Archivi del giorno: 1 dicembre 2020

Inter, prima del Borussia in Champions: squadra svegliata all’alba dagli ultras avversari


articolo: https://sport.sky.it/calcio/champions-league/2020/12/01/inter-borussia-monchengladbach-tifosi-sveglia?social=facebook_skysport_link_null&fbclid=IwAR0RcbeNJCnFNknLLoB0f8Nke2v0AWWul52h77Y0PZiv1yZ5w0Qu4s81744

E’successo nella notte sotto l’albergo che ospita i nerazzurri a Mönchengladbach: fuochi d’artificio e lancio di lattine da parte dei tifosi avversari, un chiaro riferimento alla “partita della lattina” del 1971, in cui fu colpito Boninsegna. Un fatto che portò alla ripetizione del match a Berlino (partita che fu disputata l’1 dicembre 1971)

CHAMPIONS, L’INTER SI QUALIFICA SE…: LE COMBINAZIONI

Ricordati Inter: things go better with Coke” (ricordati Inter: le cose vanno meglio con una Coca Cola): con questo striscione gli ulras del Borussia Mönchengladbach si sono ritrovati nella notte sotto l’albergo che ospita i nerazzurri. Intorno alle 4 del mattino, gli ultras tedeschi hanno sparato fuochi d’artificio e lanciato lattine per disturbare la squadra di Conte e per ricordare la “partita della lattina” disputata tra le due squadre negli ottavi di Coppa Campioni del 1971-72, precisamente il 20 ottobre del 1971. Un match che ancora oggi fa discutere per gli strasichi sportivi e legali che ebbe all’epoca.

Tutti gli articoli

Cos’è la partita della lattina

VEDI ANCHE:  Boninsegna ricorda la “lattina” del ’71

In quella partita, al 29’, Boninsegna fu colpito da una lattina e fu sostituito dall’allenatore Invernizzi, mentre il risultato era sull’1 a 1. I nerazzurri protestarono immediatamente in seguito all’episodio, guidati dal capitano Mazzola. La partita proseguì a fatica, con l’Inter che di fatto smise di giocare, rimanendo anche in 10 per l’infortunio di Jair. Il match terminò poi 7-1, e a fine partita ci fu anche l’espulsione di Mario Corso. Ma grazie al reclamo dell’avvocato Giuseppe Prisco, la Uefa decise la ripetizione del match a Berlino, dopo una battaglia legale che mise in risalto le qualità del vice presidente interista. Il ritorno, che di fatto diventava l’andata, fu giocato a San Siro il 3 novembre 1971 e terminò con la vittoria dei nerazzurri per 4-2. In seguito alla decisione della Uefa si giocò la ripetizione dell’andata a Berlino l’1 dicembre. L’Inter difese il risultato di San Siro e si qualificò pareggiando 0-0. Ancora oggi, sull’episodio, ci sono versioni contrastanti.

Boninsegna, il Borussia e quella lattina di 49 anni fa


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/inter/2020/12/01/news/inter_borussia_boninsegna_lattina-276545265/

Il 20 ottobre 1971 a Mönchengladbach la partita di Coppa dei Campioni fra Borussia e Inter finì 7-1 per i tedeschi. Ma il tribunale sportivo europeo decise che si sarebbe dovuta rigiocare. “Sul 2-1 per loro, dopo aver segnato il nostro unico gol, andai a battere una rimessa. I tifosi tedeschi cominciarono a sputarmi, poi sentii una botta alla nuca e svenni a terra”, racconta Roberto Boninsegna. L’inchiesta sportiva chiarì che l’attaccante mantovano era stato colpito da una lattina di Coca Cola lanciata dagli spalti. Il rematch fu giocato a Berlino e finì 0-0. L’Inter passò il turno grazie al 4-2 del ritorno a San Siro, perdendo poi in finale con l’Ajax. A 49 anni di distanza i nerazzurri tornano a Mönchengladbach per giocarsi le residue speranze di sopravvivere al girone di Champions. L’occasione riporta Boninsegna a pensare a quella sera di tanto tempo fa. continua a leggere

Germania, auto su pedoni a Treviri. Due persone morte


articolo: https://www.repubblica.it/esteri/2020/12/01/news/germania_auto_su_pedoni_a_treviri_per_i_media_tedeschi_ci_sono_2_morti-276578522/?ref=RHTP-BH-I274300569-P1-S1-T1

 

L’autista dell’auto sarebbe stato arrestato. Gli abitanti della cittadina della Renania-Platinato invitati a evitare la zona

BERLINO – Un’automobile è piombata sulla folla nella zona pedonale di Treviri .  Il sindaco Wolfram Leibe parla di due morti e dieci feriti. La polizia aveva detto poco prima che ci sarebbero “alcuni feriti“.

L’uomo alla guida dell’auto è stato arrestato. La polizia ha invitato i cittadini della città della Renania-Palatinato a evitare la zona. Il movente non è ancora chiaro. 

F1: Lewis Hamilton positivo al coronavirus: “Sintomi lievi”


articolo: https://www.repubblica.it/sport/formulauno/2020/12/01/news/f1_lewis_hamilton_positivo_al_coronavirus-276530515/?ref=RHTP-BH-I274746038-P1-S8-T1

Il pilota della Mercedes e sette volte campione del mondo non potrà partecipare al Gp di Sakhir il 6 dicembre. Aveva avuto un contatto con un positivo prima del Bahrain

Lewis Hamilton, pilota della Mercedes e sette volte campione del mondo, è risultato positivo al  coronavirus  durante i  test  obbligatori precedenti le gare.  Lo riferisce  la Fia su Twitter. Hamilton è al momento in isolamento. Il Gran  Premio  del  Bahrain  previsto  nel  fine settimana a Sakhir si svolgerà come previsto, aggiunge la federazione.

Lo ha ovviamente confermato anche il suo team, la Mercedes: “Ci rammarica annunciare che Lewis Hamilton è risultato positivo al COVID-19 e non potrà partecipare al GP di Sakhir di questo fine settimana. Lewis è stato testato tre volte la scorsa settimana e ha restituito ogni volta un risultato negativo, l’ultimo dei quali è stato domenica pomeriggio al Bahrain International Circuit come parte del programma di test standard del fine settimana di gara“. 

Tuttavia – prosegue Mercedes – si è svegliato lunedì mattina con sintomi lievi ed è stato informato allo stesso tempo che un contatto prima dell’arrivo in Bahrain era successivamente risultato positivo. Lewis ha quindi fatto un ulteriore test che ha restituito un risultato positivo. Lewis si sta ora isolando in conformità con i protocolli COVID-19 e le linee guida delle autorità sanitarie pubbliche in Bahrain. A parte i sintomi lievi, è altrimenti in forma e sta bene, e l’intera squadra gli invia i suoi migliori auguri per una rapida guarigione“. Il team sta già pensando alla sostituzione del pilota: “Lo annunceremo a tempo debito”.