Grenfell Tower, l’inchiesta: a una dozzina di pompieri intervenuti è stato diagnosticato il cancro


articolo: Grenfell Tower, una dozzina di pompieri intervenuti ha il cancro (mediaset.it)

“Ci aspettiamo che vengano rivelati presto alcuni dati che rischiano di essere schockanti”, ha detto una fonte dei vigili del fuoco

Seventy-two people died after a huge fire engulfed Grenfell Tower, a west London residential tower block, in the early hours of Wednesday, 14 June 2017. (Settantadue persone sono morte dopo che un enorme incendio ha travolto la Grenfell Tower, un grattacielo residenziale a ovest di Londra, nelle prime ore di mercoledì 14 giugno 2017).

A una dozzina di vigili del fuoco intervenuti alla Grenfell Tower il 14 giugno del 2017 per spegnere l’incendio che causò la morte di 72 persone è stato diagnosticato il cancro. Lo riporta il Mirror. In particolare, secondo un’inchiesta condotta dal tabloid inglese, si tratta di forme di tumore legate agli alti livelli di esposizione ad agenti contaminanti durante gli interventi.

Una tragedia dietro la tragedia, che coinvolge diversi uomini, alcuni anche al di sotto dei 40 anni, e che potrebbe rappresentare solo la punta dell’iceberg. Ora, infatti, i vigili del fuoco e i sopravvissuti sono preoccupati per le conseguenze di salute che potrebbero avere, tanto che molti di loro hanno richiesto uno screening sanitario. “Ci aspettiamo che vengano rivelati presto alcuni dati che rischiano di essere schockanti“, ha detto una fonte dei vigili del fuoco al Mirror, secondo il quale potrebbero essere almeno 20 i casi di cancro terminale tra i pompieri.

Nell’incendio del giugno 2017, i vigili del fuoco sono rimasti nella torre senza aria e, inoltre, molti di loro hanno tenuto le tute contaminate per più di 10 ore. Altri sono rimasti nel seminterrato dell’edificio pieno di fumo per sei ore. Uno studio del 2019 dell’Università del Central Lancashire ha rilevato che la contaminazione del suolo a causa del disastro causato dall’incendio potrebbe portare a un aumento del rischio di cancro e problemi respiratori per coloro che vivono nell’area.

Ora sappiamo che i vigili del fuoco sono esposti a contaminanti pericolosi per la salute e la vita a causa della loro occupazione. Nel Regno Unito manca una regolare sorveglianza sanitaria e un adeguato monitoraggio delle esposizioni“, ha detto Riccardo la Torre, funzionario nazionale del sindacato dei vigili del fuoco.

Oltre ai tumori, si ritiene che, dopo il disastro, tra i vigili del fuoco siano state registrate altre malattie, come insufficienza renale, patologie cardiache e ictus, che si ipotizza siano il risultato dell’estremo sforzo fisico durante la tragedia. “Grenfell è stato il nostro 11 settembre“, ha detto uno dei pompieri a cui è stato diagnosticato il cancro.

Il rogo della Grenfell Tower La Grenfell Tower si trovava a Londra nel quartiere di North Kensington: un palazzone di 24 piani alto più di 67 metri, conteneva 120 appartamenti. È stato distrutto da un incendio divampato all’una di notte. Più di 250 vigili del fuoco hanno lavorato due giorni per spegnere le fiamme. Tra le vittime del rogo anche i giovani architetti veneti Gloria Trevisan e Marco Gottardi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...