Archivi del giorno: 31 marzo 2021

Caso camici: Fontana indagato anche per autoriciclaggio


articolo: https://www.ansa.it/lombardia/notizie/2021/03/31/caso-camici-fontana-indagato-anche-per-autoriciclaggio-_82997f9e-22e2-40c9-aeee-3f2cf8d5b0be.html

Due nuovi reati sono stati ipotizzati dalla Procura di Milano nei confronti del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, già indagato per frode in pubbliche forniture nel cosiddetto caso ‘camici‘. Il governatore risulta iscritto anche per autoriciclaggio e false dichiarazioni nella voluntary disclosure nella tranche dell’indagine relativa ai 5,3 milioni di euro depositati su un conto svizzero, a suo dire frutto di una eredità, ma sul quale è stata avviata una rogatoria.

La Procura di Milano, con la rogatoria in Svizzera, intende far luce sull’origine dei 5,3 milioni scudati nel 2015 da Fontana. La richiesta di assistenza giudiziaria si è resa necessaria in quanto ci sarebbero flussi non chiari e mancherebbero alcuni documenti per avere tutte le spiegazioni possibili su alcune movimentazioni.

Il comunicato della Procura della Repubblica dà conto della volontà del Presidente Fontana di non lasciare ombra alcuna in ordine alla procedura della Voluntary, su cui i magistrati intendono fare chiarezza definitiva“, così i legali del governatore, gli avvocati Jacopo Pensa e Federico Papa, si esprimono in relazione alla nota della Procura milanese.

Juventus, Demiral positivo al Covid. Salta Torino e Napoli


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/juventus/2021/03/31/news/juventus_demiral_positivo_al_covid_salta_torino_e_napoli-294491193/

Il centrale turco, aggregato alla sua nazionale nonostante le non perfette condizioni fisiche, rientrerà in Italia giovedì. Presenta leggeri sintomi e proseguirà l’isolamento al J Hotel della Continassa

L’avvicinamento al derby della Mole, già complicato di per sé per i tanti impegni con le nazionali dei calciatori bianconeri, diventa ancora più tortuoso con la positività di Demiral. Il centrale turco, aggregato alla sua nazionale nonostante le non perfette condizioni fisiche dopo l’infortunio muscolare che l’ha tenuto fuori nelle ultime partite, è risultato positivo al tampone circa una settimana fa e attualmente è “rinchiuso” nella sua stanza di albergo. Il suo rientro è previsto per domani, giovedì 1 aprile: Demiral, decimo calciatore della Juventus positivo al Covid, presenta leggeri sintomi e proseguirà il suo isolamento al J Hotel della Continassa. Salterà quindi il derby della Mole di sabato e almeno la sfida di mercoledì con il Napoli, due passaggi chiave per la stagione della Juventus, ancora in corsa per uno dei quattro posti in Champions. 

Tre partite in sette giorni – La positività di Demiral è l’ultimo degli ostacoli che la Juventus dovrà aggirare in vista delle tre partite in sette giorni che la attendono: sabato i bianconeri saranno impegnati nella stracittadina, mercoledì arriverà all’Allianz Stadium il Napoli in uno vero e proprio spareggio Champions, mentre domenica prossima sarà la volta del Genoa. Tre incontri complicati, che Pirlo dovrà preparare in poco tempo visti gli impegni dei nazionali: giovedì rientreranno De Ligt, Ronaldo e Frabotta mentre venerdì, a 24 ore dal calcio d’inizio contro il Torino, torneranno a disposizione gli azzurri e gli altri nazionali impegnati. Nel frattempo Pirlo lavora alla Continassa con i sudamericani e gli altri calciatori non convocati: il recupero di Ramsey e Dybala, che ieri si sono allenati in gruppo, è un punto di partenza per il ritorno alla normalità. continua a leggere

Covid: quarantena e tampone anche per chi rientra da Paesi Ue.


Covid: quarantena e tampone anche per chi rientra da Paesi Ue. Tour operator: ‘Così abbiamo perso tutti’

articolo: https://www.ansa.it/canale_saluteebenessere/notizie/sanita/2021/03/30/covid-quarantena-e-tampone-anche-per-chi-rientra-da-paesi-ue_0025bf2a-6df1-40dd-8991-d5656d0b3f05.html

Speranza firma ordinanza. La Germania rafforza i controlli ai confini per il periodo pasquale e oltre

Nuova ordinanza del Ministro della Salute che dispone, per arrivi e rientri da Paesi dell’Unione Europea, tampone in partenza, quarantena di 5 giorni e ulteriore tampone alla fine dei 5 giorni. La quarantena è già prevista per tutti i Paesi extra Eu.

È quanto si apprende da fonti del Ministero della Salute.

Quarantena al rientro dall’Ue? Così abbiamo perso tutti, francamente non vediamo il nesso di questa misura “sanitaria” e non riusciamo a scollegarla dalle polemiche di questi ultimi giorni sul fatto che si possa viaggiare in alcuni paesi esteri per Pasqua. Perché quest’ordinanza non è stata fatta prima? Sembra voler dire: rendiamo più difficile andare all’estero… Anche noi tour operator siamo aziende italiane! E stiamo parlando di due soli charter (da 180 passeggeri), un numero minuscolo rispetto alle gravissime perdite dell’ultimo anno“. Sono le riflessioni affidate all’ANSA dal presidente Astoi Confindustria Pier Ezhaya.

Meglio tardi che mai“. Così il leader della Lega, Matteo Salvini commenta l’ordinanza firmata dal ministro della Salute, Speranza su tamponi e quarantena richiesti a chi arriva o rientra da Paesi dell’Unione europea. Nell’incontro con la stampa estera a Roma, Salvini ha aggiunto: “Spero che il ministro Speranza restituisca dignità agli operatori del turismo italiani, che altrimenti si vedevano beffati“. In vista della prossima estate, ha poi invitato gli italiani, ma anche gli stranieri, a passare le prossime vacanze in Italia. E ironizzando sui viaggi nelle isole spagnole, che ora sono consentiti, ha detto: “Le isole italiane sono molto più belle: tra Sardegna e Baleari non c’è partita“.

Non si possono incontrare i propri cari, magari a pochi chilometri di distanza, ma è possibile prendere un aereo e farne migliaia per svago? Un controsenso che penalizza anche tutti gli operatori turistici e gli albergatori che da tanti mesi sono alle prese con forti perdite economiche. Spero si faccia presto chiarezza su questa assurda anomalia“. Aveva scritto in mattinata su Facebook Stefano Bonaccini, presidente dell’Emilia-Romagna e della Conferenza delle Regioni.

La Germania – intanto – annuncia un rafforzamento dei controlli alle frontiere terrestri nel pieno della terza ondata di pandemia.  La Germania rafforzerà per i prossimi “8-14 giorni”, quindi per tutto il periodo di Pasqua e oltre, i controlli ai confini terrestri, in particolare con Francia, Danimarca e Polonia, ha annunciato il ministro dell’Interno tedesco. “Non importa da dove si arrivi, Polonia, Francia o Danimarca, tutti devono aspettarsi di poter essere controllati“, ha detto Horst Seehofer in conferenza stampa, precisando che questi controlli casuali potranno avere luogo anche in territorio tedesco, dopo il passaggio della frontiera.

La toppa è peggio del buco“, dice all’ANSA il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca commentando l’ordinanza. “Noi non volevamo fare assolutamente la guerra agli italiani che andavano all’estero – dice – né tantomeno a tour operator e agenzie di viaggi italiani di cui abbiamo la massima considerazione. Il nostro discorso è solo questo: se il tampone vale per andare all’estero deve valere anche in Italia. Federalberghi è convenzionata con più di duemila centri diagnostici per i tamponi in hotel. Se è permesso salire su un aereo col tampone, sia permesso anche in hotel“.

Pasqua in zona rossa, le regole per il 3-4-5 aprile


Calcioscommesse: Signori assolto per due partite a Modena


articolo:https://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2021/03/30/calcioscommesse-signori-assolto-per-due-partite-a-modena_2f76c3a6-ec11-4788-8197-f50b545287cf.html

“Siamo alla fine. Sono passati dieci anni lunghi, che non mi restituirà più nessuno”

L’ex calciatore Beppe Signori è stato assolto dal tribunale di Modena, in primo grado, dall’accusa di aver preso parte al calcioscommesseA Modena l’ipotesi di combine era legata a due match: Modena-Sassuolo e Modena-Siena, entrambi del 2011. Oggi il giudice lo ha assolto ‘perché il fatto non sussiste’Un mese fa Signori è stato assolto anche a Piacenza dall’accusa di aver truccato il risultato della gara tra Piacenza e Padova (giocata il 2 ottobre 2010 e terminata 2-2).  Nel filone principale dell’inchiesta del calcioscommesse che lo ha coinvolto, quella condotta dalla Procura di Cremona tra il 2010 e il 2011, il processo per lui si è concluso con un proscioglimento per prescrizione.

Siamo alla fine. Sono passati dieci anni lunghi, che non mi restituirà più nessuno“, ha detto l’ex calciatore, all’uscita dal tribunale modenese.Insieme al mio avvocatoha aggiunto abbiamo creduto fin dall’inizio alla mia innocenza. Non mi reputo un presuntuoso, ma uno che voleva verità e, come ho fatto sempre, uno che voleva uscire a testa alta.

Frase blasfema, Buffon squalificato salta il derby della Mole


articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2021/03/30/frase-blasfema-buffon-squalificato-salta-il-derby-mole_46a1a978-7ee9-4a2b-8558-0b066308b8a0.html

Gigi Buffon salterà il derby della Mole per squalifica. La Corte Federale d’Appello ha accolto il ricorso del Procuratore Federale e ha deciso di punire l’estremo difensore con un turno di stop per l’espressione blasfema pronunciata lo scorso 19 dicembre in occasione della gara contro il Parma.