Perché Stefano Pioli ha lasciato San Siro dopo la partita? L’allenatore del Milan ha perso il cognato


articolo di Monica Colombo: https://www.corriere.it/sport/calcio/serie-a/22_novembre_14/perche-stefano-pioli-ha-lasciato-san-siro-la-partita-allenatore-milan-ha-perso-cognato-bc74acb8-6407-11ed-ae97-6a46826173e7.shtml

Luca, il fratello della moglie del tecnico rossonero, è stato stroncato da un infarto a 63 anni. Rientrato nello spogliatoio, mentre festeggiava con la squadra l’ultima vittoria del 2022, Pioli ha trovato un messaggio sul cellulare con la terribile notizia

Avrebbe voluto salutare il 2022 sportivo diversamente. Certo, il suo Milan al 47’ del secondo tempo in capo a una partita non priva di sofferenza aveva conquistato i tre punti. Ma poi al fischio finale di Sozza, Stefano Pioli, l’uomo che a San Siro è sempre il più acclamato per essere «on fire» come il Milan, è stato informato. Arriva nello spogliatoio, fa festa con i giocatori, saluta chi dovrà partire per il Qatar Il secondo posto è salvo. Il Napoli resta a otto lunghezze di distanza. Poi entra nel suo ufficio e prende il telefono dove trova il terribile messaggioEra mancato all’improvviso il fratello della moglie Barbara, Luca, a 63 anni per un infarto. continua a leggere su corriere.it

Il sisma è stato registrato alle ore 6.33 e ad una profondità di circa otto chilometri


Trema ancora la terra nelle Marche, con una scossa segnalata stamattina di magnitudo 2.6 nel Pesarese. Secondo i dati raccolti in tempo reale dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia il sisma in questione è stato registrato alle ore 6.33 nelle acque marine prospicienti la regione già colpita nei giorni scorsi da altri e più severi eventi e ad una profondità di circa otto chilometri.

Trema ancora la terra nelle Marche – L’ulteriore terremoto oggi nelle Marche ha fatto dunque registrare un’altra scossa, stavolta di magnitudo 2.6 è avvenuta questa mattina, intorno alle 6.33, sulla costa Pesarese ad una profondità di 8 km. E c’era stato un precedente, una sorta di “avvisaglie” anche nelle ore tardo serali di ieri, 13 novembre.

Ieri sera un altro evento di magnitudo 2.5 – Il terremoto è stato localizzato dalla Sala Sismica INGV-Roma e già ieri sera, alle 22.37, una scossa di magnitudo 2.5 aveva colpito la stessa zona dopo un 3.9 di tre giorni fa, a una profondità di 9 km. Gli scienziati stanno analizzando i dati per asseverare la possibilità che questa ennesima scossa sia o meno parte di un lungo sciame sismico avviato giorni fa dopo la fortissima scossa di magnitudo superiore a 5 al largo di Fano. La scossa è stata avvertita da parte della popolazione con qualche segnalazione social e chiamata ai numeri di emergenza.

Parigi, è morto in aeroporto il rifugiato iraniano che ispirò “The Terminal” di Steven Spielberg


articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2022/11/12/news/mehran_karimi_nasseri_the_terminal_steven_spielberg-374215827/?ref=RHLM-BG-I370731788-P2-S7-T1

Mehran Karimi Nasseri in uma foto del 2004 (afp)

Mehran Karimi Nasseri, che ha vissuto più di 18 anni nell’aeroporto Roissy-Charles de Gaulle, è morto per cause naturali nello scalo francese

Mehran Karimi Nasseri, rifugiato politico iraniano che ha vissuto più di 18 anni all’aeroporto parigino di Roissy-Charles de Gaulle ed ha ispirato il regista Steven Spielberg per il suo film The Terminal, è morto oggi nello scalo in cui aveva trascorso anni di vita. Lo si è appreso da fonti aeroportuali. Nasseri, 76 anni, è morto per cause naturali nel terminal 2F. continua a leggere su corriere.it

Attentato a Istanbul, esplosione in centro: 6 morti e 81 feriti. «Donna kamikaze o bomba telecomandata»


articolo: https://www.corriere.it/esteri/22_novembre_13/istanbul-esplosione-feriti-morti-4f5ae18a-635b-11ed-bcf5-ba13826ce8c8.shtml

Esplosione su via Istiklal, una via pedonale del centro di Istanbul, in Turchia: almeno 6 i morti. Si indaga per terrorismo, il vicepresidente parla di una donna kamikaze. Il ministro Tajani: «Nessun italiano coinvolto»

Una forte esplosione ha causato almeno 6 morti e 81 feriti nel centro di Istanbul, in Turchia, secondo quanto dichiarato dalle autorità locali e poi confermato dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan.

La causa dell’esplosione, avvenuta su una affollata via pedonale della città, via Istiklal , nel quartiere di Beyoglu, vicino a piazza Taksim, alle 16.20 ora locale (le 14.20, in Italia), non è ancora chiara, ma gli investigatori seguono la pista del terrorismo. continua a leggere su corriere.it