Alex Zanardi dimesso e trasferito in centro riabilitazione, l’ospedale di Siena: “Per lui inizia un nuovo percors


articolo: https://video.repubblica.it/edizione/firenze/zanardi-lascia-l-ospedale-di-siena-per-un-centro-di-riabilitazione/364401/364957

Alex Zanardi ha lasciato l’ospedale Le Scotte di Siena per un centro di riabilitazione in Lombardia. È stata tolta la sedazione e il campione, ricoverato un mese fa dopo il drammatico incidente sulla strada che da Pienza porta a San Quirico, adesso potrà intraprendere il nuovo percorso neuro riabilitativo. “Oggi per Alex Zanardi inizia un nuovo percorso”, ha detto il direttore generale dell’Aou Senese Valtere Giovannini.

Alex Zanardi dimesso e trasferito in un centro specialistico di neuro-riabilitazione

Mihajlovic-Gasperini, urla e insulti a bordo campo: uno ammonito, l’altro espulso


articolo e video: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2020/07/21/news/litigio_con_mihajlovic_gasperini_espulso_nel_primo_tempo-262561569/?ref=RHPPTP-BS-I262358872-C12-P2-S1.8-T1

Atalanta-Bologna ad alta tensione tra i due tecnici. L’atalantino è stato cacciato da La Penna al 36′

Nervi tesissimi tra le panchine nel primo tempo di Atalanta-Bologna. Dopo uno scambio rabbioso con Mihajlovic, al 36′, sullo 0-0, Gasperini è stato espulso dall’arbitro La Penna. Queste le frasi dei due tecnici, udite chiaramente dall’arbitro e, attraverso i microfoni a bordo campo, dagli spettatori a casa. Mihajlovic: «Che cazzo parli con loro? Parla con i tuoi e non rompere il c****! Parla coi tuoi, parla coi tuoi e non rompere il c****! V**** vai, non rompere il c****! Parla coi tuoi, c**** vuoi? Buttalo fuori!“. Gasperini, all’arbitro: «Perché a me? Ma cosa fai! Tutta ‘sta caciara qua!» e poi, uscendo, forse rivolto a Mihajlovic, «fai il fenomeno!», per due volte. Il tecnico del Bologna è stato ammonito.

Lite fra Gaperini e Sinisa Mihajlovic durante Atalanta – Bologna 1 – 0

Lombardia, Bennet acquisisce 7 Auchan: ecco quali


articolo: https://www.ilgiorno.it/economia/bennet-auchan-1.5338799?fbclid=IwAR202UHAuTFDrKti-gk9-CG01Us4GLqIk-74TVjWAkQibTtG_moFCNk8Y7Y

Milano, 20 luglio 2020 – Bennet ha annunciato l’acquisizione di sette ipermercati Auchan ceduti da Margherita Distribuzione. Secondo quantro riferito l’occupazione di tutti i dipendenti operativi negli ipermercati acquisiti, tutti localizzati in Lombardia, viene riconfermata da Bennet, che vede così crescere a circa 8.000 il numero di lavoratori impiegati.

sette ipermercati sono localizzati in diverse province della regione. Due sono in provincia di Milano (Cesano Boscone e Nerviano), due in provincia di Brescia (Concesio e Mazzano), uno in provincia di Lodi (Codogno), uno in provincia di Bergamo (Antegnate) e un superstore a Milano (in Viale Monza). Sale così a 71 il totale degli ipermercati e dei superstore a insegna Bennet. 

“Puntiamo con decisione a raggiungere i 2 miliardi di euro di fatturato – ha dichiarato Adriano De Zordi, Consigliere Delegato di Bennet -. Con l’ingresso di questi sette ipermercati sotto la nostra insegna portiamo il nostro format nel cuore della Lombardia e affermiamo la nostra leadership in una regione dinamica e strategica, salvaguardando i livelli occupazionali“. 

Auchan di Cesano Boscone

Auchan-Cesano-ipermercato-Bennet

articolo completo: https://giornaledeinavigli.it/attualita/auchan-cesano-ipermercato-da-margherita-distribuzione-bennet/

Il commento del sindaco Negri –  Trovano riscontro le voci che nelle ultime settimane davano Bennet quale nuovo marchio-guida del centro commerciale ex-Auchan di Cesano Boscone – ha commentato il sindaco Simone Negri –. Il passaggio si concretizzerà il prossimo 17 agosto. Stando ai pochi elementi che sono trapelati si prospetta una significativa revisione degli spazi vendita e delle superfici commerciali. Ancora non sappiamo che tipo di decisioni verranno assunte in merito al personale e quindi varrà la pena seguire con attenzione gli sviluppi di questo passaggio così rilevante. In questo scenario, alla luce dei pochi elementi fin qui raccolti, è comunque una buona notizia la continuità commerciale dell’ipermercato e della galleria che pone termine ai timori di un’eventuale, ma possibile, chiusura del centro”.

Coronavirus, 6 giocatori positivi in Spagna:


Coronavirus, 6 giocatori positivi in Spagna: salta Deportivo La Coruña – Fuenlabrada (serie B)

articolo: https://www.corriere.it/sport/20_luglio_21/deportivo-coruna-fuenlabrada-serie-b-non-si-gioca-6-giocatori-avevano-covid-1f1df4a2-cb1f-11ea-bf7a-0cc3d0ad4e25.shtml

La partita valevole per l’ultima giornata della segunda division è stata rinviata: ma ora non sia sa chi sarà retrocesso e chi andrà ai playoff

Rinvio per coronavirus. È accaduto in Spagna nell’ultima giornata della Segunda Division. Non si è giocata la sfida tra Deportivo La Coruña e Fuenlabrada. Il motivo? Sei giocatori della squadra ospite sono risultati positivi al Covid-19. Secondo quanto riporta il quotidiano sportivo iberico As, i calciatori sarebbero venuti a conoscenza dell’esito dei tamponi quando erano già arrivati a La Coruña. Sono tutti asintomatici. Però, adesso dovranno mettersi in quarantena. Appresa la notizia, inizialmente si era pensato di far giocare comunque la partita, costringendo il Fuenlabrada a scendere in campo con i 14 giocatori rimasti a disposizione. Come si può ben capire, visti i numeri altissimi nel mondo di contagi, sarebbe stata una decisione che avrebbe scatenato non poche polemiche. La seconda opzione era quella di rinviare l’intera giornata. Infine, ed è stata quella poi l’opzione scelta, si voleva far giocare regolarmente tutte le altre partite eccezion fatta per quella del Riazor tra il Depo e il Fuenlabrada appunto.

Rinvio problematico – In termini sportivi, questo è un rinvio che causa non pochi problemi. Era l’ultima giornata ed entrambe le squadre erano ancora in lotta per i rispettivi obiettivi. Il Deportivo La Coruña era quartultimo, l’ultima che porta alla retrocessione, con un punto di distanza dall’Albacete e due dal Lugo. Da parte sua, il Fuenlabrada era sesto in classifica, l’ultimo utile per la qualificazione ai playoff promozione. L’Uefa monitora. Da ricordare che tra qualche settimana Inter e Roma saranno impegnate negli ottavi di finale, in gara secca, di Europa League contro due formazioni spagnole. La squadra di Antonio Conte scenderà in campo contro il Getafe (5 agosto, ore 21); i giallorossi sfideranno il Siviglia (6 agosto, ore 18.55). Poco dopo il Napoli andrà a Barcellona per la Champions League (8 agosto alle 21).

Incendi: già oltre mille roghi e 2mila ettari in fumo


articolo: https://www.ansa.it/sardegna/notizie/2020/07/20/incendi-gia-oltre-mille-roghi-e-2mila-ettari-in-fumo_e37067df-d013-408d-847a-200a7db00f20.html

Assessore, si registrano però ancora troppi roghi

Ad oggi sono ancora troppi gli incendi che hanno interessato la Sardegna nel 2020, seppure sotto la media degli ultimi dieci anni: 1.118 roghi che hanno coinvolto 2.355 ettari. Numeri che comunque hanno confermato l’operatività e l’efficienza della macchina antincendio regionale“. Lo ha sottolineato l’assessore della Difesa dell’ambiente, Gianni Lampis, in occasione della visita a Bono, dove ha effettuato un sopralluogo in elicottero nelle zone interessate dagli incendi di venerdì scorso, quando si sono verificati dodici focolai in un giorno solo.

Le operazioni di spegnimento, dirette dal Corpo forestale, avevano impegnato tre elicotteri leggeri in arrivo dalle basi di Farcana, Alà dei Sardi e Anela, un Superpuma, un Canadair, due squadre di Forestas ed una della compagnia barracellare. Sono finora 31 gli incendi che hanno coinvolto il Goceano: 13 a Bono, 10 a Bottida, 5 a Burgos e 3 ad Anela.

È in corso un’intensa attività investigativa del Corpo forestale per individuare gli autori dei roghi di queste settimane – ha aggiunto l’Assessore dell’Ambiente – La stagione antincendio è ancora lunga, perciò serve un segnale forte nei confronti di questi delinquenti che mettono a repentaglio l’ambiente e l’incolumità dei Sardi. Le Istituzioni devono contribuire anche alla battaglia culturale contro la piaga degli incendi, a cominciare dai luoghi di formazione, come la scuola“. continua a leggere

Stagione falsata, niente Pallone d’Oro 2020


articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2020/07/20/stagione-falsata-niente-pallone-doro-2020_cbbfd6cc-884a-445e-9b3e-1a8cedcc59a0.html

Annuncio France football, dopo pandemia ‘non ci sono condizioni’

 Il Pallone d’Oro 2020 non verrà assegnato. Lo fa sapere la rivista ‘France Football‘, che lo assegna ogni anno tramite votazione, spiegando in una nota sul proprio sito che la decisione è stata presa a causa di una stagione troppo condizionata, non in positivo, dalla pandemia. “A circostanze eccezionali, decisione eccezionali. Per la prima volta nella sua storia, nel 2020 il Pallone d’Oro di France Football non verrà assegnato.Non ci sono le sufficienti condizioni di equità

Bolivia, il presidente della federazione calcio è morto di Covid 19


articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2020/07/20/news/bolivia_presidente_federazione_calcio_e_morto_di_covid_19-262417273/

Saninas, 58 anni, era stato ricoverato il 9 luglio in una clinica nella capitale boliviana, La Paz, dove aveva ricevuto una donazione di plasma dal portiere della selezione boliviana, Carlos Emilio Lampe.

Bolivia, il presidente della federazione calcio è morto di Covid 19

Il presidente della Federazione calcistica boliviana (Fbl), Ce’sar Salinas, è morto di Covid-19. Lo ha annunciato il vice ministro dell’interno.
Cesar Salinas è deceduto, amico, sostenitore e presidente del Club The Strongest e della Fbl”, ha scritto su Twitter Wilson SantaMaria, vice ministro dell’Interno.

Salinas, 58 anni, era stato ricoverato il 9 luglio in una clinica nella capitale boliviana, La Paz, dove aveva ricevuto una donazione di plasma dal portiere della selezione boliviana, Carlos Emilio Lampe, che è guarito dal Covid-19.
La Bolivia, 11 milioni di abitanti, ha registrato finora 58.136 casi di Covid-19, con 2.106 morti.

Coronavirus, ragazzo organizza partita a calcetto ‘sani contro infetti’


articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2020/07/20/news/coronavirus_ragazzo_organizza_partita_a_calcetto_sani_contro_infetti_-262431309/

È successo a Pamplona, un 23enne è stato denunciato e rischia fino a tremila euro di multa

20 luglio 2020 – Come se non bastassero i covid party, ora nascono anche i match di calcio ‘sani contro infetti‘.
L’idea (anche se il termine idea non è particolarmente adatto) è venuta a un 23enne di Pamplona, in Spagna. Il ragazzo, che è stato denunciato dalla polizia provinciale, aveva già organizzato a giugno una partita alla quale avevano assistito diverse centinaia di persone.

Lo riporta AS, quotidiano spagnolo dedicato allo sport.
I promotori avevano chiamato l’evento “Patxanga Mendillori” – la partita si sarebbe svolta nel quartiere Mendillori – e, come indicato sul poster, sarebbe stata una “festa di beneficenza per i malati di COVID-19”. Per registrarsi all’evento gli interessati dovevano contattare una persona attraverso Instagram.
L’uomo è stato denunciato per non aver rispettato l’ordinanza comunale sulle restrizioni per il Covid  che comporta una multa fino a 3.000 euro.

Spettro calcioscommesse sulla Serie….


redcard_1utgybx004vqb1byyhzgjxgjub

Spettro calcioscommesse sulla Serie C …..

articolo alla pagina: https://alessandro54.com/scandali-calcio/

19 luglio 1992, la strage di via D’Amelio


La strage di via D’Amelio fu un attentato di stampo terroristico – mafioso avvenuto in Italia il 19 luglio 1992, una domenica, all’altezza del civico 21 di via Mariano D’Amelio a Palermo, nel quale persero la vita il magistrato italiano Paolo Borsellino e i cinque agenti della scorta Agostino CatalanoEmanuela Loi (prima donna a far parte di una scorta e anche prima donna della Polizia di Stato a cadere in servizio), Vincenzo Li MuliWalter Eddie Cosina e Claudio Traina. L’unico sopravvissuto fu l’agente Antonino Vullo, risvegliatosi in ospedale dopo l’esplosione, in gravi condizioni.

Immagini da Via D’Amelio

Storia – Il 19 luglio 1992, alle ore 16:58, una Fiat 126 rubata contenente circa 90 chilogrammi di esplosivo del tipo Semtex-H (miscela di PETN, tritolo e T4) telecomandati a distanza, esplose in via Mariano D’Amelio, 21 a Palermo, sotto il palazzo dove all’epoca abitavano Maria Pia Lepanto e Rita Borsellino (rispettivamente madre e sorella del magistrato), presso le quali il giudice quella domenica si era recato in visita; l’agente sopravvissuto Antonino Vullo descrisse così l’esplosione: «Il giudice e i miei colleghi erano già scesi dalle auto, io ero rimasto alla guida, stavo facendo manovra, stavo parcheggiando l’auto che era alla testa del corteo. Non ho sentito alcun rumore, niente di sospetto, assolutamente nulla. Improvvisamente è stato l’inferno. Ho visto una grossa fiammata, ho sentito sobbalzare la blindata. L’onda d’urto mi ha sbalzato dal sedile. Non so come ho fatto a scendere dalla macchina. Attorno a me c’erano brandelli di carne umana sparsi dappertutto…». Lo scenario descritto da personale della locale Squadra Mobile giunto sul posto parlò di «decine di auto distrutte dalle fiamme, altre che continuano a bruciare, proiettili che a causa del calore esplodono da soli, gente che urla chiedendo aiuto, nonché alcuni corpi orrendamente dilaniati». L’esplosione causò inoltre, collateralmente, danni gravissimi agli edifici ed esercizi commerciali della via, danni che ricaddero sugli abitanti. Sul luogo della strage, pochi minuti dopo il fatto, giunse immediatamente il deputato ed ex-giudice Giuseppe Ayala che abitava nelle vicinanze.

Gli agenti di scorta ebbero a dichiarare che la via D’Amelio era considerata una strada pericolosa in quanto molto stretta, tanto che, come rivelato in una intervista rilasciata alla Rai da Antonino Caponnetto, era stato chiesto alle autorità di Palermo di vietare il parcheggio di veicoli davanti alla casa, richiesta rimasta però senza seguito.

 

Germania, Schuerrle si ritira a 29 anni: “Non sento più il bisogno di applausi”


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/esteri/2020/07/17/news/germania_schuerrle_si_ritira_a_soli_29_anni_non_sento_piu_il_bisogno_di_applausi_-262220752/

17 luglio 2020 – Basta calcio e basta applausi. Pochi giorni dopo l’annuncio da parte del Borussia Dortmund della rescissione contrattuale con André Schuerrle, lo stesso calciatore ha annunciato il ritiro definitivo a soli 29 anni. Una fine carriera prematura dopo aver vinto il Mondiale nel 2014, ma maturata dopo stagioni sempre ai margini del grande calcio.

“Sempre più solo, non fa per me” – Schuerrle ha annunciato il ritiro attraverso un’intervista a ‘Der Spiegel’, in cui spiega che “è stata una decisione che ho maturato dentro di me a lungo, e ho capito che non sentivo più il bisogno di applausi“. “Nel calcio di oggi – ha detto ancora Schuerrle – devi sempre fornire prestazioni all’altezza per ‘sopravvivere’, altrimenti perderai il tuo posto e non avrai più opportunità di lavoro. Mi sento sempre più solo, non fa per me e dico basta.

Google corregge le mappe per Supramonte, in Sardegna


articolo: https://www.repubblica.it/tecnologia/mobile/2020/07/17/news/google_corregge_le_mappe_per_supramonte_in_sardegna-262175557/

Google corregge le mappe per Supramonte, in Sardegna

Lo fanno sapere i gestori della Gola di Gorropu, nel Nuorese. Le indicazioni portavano “fuori rotta” gli automobilisti

Google corregge le mappe per Supramonte, in Sardegna

NUORO – Google ha rettificato le indicazioni di Maps per raggiungere in auto la Gola di Gorropu, il canyon più lungo d’Europa nel Supramonte Nuorese. Lo fanno sapere in una nota gli amministratori di Chintula che hanno in concessione la gestione del canyon e che nei giorni scorsi avevano scritto al colosso del web chiedendo la correzione delle mappe perché portavano “fuori rotta” gli automobilisti diretti alla gola.

Si tratta della seconda volta che Google deve intervenire sulle indicazioni del proprio navigatore per i percorsi e sentieri sterrati dell’interno della Sardegna. Lo scorso anno, infatti, era stata l’amministrazione comunale di Baunei, in Ogliastra, a vietare l’uso di maps dopo che decine di persone erano rimaste bloccate in terreni impraticabili.

Coronavirus, esplodono i contagi in Spagna.


Coronavirus, esplodono i contagi in Spagna. Governo Catalogna: “Restate in casa”. Rouhani, in Iran forse 25 milioni di casi

articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2020/07/18/news/coronavirus_nel_mondo_contagi_aggiornamenti_e_tutte_le_news_sulla_situazione-262242075/?ref=RHPPTP-BH-I262212379-C12-P1-S1.8-T1

Stati Uniti registrano per la seconda volta oltre 70 mila nuovi casi. Trump: “No a obbligo nazionale sulle mascherine”. Coprifuoco a Miami Beach, volontari consegnano cibo: “Scarseggia da una settimana”. L’India prega per Aishwarya Rai Bachchan, star di Bollywood ricoverata insieme alla figlia di 8 anni. Nello stesso ospedale anche il marito e il suocero, entrambi attori celebri

Sono oltre 14 milioni i casi di coronavirus nel mondo mentre i morti hanno superato i 600 mila secondo l’ultimo aggiornamento della Johns Hopkins Universitiy gli Usa, il Paese più colpito, le infezioni sono oltre 3,64 milioni e i morti 140 mila. Nelle ultime 24 ore negli Usa sono stati contati 77.638 contagi. Il record per i casi quotidiani negli Stati Uniti è più che raddoppiato dal 24 giugno, quando il Paese ha registrato 37.014 casi. Le morti giornaliere sono diminuite leggermente fino alla settimana scorsa, quando hanno ripreso a crescere.

Spagna, mai tanti contagi in 24 ore dall’8 maggio – I nuovi contagi da coronavirus in Spagna hanno raggiunto un nuovo record dall’8 maggio, con 628 infezioni nelle ultime 24 ore. Lo riferiscono diversi media spagnoli, che segnalano una maggiore incidenza in Aragona e Catalogna, dove le autorità continuano a varare misure per contenere la malattia. Con la ripresa dei casi il primo ministro francese, Jean Castex, non esclude una nuova chiusura del confine con la Spagna sabato. “Stiamo monitorando molto attentamente”. continua a leggere

Francia, incendio nella cattedrale di Nantes


1595060865-apertura-nantes

Francia, incendio nella cattedrale di Nantes. Vigili del fuoco: “Le fiamme sono state domate

articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2020/07/18/news/francia_incendio_alla_cattedrale_di_nantes_vigili_del_fuoco_sul_posto-262250939/?ref=RHPPTP-BH-I262247657-C12-P3-S1.8-T1

L’incendio nella cattedrale di Nantes è scoppiato stamattina presto, ma già alle 8,30 le fiamme non erano già più visibili. Sul fuoco prevale ora un denso fumo nero che emerge dall’edificio. Molti vigili del fuoco sono stati schierati sul posto. 

Anche la polizia è stata dispiegata intorno alla cattedrale e il distretto è isolato. Molti abitanti hanno assistito, sbalorditi, alla scena.

In un punto stampa il direttore dipartimentale dei vigili del fuoco di Nantes, Laurent Ferlay, ha precisato che “non è uno scenario come quello di Notre Dame“, riferendosi al terribile incendio che oltre un anno fa ha distrutto parte della cattedrale di Parigi. I danni principali sono stati riportati dal grande organo della cattedrale che è stato “interamente distrutto”, mentre anche la piattaforma dove poggiava viene definita “instabile” dal capo dei pompieri, secondo quanto riporta il sito di Le Parisiencontinua a leggere

Francia, incendio nella cattedrale di Nantes

Francia, in fiamme la cattedrale di Nantes

 

F1, Gp Ungheria: trema il paddock, due positivi al Covid.


F1, Gp Ungheria: trema il paddock, due positivi al Covid. Mercedes dominano, ma con la pioggia Vettel va

articolo: https://www.repubblica.it/sport/formulauno/2020/07/17/news/gp_ungheria_libere_venerdi_-262186380/?ref=RHPPRT-VS-I259962735-C4-P1-S2.4-T1

Due persone hanno il virus: è il risultato di 4.997 tamponi. Libere: Hamilton senza rivali, poi Bottas. Ferrari: sesto il tedesco (che nella sessione pomeridiana sul bagnato va più forte di tutti), settimo Leclerc

BUDAPEST – Due persone positive al Covid in Formula 1. Appena terminate le prime due sessioni di prove libere in Ungheria, l’annuncio del risultato dei 4.997 tamponi effettuati sul personale del Circus tra il 10 e il 16 luglio fa tremare il paddock in questa stagione complicata. Le persone infette, ha specificato in una breve nota la F1, “non erano presenti nelle prime due gare in Austria e sono state immediatamente isolate e rimosse dalle operazioni: Fia e F1 non forniranno dettagli specifici sulle squadre o sui singoli individui. I risultati dei tamponi saranno resi pubblici ogni 7 giorni”.

Una notizia che rende ancora più flebile il piccolo lampo rosso nella pioggia di Budapest. Per quanto vale (poco), Sebastian Vettel mette la Ferrari in testa nella seconda sessione di prove libere del Gp di Ungheria …. continua a leggere

Sisma magnitudo 4.2 tra Fvg e Slovenia


articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/topnews/2020/07/17/sisma-magnitudo-4.2-tra-fvg-e-slovenia_6f80db0a-6981-4537-8ca0-7e527f11953d.html

(ANSA) – Roma, 17 luglio 2020 – Una scossa di terremoto di magnitudo 4.2 è stata registrata alle 4:50 in Slovenia, vicino al confine con il Friuli Venezia Giulia.
Secondo i rilevamenti dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il sisma ha avuto ipocentro a 7 km di profondità ed epicentro nella slovena Plezzo e a 17 km dai comuni di Taipana e Pulfero (Udine).
La scossa è stata chiaramente avvertita dalla popolazione, anche in Veneto, ma non si hanno al momento segnalazioni di danni a persone o cose.

Wind 3 blocca in automatico i servizi a valore aggiunto. I consumatori: “Così stop alle truffe”


articolo: https://www.repubblica.it/economia/diritti-e-consumi/telefonia/2020/07/16/news/wind_3_blocca_in_automatico_i_servizi_a_valore_aggiunto_i_consumatori_cosi_stop_alle_truffe_-262106136/?ref=RHPPLF-VE-I257335871-C8-P2-S4.4-T1

La misura è imminente. Contenti i consumatori, critici i fornitori di questi servizi che temono la perdita di migliaia di posti di lavoro

I servizi a valore aggiunto su cellulare, che tanti addebiti non voluti hanno comportato agli utenti, saranno tutti bloccati in automatico agli utenti Wind 3. Una mossa dell’operatore che arriva giorni dopo la mega truffa scoperta dalla Guardia di Finanza.

Allarmata AssoCSP, l’associazione che raggruppa i fornitori di contenuti e servizi a valore aggiunto per la telefonia cellulare: “a rischio migliaia di posti di lavoro”; mentre le associazioni dei consumatori – come riferiscono Altroconsumo e Adiconsum – sono contente: il blocco automatico è quanto chiedevano da tempo agli operatori e all’Agcom (Authority tlc)

In sostanza: finora gli utenti hanno avuto di base la possibilità di attivare questi servizi a valore aggiunto; solo su loro richiesta, gli operatori bloccano questa facoltà, a protezione appunto contro possibili truffe.

A breve invece, gli utenti Wind 3 non potranno più attivare questo tipo di servizi (a pagamento) cliccando nelle relative finestre di attivazione che appaiono quando navigano con il cellulare. L’utente – a quanto riferiscono dall’operatore – dovrà fare una telefonata al call center chiedendo di attivare quello specifico servizio desiderato. La novità è data per imminente, dall’operatore, a fronte dei necessari tempi tecnici.

 

 

continua a leggere

Calcio: cade e batte la testa, ricoverato Muriel


articolo: https://www.ansa.it/lombardia/notizie/2020/07/14/-calcio-cade-e-batte-la-testa-ricoverato-muriel-_e693aaad-ef90-47eb-a1b9-98818bfb37b6.html

(ANSA) – Bergamo, 14 luglio 2020 – Incidente per Luis Muriel.
L’attaccante dell’Atalanta è stato ricoverato in una clinica di Bergamo dopo una caduta accidentale: avrebbe riportato un trauma cranico battendo la testa nella doccia. Sottoposto a tac, l’esame avrebbe dato esito negativo. Il colombiano salterà comunque la partita di questa sera contro il Brescia. (ANSA).

Palermo, il giorno dopo………….


Palermo, il giorno dopo la bomba d’acqua: circonvallazione bloccata, traffico in tilt. Non c’è traccia dei dispersi

articolo: https://palermo.repubblica.it/cronaca/2020/07/16/news/palermo_il_giorno_dopo_la_bomba_d_acqua_circonvallazione_bloccata_traffico_in_titl-262075153/

Lunghe code fin dal mattino. Vigili del fuoco al lavoro per rimuovere i duecento mezzi sommersi dall’acqua. La procura: valutiamo se aprire indagine

Oltre duecento auto distrutte dalla furia dell’acqua, due sottopassi ridotti ad una distesa di fango, squadre di vigili del fuoco e della protezione civile al lavoro per togliere l’acqua con le idrovore e continuare a cercare i due presunti dispersi.

Le ricerche – Per ora non c’è traccia della coppia inghiottita dall’acqua, che un camionista sostiene di aver visto nel sottopasso di via Leonardo Da Vinci, e fino a pochi minuti fa nessuna denuncia di scomparsa è arrivata al numero unico d’emergenza. Vigili del fuoco e forze dell’ordine stanno controllando tutte le targhe delle auto coinvolte per assicurarsi che chi le stava guidando ieri pomeriggio sia riuscito a mettersi in salvo.  Per tutta la notte i vigili del fuoco hanno cercato i corpi. Questa mattina il comandante provinciale dei vigili del fuoco Agatino Carrolo ha sottolineato come “per ora non ci sono dispersi nel sottopasso di via Leonardo Da Vinci ….. continua a leggere

Nubifragio a Palermo: città in tilt, chiuse arterie principali

{}

Palermo, i vigili del fuoco con il canotto nel sottopassaggio allagato

{}

 

Hackerati gli account Twitter di………..


Hackerati gli account Twitter di Jeff Bezos, Bill Gates, Elon Musk e Barack Obama

articolo: https://www.repubblica.it/tecnologia/sicurezza/2020/07/15/news/hackerati_gli_account_twitter_di_bill_gates_e_elon_musk-262053377/

Nel mirino anche Joe Biden. I responsabili del social network: “Ne siamo a conoscenza, stiamo indagando”

Hackerati gli account Twitter dell’ex presidente Usa Barack Obama a del candidato democratico alla Casa Bianca Joe Biden, del Ceo di Tesla Elon Musk, del patron di Amazon Jeff Bezos e del fondatore di Microsoft Bill Gates. Ma anche di Michael BloombergApple e Uber, tra gli altri. L’attacco si profila come la più imponente violazione del sistema di sicurezza del social media in blu.

Sugli account delle vittime sono comparsi messaggi con l’offerta di raddoppiare i pagamenti inviati ai loro indirizzi Bitcoin. “Voglio restituire alla comunità quello che mi ha dato. Tutti i Bitcoin inviati all’indirizzo allegato qui sotto saranno raddoppiati! Se spedite mille dollari, vi manderò 2 mila dollari. Lo faccio solo per 30 minuti”, avrebbe scritto l’ex vicepresidente ora in corsa per la Casa Bianca Biden. E l’indirizzo allegato ha ricevuto versamenti per 112.000 dollari nel giro di poche ore, anche se non è dato di sapere se i soldi siano stati inviati da utenti ignari o dagli stessi pirati informatici.  continua a legggere

Ifab, cinque sostituzioni fino a luglio 2021


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/2020/07/15/news/ifab_cinque_sostituzioni_fino_a_luglio_2021-262009510/

L’ente che stabilisce le regole dl calcio, ha deciso che la possibilità di avvalersi dei cinque cambi nel corso di una partita venga estesa “a tutte le competizioni fino al 31 luglio del 2021” e per i tornei internazionali fino a fine agosto

L’Ifab, l’ente che stabilisce le regole del calcio, ha confermato anche per la prossima stagione, fino al 31 luglio 2021, la possibilità per i club di poter effettuare cinque sostituzioni a partita. Lo ha reso noto la Fifa in una nota in cui si spiega che per i tornei internazionali la norma è estesa fino a fine agosto. Tra le motivazioni sottolineate dall’Ifab c’è “l’impatto delle gare ravvicinate e delle condizioni meteorologiche sul fisico dei giocatori”. Inoltre, il tempo per preparare la nuova stagione si è ridotto visto che la maggior parte dei campionati e delle competizioni internazionali è stata posticipata per l’emergenza Coronavirus. Questa decisione dell’Ifab significa che le cinque sostituzioni saranno ammesse anche negli Europei ‘itineranti’ spostati all’anno prossimo.

Le cinque sostituzioni erano state introdotte lo scorso 8 maggio dall’Ifab su proposta della Fifa proprio per questi motivi. Saranno le singole federazioni a decidere se continuare con le cinque sostituzioni o tornare alle “classiche” tre

Coronavirus, “Sì” al trolley in cabina in aereo


articolo: https://www.repubblica.it/cronaca/2020/07/14/news/si_al_trolley_in_cabina_in_aereo-261878139/?ref=RHPPTP-BH-I261869080-C12-P7-S2.4-T1

download

Il trolley può essere portato di nuovo come bagaglio a mano nei viaggi in aereo. Una novità che la sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, chiarisce nel corso di un’intervista a Radio anch’io su Rai Radio1. Spiega che la decisione iniziale di non portarli come bagaglio a mano era stata presa “dalle compagnie aeree e non dal governo“. “Ma aveva una sua ratio – ha spiegato – quando si mettono i trolley nelle cappelliere si producono infatti degli assembramenti e dei contatti”. Anche se, ha sottolineato, “quelle vicinanze non vanno mai sopra i 15-20 minuti che è il tempo in cui avviene il contagio”. E comunque “adesso il trolley si può portare”.

Mentre a proposito del fatto che a bordo degli aerei si sta seduti molto vicini, la sottosegretaria ha aggiunto: “Si sta attaccati perchè in realtà l’aria è sanificata. In cabina, appena si accendono i motori, comincia una sanificazione permanente dell’aria” continua a leggere

Gli 80 anni di Renato Pozzetto, eterno ragazzo di campagna


articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2020/07/13/news/renato_pozzetto-261719125/

In coppia con Cochi ha segnato una delle stagioni più felici della comicità italiana. Poi la carriera al cinema con una settantina di film. Ma si parla sempre di un ritorno sulla scena con l’amico di sempre per ripercorrere quello splendido mezzo secolo insieme

130408286-a866d6f5-ad33-4098-92fd-b4bf6dc3c9f1

In effetti, a sentirlo oggi, anche se un po’ immusonito dall’età, sembra lo stesso bizzarro attore di quando era all’apice del successo, negli anni Settanta e Ottanta: ostinato nei silenzi e fulminante nelle battute. Renato Pozzetto, insieme a Cochi Ponzoni, era avanti allora e ancora fresco fresco oggi che compie ottant’anni (il 14 luglio) e viene festeggiato come un “grande padre” del cabaret che ha attraversato da quando aveva 24 anni, sempre come una meravigliosa stonatura: mai battutaro, semmai poeta surreale. continua a leggere

Danzava scalzo sotto la pioggia: una ex-ballerina pagherà gli studi al bambino nigeriano


articolo: https://video.repubblica.it/mondo/danzava-scalzo-sotto-la-pioggia-una-ex-ballerina-paghera-gli-studi-al-bambino-nigeriano/363916/364472?ref=RHPPTP-BH-I261780888-C12-P4-S2.4-T1

Il video in cui si allenava ballando a piedi nudi nel fango ha fatto il giro del mondo. Ora ad Anthony Mmesoma Madu, piccolo allievo della nigeriana Leap of Dance Academy, è stata offerta la possibilità di un percorso di studi completo, che altrimenti non si sarebbe potuto permettere. Ad aiutarlo l’ex ballerina e ora imprenditrice Fadé Ogunro. “Sono invidiosa delle sue belle linee, delle sue punte dei piedi e della sua grazia senza sforzo. Voglio pagare per la sua intera istruzione in qualsiasi parte del mondo, fino alla laurea”, ha scritto su Twitter

Nigeria, il bambino che danza scalzo sotto la pioggia fa il giro del mondo: un ballerino eccezionale

Usa, paziente muore dopo aver partecipato a un Covid party,….


Usa, paziente muore dopo aver partecipato a un Covid party, le sue ultime parole: “Pensavo fosse tutto falso”

articolo: https://video.repubblica.it/dossier/coronavirus-wuhan-2020/usa-paziente-muore-dopo-aver-partecipato-a-un-covid-party-le-sue-ultime-parole-pensavo-fosse-tutto-falso/363930/364486?ref=vd-auto&cnt=1

Pensavo fosse tutto falso ma non lo è, ho sbagliato“. Sono queste le ultime parole di un paziente morto a causa del Covid, riferite a un’infermiera del Methodist Hospital che si trova in Texas. L’uomo aveva parteciapto a un Covid party, organizzato da persone che hanno contratto il virus: l’obiettivo di queste feste è quello di radunare persone per capire se la minaccia Covid è reale e se qualcuno viene contagiato.

Le ultime parole prima di morire: “Un errore partecipare al Covid Party”

Il Tas dà ragione al Manchester City: potrà giocare le coppe europee


images

La squalifica di due anni imposta dalla Uefa trasformata dal tribunale di Losanna in dieci milioni di multa

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/champions/2020/07/13/news/il_tas_da_ragione_al_manchester_city_potra_giocarele_coppe_europee-261799550/?ref=RHPPRT-VS-I259962735-C4-P2-S1.4-T1

LONDRA – Chi sperava in un terremoto tra i “citizens” e nell’immediata fuga di Pep Guardiola e di altre stelle della squadra dovrà rassegnarsi. Perché il Manchester City è salvo: il ricchissimo club dello sceicco Mansour bin Zayed al Nahyan e della famiglia reale di Abu Dhabi è stato graziato dal Tribunale sportivo di Losanna Tas cui ha presentato ricorso. “Non ha infranto le regole del fair play finanziario“, hanno dichiarato i tre giudici della corte, “anche se non ha collaborato con le autorità Uefa” e per questo la società è stata multata per 10 milioni di euro. Comunque molto meno dei 30 comminati dalla precedente sentenza della Uefa. Ma soprattutto, il City potrà partecipare alla prossima Champions League e anche a quella dell’anno successivo. Ribaltata dunque la squalifica della Uefa per due anni.
 
In realtà, il tribunale di Losanna ha chiarito che le accuse contro il City non sono state “provate o erano relative ad eventi superati dal tempo“. Il che potrebbe far pensare a una mezza prescrizione (le motivazioni complete saranno fornite successivamente).  continua a leggere

Disastro Ferrari, doppio ritiro al Gp di Stiria.


articolo: https://video.repubblica.it/sport/disastro-ferrari-doppio-ritiro-al-gp-di-stiria-i-tifosi-sui-social-da-chiudere-i-box-e-nascondersi-dentro/363914/364470

Nel corso del primo giro del Gran Premio di Stiria, in Austria, le monoposto di Charles Leclerc e Sebastian Vettel si sono toccate ed entrambi i piloti della Ferrari si sono dovuti ritirare. Sui social network i tifosi della scuderia hanno scritto tantissimi post in cui manifestano rabbia e delusione per l’esito della gara.

F1, Ferrari: incidente Vettel Leclerc alla partenza del GP di ...

Charles Leclerc “Colpa mia, mi sono scusato con Vettel “

Morta di cancro Kelly Preston, la moglie di John Travolta


articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/cinema/2020/07/13/news/morta_di_cancro_kelly_preston_la_moglie_di_john_travolta-261788457/?ref=RHPPTP-BH-I261716300-C12-P8-S4.4-T1

preston-400x212

È morta di cancro a soli 57 anni Kelly Preston, moglie di John Travolta, che ne ha dato l’annuncio su Instagram: “Con il cuore pesante vi informo che la mia bellissima moglie Kelly ha perso la sua battaglia di due anni con il cancro al seno” scrive l’attore nel post insieme a una foto della moglie sorridente. “Ha combattuto una coraggiosa lotta con l’amore e il sostegno di tante persone. La mia famiglia e io saremo per sempre grati ai suoi dottori e infermieri del Md Anderson Cancer Center, tutti i centri medici che l’hanno aiutata, così come i suoi molti amici e le persone care che sono state al suo fianco. L’amore e la vita di Kelly saranno sempre ricordati. Mi prenderò un po’ di tempo per stare con i miei figli che hanno perso la madre, quindi perdonatemi in anticipo se non ci sentiremo per un po’. Ma sappiate che sentirò il vostro amore nelle settimane e nei mesi a venire. Tutto il mio amore, JT”.

View this post on Instagram

It is with a very heavy heart that I inform you that my beautiful wife Kelly has lost her two-year battle with breast cancer. She fought a courageous fight with the love and support of so many.  My family and I will forever be grateful to her doctors and nurses at MD Anderson Cancer Center, all the medical centers that have helped, as well as her many friends and loved ones who have been by her side. Kelly’s love and life will always be remembered. I will be taking some time to be there for my children who have lost their mother, so forgive me in advance if you don’t hear from us for a while.  But please know that I will feel your outpouring of love in the weeks and months ahead as we heal. All my love, JT

A post shared by John Travolta (@johntravolta) on

Ex Udinese, Pineda e il ‘biscotto’ che permise alla Juve di vincere lo scudetto


download

articolo completo: https://www.mondoudinese.it/news-calcio/varie/ex-udinese-pineda-e-il-biscotto-che-permise-alla-juve-di-vincere-lo-scudetto/?fbclid=IwAR3unhUI-vZr1QkZNjvKnonUbQ-vjk3h5BfOQ5RfH5teO0WqSzGRdNUi-qk

parte conclusi dell’intervista: 

Di recente hai raccontato alcuni casi di proposte di corruzione nel calcio italiano. “I primi sei mesi nell’Udinese sono stati fantastici e ho fatto molto bene. Ora mi hanno chiesto perché ne sto parlando dopo 20 anni, ma non capisco quale sia la sorpresa. Nessuno me lo ha mai chiesto, oltre al fatto che sono scomparso dall’ambiente. La Juventus, che è un gigante, è stata retrocessa. Luciano Moggi, che era l’amministratore delegato, era un dio del calcio. Ma fu sanzionato e non divenne mai più un manager. Molte teste sono cadute. Nel 2002, l’Udinese, che era già salva doveva giocare l’ultima partita contro la Juve, che aveva bisogno di vincere per forza. L’Inter di Cúper perse a Roma contro la Lazio. La Juventus vinse con l’Udinese 2-0 e divenne campione. Io avevo giocato ogni partita e quella volta non giocai. Non volevo fare “biscotti”. Qualche giorno prima, dissi che mi tirava un muscolo e non giocai. Sono sempre stato molto chiaro. E se me lo avessero chiesto prima, lo avrei detto senza problemi. È venuto tutto alla luce. È tutto provato.

Fermato Brozovic per essere passato col rosso ad un semaforo: positivo all’alcol test, patente ritirata


Di notte in zona Darsena, a Milano: i carabinieri hanno sottoposto il centrocampista dell’Inter ai controlli, il tasso di alcol superava di poco i limiti di legge. La Rolls Royce affidata a uno degli amici in auto con lui per poter tornare a casa

images

articolo: https://milano.repubblica.it/cronaca/2020/07/12/news/marcelo_brozovic_inter_passa_con_rosso_semaforo_milano_positivo_alcol_test_patente_ritirata-261718306/

Marcelo Brozovic, il 27enne croato centrocampista dell’Inter, è stato bloccato dai carabinieri per essere passato con il rosso mentre guidava un’auto di lusso. Una volta fermato per l’infrazione al codice della strada, i militari hanno sottoposto il vice campione del mondo all’alcoltest a cui è risultato positivo, ma di poco rispetto ai limiti consentiti dalla legge. Pertanto, oltre alla multa, gli è stata ritirata la patente e l’automobile, una Rolls Royce Cullinan intestata a una società con sede a Monaco di Baviera, è stata sottoposta a fermo amministrativo.

L’episodio, riportato dal quotidiano il Giorno, è accaduto nella notte tra venerdì e sabato scorso. Il calciatore è stato intercettato attorno alle 2.45 dell’11 luglio, quando in piazzale Cantore, vicino alla Darsena e quindi in una delle zone della movida milanese,  non ha rispettato il rosso. Visto che l’etilometro ha segnato un valore di poco superiore al limite, il Suv, con targa straniera, è stato affidato a uno dei tre amici, suoi connazionali, che erano a bordo con Brozovic, per consentire a tutti di rientrare a casa.