Maltempo: nel Nuorese frane e allagamenti


articolo: https://www.unionesarda.it/news-sardegna/nuoro-provincia/maltempo-provincia-nuoro-frane-e-allagamenti-qeollh1e

A valle della diga sul fiume Temo le operazioni per il recupero di 30 pecore rimaste isolate dopo l’innalzamento delle acque

(Unioneonline/s.s.)

Anche la provincia di Nuoro è stata colpita dal maltempo che in queste ore si sta abbattendo sulla Sardegna. Oltre 14 gli interventi che, dal mattino e fino alle 13, sono stati portati a termine dai Vigili del fuoco. Nel dettaglio si è trattato di operazioni legate a prosciugamenti e infiltrazioni meteoriche (4); frane, voragini e smottamenti (1); alberi pericolanti (4); coperture ed elementi strutturali pericolanti (2); incidenti stradali e rimozioni degli ostacoli alla circolazione stradale (2); recupero e salvataggio di animali da zone isolate (1).

Tra gli eventi segnalati c’è anche l’albero crollato sulla Statale 389 Nuoro-Lanusei, al km 12.

Inoltre dalle 10 i Vigili del fuoco di Macomer stanno intervenendo a valle della diga Santu Crispu sul fiume Temo, Comune di Bosa, per salvare e recuperare una trentina di pecore rimaste isolate dopo l’innalzamento delle acque. Presente anche una squadra di specialisti fluviali provenienti dal Comando di Nuoro e da quello di Oristano. 

Finora non sono stati segnalati gravi elementi di criticità nei centri abitati o nelle abitazioni rurali.

Voci sulla cessione dell’Udinese, il club non commenta 


articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2023/01/17/voci-sulla-cessione-delludinese-il-club-non-commenta_35e9a1bd-31b9-4d9a-9e64-001fe6b20969.html

Indiscrezioni di stampa sull’ingresso di un fondo statunitense 

L’Udinese sarebbe stata venduta a un fondo americano, a partire dal prossimo primo luglio.

L’indiscrezione è stata diffusa da Tuttosport, ma al momento non trova conferme nel club friulano, che preferisce non commentare.

A lanciare la notizia dell’interessamento del fondo Usa era stato Il Sole 24 ore lo scorso agosto. Il quotidiano economico aveva ipotizzato proprio lo scenario che oggi Tuttosport riprende, fornendo ulteriori particolari, come i termini dell’operazione: 200 milioni di euro, con ingresso di ‘890 Fifth Avenue Partners Llc e Group Nine Acquisition Corp’. Una cifra che appare piuttosto bassa se si considera lo stadio di proprietà e il parco giocatori.

Benzina: confermato lo sciopero del 25-26 gennaio


articolo Redazione ANSA: https://www.ansa.it/sito/notizie/politica/2023/01/17/benzina-confermato-lo-sciopero-del-25-26-gennaio_9a40c253-a1e3-42b8-94bb-ebdd62e8bf78.html

“In attesa delle valutazioni del Governo lo sciopero previsto per i giorni 25 e 26 gennaio è confermato. Per fare emergere serietà e competenza richiesta c’è tempo fino al minuto prima della chiusura degli impianti”.

In attesa delle valutazioni del Governo lo sciopero previsto per i giorni 25 e 26 gennaio è confermato.

Per fare emergere serietà e competenza richiesta c’è tempo fino al minuto prima della chiusura degli impianti“.

Lo affermano in una nota congiunta di Fegica e Figisc/Anisa dopo l’incontro con il governo. 

F1, confermato il calendario 2023: il GP di Cina non sarà sostituito


articolo: https://www.gazzetta.it/Formula-1/17-01-2023/f1-il-calendario-2023-il-gp-cina-non-sara-rimpiazzato.shtml

La Federazione ha ufficializzato le date della prossima stagione, ribadendo che la gara di Shanghai, prevista il 16 aprile e cancellata per gli sviluppi del Covid nel Paese, non sarà rimpiazzata da altri appuntamenti. I GP sono quindi 2

Ufficializzate le date del calendario di F1 del 2023 con un’importante conferma: il GP di Cina, previsto per il 16 aprile sul circuito di Shanghai e cancellato per le complicazioni legate al Covid nel Paese, non sarà rimpiazzato da altri appuntamenti. Le gare totali del prossimo Mondiale saranno quindi 23. 

VIA IL 5 MARZO – La stagione scatterà il 5 marzo in Bahrain e terminerà il 26 novembre ad Abu Dhabi. Gli appuntamenti da cerchiare sul calendario per gli appassionati italiani sono questi, in ordine cronologico: il 21 maggio il GP dell’Emilia Romagna a Imola; il 28 maggio il GP di Monaco a Montecarlo e soprattutto il GP d’Italia a Monza il 3 settembre.

F1, IL CALENDARIO DEL MONDIALE 2023

Ecco il calendario 2023 di F1, con i 23 GP previsti:

  •  5 marzo: GP Bahrain (Sakhir) 
  • 19 marzo: GP Arabia Saudita (Jeddah) 
  • 2 aprile: GP Australia (Albert Park) 
  • 30 aprile: GP Azerbaigian (Baku)
  • 7 maggio: GP Miami (Miami) 
  • 21 maggio: GP Emilia Romagna (Imola)
  • 28 maggio: GP Monaco (Montecarlo)
  • 4 giugno: GP Spagna (Montmelò)
  • 18 giugno: GP Canada (Montreal)
  • 2 luglio: GP Austria (Spielberg) 
  • 9 luglio: GP Gran Bretagna (Silverstone)
  • 23 luglio: GP Ungheria (Hungaroring) 
  • 30 luglio: GP Belgio (Spa) 
  • 27 agosto: GP Olanda (Zandvoort) 
  • 3 settembre: GP Italia (Monza) 
  • 17 settembre: GP Singapore (Marina Bay) 
  • 24 settembre: GP Giappone (Suzuka) 
  • 8 ottobre: GP Qatar (Losail) 
  • 22 ottobre: GP USA (Austin) 
  • 29 ottobre: GP Messico (Città del Messico)
  • 5 novembre: GP Brasile (Interlagos) 
  • 18 novembre: GP Las Vegas (Las Vegas) 
  • 26 novembre: GP Abu Dhabi (Yas Marina)

Meteo: Neve, sta cadendo già abbondante e tra poco pure in pianura; l’elenco delle città coinvolte


Articolo di Mattia Gussoni Meteorologo: https://www.ilmeteo.it/notizie/meteo-neve-sta-cadendo-gi-abbondante-e-tra-poco-pure-in-pianura-lelenco-delle-citt-coinvolte-091117

La neve sta già cadendo abbondante sulle Alpi occidentali e tra poco arriverà anche in pianura! Gli ultimi aggiornamenti hanno infatti confermato l’arrivo di nevicate con accumuli fino al piano su diverse città a causa dell’irruzione del ciclone polare Thor.

Nel corso della giornata di Martedì 17 Gennaio l’aria aria polare-marittima riuscirà a sfondare definitivamente facendo il suo ingresso sul Mar Mediterraneo, attraverso la Porta del Rodano.
Il vortice determinerà una fase di maltempo piuttosto intensa (e fredda) su buona parte dell’Italia.
Dato il previsto crollo delle temperature e l’intensità delle precipitazioni, la neve farà la sua comparsa fino a bassissima quota.

Come mostra la cartina che vi proponiamo qui sotto, le regioni maggiormente interessate saranno quelle del Nord (colorazione rosa/viola) con neve attesa anche in pianura soprattutto su alto PiemonteLombardia ed Emilia occidentale. La dama bianca arriverà, magari mista a pioggia, anche a MilanoVaresePaviaMonza Bergamo, così come sul Piacentino.Fiocchi sono previsti anche nell’immediato entroterra della Liguria, con quota neve bassissima, attorno ai 150 metri. Tantissima neve sulla Valle d’Aosta e su tutto l’arco alpino centro- orientale con accumuli superiori ai 30/40 cm sopra i 1000 metri.
Dando uno sguardo al Centro, spiccano le copiose nevicate previste in Abruzzo, oltre gli 800 metri di quota con accumuli molto abbondanti, oltre il mezzo metro entro la mezzanotte.

In rosa/viola le nevicate previste nel corso di Martedì 17 Gennaio

In termine tecnico, queste precipitazioni nevose improvvise vengono chiamate nevicate da rovesciamento (trasferimento del freddo dalle quote superiori verso il suolo indotto dalle forti precipitazioni) e risultano, soprattutto per gli amanti del freddo e della neve,tra i fenomeni più emozionanti, caratterizzati da fiocchi molto bagnati e pesanti, di ampie dimensioni, piuttosto scenografici, ma che possono anche provocare maggiori problemi alla viabilità vista la forte intensità che provoca spesso accumuli rapidi.

Secondo gli ultimi aggiornamenti, appena arrivati, nel corso di Giovedì 19 Gennaio una seconda e ben più corposa passata nevosa investirà l’Italia.
La cartina qui sotto mostra le zone maggiormente coinvolte da questa seconda tempesta invernale: Lombardia sud-orientale (possibili fiocchi a Cremona Mantova), Emilia Romagna (attesi fino a 10/15 cm a ParmaReggio EmiliaModena Bologna), buona parte del Veneto (attese nevicate a VicenzaPadova e Rovigo) e alte pianure del Friuli Venezia Giulia.

In rosa/viola le nevicate previste nel corso di Giovedì 19 Gennaio


Infine, novità dell’ultima ora, la neve farà la sua comparsa fino a quote di alta pianura (150/350 metri) anche su ToscanaMarche, Sardegna e Lazio.
Insomma, il crudo Inverno è pronto a ruggire sull’Italia.. e attenzione, non è finita qui! Nel corso del prossimo weekend l’Italia rischia di essere investita da un’ulteriore sventagliata fredda, con il rischio concreto di nevicate fin sulle coste, specie quelle del versante adriatico.

Palazzo del centro di Milano evacuato per un incendio


articolo: Incendio in un palazzo del centro di Milano: evacuata famiglia (milanotoday.it)

Per fortuna nessuno è rimasto ustionato o intossicato

Milano 17 gennaio 2023

Paura all’alba di martedì mattina per una famiglia con una bambina di quattro anni, che era tra le circa 20 persone che sono state fatte evacuare dai vigili del fuoco dopo che sul tetto del palazzo storico di via Manzoni 45 è scoppiato un incendio.

Sul posto, intorno alle 5.20, sono accorsi cinque mezzi dei vigili del fuoco e il 118. Una donna di 30 anni, un uomo di 61, un’altra signora di 57 e la bimba sono stati soccorsi, ma non c’è stato bisogno di trasferire nessuno di loro all’ospedale. 

A circa due ore dallo scoppio del rogo, che è stato domato, i vigili del fuoco stanno ancora effettuando le ultime operazioni per la messa in sicurezza del palazzo. Le fiamme, scoppiate per motivi ancora da accertare, hanno coinvolto il tetto dell’edificio di cinque piani e si sono estese anche al civico 43, causando ingenti danni.

Milano, incendio in un palazzo storico: bruciato il tetto, danni ingenti – Local Team