività al coronavirus in casa Inter. E’ questo l’esito dei test a cui è stata sottoposta la rosa nerazzurra nella giornata di venerdì dopo i recenti contagi di D’Ambrosio, Handanovic, de Vrij e Vecino, che hanno determinato il rinvio della gara contro il Sassuolo, in calendario sabato sera.

Domenica nuovi test – Scongiurato dunque, per ora, il rischio di focolaio nella squadra nerazzurra, già fortemente colpita dal Covid nello scorso autunno. Un nuovo giro di tamponi è in programma domenica e l’esito sarà determinante sia per i giocatori che dovrebbero raggiungere le proprie nazionali (condizionale d’obbligo perché secondo le disposizioni dell’Asl non possono lasciare Milano), sia per l’eventuale ripresa degli allenamenti, fissata per lunedì ad Appiano.

Marotta lascia l’ospedale – Intanto arrivo buone notizie sulle condizioni di Beppe Marotta. L’ad nerazzurro, colpito anche lui dal Covid, è stato dimesso dall’Humanitas di Rozzano, struttura nella quale era ricoverato dallo scorso 11 marzo. Le sue condizioni di salute sono fortunatamente in netto miglioramento ed i medici hanno dato il via libera per il ritorno a casa.

SCOSSA MAGNITUDO 7 A NORD-EST DI TOKYO, ALLERTA TSUNAMI


violento terremoto di magnitudo 7.2 al largo della costa orientale del Giappone: scatta l’allarme tsunami

Epicentro in mare, a 54 km di profondità

articolo: http://www.meteoweb.eu/2021/03/terremoto-giappone-allarme-tsunami/1564374/#2

Un violento terremoto si è verificato pochi minuti fa nel nord-est del Giappone. Il sisma ha avuto magnitudo 7.2 e si è verificato alle 10:09 (ora italiana) a 60km di profondità al largo della costa orientale del Paese. L’epicentro del sisma è stato localizzato ad una sessantina di chilometri al largo della città di Sendai, nella prefettura di Miyagi.

E’ scattato l’allarme tsunami per la prefettura di Miyagi.

Secondo l’emittente Nhk, un’onda di tsunami alta un metro ha già raggiunto le coste di Miyagi. Al momento non si hanno notizie di vittime o danni provocati dal terremoto, che ha fatto oscillare anche gli edifici a Tokyo.

Non ci sono state immediate segnalazioni di danni o feriti. Nessuna anomalia e’ stata riscontrata nella centrale nucleare Tokai, sul versante centro orientale dell’arcipelago. Nel frattempo, i servizi dei treni superveloci Tohoku Shinkansen sono stati sospesi tra Hachinohe, nella prefettura di Aomori, e Omiya, a nord della capitale. La sospensione dei collegamenti ferroviari ha riguardato anche diverse linee regionali. Le autorita’ hanno raccomandato alla popolazione di abbandonare la fascia costiera fino a quando non rientrera’ l’allarme tsunami.

Il Nord Est del Giappone, che dieci anni fa era stato teatro del devastante sisma che causo’ il disastro della centrale nucleare di Fukushima, era stato colpito il mese scorso da un altro forte terremoto che aveva causato decine di feriti. Il Giappone si trova nel cosiddetto “Anello di Fuoco” del Pacifico, una zona a intensa attivita’ sismica che si estende fino al Sud Est asiatico.

AGGIORNAMENTO – L’allerta tsunami è stata ritirata 90 minuti dopo. Le autorita’ hanno segnalato il ferimento di due anziani coinvolte in lievi incidenti domestici, all’interno delle proprie abitazioni, le cui condizioni non risultano gravi. Nessun danno strutturale e’ stato riscontrato nei centri urbani di Miyagi, e il canale Nhk parla di condizioni ‘vicine alla normalita’‘ lungo le aree della costa piu’ colpita dal sisma.

Video: http://www.meteoweb.eu/video-gallery/violento-terremoto-in-giappone-tremano-gli-edifici-a-fukushima/id/526510409/

Sting, il video per la Giornata mondiale sulla sindrome di Down


articolo: https://www.corriere.it/buone-notizie/21_marzo_13/sting-testimonial-coordown-canta-the-hiring-chain-a608cc12-83c5-11eb-ae38-084646f2f8da.shtml?fbclid=IwAR3yMRWB0u2NboDdgeJBgAsD3MPaF18ky2eMVnBfW8WzQWaA1pHVJVO5rh4

THE HIRING CHAIN performed by STING | World Down Syndrome Day 2021

Video: https://video.corriere.it/buone-notizie/sting-canta-coordown/bb56a120-83ca-11eb-ae38-084646f2f8da

È Sting, il pluripremiato artista inglehttp://-se, la voce di «The Hiring Chain», la colonna sonora originale del video realizzato per la nuova campagna di CoorDown. Il testo incalzante prende vita sullo schermo e testimonia la catena «virtuosa» dell’inclusione lavorativa. Domenica 21 marzo, infatti, si celebra la Giornata mondiale sulla sindrome di Down. E CoorDown onlus, che coordina 54 associazioni in tutta Italia, ha raccolto la sfida della pandemia e della crisi sociale per affermare che «l’inclusione lavorativa non è solo un diritto da garantire oggi più che mai per ogni persona, ma porta benefici nel contesto lavorativo e nella società tutta».

Protagonisti – Nella prima scena del video, una ragazza di nome Simone (foto di Valentina Venturin) è al lavoro dal fornaio e mostra ai clienti le sue capacità. Uno di questi clienti è una avvocatessa che rimane colpita e decide a sua volta di assumere un ragazzo e di dargli un’occasione. Da qui si crea una reazione a catena. «Con la campagna “The Hiring Chain” vogliamo invitare aziende, cittadini e istituzioni a dare maggiori opportunità di lavoro – spiega Antonella Falugiani, presidente di CoorDown – e a conoscere da vicino i benefici dell’inclusione. Il lavoro, per le persone con sindrome di Down, è importante come lo è per ognuno di noi. È una base importante per la crescita, del diventare adulti, per la realizzazione della propria vita, per vivere in autonomia e avere le opportunità che tutte le persone che lavorano hanno». Un sito è disponibile per aziende e datori di lavoro: offre informazioni e supporto per sostenere gli inserimenti lavorativi delle persone con sindrome di Down: www.hiringchain.org