Morto Gianni Di Marzio, l’allenatore col fiuto per i giovani talenti che scoprì Maradona e Cristiano Ronaldo


articolo di Felice Naddeo: https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/napoli/sport/22_gennaio_22/morto-gianni-marzio-l-allenatore-col-fiuto-giovani-talenti-che-scopri-maradona-cristiano-ronaldo-f3e427fc-7b4e-11ec-abb0-c5b887ad7c72.shtml?fbclid=IwAR2BvQwd4RziBspktKc6ZW_IKGRepgoPyr0wMo189_09N329NO5aPkjDI2U

Giovanni Di Marzio, detto Gianni (Napoli, 8 gennaio 1940 – Padova, 22 gennaio 2022), è stato un allenatore di calcio e dirigente sportivo italiano e commentatore televisivo.

Ha allenato il Napoli negli anni Settanta e guidato fino alla serie A il Catanzaro. Il figlio Gianluca, giornalista di Sky: «Adesso potrai allenarlo il tuo caro Diego»

Allenatore ma soprattutto grande scopritore di talenti. Conoscitore profondo di un calcio che cambiava, ma che lo vedeva sempre protagonista nei suoi commenti puntuali in televisione da opinionista. Perché il calcio e la sua vita sono stati inscindibili. Fino all’ultimo respiro. Gianni Di Marzio, napoletano e allenatore tra le altre squadre anche del Napoli, è morto nella notte all’età di 82 anni. In panchina, tra le sue imprese, ha condotto il Catanzaro in serie A. Fuori dal rettangolo di gioco, da osservatore, ha scoperto per primo le potenzialità di due campioni: Diego Armando Maradona e Cristiano Ronaldo. Il figlio Gianluca, giornalista e volto noto di Sky, ha voluto ricordarlo sui suoi profili social con un messaggio che racchiude anche il profondo affetto che Di Marzio aveva per Maradona: «E adesso potrai finalmente allenarlo il tuo caro amato Diego. Sei stato un grande papà, mi hai insegnato tutto e non sarò l’unico a non dimenticarti mai». continua a leggere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...