Milan, che prezzi per la Champions a San Siro:….


Milan, che prezzi per la Champions a San Siro: i biglietti in curva costano più del doppio di Inter-Real

articolo: https://www.calciomercato.com/news/inter-e-milan-che-prezzi-per-la-champions-a-san-siro-84769?ref=messenger&fbclid=IwAR17QJtzr8kidR27fgLKebkZ5pHEC7lE-MC4zWGmp9Hz-SuxJ4WewLawPlM

Il Milan torna in Champions League. La prima partita del girone è in programma ad Anfield contro il Liverpool mercoledì 15 settembre, quando l’Inter sfida il Real Madrid a San Siro. Dove i rossoneri torneranno a riveder le stelle contro l’Atletico Madrid, l’ultima squadra con cui avevano giocato il 19 febbraio 2014: l’appuntamento è fissato a martedì 28 settembre. 

Il Milan ha prezzi molto più cari rispetto all’Inter. Vedere per credere quanto costa un biglietto in curva (secondo anello blu e verde): 48 euro per i nerazzurri contro i 119 per i rossoneri, più del doppio (quasi 2,5 volte tanto)! 

Questi invece i costi per Inter-Real Madrid dedicati agli abbonati della stagione 2019/2020. 

Ecco i prezzi per le gare interne del Milan in Champions League contro Atletico Madrid, Porto e Liverpool: 

  • Primo arancio tribuna centrale € 390 
    Primo arancio tribuna € 310 
    Primo arancio poltroncina centrale (X) € 340 
    Primo arancio poltroncina centrale € 310 
    Primo arancio poltroncina € 260 
    Primo arancio € 199 
    Primo arancio laterale € 149 
    Primo verde € 139 
    Primo verde family € 139 
    Primo blu € 139 
    Secondo rosso centrale € 149 
    Secondo rosso laterale € 129 
    Secondo arancio centrale € 139 
    Secondo arancio laterale € 129 
    Secondo verde € 119 
    Secondo blu € 119 
    Terzo rosso centrale € 89 
    Terzo rosso laterale € 89 
    Terzo verde € 69 
    Terzo blu € 69. 

Questi invece i costi per Inter-Real Madrid dedicati agli abbonati della stagione 2019/2020. 

  • Primo rosso poltroncina centrale (P-R) € 325 
    Primo rosso poltroncina (O-S) € 275 
    Primo rosso poltroncina (N-T) € 225 
    Pimo rosso (A-B-L-M-H-I-V-Z) € 195 
    Pimo rosso laterale € 115 
    Primo arancio tribuna € 225 
    Primo arancio poltroncina centrale (X) € 225 
    Primo arancio poltroncina centrale (161-159) € 185 
    Primo arancio poltroncina (163-157) € 145 
    Primo arancio (155-156-165-166) € 120 
    Primo arancio laterale lato blub € 95 
    Primo arancio laterale family € 95 (ridotto € 50) 
    Primo verde € 85 
    Primo blu € 85 
    Secondo rosso centrale € 115 
    Secondo arancio centrale € 105 
    Secondo verde € 48 
    Secondo blu € 48. 

Paralimpiadi, storica tripletta italiana nei 100 metri femminili:…..


Paralimpiadi, storica tripletta Italia nei 100 metri femminili: Ambra Sabatini d’oro, sul podio Caironi e Contrafatto

articolo: https://www.repubblica.it/sport/vari/2021/09/04/news/paralimpiadi_italia-316484909/?ref=RHTP-BH-I315111016-P1-S1-T1

Le azzurre dominano la finale, la 19enne toscana stabilisce anche il nuovo record del mondo. Argento nella gara a squadre miste di tiro con l’arco. 69 podi, spedizione sempre più da record

Martina Caironi medaglia argento, Monica Graziana Contrafatto medaglia di brozo, Ambra Sabatini medaglia d’oro

E’ ancora grande Italia alle Paralimpiadi di Tokyo. Le azzurre sono state protagoniste di una storica tripletta nella finale dei 100 metri femminili categoria T63 (atleti che competono con protesi a un arto). Medaglia d’oro per Ambra Sabatini, 19enne originaria di Livorno e residente a Porto Ercole (Grosseto), che in 14″11 ha stabilito anche il nuovo record del mondo. Sul podio altre due azzurre: argento a Martina Caironi, 31enne originaria di Alzano Lombardo (Bergamo) e residente a Bologna (14″46) e bronzo Monica Graziana Contrafatto, 40enne originaria di Gela (Caltanissetta) e residente a Roma (14″73). Le tre medaglie portano il bottino dell’Italia a quota 69: 14 ori, 29 argenti e 26 bronzi.

Contrafatto: “Dedico medaglia ad Afghanistan” – “Voglio dedicare la mia medaglia a quell’altro Paese che mi ha tolto qualcosa ma in realtà mi ha dato tanto, l’Afghanistan” ha detto la Contrafatto a Rai Sport dopo la gara. Nel 2012 era un caporal maggiore dei bersaglieri in missione in Afghanistan. Durante un attacco alla base italiana venne colpita a una gamba dalle schegge di una bomba che le provocarono danni anche all’arteria femorale, all’intestino e a una mano. Le venne poi amputata la gamba destra. 

Vincere è stato bellissimo, ma l’emozione più bella è il podio a tre” le parole della campionessa paralimpica Ambra Sabatini. “Vedere l’Italia su quei gradini è fantastico, lo desideravamo tanto tutte quante in questi giorni. Come ci chiamiamo? ‘Le fantastiche tre‘”. Sabatini ha iniziato a gareggiare dopo aver perso una gamba in un incidente proprio ispirandosi alla Caironi, anche lei privata di un arto dopo un incidente in moto. continua a leggere

PARALIMPIADI TOKYO 2020 – Finale 100 m femminile T63

F1, Raikkonen positivo al Covid. Niente Gp d’Olanda, al suo posto Kubica


articolo: https://www.repubblica.it/sport/formulauno/2021/09/04/news/raikkonen_positivo_al_covid-316459813/

Il pilota finlandese dell’Alfa Romeo “non mostra sintomi ed è in isolamento in albergo”. In pista ci sarà il polacco


Kimi Raikkonen 
è risultato positivo al Covid-19 e non correrà il Gp di Olanda in programma domani sul circuito di Zandvoort. “Kimi non mostra sintomi ed è di buon umore. È subito entrato in isolamento nel suo albergo. La squadra augura a Kimi una pronta guarigione“, si legge in una nota dell’Alfa Romeo. Il 41enne pilota finlandese, che nei giorni scorsi ha annunciato il ritiro al termine della stagione, sarà sostituito dal polacco Robert Kubica.

De Gregori incanta Mantova tra i ricordi degli inizi e l’inno all’Italia che resiste


articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/09/04/news/concerto_francesco_de_gregori_mantova-316449414/

Il concerto del cantautore romano sul palco dell’esedra di Palazzo Te per Mantova Live Estate

È come il giorno che cammina, come la notte che si avvicina…“. È come Francesco De Gregori, tra il giorno e la notte. Tra poesia e politica. È con le prime parole di Cose, il brano del 1989, che ieri sera il cantautore romano si è presentato sul palco dell’esedra di Palazzo Te di una rinascente Mantova Live Estate dopo il concerto annullato l’hanno scorso a causa della pandemia. E con la prima di tre canzoni interpretate in assoluta solitaria l’artista aprirà quasi certamente anche la serata del 7 settembre nella piazza del Comune di Cremona, tappa ulteriore del lungo tour “De Gregori & Band – Live the Greatest Hits“. continua a leggere

Alice – F. De Gregori (Tour De Gregori & Band live the Greatest Hits – Bitonto)

Nel programma non sono mancati i successi più amati dal pubblico come Generale o la Leva calcistica della classe ’68. Oppure come La donna cannone: “Vediamo se anche questa vi piace …” ha scherzato col pubblico De Gregori. Ma è stato il secondo bis a chiudere, con un appello ‘politico‘ e a suo modo patriottico, la performance mantovana: “Viva l’Italia, l’Italia che resiste“,

Borja Valero, dalla serie A ai dilettanti: “Scelta di testa e cuore”. E ad allenarsi arriva in Vespa


È arrivato in Vespa Borja Valero, puntualissimo, al primo allenamento con il c.s. Lebowski, società cooperativa sportiva dilettantistica fiorentina che milita in promozione. Una storia  “di cuore e testa“, come ricorda lo stesso ex giocatore di Fiorentina e Inter: “Loro portano avanti iniziative molto affini a ciò che penso, al mio stile di vita“, dice.

Trieste, sparatoria in centro: 8 feriti, uno in gravi condizioni


articolo: https://video.corriere.it/cronaca/trieste-sparatoria-centro-8-feriti-in-gravi-condizioni/cab5f268-0d56-11ec-94b3-ee97ec98a47b?vclk=video3CHP%7Ctrieste-sparatoria-centro-8-feriti-in-gravi-condizioni&fbclid=IwAR1wTRY53g2kWXfYwxTcH_FAlX2itx0sSADSFlgOCl6AgupT-AmThOjGkro

Le pistole estratte dopo una rissa tra molte persone

Trieste 03 settembre 2021 – Ansa / CorriereTv

Sarebbero otto le persone ferite nella sparatoria avvenuta a Trieste, in via Carducci, di cui uno sarebbe in gravi condizioni. La situazione viene definita in evoluzione da parte degli inquirenti mentre sono scattate le ricerche nella zona e intorno alla città. Nella vicenda sarebbero coinvolte numerose persone. Le indagini sono coordinate dalla pm di turno, Chiara De Grassi. Secondo quanto si è appreso i colpi di arma da fuoco sarebbero stati sparati nei pressi di un bar, probabilmente come conseguenza di una lite. L’area è stata chiusa da parte delle forze dell’ordine. Sul posto stanno operando polizia, carabinieri, guardia di finanza e, ovviamente soccorritori del 118 con ambulanze.

Video trovati su Youtube

Sparatoria in centro a Trieste
Sparatoria a Trieste, parla Andro Merkù

Basilicata in rosso nelle mappe Covid aggiornate dell’Ecdc


articolo: https://www.ansa.it/basilicata/notizie/2021/09/02/basilicata-in-rosso-nelle-mappe-covid-aggiornate-dellecdc_d2af5cd1-8e38-4d3e-a7bd-aa4e6079b912.html

Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie

(ANSA) – Bruxelles, 02 settembre 2021

Lazio in rosso e la Campania che torna in giallo sono le principali novità per l’Italia nell’aggiornamento settimanale della mappa sull’incidenza del Covid nell’Ue. Basilicata, Calabria, Marche, Sardegna, Sicilia e Toscana restano colorate in rosso.

In un foto da Twitter la mappa sull’incidenza del Covid nell’Ue, 2 settembre 2021. i

Stando alla carta curata dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) al momento le regioni europee con più alto numero di contagi in rapporto alla popolazione (in rosso scuro) sono la Corsica e il Sud della Francia, e la parte nord-occidentale dell’Irlanda.
Il Belgio è interamente in rosso sulla mappa aggiornata dell’Ecdc. Dopo Bruxelles e la Vallonia, ora sono le Fiandre a passare a questo colore. In rosso sono anche Francia e Paesi Bassi, mentre la Germania è divisa tra il rosso e l’arancione.
Il Granducato del Lussemburgo è in arancione. Solo pochi paesi dell’Europa orientale hanno ancora zone verdi, come Polonia, Ungheria Repubblica Ceca, Slovacchia e gran parte della Romania. Questi cambiamenti di colore hanno un impatto sui viaggi, precisa il quotidiano belga Le Soir. Le persone che ritornano da una zona rossa nell’Unione Europea che non hanno un certificato di vaccinazione, un certificato di guarigione o un recente test Pcr negativo dovrebbero sempre essere testate al loro ritorno. (ANSA).