Archivi del giorno: 10 dicembre 2020

Napoli, Hysaj e Rrahmani tornano positivi al Covid


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/napoli/2020/12/10/news/nuovi_positivi-277746888/

 

I due difensori si erano contagiati quasi tre settimane fa durante le convocazioni con le rispettive nazionali ed avevano appena ripreso ad allenarsi con i compagni. Negativi tutti gli altri azzurri

NAPOLI – Caos tamponi. Nel Napoli sono tornati positivi Elseid Hysaj e Amin Rrahmani, che si erano contagiati quasi tre settimane fa durante le convocazioni con le rispettive nazionali: in Albania e Kosovo. I due difensori erano rimasti a lungo in isolamento e avevano appena ripreso ad allenarsi con i compagni, dopo essere risultati negativi ai tamponi successivi. Ma dal nuovo ciclo di test organizzati alla vigilia della sfida di stasera (18:55) in Europa League contro la Real Sociedad è arrivata la brutta sorpresa. Hysaj e Rrahmani sono di nuovo positivi e sono stati dunque rimessi subito in isolamento dal Napoli. Negativi tutti gli altri azzurri, quindi la partita con i baschi nello stadio Maradona non è a rischio.

Paolo Rossi è morto. Addio all’eroe del Mundial 82


articolo: https://www.repubblica.it/sport/2020/12/10/news/morto_paolo_rossi_stella_del_calcio_italiano-277710237/?ref=RHTP-BL-I277710635-P1-S1-T1

Paolo Rossi (Prato, 23 settembre 1956 – Roma, 9 dicembre 2020) è stato un calciatore e dirigente sportivo italiano, di ruolo attaccante. Campione del mondo con la nazionale italiana nel 1982

Se ne è andato Pablito, l’uomo che fece piangere il Brasile e trascinò gli azzurri di Bearzot alla conquista della coppa del mondo. Aveva 64 anni

Paolo Rossi, “Pablito“, l’eroe del Mundial del 1982, è morto all’età di 64 anni per un male incurabile. L’annuncio è stato dato dalla moglie, Federica Cappelletti, con un post su Instagram. La foto ritrae i due coniugi stretti e sorridenti ed è accompagnata dal commento “Per sempre“, seguito da un cuore.

Un nome qualunque, tanto qualunque da essere ricordato e dimenticato con la stessa facilità, nascosto tra le migliaia di signor Rossi che un po’ a tutti piace tanto identificare con il cliché dell’italiano medio. Paolo Rossi, che se ne è andato a soli 64 anni, pochi giorni dopo Diego Armando Maradona, quel nome così poco originale lo ha saputo scolpire in maniera indelebile nella storia del calcio. Una carriera breve ma intensa, iniziata e finita come un viaggio senza tregua sulle montagne russe. continua a leggere