Incendiata la porta di casa del capitano del Foggia calcio: lui era all’interno con la famiglia


articolo: https://bari.repubblica.it/cronaca/2020/12/02/news/incendiata_la_porta_di_casa_del_capitano_del_foggia_calcio_lui_era_all_interno_con_la_famiglia-276669846/

Gentile ex capitano del Foggia

L’attentato a Federico Gentile: lo annuncia il sindaco Franco Landella. “Il rogo avrebbe potuto avere effetti peggiori e devastanti. Non possiamo restare inermi di fronte a un episodio così terribile e violento

Sono sconvolto, è un episodio molto grave che non ha nulla a che fare con il calcio“. È incredulo per l’accaduto Federico Gentile, calciatore del Foggia Calcio che ha subito nella notte un attentato incendiario.

Ignoti hanno dato fuoco alla porta di ingresso della sua abitazione. Lui era in casa, sul divano a pochi passi dalla porta con le figlie piccole e ha visto entrare il fumo. “Stanotte poteva succedere una tragedia, fortunatamente sono intervenuti i vicini con dei secchi d’acqua ed hanno spento le fiamme“, ricostruisce il presidente Roberto Felleca.

Federico Gentile è stato capitano della squadra rossonera fino ad inizio stagione, poi è stato deciso che la “fascia” dovesse girare tra i calciatori. Intanto in giornata Gentile si recherà a sporgere denuncia. Per il patron Felleca “è il momento di dimostrare che questa non è la vera tifoseria e di non tacere“.

La società del Foggia Calcio negli ultimi tempi ha ricevuto diverse intimidazioni ad opera di una frangia di tifoseria, pare, – si apprende – contraria alla gestione Felleca. Ha parlato invece di avvelenatori di pozzi il direttore sportivo Ninni Corda: “Vediamo – dice – chi continuamente getta benzina sul fuoco come reagirà. Ora è il momento dei fatti senza se e senza ma. Federico – conclude – ha l’unica colpa di avere fatto il suo dovere a 360 gradi da un anno e mezzo a questa parte sempre per il bene del Foggia“. continua a leggere

Ufficiale, Mick Schumacher in F1: correrà con la Haas


articolo: https://www.repubblica.it/sport/formulauno/2020/12/02/news/mick_schumacher_haas-276669421/?ref=RHTP-BH-I274300569-P4-S7-T1

Il figlio del sette volte campione del mondo Michael sarà al volante della monoposto della scuderia statunitense: “Ho sempre creduto che avrei realizzato il mio sogno di correre in Formula Uno

Pilota nell’orbita della Ferrari Driver Academy, Schumi jr ha conquistato in carriera il titolo europeo in Formula 3 nel 2018 ed è a un passo dal Mondiale di F2. Schumi jr avrà già modo di prendere confidenza con la sua nuova squadra in occasione delle prime libere del Gran Premio di Abu Dhabi del 13 dicembre prima di partecipare ai test in programma  il 15 dicembre sullo stesso circuito di Yas Marina. “La prospettiva di essere sulla griglia di partenza della F1 il prossimo anno mi rende incredilmente felice, sono semplicemente senza parole – confessa il 21enne tedesco – Ringrazio la Haas, la Ferrari e la Ferrari Driver Academy per la fiducia riposta in me e ringrazio anche i miei genitori: so che devo loro tutto. Ho sempre creduto che avrei realizzato il mio sogno di correre in Formula Uno“.

Mick era stato chiamato dall’Alfa Romeo Racing per disputare le prime prove libere del GP dell’Eifel lo scorso ottobre al Nurburgring, ma il maltempo aveva causato la cancellazione della sessione. Uno Schumacher torna dunque in Formula 1 a nova anni di distanza dal GP del Brasile 2012, ultima gara iridata di papà Michael. Schumacher viene ufficializzato all Haas il giorno dopo l’annuncio di Nikita Mazepin. Il tedesco e il russo arrivano così a rinnovare del tutto la coppia di piloti della squadra statunitense che nelle scorse settimane aveva già chiarito la fine del rapporto con Romain Grosjean e Kevin Magnussen.