Archivi del giorno: 28 maggio 2019

Nicchi: “Interviste agli arbitri con la sala Var. La nostra stagione? Da 7”


articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/27-05-2019/aia-nicchi-interviste-arbitri-la-sala-var-rizzoli-continueremo-lui-3301985565112.shtml

Alla cerimonia di consegna del Premio dedicato ad Enzo Bearzot era presente anche il presidente dell’Associazione Italiana Arbitri Marcello Nicchi, intervenuto sulle possibilità di far parlare i direttori di gara dopo le partite: “Quando avremo la sala Var. Sarà qualcosa di unico al mondo, ci sarà una grande visibilità per gli arbitri di tutto il calcio italiano: noi vogliamo arrivare primi, non secondi“. Sulle interviste si è espresso anche il fischietto Fabrizio Pasqua, che ha ricevuto invece il riconoscimento in onore di Stefano Farina: “Se dovremo parlare parleremo”.

“STAGIONE DA 7” – Il capo degli arbitri ha anche provato a tracciare un bilancio della stagione per quanto riguarda i fischietti: “Avrei voluto aspettare un’altra settimana per dare un voto perché ancora non abbiamo finito, ma i ragazzi meritano un bel 7”. continua a leggere

Non solo Leonardo. Anche Gattuso dice basta: oggi l’addio al Milan


articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Milan/27-05-2019/milan-non-solo-leonardo-anche-gattuso-all-addio-club-3301992506792.shtml

A neanche un anno di distanza dall’insediamento del fondo Elliott, il Milan si prepara a una nuova rivoluzione. Dopo Leonardo, le cui dimissioni sono attese nella giornata di martedì, anche Gennaro Gattuso è pronto a lasciare il Diavolo: una decisione maturata oggi al termine di un lungo confronto con l’a.d. del club rossonero, Ivan Gazidis in via Aldo Rossi.

I DETTAGLI – La posizione del tecnico calabrese al termine della partita contro la Spal sembrava in bilico, ma si erano aperti diversi scenari. La giornata campale a Casa Milan sembra aver indirizzato i vertici del club verso il divorzio con Rino. Va ricordato che Gattuso ha un contratto che lo lega al Milan fino al 2021 e per questo domani, oltre alla conferma dell’addio, si attenderanno le modalità con cui la società deciderà di interrompere il rapporto iniziato nel novembre del 2017

 

Lesione muscolare per Donnarumma


articolo: http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2019/05/27/lesione-muscolare-per-donnarumma_c65a4b59-9fde-4cbf-90e6-3d81f3dd7d1a.html

(ANSA) – Milano, 27 maggio 2019 – La stagione di Gianluigi Donnarumma si è conclusa con un infortunio che lo costringerà con ogni probabilità a saltare i prossimi due impegni con la Nazionale, le sfide di qualificazione all’Europeo dell’8 giugno contro la Grecia e dell’11 contro la Bosnia Erzegovina. Il portiere del Milan, che ieri si è fatto male dopo circa venti minuti dell’ultima partita di campionato contro la Spal, oggi si è sottoposto a degli esami strumentali che hanno rilevato una lesione del muscolo bicipite femorale della coscia destra, come rende noto il club rossonero. Un infortunio che in genere ha diagnosi di 3-4 settimane.

Collegio garanzia sport, playout serie B si deve giocare


articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-b/2019/05/27/news/collegio_garanzia_sport_playout_si_deve_giocare-227355492/

ROMA – Il play-out di Serie B si deve giocare. L’atteso parere del Collegio di garanzia dello sport affianca e rafforza quanto già disposto dal Tar del Lazio la scorsa settimana, dichiarando di fatto errata la decisione di annullare lo spareggio salvezza presa a sorpresa dal Consiglio direttivo della Lega di B. La sezione consultiva della “Cassazione” dello sport, presieduta da Giuseppe Albenzio e composta da Barbara Agostinis, Pierpaolo Bagnasco, Giovanni Bruno e Marcello Mole`, ha sposato appieno le tesi del giudice amministrativo: la retrocessione del Palermo, decisa dal Tribunale federale nazionale, “determina, anche nel caso di sopravvenienza di una retrocessione all’ultimo posto in classifica per illecito amministrativo, lo scorrimento della graduatoria del campionato e, pertanto, la necessita` di disputare i c.d. play-out sulla base dell’assetto finale della classifica”.

Per motivare la propria interpretazione, il Collegio di garanzia ricorda intanto che, nella sentenza di primo grado sul caso Palermo, la sanzione comminata “è di retrocessione all’ultimo posto del campionato di Serie B, non di retrocessione direttamente nella serie inferiore, quindi con modifica della classifica finale (mediante scorrimento) della stagione sportiva ritenuta, correttamente, ancora in corso”

Come già il Tar del Lazio, la Cassazione dello sport ricorda inoltre come, applicando il criterio dello scorrimento della graduatoria, la Federcalcio abbia già ammesso “alla disputa dei play-off per la promozione in Serie A il Perugia, ancorchè non in posizione utile di classifica prima della retrocessione del Palermo”. Per tutti questi motivi, secondo il Collegio di garanzia il play-out deve svolgersi “fra il Foggia (prima terzultima e ora quartultima, con 37 punti) e la Salernitana (prima quartultima e ora quintultima, con 38 punti), in presenza di un distacco fra le due che non supera i quattro punti”. continua a leggere