Hacker attaccano sito del Comune di Trezzano e chiedono un riscatto


articolo Di Redazione Cronaca: https://pocketnews.it/hacker-attaccano-il-sito-del-comune-di-trezzano-e-chiedono-un-riscatto/?fbclid=IwAR0PdcTpkyis_GIgrrK_FgQkc-r9M5al9JPcDyF-NL3olNUsMKKgD14unY4

L’assalto ai database è avvenuto nei giorni scorsi e ha provocato grande allarme tra amministratori e addetti ai lavori. La polizia postale ha avviato un’indagine per individuare i responsabili

Si è trattato di un attacco in modalità CryptoLocker, un ransomware attivo da qualche anno

Un attacco hacker è stato portato al sistema informatico del Comune di Trezzano da sconosciuti. E’ avvenuto lunedì 11 Gennaio e ha colpito due server, uno di servizio per la condivisione della rete, uno per la condivisione dei dati. Per la violazione del sistema è utilizzato, come porta d’ingresso, il Pc di una dipendente in smart working. All’attacco è seguita una mail con la richiesta di riscatto che non è stato quantificato.

Appena i responsabili del centro elaborazione dati del comune si sono accorti di essere stati “bucati” hanno attivato tutte le contromisure e messo il servizio di sicurezza. La rete è stata isolata per individuare le macchine colpite, quelle ancora integre sono state staccate dal sistema.

Si è trattato di un attacco in modalità CryptoLocker, un ransomware attivo da qualche anno. Non appena i dati vengono criptati, gli hacker chiedono un riscatto per recuperare il decryptor per i file inutilizzabili. La richiesta di riscatto dà alla vittima 72 ore per recuperare i file. Se il riscatto non viene pagato tramite Bitcoin nell’arco di tempo prestabilito, la chiave viene distrutta e l’accesso ai dati viene perso in modo permanente.

Questa volta, stando ai responsabili del settore, la situazione è stata tenuta sotto controllo. Sono stati attivati, come detto i sistemi di protezione e subito dopo è stata presentata una denuncia alla polizia postale, che ha avviato un’indagine per individuare i responsabili. Nei giorni scorsi si era sparsa la voce che fossero andati persi dati in diversi uffici: anagrafe, edilizia, contratti. La perdita è stata smentita dai tecnici che avrebbero solo sospeso per poche ore alcuni servizi “per capire cosa fare e come reagire”. continua a leggere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...