Archivi del giorno: 10 marzo 2020

Coronavirus, il calcio italiano si ferma: cosa succede adesso con scudetto, retrocessioni e coppe?


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2020/03/10/news/scudetto_retrocessioni_coppa_cosa_succede_ora-250830887/?ref=RHPPTP-BH-I250721484-C12-P8-S1.8-T1

Lo stop alle competizioni imposto dal decreto del governo su invito del Coni è in vigore e ha validità fino al 3 aprile: salteranno due giornate di campionato più i recuperi della 25esima fissati per il 18 marzo. Ma la decisione apre vari scenari possibili e lascia in sospeso molti punti. Proviamo a rispondere alle domande di tanti appassionati e tifosi

Cosa succede adesso al calcio italiano? Lo stop alle competizioni imposto dal decreto del governo su invito del Coni è in vigore e ha validità fino al 3 aprile: salteranno due giornate di campionato più i recuperi della 25esima fissati per il 18 marzo. Ma la decisione apre vari scenari possibili e lascia in sospeso molti punti. Proviamo a rispondere alle domande di tanti appassionati e tifosi.

Quando potrebbe riprendere il campionato? – Stando al decreto firmato dal Premier Conte, il campionato potrebbe ripartire sabato 4 aprile: l’orientamento è ovviamente riprendere da dove ci si è fermati, ossia dalla 27esima giornata. Non si può però escludere a priori la possibilità di una proroga che costringerebbe a saltare altre giornate di campionato. continua a leggere

UEFA YOUTH LEAGUE: COMUNICATO UFFICIALE SU INTER-RENNES


articolo: https://www.inter.it/it/news/2020/03/09/uyl-inter-rennes-comunicato-ufficiale.html

UEFA YOUTH LEAGUE: COMUNICATO UFFICIALE SU INTER-RENNES

La Primavera nerazzurra non prenderà parte alla sfida europea a tutela della salute dei propri giocatori, tesserati e dipendenti

MILANO – FC Internazionale Milano comunica che la squadra Primavera non parteciperà alla gara Inter-Rennes, valida per gli Ottavi di Finale di UEFA Youth League, in programma mercoledì 11 marzo a Firenze. 
La decisione del club – che ha sempre posto la tutela della salute pubblica come obiettivo primario – è volta a perseguire la salvaguardia della salute dei propri giocatori (molti dei quali minorenni), tesserati e dipendenti. 
Pur riconoscendo la grande importanza della manifestazione e consci del fatto che la non presenza farà scattare automaticamente il provvedimento di sconfitta per 0-3, si è deciso di non giocare la partita per i motivi sopracitati e in ossequio alle disposizioni di tutte le autorità competenti.

A partire da oggi la primavera, così come in precedenza fatto da tutte le altre squadre del Settore Giovanile, sospende ogni forma di attività.

Champions: ufficiale: anche Barcellona-Napoli a porte chiuse


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/napoli/2020/03/10/news/champions_ufficiale_anche_barcellona-napoli_a_porte_chiuse-250826066/?ref=RHPPTP-BH-I250721484-C12-P8-S2.4-T1

BARCELLONA – La notizia era circolata già da ieri, ora è ufficiale: Bacellona-Napoli, gara di ritorno degli ottavi di finale di Champions League prevista per il 18 marzo, si giocherà a porte chiuse, così come era già stato deciso per Valencia-Atalanta, in programma questa sera, e per le sfide di Europa League Siviglia-Roma e Getafe-Inter di giovedì 12 marzo.

Decisione inevitabile – La decisione, secondo quanto riportano i media spagnoli, è arrivata dopo una riunione svoltasi stamattina tra rappresentanti del club blaugrana e i responsabili della salute della Generalitat di Catalogna, tra cui Gerard Figueras, Segretario Generale dello Sport, che ha poi confermato alla stampa la notizia. Una scelta inevitabile in questi giorni di emergenza per il Coronavirus.

Napoli perplesso – Il Napoli, che di fatto è fermo da due settimane, ha smentito di aver chiesto il rinvio della partita per la mancanza dei presupposti per giocare, così come trapelato ieri sul sito “Si gonfia la rete”, ma resta comunque prudente. In Spagna, infatti, nel giro di due giorni i contagi si sono raddoppiati e il rischio è quello di dover adottare misure di sicurezza drastiche come quelle decise dal Governo italiano nelle ultime ore. Non resta che aspettare e vedere se e quando si giocherà.

Led Zeppelin, non c’è plagio nei confronti degli Spirit:


Led Zeppelin, non c’è plagio nei confronti degli Spirit: la loro ‘Stairway to Heaven’ è originale

led-zeppelin-london-1968-u-billboard-1548-8902fb67.jpg

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2020/03/09/news/led_zeppelin_non_c_e_plagio_nei_confronti_degli_spirit_la_loro_stairway_to_heaven_e_originale-250769418/?ref=RHPPLF-BS-I0-C8-P12-S1.8-T1

La Nona Corte d’Appello americana ha messo una pietra tombale sulla lunga causa per plagio contro i Led Zeppelin e la loro famosa hit Stairway to Heaven. I giudici hanno stabilito che la canzone non infrange il copyright di Taurus, portata al successo dagli Spirit nel 1968, cioè due anni prima della pubblicazione del brano dei Led Zeppelin.
 
La vittoria dei Led Zeppelin fa tirare un sospiro di sollievo ai rappresentanti dell’industria musicale e ridà coraggio a quanti consideravano pretestuose le accuse di plagio nelle cause musicali, a cominciare dai protagonisti dell’ultima e più clamorosa che ha visto nel 2015 la vittoria degli eredi di Marvin Gaye su Pharrell Williams e Robin Thicke, autori del brano Blurred Lines che secondo i giudici plagiava il brano di Gaye Got to give it up.

La corte d’appello americana ha infatti ribaltato il principio adottato fino ad ora della “proporzionalità inversa” tra le prove di disponibilità all’ascolto di un brano e quelle della somiglianza tra due canzoni. In pratica, nei 43 anni precedenti era sufficiente per la corte dava che un autore avesse potuto conoscere la canzone plagiata e che le due canzoni fossero “sostanzialmente simili”. Una regola che ha rappresentato per decenni una spina nel fianco per etichette discografiche, artisti ed autori. continua a leggere

Led Zeppelin – Stairway to Heaven Live

Spirit – Taurus