Juve-Napoli, la Figc non si costituisce: martedì la decisione, più vicino il recupero della partita


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2020/12/18/news/serie_a_juventus_napoli_ricorso_collegio_garanzia_coni_figc-278886565/

 

Il Collegio di garanzia del Coni discuterà il ricorso del club azzurro contro lo 0-3 a tavolino. La Federcalcio non porterà nuovi elementi nel dibattimento, e in Lega già si parla della data del big match

Juve-Napoli, ultimo atto. Forse. Martedì il Collegio di garanzia del Coni discuterà il ricorso del club azzurro contro lo 0-3 a tavolino: il terzo e ultimo grado della giustizia sportiva (poi, potrebbero occuparsene Tar del Lazio e Consiglio di Stato). 

La mossa della federcalcio – A mezzanotte scadevano i termini per depositare le memorie: il Napoli lo ha fatto, con una integrazione dell’ultimissimo minuto alla propria memoria. La Federcalcio no: ha scelto di non costituirsi, come aveva fatto nel secondo grado. Che cosa vuol dire? Semplicemente che non potrà portare elementi documentali in dibattimento. Non vuol dire che non possa parlare di fronte ai giudici del Coni: potrà farlo ma commentando gli atti noti. Ossia la sentenza della Corte d’Appello della stessa Federcalcio: motivazioni che i legali di via Allegri ritengono inattaccabile o comunque sufficiente a garantire la conferma del 3-0. Al contrario, il Napoli è certo di riuscire a ribaltarla e di ottenere di giocare la partita. Per la quale già si parla di date: impossibile il 13 gennaio come inizialmente preventivato, visto che si giocherà la Coppa Italia. La data potrebbe slittare in avanti, anche molto. In Lega se ne parla già. Ed è un’indicazione: Lega e Figc infatti si erano molto spese, anche con i vertici del governo in quelle ore concitate di inizio ottobre, per far rispettare le proprie regole e impedire di rinviare quella partita dopo che il Napoli aveva deciso di non partire per Torino.  

Il caso di Verona-Roma –  In ogni caso, la Figc ha scelto di non costituirsi anche nell’altro giudizio di martedì: quello su Verona-Roma per il caso Diawara. Un altro 3-0 a tavolino. Questo, con molti meno margini per essere ribaltato. 

Tanti auguri!!!!


Ottant’anni di Castagner

Ilario Castagner (Vittorio Veneto, 18 dicembre 1940) è un dirigente sportivo, allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo attaccante.

Ha legato la sua carriera al Perugia, dapprima come calciatore e in seguito ancor più come tecnico, guidando i biancorossi a più riprese ma rimanendo nella memoria principalmente per la cosiddetta squadra dei miracoli di fine anni 1970 — con cui Castagner è diventato il primo allenatore nella storia del calcio italiano a terminare imbattuto un campionato di Serie A, nella stagione 1978-1979 —; ha inoltre guidato blasonati club come Inter, Lazio e Milan, riportando quest’ultimo in massima serie nella stagione 1982-1983.

Milan, Ibrahimovic si ferma di nuovo: in campo solo a febbraio


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/milan/2020/12/18/news/ibrahimovic_nuovo_stop-278941984/

Zlatan Ibrahimovic a terra infortunato (agf)
Il rientro con il Sassuolo sembrava alla portata, ma lo svedese ha accusato una nuova noia muscolare: un esame di controllo sarà fatto non prima di 10 giorni, quindi salterà oltre a quella con gli emiliani anche la sfida con la Lazio e soprattutto la Juve il giorno dell’Epifania

MILANO – Proprio quando il rientro era ad un passo, nuovo stop per Zlatan Ibrahimovic: alla fine dell’ allenamento odierno in vista del match con il Sassuolo, lo svedese ha avvertito dolore al polpaccio sinistro.

La risonanza a cui è stato sottoposto ha evidenziato una sospetta elongazione del muscolo soleo (in pratica uno stiramento): un esame di controllo verrà effettuato non prima di 10 giorni. Ma di fatto significa che Ibra in campo non si rivedrà prima del febbraio 2021. Salterà quindi, oltre alle gare contro Sassuolo e Lazio, anche la supersfida dell’Epifania contro la Juventus