Archivi categoria: Calciopoli

Scudetto 2006, nuovo insuccesso della Juve


174741884-d8b1cff1-7b05-40b1-a55f-1d761c1b3c33.jpgScudetto 2006, nuovo insuccesso della Juve: ricorso inammissibile e spese processuali a carico

articolo: https://www.fcinternews.it/news/scudetto-2006-nuovo-insuccesso-della-juve-ricorso-inammissibile-e-spese-processuali-a-carico-322480?fbclid=IwAR3NTqyHWenZnyQMlpummuAXCLEeUwisByKuDnh-3byP83Z_ntUVIybj78U

Nuovo insuccesso della Juventus nella diatriba giudiziaria riguardante lo scudetto 2005/2006. Come segnala Tuttosport, il Collegio di garanzia dello sport ha dichiarato inammissibile il ricorso dei bianconeri contro la Figc, l’Inter e il Coni per l’impugnazione e la riforma della decisione del 30 agosto scorso della Corte federale di appello, riguardante appunto il tricolore di tredici anni fa. Il club bianconero, che aveva chiesto la non assegnazione dello stesso, è stato condannato al pagamento delle spese processuali, 10mila euro.

L’opinionista in tv: “Come fermare Lukaku? Con dieci banane”


articolo: https://milano.repubblica.it/sport/2019/09/16/news/l_opinionista_in_tv_come_fermare_lukaku_con_dieci_banane_-236148528/

Il bello è che in premessa lo aveva riempito di complimenti. “Io non vedo attualmente in Italia un giocatore come Lukaku”. E poi ha “qualcosa in più degli altri”. Come fermarlo allora? “O hai dieci banane che gliele dai…”. A esprimersi così sull’attaccante di colore e di nazionalità belga, Romelu Lukaku, in forza all’Inter è stato ieri in diretta su Telelombardia l’opinionista Luciano Passirani, nel corso della trasmissione Top Calcio 24. continua a leggere

CLAMOROSO , giornalista razzista : “Per fermare lukaku ci vogliono 10 banane”

Gazzetta – Juve, c’è la parola fine su Calciopoli. Finito il tempo dei ricorsi


Calciopoli, l’ultima parola: “Juve, finito il tempo dei ricorsi”. Le motivazioni

articolo: https://www.gazzetta.it/Calcio/Serie-A/Juventus/29-05-2019/calciopoli-l-ultima-parola-juve-finito-tempo-ricorsi-3302031679560.shtml

Il Collegio presieduto da Frattini ha dichiarato definitivamente inammissibile il ricorso con cui i bianconeri chiedevano la revoca dello scudetto 2006 assegnato all’Inter

“Alla luce di quanto esposto, può quindi concludersi che il ricorso della Juventus e le doglianze ivi contenute, sotto qualsivoglia prospettiva le si esamini, non solo non possono essere portate all’attenzione del Collegio di garanzia dello sport, giacché inammissibili, ma può, altresì, affermarsi che le stesse non possono più essere oggetto di delibazione alcuna da parte del sistema di giustizia sportiva». Così si sono conclude le motivazioni della sentenza del Collegio di garanzia che ha dichiarato inammisibile il ricorso della Juventus, con cui la Juve chiedeva la revoca dello scudetto 2006 assegnato all’Inter ai tempi di Calciopoli. 

LE MOTIVAZIONi

Il Collegio presieduto da Franco Frattini, nelle motivazioni, dichiara inizialmente la sua incompetenza e sostiene che la Juve, di fronte al rigetto del Tnas, avrebbe dovuto rivolgersi a suo tempo all’Alta corte di giustizia: “Non è concepibile che la società tenti di ovviare a questa omissione a distanza di più di sette anni”. Commenta l’avvocato Roberto Argeri di Cleary Gottlieb che ha difeso l’Inter: “Il Collegio di garanzia dello sport è l’organo di ultima istanza della giustizia sportiva: è stata messa la parola ‘fine’, anche in ambito sportivo, alla lunghissima controversia”.

Serie A: finale rovente, Procura Figc accende i fari


articolo: http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2018/04/29/serie-a-procura-figc-accende-i-fari_b890bc79-fa80-4dce-8ee9-1c77c2a59db2.html

(ANSA) – Roma, 29 aprile 2018 – Il finale rovente di stagione, con il carico di polemiche a seguire, spinge la Procura della Federcalcio ad accendere i fari sulle partite decisive nella volata scudetto e salvezza. Il procuratore Giuseppe Pecoraro, infatti – apprende l’Ansa – invierà un maggior numero di collaboratori rispetto al passato a controllare la regolarità delle partite determinanti per il vertice e la coda.
All’attenzione del procuratore, intanto, sono anche due filmati: quello del siparietto tra Allegri e Tagliavento al termine della partita di ieri a San Siro e l’altro che mostra il labiale dello stesso IV uomo a bordocampo nella fase finale della partita, contestato da alcuni sul web. continua a leggere

Chi è Giuseppe Pecoraro? fonte :  https://it.wikipedia.org/wiki/Giuseppe_Pecoraro

Biografia: Laureatosi in giurisprudenza, ha ricoperto vari incarichi presso la prefettura di Rovigo, nella segreteria delle forze di Polizia e nel ministero dell’Interno durante i governi Berlusconi e Dini.

Nominato Prefetto nel 1995, è stato Prefetto di Prato,e dal 2000 al 2001 prefetto di Benevento. Dal 2001 al 2007 ha prestato servizio presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell’Interno, prima come Capo della segreteria del Capo della Polizia e successivamente come Vice Capo della Polizia preposto all’attività di coordinamento e di pianificazione. Dal 2007 al 2008 è capo del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile.

È stato prefetto di Roma dal 30 novembre 2008 al 2 aprile 2015. Durante il suo mandato, dal 2011 al 2012 è stato nominato dal Governo Monti Commissario all’emergenza rifiuti di Roma Capitale. Si dimette dall’incarico nell’impossibilità di trovare accolte le proposte di una dislocazione diversa da Malagrotta per i rifiuti della capitale.] A fine 2014 Pecoraro ha annullato la trascrizione dei matrimoni gay che il sindaco di Roma Capitale Ignazio Marino aveva avviato.

Onorificenze

Cavaliere di gran croce dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Cavaliere di gran croce dell’Ordine al merito della Repubblica italiana
  — 2 giugno 2014
Grande ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Grande ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica italiana
  — 2 giugno 2003
Commendatore dell'Ordine al merito della Repubblica italiana - nastrino per uniforme ordinaria Commendatore dell’Ordine al merito della Repubblica italiana
  — 2 giugno 1994

Serie A: Procura Figc accende i fari

Calciopoli: Fiorentina ‘imputata’ per falso bilancio


Gip, per non aver accantonato il risarcimento al vecchio Bologna

Risultati immagini per della valle

http://www.ansa.it/sito/notizie/sport/calcio/2017/09/25/calciopoli-fiorentina-sara-imputata_3a5a700d-9b20-43f8-ab2a-7988e206192c.html

 I vertici della Fiorentina saranno imputati per il mancato accantonamento nel bilancio della somma che il club potrebbe dover corrispondere a titolo di risarcimento per Calciopoli. Il gip di Firenze Matteo Zanobini, infatti, non ha accolto la richiesta di archiviazione della Procura, ma ha disposto che venga formulata l’imputazione per 16 persone, tra componenti del cda e del collegio sindacale della Acf Fiorentina Spa.
    L’accusa è di false comunicazioni sociali e riguarda, appunto, il bilancio chiuso il 31 dicembre 2015 e la somma da risarcire, su cui è in corso un giudizio civile, alla società Victoria 2000, che controllava il Bologna all’epoca di proprietà di Giuseppe Gazzoni, finita in amministrazione in seguito allo scandalo che determinò la retrocessione in Serie B nel 2005. La stessa Victoria aveva fatto denuncia e con l’avvocato Simone Sabattini si era opposta all’archiviazione. Tra i 16, anche Andrea e Diego Della Valle, Sandro Mencucci e l’attuale presidente Mario Cognigni.

Calciopoli, atto finale…..


Corriere della sera: La giustizia mette l’ultimo sigillo sulla carriera di Moggi  – RADIAZIONE DEFINITIVA

Risultati immagini per moggi

Fonte: Corriere della sera 

Calciopoli: Dopo  11 anni  la giustizia mette l’ultimo sigillo alla carriera sportiva di Luciano Moggi. La quinta sezione del Consiglio di Stato con una sentenza pubblicata ieri ha stabilito che la decisione della Corte Federale della FIGC (11 marzo 2012) resta insindacabile. “DEFINITIVA“.

L’ultimo ricorso di Luciano Moggi  è stato appunto dichiarato, “inammissibile per difetto di giurisdizione del giudice statale

NOVEMBRE 2011

Immagine correlata

15 maggio 2016 – Cassazione: altro no a Moggi. Via libera ai risarcimenti

moggi

Nove anni dopo la Cassazione mette la parola ” FINE ” al processo


Nove anni dopo la Cassazione mette la parola ” FINE ” al processo

VEDI PAGINA “SCANDALI CALCIO”

FONTE: http://it.eurosport.com/calcio/serie-a/2015-2016/processo-calciopoli-la-cassazione-moggi-ideatore-e-promotore-dell-associazione-a-delinquere_sto4903346/story.shtml