Archivi del giorno: 5 aprile 2020

Uefa chiarisce: ”Nessun limite a 3 agosto per finire stagione”


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2020/04/05/news/champions_uefa_chiarisce_finire_entro_3_agosto_e_fake_news_-253232817/?ref=RHPPBT-BS-I252746527-C12-P6-S1.8-T1

Da Nyon arriva una secca smentita sulla possibile deadline: ”Non corrisponde alla verità. Il presidente Ceferin è stato molto chiaro nel non voler porre una data limite per il termine delle competizioni”

NYON, 05 aprile 2020 – La Champions League deve terminare il 3 agosto. Anzi no. La Uefa fa marcia indietro, o meglio smentisce categoricamente quanto circolato nelle ultime ore dopo l’intervista del presidente Aleksander Ceferin all’emittente tedesca Zdf: “È stata riportata – si legge nella nota dell’organizzazione europea – una frase di Ceferin, che avrebbe fissato nel 3 agosto il limite per terminare l’edizione 2019-20 della Champions League. Non corrisponde alla verità. Il presidente è stato molto chiaro nel non voler porre una data limite per la fine della stagione”.

“Priorità è salute” –  Insomma, da Nyon si fa maggiore chiarezza: “La Uefa sta attualmente analizzando tutte le opzioni per completare le stagioni nazionali ed europee con l’Eca e la European Leagues nel gruppo di lavoro istituito il 17 marzo. La priorità principale di tutti i membri del gruppo di lavoro è preservare la salute pubblica. A seguito di ciò, l’obiettivo è quello di trovare soluzioni sul calendario per completare tutte le competizioni. Attualmente, sono al vaglio opzioni per giocare partite a luglio e ad agosto, se necessario, a seconda delle date di ripresa e dell’autorizzazione delle autorità nazionali”. continua a leggere

 

Incendio nell’area boschiva intorno a Chernobyl. “Aumentata la radioattività”


articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2020/04/05/news/un_incendio_nell_aria_boschiva_intorno_a_chernobyl_fa_aumentare_la_radioattivita_-253239650/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P7-S1.8-T1

Le fiamme si sono propagate sabato mattina nella zona di esclusione attorno alla centrale nucleare provocando un picco di emissioni radioattive. Lo denuncia il capo del servizio di ispezione ecologica

KIEV,  05 aprile 2020 – “Ci sono brutte notizie. Le radiazioni sono al di sopra della norma nel luogo dell’incendio. Come vedete nel video, gli indicatori segnano 0,14 e 2,3”. Lo scrive su Facebook, postando un video della misurazione, Egor Firsov, capo del servizio di ispezione ecologica.

Un incendio si è propagato sabato mattina nella zona di esclusione attorno alla centrale nucleare disastrata di Chernobyl, in Ucraina. È altamente probabile che sia di origine dolosa, come quello di due anni fa. Nel 2018 le autorità tranquillizzarono la popolazione e l’opinione pubblica dichiarando che non c’era alcun pericolo. Ma questa volta sembra che la radioattività sia aumentata. La denuncia arriva da Firsov, che ha accompagnato il suo messaggio con un filmato che mostra un contatore Geiger con un livello di radioattività 16 volte superiore al normale.  continua a leggere

https://www.dsns.gov.ua/ua/Nadzvichayni-podiyi/106889.html?fbclid=IwAR0_ADllXsTWihZ6mA5Sz46_Rh4_Jk6iOrb85IW84XC_hUDV5YVvMT-1KO0