Morte di Astori, condannato il medico sportivo Giorgio Galanti


articolo: https://www.corriere.it/sport/21_maggio_03/davide-astori-sentenza-giorgio-galanti-27ca0d24-abdf-11eb-85bf-b7fbcf91bb8d.shtml?fbclid=IwAR2XiOnxMWQeklTL8osm2qASlRyvLMqZRLVADS93y4_Zta7-im3COJDhVKQ

Davide Astori

Dopo tre anni di indagini il professor Giorgio Galanti, già consulente sportivo della Fiorentina, è stato condannato a un anno di reclusione per la morte di Davide Astori

Davide Astori probabilmente poteva essere salvato. La morte del capitano della Fiorentina trovato senza vita il 4 marzo del 2018 in un hotel di Udine dove era in ritiro della squadra prima della partita con l’Udinese, ha ora un colpevole. Dopo tre anni di indagini il professor Giorgio Galanti, già consulente sportivo della società viola ed ex direttore del Centro di medicina dello sport dell’azienda universitaria di Careggi, è stato condannato a un anno di reclusione. Al termine della requisitoria il pm, Antonino Nastasi, aveva chiesto una condanna a 1 anno e mezzo. Alla lettura della sentenza era presente anche l’ex fidanzata del calciatore, Francesca Fioretti.

INTER CAMPIONE, e LE PAROLE DI STEVEN ZHANG:…….


IM INTER –  testo scritto da Max Pezzali in coppia con Claudio Cecchetto, cantato dallo speaker ufficiale dell’Inter, Mirko Mengozzi.

Per chi non l’avesse capito…:

Comunicato: della società

I M SCUDETTO – L’INTER È CAMPIONE D’ITALIA!

Con 4 giornate d’anticipo i nerazzurri conquistano il 19° tricolore della loro storia!

02/05/2021

Siamo noi, sì, siamo noi. Campioni d’Italia. Lo possiamo finalmente urlare, dopo che lo abbiamo sognato, dopo che lo abbiamo tenuto nascosto in fondo al nostro cuore, custodendolo come un sogno prezioso che non volevamo si sciupasse. Lo indossiamo, questo Scudetto. Bello, perentorio, meritato. Agognato e sospirato.

Siamo noi, siamo Campioni d’ItaliaNon ci stanchiamo di gridarlo, di ripetercelo. Siamo noi.

Una squadra per conto di un intero popolo, quello nerazzurro. Una squadra che ha vinto, che ha dominato. Con un unico grande rammarico: quello di non aver potuto condividere le gioie sul campo con i tifosi nerazzurri. Cosa sarebbe stato San Siro il giorno di Inter-Juventus? Quale boato avrebbe riempito l’abbraccio della squadra dopo i gol di Matteo Darmian contro Cagliari e Hellas Verona?

19. Un numero che significa anche il dominio cittadino nella conta dei titoli nazionali. Un premio per una stagione iniziata a fine settembre, dopo il finale amaro della passata estate, e macinata, partita dopo partita, tra fatiche, difficoltà e continui slanci di generosità, determinazione. Non una stilla di energia è stata risparmiata.

Siamo noi, siamo Campioni d’Italia e lo siamo grazie alla vittoria di ieri sul Crotone e dopo il pareggio di oggi dell’Atalanta contro il Sassuolo. Mancano ancora 4 giornate al termine del campionato e la classifica ci vede lassù, issati a quota 82, una vetta irraggiungibile per tutti gli altri.

Siamo Campioni d’Italia grazie ad ognuno dei nostri giocatori: Samir Handanovic, Achraf Hakimi, Roberto Gagliardini, Stefan de Vrij, Alexis Sanchez, Matias Vecino, Romelu Lukaku, Lautaro Martinez, Aleksandar Kolarov, Stefano Sensi, Andrea Ranocchia, Ivan Perisic, Ashley Young, Arturo Vidal, Nicolò Barella, Christian Eriksen, Daniele Padelli, Danilo D’Ambrosio, Filip Stankovic, Matteo Darmian, Milan Skriniar, Marcelo Brozovic, Alessandro Bastoni, Ionut Radu, Andrea Pinamonti. Al loro sacrificio, alla loro dedizione per la nostra maglia, alle loro grandissime qualità tecniche e umane che hanno permesso di raggiungere questo straordinario traguardo.

Siamo Campioni d’Italia grazie al nostro mister, Antonio Conte, che con grinta e determinazione, con lavoro e dedizione, ha scandito i passi di questo percorso verso il trionfo. Assieme al suo staff e con il prezioso contributo di tutte le persone che – dentro e fuori dal campo – lavorano quotidianamente per la crescita del Club, a partire dal presidente Steven Zhang, ha contribuito a condurre l’Inter esattamente dove la voleva portare.

E siamo Campioni d’Italia grazie all’affetto di tutti gli interisti del mondo, che non hanno mai mancato di appoggiare, sostenere, far sentire il proprio amore alla squadra. Una vicinanza, nonostante la forzata assenza, che ha fatto la differenza. E che merita di essere ripagata con il premio di questo straordinario Scudetto.

Ora è il momento della festa: di tutti gli interisti. Una gioia che si sprigiona genuina ma che invitiamo a esprimere nella maniera più responsabile possibile: siamo Campioni anche in questo.

I M SCUDETTO

FORZA INTER!

Comunicato: LE PAROLE DI STEVEN ZHANG

Il presidente nerazzurro Steven Zhang

INTER CAMPIONE, LE PAROLE DI STEVEN ZHANG: “DEDICATO A TUTTI I TIFOSI”

Trionfo nerazzurro, il presidente racconta la sua gioia: “Ringrazio tutti, è stato fatto un lavoro meraviglioso”

02/05/2021

​​​​​​MILANO – È il giorno dello Scudetto, è il giorno della festa. L’Inter è Campione d’Italia: tricolore numero 19, arrivato con quattro giornate d’anticipo. Il presidente nerazzurro Steven Zhang, dall’Inter HQ dove ha festeggiato salutando i tifosi nerazzurri, ha commentato così questo straordinario successo.

È un momento emozionante, speciale per tutte le persone coinvolte in questo progetto e che sono state con noi in questo percorso. Grazie prima di tutto ai tifosi,a chi lavora con noi e ovviamente al nostro coach Antonio Conte e ai giocatori che hanno lavorato duramente per raggiungere questo risultato“.

Voglio inoltre ringraziare i dipendenti e i dirigenti, i due amministratori delegati che mi hanno sostenuto non solo in quest’anno ma anche nei precedenti cinque. Tutti coloro che fanno parte di questo progetto, che hanno lavorato con noi non solo quest’anno ma anche in passato. Penso che tutti loro facciano parte di questo Scudetto e che questo Scudetto appartenga a tutti loro. A loro dico un grande grazie“.

Grazie non solo agli impiegati della società, ma anche a coloro che hanno creduto in me e hanno messo nelle mie mani l’onore di gestire questo Club e hanno dato fiducia anche alla squadra per arrivare a questo titolo. Un grazie speciale a mio padre. Vorrei ringraziare anche Massimo Moratti, che in questi anni mi ha guidato e supportato dal punto di vista emotivo e psicologico e mi ha aiutato a capire che cos’è l’Inter“.

Ultimi ma non meno importanti ringrazio i tifosi che amano lo sport e l’Inter e che ci seguono. Spero che questa gioia in questo periodo difficile causato dalla pandemia porti dell’energia positiva a tutti“.

È un giorno speciale. Parlando con i giocatori dopo la vittoria sul Crotone ho detto loro che quasi non riuscivo a immaginare che sia successo veramente: siamo qui grazie al duro lavoro dei mesi e degli anni precedenti, non c’è nessuna parola nella realtà e nella mia esperienza che posso usare per descrivere tutto questo“.

Non ho ancora parlato con tutti ma solo con alcuni giocatori e dirigenti, con gli impiegati e con alcuni amici. Quello che voglio dire è prima di tutto grazie, questo onore e questo Scudetto è parte di loro e loro sono parte di questo trionfo. Senza tutti loro e senza le persone che stanno dietro le quinte sarebbe stato impossibile. Abbiamo conquistato tanti punti in classifica e ogni punto rappresenta non solo chi scende in campo ma anche chi lavora dietro le quinte, a bordocampo oppure anche semplicemente chi ci sostiene davanti alla televisione“.

Ai tifosi di tutto il mondo, a Milano e in Italia, questo Scudetto è per voi, è dedicato a voi e speriamo vi porti gioia e speranza. Speriamo che questo dimostri il valore del duro lavoro“.

Il futuro dell’Inter, il progetto, il mondo dell’Inter è sempre lo stesso da più di 100 anni e sarà sempre così: il nostro obiettivo è diffondere energia positiva, speranza, inclusività, idee innovative alle persone che la circondano. Non importa se siete fan dell’Inter, appassionati di calcio o se non siete grandi fan dello sport: tutto quello che noi facciamo, i nostri messaggi e i nostri progetti avranno questi valori“.


English Version  Versi Bahasa Indonesia  Versión Española  日本語版 

INTER TV | INTER CAMPIONE D’ITALIA

Zhang Jindong, scudetto Inter simbolo della nostra crescita

articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2021/05/04/zhang-jindong-scudetto-inter-simbolo-della-nostra-crescita-_8432399a-256d-4faf-a26e-e7387a4f4276.html

Congratulazioni a tutti voi per aver vinto lo scudetto, un passo importante all’interno di una nuova era, un traguardo memorabile sulla strada per tornare di nuovo grandi“. Lo dice “a tutta la famiglia dell’Inter” Zhang Jindong, in un messaggio dalla Cina che l’ANSA ha in anteprima.


    “Il risultato ottenuto – afferma tra l’altro Zhang Jindong, padre del presidente Steven – è un simbolo della crescita che il club sta compiendo sotto tutti gli aspetti”.  
   
Questo il testo integrale del messaggio inviato dalla Cina da Zhang Jindong all’Inter. “Congratulazioni a tutti voi per aver vinto lo Scudetto! Dopo 11 anni, con 4 giornate di anticipo l’Inter è ritornata al vertice della serie A, riportando la gloria al mondo nerazzurro. Questo è un passo importante all’interno di una nuova era, un traguardo memorabile sulla strada per tornare di nuovo grandi. Esprimo i miei complimenti e quelli di tutto il gruppo a tutta l’Inter per avere vinto il campionato e avere aggiunto questo scudetto ai trofei nerazzurri“. “Il modo migliore per rendere onore alla storia è proprio quello di crearne continuamente nuove pagine – prosegue Zhang Jindong -. Ed è questo che è stato compiuto oggi, come nelle grandi e memorabili stagioni nel passato di questo Club. Tornando indietro con lo sguardo su tutta questa stagione, possiamo vedere come l’Inter abbia superato tante difficoltà e da queste abbia creato una cosa meravigliosa. E se ora la bandiera nerazzurra sventola di nuovo con orgoglio, tutto questo è merito della guida del Mister Conte e di ognuno dei giocatori a cui ha saputo far esprimere grande spirito combattivo e unità, dell’ottimo operato di tutto il gruppo dirigente, dell’impegno mai mancato da parte di tutti i dipendenti del club, del supporto e della passione dei nostri milioni di tifosi. Grazie a ogni singolo membro della grande famiglia nerazzurra”. “Nei momenti di più grande difficoltà – prosegue il messaggio – il nostro coraggio si è rafforzato. Nonostante l’impatto della pandemia sulla salute di ciascuno e le ripercussioni sul mondo del calcio delle difficoltà economiche a livello globale, non ci siamo mai lasciati abbattere ma anzi ci siamo sentiti spronati a dare il massimo. Questo è lo spirito che contraddistingue l’Inter e che vogliamo sia di ispirazione per tutti coloro che si riconoscono nei nostri colori. Non possiamo sapere quali ostacoli ci riserva il futuro ma sappiamo qual è il valore dell’impegno e del duro lavoro, per questo non dobbiamo temere di incontrare sfide sul nostro cammino”. “Il risultato ottenuto – la conclusione – è un simbolo della crescita che il club sta compiendo sotto tutti gli aspetti. Negli ultimi anni, grazie alla riorganizzazione della società a partire dalla sua governance, con l’area sportiva e la gestione finanziaria, l’Inter ha avviato un percorso di grande e rapido sviluppo. Sono cresciuti i risultati sportivi, l’influenza del brand nerazzurro, i ricavi commerciali e il valore del Club, giunti all’altezza delle nostre ambizioni e del nostro impegno. Abbiamo vinto lo scudetto con quattro giornate di anticipo, un traguardo meraviglioso. Ci aspettano ancora quattro partite che, ne sono sicuro, affronteremo all’altezza delle nostre prestazioni. Lo Scudetto non è la conclusione ma l’inizio del cammino dell’Inter. Spero che tutti continuino a sentire la fame di vittoria, a dare tutto per i colori Nerazzurri, a lottare per i nostri obiettivi. Congratulazioni ai Campioni d’Italia! Forza Inter”. Firmato, “chairman, Jindong Zhang“.

I tifosi dello United invadono il campo e impediscono di disputare la gara con il Liverpool: rinviata


articolo: https://www.corriere.it/sport/21_maggio_02/i-tifosi-united-invadono-campo-impediscono-disputare-gara-il-liverpool-rinviata-9f447fee-ab6a-11eb-a155-ccb2f12f7395.shtml

I supporter dei Red Devils infuriati con la proprietà americana favorevole al progetto Superlega. La partita in caso di vittoria dei Reds avrebbe dato il titolo al City

I tifosi dello United invadono il campo……

«Abbiamo appena iniziato». Questo il minaccioso messaggio dei tifosi del Manchester United che oggi hanno impedito la disputa di Manchester United-Liverpoolpartita che in caso di vittoria dei Reds avrebbe dato il titolo al Manchester City di Pep Guardiola. La gara dovrebbe disputarsi domani lunedì 3 maggio, sempre se i tifosi lo permetteranno.

La protesta è cominciata con circa 200 tifosi fuori dallo stadio che contestavano la proprietà dei Glazer, coinvolta nel caso Superlega. Ma presto si è trasformata in una vera e propria invasione di campo, da parte dei tifosi della squadra di casa, che contestano la proprietà americana. In una nota la Premier League spiega che quella di rinviare la partita è «una decisione collettiva presa dalla polizia, dai club, dalla Premier League e dalle autorità locali. La sicurezza di tutti a Old Trafford rimane la priorità». La clamorosa protesta dei 200 supporter è andata in scena un’ora e mezza prima della partita. I fan sono scesi in campo e hanno acceso fumogeni e intonato cori contro la società. I tifosi sono riusciti a eludere la sorveglianza davanti alla curva che ospita un mega-store. Molti di loro indossavano le sciarpe gialloverdi ispirate ai colori della prima maglia dello United, quando si chiamava Newton Heath.

La tifoseria dello United è da tempo in aperta guerra contro la famiglia Glazer. Un’altra protesta si era svolta in precedenza davanti all’hotel usato dai calciatori dei Red Devils per il raduno pre-partita, con i tifosi che avevano cercato di impedire l’ingresso ai calciatori. L’allenatore Ole Gunnar Solskjaer ha difeso il diritto dei tifosi a protestare ma li ha invitati a usare metodi pacifici. Già il 22 aprile, dopo l’annuncio del progetto della Superlega, poi rientrato, i tifosi dei Red Devils furiosi per il progetto avevano contestato la società invadendo il centro di allenamento dello United.

TIFOSI DEL MANCHESTER UNITED INVADONO OLD TRAFFORD!