Archivi del giorno: 6 dicembre 2020

Atalanta, lite Gasperini-Gomez: “Negli spogliatoi è successo di tutto”. Il motivo dello scontro


articolo: https://www.areanapoli.it/rassegna-stampa/gasperini-gomez-litigio_398768.html

Aria tesa in casa Atalanta, l’argentino Gomez non è stato convocato da Gasperini. Il motivo sarebbe una clamorosa lite.

In casa Atalanta c’è grande tensione, alla base ciò una lite tra Gasperini e il Papu Gomez. L’Eco Di Bergamo ha provato a spiegare quanto accaduto: “Tutto è nato dal diverbio (eufemismo?) di martedì sera, con il Midtjylland in Champions, tra Gasperini e Gomez. Prima in campo, quando intorno al 40′ il Papu si è rifiutato di eseguire un cambio tattico chiesto dall’allenatore che di conseguenza nell’intervallo lo ha sostituito. E poi negli spogliatoi, dove pare che in quel quarto d’ora per il té, sia successo di tutto. Poi il mercoledì di riposo ha raffreddato gli animi. E giovedì il presidente, per quanto possibile, ha cercato di riportare la normalità“.

Il Corriere Bergamo aggiunge altri dettagli: “Gomez ha sempre giocato da titolare. L’esclusione da Udine la dice lunga su quanto sia delicata la situazione in casa Atalanta. Non ha mai guardato in faccia a nessuno, il Gasp. Giornalisti, dirigenti, collaboratori. Figurarsi i propri giocatori. Non ha guardato nemmeno in faccia al Papu, dopo il diverbio nato nella gara con il Midtjylland e continuato in settimana a Zingonia“. L’esclusione di Udine, quindi, la dice lunga su quale sia la situazione – delicata – in casa Atalanta. 

Il fiume Panaro rompe gli argini,….


Il fiume Panaro rompe gli argini, evacuazioni nel Modenese. Pericolo valanghe molto forte sulle Dolomiti di Sesto

articolo: https://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2020/12/06/pericolo-valanghe-molto-forte-sulle-dolomiti-di-sesto_d69c0d10-289e-4a15-bc17-8497cf39659e.html

Già caduti 140 cm di neve, attesi altri 110 cm. Il maltempo provoca l’interruzione della ferrovia del Brennero

Sulle Dolomiti di Sesto, come anche sulle Dolomiti tra la Marmolada e Fiera di Primiero il pericolo valanghe è “molto forte” (grado 5 di 5). Nel resto dell’Alto Adige, ad esclusione della val d’Adige, è invece “forte” (grado 4 di 4).

Nelle regioni più colpite sono caduti da 80 a 140 cm di neve. In molte regioni domenica cadranno da 60 a 110 cm di neve, localmente anche di più. A rendere ancora più difficile la situazione il forte vento da sud che causa accumuli di neve. 

La rottura dell’argine del fiume Panaro che ha prodotto una copiosa uscita d’acqua è avvenuta nel territorio comunale di Castelfranco Emilia, a poca distanza da Nonantola e da Modena. Sono state predisposte, nel rispetto della normativa vigente relativa all’emergenza covid, tre strutture dedicate all’accoglienza di eventuali sfollati: il PalaReggiani, la Palestra delle Scuole Guinizelli e la Palestra delle Scuole “Rosse”. E’ chiuso un tratto della ferrovia tra Castelfranco e Modena e sono state chiuse alcune strade: via Bonvino, via Viazza e via Tronco, che sono sott’acqua. Sul posto vigili del fuoco e protezione civile per assistere la popolazione. Aipo sta intervenendo sull’argine. continua a leggere

Piena del fiume Secchia 6 dicembre 2020 situazione a Ponte Alto, Modena