Maltempo: allerta meteo, in arrivo piogge su nordovest


articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2021/09/25/maltempo-allerta-meteo-in-arrivo-piogge-su-nordovest_077a6db8-f106-4fa7-98b4-c9db7fa732e7.html

Avviso della Protezione Civile

Una perturbazione proveniente dall’Europa occidentale raggiungerà nelle prossime ore l’Italia portando piogge e temporali sul nordovest.
Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una allerta meteo che prevede a partire dalla tarda serata di oggi precipitazioni diffuse, che localmente potranno essere anche molto intense e accompagnate da grandinate, fulmini e forti raffiche di vento, sul Piemonte in estensione, dalle prime ore di domani, a Lombardia, Liguria, Emilia-Romagna, Toscana e, successivamente, anche a Umbria e Marche.

Sulla base dei fenomeni previsti il Dipartimento ha valutato una allerta arancione per rischio temporali su ampi settori dell’Emilia Romagna e della Liguria.

Sbk Jerez: morto Dean Berta Vinales, cugino di Maverick. Aveva solo 15 anni


articolo: https://www.gazzetta.it/Moto/Superbike/25-09-2021/sbk-jerez-grave-incidente-dean-berta-vinales-ssp-300-annullate-gare-4201433459273.shtml

Annullate le gare della Superbike e Supersport 600 del sabato. Lo spagnolo caduto e investito, gravi lesioni a testa e torace. Condizioni subito disperate, tanto che non è neanche decollato l’elicottero che doveva portarlo in ospedale

Cancellata tutta l’attività in pista prevista per il sabato a Jerez, annullata Gara 1 della Superbike e della Supersport 600 dopo il grave incidente che ha interessato quattro piloti durante la Gara 1 della Supersport 300. Dean Berta Vinales, cugino di Maverick pilota MotoGP con Aprilia, ha perso la vita per le conseguenze dell’incidente. La tragedia si è innescata in curva due all’inizio dell’undicesimo giro e ha coinvolto lo stesso pilota del Viñales Racing Team, oltre ad Alejandro Carrion della squadra Kawasaki GP Project, Daniel Mogeda, Team#109 Kawasaki e Harry Khouri, Fusport – RT Motorsports by SKM – Kawasaki. A quanto sembra, Dean Berta Viñales dovrebbe essere stato investito in pista successivamente alla caduta. In pochi secondi è sceso il gelo sul paddock del circuito spagnolo, interrotto anche il collegamento in diretta tv, cosa che ha subito fatto presagire il peggio. Alle 15.11 del 25 settembre il comunicato ufficiale della Superbike con cui si annunciava la morte del pilota.

Inizialmente Dean era stato preparato per essere elitrasportato all’ospedale di Siviglia, il più vicino e attrezzato al circuito di Jerez. Ma in un secondo momento il decollo dell’elicottero è stato rinviato, particolare che ha ulteriormente accreditato l’ipotesi che la situazione fosse precipitata. Per lo spagnolo non c’è stata speranza. Il pilota ha riportato delle serie lesioni alla testa e al torace. Le vetture mediche sono immediatamente arrivate sul luogo dell’incidente e il pilota è stato assistito in pista, all’interno dell’ambulanza e al Centro Medico del circuito, ma senza esito positivo.

J-Ax e l’anziano disabile di Bologna, la furia dell’artista: «Ti pago io le spese legali»


articolo: https://corrieredibologna.corriere.it/bologna/cronaca/21_settembre_25/bologna-anziano-disabile-senza-ascensore-furia-j-ax-pago-io-spese-legali-02f14878-1dd1-11ec-b5ea-466513b8b436.shtml?fbclid=IwAR2xqu1W-qvoLvV-u2nSlyou-NS5OevhBP8eFsxZpr-v-N5F36tIzR832dk

La storia di Emo ha fatto il giro dei social: chiuso in casa da 15 anni perchè i condomini votano no

Il rapper milanese J-Ax si prende a cuore la storia di Emo Gruppioni, l’anziano bolognese con una grave forma di disabilità motoria che da 15 anni tenta di installare un ascensore nel palazzo in cui vive e che nemmeno con il Superbonus 100% che gli permetterebbe di installarlo gratuitamente riesce ad avere il via libera dell’assemblea condominiale. Un condòmino, uno solo, ha infatti impugnato la delibera con cui lo scorso luglio la maggioranza aveva approvato l’installazione dell’elevatore all’interno della riqualificazione energetica già approvata per l’immobile sito nel quartiere popolare di Borgo Panigale, nella zona a ovest di Bologna.

La protesta-proposta: «Pago io»Il cantautore che negli anni Novanta fondò gli Articolo 31, però, non ci sta e ieri sera ha rilanciato su tutti i suoi canali social un video in cui si schiera dalla parte dell’83enne bolognese e si propone di pagare a lui e alla sua famiglia le eventuali spese legali che dovrà sostenere per affrontare il contenzioso legale che potrebbe aprirsi per evitare che il percorso già approvato, e che dovrebbe portare a concludere i lavori di riqualificazione energetica entro il 31 dicembre, si blocchi. «Vorrei condividere con voi una cosa che mi ha fatto profondamente incazzare, abbestia – J-Ax si rivolge così, col suo consueto linguaggio diretto, ai fan su Instagram e Facebook – È la storia di Emo, un uomo di 83 anni con una pesante disabilità motoria che da 15 anni è praticamente chiuso nel suo appartamento. Perché? Perché i suoi condòmini non vogliono installare un ascensore nel palazzo». «L’unico modo che ha Emo per uscire di casa è tramite un’ambulanza – racconta ancora J-Ax – Emo così non può nemmeno andare al cimitero a portare i fiori alle due sorelle, morte nell’ultimo anno di CovidMa la cosa più assurda e inumana è che oggi grazie al Superbonus 110% ai condomini del suo palazzo far installare un ascensore non costerebbe nulla. Un condomino, uno solo, ha impugnato la delibera per installare l’ascensore nel palazzo. Ne parlo qui per due motivi spiega J-Ax: uno, perché spero che facendo così le autorità locali (hey sindaco di Bologna ci sei?) facciano qualcosa e due, perché voglio offrire alla famiglia di Emo, l’assistenza legale. Faccio io. Per ridare a quest’uomo una vita dignitosa». continua a leggere

Brianza rogo in area industriale dismessa ex Snia: all’interno forse ancora rifiuti


articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/09/25/news/incendi_in_brianza_rogo_in_area_industriale_dismessa_all_interno_forse_ancora_rifiuti-319319902/

Sul posto per monitorare eventuale rischio di inquinamento sono arrivati anche i tecnici Arpa

Un vasto incendio sta devastando l’area industriale dismessa ex Snia di Varedo (Monza), per cause ancora da accertare. Sul posto sono al lavoro diverse squadre dei vigili del fuoco del Comando Provinciale di Monza, ma anche in supporto da Milano. E sono arrivati anche i sindaci dei comuni di Varedo e Limbiate, che stanno coordinando le operazioni di tutela della salute pubblica.

All’interno dell’ex colosso tessile potrebbero esserci ancora rifiuti. Sul posto sono arrivati anche i tecnici Arpa e i carabinieri. A rischio i boschi confinanti con la zona.

Varedo, maxi incendio nella ex Snia

Fanpage e l’inchiesta sui fondi della Lega:….


Fanpage e l’inchiesta sui fondi della Lega: la Procura di Roma revoca il sequestro del video di Durigon

articolo: https://www.repubblica.it/politica/2021/09/25/news/fanpage_procura_roma_revoca_sequestro_inchiesta_video_durigon_lega-319305423/?ref=RHTP-BH-I318842801-P2-S3-T1

Il direttore responsabile Francesco Cancellato: “Grazie ma nulla da festeggiare. Senza l’enorme mobilitazione di colleghi, politici e di tanti, tantissimi cittadini, non crediamo che tutto questo sarebbe accaduto. Ma abbiamo semplicemente difeso un diritto che credevamo acquisito, quello della libertà della stampa”

NAPOLI – Alla redazione di Fanpage.it è stata notificata la revoca del decreto di sequestro relativo all’inchiesta giornalistica sui fondi della Lega e sull’ex sottosegretario Claudio Durigon. Lo rende noto la stessa testata: “Oggi la Polizia Postale ha inviato alla direzione un nuovo provvedimento, firmato dalla Gip Claudia Alberti, dal procuratore della Repubblica Michele Prestipino Giarritta e dal procuratore aggiunto Angelantonio Racanelli, con cui si dispone la revoca delle misure che ci erano state notificate poco tempo prima“.

Il direttore responsabile di Fanpage.it, Francesco Cancellato, ha spiegato in un video quanto accaduto oggi: “Grazie. È l’unica cosa che riusciamo a dire, dopo queste incredibili ventiquattro ore. La polizia postale ci ha notificato il decreto con cui la Procura di Roma ha disposto la revoca del sequestro preventivo e dell’oscuramento dei video relativi all’inchiesta Follow The Money sui fondi della Lega. Grazie, quindi. Perché senza l’enorme mobilitazione in difesa di Fanpage.it di colleghi, politici e di tanti, tantissimi cittadini, non crediamo che tutto questo sarebbe accaduto. Grazie, anche se non c’è nulla da festeggiare perché abbiamo semplicemente difeso un diritto che credevamo acquisito, quello della libertà della stampa, che invece ci era stato improvvisamente e incredibilmente negato“.

L’inchiesta di Fanpage risale ad alcuni mesi fa… continua a leggere

Facebook, il direttore Stazione dell’Arte: “Un’opera d’arte apparsa in Biennale non può essere oscurata”


articolo: https://video.repubblica.it/spettacoli-e-cultura/facebook-il-direttore-della-stazione-dell-arte-un-opera-d-arte-apparsa-in-biennale-non-puo-essere-oscurata/396819/397529

È un’opera molto conosciuta, che è stata presentata alla Biennale d’Arte di Venezia del 1978. Questa censura preventiva di Facebook, fatta da un algoritmo sulla base di parole, è un danno per tutti“. A parlare è Davide Mariani, direttore della Stazione dell’Arte – Museo Maria Lai a Ulassai in Sardegna. Si riferisce all’opera Fiore Nero scelta per la campagna social della retrospettiva di Mirella Bentivoglio, che inaugura il 25 settembre, co-curata da Paolo Cortese. L’immagine è stata “bannata” dalla pagina Facebook del Museo ancor prima di andare online: un algoritmo ha deciso in base alle parole che la descrivevano di non pubblicarla. Fiore Nero in realtà è un collage di pagine di giornale, un oprera di denuncia, che racconta la storia di un ragazzo afro-americano ucciso da un poliziotto nel 1971