Portale medici di famiglia Lombardia, Siss in tilt: bloccati certificati di malattia e ricette


articolo di Stefania Chiale: Portale medici di famiglia Lombardia, Siss in tilt: bloccati certificati di malattia e ricette- Corriere.it

Blackout del sistema di prenotazione. Il presidente dell’Ordine del medici milanesi: «È un disastro». La Regione: «Malfunzionamento a livello nazionale». Ecco come sarà ristrutturata la piattaforma web: utilizzabile da ogni device, rete pubblica, interfaccia semplificato e Fibra dallo 0,1% al 12,8%

Niente ricette, prescrizioni, certificati di malattia. Tutto bloccato da ieri, 30 marzo, per i medici di famiglia di Milano e di tutta la Lombardia. «Non riusciamo a dematerializzare le ricette — dicono i camici bianchi interpellati — quindi via mail non possiamo inviare niente al paziente: devono essere per forza stampate sul vecchio ricettario rosso, che ormai disponiamo in minima quantità perché oramai è tutto sulla bianca dematerializzata che tra l’altro può anche non essere consegnata al paziente», ma inviata con un codice via sms o sul fascicolo sanitario elettronico. La soluzione, impraticabile, è stampare tutte le ricette rosse e far accorrere tutti i pazienti in studio: molti non possono se malati oltreché anacronistico e impossibile in tempi di restrizioni pandemiche. «Un disagio enorme: loro continuano a chiedere e noi non possiamo fare niente, abbiamo le mani legate». Così si accumulano le richieste dei pazienti e si intasano gli studi.

Il portale «si blocca in media 2-3 volte al mese» – L’ennesimo blackout del Siss, il sistema informativo socio-sanitario di Regione Lombardia, nel momento in cui la Regione, insieme ad Aria, sta predisponendo la sua intera revisione. Anche se l’assessorato al Welfare, interpellato, spiega che si tratterebbe di un «disservizio sul servizio di prescrizione dovuto al malfunzionamento a livello nazionale». «È un disastro: si accumulano le richieste dei pazienti, non tutti possono venire in studio e farli correre tutti in epoca Covid, o comunque considerando quello che di buono ci ha insegnato l’emergenza (l’accelerata sui sistemi informatici), è il colmo», commenta il presidente dell’Ordine dei medici di Milano Roberto Carlo Rossi. «Capita frequentemente che si blocchi il sistema per varie ragioni impedendoci di fare le ricette dematerializzate o gli stati di malattia o di accedere ai fascicoli sanitari elettronici, o ancora le tre cose assieme. Altre volte rallenta a tal punto da renderne impossibile l’utilizzo». Una situazione che, sebbene difficile, è migliorata nel tempo: «Oggi capita in media 2 o 3 volte al mese. A volte sono cose rapide e si risolvono in mezza giornata, in casi più sfortunati ci vogliono diversi giorni. E consideri che adesso sono rose e fiori: cinque anni fa capitava dalle 4 alle 6 volte al mese». continua a leggere

Fuga di gas in strada a Milano, evacuata anche una scuola


articolo: Fuga di gas in strada a Milano, evacuata anche una scuola – Cronaca – ilgiorno.it

La perdita è stata rilevata dai vigili del fuoco tra piazzale Santorre di Santarosa e viale Espinasse, zona Villapizzone

Milano, 31 marzo 2022

È in corso l’evacuazione degli alunni della scuola “Alfredo Cappellini” a Milano, in via Giovanni Battista De Rossi, per una perdita di gas verificata dai vigili del fuoco tra piazzale Santorre di Santarosa e viale Espinasse, zona Villapizzone. Evacuati anche i residenti di una palazzina di due piani. L’area è stata isolata. Il gas sembra sia fuoruscito da un tubo di 30 centimetriprobabilmente lesionato accidentalmente da lavori in corso nel quartiere. Già avvisato il prefetto di Milano. Sul luogo ci sono gli agenti della polizia locale. Interrotta per precauzione la linea del tram che attraversa la zona. 

Reyer Venezia, Victor Sanders ubriaco dopo la partita: rissa e 40 chilometri contromano in A27. Denunciato


articolo di Matteo Valente e Antonella Gasparini: https://corrieredelveneto.corriere.it/venezia-mestre/cronaca/22_marzo_31/reyer-venezia-victor-sanders-fa-40-chilometri-contromano-a27-e02d649a-b0e0-11ec-b739-ab6d18dd2a9d.shtml?fbclid=IwAR32HfNevZZxzeCaby3iGA3AHwxwU4X_NUIb1v3-B2Sy1dbCh_5q0DzVuSE

Victor Sanders (Portland, 16 febbraio 1995) è un cestista statunitense.

Prima protagonista sul parquet, poi in una rissa e quindi in autostrada. È stata una notte folle quella che ha visto protagonista Victor Sanders, giocatore della Reyer Venezia. L’americano, infatti, alle prime luci del mattino, ha imboccato contromano l’A27 Venezia – Belluno a bordo della sua automobile, una Golf, seminando il panico tra i viaggiatori in viaggio su una delle principali direttrici del Trevigiano. Le segnalazioni e le telefonate degli automobilisti hanno permesso alla Polizia di fermare la corsa contromano del giocatore veneziano. Sanders, stando alle prime ricostruzioni, ha viaggiato per quasi 40 chilometri contromano, prima di essere fermato dalla polizia stradale all’altezza di Conegliano. Gli agenti hanno bloccato il veicolo e provveduto all’immediato ritiro della patente dell’atleta reyerino, al secondo anno in Italia dopo aver vestito anche la maglia della Dolomiti Trento. Sottoposto all’alcoltest, aveva valori 4 volti superiori ai limiti di legge. È risultato positivo anche al test antidroga. La società sta valutando la rescissione immediata del contratto.

La rissa – Prima di imboccare contromano l’autostrada, Sanders era stato identificato dai carabinieri di Mestre per una rissa in un locale vicino alla stazione. È successo alle 3 di notte e tutto è partito da un diverbio, con i toni che si sono scaldati. Stando alle testimonianze, prima di chiamare i carabinieri, i presenti avrebbero visto il giocatore statunitense alterato. Dopo l’identificazione, l’uomo ha preso l’auto e ha lasciato Mestre, probabilmente in direzione Belluno, dove ha preso la carreggiata sbagliata. continua a leggere

Cosa cambia dal 1 aprile per green pass, mascherine e scuola: le nuove regole Covid


articolo di Monica Guerzoni e Fiorenza Sarzanini: https://www.corriere.it/cronache/22_marzo_31/1-aprile-green-pass-regole-covid-c39eccc6-b05c-11ec-9789-5da5d2d36231.shtml

Stop quarantena per i contatti stretti: test quotidiani solo per i sanitari. Il generale Petroni successore di Figliuolo

Da domani si applicano le nuove regole per il contenimento del Covid 19. In molti luoghi si potrà entrare senza green pass, in altri servirà solo quello base. Non cambiano le regole per l’isolamento di chi è positivo7 giorni se si è vaccinati, 10 se non si è immunizzati o se l’ultima dose è stata fatta da più di 120 giorni. Cambia invece la quarantena per chi ha avuto contatti stretti con contagiati: l’autosorveglianza, «con l’obbligo di indossare Ffp2, al chiuso o in presenza di assembramenti, fino al decimo giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto» vale per chi è vaccinato e per chi non lo è. Gli operatori sanitari devono eseguire un test antigenico o molecolare per 5 giorni dall’ultimo contatto con un positivo. Il generale Tommaso Petroni è stato nominato dal premier Mario Draghi successore di Francesco Paolo Figliuolo per dirigere il completamento della campagna vaccinale.

Covid, cosa cambia dall’1 aprile: le nuove regole – 28 mar 2022Corriere della Sera

Il super green pass resta per ospedali e cinema

Dal 1° al 30 aprile il green pass rafforzato — che si ottiene se si è vaccinati da meno di 120 giorni oppure guariti — sarà obbligatorio per:
– piscine, centri natatori, palestre, sport di squadra e di contatto, centri benessere (anche all’interno di strutture ricettive) al chiuso
– spogliatoi e docce
– convegni e congressi
– centri culturali, centri sociali e ricreativi al chiuso
– feste, comprese quelle dopo le cerimonie
– sale gioco, sale scommesse, sale bingo e casinò
– sale da ballo e discoteche
– cinema, teatri, palazzetti dello sport
– strutture sanitarie
Dal 1° maggio non servirà più la certificazione verde.

Il green pass base richiesto per aerei e stadi

Dal 1° al 30 aprile il green pass base, che si ottiene con certificato di vaccinazione, di guarigione, oppure con tampone antigenico (valido 48 ore) o molecolare (valido 72 ore) sarà obbligatorio per accedere a:

  • bar e ristoranti al chiuso
  • concorsi pubblici, corsi di formazione pubblici e privati
  • colloqui in carcere
  • spettacoli all’aperto
  • stadi
  • aerei
  • treni
  • navi e traghetti (esclusi i collegamenti nello Stretto di Messina e con le Isole Tremiti)
  • pullman turistici oppure che effettuano i collegamenti tra regioni.

Dal 1° maggio non servirà più la certificazione verde per nessuno di questi luoghi.

Mascherine: quando usare le chirurgiche o le Ffp2

In tutti i luoghi al chiuso dal 1° al 30 aprile è obbligatoria la mascherina chirurgica.
In discoteca la mascherina può essere tolta al momento del ballo.
Nei bar e ristoranti deve essere indossata quando non si è al tavolo.
Nei seguenti luoghi è invece obbligatorio indossare la Ffp2:
– aerei
 navi e traghetti adibiti a servizi di trasporto interregionale
– treni
– pullman turistici oppure per il collegamento di regioni diverse
– autobus, metropolitane, tram, scuolabus
– funivie, cabinovie e seggiovie con cupola paravento
 cinema, teatrisale da concerto, competizioni sportive all’interno dei palazzetti dello sport.

Scuola, in Dad solo i positivi, autosorveglianza per gli altri studenti

Se nelle classi ci sono quattro casi «le attività proseguono in presenza e docenti, educatori e bambini che abbiano superato i sei anni utilizzano le mascherine Ffp2 per dieci giorni dall’ultimo contatto con un soggetto positivo. In caso di comparsa di sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo all’ultimo contatto, va effettuato un test».
Gli alunni «in isolamento per infezione da Covid, possono seguire l’attività scolastica nella modalità di didattica digitale integrata accompagnata da specifica certificazione medica che attesti le condizioni di salute dell’alunno».
Si può tornare in classe «dimostrando di aver effettuato un test antigenico rapido o molecolare con esito negativo».

Lavoro: basta un tampone anche per gli over 50. Eccezione per i sanitari

Fino al 15 giugno 2022 rimane l’obbligo vaccinale per alcune categorie professionali — personale scolastico e forze dell’ordine — e per gli over 50 ma per andare al lavoro sarà sufficiente esibire il green pass base, che si ottiene con il tampone. E quindi non è più prevista la sospensione da funzioni e stipendio per chi non è vaccinato.
Per gli over 50 che non sono vaccinati rimane la sanzione da 100 euro che sarà erogata dall’Agenzia delle Entrate.
Per il personale sanitario e i dipendenti delle Rsa l’obbligo vaccinale rimane fino al 31 dicembre 2022.
Chi non è in regola deve essere sospeso da funzioni e stipendio fino a quando non risulta in regola con le vaccinazioni.

Turismo, se clienti degli hotel accesso libero a ristoranti e piscine

Dal 1° aprile sarà possibile soggiornare negli alberghi e nelle altre strutture senza avere il green pass.
I clienti che alloggiano negli alberghi e nelle strutture possono accedere ai bar e ai ristoranti , alle palestre e alle piscine, ai centri benessere senza il green pass base.
Chi non alloggia negli alberghi e delle strutture deve invece esibire il green pass base per tutti i servizi che si trovano all’interno.
Sarà libero anche l’accesso a:
– negozi
– uffici pubblici
-uffici postali
-banche
In tutti questi luoghi bisognerà però indossare la mascherina ed evitare gli assembramenti.

Ucraina, Covid e maggioranza di governo: conferenza stampa del premier Draghi…..


Ucraina, Covid e maggioranza di governo: conferenza stampa del premier Draghi alla Stampa estera

Il presidente del Consiglio, Mario Draghi, incontra i giornalisti dell’Associazione della stampa estera, nella sede di via dell’Umiltà a Roma.

Maltempo a Palermo, danni in aeroporto. Evacuati tutti i passeggeri


articolo di Gioacchino Amato: https://palermo.repubblica.it/cronaca/2022/03/31/news/maltempo_a_palermo_danni_in_aeroporto_evacuati_tutti_i_passeggeri-343486167/?ref=RHTP-VS-I270681067-P23-S1-T1

Il vento ha danneggiato parte del cantiere a ridosso delle sale di imbarco e della sala arrivi. Nessun ferito ma grande paura  fra i viaggiatori

Panico all’aeroporto “Falcone e Borsellino” di Palermo. Il forte vento con raffiche fino a 75 nodi ha danneggiato una parte del cantiere a ridosso delle sale di imbarco e della sala arrivi che si affacciano sulle piste mentre il terminal era ancora gremito dai passeggeri, atterrati con ritardo proprio a causa del maltempo. I viaggiatori in attesa sono stati travolti da calcinacci e materiale trasportato dal vento e sono stati evacuati dal terminal. La Gesap che gestisce lo scalo ha comunicato che non ci sono feriti, ma l’aeroporto è stato chiuso al traffico per circa due ore. Il forte vento aveva già causato il dirottamento di sei voli in arrivo a Palermo verso l’aeroporto di Catania. continua a leggere

Maltempo, crolla una parete all’aeroporto di Palermo: scene di panico
BlitzTv

Recuperi, ecco le date…..


articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/30-03-2022/fissate-date-recuperi-bologna-inter-27-aprile-4302090011052.shtml

La Lega ha fissato le date delle 5 partite non Il presidente della Lega, Casini: “Ho scritto a Malagò e Gravina per trovare insieme una soluzione che possa ridurre sensibilmente i tempi delle eventuali controversie in caso di gare rinviate, anche con procedure speciali”

Roma, 30 marzo 2022

La Lega ha programmato le date delle cinque gare rinviate nei mesi scorsi: mercoledì 20 aprile Udinese-Salernitana (Dazn), una settimana dopo, il 27 aprile, Fiorentina-Udinese (Dazn-Sky), Salernitana-Venezia (Dazn) e Bologna-Inter (Dazn-Sky), l’11 maggio Atalanta-Torino (Dazn), con quest’ultima che potrebbe subire una variazione in caso di impegni della Dea in Europa League. Non sono stati invece ancora decisi gli orari delle partite. Va ricordato che per Udinese-Salernitana, Bologna-Inter e Atalanta-Torino manca ancora il giudizio del Collegio di Garanzia presso il Coni. continua a leggere

  • 20 aprile 2022 – Udinese – Salernitana
  • 27 aprile 2022 – Fiorentina – Udinese, Salernitana – Venezia, Bologna – Inter
  • 11 maggio 2022 – * Atalanta – Torino (quest’ultima che potrebbe subire una variazione in caso di impegni della Dea in Europa League)

Terremoti: scossa a largo di Salina


articolo di Marco Santoro: https://corrieredelmezzogiorno.corriere.it/palermo/cronaca/22_marzo_30/terremoti-scossa-largo-salina-eca165de-b05c-11ec-941f-7b5e176f673b.shtml

Si è verificata alle 20,01 ed è stata di magnitudo 3,8. È stata registrata dall’Ingv

Scossa di terremoto al largo di Salina. Si è verificata alle 20,01 ed è stata di magnitudo 3,8. È stata registrata dall’Ingv. Anche stavolta, così come accaduto nei giorni scorsi, l’evento sismico è stato ad una notevole profondità (266 chilometri) e non è stato avvertito dai cittadini della seconda isola dell’arcipelago.