Archivi del mese: marzo 2019

Eccellenza – Fiori e applausi per Annalisa Moccia nel pre gara di S.Maria Cilento – Virtus Avellino


articolo: http://www.sportavellino.it/news-mondo-italia/eccellenza-fiori-e-applausi-per-annalisa-moccia-nel-pre-gara-di-s-maria-cilento-virtus-avellino/?intcmp=gazzanet-guardalinee

Bellissima iniziativa ieri pomeriggio prima della gara tra Polisportiva S.Maria Cilento e Virtus Avellino. I tifosi presenti, l’amministrazione comunale e i dirigenti delle due squadre presenti allo Stadio “Carrano” di Santa Maria Castellabate hanno accolto con un caloroso applauso la guardalinee Annalisa Moccia. La settimana scorsa, la ragazza, è stata offesa pubblicamente e senza alcun motivo da un giornalista che commentava la gara dell’Agropoli contro il Sant’Agnello, campionato di Eccellenza Girone B.

Ad accoglierla, tra gli applausi, con fiori e messaggi di vicinanza il Comune di Castellabate, rappresentato dall’assessore alle Pari Opportunità Elisabetta Martuscelli e dal consigliere comunale Assunta Niglio. Presentea anche l’associazione FIDAPA locale con la presidente Brasilina Guariglia.

25 marzo 2019 – Insulti a guardalinee donna, giornalista Sergio Vessicchio sospeso dall’Ordine. Nicchi: ”Inqualificabile”  premere il Link qui sotto: 

 https://alessandro54.com/2019/03/25/insulti-a-guardalinee-donna/

Genoa, Zukanovic chiede scusa: pace fatta e niente sanzioni disciplinari


Dopo la lite nell’intervallo della partita a Udine, Prandelli ha riunito la squadra: per i giocatori coinvolti una multa che verrà devoluta in beneficenza

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Genoa/31-03-2019/genoa-zukanovic-chiede-scusa-pace-fatta-niente-sanzioni-disciplinari-330357511320.shtml

Il Genoa prova a ricompattarsi dopo la lite avvenuta a Udine, che ha coinvolto Zukanovic e Pereira, con il successivo intervento di Veloso. Il tecnico Prandelli ha radunato questa mattina la squadra a Villa Rostan per analizzare l’accaduto e ripartire in vista della gara di mercoledì al Ferraris contro l’Inter. Zukanovic ha fatto le sue scuse per l’accaduto: episodio chiuso, nessun provvedimento disciplinare a carico dei responsabili, ma soltanto una sanzione pecuniaria che verrà devoluta in beneficenza.

World backup day,


World backup day, il 65% degli utenti perde dati: i consigli per metterli al sicuro

articolo: https://www.repubblica.it/tecnologia/sicurezza/2019/03/30/news/world_back_up_day_il_65_degli_utenti_perde_dati_-222891727/

NEL NOSTRO smartphone, nel nostro tablet o nel computer a casa o al lavoro, ormai, conserviamo gran parte della nostra vita. Immagini, ricordi, amicizie, contatti, ma anche dati sensibili come il nostro account bancario, la nostra dichiarazione dei redditi, le password di accesso al nostro sistema d’allarme o di videosorveglianza, le credenziali per l’uso del computer aziendale, i nostri account ai vari social network. Per non perdere questi dati, abbiamo imparato ormai che i nostri device vanno difesi da “attacchi”, che è opportuno farne una copia su supporti  esterni, che bisogna conservare e proteggere gli account per non renderli utilizzabili da malintenzionati nel momento in cui perdiamo o ci rubano lo smartphone, il portatile, il tablet. Ma salvare i dati spesso non è sufficiente, anche perché la maggioranza di noi lo fa solo per uno dei device in nostro possesso. Non soltanto: tenere i propri dati al sicuro, seppure è ormai diventata un’abitudine diffusa, non ci salva dalla necessità di reinstallare tutte le applicazioni su un nuovo smartphone, su un nuovo tablet o su un nuovo Pc. Con tutto quello che ne consegue in perdita di tempo e, spesso, nell’impossibilità di ripristinare tutto il nostro “mondo virtuale” all’interno degli apparecchi in uso.

Il 31 marzo è la data dedicata al “World Backup Day”, l’occasione per ricordarsi non solo di salvare i propri dati, ma di fare un vero e proprio backup costante dei nostri device. Qual è la differenza tra salvataggio dei dati e backup? E’ presto detto: nel primo caso, avremo l’integrità dei nostri dati sempre disponibile, ma, nel caso di perdita, furto o guasto, dovremo reinstallare da zero i programmi e le app in un nuovo device. Nel secondo caso, invece, potremo quasi senza problemi, riavere in breve tempo tutto il nostro sistema pronto ad essere utilizzato Acronis ha presentato i dati del sondaggio globale commissionato per il World Backup Day 2019 per fare luce sulle abitudini globali di protezione dati degli utenti. Dall’indagine emerge che il 65,1% degli utenti intervistati o un membro della loro famiglia ha perso dati in seguito a un’eliminazione involontaria, un guasto o un problema software, con un aumento del 29,4% rispetto allo scorso anno. continua a leggere

 

Andreazzoli e la sala deserta….


Andreazzoli e la sala deserta: “Allegri è già passato, ecco perché…”

Il Video: //video.gazzetta.it/video-embed/41270586-533c-11e9-9a1d-4b028d39f2cf?tipo_video=embed_norcs

Simpatico siparietto in conferenza stampa per Aurelio Andreazzoli, che non trova molti giornalisti ad attenderlo. E sa bene chi sia il responsabile…

Ricchi, ricchissimi, praticamente…in


Ricchi, ricchissimi, praticamente…in mutande: i calciatori che hanno sperperato tutti i loro soldi

Dal verde del campo di calcio, al rosso del conto in banca. Diversi calciatori non hanno saputo gestire, nel senso più pieno del termine, la propria fortuna, ritrovandosi alle soglie della povertà

articolo: http://www.ilposticipo.it/alta-fedelta/ricchi-ricchissimi-praticamente-mutande-calciatori-sperperato-tutti-soldi/

Ronaldinho

CALCIO: RONALDINHO IN CAMPO, ESPLODE IL BOATO DI SAN SIRO

Incredibile sorpresa per lo Stato brasiliano, che sta cercando in tutti i modi di farsi pagare da Ronaldinho una multa da due milioni di dollari, la stessa che ha portato al ritiro del passaporto del campione del mondo 2002. Ma quando sono entrati sul conto di Dinho, come riporta Uol Esporte, avrebbero trovato…6 euro. L’ex Barça e Milan è vicino alla bancarotta a causa del suo stile di vita? Difficile stabilirlo, ma non sarebbe una novità. Tanti altri colleghi, per un motivo o per l’altro, hanno tolto i calzoncini e si sono ritrovati…in mutande!

Manè Garrincha

Scheda 2 di 15
garrincha-monografie-wp-777x437

La storia di Manè Garrincha, stella della Seleçao campione del mondo in Svezia e in Cile, è probabilmente quella più esemplificativa di cosa può accadere una volta smesso di giocare. Il campionissimo dal dribbling impossibile da prevedere muore in povertà ad appena 49 anni, dopo una vita fatta di eccessi in cui il brasiliano non riesce a gestire il suo denaro

Andreas Brehme

brehme

Chi trova un amico trova un tesoro. E un amico come Kaiser Franz Beckenbauer vale doppio. È lui che nel 2014 rende nota al mondo la situazione economica di Andreas Brehme, il marcatore della finalissima di Italia ’90. Il tedesco è sommerso dai debiti e il suo ex CT si adopera per aiutarlo. Prima Brehme trova lavoro in un’azienda di pulizie, poi, sempre con l’interessamento del Kaiser, rientra nel mondo del calcio come osservatore per il Bayern.

Paul Gascoigne

Paul Gascoigne

Di Paul Gascoigne è noto l’abuso di sostanze alcoliche, ma nei primi anni del nuovo millennio al vizio di alzare il gomito Gazza aggiunge anche quello del gioco. Si narra di serate passate a perdere centinaia di migliaia di sterline al tavolo da blackjack, che costringono l’inglese a sborsare cifre ingenti e a rischiare più volte la bancarotta.

 

http://www.ilposticipo.it/alta-fedelta/ricchi-ricchissimi-praticamente-mutande-calciatori-sperperato-tutti-soldi/5/

Paul-Merson-1103259

Paul Merson, leggenda dell’Arsenal, è celebre per la sua lotta contro gli eccessi, sia durante la sua carriera che una volta appesi gli scarpini al chiodo. E nel 2008 l’ex stella della nazionale inglese è stata costretta a cedere la sua casa dal valore di oltre trecentomila sterline a causa di debiti di gioco. Ora è opinionista TV e sembra essersi ripreso, ma le cicatrici di quei momenti difficilmente andranno via.

Dietmar Hamann

http://www.ilposticipo.it/alta-fedelta/ricchi-ricchissimi-praticamente-mutande-calciatori-sperperato-tutti-soldi/6/

hamann

Il Campione d’Europa Dietmar Hamann, che nel 2005 è stato parte del Liverpool di Benitez capace di vincere la Champions contro il Milan, si è giocato male le proprie carte. Nel senso più pieno della parola. Il tedesco ha cominciato a perdere molto denaro ai tavoli da gioco per dimenticare una situazione familiare complicata, tra divorzio e custodia dei figli.

George Best

http://www.ilposticipo.it/alta-fedelta/ricchi-ricchissimi-praticamente-mutande-calciatori-sperperato-tutti-soldi/7/

George-Best2-e1482998997129

George Best. Una vita sregolata, sperperando tutto il denaro guadagnato, come pronunciato in una celeberrima frase, in alcol, macchine e donne. Tra bancarotta, detenzione in carcere e alcolismo. Solo sul finire della sua vita si è ravveduto invitando i giovani a non seguire il suo esempio.

Ivan Zamorano

http://www.ilposticipo.it/alta-fedelta/ricchi-ricchissimi-praticamente-mutande-calciatori-sperperato-tutti-soldi/8/

Zamorano-7

Anche Ivan Zamorano ha passato momenti piuttosto complicati: qualche anno fa l’ex attaccante di Real Madrid e Inter ha vissuto, un dramma finanziario non indifferente. Debiti con tre banche diverse, il fantasma della bancarotta è dietro l’angolo. Si parla di cifre sui 3 milioni di euro. Poi sembra che la situazione sia migliorata.

David James

http://www.ilposticipo.it/alta-fedelta/ricchi-ricchissimi-praticamente-mutande-calciatori-sperperato-tutti-soldi/9/

Spurs Legends-Inter Forever 4-5: sorrisi e vittoria per Mourinho & Co


Nel nuovo White Hart Lane, con il portoghese nel ruolo del viceallenatore, i nerazzurri sconfiggono il Tottenham. In gol Suazo (doppietta), Veron, Ventola e Kharja

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Inter/30-03-2019/spurs-legends-inter-forever-mourinho-330341083871.shtml

Francesco Toldo e José Mourinho sorridono in panchina. Afp

Francesco Toldo e José Mourinho sorridono in panchina

Tante leggende in campo, lo Special One in panchina. Inter Forever-Tottenham Legends non è stata soltanto l’ultima prova generale prima del debutto del nuovissimo, bellissimo e costosissimo (1,1 miliardi di euro) stadio degli Spurs, in calendario mercoledì sera con il match di Premier contro il Crystal Palace, ma sarà ricordata anche per il ritorno sulla panchina nerazzurra di José Mourinho. Un “favore” all’amico Francesco Toldo, allenatore degli ex nerazzurri, e il portoghese, lontano da quei colori dalla notte di Madrid del 2010, ha reso il pomeriggio di Londra molto speciale. Tra foto e abbracci con gli ex giocatori (su tutti i “tripletistiToldo, Julio Cesar e Zanetti) nel ritiro, autografi ai tifosi delle prime file, consigli su come muovere i giocatori e qualche gag con gli arbitri. continua a leggere

José Mourinho, 56 anni, inseme a Toldo, Julio Cesar e Javier Zanetti. Fc Inter

José Mourinho, 56 anni, inseme a Toldo, Julio Cesar e Javier Zanetti. Fc Inter

Mourinho con Toldo e Julio Cesar. Fc Inter

Mourinho con Toldo e Julio Cesar. Fc Inter

Genoa, lite nell’intervallo. Prandelli: “Prenderò provvedimenti”


articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Genoa/30-03-2019/genoa-tensione-spogliatoio-prandelli-prendero-provvedimenti-330334798068.shtml

La sconfitta a Udine ha lasciato scorie spiacevoli nella squadra allenata da Prandelli. Durante l’intervallo della sfida di oggi pomeriggio alla Dacia Arena, nello spogliatoio del Genoa il nervosismo è salito alle stelle ed è sfociato in una lite di cui ha parlato lo stesso allenatore del Grifone, Cesare Prandelli.

TENSIONE — Difficile, al momento, capire chi sia coinvolto, ma il tecnico in conferenza stampa non ha minimizzato: “Ci sono stati dei contrasti, si è alzata un po’ la voce, ma i due cambi (Rollon e Lazovic) non centrano nulla con quello che è successo, altri giocatori hanno discusso ma ci sta, abbiamo carattere, anche se certe situazioni si possono gestire meglio”. E il tecnico promette provvedimenti: “Adesso valuterò con calma ma prenderò sicuramente dei provvedimenti”.

Il VIDEO: 

<iframe framespacing=’0′ frameborder=’no’ scrolling=’no’ src=’https://video.gazzetta.it/video-embed/7a7a427e-5320-11e9-9a1d-4b028d39f2cf?playerType=article&autoPlay=false&mute=false&tipo_video=embed_norcs&#8217; width=’540′ height=’340′ allowfullscreen></iframe>

alessandro54

un pò di tutto e di più..................

Magazzini Inesistenti

...Musica e Cultura Underground

alessandro54

un pò di tutto e di più..................

Giorgio Perlasca

un pò di tutto e di più..................

PGT e VAS di Cesano Boscone

Costruiamo insieme il futuro della nostra città!

In my viewfinder

Photography, Art, Italian photographer, Massimo S. Volonté Fotografo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: