CASO PLUSVALENZE: STANGATA SULLA JUVE, 15 PUNTI DI PENALIZZAZIONE


Andrea Agnelli, Pavel Nevded, Maurizio Arrivabene, Faabio Paratici

articolo Elisabetta Esposito: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Juventus/20-01-2023/juve-processo-plusvalenze-giornata-diretta-sentenza-4502050115741.shtml

La Corte federale d’Appello va oltre le richieste di Chinè. Pene pesanti anche per i dirigenti: 2 anni e mezzo a Paratici, 2 anni ad Agnelli e Arrivabene, 1 anno e 4 mesi a Cherubini e 8 mesi a Nedved

Stangata clamorosa sulla Juventus: la Corte federale d’Appello è andata ben oltre i nove punti chiesti dal procuratore federale per il campionato in corso e ha sanzionato il club per il caso plusvalenze con 15 punti di penalizzazione. Pene pesanti anche per i dirigenti per cui è stata chiesta anche l’estensione a Uefa e Fifa: 2 anni e mezzo a Paratici, 2 anni ad Agnelli e Arrivabene, 1 anno e 4 mesi a Cherubini e 8 mesi a Nedved, Garimberti, Vellano, Venier, Hughes, Marilungo e Roncaglio. Assolti gli altri otto club e i rispettivi amministratori e dirigenti. La Juve presenterà ora ricorso al Collegio di Garanzia del Coni.

SANZIONE AFFLITTIVA  – Vista la gravità dei fatti contestati e l’impatto avuto dal punto di vista sportivo sui campionati, la richiesta di Chinè era stata di una sanzione davvero afflittiva che tenesse la Juve fuori dall’Europa. La motivazione è: le plusvalenze fittizie nei bilanci al 30.6.19, 30.7.20 e la trimestrale 2021 hanno permesso alla Juve di ridurre le perdite e di non ricapitalizzare, e di fare il mercato, con effetti vantaggiosi sul piano delle competizioni sportive a cui ha partecipato in quelle stagioni. Quindi la penalizzazione, per essere afflittiva, deve collocare la Juventus in una posizione, in questo momento della stagione, che non permetta la partecipazione alle competizioni europee.

DIRIGENTI  – Mano pesante del procuratore c’era stata anche per i dirigenti bianconeri: se nei confronti delle altre società ha avanzato richieste di sanzione uguali a quelle del processo già celebrato nella primavera scorsa (di cui adesso ha chiesto la riapertura), nei confronti dei manager juventini le sue richieste sono aumentate di quattro mesi ciascuno proprio per la maggiore gravità delle condotte contestate rispetto ad allora: quindi, inibizione di 20 mesi e 10 giorni per Paratici, 16 mesi per Agnelli, 12 mesi per Nedved, Garimberti e Arrivabene, 10 mesi e 20 giorni per Cherubini.

https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Juventus/20-01-2023/plusvalenze-juve-difesa-l-appello-nessun-elemento-nuovo-4502049538685.shtml?intcmp=leggianche_free

Ragazza violentata dal branco: arrestati due calciatori, tra loro il figlio di Lucarelli


Lo stupro a marzo scorso dopo una notte in discoteca. Due calciatori ai domiciliari

articolo Carmine Ranieri Guarino Giornalista MilanoToday: https://www.milanotoday.it/cronaca/stupro-arrestato-figlio-lucarelli.html

L’avrebbero portata in un’abitazione in centro a Milano dopo una notte in discoteca. Lì, stando alle indagini, avrebbero abusato di lei, violentandola in branco. Due ragazzi di 22 e 23 anni sono stati arrestati venerdì mattina dalla polizia con l’accusa di violenza sessuale di gruppo perché accusati di aver stuprato una studentessa americana lo scorso marzo. Uno di loro è Mattia Lucarelli, difensore del Livorno, squadra che milita in serie D, e figlio dell’ex bomber proprio del Livorno ed ex allenatore della Ternana, Cristiano Lucarelli. Il secondo ragazzo arrestato, invece, è Federico Apolloni, anche lui giocatore della formazione toscana.

Stando a quanto ricostruito dalla squadra mobile, coordinata da Marco Calì, i due giovani e tre amici – al momento indagati – avrebbero incontrato la vittima in una discoteca e a fine serata le avrebbero offerto un passaggio a casa. A quel punto, però, l’avrebbero portata in un appartamento in centro, sembrerebbe di un’amica di Lucarelli, dove si sarebbe consumata la violenza, con tanto di video girati dai tre amici dei due calciatori.

Dopo qualche giorno la stessa vittima – che quella sera era in compagnia di altre amiche – aveva contattato la polizia, dando così il via alle indagini. continua a leggere

Dani Alves arrestato! L’accusa è di molestie sessuali a Barcellona


articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Estero/20-01-2023/dani-alves-arrestato-molestie-sessuali-barcellona-4502051056733.shtml

L’ex blaugrana, Juve, Psg e ora in forza ai Pumas (Messico), è stato fermato dopo l’accusa di una presunta violenza ai danni di una ragazza avvenuta in un night club. Ma il suo entourage smentisce la ricostruzione

Il calciatore brasiliano Dani Alves è stato arrestato dopo essere stato accusato di aver abusato sessualmente di una donna a Barcellona. La presunta violenza sarebbe avvenuta lo scorso 30 dicembre in un night club di Barcellona, ha riferito la polizia all’Associated Press. Alves – si legge su Mundo Deportivo – si è consegnato questa mattina davanti ai Mossos d’Esquadra. Dopo aver rilasciato una dichiarazione, il calciatore brasiliano è uscito dal commissariato a bordo di un’auto della polizia pochi minuti dopo le 10 del mattino per essere portato alla Ciutat de la Justicia di Barcellona dove andrà in tribunale.

LA DENUNCIA – La ragazza, che era con alcuni amici a fare festa al nightclub Sutton nella città catalana, ha raccontato alla polizia che il 39enne calciatore brasiliano l’avrebbe toccata sotto la biancheria intima, senza il suo consenso. Accompagnata dai suoi amici, la donna ha denunciato l’accaduto al personale di sicurezza della discoteca, che ha attivato in questi casi il relativo protocollo e ha dato comunicazione ai Mossos d’Esquadra. L’entourage del calciatore ha smentito i fatti al quotidiano Abc, confermando che si trovava a Sutton “per poco tempo” e rilevando che “non è successo niente”. Attualmente Alves gioca con il club messicano del Pumas.

Tir carico di farina prende fuoco sull’autostrada A8


articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/lombardia/notizie/2023/01/20/tir-carico-di-farina-prende-fuoco-sullautostrada-a8_a198e12c-b8c8-4c7e-88b5-e7b0fcdbebac.html

Camionista ha accostato e sganciato il rimorchio dalla motrice

(ANSA) – Varese, 20 gennaio 2023

Un mezzo pesante che trasportava farine ha preso fuoco stamani lungo l’Autostrada A8 a Origgio (Varese).

Il conducente – riferiscono i vigili del fuoco – è riuscito ad accostare in una piazzola dell’autostrada e sganciare il rimorchio dalla motrice.

Sul posto sono intervenuti i vigili della sede di Saronno con un’autopompa e un fuoristrada, in supporto dal comando di Milano due autobotti che hanno spento le fiamme e messo in sicurezza l’area. (ANSA).

Coppa Italia, definito il tabellone dei quarti di finale


Coppa Italia

articolo: Coppa Italia, definito il tabellone dei quarti di finale (msn.com)

Nella parte sinistra del tabellone restano in corsa tutte le big

Con la bella sfida tra Juventus e Monza, decisa da un eurogol di Federico Chiesa, la Coppa Italia ha mandato in archivio gli ottavi di finale. Un turno in cui non sono certo mancate le sorprese, considerando le clamorose eliminazioni del Milan, per mano del Torino, e del Napoli, fatto fuori dalla Cremonese, fanalino di coda della Serie A.

Nella parte sinistra del tabellone invece, pronostici pienamente rispettati, con Inter, Atalanta, Lazio e Juve che, pur soffrendo in taluni frangenti, hanno staccato il pass per i quarti. In attesa che la Lega definisca gli orari dei match in programma, è stato già definito il calendario delle gare, che si disputeranno tra il 31 gennaio e il 2 febbraio.

Quarti di finale di Coppa Italia: calendario e accoppiamenti

  • 31 Gennaio Inter – Atalanta (orario da definire)
  • 1 Febbraio Roma – Cremonese (orario da definire)
  • 1 febbraio Fiorentina – Torino (orario da definire)
  • 2 Febbraio Juventus – Lazio (orario da definire)

In semifinale si sfideranno da una parte le vincenti di Inter-Atalanta/ Juventus-Lazio, dall’altra chi avrà la meglio nei confronti tra Roma-Cremonese e Fiorentina-Torino.

È morto David Crosby, addio alla leggenda del rock americano


David Van Cortlandt Crosby (Los Angeles, 14 agosto1941 – 19 gennaio2023) è stato un chitarrista e cantautorestatunitense, inserito per due volte nella Rock and Roll Hall of Fame, nel 1991 insieme agli altri membri dei Byrds e nel 1997 assieme a Stephen Stills e Graham Nash.

articolo: È morto David Crosby, addio alla leggenda del rock americano – Open

È scomparso a 81 anni la leggenda del rock americano David Crosby. Fondatore negli anni ’60 delle leggendarie band The Byrds e Stills and Nash, il cantautore è stato inserito per ben due volte in carriera nella Rock and Roll Hall of Fame. A Variety sua moglie ha assicurato che Crosby è morto circondato dall’affetto dei suoi famigliari. «La sua eredità continuerà a vivere attraverso la sua musica leggendaria», ha aggiunto. Appena otto mesi fa, l’artista aveva annunciato di voler interrompere le sue esibizioni dal vivo: «Sono troppo vecchio per farlo ancora – aveva detto – Non ho la resistenza e la forza». In quell’occasione però aveva assicurato ai suoi fan di aver lavorato tantissimo in studio di registrazione: «Ho registrato dischi a un ritmo sorprendente… Ora ho 80 anni quindi morirò abbastanza presto. E quindi sto cercando di sfornare quanta più musica possibile, purché sia davvero buona… ne ho già un’altra che aspetta». Di recente però Crosby aveva cambiato idea e aveva deciso di voler tornare a esibirsi dal vivo.

David Crosby Acoustic – Almost cut my hair live