Archivi del mese: maggio 2019

Milano, allarme bomba in Corso Lodi:…….


Milano, allarme bomba in Corso Lodi: all’interno del pacco sospetto solo cibo per cani3

articolo: https://www.milanotoday.it/cronaca/corso-lodi-traffico.html

“C’è un pacco bomba vicino al cestino”, scatta l’allerta massima in corso Lodi: falso allarme

Strada chiusa al traffico e artificieri al lavoro in corso Lodi a Milano nel pomeriggio di venerdì 31 maggio. L’allarme è scattato intorno alle 17 quando un passante ha segnalato la presenza di un pacco sospetto vicino a un cestino di via Ponti della Priula.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri del nucleo radiomobile che in attesa dell’intervento degli artificieri hanno delimitato l’area. Sul posto anche la polizia locale che ha chiuso al traffico un tratto dell’arteria stradale. Fortunatamente non è successo nulla di grave: all’interno del pacco è stato trovato del cibo per cani.

Corso Lodi chiuso: autobus deviati – A causa della chiusura di Corso Lodi Atm aveva deviato l’autobus della linea 65 in direzione Porta Romana che deviava da Brenta Corso Lodi a Corso Lodi/Friuli, lo stesso bus diretto ad Abbiategrasso, invece, deviavada Corso Lodi Brembo a Orltles Calabiana.

Un anno di stop al 14enne che si è calato i pantaloncini in faccia all’arbitro donna


articolo: https://www.sportmediaset.mediaset.it/calcio/un-anno-di-stop-al-14enne-che-si-e-calato-i-pantaloncini-in-faccia-all-arbitro-donna_1278138-201902a.shtml

E’ stato squalificato per un anno dal giudice sportivo della Lega dilettanti del Veneto il quattordicenne del Treporti calcio che lo scorso 22 maggio si è calato i pantaloncini inveendo contro un arbitro donna nel corso di una partita valida per un torneo Giovanissimi a Mestre. La sentenza, depositata oggi, prevede il dimezzamento della squalifica se il ragazzo accetterà di sottoporsi a un percorso rieducativo presso l’Assessorato Pari Opportunità del Comune di Cavallino-Treporti, paese sul litorale veneziano dove abita.

Giulia Nicastro, questo il nome dell’arbitro indegnamente offeso, aveva cominciato a subire offese sin dal fischio d’inizio della partita, quando una ventina di genitori del Treporti aveva cominciato a inveire contro di lei invitandola a dedicarsi al mestiere più antico del mondo piuttosto che calcare i campi da calcio.Ma il peggio doveva ancora venire. Al momento dell’esecuzione di un calcio d’angolo il 14enne oggi punito si era abbassato i pantaloncini in mezzo al campo sfidando apertamente l’arbitro: “Vediamo se hai il coraggio di espellermi oppure…” e qui l’invito a pratiche sessuali. Immediato il rosso per il ragazzino, cosa che aveva fatto crescere ancor di più i toni dei genitori-ultras. 

E’ morto Marcello Spalletti, fratello dell’allenatore dell’Inter


Articolo: https://www.google.com/amp/s/sport.sky.it/calcio/serie-a/2019/05/28/morto-fratello-spalletti.amp.html

L’annuncio da parte del club nerazzurro attraverso un tweet. Marcello Spalletti aveva 66 anni, i suoi funerali si svolgeranno questo mercoledì alle ore 16 presso la Chiesa San Jacopo di Avane, a Empoli.

Lutto in famiglia per Luciano Spalletti. E’ scomparso il fratello maggiore Marcello, come reso noto dall’Inter che ha voluto porgere le sue condoglianze all’allenatore tecnico. “FC Internazionale Milano si stringe
attorno alla famiglia Spalletti per la scomparsa di Marcello, fratello di Luciano. Al mister, ai suoi familiari e a tutti i suoi cari vanno il pensiero e l’affetto del Club e di tutto il mondo nerazzurro”, si legge in una nota sul sito. Anche la Roma, attraverso i suoi profili social, ha voluto mandare un messaggio di vicinanza al suo ex allenatore: “L’AS Roma è vicina a Luciano Spalletti … e partecipa al dolore della sua famiglia”.

L’annuncio da parte del club nerazzurro attraverso un tweet. Marcello Spalletti aveva 66 anni, i suoi funerali si svolgeranno questo mercoledì alle ore 16 presso la Chiesa San Jacopo di Avane, a Empoli.

Il Club si unisce al dolore di Luciano Spalletti e della sua famiglia per la scomparsa del fratello Marcello

L’AS Roma è vicina a Luciano Spalletti per la scomparsa del fratello Marcello e partecipa al dolore della sua famiglia

Gazzetta – Juve, c’è la parola fine su Calciopoli. Finito il tempo dei ricorsi


Calciopoli, l’ultima parola: “Juve, finito il tempo dei ricorsi”. Le motivazioni

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Juventus/29-05-2019/calciopoli-l-ultima-parola-juve-finito-tempo-ricorsi-3302031679560.shtml

Il Collegio presieduto da Frattini ha dichiarato definitivamente inammissibile il ricorso con cui i bianconeri chiedevano la revoca dello scudetto 2006 assegnato all’Inter

“Alla luce di quanto esposto, può quindi concludersi che il ricorso della Juventus e le doglianze ivi contenute, sotto qualsivoglia prospettiva le si esamini, non solo non possono essere portate all’attenzione del Collegio di garanzia dello sport, giacché inammissibili, ma può, altresì, affermarsi che le stesse non possono più essere oggetto di delibazione alcuna da parte del sistema di giustizia sportiva». Così si sono conclude le motivazioni della sentenza del Collegio di garanzia che ha dichiarato inammisibile il ricorso della Juventus, con cui la Juve chiedeva la revoca dello scudetto 2006 assegnato all’Inter ai tempi di Calciopoli. 

LE MOTIVAZIONi

Il Collegio presieduto da Franco Frattini, nelle motivazioni, dichiara inizialmente la sua incompetenza e sostiene che la Juve, di fronte al rigetto del Tnas, avrebbe dovuto rivolgersi a suo tempo all’Alta corte di giustizia: “Non è concepibile che la società tenti di ovviare a questa omissione a distanza di più di sette anni”. Commenta l’avvocato Roberto Argeri di Cleary Gottlieb che ha difeso l’Inter: “Il Collegio di garanzia dello sport è l’organo di ultima istanza della giustizia sportiva: è stata messa la parola ‘fine’, anche in ambito sportivo, alla lunghissima controversia”.

Piazza Loggia: commemorazione a Brescia


Per non dimenticare!

articolo: http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2019/05/28/piazza-loggia-commemorazione-a-brescia_08091037-d57c-45dd-b964-4cd907a12313.html

(ANSA) – Brescia, 28 maggio 2019 – “Siamo in piazza per non dimenticare“. Così il segretario della Cgil di Brescia, Silvia Spera, ha aperto le celebrazioni per il 45esimo anniversario della strage di Piazza della Loggia.
”Una catena eversiva legava le stragi di quegli anni, la democrazia è stata più forte” ha detto la sindacalista che ha anche letto il messaggio del presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Alle 10.12, momento in cui il 28 maggio 1978 scoppiò l’ordigno, otto rintocchi delle campane hanno ricordato le otto vittime.

28 maggio 1974 la strage di Piazza della Loggia

La storia – premere il link qui sotto

https://alessandro54.com/2016/05/29/28-maggio-1974-la-strage-di-piazza-della-loggia/

Partite truccate, in Spagna arrestati calciatori Liga, anche ex Real Madrid


articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2019/05/28/partite-truccate-in-spagna-arrestati-calciatori-liga-_33b23d4d-a2ad-472a-9d43-079996d97d9f.html

C’è uno scandalo a base di partite ‘truccate’ in Spagna. Secondo quanto riferiscono i media locali, la polizia sta procedendo a numerosi arresti nell’ambito di un’indagine cominciata nel maggio del 2018. Fra le persone fermate ci sono sei calciatori fra i quali l’ex del Real Madrid Raul Bravo, vincitore della Champions nel 2002 e ritiratosi l’anno scorso (è ritenuto uno dei capi dell’organizzazione), l’altro ex madridista Borja Fernandez, Inigo Lopez del Deportivo La Coruna e l’ex del Siviglia Aranda. continua a leggere

Tensione Chelsea: lite Luiz-Higuain, Sarri si infuria e se ne va


Sarri si infuria con Higuain e David Luiz e lascia furioso la rifinitura

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Europa-League/28-05-2019/sarri-si-infuria-suoi-lascia-allenamento-3302016612744.shtml

Un diverbio tra il difensore brasiliano e l’attaccante argentino ha scatenato la rabbia del tecnico, che ha anche lanciato il cappellino per terra

Anche una normale seduta di rifinitura alla vigilia di una finale europea riesce a regalare momenti di tensione nel Chelsea. Il fattaccio avviene nella partitella. Higuain e Luiz si scontrano in un contrasto. L’argentino s’innervosisce e va nuovamente giù duro con la gamba. Non ci sono contatti, ma Luiz ha l’aria seccata e a quel punto Higuain prova a dirgli qualcosa per scusarsi, ma il brasiliano con una mano allontana l’argentino.

David Luiz and Higuain clash and Sarri is furious

Pirlo, paura per la figlia. Investita a Torino, sta bene


articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/28-05-2019/pirlo-paura-la-figlia-investita-ma-sta-bene-3302017348337.shtml

L’incidente oggi pomeriggio nel centro del capoluogo piemontese. Portata in ospedale, le è stata trovata solo qualche contusione

continua a leggere

Gattuso-Milan, è finita: ora è ufficiale. Formalizzato anche l’addio di Leonardo


Risultati immagini per milan - gattuso - Leonardo

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Milan/28-05-2019/milan-giorno-piu-lungo-maldini-sede-rossoneri-3302004443644.shtml

17:39 – Arriva l’ufficialità del club, tra il Milan e Gattuso finisce qui: “AC Milan e Gennaro Gattuso annunciano di aver consensualmente interrotto con effetto immediato il rapporto professionale come allenatore della Prima Squadra. Il Club ora avvierà un processo di selezione per il nuovo allenatore… Il Milan ringrazia Gennaro Gattuso per aver guidato la squadra negli ultimi 18 mesi. Rino è subentrato alla guida del Club in un momento difficile, migliorando la performance della squadra e portando il Club al più alto punteggio in classifica dalla stagione 2012/13”

16:45 – È ufficiale: “Leonardo ha informato il Milan della decisione di lasciare il Club al termine della stagione con effetto immediato”. E il Milan “ha accettato le sue dimissioni”. Presto, altra comunicazione ufficiale del club verrà annunciato un nuovo Direttore Sportivo. continua a leggere

Gattuso, l’ultima conferenza: “Al Milan troppe aspettative e chiacchiere” per il video premere il LINK qui sotto:

https://video.gazzetta.it/gattuso-al-milan-aspettative-eccessive/764648f4-8022-11e9-99f5-ca43e06feaf5

Nicchi: “Interviste agli arbitri con la sala Var. La nostra stagione? Da 7”


articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/27-05-2019/aia-nicchi-interviste-arbitri-la-sala-var-rizzoli-continueremo-lui-3301985565112.shtml

Alla cerimonia di consegna del Premio dedicato ad Enzo Bearzot era presente anche il presidente dell’Associazione Italiana Arbitri Marcello Nicchi, intervenuto sulle possibilità di far parlare i direttori di gara dopo le partite: “Quando avremo la sala Var. Sarà qualcosa di unico al mondo, ci sarà una grande visibilità per gli arbitri di tutto il calcio italiano: noi vogliamo arrivare primi, non secondi“. Sulle interviste si è espresso anche il fischietto Fabrizio Pasqua, che ha ricevuto invece il riconoscimento in onore di Stefano Farina: “Se dovremo parlare parleremo”.

“STAGIONE DA 7” – Il capo degli arbitri ha anche provato a tracciare un bilancio della stagione per quanto riguarda i fischietti: “Avrei voluto aspettare un’altra settimana per dare un voto perché ancora non abbiamo finito, ma i ragazzi meritano un bel 7”. continua a leggere

Non solo Leonardo. Anche Gattuso dice basta: oggi l’addio al Milan


articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Milan/27-05-2019/milan-non-solo-leonardo-anche-gattuso-all-addio-club-3301992506792.shtml

A neanche un anno di distanza dall’insediamento del fondo Elliott, il Milan si prepara a una nuova rivoluzione. Dopo Leonardo, le cui dimissioni sono attese nella giornata di martedì, anche Gennaro Gattuso è pronto a lasciare il Diavolo: una decisione maturata oggi al termine di un lungo confronto con l’a.d. del club rossonero, Ivan Gazidis in via Aldo Rossi.

I DETTAGLI – La posizione del tecnico calabrese al termine della partita contro la Spal sembrava in bilico, ma si erano aperti diversi scenari. La giornata campale a Casa Milan sembra aver indirizzato i vertici del club verso il divorzio con Rino. Va ricordato che Gattuso ha un contratto che lo lega al Milan fino al 2021 e per questo domani, oltre alla conferma dell’addio, si attenderanno le modalità con cui la società deciderà di interrompere il rapporto iniziato nel novembre del 2017

 

Lesione muscolare per Donnarumma


articolo: http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2019/05/27/lesione-muscolare-per-donnarumma_c65a4b59-9fde-4cbf-90e6-3d81f3dd7d1a.html

(ANSA) – Milano, 27 maggio 2019 – La stagione di Gianluigi Donnarumma si è conclusa con un infortunio che lo costringerà con ogni probabilità a saltare i prossimi due impegni con la Nazionale, le sfide di qualificazione all’Europeo dell’8 giugno contro la Grecia e dell’11 contro la Bosnia Erzegovina. Il portiere del Milan, che ieri si è fatto male dopo circa venti minuti dell’ultima partita di campionato contro la Spal, oggi si è sottoposto a degli esami strumentali che hanno rilevato una lesione del muscolo bicipite femorale della coscia destra, come rende noto il club rossonero. Un infortunio che in genere ha diagnosi di 3-4 settimane.

Collegio garanzia sport, playout serie B si deve giocare


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-b/2019/05/27/news/collegio_garanzia_sport_playout_si_deve_giocare-227355492/

ROMA – Il play-out di Serie B si deve giocare. L’atteso parere del Collegio di garanzia dello sport affianca e rafforza quanto già disposto dal Tar del Lazio la scorsa settimana, dichiarando di fatto errata la decisione di annullare lo spareggio salvezza presa a sorpresa dal Consiglio direttivo della Lega di B. La sezione consultiva della “Cassazione” dello sport, presieduta da Giuseppe Albenzio e composta da Barbara Agostinis, Pierpaolo Bagnasco, Giovanni Bruno e Marcello Mole`, ha sposato appieno le tesi del giudice amministrativo: la retrocessione del Palermo, decisa dal Tribunale federale nazionale, “determina, anche nel caso di sopravvenienza di una retrocessione all’ultimo posto in classifica per illecito amministrativo, lo scorrimento della graduatoria del campionato e, pertanto, la necessita` di disputare i c.d. play-out sulla base dell’assetto finale della classifica”.

Per motivare la propria interpretazione, il Collegio di garanzia ricorda intanto che, nella sentenza di primo grado sul caso Palermo, la sanzione comminata “è di retrocessione all’ultimo posto del campionato di Serie B, non di retrocessione direttamente nella serie inferiore, quindi con modifica della classifica finale (mediante scorrimento) della stagione sportiva ritenuta, correttamente, ancora in corso”

Come già il Tar del Lazio, la Cassazione dello sport ricorda inoltre come, applicando il criterio dello scorrimento della graduatoria, la Federcalcio abbia già ammesso “alla disputa dei play-off per la promozione in Serie A il Perugia, ancorchè non in posizione utile di classifica prima della retrocessione del Palermo”. Per tutti questi motivi, secondo il Collegio di garanzia il play-out deve svolgersi “fra il Foggia (prima terzultima e ora quartultima, con 37 punti) e la Salernitana (prima quartultima e ora quintultima, con 38 punti), in presenza di un distacco fra le due che non supera i quattro punti”. continua a leggere

Mestre, l’arbitro è donna, insulti di ragazzini e genitori


articolo: https://www.repubblica.it/cronaca/2019/05/26/news/venezia_arbitro_insulti_sessisti-227206481/?ref=RHPPBT-BH-I227211593-C4-P16-S1.4-T1

MESTRE (VENEZIA) “Pensa, credi, sogna e osa”. Scriveva così una ragazza di ventidue anni un mese fa sul suo profilo social, indossando orgogliosa la sua divisa da arbitro. Non pensava certo in quel momento di venire pesantemente insultata con una violenza non immaginabile solo pochi giorni dopo. E’ successo mercoledì scorso un campo di Mestre, dove si svolgeva una partita giovanile.

Il tono delle offese è stato più o meno questo: “Meglio prostituirti che fare l’arbitro”. Dalla squadra di casa del Treporti nessun intervento. Fin dal fischio d’inizio della partita – come scrive il Gazzettino – una ventina di genitori ha cominciato a inveire verso l’arbitro, invitandola più volte a prostituirsi. Ma il peggio doveva ancora arrivare. Quando la Nicastro ha assegnato un calcio d’angolo, uno dei ragazzini che erano in campo si è abbassato i pantaloncini e le ha rivolto una serie di insulti: “Vediamo se hai il coraggio di espellermi, se no….”, proseguendo con esplicito riferimento ad atti sessuali. continua a leggere

Fiorentina, cambia la proprietà: ceduta a Commisso per 135 milioni


download.jpg

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Fiorentina/25-05-2019/ny-times-fiorentina-ceduta-commisso-135-milioni-lunedi-l-annuncio-3301912409485.shtml

A poche ore dalla partita che vale una stagione, l’ambiente viola viene scosso da una notizia bomba. Rocco Commisso, magnate e fondatore del colosso dei servizi via cavo Mediacom, starebbe per concludere un accordo per l’acquisto della Fiorentina. Lo ha annunciato il New York Times in un articolo pubblicato online nella notte italiana e arrivano alla Gazzetta le prime conferme. Il primo contatto con la famiglia Della Valle sarebbe avvenuto un anno fa, attraverso una banca d’affari di New York, ma la trattativa si sarebbe fermata per l’enorme distanza tra domanda e offerta. Commisso ha poi tentato di acquistare il Milan senza riuscirci.

Sky Calcio, “violati i diritti degli utenti”: multa da 2,4 milioni per i pacchetti delle partite


Risultati immagini per sky

articolo: https://www.repubblica.it/economia/2019/05/24/news/sky_calcio_violati_i_diritti_degli_utenti_ecco_la_sanzione_agcom_da_2_4_milioni-227083317/?ref=RHPPBT-VE-I174319567-C6-P21-S2.2-T1

È arrivata la super sanzione, da 2,4 milioni di euro, a Sky per la questione pacchetti Sky Calcio. Agcom (Autorità garante delle comunicazioni) l’aveva ventilata (vedi Repubblica del 13 maggio) e ora l’ha decisa, in una delibera appena pubblicata sul suo sito. Il motivo è che Sky non ha avvisato gli utenti correttamente né concesso loro il diritto alla disdetta gratuita per la forte riduzione subita dal pacchetto Calcio.

Com’è noto, da quest’anno la pay-tv perde tre gare della Serie A e l’intera Serie B, finite al concorrente Dazn. Ma il prezzo dell’abbonamento Sky è rimasto invariato. Agcom non può imporne il calo, ma può chiedere alla società di avvisare gli utenti e permettere loro di andarsene senza pagare costi di uscita. Cosa che l’Autorità ha fatto, con una diffida formale, a ottobre scorso. Ora scrive, in delibera, che Sky l’ha ignorata e questo rende particolarmente grave il suo comportamento. Il recesso, secondo Agcom, per altro, sarebbe dovuta avvenire anche in modalità semplici e immediate (in ossequio alla nuova normativa in materia): niente burocrazia per raccomandata, basterebbe una telefonata. continua a leggere

 

“Tommy” degli Who, cinquant’anni ma non li dimostra


Il 23 maggio 1969 usciva l’album destinato a diventare una pietra miliare nella storia dell’opera rock. Ken Russell nel 1975 ne trasse un film con Roger Daltrey nel ruolo del protagonista e con Jack Nicholson, Tina Turner, Eric Clapton, Robert Powell ed Elton John

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2019/05/23/news/_tommy_degli_who_cinquant_anni_ma_non_li_dimostra-226992160/

Per gli Who rappresentò la consacrazione internazionale, per Pete Townshend che l’ideò e scrisse, fu la realizzazione dell’opera più importante della storia del rock, quella che di lì in poi verrà presa a modello da tutti. Cinquant’anni fa, il 23 maggio 1969, usciva Tommy il concept album che raccontava la storia del ragazzino diventato cieco, muto e sordo per uno choc subito in famiglia, scoprendosi poi un campione nel gioco del flipper e diventando infine un leader religioso.
 
Cinquant’anni dopo la sua uscita, l’album del ragazzino prodigio suscita ancora grandissimo interesse anche per il film che Ken Russell ne trasse nel 1975 con Roger Daltrey nel ruolo del protagonista e tra gli attori Jack Nicholson, Tina Turner, Eric Clapton, Robert Powell ed Elton John nel ruolo del Mago del flipper dell’omonima canzone Pinball Wizard. continua a leggere

The Who – Pinball Wizard (Tommy Live At The Royal Albert Hall)

The Who – Tommy Studio Sessions, 1968-69

Cagliari Calcio – Le nuove maglie per la stagione 2019-20


 

MAGLIA GARA HOME 2019-20

articolo: https://www.cagliaricalcio.com/news/ultimissime/18707/le-nuove-maglie-per-la-stagione-2019-20

Unboxing maglie gara stagione 2019-20

Le nuove maglie per la stagione 2019-20

Il Cagliari Calcio e Macron, sponsor tecnico del Club, presentano la nuove maglie per la stagione 2019-20. La rossoblù verrà indossata in anteprima dalla squadra in occasione dell’ultima gara di campionato, domenica 26 maggio alla Sardegna Arena. Svelate oggi ai tifosi anche la seconda e la terza maglia

 

MAGLIA GARA HOME 2019-20

La maglia Home 2019-20 rispetta la tradizione mantenendo le due grandi bande verticali rossa e blu, sia davanti che dietro. Il collo è a V e il backneck è personalizzato con il logo del Club. Le maniche sono una rossa, una blu, in alternanza al colore della banda verticale.

Caratteristica stilistica e grafica di questa nuova versione è il disegno dei quattro mori, embossato davanti sul fondo maglia. Sul petto, a destra, in silicone bianco il Macron Hero, logo del brand emiliano, mentre a sinistra, lato cuore, sempre in silicone, lo stemma del Cagliari Calcio.

Nel retro, sotto al colletto è stampato #FORZACASTEDDU. La vestibilità è Slim Fit e la presenza di inserti in micromesh rendono il capo più leggero e traspirabile.

MAGLIA GARA AWAY 2019-20

La nuova maglia gara Away 2019-20 è completamente bianca, arricchita nella sua parte anteriore da una grafica con effetto melange con dettagli rossi e blu.

Il collo è alla coreana con bordo rossoblù. Sul petto a destra il Macron Hero, a sinistra il logo del Cagliari Calcio.

Nel retro, sotto al colletto è stampato #FORZACASTEDDU. La vestibilità è Slim Fit e la presenza di inserti in micromesh rendono il capo più leggero e traspirabile.

MAGLIA GARA THIRD 2019-20

La maglia Third 2019-20 è verde scura impreziosita da un fine rigato verticale tono su tono e con effetto degradé. Il collo è a V con bordo rossoblù.

Manica e fianco destro hanno dettagli rossi che si ripetono in blu sulla parte sinistra.

Nel retro, sotto al colletto è stampato #FORZACASTEDDU. La vestibilità è Slim Fit e la presenza di inserti in micromesh rendono il capo più leggero e traspirabile.

Serie B – Tar dà ragione al Foggia: annullato lo stop al play out


Il tribunale del Lazio accoglie il ricorso dei pugliesi avverso il provvedimento del Consiglio direttivo della Lega che aveva cancellato le gare di spareggio con la Salernitana. Nuova decisione nel merito il prossimo 11 giugno

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-b/2019/05/23/news/tar_foggia_play_out-227000468/

Il play out di serie B si farà. Il Tar del Lazio ha infatti accolto il ricorso del Foggia, sospendendo la decisione del Consiglio direttivo della Lega di Serie B con il quale erano stati cancellati i play out. Secondo il Tar “appare configurabile una situazione di disparità di trattamento nell’ambito delle modifiche alla medesima graduatoria. Ritenuto, conclusivamente, sussistente un pregiudizio grave ed irreparabile per la parte ricorrente a cui sarebbe da subito preclusa la possibilità di disputare i play out e quindi avere la chance di permanere nella serie B”. Quindi potrebbe giocarsi lo spareggio per non retrocedere in serie C – gare di andata e ritorno – tra i pugliesi e la Salernitana. La decisione definitiva il prossimo 11 giugno.

Nel decreto monocratico firmato dalla presidente Germana Panzironi, il Tar del Lazio evidenzia innanzitutto come sussistano “le ragioni di estrema gravità ed urgenza richieste per la concessione della misura cautelare monocratica”. “Il verbale impugnato” dal Foggia, osserva il giudice amministrativo, “ha determinato il non luogo a procedere dei play out per il campionato di Serie B, continua a leggere

Palermo, Mattarella: “La Repubblica si inchina nel ricordo delle vittime della mafia”


articolo: https://palermo.repubblica.it/cronaca/2019/05/23/news/palermo_mattarella_la_repubblica_si_inchiana_nel_ricordo_delle_vittime_della_mafia_-226973661/?ref=RHPPLF-BH-I226897613-C8-P3-S1.8-T1

A 27 anni dalle stragi di Capaci e di via D’Amelio, “legate dalla medesima, orrenda strategia criminale, la Repubblica si inchina nel ricordo delle vittime e si stringe ai familiari”. Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ringraziando “quanti una ferita così profonda hanno tratto ragione di un maggior impegno civico per combattere la mafia, le sue connivenze, ma anche la rassegnazione e l’indifferenza che le sono complici”.

“I nomi di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Francesca Morvillo, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro, Vito Schifani, Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi, Claudio Traina sono indimenticabili. Nella loro disumanità – sottolinea il Capo dello Stato – gli assassini li hanno colpiti anche come simboli – a loro avversi – delle istituzioni democratiche e della legalità. continua a leggere

“Falcone assassinato”. La prima pagina di Repubblica del 24 maggio 1992

"Falcone assassinato". La prima pagina di Repubblica del 24 maggio 1992

Blog: Ecco chi era Giovanni Falcone

Sisma Emilia, 7 anni fa la prima scossa


articolo: http://www.ansa.it/emiliaromagna/notizie/2019/05/20/sisma-emilia-7-anni-fa-la-prima-scossa_6c1a4d6e-4893-487f-a844-de26aaea54ed.html

Sette anni fa, il 20 maggio 2012, alle 4.03, la terrà tremò in Emilia. Era la prima scossa di un terremoto in cui morirono 28 persone, cui si aggiunse un volontario deceduto nella fase della ricostruzione. I feriti furono oltre 300.
Il presidente della Regione e commissario delegato alla Ricostruzione, Stefano Bonaccini, ricordando le vittime, sottolinea come “a loro, e alle loro famiglie, continua ad andare il pensiero dell’Emilia-Romagna e di tutti noi. continua a leggere

Il Sisma e la Rinascita in Emilia-Romagna, la ricostruzione a 7 anni dal terremoto del 2012

F1, è morto Niki Lauda, aveva 70 anni. Tra i migliori piloti di sempre


Risultati immagini per niki lauda

articolo: https://www.repubblica.it/sport/formulauno/2019/05/21/news/f1_e_morto_niki_lauda_aveva_70_anni-226787615/?ref=RHPPBT-BH-I226825238-C12-P1-S1.12-T1

“Con profonda tristezza, annunciamo che il nostro amato Niki è morto pacificamente con la sua famiglia lunedì scorso”, si legge in un comunicato diffuso dalla famiglia e pubblicato da The Sun. E’ considerato tra i migliori piloti di sempre. Nel corso della sua carriera ha disputato 171 Gran Premi vincendone 25. Il cordoglio del Circus

E’ morto, all’età di 70 anni, Niki Lauda, la leggenda della Formula 1. “Con profonda tristezza, annunciamo che il nostro amato Niki è morto pacificamente con la sua famiglia lunedì scorso”, si legge in un comunicato diffuso dalla famiglia e pubblicato da The Sun.

 “I suoi risultati unici come atleta e imprenditore sono e rimarranno indimenticabili, come il suo instancabile entusiasmo per l’azione, la sua schiettezza e il suo coraggio. Un modello e un punto di riferimento per tutti noi, era un marito amorevole e premuroso, un padre e nonno lontano dal pubblico, e ci mancherà”, scrivono i familiari.

E’ considerato tra i migliori piloti di sempre. Nel corso della sua carriera ha disputato 171 Gran Premi vincendone 25.

L’ex pilota era stato ricoverato presso una clinica privata in Svizzera per problemi ai reni, sottoponendosi ad un trattamento di dialisi resosi necessario per migliorare le proprie condizioni. continua a leggere

Niki Lauda – Nurburgring 1976

Addio Niki Lauda: la carriera sportiva di una leggenda della F1

Inter, muore a 15 anni Maicol Lentini, giovane promessa del settore giovanile


Nel 2017 aveva dovuto lasciare il vivaio nerazzurro per curarsi. Fatale un malore nella sua casa nel Pavese

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Inter/20-05-2019/inter-muore-15-anni-maicol-lentini-giovane-promessa-settore-giovanile-3301783420430.shtml?fbclid=IwAR3OVgVPHaf5PKUAZS8iR3hXiONH5J8qAAjxuUHgJn-b6RSEe2HaFMrPZwQ

E’ morto per un malore in casa, a 15 anni, dopo una lunga malattia, Maicol Lentini, ex giovane promessa dell’Inter. Nel gennaio 2017 era stato costretto a lasciare le giovanili nerazzurre proprio per curarsi: da allora non era più tornato a giocare, ma sulla sua situazione di salute erano arrivate notizie incoraggianti. Invece ieri Maicol si è dovuto arrendere alla malattia nella sua casa di Zerbolò, in provincia di Pavia. Messaggi di cordoglio sono arrivati dalla sua cittadina, dove è stata sospesa la campagna elettorale, e dal club nerazzurro, con un messaggio sul sito ufficiale………. continua a leggere

https://www.inter.it/it/news/94337/il-cordoglio-del-club-per-la-scomparsa-di-maicol-lentini

IL CORDOGLIO DEL CLUB PER LA SCOMPARSA DI MAICOL LENTINI

Le condoglianze alla famiglia di Maicol da parte di tutta la società

MILANO – FC Internazionale Milano partecipa commossa al dolore per la scomparsa del giovane Maicol Lentini. Proprietà, dirigenti, il Settore Giovanile nerazzurro, di cui Maicol ha fatto parte, squadra e tifosi si stringono attorno alla sua famiglia in questo giorno di grandissimo dolore.

 

Lo striscione esposto in Curva e la fascia indossata da Mauro Icardi in occasione della sfida con il Chievo del 15 gennaio 2017 

Risultati immagini per maicol lentini

Vergogna a Milano, genitori al cestista 13enne: “Negro di m…”


Lo scrive su Facebook la mamma del ragazzino che partecipava a un torneo Under 13: “Mio figlio è stato adottato in Etiopia. È italiano dalla pelle nera”

articolo: https://www.gazzetta.it/basket-italiano/19-05-2019/gli-urlano-negro-ma-razzismo-un-torneo-basket-milano-3301749571406.shtml

“Buongiorno. Sono la mamma di un ragazzino che oggi ha giocato un triangolare allo Schuster Under 13. Mio figlio è stato adottato in Etiopia. È italiano dalla pelle nera. Vorrei ringraziare quei genitori che dagli spalti gli hanno urlato negro di merda. Complimenti. Evviva lo sport”. La denuncia arriva da Rita Aicardi, mamma di un ragazzino di origine etiope vittima di un atto di discriminazione razziale. Il post l’ha scritto lei stessa ieri sera sul gruppo Facebook della Asd Tigers Basket Milano, avversaria dello Schuster in cui milita suo figlio. L’episodio si sarebbe verificato sabato pomeriggio, durante un torneo amichevole. Dagli spalti sarebbero partiti degli insulti razzisti. continua a leggere

 

 

Chievo: Campedelli: “Pellissier farà il presidente”


Luca Campedelli ha svelato il futuro del capitano del Chievo, che oggi saluta il Bentegodi

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Chievo/19-05-2019/campedelli-pellissier-fara-presidente-3301749615153.shtml

Oggi è il giorno di Sergio Pellissier che saluta i suoi tifosi nell’ultima gara casalinga con il Chievo. Per lui, è arrivato il momento del ritiro anche se, prima della partita, il presidente Luca Campedelli ha svelato un progetto speciale per il futuro: “Credo che Pellissier farà il presidente” – ha annunciato ai microfoni di Dazn – “ma se ne parlerà quando appenderà fisicamente gli scarpini al chiodo. In ogni caso la prima idea è la presidenza operativa in tutto e per tutto”. continua a leggere

Sergio Pellisier 40 anni

Immagine correlata

Sergio Pellissier (Aosta, 12 aprile 1979) è un calciatore italiano, attaccante del Chievo, di cui è capitano  

  • 419 anni con la maglia del Chievo
  • 93 partite 
  • 134 gol  

https://www.rainews.it/tgr/veneto/video/2019/04/ven-Compleanno-Sergio-Pellissier-i-40-anni-del-capitano-del-Chievo-gli-auguri-di-Totti-56c523da-1b42-4544-bc93-48ba71dfd1e7.html

Palermo, la protesta dei tifosi blocca la partita con l’Empoli


articolo e Video: https://video.gazzetta.it/palermo-protesta-tifosi-blocca-partita-l-empoli/fc63532a-7986-11e9-9bc2-a56def23bbc0?vclk=home_generico

La partita del campionato Primavera tra Palermo ed Empoli è stata sospeso per qualche minuto a causa della protesta dei tifosi rosanero contro la decisione di retrocedere in C la squadra che avrebbe dovuto disputare i playoff per la A. Striscioni, cori offensivi e alcuni fumogeni gettati in campo.

 

Serie A, premiati i migliori calciatori della stagione.


articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/18-05-2019/serie-a-premiati-migliori-calciatori-stagione-3301732356016.shtml

La Lega Serie A ha istituito, a partire da quest’anno, i riconoscimenti per i migliori giocatori della stagione, che saranno premiati con un trofeo consegnato sui campi prima della loro ultima partita in casa. Le classifiche per ogni categoria sono state elaborate da Ernst & Young sulla base delle rilevazioni statistiche di STATS e OPTA, con l’ausilio dei dati di tracking registrati da Netco Sports. La classifica considera le gare sin qui disputate di Serie A, quelle di Coppa Italia e Supercoppa Italiana.

Ecco tutti i giocatori premiati e le partite in cui verrà loro consegnato il trofeo:

  • MIGLIOR PORTIERE: Samir Handanovic – (Inter-Empoli, 38ª giornata);
  • MIGLIOR DIFENSORE: Kalidou Koulibaly – (Napoli-Inter, 37ª); 
  • MIGLIOR CENTROCAMPISTA: Milinkovic-Savic – (Lazio-Bologna, 37ª); 
  • MIGLIOR ATTACCANTE: Fabio Quagliarella – (Sampdoria-Juventus, 38ª); 
  • MIGLIOR GIOVANE: Nicolò Zaniolo – (Roma-Parma, 38ª);
  • MVP – MIGLIORE IN ASSOLUTO: Cristiano Ronaldo – (Juventus-Atalanta, 37ª).

Accadde oggi…..


– ACCADDE OGGI 18 MAGGIO –

Parma Inter 0-2 (18 maggio 08) – Commento Scarpini

38° Giornata del Campionato 2007-2008 – 18 maggio 2008

16° scudetto – Campioni d’ Itali

Ricordando un “Uomo per Bene”


Enzo Claudio Marcello Tortora (Genova, 30 novembre 1928 – Milano, 18 maggio 1988) è stato un conduttore televisivo, autore televisivo, conduttore radiofonico, attore, giornalista e politico italiano.

60505424_10218429337115569_19380644786208768_n.jpg

Tortora tornò in televisione il 20 febbraio del 1987, ricominciando il suo Portobello. Il ritorno in video fu toccante, il pubblico in studio lo accolse con una lunga standing ovation. Tortora con evidente commozione pronunciò un breve discorso di cui fu noto il suo incipit:

Dunque, dove eravamo rimasti? Potrei dire moltissime cose e ne dirò poche. Una me la consentirete: molta gente ha vissuto con me, ha sofferto con me questi terribili anni. Molta gente mi ha offerto quello che poteva, per esempio ha pregato per me, e io questo non lo dimenticherò mai. E questo “grazie” a questa cara, buona gente, dovete consentirmi di dirlo. L’ho detto, e un’altra cosa aggiungo: io sono qui, e lo so anche, per parlare per conto di quelli che parlare non possono, e sono molti, e sono troppi. Sarò qui, resterò qui, anche per loro. Ed ora cominciamo, come facevamo esattamente una volta”

Il suo nome è ricordato anche per un caso di malagiustizia di cui fu vittima e che fu poi denominato “caso Tortora“. Tortora fu accusato, su richiesta dei procuratori Francesco Cedrangolo e Diego Marmo, dal giudice istruttore, il magistrato Giorgio Fontana, di gravi reati, ai quali in seguito risultò totalmente estraneo, sulla base di accuse formulate da soggetti provenienti da contesti criminali; il 17 giugno 1983 fu per questo arrestato e imputato di associazione camorristica e traffico di droga. Dopo 7 mesi di reclusione, nel gennaio del 1984 fu liberato, ma il 17 settembre 1985 i due pubblici ministeri del processo, Lucio Di Pietro e Felice di Persia, lo fecero condannare a dieci anni di carcere. La sua innocenza fu dimostrata e riconosciuta il 15 settembre 1986, quando venne infine definitivamente assolto dalla Corte d’appello di Napoli.

Durante questo periodo, Tortora fu eletto eurodeputato per il Partito Radicale, di cui divenne anche presidente.

Tortora morì un anno dopo la sua definitiva assoluzione.

‘Rocket Man’, il duetto in esclusiva di Elton John e Taron Egerton


articolo e video: https://video.repubblica.it/dossier/cannes-2019/rocket-man-il-duetto-in-esclusiva-di-elton-john-e-taron-egerton/334718/335319?ref=RHPPBT-BS-I226157669-C4-P2-S1.4-T1

Elton John e Taron Egerton sono apparsi sul red carpet di Cannes, attesissimi per la première del biopic ‘Rocketman‘ e tutti i flash sono stati per loro. Il momento più emozionante, però, è stato il duetto tra l’attore e il cantante in uno dei classici della sua carriera, ‘Rocket Man (I Think It’s Going to Be a Long, Long Time)’, brano pubblicato nel 1972 su testo del fidato paroliere Bernie Taupin, anch’esso presente al Festival. Il video in esclusiva.

Elton John & Taron Egerton Surprise Performance – Rocketman Cannes Gala Party

Cannes, Elton John sul red carpet per “Rocketman”

Cannes, 16 mag. (askanews) – Elton John protagonista a Cannes: è stato presentato ufficialmente al Grand Theatre Lumière, fuori concorso, il film “Rocketman” di Dexter Fletcher che prende il titolo da una delle canzoni più note dell’artista britannico, accreditate tra le 500 migliori di tutti i tempi dalla rivista Rolling Stone, e ripercorre la vita del rocker inglese. “Rocketman” arriverà nelle nostre sale il 30 Maggio distribuito da 20Th Century Fox Italia.