Pauroso incendio in una palazzina di due piani


articolo di Giacomo Bini: Pauroso incendio in una palazzina di due piani – Cronaca – lanazione.it

Il fuoco è stato alimentato da un’ingente quantità di materiale tessile che era ammassato in una stanza

Stazione di Montale (Pistoia), 23 luglio 2022

Un pauroso incendio è scoppiato ieri mattina, poco prima delle sette, in una palazzina di due piani in via di Compietra nella frazione di Stazione di Montale. Per fortuna non ci sono stati danni alle persone, ma l’edificio è stato investito dalle fiamme e solo l’intervento dei vigili del fuoco di Pistoia ha consentito di contenere l’incendio e soprattutto di impedire che si propagasse agli immobili circostanti.

La palazzina incendiata si trova infatti nell’abitato di Stazione ed è circondata da altre abitazioni ed ha di fronte due grandi condomini. Le fiamme si sono sviluppate all’interno, in una camera del primo piano e da lì si sono estese agli altri locali del piano e anche a quelli di una parte del piano terra. Le cause che hanno provocato l’inizio dell’incendio sono oggetto di accertamenti. Le operazioni di spegnimento sono state difficoltose a causa della quantità ingente di materiale tessile che era accumulato nella stanza. Il personale dei Vigili del Fuoco è stato impegnato in un accurato smassamento del materiale e in una operazione di spegnimento molto minuto e accurato. Le autorità locali, su indicazioni dei vigili del fuoco intervenuti, stanno valutando le condizioni di fruibilità dello stabile coinvolto dall’incendio. La palazzina ha la facciata annerita dalle fiamme e ancora nella zona è rimasto l’odore acre di bruciato.

Incendi: sotto controllo fiamme sul Carso, preoccupa Friuli


articolo Redazione ANSA: Incendi: sotto controllo fiamme sul Carso, preoccupa Friuli – Friuli V. G. – ANSA.it

Situazione molto difficile oltreconfine, in Slovenia

(ANSA) – Trieste 23 luglio 2022

Se l’enorme incendio sviluppatosi sul Carso triestino sembra finalmente sotto controllo e ancora decine di vigili del fuoco e tre elicotteri stanno operando, gravi problemi si segnalano pochi chilometri più a Est, giusto oltreconfine, in Slovenia, dove si è spostato il fronte del fuoco.

Ieri sono state evacuate centinaia di persone che hanno trascorso la notte fuori casa, molte in un centro di raccolta appositamente allestito.

Preoccupano in particolare le aree vicino a Cerje e Trstelje mentre vengono segnalati nuovi focolai. Sul posto sono già al lavoro 11 elicotteri.
Tornando in Italia, è sotto controllo anche l’incendio divampato ieri a Savogna, in Friuli ma problemi si verificano ancora in Val Resia, dove resistono focolai e i collegamenti sono ancora interrotti. Oggi sulla zona opereranno un Canadair e due elicotteri; uno di questi ultimi farà anche alcuni lanci d’acqua a Pulfero (Udine) per spegnere definitivamente il rogo divampato ieri. Nel primo pomeriggio giungerà in Val Resia il vicegovernatore del Fvg con deleghe alla Protezione civile e alla Salute, Riccardo Riccardi, per effettuare un sopralluogo. (ANSA).

Milano, caldo record sulla Metro 2: 60 gradi sulle rotaie –


articolo Redazione Tgcom24: Milano, caldo record sulla Metro 2: 60 gradi sulle rotaie (msn.com)

© IPA – Milano, caldo record sulla Metro 2: 60 gradi sulle rotaie

La temperatura delle rotaie sulla Linea 2 della Metropolitana di Milano ha superato, nel tratto scoperto, i 60 gradi e i convogli sono stati costretti a rallentare le loro corse per “precauzione“. E’ quanto previsto dai protocolli ferroviari dell’Atm. Il tratto interessato dalle temperature roventi si snoda verso Cologno e Gessate a est della città e verso Assago a ovest. I rallentamenti non hanno finora determinato forti disagi, ma non si esclude che si riflettano a intermittenza sulle altre reti. 

Per la prima volta toccate queste temperature – La temperatura delle rotaie della Linea 2 della Metropolitana milanese, nel suo tratto scoperto, è giunta al di sopra dei 57-60 gradi, e, come previsto dai protocolli ferroviari Atm. E’ la prima volta che succede e per questo si è deciso il rallentamento dei convogli a scopo precauzionale. Il tratto interessato si snoda per alcune stazioni sia a est, verso Cologno e Gessate e a ovest verso Assago.