Incendio a Settimo Milanese, brucia capannone: scatta la maxi emergenza a Seguro


articolo: Incendio a Settimo Milanese, brucia capannone: scatta la maxi emergenza a Seguro – Cronaca (ilgiorno.it)

Paura stamattina nella frazione: a fuoco sotterraneo di un’azienda di via Ampere. Vigili del fuoco in massima allerta, ma il rogo è stato domato senza gravi conseguenze

Settimo Milanese (Milano), 15 gennaio 2023

Momenti di tensione, nella mattinata di oggi domenica 15 gennaio, nell’hinterland di Milano, per un incendio che sembrava avere proporzioni importanti all’interno di un capannone industriale, a Seguro, una frazione di Settimo Milanese.

Alla fine il 118 non è dovuto intervenire per feriti o intossicati e i vigili del fuoco, che avevano attivato una procedura di maxi emergenza, lo hanno circoscritto in breve tempo. Le fiamme si sono sviluppate in un sotterraneo di un’azienda in via Ampere che stocca materiale plastico di cui non si conosceva da subito la pericolosità.

Una volta sul posto invece i pompieri hanno potuto accertare che si trattava di spazzatura e materiale di risulta, che non erano presenti addetti e che le fiamme non si erano propagate. L’emergenza è completamente rientrata

Parma ko, Buffon nel mirino dei tifosi


articolo: Parma ko, Buffon nel mirino dei tifosi (sport-today.it)

I ducali hanno perso per 4-0

Gianluigi BuffonGETTY IMAGESBuffon

SPORT TODAY

L’ex portiere della Juventus è finito nel mirino dei tifosi sui social dopo l’errore che ha portato al 3-0 dei padroni di casa: su lancio per Folorunsho, Buffon è uscito credendo di poter anticipare l’attaccante avversario, ma lo ha travolto causando il rigore che ha di fatto chiuso la partita. La topica dell’estremo difensore ha scatenato gli utenti, in tanti lo hanno supplicato di ritirarsi.

Dai complimenti per la prestazione di San Siro in Coppa Italia agli sfottò dopo la sconfitta casalinga contro il Bari: settimana in altalena per Gianluigi Buffon, protagonista in negativo nel 4-0 subito al San Nicola dal Parma.

Incendio sul traghetto Palermo-Napoli, corsa contro il tempo per spegnere le fiamme


articolo: Incendio sul traghetto Palermo-Napoli, corsa contro il tempo per spegnere le fiamme – Giornale di Sicilia (gds.it)

L’incendio è stato circoscritto ma, almeno fino alle 8 di questa mattina, c’erano ancora fiamme all’interno della nave Superba della compagnia Grandi navi veloci.

Il rogo è divampato intorno alle 22 di ieri, sabato 14 gennaio, nel porto di Palermo, all’interno di uno dei garage del traghetto che si apprestava a partire per Napoli. Le operazioni di spegnimento delle fiamme hanno tenuto impegnati per tutta la notte i vigili del fuoco, una corsa contro il tempo per evitare ulteriori danni all’imbarcazione. «Dopo aver confinato l’incendio all’interno del locale ed abbassato l’alta temperatura – si legge in una nota – si sta valutando la migliore strategia per accedere all’interno dei locali e spegnere l’incendio. Su posto sono presenti 10 squadre coordinate dal funzionario di servizio presente nel posto comando avanzato».

L’incendio sulla nave per Napoli – Il rogo è divampato poco prima che si levassero gli ormeggi su un autorimorchiatore parcheggiato in uno dei garage. In pochi minuti una grossa nube di fumo nero ha invaso la banchina e sul posto sono giunte subito le squadre dei vigili del fuoco che hanno iniziato le operazioni di spegnimento.

Le fiamme si sono diffuse anche su altri mezzi, anche se i danni sono da quantificare, per fortuna non si registrano feriti, se non qualche intossicato, tra le persone a bordo. Sulla nave c’erano oltre 180 passeggeri che sono stati fatti scendere, mentre al porto arrivavano diverse ambulanze.

Palermo, fiamme nel garage di un traghetto: vigili del fuoco al lavoroalanews



City, Mendy assolto da sei accuse di stupro


articolo di Redazione: https://www.calcioefinanza.it/2023/01/13/city-mendy-assolto-da-sei-accuse-di-stupro/

Benjamin Mendy – Photo by OLI SCARFF/AFP via Getty Images

Benjamin Mendy, terzino del Manchester City, è stato assolto, con verdetto unanime, da sei accuse di stupro. Stesso giudizio anche per Louis Saha Matturie, in giudizio insieme al calciatore, e che era considerato il suo facilitatore per scegliere le ragazze.

Non è ancora finita, però, per Mendy, visto che rimangono ancora due accuse di presunto stupro e tentato stupro, che saranno giudicate dalla giuria a giugno.

Durante la lettura della sentenza, Mendy si è coperto il volto con le mani mentre dondolava sul posto per la felicità di essere stato assolto con formula piena.

La decisione della corte è arrivata mercoledì, ma si è atteso fino a oggi, visto che rimanevano due accuse ancora pendenti ed è proprio su queste due che la giuria non ha trovato un accordo e su cui dovrà decidere la prossima estate.

Il Manchester City ha fatto sapere «di prendere atto del verdetto del Chester Crown Court ma di non essere in grado di commentare poiché il caso di Mendy è rimasto aperto».