Coronavirus sulla portaerei Roosevelt Via il comandante che diede l’allarme Una vendetta per la sua lettera?


articolo: https://www.corriere.it/esteri/20_aprile_02/coronavirus-roosevelt-portaerei-contagio-virus-cambia-mappe-duello-pacifico-35a70db4-74bf-11ea-b9c4-182209d6cca4.shtml

Centinaia di marinai contagiati in Vietnam. Due settimane almeno per disinfettare. Rimosso il capitano Crozier, autore di un drammatico messaggio: lasciatemeli salvare

Stati Uniti, 02 aprile 2020 – Da Nang, Vietnam. È in questo porto che inizia l’odissea della Roosevelt. Durante la guerra è stato uno degli snodi principali delle forze Usa ed un simbolo. Un conflitto che ha lasciato segni profondi, ma che i due ex nemici hanno cercato di lasciarsi alle spalle in nome di un nuovo rapporto. Così il 5 marzo la portaerei ha gettato l’ancora nello scalo per le celebrazioni del 25 anniversario delle bilaterali.

Numerosi dei 4 mila militari sono scesi a terra, dove hanno partecipato a eventi, gare, incontri con foto di gruppo raccontate dai social della Navy. Giornalisti locali sono stati invitati a bordo. Il 9 l’unità ha ripreso il mare, adottando qualche precauzione: secondo una versione, ai marinai è stata misurata la febbre. E lo screening – è sempre la narrazione – non ha individuato alcuna minaccia per la città galleggiante. Possente e fragile. Insieme alla sua scorta – l’incrociatore lanciamissili Bunker Hill – la Roosevelt si è mossa verso Est, preceduta da foto spettacolari diffuse dai portavoce che l’hanno mostrata con i bombardieri B52: show con dedica per i cinesi, i grandi rivali. Ma non è quello il pericolo che incombe. Durante le due settimane di navigazione scatta il primo allarme: alcuni membri dell’equipaggio risultano positivi al virus. È una crescita esponenziale. Il virus dilaga sfruttando gli spazi infiniti e stretti del colosso. Le mense, le brande striminzite, i corri-mano, i punti di contatto mai ampi. La nave va, non c’è alcuno modo di eseguire una quarantena. E il nemico si insinua mettendo fuori gioco quasi 200 elementi. Una curva – sottolineano ieri – in ascesa. La notizia trapela sui media, così come quella di un paio di contagiati sulla Reagan. L’Us Navy ribadisce che la capacità operativa è integra, se il presidente dovesse ordinare un’azione rapida ci sarà una pronta risposta. continua a leggere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...