Archivi del giorno: 17 marzo 2019

È morto Mario Marenco, il Riccardino di ‘Indietro tutta’


Immagine correlata

Mario Marenco (Foggia, 9 settembre 1933 – Roma, 17 marzo 2019) è stato un attore, designer, architetto e umorista italiano. Creò e impersonò personaggi come il colonnello Buttiglione, la Sgarambona, Riccardino, l’astronauta spagnolo Raimundo Navarro, il dottor Anemo Carlone, il professor Aristogitone, Verzo, Ida Lo Nigro, il poeta Marius Marenco e molti altri. Fu autore di vari programmi televisivi, spesso in compagnia di Renzo Arbore e Gianni Boncompagni.

1981 Rai Rete 2 “Telepatria international” niente paura siamo italiani

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/people/2019/03/17/news/mario_marenco-221800441/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P2-S1.8-T1

Addio a Mario Marenco, straordinario compagno delle trasmissioni di Arbore e Boncompagni. L’architetto, attore e umorista è morto a Roma all’età di 85 anni. Era ricoverato da qualche tempo al Policlinico Gemelli per complicazioni legate al suo stato di salute.

Marenco era nato a Foggia nel 1933. Prima del debutto in tv nel ’72 con Cochi e Renato e Enzo Jannacci nel programma Il buono e il cattivo, nel 1970 con Giorgio Bracardi ha dato il via a una galleria di personaggi demenziali per Alto gradimento, iniziando un lungo sodalizio con Renzo Arbore e Gianni Boncompagni. continua a leggere

Ruggeri: “Inter, cerco un’anima. Il Milan ce l’ha”


per il Video permere il Link: //video.gazzetta.it/video-embed/b1101688-47fe-11e9-80b8-3abb1f1a2b76?tipo_video=embed_norcs

Il cantautore è appena uscito con l’ultimo, intenso album “Alma“: “Ci vuole il cuore oltre la tecnica, mi preoccupano l’inventiva di Suso e la forza di Piatek. Un consiglio a Spalletti? Chiuderli tutti nello spogliatoio, compreso Icardi” (Gabriella Mancini)

Savona: insulti razzisti a portiere 14enne, partita sospesa due volte


articolo: https://genova.repubblica.it/cronaca/2019/03/17/news/savona_insulti_razzisti_partita_sospesa-221790650/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P5-S1.8-T1

17 marzo 2019 – Insulti razzisti a un calciatore di 14 anni della categoria Giovanissmi provinciali durante una partita di calcio a Cairo Montenotte, in provincia di Savona. L’arbitro della gara, una donna, ha sospeso la partita due volte perché un gruppo di ragazzini dalle tribune, coetanei dei giocatori in campo, gridava “nero di m…” al portiere di origini sudamericane della squadra del Priamar di Savona.

“Mio figlio è ferito e amareggiato, è un episodio vergognoso che non merita altri commenti se non un intervento deciso della Federazione, non si possono accettare certi episodi” continua a leggere

Post su Facebook: https://www.facebook.com/asdcairese1919/

L’ASD Cairese vuole ancora una volta condannare l’atteggiamento tenuto sugli spalti da questi pseudo tifosi, esprimendo la più grande vicinanza al portiere del Priamar. 
Nel calcio così come nella vita, non esistono differenze di colore della pelle, etnie, religione ecc, solo un pallone, due squadre, voglia di divertirsi e di vincere. 
Uniti tutti insieme, solo così possiamo porre fine a questa dilagante piaga del razzismo! #NoToRacism