Mestre, l’arbitro è donna, insulti di ragazzini e genitori


articolo: https://www.repubblica.it/cronaca/2019/05/26/news/venezia_arbitro_insulti_sessisti-227206481/?ref=RHPPBT-BH-I227211593-C4-P16-S1.4-T1

MESTRE (VENEZIA) “Pensa, credi, sogna e osa”. Scriveva così una ragazza di ventidue anni un mese fa sul suo profilo social, indossando orgogliosa la sua divisa da arbitro. Non pensava certo in quel momento di venire pesantemente insultata con una violenza non immaginabile solo pochi giorni dopo. E’ successo mercoledì scorso un campo di Mestre, dove si svolgeva una partita giovanile.

Il tono delle offese è stato più o meno questo: “Meglio prostituirti che fare l’arbitro”. Dalla squadra di casa del Treporti nessun intervento. Fin dal fischio d’inizio della partita – come scrive il Gazzettino – una ventina di genitori ha cominciato a inveire verso l’arbitro, invitandola più volte a prostituirsi. Ma il peggio doveva ancora arrivare. Quando la Nicastro ha assegnato un calcio d’angolo, uno dei ragazzini che erano in campo si è abbassato i pantaloncini e le ha rivolto una serie di insulti: “Vediamo se hai il coraggio di espellermi, se no….”, proseguendo con esplicito riferimento ad atti sessuali. continua a leggere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...