J-Ax e l’anziano disabile di Bologna, la furia dell’artista: «Ti pago io le spese legali»


articolo: https://corrieredibologna.corriere.it/bologna/cronaca/21_settembre_25/bologna-anziano-disabile-senza-ascensore-furia-j-ax-pago-io-spese-legali-02f14878-1dd1-11ec-b5ea-466513b8b436.shtml?fbclid=IwAR2xqu1W-qvoLvV-u2nSlyou-NS5OevhBP8eFsxZpr-v-N5F36tIzR832dk

La storia di Emo ha fatto il giro dei social: chiuso in casa da 15 anni perchè i condomini votano no

Il rapper milanese J-Ax si prende a cuore la storia di Emo Gruppioni, l’anziano bolognese con una grave forma di disabilità motoria che da 15 anni tenta di installare un ascensore nel palazzo in cui vive e che nemmeno con il Superbonus 100% che gli permetterebbe di installarlo gratuitamente riesce ad avere il via libera dell’assemblea condominiale. Un condòmino, uno solo, ha infatti impugnato la delibera con cui lo scorso luglio la maggioranza aveva approvato l’installazione dell’elevatore all’interno della riqualificazione energetica già approvata per l’immobile sito nel quartiere popolare di Borgo Panigale, nella zona a ovest di Bologna.

La protesta-proposta: «Pago io»Il cantautore che negli anni Novanta fondò gli Articolo 31, però, non ci sta e ieri sera ha rilanciato su tutti i suoi canali social un video in cui si schiera dalla parte dell’83enne bolognese e si propone di pagare a lui e alla sua famiglia le eventuali spese legali che dovrà sostenere per affrontare il contenzioso legale che potrebbe aprirsi per evitare che il percorso già approvato, e che dovrebbe portare a concludere i lavori di riqualificazione energetica entro il 31 dicembre, si blocchi. «Vorrei condividere con voi una cosa che mi ha fatto profondamente incazzare, abbestia – J-Ax si rivolge così, col suo consueto linguaggio diretto, ai fan su Instagram e Facebook – È la storia di Emo, un uomo di 83 anni con una pesante disabilità motoria che da 15 anni è praticamente chiuso nel suo appartamento. Perché? Perché i suoi condòmini non vogliono installare un ascensore nel palazzo». «L’unico modo che ha Emo per uscire di casa è tramite un’ambulanza – racconta ancora J-Ax – Emo così non può nemmeno andare al cimitero a portare i fiori alle due sorelle, morte nell’ultimo anno di CovidMa la cosa più assurda e inumana è che oggi grazie al Superbonus 110% ai condomini del suo palazzo far installare un ascensore non costerebbe nulla. Un condomino, uno solo, ha impugnato la delibera per installare l’ascensore nel palazzo. Ne parlo qui per due motivi spiega J-Ax: uno, perché spero che facendo così le autorità locali (hey sindaco di Bologna ci sei?) facciano qualcosa e due, perché voglio offrire alla famiglia di Emo, l’assistenza legale. Faccio io. Per ridare a quest’uomo una vita dignitosa». continua a leggere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...