Archivi del giorno: 14 aprile 2020

Indagini sulle rsa, Sacra Famiglia: “Da parte nostra massima collaborazione”


articolo: https://giornaledeinavigli.it/cronaca/indagini-sulle-rsa-sacra-famiglia/?fbclid=IwAR2zlMgj2I898FtPetT4pZwtLFYq570OzPIhppyIBtI0j5ibNkelOdFG_Ho

Anche la struttura di Cesano nel mirino della Procura: gli inquirenti dovranno fare luce sulla gestione dell’emergenza coronavirus.

Indagini sulle rsa, Sacra Famiglia: “Da parte nostra massima collaborazione”

Cesano Boscone, 14 aprile 2020 – “Abbiamo appreso dagli organi di stampa di un fascicolo aperto dalla Procura di Milano. Fondazione Sacra Famiglia ha già manifestato nei giorni scorsi piena disponibilità a collaborare con la Magistratura affinché sia fatta chiarezza e possa essere valutata la trasparenza e la correttezza dell’operato della Fondazione. Abbiamo inoltre rappresentato la piena disponibilità dei dirigenti dell’istituto a fornire ogni e qualsiasi ulteriore chiarimento necessario”.

L’apertura del fascicolo in Procura – Sacra Famiglia commenta così la notizia dell’apertura di un fascicolo da parte della Procura di Milano che dovrà fare luce sulla gestione dell’emergenza coronavirus all’interno della struttura. Secondo gli ultimi aggiornamenti, nella sede di Cesano ci sarebbero 31 pazienti risultati positivi al tampone e due decessi all’interno dell’unità Santa Teresina, dove sono stati registrati i primi casi a fine marzo.

Addio Franco Lauro, la voce del basket Rai


Franco-Lauro-Morto-690x362.jpg

articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/sport/2020/04/14/e-morto-franco-lauro-aveva-59-anni_c3e1173b-936e-46f5-98de-cba888129a6c.html

Fu speaker Bancoroma campione, poi inviato sempre con il sorriso

Roma, 14 aprile 2020 – Se n’è andata la voce del basket, non solo perché Franco Lauro, dai microfoni Rai, ha raccontato per tanti anni questa disciplina, che amava particolarmene, ma anche perché era stato lo speaker ufficiale del Palaeur ai tempi dei trionfi del Bancoroma di coach Valerio Bianchini. Era lui, Lauro, che sottolineava per il pubblico i canestri di Gilardi, Polesello e del folletto nero Larry Wright. Qualcuno, però, gli rimproverava scherzosamente una certa simpatia per la Sebastiani Rieti, altro team storico della pallacanestro laziale. Come tanti colleghi nel corso dei decenni, anche Lauro era ‘sbocciato’, giovanissimo, nell’etere romano, e qualcuno ancora ricorda le sue cronache calcistiche su TeleRegione. Dopo la gavetta, a soli 23 anni l’approdo in Rai per la quale ha poi commentato 8 Olimpiadi estive e una invernale, Torino 2006, oltre a sei Mondiali di calcio. La semplicità, il perenne sorriso sulle labbra e l’eleganza erano le caratteristiche di questo giornalista, e soprattutto brava persona, che ha anche condotto ‘Novantesimo Minuto’ e ‘Domenica Sprint’ e che a Roma abitava in pieno centro, a due passi d Piazza di Spagna, in quella Via della Croce dove lo s’incontrava spesso e dove oggi, a casa, lo ha stroncato un infarto. Inutile l’intervento dei vigili e di un’ambulanza, così Franco Lauro, 59 anni che avrebbe compiuto a ottobre, ci lascia troppo presto. continua a leggere

Italbasket

4660 iscritti
ISCRIVITI
Per una volta non sono le immagini a rubarci il cuore. Ma la voce. Quella inconfondibile di Franco Lauro. Che ha raccontato alcuni dei momenti più alti del nostro sport. E che non dimenticheremo mai.

500 positivi tra personale Rsa bresciane


articolo: https://www.ansa.it/lombardia/notizie/2020/04/13/500-positivi-tra-personale-rsa-bresciane_52cf83b0-c1c6-41e5-ba5c-68373b8c9fc1.html

(ANSA) – Brescia, 13 aprile 2020 – Oltre 500 persone che lavorano nelle Rsa di Brescia sono risultate positive ai tamponi effettuati da Ats, l’agenzia territoriale della salute. Più di duemila sono stati i dipendenti, tra medici e infermieri, sottoposti ai test finora. Complessivamente sono circa 7mila gli operatori che a Brescia, tra città e provincia, lavorano in strutture per anziani. 

Coronavirus, all’Istituto Auxologico di Milano 50 morti su 150 ospiti: «Senza protezioni per settimane»


articolo: https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/20_aprile_14/coronavirus-all-istituto-auxologico-50-morti-150-ospiti-senza-protezioni-settimane-69c41f22-7dc2-11ea-bfaa-e40a2751f63b.shtml?fbclid=IwAR3MDoBuF-3T1eNEXChiZG-O8pZjyTjyL3Fj0z3zyvQ23ca-WBH7UvfTOQw

Medici e dipendenti ripetono che gli ambulatori sono rimasti aperti per settimane dopo l’inizio dell’epidemia e che s’è continuato a lavorare senza protezioni. Un parente: «Papà se n’è andato da solo e non so neanche come»

Il 25 marzo il figlio della signora Vanda Oriani, 97 anni, riceve una telefonata dall’Istituto Auxologico. Una dottoressa dice: «Sua mamma è positiva al coronavirus». La stessa propone: «Potremmo trattarla con la clorochina (il farmaco antimalarico che si sta rivelando efficace contro il Covid-19, ndr), è una cura un po’ pesante a quell’età. Vogliamo provare?». Il figlio Ennio approva il trattamento. Passano circa due settimane. Il 10 aprile, venerdì scorso, in una video-chiamata dall’ospedale la signora Oriani parla col figlio: sta bene, è lucida, chiede della pronipote, la piccola Matilde. La signora, alla sua età, è guarita. La brava dottoressa che l’ha curata dice che è una sorta di «medaglia». Una speranza in mezzo alla catastrofe che sta decimando gli anziani nelle case di riposo di Milano

Ma dentro strutture che non hanno saputo impedire l’ingresso del virus, e che sono andate in sofferenza perché la malattia ha poi colpito anche medici e infermieri, possono accadere anche disastri come quello che al figlio della signora Oriani viene annunciato, con una nuova telefonata, alle 16 dell’11 aprile: «Sua madre è caduta dalla sedia a rotelle, è stata in ospedale». Non gli dicono neppure dove. È lui a dover capire che si trova al «Policlinico». Diagnosi: frattura scomposta del femore. Ad oggi, la situazione è questa: «I medici del Policlinico, con grandissima professionalità, mi hanno spiegato che le conseguenze di una frattura del genere, senza un’operazione, potrebbero portare alla morte in pochi giorni — spiega il figlio al Corriere —. Dunque mia madre, guarita dal coronavirus, verrà operata, con tutti i rischi per una persona di quell’età. Dall’Auxologico mi hanno detto che si sarebbe sfilata la cintura di contenimento della carrozzina e sarebbe caduta nel tentativo di alzarsi. Spiegazioni vaghe e imprecise».

«È una strage» – Ecco cosa sta accadendo, dentro una delle strutture che dovrebbe rappresentare l’eccellenza della sanità privata in Lombardia (quella a cui il bilancio regionale assicura mastodontici flussi di denaro). Nella residenza per anziani dell’Auxologico a Milano, in via Mosè Bianchi, 150 ospiti e retta da 3 mila euro al mese, il virus è entrato e gli anziani sono stati decimati. Medici e dipendenti ripetono che gli ambulatori sono rimasti aperti per settimane dopo l’inizio dell’epidemia e che s’è continuato a lavorare senza protezioni. Per quanto ricostruito dal Corriere, sono morti almeno 50 anziani. Vuol dire uno su tre. Una strage ….. continua a leggere

Coronavirus Lombardia, perquisizioni al Pio Albergo Trivulzio e in altre Rsa


articolo: https://milano.corriere.it/notizie/cronaca/20_aprile_14/coronavirus-lombardia-perquisizioni-pio-albergo-trivulzio-altre-rsa-87198870-7e29-11ea-9d1e-3b71f043fc58.shtml?fbclid=IwAR2sLQAmxdb0qT3r1yKGlIHLGySNz3UoLRQAEG0-3uHlu84riDnnmPjZSWw

L’inchiesta per omicidio colposo ed epidemia colposa: perquisizioni e acquisizioni di documenti da parte della Finanza a Milano e in altre Rsa lombarde

Perquisizioni della guardia di finanza di Milano al Pio Albergo Trivulzio nell’ambito dell’inchiesta per omicidio colposo ed epidemia colposa. Le perquisizioni e le acquisizioni di documenti iniziate lunedì mattina sul fronte delle Rsa riguardano anche altre strutture, oltre al Pat. La squadra di polizia giudiziaria, guidata da Maurizio Ghezzi, del dipartimento coordinato dall’aggiunto Tiziana Siciliano è entrata anche negli uffici della Sacra Famiglia di Cesano Boscone e in una residenza a Settimo Milanese, mentre la Gdf sta lavorando nelle sedi del Pat. Le attività investigative sono previste per tutta la giornata di lunedì. continua a leggere

Morta Patricia Millardet, la giudice della ‘Piovra’


articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/people/2020/04/13/news/morta_patricia_millardet_la_giudice_della_piovra_-253936269/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P6-S1.8-T1

Morta Patricia Millardet: la Silvia Conti de La piovra aveva 63 anni

L’attrice, 63 anni, è deceduta a Roma per un attacco cardiaco. Era diventata popolarissima col ruolo di Silvia Conti nella serie interpretata da Michele Placido

È morta oggi pomeriggio all’ospedale San Camillo di Roma per una crisi cardiaca l’attrice francese Patricia Millardet. Nata nel 1957 a Mont-de-Marsan, nella regione della Nuova Aquitania, Patrica Millardet aveva compiuto 63 anni lo scorso 24 marzo.

In Italia, dove viveva dalla fine degli anni ’80, prima sull’Appia Antica e poi a Castel Gandolfo, si era fatta conoscere al grande pubblico da quando aveva interpretato il coraggioso e incorruttibile magistrato Silvia Conti ne La piovra, la serie interpretata da Michele Placido nei panni del commissario Cattani, tra il 1989 e il 2001. Un ruolo che le aveva dato la grande popolarità. continua a leggere

Roma, il concerto del chitarrista 19enne in Campidoglio


Le immagini del concerto di Jacopo Mastrangelo in Campidoglio.Le immagini aeree di Roma deserta, una chitarra elettrica che dalla terrazza del Campidoglio riempie il cielo al tramonto con le note di Ennio Morricone e l’aria `Nessun dorma´ di Giacomo Puccini. È il concerto \”omaggio di Roma ai suoi cittadini, agli italiani e a tutto il mondo\” offerto dalla sindaca della Capitale Virginia Raggi in diretta Facebook. \”Siamo sulla terrazza del Campidoglio insieme a Jacopo Mastrangelo, il ragazzo che ci ha emozionato suonando in una Roma deserta, dai tetti di piazza Navona – ha commentato la sindaca, sul terrazzo assieme al giovane – Oggi vogliamo fare un omaggio a tutti coloro che lottano contro il coronavirus, un pensiero a tutti i nostri cari. In questo momento difficile per tutti noi questo vuole essere un messaggio di augurio e un segno di speranza. Uno sguardo di fiducia nel futuro. ( Ansa / AGTW – CorriereTv ). Guarda il video su Corriere: https://video.corriere.it/cronaca/cor…

Coronavirus Russia, a Mosca ambulanze in coda per km per entrare in ospedale


articolo & Video: https://video.repubblica.it/dossier/coronavirus-wuhan-2020/coronavirus-russia-a-mosca-ambulanze-in-coda-per-km-per-entrare-in-ospedale/358156/358714?ref=RHPPTP-BS-I253430426-C12-P6-S3.4-T1

13 aprile 2020 – Una lunghissima coda di ambulanze in attesa di entrare in ospedale. E’ la situazione che si è verificata a Mosca, in Russia, a causa dell’emergenza coronavirus. Nella giornata di Pasqua è stato registrato un nuovo record di casi dall’inizio dell’epidemia. La Tass ha reso noto che sono stati segnalati 2.186 nuovi contagi nelle ultime 24 ore, portando il totale a 15.770. Il numero delle vittime è salito a 130. L’epicentro è Mosca, che ha oltre 10.000 casi.