A fuoco fabbrica nel pescarese, fumo e ingenti danni


A fuoco fabbrica nel pescarese

Risultati immagini per A fuoco fabbrica nel pescarese, fumo e ingenti danni

articolo: http://www.ansa.it/abruzzo/notizie/2020/01/05/a-fuoco-fabbrica-nel-pescarese-fumo-e-ingenti-danni-2_7fb6390e-975b-4da4-9a39-2ba4f4d64762.html

(ANSA) – Villanova Di Cepagatti (Pescara), 5 gennaio 2020 – Occorreranno ancora diverse ore di lavoro ai vigili del fuoco per domare le fiamme che da questa mattina, prima delle sei, sono divampate nell’azienda Isolbit di Villanova di Cepagatti (Pescara) specializzata nel recupero e nel riciclo di materiale plastico. La vastità dell’area interessata dalle fiamme e proprio la presenza di plastica in grandi quantità non aiuta le operazioni e il lavoro delle numerose squadre dei vigili del fuoco che sono all’opera interrottamente da oltre cinque ore, con l’utilizzo anche di schiumogeni.
Nella zona sono presenti i tecnici dell’Arta Abruzzo oltre ai carabinieri del Comando Provinciale di Pescara, coordinati dal tenente Giovanni Rolando. Gli inquirenti, sulle cause dell’incendio, al momento tengono aperte tutte le piste. Solo dopo la messa in sicurezza della fabbrica e la bonifica, e dunque un sopralluogo dei tecnici, si potrà avere un quadro più chiaro della situazione. Allarme fra i residenti della zona per la densa colonna di fumo visibile fino a diversi chilometri di distanza già dall’alba.(ANSA)

 

 

 

Strage in Alto Adige: auto su pedoni, 6 morti in Valle Aurina


articolo: http://www.ansa.it/trentino/notizie/2020/01/05/auto-su-pedoni-6-morti-in-valle-aurina_218047c9-cce1-4f10-b1a0-49cf6929469c.html

E’ di 6 morti e 11 feriti il bilancio di un tragico incidente stradale avvenuto la scorsa notte a Lutago, in Valle Aurina in Alto Adige. Secondo le prime informazioni, verso le ore 1.15 un’auto ha centrato a grande velocità un gruppo di persone che si trovava sul bordo della strada. Le vittime sono tutti giovani cittadini tedeschi fra i 20 ed i 25 anni di età. Dopo aver passato la serata in un locale, la comitiva si trovava accanto a un pullman turistico quando è stata centrata in pieno da un’automobile.

Sei giovani sono morti sul colpo, mentre 11 hanno riportato ferite. Tre sono in gravi condizioni. continua a leggere

Il cantante Franco Ciani morto sucida.


Il cantante Franco Ciani morto sucida. Oberato dai debiti, era stato sposato con Anna Oxa

Risultati immagini per Franco Ciani, morto suicida

articolo: https://www.corriere.it/spettacoli/20_gennaio_05/cantante-franco-ciani-morto-sucida-oberato-debiti-era-stato-sposato-anna-oxa-92d01f26-2f8c-11ea-8ee1-1d9fce076d0e.shtml

Fidenza, 05 gennaio 2020 – Oxa e autore di successi come Tutti i brividi del mondo (scritto proprio per Anna Oxa) e Ti lascerò (cantato da Fausto Leali e Oxa, vinse il Festival di Sanremo 1989). Il corpo è stato trovato dal personale di un albergo di Fidenza venerdì mattina. L’artista si sarebbe tolto la vita con un sacchetto di plastica e prima di compiere il tragico gesto ha modificato l’account di WhatsApp sostituendo la sua foto con quella di un angelo. In un biglietto destinato al suo impresario Nando Sepe ha spiegato le ragioni del suo gesto riconducibili a problemi economici e professionali, ultimo dei quali il fatto che una sua canzone affidata alla ex Matia Bazar Roberta Faccani non sia stata accettata al Festival di Sanremo. continua a leggere

Anna Oxa & Fausto Leali – Ti lascerò – Sanremo 1989

Pino Daniele, il ricordo a cinque anni dalla morte


Pino Daniele, il ricordo a cinque anni dalla morte: il bluesman che ha fatto innamorare l’Italia

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2020/01/04/news/pino_daniele_il_ricordo_a_cinque_anni_dalla_morte-244904979/

Il 4 gennaio del 2015, a Roma, moriva il musicista che ha conquistato un intero Paese (e non solo) con la sua musica meticcia: il torrido suono nero del blues e il calore del mediterraneo.

Cinque anni senza Pino Daniele, ma bisognerebbe dire cinque anni senza Pino, come ricordando un amico fraterno. Perché, come sanno tutti quelli che hanno amato la sua musica, Pino Daniele è stato molto di più del celebrato artista che ci raccontano le cronache musicali ufficiali. Pino è stato per tanti anni una compagnia quotidiana, la voce calda che ci ha fatto innamorare del suono di Napoli, la città che negli anni Settanta ribolliva di blues, di echi di jazz e di rock anglosassoni ma, ancora, anche di tammurriate e di antichi suoni del Mediterraneo. continua a leggere

Pino Daniele – Napul’è live – The Place 2008

Pino Daniele – Quando

RadioItaliaLive –  IL CONCERTO – Piazza del Duomo Milano

 

Niente Var, cambierà il fuorigioco…


Niente Var, cambierà il fuorigioco millimetrico: la decisione dell’IFAB

Niente Var, cambierà il fuorigioco millimetrico: la decisione dell’IFAB

articolo: https://www.teleclubitalia.it/181951/niente-var-cambiera-il-fuorigioco-millimetrico-la-decisione-dellifab/

Il Var subirà ben presto delle modifiche, riguardo l’azione del fuorigioco. Ben presto saranno messi in discussione gli attuali parametri decisionali sui gol annullati per fuorigioco millimetrico. L’inserimento del VAR come sistema d’aiuto per gli arbitri avrebbe dovuto diminuire le polemiche. Invece tale assistenza sta ottenendo moltissime critiche. C’è chi considera il VAR un aiuto fondamentale, capace di rendere giustizia negli episodi controversi. Chi invece condanna questa innovazione, considerandolo un sistema poco incline all’agonismo e allo spettacolo.

Il fuorigioco millimetrico – Come riporta La Repubblica, il VAR apporterà delle modifiche riguardo il fuorigioco millimetrico. Difatti a breve sarà soltanto a discrezione degli arbitri a decidere quando vi è fuorigioco. Sarà, dunque la terna sul campo a decidere se vale la pena o meno annullare un gol per un off-side di pochi centimetri. Il segretario generale IFAB Lukas Brad ha ammesso in tal senso: “Un fuorigioco di un millimetro è fuorigioco di regola ma se per decretarlo servono 12 telecamere, è chiaro che non si tratta di un errore evidente”. Una novità questa che potrebbe essere sperimentata già nella Champions League 2020, a partire dagli ottavi di finale. Ma si imporrà solo gradualmente in Serie A e nei campionati che adottano il video assistant refree ormai da tempo. Con questa operazione, si restituisce potere ai guardalinee introducendo il concetto di tolleranza per tornare allo spirito originario del VAR: risolvere soltanto gli errori “chiari ed evidenti”, senza “arbitrare al video”.

Chi è L’IFAB ?: https://it.wikipedia.org/wiki/International_Football_Association_Board

L’IFAB: L’International Football Association Board (IFAB) è un organo internazionale (un’associazione di diritto svizzero), istituito a Londra nel 1886, che è composto di soli 8 membri, indipendente dalla FIFA (dal gennaio 2014) e dalle quattro Federazioni britanniche che la compongono (inglese, scozzese, gallese e nord-irlandese). L’IFAB ha il potere di stabilire qualsiasi modifica e innovazione delle regole del gioco del calcio a livello internazionale e nazionale, vincolando alla loro osservanza tutte le federazioni, organizzazioni e associazioni calcistiche, che svolgono il calcio a livello professionale e dilettantistico, escluso il solo livello amatoriale

Soggetti tenuti ad applicare il regolamento dell’IFAB – Gli otto membri che compongono l’IFAB detengono un potere unico e assoluto sulle regole del calcio, applicate negli stadi e sui campi dei cinque continenti.

Il testo unico del regolamento di gioco del calcio dell’IFAB è vincolante per gli arbitri, gli assistenti dell’arbitro, i calciatori, i dirigenti, sia per il calcio maschile sia per il calcio femminile. Le regole calcistiche sono tassative in ogni nazione, e possono essere solo integrate a livello nazionale, senza essere modificate, relativamente alle gare fra calciatori di età inferiore ai 16 anni e alle squadre femminili relativamente ad aspetti sottili, quali le dimensioni del terreno di gioco, la circonferenza e materiale del pallone, le dimensioni delle porte, la durata dei periodi di giuoco, le sostituzioni. Per quanto riguarda l’Italia nessun’altra modifica – tranne le suddette – può essere apportata dalla FIGC senza l’autorizzazione dell’IFA

Nel 2019 uccisi 49 giornalisti


Nel 2019 uccisi 49 giornalisti

La campagna della Federazione internazionale dei giornalisti

articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2020/01/01/news/giornalisti_uccisi_2019-244781226/

Nel corso del 2019 in tutto il mondo 49 giornalisti sono stati uccisi a causa del loro lavoro. Nel suo rapporto annuale la Federazione internazionale dei giornalisti (Ifj) sottolinea che per quanto drammatico, il dato rappresenta una significativa riduzione rispetto al 2018, quando persero la vita 95 reporter, ed è il più basso dall’anno 2000, quando i morti furono 37. 
La Federazione rimarca inoltre che il minor numero di vittime non deve far dimenticare che “la violenza contro i giornalisti è ancora molto estesa”.

I Paesi in cui ci sono state vittime sono 18. Il più pericoloso per la stampa è il Messico, dove sono stati uccisi dieci giornalisti, tutti impegnati in indagini sulla corruzione o il narcotraffico. Seguono Afghanistan e Siria con cinque morti ciascuno, Pakistan (4) e Somalia (3). Yemen, Filippine, Brasile, Haiti e Honduras registrano ciascuno due giornalisti uccisi. continua a leggere

Australia continua l’emergenza…..


Australia, in migliaia intrappolati dalle fiamme in spiaggia: arrivano elicotteri e navi militari

articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2020/01/01/news/australia_incendi-244736617/?ref=RHRS-BH-I244737660-C6-P16-S1.6-T1

01 gennaio 2020 

Altre tre vittime, sale a 16 il bilancio dei morti nei roghi. Inviati aiuti militari, cibo, acqua e carburante alle aree colpite

Altri tre morti negli incendi boschivi che stanno devastando l’Australia. E sono 16 le vittime degli ultimi mesi. Una persona risulta dispersa. Gli incendi hanno anche distrutto centinaia di case e causato tre feriti nello Stato situato nel sud-est del Paese, colpito da roghi incontrollati dallo scorso settembre. I pompieri stanno combattendo le fiamme e stanno provando a contattare le comunità approfittando di un calo delle temperature prima di sabato quando sono previsti 40 gradi. Lo ha dichiarato il vice commissario di polizia del Nuovo Galles del Sud, Gary Worboys, in una conferenza stampa a Sydney.

Vedi articoli precedenti: https://alessandro54.com/?s=incendi+australia

Australia: militari e navi da guerra contro gli incendi

Australia, i pompieri attraversano la foresta infuocata

Germania, incendio allo zoo


Germania, incendio allo zoo fa strage di scimmie. Sopravvivono sette gorilla

1577960776_5e0dc54836c17

articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2020/01/01/news/germania_un_incendio_fa_strage_di_scimmie_sopravvive_solo_una_famiglia_di_gorilla-244762662/

Le fiamme, forse provocate dai fuochi d’artificio, hanno ucciso trenta animali, tra cui una decine di scimmie, nella struttura di Krefeld, poco a nord di Düsseldorf. E’ sopravvissuta una famiglia di sette gorilla, lontana dal luogo dell’incidente

Berlino, 01 gennaio 2020 – Alla fine, sono sopravvissuti solo Kidogo e la sua famiglia: i sette gorilla, ospitati in una gabbia lontano dalla “Casa delle scimmie”. Tutti gli altri primati sono morti nell’incendio divampato nello zoo di Krefeld, poco a nord di Düsseldorf, in Nord Reno-Westfalia. Scimpanzé, oranghi, cebidi, scimmie scoiattolo, ma anche volpi e pipistrelli sono rimasti uccisi fra le fiamme.

La prima chiamata ai vigili del fuoco è arrivata poco dopo la mezzanotte, ma i pompieri non sono riusciti a domare il fuoco. Secondo la stampa locale, l’intervento è stato inutile anche perché la sorveglianza antincendio del passato è stata soppressa per motivi di costo. L’incendio ha raso al suolo l’intero enorme edificio dedicato alle scimmie. continua a leggere

Strage di scimmie in uno zoo tedesco. Incendio causato da lanterne cinesi

euronews (in Italiano)

167.000 iscritti

ISCRIVITI
30 animali sono morti nell’incendio scoppiato nella notte di Capodanno allo zoo di Kerfeld. La polizia avrebbe ritrovato delle lanterne volanti, probabile causa del rogo…

Capodanno si inizia a contare……


Ma i “botti” di capodanno sono proprio necessari?

Immagine correlata


Botti di Capodanno, torna l’incubo nella notte di San Silvestro: un morto, 204 feriti

articolo: https://www.repubblica.it/cronaca/2020/01/01/news/botti_cade_per_spegnere_rogo_muore_26enne_ad_ascoli-244731353/?ref=RHPPLF-BH-I244731354-C8-P1-S1.8-T1

Dal 2014 non si registravano decessi. Pesante il bilancio nel Napoletano: 48 feriti. Ad Ascoli Piceno un 26enne è deceduto per evitare un incendio. Hanno perso una mano un 36enne a Frascati e un 20enne a Catania. 

ROMA. E’ di un morto e di 204 feriti – 11 dei quali gravi – il bilancio dei botti di fine anno reso noto dalla polizia. Dal 2014 non si registravano decessi. Un Capodanno tragico nelle città d’Italia teatro di incidenti causati da botti e petardi durante nella notte di San Silvestro. Nonostante i divieti, le raccomandazioni e i sequestri dei giorni scorsi, allo scoccare della mezzanotte e nelle ore seguenti si è festeggiato il nuovo anno con esplosioni che hanno avuto conseguenze drammatiche. continua a leggere


Botti di Capodanno, 48 feriti a Napoli e provincia, tre sono minori. Diciannovenne colpita da un proiettile vagante ad Aversa

articolo: https://napoli.repubblica.it/cronaca/2020/01/01/news/botti_di_capodanno_48_feriti_a_napoli_e_provincia_tre_sono_minori_ricoveri_in_ospedale_per_abuso_di_alcolici-244736120/

Al Cardarelli amputata la mano destra a un 41enne. Venti secondo i dati della Asl 1 le persone sottoposte ad accertamenti per aver bevuto troppo. Anche a Salerno dieci persone in ospedale per i festeggiamenti del 2020

Sono 48 i feriti della “guerra” dei botti di Capodanno a Napoli (22) e in provincia (26), secondo quanto fa sapere la questura. Quarantasei sono stati feriti da petardi, due da arma lanciarazzi. Risultano coinvolti anche tre minorenni.

Un uomo di 41 anni ha subito l’amputazione della mano destra al Cardarelli di Napoli per le conseguenze dell’esplosione di un botto. continua a leggere


Capodanno, i petardi feriscono 14 persone: in tre perdono la mano

Gli incidenti più gravi a Milano, Cuggiono e Limbiate

articolo: https://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/feriti-petardi-1.4961219

Milano, 1 gennaio 2020 – Intossicazioni etiliche e gravi ferite da petardi, l’altra faccia della festa per il Capodanno a Milano. continua a leggere

Per quanto riguarda gli incidenti con i petardi, purtroppo un triste classico del Capodanno, tre i casi più gravi in cui si è resa necessaria l’amputazione o la semi-amuputazione della mano. A Cuggiono, poco prima dell’una, un ragazzo di 14 anni ha rimediato l’amputazione della mani sinistra e ustioni di primo grado al volto a causa di un petardo inesploso; a Limbiate, poco dopo mezzanotte e mezza, un 24enne ha dovuto fare i conti con la semi-amputazione di cinque dita e un’abrasione all’orecchio; in via Lessona angolo via Capuana, nel quartiere di Quarto Oggiaro a Milano, quando erano ancora le 20.30, la deflagrazione di un petardo inesploso ha coinvotlo quattro ragazzini, il più grave dei quali, un 16enne, ci ha rimesso la mano destra. continua a leggere

Incendi in Australia……….


Risultati immagini per Incendi in Australia

Incendi in Australia, altri due morti e 4 mila persone in fuga nelle spiagge

articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2019/12/31/news/incendi_in_australia_4_mila_persone_intrappolate_nelle_spiagge-244678010/?ref=RHPPLF-BH-I244678012-C8-P11-S1.8-T1

Temperature che sfiorano i 50 gradi, dodici vittime dall’inizio dei roghi. Cinque dispersi. E le fiamme lambiscono anche Sydney e Melbourne

SYDNEY – Altre due persone sono morte nel Nuovo Galles del Sud a causa dei violenti incendi che stano devastando l’Australia. E altre cinque risultano disperse, quattro nello stesso Stato e una in quello di Victoria. Inoltre quattromila persone, tra turisti e abitanti del posto, sono state costrette a cercare rifugio sulle spiagge nel sud-est, in particolare nella città costiera di Mallacoota (Victoria). Alcuni sono fuggiti in mare aperto a bordo delle loro barche, cercando di scappare da uno dei giorni peggiori mai registrati dall’inizio dei roghi partiti a settembre. Decine di proprietà sono state distrutte e almeno sette persone sono disperse negli stati del Nuovo Galles del Sud e Victoria, nel sud-est dell’Australia. In alcune zone, gli incendi sono così intensi e il fumo così denso che l’intervento degli aerei è stata addirittura interrotta. continua  a leggere

Australia: 260 incendi ancora attivi

31 dicembre 2019

euronews (in Italiano)

167.000 iscritti

ISCRIVITI
Non si placa l’emergenza. Colpiti soprattutto gli Stati Nuovo Galles del Sud e Victoria…

Australia devastata dagli incendi. Nel Nuovo Galles del Sud niente fuochi di Capodanno

30 Ddicembre 2019

Vedi anche Link del 26 novembre 2019: https://alessandro54.com/?s=incendi+australia

Sei anni fa il dramma di Schumacher


Risultati immagini per Sei anni fa il dramma di Schumacher

Sei anni fa il dramma di Schumacher, la speranza resta viva

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/2019/12/29/sei-anni-fa-il-dramma-di-schumacher-la-speranza-resta-viva_2cc8483a-6cd1-4df0-85ed-2949dac551b9.html

Il 29 dicembre 2013, sei anni fa oggi, la vita di Michael Schumacher cambiò per sempre dopo il tragico incidente sugli sci a Meribel, sulle Alpi francesi, che gli causò un gravissimo trauma cranico. Schumi rimase in condizioni critiche e coma indotto per mesi e mesi e impiegò 254 giorni prima di lasciare l’ospedale per fare ritorno nella sua dimora a Gland, nel cantone di Vaud, sul lago di Ginevra. Da allora, sul sette volte iridato di Formula 1 è sceso il silenzio, circondato dall’affetto dei suoi cari, la moglie Corinna in primis, e di uno staff medico che lo segue passo passo. Da quel poco che si è saputo in questi anni, sono circa dieci gli esperti di riabilitazione, tra fisioterapisti, infermieri e accompagnatori, che aiutano la famiglia Schumacher nell’assistere Michael. “Niente è rimasto intentato per velocizzare la guarigione di Schumacher“, ha scritto la Bild, riportando, tra le altre cose, come gli venga fatto ascoltare il rombo del motore del suo vecchio bolide.
Dopo anni di silenzio e blackout, nel 2019 ci sono state però grandi novità: Schumi avrebbe visitato l’ospedale George Pompidou di Parigi in diverse occasioni e la scorsa estate sarebbe stato sottoposto a un trattamento sperimentale con cellule staminali. Secondo la testimonianza di un’infermiera riportata da ‘Le Parisien’, l’ex pilota sarebbe “cosciente” (“Ma si che è nel mio reparto e posso assicurarti che è consapevole e cosciente”, la frase anonima riportata dal quotidiano parigino).
Poi di nuovo il silenzio, salvo qualche breve parentesi aperta dalla moglie Corinna: “Potete stare certi che è nelle migliori mani possibili. continua a leggere

Roma, la cessione del club a ……..


Roma, la cessione del club a Friedkin è ad un passo

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/roma/2019/12/29/news/roma_venduta_a_friedkin-244600278/

ROMA – Da un americano all’altro. La Roma cambia proprietario, manca solo l’ufficialità nella trattativa tra James Pallotta e Dan Friedkin. Il magnate texano ha infatti accolto le richieste dell’attuale proprietà in un affare che complessivamente dovrebbe sforare i 750 milioni di euro, inclusi i 270 milioni di debiti della società e i 150 milioni già previsti per la ricapitalizzazione.

Sta quindi per chiudersi la stagione giallorossa di James Pallotta, proprietario del pacchetto di maggiortanza del club dal 2011, e nel totale controllo della società dal 2014. Una gestione sempre andata di pari passo con le esigenze di bilancio, che nel corso degli anni hanno determinato cessioni eccellenti di giocatori come Salah e Alllison. continua a leggere

Dan Friedkin                         James Pallotta

Risultati immagini per Dan Friedkin

Chi è Dan Friedkin ?

articolo: https://sport.sky.it/calcio/serie-a/2019/12/29/dan-friedkin-roma-chi-e#10

CHI È. Classe 1965, nato a San Diego in California ma texano d’adozione, Thomas Daniel Friedkin è il magnate statunitense a capo di un impero con 5.600 dipendenti e 12 società facenti capo alla holding di famiglia. Ereditata dopo la morte del padre Thomas nel 2017, lui che ricopriva la carica di Ceo dal 1995, la compagnia texana “The Friedkin Group” con base a Houston è presieduta proprio da Dan (Foto dal sito “The Friedkin Group”)

ISTRUZIONE E FAMIGLIA. Laurea alla Georgetown University e un Master in Business Administration alla Rice University nella formazione di Friedkin, sposato con Debra e padre di quattro figli. Risiede a Houston in Texas, ha due fratelli (Tomisu e Kenneth) oltre alla sorella Dorothy

PATRIMONIO. Secondo le stime di Forbes, il suo capitale personale è di 4,2 miliardi di dollari (3,67 miliardi euro) che lo colloca al 504° posto tra gli uomini più ricchi del mondo nella classifica della rivista statunitense. È inoltre il 25° uomo più facoltoso in Texas (Stato dall’altissima concentrazione di miliardari) e il 187° in America (Foto dall’account Twitter “The Friedkin Group”)

Barletta, incendio in azienda trattamento rifiuti:


Barletta, incendio in azienda trattamento rifiuti: distrutto capannone. Il Comune: chiudete le finestre

articolo: https://bari.repubblica.it/cronaca/2019/12/29/news/barletta_incendio_in_azienda_smaltimento_rifiuti_distrutto_capannone_nessun_pericolo_per_i_cittadini-244579038/

Barletta, incendio in azienda trattamento rifiuti: distrutto capannone. Il Comune: chiudete le finestre

Alla Dalena Ecologica al lavoro tre squadre di vigili del fuoco. Le fiamme, per cause ancora da stabilire, si sono sviluppate alle 6. Il vento per ora sposta il fumo lontano dalla città. Nota da Palazzo di città

Un grosso incendio divampato nella prima mattinata di domenica 29 dicembre nell’azienda Dalena Ecologica nella zona industriale sud di Barletta, in via Vecchia Madonna dello Sterpeto. L’azienda si occupa di recupero energetico da rifiuti nel settore calzaturiero.  Le fiamme si sono sviluppate intorno alle 6, a stabilimento vuoto e senza dipendenti all’interno. Distrutto un capannone: il tetto è crollato nell’arco di pochi minuti, poi ha ceduto anche un muro. continua a leggere

{}

Dal Comune è stata diffusa una nota nella qualesi invitano i cittadini a tenere chiuse le finestre delle abitazioni. “Grazie all’intervento dei vigili del fuoco – si legge nel comunicato – l’incendio è sotto controllo. Sul posto, oltre ai pompieri e alla polizia municipale, ci sono i carabinieri e i tecnici dell’Arpa Puglia. In via prudenziale si consiglia ai residenti della zona, quella industriale ma anche ai margini della stessa, di tenere le finestre chiuse“.

{}

Catania, letterina di Natale ai propri calciatori: “Trovatevi un’altra squadra”


articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/altri-campionati/27-12-2019/catania-letterina-natale-suoi-calciatori-trovatevi-un-altra-squadra-3502215871503.shtml

Il club di Serie C: “A causa dei debiti non si potrà far fronte agli adempimenti economici così come attualmente in essere. Ci sembra giusto che troviate una squadra…”. Stagione a rischio

Dieci giocatori invitati a trovarsi una nuova squadra, tutti gli altri elementi dell’organico invitati a ripensare a contratti e ingaggi. Il Catania deve fare quadrare i conti per sopravvivere e nei giorni scorsi ha spedito una lettera a tutti gli elementi dell’organico.
Qualcuno ha diffuso pubblicamente il messaggio informando il sito specialistico “TuttoC” ed è scoppiato il finimondo. Nella lettera c’è scritto: “Cari ragazzi, nel rinnovare a voi e alle vostre famiglie gli auguri di un Buon Natale e di un Felice Anno Nuovo, con la riapertura delle liste di trasferimento abbiamo il dovere di esporvi con chiarezza il quadro economico della ns. Società. Il Calcio Catania Spa per la ben nota situazione debitoria non potrà far fronte agli adempimenti economici così come attualmente in essere. La vita del Catania è primaria ad ogni cosa così che ci sembra giusto che troviate una squadra che vi garantisca di poter avere soddisfatte le vostre esigenze tecniche ed economiche. Nessuna pretesa sarà da noi avanzata alle eventuali squadre che si faranno avanti. Certi della vs. comprensione vi salutiamo cordialmente. Calcio Catania Spa”.

Vidal, clamorosa mossa: denuncia il Barça per premi non pagati!


43505

articolo: https://www.gazzetta.it/Calciomercato/27-12-2019/vidal-denuncia-barcellona-premi-bonus-inter-juventus-3502222269478.shtml

Battaglia legale tra il cileno e i blaugrana: secondo gli avvocati del calciatore, ballano 2,4 milioni di euro di bonus

Una denuncia per il mancato pagamento di 2,4 milioni di euro di bonus. La mossa a sorpresa di Arturo Vidal arriva nella serata del 27 dicembre. Nel momento in cui Inter e Juventus sono tornate a farsi sotto in vista del mercato di gennaio, il cileno ha deciso di portare il club che detiene il suo cartellino davanti alla Commissione mista della Liga e del sindacato calciatori, per dirimere una controversia, che, a quanto pare, va avanti da quasi un mese. continua a leggere

Arriva il freddo, temperature in picchiata al Centro Sud


articolo: http://www.ansa.it/canale_ambiente/notizie/clima/2019/12/27/arriva-il-freddo-temperature-in-picchiata-al-centro-sud_b96aec59-1238-4c35-a95c-6ba251f79b0c.html

Arriva il freddo, temperature in picchiata al Centro Sud (fonte: 3bmeteo) © Ansa

Arriva il freddo, temperature in picchiata al Centro Sud (fonte: 3bmeteo)

ROMA – Arriva il freddo e per le regioni del Centro-Sud sarà la prima vera ondata della stagione che porterà un brusco calo termico. Ma questa svolta invernale durerà poco e già per Capodanno le temperature torneranno già a salire. continua a leggere

Ufficiale, Ibrahimovic torna al Milan dopo 7 anni


articolo: http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2019/12/27/ufficiale-ibrahimovic-torna-al-milan-dopo-7-anni_49c8f6a1-c47e-4e9e-bb96-ffe223dae780.html

(ANSA) – Milano, 27 dicembre 2019 – Ora è ufficiale. Zlatan Ibrahimovic torna al Milan dopo 7 anni. Lo annuncia il club con un comunicato. Ibrahimovic è atteso in Italia il 2 gennaio. “AC Milan – si legge in una nota – comunica di aver concluso un accordo per il diritto alle prestazioni sportive del calciatore Zlatan Ibrahimovic. L’attaccante svedese ha raggiunto un accordo con il Club rossonero fino al termine di questa stagione, con l’opzione di estenderlo per la stagione successiva”. (ANSA).

26 Dicembre 2004…..


26 Dicembre, 15 Anni Fa il Devastante TSUNAMI nell’Oceano Indiano.

articolo: https://www.ilmeteo.it/notizie/meteo-26-dicembre-15-anni-fa-il-devastante-tsunami-nelloceano-indiano-migliaia-di-vittime-ecco-cosa-accadde

Il 26 Dicembre 2004, esattamente 15 anni fa, in seguito ad un violento terremoto si verificò uno dei più terribili e devastanti TSUNAMI (termine giapponese per indicare un maremoto) nell’oceano Indiano che la storia recente ricordi. Le vittime furono migliaia. Ingenti i danni materiali per i quali ci vollero alcuni anni per la ricostruzione completa ed il ritorno alla normalità. Ma vediamo che cosa accade in quel terribile giorno.

Risultati immagini per 26 Dicembre 2004

Lo TSUNAMI del 26 dicembre 2004 lasciò una terribile scia di morte e distruzione

La causa scatenante fu un violento terremoto di magnitudo pari a 9.3 della scala Richter, il terzo più violento della storia, dopo quello cileno del 1960 e quello che colpì l’Alaska quattro anni dopo. Esso ebbe origine verso le 8 del mattino (ora locale) e si produsse a circa 10 km di profondità, tuttavia il maremoto impiegò tempi diversi per raggiungere i vari paesi bagnati dall’oceano Indiano, dato che che la velocità di propagazione dell’onda anomala è funzione crescente della profondità del mare: in mare aperto essa è massima, mentre presso la costa è minima.

Dopo circa 15-20 minuti il maremoto aveva già raggiunto il nord dell’Isola di Sumatra, dopo un’ora e mezza la Thailandia e dopo due ore le coste dell’India e dello Sri Lanka. In tutto le vittime furono quasi 290 mila, anche se un bilancio definitivo non potrà mai essere dato, a causa dell’enorme dimensione del fenomeno.

La grave perdita di vite umane fu determinata sia direttamente dal terremoto, sia dalle terribili onde anomale che raggiunsero anche un’altezza di 15 metri!

Immagine correlata

Una foto dello tsunami asiatico – Oceano Indiano, 26 dicembre 2004

Siracusa, per un errore dei giudici vince una medaglia………


Siracusa, per un errore dei giudici vince una medaglia che non merita e la consegna alla seconda classificata

articolo: https://palermo.repubblica.it/cronaca/2019/12/25/news/pachino_per_un_errore_dei_giudici_vince_una_medaglia_che_non_merita_e_la_consegna_alla_vera_vincitrice-244185329/?ref=RHPPLF-BH-I244330484-C4-P13-S1.4-T1

Protagonista un ragazzino di 10 anni che si è aggiudicato l’oro in una competizione regionale di karate. Accortosi dell’errore della giuria ha messo la medaglia al collo di Carlotta Bartolo, 11 anni, che era arrivata seconda

Mamma questa medaglia non la merito, perché non l’ho vinta. Devo consegnarla al vero vincitore”. Quando la lealtà sportiva e i valori morali rappresentano la vera vittoria, allora accadono storie come quella che ha visto protagonista Giorgio Torrisi, 10 anni, cintura nera di karatè e, dopo ciò che è accaduto, anche di lealtà.
Per un errore nel calcolo dei punti è stato giudicato e premiato come vincitore di un torneo, ma quando ha scoperto di non aver realmente conquistato l’ambita medaglia d’oro ha scelto di consegnarla a Carlotta Bartolo, 11 anni, arrivata seconda. continua a leggere

Si risveglia dopo un mese di coma:


Si risveglia dopo un mese di coma: «Ciao amore». Andrea, runner, era precipitato sul monte Resegone

articolo: https://www.msn.com/it-it/news/other/precipita-sul-monte-resegone-runner-si-risveglia-dopo-un-mese-di-coma/ar-BBYkk1B

Poche parole sussurrate alla moglie Ramona che in tutti questi giorni gli è sempre rimasta accanto senza lasciarlo un istante: «Ciao amore». Le sillabe scandite con lentezza, gli occhi aperti, il risveglio dopo un mese di coma. La fine di un incubo per Andrea Grilli, 36 anni, runner dell’associazione «Falchi di Lecco», precipitato in un canalone sul Resegone per 60 metri lo scorso 30 novembre. Quasi un miracolo di Natale, una storia che nessuno avrebbe mai pensato di poter raccontare. continua a leggere

Il Natale amaro dei lavoratori:


Il Natale amaro dei lavoratori: “Inutili i nostri sacrifici, noi trattati come numeri”

articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2019/12/25/news/il_natale_amaro_dei_lavoratori_inutili_i_nostri_sacrifici_noi_trattati_come_numeri_-244334417/

Rischiano il licenziamento 3 mila lavoratori lombardi dei punti vendita Auchan dopo l’acquisizione della catena di supermercati (che comprende anche Sma e Simply) da parte di Conad

Cosa vuoi per regalo di Natale? “Un lavoro per mamma“. Ha solo otto anni il bambino che accompagna la madre Simona, impiegata dell’Auchan di Rozzano, che rischia il licenziamento come altri 650 del supermercato e altri 3 mila lavoratori lombardi dell’azienda, dopo l’acquisizione della catena di supermercati (che comprende anche Sma e Simply) da parte di Conad (Consorzio nazionale dettaglianti), cooperativa attiva nella grande distribuzione organizzata. Lunedì in centinaia sono arrivati sotto alle finestre di Palazzo Lombardia in via Melchiorre Gioia, con le bandiere, i cartelli, i fischietti e tanta voglia di farsi sentire da chi, a livello politico, forse potrebbe proporsi come mediatore con i dirigenti del gruppo italiano che ha acquistato la rete di punti vendita dal colosso multinazionale francese. Continua a leggere

Versilia, campione di nuoto muore a 16 nello scontro tra scooter e auto


articolo: https://firenze.repubblica.it/cronaca/2019/12/25/news/versilia_campione_di_nuoto_muore_a_16_nello_scontro_tra_scooter_e_auto-244334415/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P1-S1.8-T1

E’ morto a sedici anni, la notte di Natale, sbalzato dalla sella del suo scooter contro un muretto, in una delle strade di Capezzano Pianore, frazione di Camaiore in Versilia, in provincia di Lucca. Dario D’Alessandro, aveva 16 anni: era campione italiano under 18 di nuoto pinnato. Secondo una prima ricostruzione, il ragazzo, mentre viaggiava lungo la via Sarzanese in sella allo suo scooter avrebbe prima urtato un’auto che lo precedeva e poi sarebbe finito contro un muretto. continua a leggere

SARDEGNA, il Mercantile Incagliato ……. E’ Catastrofe Ambientale


SARDEGNA, il Mercantile Incagliato Perde Migliaia di Litri di Gasolio. E’ Catastrofe Ambientale

articolo: https://www.ilmeteo.it/notizie/meteo-sardegna-il-mercantile-incagliato-perde-migliaia-di-litri-di-gasolio-e-catastrofe-ambientale

 

Allarme ambientale a Sant’Antioco, in Sardegna

Allarme ambientale a Sant'Antioco, in Sardegna

Il mercantile che domenica 22 dicembre è finito sugli scogli di Sant’Antioco sta perdendo migliaia di litri di gasolio.
Le autorità locali che da ore monitorano le condizioni del relitto adagiato a Capo Sperone, sulla costa sud occidentale dell’isola, hanno notato la copiosa fuoriuscita di carburante.

“Le condizioni della nave mercantile, incagliatasi sabato a sud della Sardegna, sono monitorate minuto per minuto da uomini e mezzi messi in campo dalla Guardia Costiera di Cagliari. Dopo aver salvato i 12 membri dell’equipaggio, sono in corso i controlli nell’ambito delle operazioni di disincaglio e contenimento degli idrocarburi presenti a bordo della Cdry Blue”. Così il ministro dell’Ambiente Sergio Costa a proposito del cargo italiano Cdry Blue finito sugli scogli a Sant’Antioco.

Tra i primi a lanciare l’allarme sono stati i membri dell’associazione “Marevivo”, con un post sulla loro pagina Facebook; entro la sera di lunedì 23 dicembre è atteso in zona l’arrivo di una nave speciale antinquinamento che dovrebbe iniziare le operazioni di bonifica.

Fiorentina, esonerato Montella


Aggiornamento 23 dicembre :

La Fiorentina ha scelto: Iachini è il nuovo tecnico

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/fiorentina/2019/12/23/news/iachini_nuovo_tecnico-244222457/?ref=RHPPLF-BS-I244017524-C8-P16-S1.4-T1

La Fiorentina ha scelto: Iachini è il nuovo tecnico

Già ex calciatore dei viola dal 1989 al ’94, firmerà un contratto di 18 mesi, fino a giugno 2021, con una penale a carico della società in caso di risoluzione anticipata

FIRENZE – Sarà Giuseppe Iachini il nuovo allenatore della Fiorentina, dopo l’esonero di Vincenzo Montella avvenuto lo scorso 21 dicembre a seguito della pesante sconfitta interna (1-4) contro la Roma. Iachini, già ex calciatore dei viola dal 1989 al ’94, firmerà un contratto di 18 mesi, fino a giugno 2021, con una penale a carico della società in caso di risoluzione anticipata. Un compromesso che evidentemente ha accontentato entrambe le parti. Iachini, che voleva sentirsi legittimato all’interno dello spogliatoio senza passare come un “semplice” traghettatore. I viola, anche, che così nella prossima estate potranno pensare anche a un’alternativa per ripartire con decisione con le ambizioni del presidente Commisso. continua a leggere


Esonero-Montella

Fiorentina, esonerato Montella: corsa tra Iachini, Di Biagio e Prandelli

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/fiorentina/2019/12/21/news/montella_esonerato-244016775/

Via il tecnico dopo la sconfitta con la Roma: “L’obiettivo di dare un’immediata svolta positiva alla stagione in corso e la necessità di scendere in campo con serenità e grinta indispensabili per le partite future, hanno spinto Proprietà e Dirigenza alla decisione di revocare l’incarico all’attuale allenatore

FIRENZE – La Fiorentina, dopo il pesante ko interno contro la Roma, ha deciso di esonerare il tecnico Vincenzo Montella. “ACF Fiorentina comunica di aver sollevato Vincenzo Montella dall’incarico di allenatore della Prima squadra – si legge nella nota ufficiale – La decisione del Club arriva al termine di una lunga e attenta analisi delle prestazioni e dei risultati ottenuti dalla squadra. L’obiettivo di dare un’immediata svolta positiva alla stagione in corso e la necessità di scendere in campo con serenità e grinta indispensabili per le partite future, hanno spinto Proprietà e Dirigenza alla decisione di revocare l’incarico all’attuale allenatore. La Fiorentina ringrazia Vincenzo Montella ed il suo staff per l’impegno e la serietà profusi in questi mesi e gli augura i migliori successi professionali per il prosieguo della sua carriera. Il Club viola comunicherà, nei prossimi giorni, il nome del nuovo allenatore della Prima Squadra”. continua a leggere

AUGURI di BUON ANNO


BUON ANNO

Maltempo: nuova allerta. Situazione critica in Liguria: onde alte 7 metri


Maltempo: nuova allerta. Situazione critica in Liguria: onde alte 7 metri

articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2019/12/20/pioggia-e-vento-al-centronord-liguria-in-allerta-rossa-_07641f51-e793-43d3-9472-066617bd9cce.html

Nuova allerta meteo in Italia. La perturbazione di origine atlantica che sta interessando il nord ovest farà sentire i suoi effetti nelle prossime ore portando piogge e venti forti anche sul resto del paese e in particolare sui settori tirrenici centro meridionali.

Sulla base delle previsioni disponibili il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso una nuova allerta meteo che estende quella diffusa ieri: a partire dalla serata di oggi sono previste precipitazioni diffuse, localmente anche molto intense e accompagnati da fulmini e forti raffiche di vento su Umbria e Lazio e, in estensione dalle prime ore di domani, ad Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata e Calabria. Attesi inoltre venti di burrasca con raffiche fino a tempesta su Campania, Basilicata e Puglia. Il Dipartimento ha anche valutato per domani una allerta arancione per rischio idrogeologico su Campania e su settori di Emilia-Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Liguria, Toscana, Lazio, Umbria, Molise, Basilicata e Sardegna.  

Situazione particolarmente critica in Liguria, con frane, alberi crollati e torrenti esondati.  continua a leggere

Liguria: LIVELLI DI ALLERTA MASSIMI PER ZONA

https://allertaliguria.regione.liguria.it/index.php

LIVELLI DI ALLERTA MASSIMI - Seleziona la zona per validità e dettagli

 

LEGENDA LIVELLI ALLERTA

Livelli allerta idrogeologica, idraulica e nivologica

TEMPORALI – PIOGGE DIFFUSE

VERDE

Assenza o bassa probabilità a livello locale di fenomeni significativi prevedibili.

GIALLA

Occasionale pericolo: fenomeni ed effetti locali.

ARANCIONE

Pericolo: fenomeni ed effetti diffusi.

ROSSA

Grave pericolo: fenomeni ed effetti ingenti ed estesi.

 

Azzurra Lorenzini morta di tumore, la cantante lottava da tempo


Risultati immagini per azzurra lorenzini

articolo: https://www.ilmessaggero.it/italia/cantante_morta_tumore_pisa_azzurra_lorenzini-4934415.html

Azzurra Lorenzini, cantante e conduttrice 32enne, è morta dopo un anno di lotta contro un maledetto tumore. «Le avevano diagnosticato un melanoma da circa un anno. Le cure sembravano funzionare. Poi un giorno la Tac ha svelato numerose metastasi. E la situazione è precipitata», ha detto Daniele Pelissero, livornese, che ha perso la donna della sua vita. Azzurra, pisana, era non solo la sua adorata moglie, ma anche la sua compagna di lavoro: i due infatti erano una coppia anche nel mondo dello spettacolo. Inseparabili e uniti da una passione che li rendeva speciali quando sul palco o alle feste diventavano una cosa sola. Azzurra è morta martedì mattina all’ospedale di Empoli con al fianco suo marito Daniele, che non l’ha mai lasciata sola. continua  a leggere

AZZURRA – LETTO 23 (VIDEO UFFICIALE)

La 17° giornata di #SerieA TIM


La 17° giornata di #SerieA TIM inizia stasera con l’anticipo

Sampdoria – Juventus

Ecco il calendario completo

Nessuna descrizione della foto disponibile.

MotoGp, doping: Iannone positivo, la federazione lo sospende


Immagine correlata

articolo: https://www.repubblica.it/sport/moto-gp/2019/12/17/news/iannone_positivo_doping-243689362/?ref=RHPPLF-BS-I243689554-C8-P12-S1.4-T1

ROMA – Andrea Iannone è stato sospeso provvisoriamente dalla Federazione internazionale motociclismo dopo essere risultato positivo a un controllo antidoping. Lo rende noto la Fim in un comunicato.  Iannone, trentenne pilota di Vasto che ha corso l’ultima stagione MotoGp con l’Aprilia, è risultato positivo a un controllo effettuato in occasione del Gp della Malesia a Sepang lo scorso 3 novembre. La sostanza incriminata rientra nel gruppo degli steroidi androgeni anabolizzanti vietati dal codice Wada. La sospensione ha decorrenza da oggi. Iannone ha il diritto di chiedere le controanalisi. Fino a nuova decisione, il pilota abruzzese non potrà più partecipare ad alcuna competizione motociclistica.

Addio Gershon Kingsley, l’autore del tormentone ‘Popcorn’. Era un maestro del moog


Risultati immagini per Gershon Kingsley

Gershon Kingsley, nome d’arte di Götz Gustav Ksinski (Bochum, 28 ottobre 1922 – New York, 10 dicembre 2019), è stato un compositore tedesco naturalizzato statunitense. 

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2019/12/15/news/addio_gershon_kingsley_li_autore_del_tormentone_pop_corn_era_un_maestro_del_moog-243533590/

Il compositore statunitense Gershon Kingsley, tra i primi a sperimentare l’elettronica sul sintetizzatore moog, è morto a New York all’età di 97 anni. L’annuncio della scomparsa è stato dato oggi da The Hollywood Reporter. Fu il fondatore del First Moog Quartet nonché membro del duo Perrey & Kingsley insieme al musicista francese Jean-Jacques Perrey. È stato l’autore di Popcorn, celeberrimo brano strumentale che nel 1972 scalò rapidamente le classifiche e divenne un vero tormentone popolarizzato dagli Hot Butter. continua a leggere

Popcorn Original Song