Archivi del giorno: 12 febbraio 2021

I ministri del governo Draghi


Governo, Draghi ha sciolto la riserva. L’annuncio del segretario generale del Quirinale

articolo: Governo, Draghi ha sciolto la riserva. L’annuncio del segretario generale del Quirinale – Corriere TV

Le parole del segretario generale Ugo Zampetti – Agenzia Vista / Alexander Jakhnagiev /CorriereTv

Roma, 12 febbraio 2021 – Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, riceve al Palazzo del Quirinale, il Presidente del Consiglio incaricato, Professor Mario Draghi. “Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha ricevuto il professore Mario Draghi il quale sciogliendo la riserva, formulata lo scorso 3 febbraio, ha accettato di formare il nuovo Governo e ha sottoposto al presidente della Repubblica le proposte relative alla nomina dei lista dei ministri. Il Capo dello Stato ha riformato i relativi decreti“. L’annuncio del segretario generale del Quirinale Ugo Zampetti. / Quirinale


I ministri del governo Draghi

articolo: I ministri del governo Draghi – Corriere TV

I ministri del governo Draghi: ecco la lista del neo Presidente del Consiglio – Agtw /CorriereTv

I ministri del gverno Draghi

  • Ministro della Cultura Dario Franceschini, già ministro della Cultura nel governo Conte bis
  • Ministro del Lavoro Andrea Orlando, vicesegretario del Pd.
  • Ministra della Giustizia Marta Cartabia, già presidente della Corte Costituzionale.
  • Ministra dell’Interno Luciana Lamorgese , già ministra dell’Interno nel governo Conte bis.
  • Ministro dei rapporti con il Parlamento D’Incà
  • Ministro dell’Innovazione tecnologica e transizione digitale Vittorio Colao.
  • Ministro della Pubblica amministrazione Renato Brunetta.
  • Ministra degli Affari generali e Autonomie Mariastella Gelmini.
  • Ministra al Sud e Coesione Territoriale Mara Carfagna.
  • Ministra alle politiche giovanili Fabiana Dadone.
  • Ministra alle Pari opportunità e alla famiglia Elena Bonetti.
  • Ministra alla Disabilità Erika Stefani
  • Ministro del Turismo Massimo Garavaglia.
  • Ministro degli Esteri Luigi Di Maio.
  • Ministro della Difesa Lorenzo Guerini.
  • Ministro dell’Economia e delle Finanze Daniele Franco.
  • Ministro dello Sviluppo Economica Giancarlo Giorgetti.
  • Ministro all’Agricoltura Patuanelli Stefano.
  • Ministro alla Transizione ecologica Roberto Cingolani.
  • Ministro delle Infrastrutture e Trasporti Enrico Giovannini.
  • Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi.
  • Ministra dell’Università Cristina Messa.
  • Ministro della Salute Roberto Speranza
  • Sottosegretario alla presidenza del Consiglio Roberto Garofoli

Coronavirus, stop fino al 25 febbraio agli spostamenti tra Regioni. L’Rt nazionale sale a 0,95: passano……


Coronavirus, stop fino al 25 febbraio agli spostamenti tra Regioni. L’Rt nazionale sale a 0,95: passano in arancione Liguria, Toscana, Abruzzo e provincia di Trento.

articolo: https://www.repubblica.it/cronaca/2021/02/12/news/nuovi_colori_regioni_ordinanza_speranza-287134143/?ref=RHTP-BH-I286519397-P1-S1-T1

La Sicilia entra in fascia gialla. Nel pomeriggio il Consiglio dei ministri sugli spostamenti tra Regioni. Pescara e Chieti in zona rossa. Gli esperti mettono in guardia sul rischio di una ripresa dell’epidemia. Sardegna e Val d’Aosta hanno dati da zona “bianca”

L’Rt medio nazionale sale ma resta ancora sotto 1, cioè la soglia considerata critica. Questa settimana il dato arriva a 0,95 (la media tra 0,86 e 1,06) contro lo 0,84 della scorsa settimana e pure di quella precedente. Gli esperti temono si tratti del preludio a una ripresa dell’epidemia, trainata anche dalle varianti.

ToscanaProvincia di TrentoAbruzzo e Liguria passano in arancione. E si aggiungono a Umbria e provincia di Bolzano che poi sono state messe in rosso in tutto e in parte. La Sicilia diventa gialla. Sono questi i cambiamenti di colore nella cartina delle Regioni italiane attesi a partire da domenica 14 febbraio dopo l’analisi dei dati epidemiologici del monitoraggio settimanale. E intanto l’ultimo Consiglio dei ministri del governo uscente, il Conte bis, ha prorogato fino al 25 febbraio lo stop a tutti gli spostamenti tra Regioni.

Al momento si contano 15 Regioni gialle. Dall’11 febbraio, infatti, è passata nella fascia con minori restrizioni anche la Puglia, dopo una rettifica degli ultimi dati forniti dalla Regione. La Toscana dopo cinque settimane in fascia gialla, passa in arancione con delle piccole aree di lockdown: Chiusi è già zona rossa da sabato scorso e Sansepolcro sembra destinata a stessa sorte. E così anche l’Abruzzo, dove Pescara e Chieti sono state messe in zona rossa. E la Liguria che ha un Rt tra 1,01 e 1,02. Già in arancione sono l’Umbria e Bolzano, dove però la Provincia autonoma ha deciso di entrare in lockdown per tre settimane a partire dall’8 febbraio e dove da domenica fino ad almeno il 28 febbraio i negozi che potranno rimanere aperti saranno solo generi alimentari e quelli che vendono beni di uso quotidiano. continua a leggere

Gli Rt nelle varie Regioni

Di seguito il valore dell’Rt nelle varie Regioni. Da sottolineare che il valore preso in considerazione per verificare il superamento della soglie di sicurezza dell’1, oltre la quale si va in arancione, e dell’1,25, non si osserva il dato medio ma quello dell’intervallo più basso utilizzato per calcolarlo.

  • Abruzzo 1,22 (1,16-1,28)
  • Basilicata 1,2 (0,98-1,44)
  • Calabria 0,81 (0,73-0,93)
  • Campania 0,8 (0,73-0,91)
  • Emilia-Romagna 0,94 (0,91-0,96)
  • Friuli-Venezia Giulia 0,98 (0,94-1.03)
  • Lazio 0,96 (0,93-0,99)
  • Liguria 1,08 (1,02-1.13)
  • Lombardia 0,97 (0,94-1.01)
  • Marche 0,94 (0,86-1,04)
  • Molise 1,09 (0,79-1,41)
  • Piemonte 0,93 (0,9-0,97)
  • Provincia Bolzano 1,25 (1,2-1,3)
  • Provincia Trento 1,2 (1,12-1,28)
  • Puglia 1,05 (1,01-1,09)
  • Sardegna 0,87 (0,82-0,93)
  • Sicilia 0,66 (0,63-0,69)
  • Toscana 1,1 (1,06-1,16)
  • Umbria 1,2 (1,13-1,26)
  • Val d’Aosta 0,77 (0,58-0,97)
  • Veneto 0,71 (0,68-0,74)
MinisteroSalute
Diretta della conferenza stampa del 12 febbraio sull’analisi dei dati del Monitoraggio Regionale Covid19 della Cabina di Regia, con il Presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro, e il Direttore Generale della Prevenzione del Ministero della Salute, Giovanni Rezza
.

Covid, l’annuncio in diretta di Casini: «Ho il Covid, ma sto bene; tosse fastidiosa ma la mente è lucida»


articolo: Covid, l’annuncio in diretta di Casini: «Ho il Covid, ma sto bene; tosse fastidiosa ma la mente è lucida» – Corriere TV

L’ex presidente della Camera a L’aria Che Tira su la7 – Ansa /CorriereTv

Pier Ferdinando Casini annuncia durante un collegamento in diretta con “L’Aria Che Tira” su La7 di aver contratto il Covid: «Ho il Covid, capita a tanti cittadini ed è capitato pure a me. Sto bene, la voce è solida, ho una tosse fastidiosa ma la mente è ancora lucida. Ho fatto la barba per i telespettatori, mi sarebbe sembrato di cattivo gusto presentarmi con la barba lunga. Mia madre di 92 anni appena gliel’ho detto ha fatto il solito dramma per il suo bambino»

Video: https://video.corriere.it/cronaca/covid-annuncio-diretta-casini-ho-covid-ma-sto-bene-tosse-fastidiosa-ma-mente-lucida/41bea3ca-6d2d-11eb-9243-a33dd4e4072e

Covid, l’Rt in Italia sale a 0,95. I dati del monitoraggio dell’Iss


articolo: https://www.corriere.it/salute/21_febbraio_12/covid-l-rt-italia-sale-095-dati-monitoraggio-dell-iss-a0789790-6d32-11eb-9243-a33dd4e4072e.shtml?fbclid=IwAR0ym9UTx0l8WlZ_dVtXIGItzrbq2551E2XgncsXmm1Jb3WO0Nn649LYe-s

L’Istituto superiore di Sanità indica che l’indice di contagio sale da 0,84 a 0,95

L’indice di contagio Rt sale, in Italia, dal valore di 0,84 a quello di 0,95. Il dato, che indica un peggioramento della pandemia di Covid-19, emerge dal monitoraggio di Istituto superiore di Sanità e Ministero Salute.

Nel monitoraggio si evidenzia come 7 tra regioni e province autonome abbiano un Rt puntuale maggiore di 1 anche nel limite inferiore (l’indice Rt è indicato con una «forchetta», con un valore superiore e inferiore): si tratta di un dato in peggioramento rispetto a 7 giorni fa. Le altre regioni e province autonome hanno dati inferiori.

Le situazioni più critiche si registrano in Umbria e nella Provincia autonoma di Bolzano, dove il rischio è considerato alto. La situazione in Umbria sta diventando critica: gli ospedali sono al collasso, tanto che è stato arato un bando per 496 sanitari.

Le Regioni classificazione di rischio moderato sono 10, contro le 11 di una settimana fa; cinque sono però ad alto rischio di progressione nelle prossime settimane.

L’Istituto superiore di Sanità ha anche rivelato oggi che quasi un caso su 5 di contagio da coronavirus in Italia è riferibile alla variante inglese: un dato che supera l’ipotesi di partenza (si stimava una circolazione del 5%, è invece del 20%). La variante inglese è più contagiosa almeno del 50% rispetto alle varianti circolate fino ad ora. Qui Paolo Giordano spiega il rischio di sottovalutazione delle varianti, e qui Sandro Modeo illustra nel dettaglio come il virus muti, incessantemente, per ingannare le nostre difese immunitarie, e per aggirare i vaccini.

Meteo, previsioni per il weekend: ondata di gelo con neve anche in pianura


articolo: https://www.corriere.it/meteo/rubrica-weekend/21_febbraio_11/meteo-previsioni-il-weekend-ondata-gelo-neve-anche-pianura-dc64c1dc-6c8a-11eb-bd17-59a445633f5e.shtml?fbclid=IwAR0SNKJcvh1n6NQfLc7PwfT0qiTM8CiYfYa6QB23AippuSuQFVSYK1lpzro

Effetto Burian: Venerdì fiocchi in pianura al Nord, sabato sera anche a Roma e Bari. Crollo di 15 gradi delle temperature quasi primaverili degli ultimi giorni. E domani allerta arancione nel Lazio; gialla in Emilia, Molise e Basilicata

Le previsioni di venerdì 12 di IlMeteo.it

Il vento gelido siberiano farà irruzione sull’Italia in concomitanza con una perturbazione atlantica che dal Nord-ovest scenderà verso il Centro-Sud. È Burian, che dagli Urali sferzerà la Penisola. In Scozia si sono misurate temperature di -23 °C, mai così fredde da dicembre 1995.Già venerdì mattina previste nevicate anche in pianura su Piemonte, Lombardia ed Emilia (e potrebbero ripetersi le scene dello scorso 28 dicembre). Sabato crollo delle temperature che perderanno anche 15 gradi con nevicate su coste e pianure di Marche, Abruzzo, Molise, Puglia, Campania e Basilicata, a quote collinari in Calabria, Sicilia, Umbria e Lazio. Domenica continueranno a soffiare i venti freddi, ma il tempo sarà soleggiato al Centro-Nord, mentre al Sud potranno esserci ancora improvvisi fenomeni nevosi fino in pianura. Vediamo nel dettaglio le previsioni del fine settimana con i previsori de Ilmeteo.it.

Venerdì 12 – Una perturbazione attraversa l’Italia da Nord-ovest verso il Centro-Sud. Neve in Piemonte, Lombardia ed Emilia fino in pianura. In Veneto vento forte lungo le zone costiere e pianura. Nel corso del giorno peggiora al Centro, in Sardegna e al Sud. Neve fino in pianura su Toscana, Umbria e costa adriatica. Al Centro graduale peggioramento su tutte le regioni con precipitazioni che assumeranno carattere nevoso fino in pianura e sulle coste verso sera. In Sardegna maltempo con neve a quote alte. Al Sud cielo coperto con qualche piovasco su Campania (dove mercoledì si è verificata una nuova frana in Costiera Amalfitana), potentino e Calabria, nubi sparse in Sicilia. In tarda serata peggiorerà ovunque con nevicate in collina. Protezione civile: allerta arancione nella provincia di Rieti, gialla nella bassa emiliana per i fiumi Secchia e Panaro, nel Molise interno e in Basilicata. Valanghe: pericolo marcato (livello 3 su 5) su tutto l’arco alpino e nell’Appennino centrale.

Sabato 13 – Al Nord spazi soleggiati con un po’ di nevischio sulle Alpi occidentali, ma temperature sotto zero di notte e di 1 grado di giorno in Val Padana. Al Centro-Sud il minimo depressionario sul basso Tirreno porterà nevicate fino in pianura e sulle coste di Marche, Abruzzo, Molise, Basilicata, Puglia e Campania. Tra il pomeriggio e la serata possibilità di fiocchi di neve anche a Pescara, Bari e fino alle porte di Roma. Nevicate anche in Calabria tra sera e notte da 700 metri. I forti venti settentrionali renderanno più vivida la sensazione di freddo.

Domenica 14 – Migliora domenica con più sole su buona parte dei settori, salvo qualche fiocco di neve fin sulle coste del medio e basso Adriatico, interno campano, Basilicata e settore ionico calabrese. Le temperature si manterranno ancora rigide e sotto le medie con correnti gelide da Nord.

Lomazzo, Henkel (a sorpresa) chiude: a rischio 150 posti di lavoro


articolo Blog: https://alessandro54.com/lavoro/

Libro sulle Foibe, minacciato Eric Gobetti:….


articolo: https://torino.corriere.it/cultura/21_febbraio_11/libro-foibe-minacciato-eric-gobetti-comunista-appeso-ci-vendicheremo-a2976022-6c80-11eb-bd17-59a445633f5e.shtml?fbclid=IwAR00xVDDUBsr1ITbrFuopYMOAuNBugTZRq9oYrhxnTJrvb58uM0GEZOmT6U

L’autore di «E allora le foibe?»: «Il fatto che facciano riferimento ai miei figli mi preoccupa molto. Ma tutto questo odio mi fa capire di essere sulla strada giusta»

«Ho paura per me e per i miei figli, non posso negarlo, ma tutto questo odio mi fa capire di essere sulla strada giusta». Eric Gobetti, autore di «E allora le foibe?» edito da Laterza, ha lanciato un appello su Facebook denunciando le centinaia di messaggi violenti rivolti a lui e ai suoi figli per i quali farà denuncia alle forze dell’ordine, «è inconcepibile che uno non possa fare il proprio lavoro – dice-,capisco chi ha posizioni diverse dalle mie, però questa aggressione rende la mia vita impossibile. Il fatto che facciano riferimento ai miei figli mi preoccupa moltissimo. È dall’inizio, dall’uscita del libro e ancora prima, che scagliano queste offensive contro di me. Aumentano quando escono articoli sui giornali di estrema destra». continua a leggere

È morto Chick Corea, leggenda del jazz


articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2021/02/11/news/e_morto_chick_corea_leggenda_del_jazz-287159850/

Tra i più grandi jazzisti del mondo, il pianista statunitense di origine italiana aveva 79 anni. Durante sessant’anni di carriera aveva suonato con fuoriclasse come Miles Davis e Herbie Hancock e aveva vinto 23 Grammy Award

È morto all’età di 79 anni Chick Corea, pianista statunitense leggenda del jazz. Vincitore di 23 Grammy, ha suonato con i più grandi jazzisti del mondo, da Miles Davis a Stanley Clarke. Origini italiane – all’anagrafe si chiamava Armando Antonio Corea -, l’artista è morto a causa di una rara forma di tumore che solo da poco tempo aveva scoperto di avere.

La notizia della morte del grande artista è stata pubblicata sul suo profilo Facebook con un post che contiene anche il suo commiato, il ringraziamento a “tutti coloro che lungo il mio viaggio hanno contribuito a mantenere vivo il fuoco della musica” e un pensiero a chi gli è stato vicino. continua a leggere

Live with Chick Corea – 4/9/2020

Serie A, Giudice sportivo: due giornate di squalifica a Baronio della Juve


articolo: https://www.sportmediaset.mediaset.it/calcio/juventus/serie-a-giudice-sportivo-due-giornate-di-squalifica-a-baroniodella-juve_28509038-202102a.shtml

Il collaboratore tecnico di Pirlo è stato sanzionato per le proteste nei confronti di Orsato durante la sfida tra i bianconeri e la Roma

Mano pesante del Giudice sportivo nei confronti di Roberto Baronio. Il collaboratore tecnico di Andrea Pirlo è stato infatti squalificato per due giornate dopo le dure proteste nei confronti di Orsato al termine del primo tempo di Juventus-Roma. La sanzione è arrivata “per avere, al 45° del primo tempo – si legge nel comunicato della Lega -, contestato una decisione arbitrale rivolgendo al Direttore di gara un’espressione insultante”. I bianconeri dovranno dunque fare a meno del suo apporto in panchina contro Napoli e Crotone.

Alonso, che paura: investito in bici: ”È in buone condizioni”


articolo: https://www.repubblica.it/sport/formulauno/2021/02/11/news/alonso_che_paura_investito_in_bici_e_in_buone_condizioni_-287157228/

Fernando Alonso in bici 

Il 39enne pilota spagnolo coinvolto in un incidente a Lugano, in Svizzera. Il tweet della Renault: ”È cosciente, ma sarà sottoposto ad ulteriori esami nella mattinata di venerdì”

LUGANO – Paura per Fernando Alonso: il 39enne pilota spagnolo è rimasto coinvolto in un incidente nei pressi di Lugano, in Svizzera. Secondo le prime ricostruzioni, l’ex ferrarista sarebbe stato investito da un’automobile mentre si allenava in bici sul territorio elvetico.

Il team Alpine: “Cosciente, ma venerdì nuovi esami” – Fernando è cosciente e in buone condizioni, in attesa di ulteriori esami ai quali verrà sottoposto domani mattina”, fa sapere il team Alpine su Twitter. Sembra che il due volte campione iridato di F1 abbia riportato delle contusioni alla mandibola e ai denti. L’incidente, stando a quanto riportato dalla scuderia francese, non sembrerebbe grave ma saranno appunto gli esami di venerdì ad escludere eventuali fratture ed a valutare se Alonso potrà esserci nel primo Gran Premio stagionale, in programma il 28 marzo in Bahrain.

PIANO VACCINALE LOMBARDO……


articolo: http://www.simonenegri.it/news.php?extend.344&fbclid=IwAR3bqp0wmymBTDgFvKop-Cxq0HzCheO8nn_nKUyUDegkJe-jY4Ws0_e5OfE

PIANO VACCINALE LOMBARDO:

https://www.facebook.com/simonenegrisindacocesanoboscone

Qualche appunto sul piano vaccinale lombardo a seguito dell’incontro del Pres. Fontana con i sindaci

Ho appena finito di seguire l’incontro promosso dalla Presidenza di Regione Lombardia volta all’illustrazione della campagna vaccinale anti-Covid19. Brevemente qualche informazione che ho raccolto, con il beneficio del dubbio rispetto ad alcuni punti su cui potrei non aver ben inteso / compreso tutto: quindi prendete tutto come indicativo.

Sono già in corso (e in parte terminate) le vaccinazioni rivolte al personale sanitario e sociosanitario e agli ospiti delle RSA.

Il 18 febbraio verrà avviata la campagna per la popolazione degli over 80enni (730.000 persone, di cui il 10% allettate), successivamente partirà per le persone affette da diverse patologie (1.000.000 di persone), infine dopo Pasqua verrà avviata la vaccinazione di massa (6.6 milioni di persone).

In questa prima fase va tenuto conto che bisogna fare i conti con l’approvvigionamento di vaccini non ancora a regime:
  • Settimana prossima disponibili 18.000 dosi
  • La settimana successiva 50-55.000 dosi max
  • Dalla prima settimana di marzo 100.000 dosi disponibili alla settimana
Vaccinazioni Over80 – Per quanto concerne la popolazione over80, alle ore 13 di lunedì 15/2 sarà possibile cominciare ad aderire alla campagna vaccinale (che fisicamente partirà il giorno 18/2) tramite un portale messo a disposizione dalla Regione (di cui non abbiamo al momento gli estremi). Gli anziani verranno poi contattati per definire le modalità di vaccinazione ed il luogo. Non è al momento chiaro quali saranno le sedi vaccinali impiegate, ma è del tutto probabile che non vengano considerate strutture messe a disposizione dai comuni, sfruttando così solo i 200 punti ambulatoriali facenti riferimento a ATS e alle ASST nel territorio regionale già attivati nelle ultime settimane. Per quanto riguarda il trasporto si sta valutando l’impiego della Protezione Civile per il trasporto degli anziani (o del caso di personale medico nel caso di chi non si può spostare di casa).

Vaccinazioni Multimorbilità – Si tratta delle persone con malattie rilevanti. Ancora non è stata definita una priorità e si sta cercando – se non ho mal inteso – di ricostruire gli elenchi di queste persone che dovrebbero essere contattate direttamente dalle ASST. Partiranno successivamente alle vaccinazioni destinate agli anziani. Anche per queste, è previsto l’impiego delle strutture ambulatoriali di ATS/ ASST.

Vaccinazioni di Massa – Avranno avvio il 15 aprile e dovrebbero durare per 17/19 settimane in funzione del vaccino impiegato (17 per Pfizer e Moderna e la cui seconda dose si somministra dopo 21 giorni; 19 per Astrazenica la cui seconda dose si somministra dopo 29 giorni). Verranno utilizzate sicuramente le sedi ambulatoriali di ASST e ATS e si sta valutando di poter utilizzare sedi messe a disposizione dai comuni a partire dalla terza settimana (anche se in numero inferiore rispetto a quelli impiegati per le vaccinazioni antinfluenzali), anche se ci sono riserve per via dei problemi di conservazione di alcuni dei vaccini e della durata estesa di impiego. Al momento non è stato previsto un numero precisato di sedi: si sa che, sulla base di una sperimentazione condotta presso la Fiera di Milano, ci si muove dalle  16.500 persone al giorno in una grande struttura si possono vaccinare fino a, mentre in un’eventuale palestra comunale 800 persone al giorno. È stato stimato che a regime dovranno essere attivate 6.800 unità di personale tra medici (2.200), infermieri (2.200), amministrativi (2.400). Oltre a medici di medicina generale e medici attivi in strutture pubbliche e private verranno coinvolti 1500 specializzandi in medicina.

Verrà istituito un numero verde che non servirà per aderire alla campagna vaccinale ma per chiedere informazioni.

In conclusione:
  • approvvigionamento limitato di dosi
  • non si sa quante e quali saranno le sedi vaccinali
  • personale sanitario in gran parte da arruolare
  • comunicazione ancora da costruire per raggiungere capillarmente i cittadini
  • scarso coinvolgimento dei comuni e solo dalle fasi successive, non per gli anziani
  • difficile adesione per le persone anziane alla campagna vaccinale se esclusivamente tramite portale

http://www.simonenegri.it/news.php?extend.344&fbclid=IwAR3gP3OChrWPQzKN5hNQjSzhcKJsTADTEn0PYcgnMRWSxhgxV5XGU-mT8pw