Incendio Milano, il rogo di via Antonini tre settimane dopo:……..


Incendio Milano, il rogo di via Antonini tre settimane dopo: i residenti in albergo, le risposte che mancano

articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2021/09/19/news/milano_incendio_via_antonini-318544284/

Dal Comune un minimo aiuto che non basta agli abitanti che hanno peso tutto. Assicurazioni latitanti. E sulle cause manca ancora il punto fermoù

Da domenica 29 agosto sono passati venti giorni. A tre settimane dall’incendio che ha fatto bruciare come una torcia in poche ore la Torre dei Moro in via Antonini 32, forse per una sigaretta accesa caduta dall’alto o forse a causa di qualcosa che è accaduto all’interno o all’esterno, sul terrazzo, di un appartamento del quindicesimo piano abitato da un single che si trovava da tempo in Sicilia. Dalla prima sera sul posto, è stato fatto il possibile per aiutare i residenti sfollati: 130 persone, 94 adulti e 36 bambini, che sono rimasti senza casa e hanno perso praticamente tutto, compresi i ricordi di una vita, e recuperato grazie agli interventi dei vigili del fuoco alcuni effetti personali, vestiti e pochi oggetti.

La vita in albergo – Iniziano a vivere la quarta settimana tra case di parenti e amici e le camere dell’Ata Hotel, praticamente di fronte allo scheletro del palazzo bruciato, con spese alberghiere pagate dal Comune per i primi 30 giorni. «Ma ci si ritrova in spazi piccoli con gli scatoloni in mezzo, con un senso di provvisorio a cominciare da dove appoggiare i vestiti», raccontano le famiglie. Visto che la torre presumibilmente non sarà agibile per alcuni anni, sono in attesa delle sistemazioni negli appartamenti a edilizia convenzionata o a canone concordato che sono stati individuati tra i Municipi 4, 5 e 6, dove ci sarà da pagare l’affitto, in base al proprio reddito Isee.

Per far fronte alle spese, chi aveva acceso il mutuo ha chiesto la sospensione delle rate o l’estinzione causa incendio. «Ma fintanto che l’inchiesta non individuerà eventuali responsabili penali, le assicurazioni non liquidano — spiegano i residenti —. Allora noi abbiamo chiesto un anticipo». Il Comune ha deliberato la concessione di contributi straordinari per 400mila euro, oltre ad un ulteriore contributo di 500 euro per le spese di prima necessità. Il supporto economico per gli alloggi è modulato in base al reddito, dura 5 mesi per le famiglie con figli e 3 mesi per chi è senza figli. continua a leggere

Milano, Torre dei Moro in via Antonini 32 ‘armatura’ metallica sul grattacielo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...