Archivi del giorno: 16 marzo 2019

Gli 80 anni di Trapattoni,


Ha allenato l’Inter, dopo Juve e Milan. Poi perfino la Fiorentina. Nessuno gli ha mai rinfacciato il passato: perché è un uomo sincero (e gran PR di se stesso). Auguri, Giovanni

di Mario Sconcerti

Commento:  non sono quai  mai  d’accordo con Sconcerti ma per una volta ha ragione e mi associo

Tanti  Auguri Trap.

Risultati immagini per trapattoniGiovanni Trapattoni (Cusano Milanino, 17 marzo 1939) è un ex allenatore di calcio e calciatore italiano, di ruolo centrocampista.

articolo: https://www.corriere.it/speciale/sport/2019/trapattoni-80-anni/

Ora che Giovanni Trapattoni compie 80 anni, che i suoi fatti cominciano ad essere lontani e si può parlare più serenamente di calcio, è tempo di dire che non è mai stato il catenacciaro previsto. Helenio Herrera, che gli allenatori li inventò agli inizi degli anni 60, diceva tu pensa a vincere, gli altri ti spiegheranno come hai fatto. Cioè la teoria arriva dopo la pratica, la vera scuola è l’istinto, forse il buon senso. Ma non c’è una regola. Trapattoni non era difensivista, era uno che non voleva sprecare il gol. Dopo aver segnato, bisogna saper difendersi, sennò perché ho segnato? Quando andava al ristorante il Trap non amava i piatti troppo ricchi né essere lui a sfoltirli («non si butta via il cibo»), lo faceva fare ai camerieri. Nel calcio, nella vita, è stato questo, non un risparmiatore, ma uno che dava importanza a quello che aveva nel piatto. continua a leggere

Sono passati 20 anni dalla conferenza stampa di Giovanni Trapattoni ai tempi del Bayern Monaco

Questo è il Trap. che mi piace….

Inter-Napoli 2-1 SCUDETTO ALL’ INTER DOPO 9 ANNI 13ª giornata Ritorno 28-05-1989

Via Fani, da Conte a Zingaretti per il ricordo di Aldo Moro


Via Fani, da Conte a Zingaretti per il ricordo di Aldo Moro

articolo: https://www.repubblica.it/politica/2019/03/16/foto/via_fani_da_conte_a_zingaretti_per_il_ricordo_di_aldo_moro-221707917/1/?ref=RHRS-BH-I0-C6-P4-S1.6-T1#1

Stamattina a Roma, in via Fani, il ricordo del sequestro di Aldo Moro, 41 anni dopo quel 16 marzo 1978 in cui cominciarono i 55 giorni che portarono poi all’esecuzione del leader democristiano da parte delle Brigate Rosse. Oggi a ricordarlo, tra gli altri, nella stessa strada del quartiere Trionfale il premier Giuseppe Conte, il segretario del Pd e presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, il Capo della poilzia Franco Gabrielli. Dalla Presidenza della Repubblica è arrivata una corona di fiori.

Coro degli ultrà viola contro il tifoso del Cagliari morto, è polemica


articolo: http://www.lanuovasardegna.it/cagliari/cronaca/2019/03/16/news/coro-degli-ultra-viola-contro-il-tifoso-del-cagliari-morto-e-polemica-1.17785840

CAGLIARI 16 marzo 2019 – Della partita di ieri tra Cagliari e Fiorentina rimangono cordoglio e polemiche per la morte sugli spalti di un tifoso rossoblù, Daniele Atzori, di 44 anni, a causa di un improvviso malore. Tempestivi ma inutili i soccorsi. Il Cagliari Calcio ha annullato una manifestazione prevista questa mattina con un quadrangolare alla Sardegna Arena ma sui social si sono scatenate le polemiche per un presunto coro «Devi morire» urlato – riferiscono alcuni testimoni – da parte di poche decine di tifosi del settore viola e sentito solo nella sud ma non avvertito chiaramente nel resto dello stadio. Un coro gridato proprio durante i soccorsi al supporter rossoblù. Nel frattempo il Cagliari esprime profondo cordoglio per il lutto. «Tutta la Società si stringe con affetto al dolore dei familiari a cui, in questo momento così triste e difficile, vanno le più sentite condoglianze».

«La Fiorentina – di legge nella nota – è vicina ai famigliari e a tutti i tifosi cagliaritani per la tragica scomparsa di Daniele Atzori, avvenuta ieri al termine della partita contro il Cagliari. Questo tristissimo evento rafforza ancora di più il legame speciale creatosi tra le due società e i tifosi rossoblu e viola nel ricordo di Davide Astori. La società viola – conclude la nota – condanna qualsiasi gesto di mancata solidarietà nel rispetto di questa terribile tragedia». continua a leggere