Archivi del giorno: 5 aprile 2019

Mick Jagger, la pietra rotola ancora: ……


Mick Jagger, la pietra rotola ancora: l’intervento al cuore è perfettamente riuscito

articolo: https://www.repubblica.it/spettacoli/musica/2019/04/05/news/mick_jagger_la_pietra_rotola_ancora_l_intervento_al_cuore_e_perfettamente_riuscito-223354602/

Mick Jagger “si sta riposando e riprendendo positivamente”. Amici molto vicini alla voce dei Rolling Stones fanno sapere chea cui Jagger si è sottoposto giovedì è andato bene.

Monitorato dagli infermieri del Presbyterian Hospital di New York, il musicista, 75 anni, avrà bisogno di molto riposo, ma sta già rispondendo bene all’intervento. L’operazione è stata effettuata con una tecnica minimamente invasiva che non ha richiesto l’apertura del torace: i medici hanno sostituito la valvola difettosa facendo passare un catetere attraverso una delle arterie maggiori. La decisione di intervenire era stata presa dopo un controllo di routine che aveva inaspettatamente rivelato ai dottori il piccolo problema. continua a leggere

Mick Jagger

@MickJagger

Thank you everyone for all your messages of support, I’m feeling much better now and on the mend – and also a huge thank you to all the hospital staff for doing a superb job.

Traduzione: Grazie a tutti per tutti i vostri messaggi di supporto, mi sento molto meglio ora e in via di guarigione – e anche un enorme ringraziamento a tutto lo staff dell’ospedale per aver fatto un ottimo lavoro.

 

Blocco traffico Milano Marathon 2019 | Percorso e strade chiuse


articolo: http://www.milanotoday.it/attualita/strade-chiuse-vie-maratona-milano-7-aprile-2019.html

Blocco traffico Milano Marathon 2019 – Percorso e strade chiuse

Milano Marathon 2019 di domenica 7 aprile 2019, ecco il percorso completo con la mappa. Completamente rinnovato, il tracciato di gara ad anello, con partenza e arrivo in pieno centro, è stato progressivamente migliorato nei dettagli, anno dopo anno, fino ad arrivare al disegno attuale.

Le deviazioni dei mezzi: i percorsi

Generali Milano Marathon offre ai runner un percorso moderno e completo, capace di conciliare le esigenze di scorrevolezza dei top runner e degli amatori evoluti, con la possibilità di ammirare e godere una città sempre più bella nella sua combinazione di elementi storici e contemporanei. Insignita della Silver Label della IAAF e della Gold Label della FIDAL, nel 2019 la competizione si arricchisce di ulteriore prestigio, diventando l’unica maratona italiana ad essere inclusa nel nuovissimo circuito internazionale Abbott World Marathon Majors Wanda Age Group World Rankings. Correndo ad aprile sulle strade di Milano, i runner avranno la possibilità di conquistare punti utili a qualificarsi alla prima finale mondiale Age Group, in programma a Londra nella primavera 2020.

Milano Marathon, autobus e tram deviati. Chiusa la metro M1 – Il piano di Atm

Link : http://www.milanotoday.it/green/mobilita/maratona-autobus-tram-metro.html

Chiusa la metro Palestro 

In più, dall’inizio del servizio alle 10 circa sarà chiusa la stazione M1 di Palestro, “su disposizione delle autorità di pubblica sicurezza”, ha spiegato Atm. La stessa Atm ha consigliato ai passeggeri di “utilizzare le stazioni vicine di Porta Venezia o San Babila”. 

Per raggiungere la zona di partenza della gara, i maratoneti possono scendere alle stazioni M3 di Repubblica e Turati o alle stazioni M1 di Porta Venezia o San Babila.

Tram deviati per la maratona

TRAM 1Dalle 8 alle 16 circa. In entrambe le direzioni, devia tra p.za della Repubblica e c.so Sempione, passando per v.le Monte Santo, p.le Principessa Clotilde, v.le Monte Grappa, via Rosales, v.le Sturzo, via Ferrari, Cimitero Monumentale, via Procaccini. Non percorre via Turati M3, via Manzoni, p.za Cordusio M1, Cairoli M1, Cadorna M1 M2, via Vincenzo Monti, l.go v Alpini.

TRAM 2Dalle 8 alle 16 circa. La linea fa regolare servizio tra Bausan-Baiamonti e Negrelli-c.so Colombo, da dove  prosegue fino a p.za Tirana, passando per Coni Zugna, via Solari, p.za Napoli, Giambellino. Non percorre via Torino, Cordusio M1, via Broletto, via Legnano, v.le Montello .

TRAM 4Dalle 8:15 alle 16 circa. Fa regolare servizio tra Parco Nord e via Farini/Baiamonti, poi prosegue fino a p.le Cimitero Monumentale M5, percorrendo via Ceresio. Non passa da Lanza M2 e Cairoli M1.

TRAM 10Dalle 8 alle 16. La linea fa servizio tra Lunigiana e Monumentale M5.

TRAM 12Dalle 8:15 alle 16 circa. Fa servizio tra Molise – Missori e tra Roserio – Cim. Monumentale, da dove prosegue fino a Bausan, passando per via Ceresio, via Farini, v.le Stelvio, via Lancetti, via degli Imbriani.

TRAM 14Dalle 8 alle 16 circa. Fa servizio tra Lorenteggio – Duomo M1 M3 e Cimitero Maggiore – Maciachini M3. Non passa da Lanza M2.

TRAM 16Dalle 8:15 alle 12:30 circa. Fa servizio tra Monte Velino e v.le Molise passando da Missori M3 e tra Axum e p.za De Angeli M1. Non passa da Duomo M1 M3 e Cordusio M1.

TRAM 19Dalle 8  alle 16 circa. Fa servizio tra Castelli-Lunigiana e Lambrate FS M2-Duomo M1 M3. Non passa per p.za 6 Febbraio, via Vincenzo Monti, Cordusio M1.

Bus deviati per la maratona a Milano

LINEA  40Dalle 9:30 alle 15 circa. Fa regolare servizio tra Cim. Maggiore e Parco Nord. Non passa da Uruguay e Bonola M1.

LINEA 43Dalle 8:30 alle 16 circa. In entrambe le direzioni, devia tra c.so Sempione/Piero della Francesca e via Melchiorre Gioia, passando per via Procaccini, Monumentale M5, via Ferrari, Garibaldi FS M2 M5.

LINEA  48Dalle 8:30 alle 16. La linea non fa servizio.

LINEA  50Dalle 8:30 alle 16. Fa regolare servizio tra Lorenteggio e Cadorna FS M1 M2 e fa capolinea in via Boccaccio. Non passa da Cairoli M1.

LINEA  54Dalle 8:30 alle 11:15 circa. In entrambe le direzioni, devia tra c.so Indipendenza e via Larga/Augusto, passando per c.so 22 Marzo, p.za 5 Giornate, c.so di Porta Vittoria.

LINEA 57Dalle ore 8:30 alle ore 16 circa. Fa regolare servizio tra Quarto Oggiaro e via Piero della Francesca/Procaccini, poi prosegue fino a p.za della Repubblica M3.

LINEA 58Dalle ore 8:30 alle ore 12 circa. Fa servizio tra via Noale e via Carducci/Cadorna M1 M2. Non fa capolinea in via Minghetti.

LINEA 61Dalle ore 8:30 alle ore 16 circa. Fa regolare servizio tra l.go Murani e c.so Indipendenza, poi prosegue fino a via Verziere, passando per corso 22 Marzo, piazza 5 Giornate, c.so di Porta Vittoria, via Cesare Battisti, l.go Augusto, via Cavallotti, c.so Europa. Non passa da San Babila M1, Lanza M2, Cairoli M1, Cadorna FN M1 M2, Pagano M1 e via Washington.

LINEA 64Dalle ore 9:30 alle ore 14 circa. Regolare servizio tra Lorenteggio e via S. Giusto, poi prosegue fino a Axum, percorrendo via Dessiè. Non passa da Bonola M1.

LINEA 67Dalle ore 8:50 alle ore 12:30 circa. Fa regolare servizio tra Baggio/via Scanini e p.le Tripoli, poi prosegue fino a p.za De Angeli M1, percorrendo v.le Bezzi e via Parmigianino. Non passa da Wagner M1, Pagano M1, Conciliazione M1 e p.le Baracca.

LINEA 68Dalle ore 8:50 alle ore 13:30 circa. Fa servizio tra QT8 M1 e via Bergognone. Non passa da Bonola M1, Uruguay M1, Lampugnano M1, Amendola M1 e Conciliazione M1.

LINEA 69Dalle ore 9:30 alle ore 15 circa. Fa servizio tra Molino Dorino M1 – p.za Firenze e Molino Dorino M1 – Bonola M1. Non percorre la tratta Bonola M1 – via Gallarate.

LINEA 78Dalle ore 9 alle ore 15:30 circa. Fa servizio tra Lotto M1 M5 – Bisceglie M1 e via Govone – p.za Firenze percorrendo via Cenisio, Caneva, via Principe Eugenio. Non passa da San Siro Stadio M5 e Portello M5.

LINEA 80Dalle ore 9:30 alle ore 14:30 circa. Fa regolare servizio tra De Angeli M1 e via Novara/San Giusto, poi prosegue fino a p.za Sant’Elena. Non passa da San Siro Stadio M5, via Caldera e Quinto Romano.

LINEA 94Dalle ore 8:30 alle ore 16 circa. Fa regolare servizio tra Cadorna FN M1 M2 e via Francesco Sforza poi prosegue fino a p.za 5 Giornate, percorrendo c.so di Porta Vittoria. Non passa in p.za Cavour, Turati M3, Moscova M2 e Porta Volta.

LINEA 98Dalle ore 9:30 alle ore 14 circa. In direzione Lotto M1 M5, devia da p.le Segesta a Lotto M1 M5. Non passa da via Gavirate.

NOTTURNA M1 – Dalle ore 19 di sabato 6 alle ore 24 di domenica 7. In entrambe le direzioni, devia tra Oberdan e Visconti di Modrone. Non passa da Palestro M1.

 

Ispettori Cio visitano San Siro per le olimpiadi 2026: …………


Ispettori Cio visitano San Siro per le olimpiadi 2026: “Per noi va bene qui o nel nuovo stadio”

Gli ispettori del Cio visitano San Siro (foto Mianews)

articolo: http://www.milanotoday.it/sport/ispettori-olimpiadi-nuovo-stadio.html

Ispettori Cio visitano San Siro per le olimpiadi 2026: “Per noi va bene qui o nel nuovo stadio”

Le Olimpiadi invernali si terranno (a Milano-Cortina oppure a Stoccolma) nel 2026, mentre il nuovo stadio di Milano (o San Siro ristrutturato) sarà pronto nel 2022-2023. Rispetto alla discussione generale sull’abbattimento o meno del Meazza, la “questione olimpica” ha il suo peso perché San Siro sarebbe la scelta per la cerimonia inaugurale nel caso in cui il Cio (Comitato internazionale olimpico) scelga la candidatura italiana. Per la cronaca, la cerimonia di chiusura si terrebbe invece all’Arena di Verona.

L’intervista al presidente del Coni, Giovanni Malagò: video

Gli ispettori del Cio sono in visita in Italia per verificare nuovamente gli impianti esistenti (e i progetti su quelli da realizzare), così come le strutture di supporto, i collegamenti viari e tutto quanto concerne l’organizzazione e la gestione dei giochi olimpici. E, giovedì 4 aprile, hanno visitato anche lo stadio milanese. Che è diventato per un giorno l’argomento principale di discussione in merito.

http://www.milanotoday.it/sport/ispettori-olimpiadi-nuovo-stadio.html?jwsource=cl

Catania, calciatore “rapito” mentre gioca la sua ultima partita


articolo: http://www.itasportpress.it/video/catania-calciatore-rapito-mentre-gioca-la-sua-ultima-partita/

Uno scherzo divertente messo in atto da Ignazio Barbagallo, 55enne del Città di Viagrande, squadra che gioca nella Terza categoria catanese nel giorno dell’addio al calcio. Alla fine della partita contro il Play Shop Nebrodi un elicottero è atterrato sul e l’ha portato via: “nucleo rimozione giocatori finiti”. Chiesta l’autorizzazione al sindaco e ai vigili urbani la “cerimonia” si è compiuta. Ma al giudice sportivo lo spettacolo non è piaciuto: Barbagallo è stato squalificato fino al 30 giugno e il terreno di gioco del Viagrande fino al 31 maggio.

il Video: 

http://video.gazzanet.gazzetta.it/video-embed/gazzanet-0037-0000802412?autoPlay=true&newspaper=gazzanet&cookiePolicyAccepted=true&playerType=gazzanet_itasportpress&skinColor=fe0000&fogliaVideo=true&tipo_video=embed_norcs

Lazio, hacker francese si intasca 2 milioni nella trattativa de Vrij


I dettagli dell’affare de Vrij assumono contorni sempre più oscuri: un hacker avrebbe truffato la Lazio appropriandosi di circa due milioni di euro

articolo: http://www.cittaceleste.it/gazzanet/lazio-hacker-francese-si-intasca-2-milioni-nella-trattativa-de-vrij/?intcmp=gazzanet-devrij

ROMA – I dettagli dell’affare de Vrij assumono contorni sempre più oscuri: un hacker avrebbe truffato la Lazio appropriandosi di circa due milioni di euro.

Era giugno 2016 il mese in cui i biancocelesti hanno versato l’ultima rata al Feyenoord per la cessione del difensore olandese. Il pagamento del cartellino infatti era stato strutturato in quattro tranche, per un totale di otto milioni di euro. L’ultima rata, però, non è mai arrivata al Feyenoord. Secondo quanto riporta Il Messaggero, un hacker francese residente in Svizzera sarebbe riuscito ad inserirsi nella trattativa, con un’identità fittizia. Non solo, spacciandosi per un dirigente della squadra olandese e aprendo un conto nella stessa banca dove erano state versate le altre rate del pagamento, è riuscito a farsi inviare gli ultimi due milioni. I biancocelesti hanno avviato una procedura legale, l’hacker è accusato di frode internazionale, truffa e sostituzione di persona. I due club coinvolti si sono rivolti al Tribunale della Uefa, a Nyon, per capire come procedere.Queste le parole dell’avvocato Gentile in merito alla faccenda: “La Lazio ha pagato, sono gli altri a non aver ricevuto. Siccome il cambio del conto corrente è avvenuto all’interno del club noi riteniamo che ci sia stata una complicità interna o non interna. Comunque non una responsabilità della squadra”.

 

Cagliari-Juventus, ‘buu’ a Kean:……..


Cagliari-Juventus, ‘buu’ a Kean: il giudice sportivo prende tempo. “Servono nuovi elementi”

articolo: https://www.repubblica.it/sport/calcio/serie-a/2019/04/05/news/razzismo_kean_cagliari_juventus-223369362/

ROMA – Servono altri elementi prima di prendere un provvedimento. Il giudice sportivo ha girato alla procura federale della Figc il caso dei ‘buu’ razzisti ai danni di Matuidi e Kean durante Cagliari-Juventus per “accertamenti istruttori supplementari, riservandosi di disporre l’acquisizione di ulteriori elementi da parte degli organi competenti”.

La decisione è stata presa “dovendosi in particolare con chiarezza appurare, impregiudicata valutazione spettante allo scrivente giudice, in che fasi dell’incontro i suddetti calciatori sono stati, rispettivamente, bersaglio dei cori riconducibili comunque a manifestazione di discriminazione razziale e quale dimensione e percezione reale hanno avuto i fenomeni stessi”

Il Como ceduto a una società britannica


Per la storia completa: https://it.wikipedia.org/wiki/Como_1907#cite_note-6

In breve la Storia: 

Il Como 1907 s.r.l., noto più semplicemente come Como, è una società calcistica italiana con sede nella città di Como, nell’omonima provincia lombarda.

Il Como ha disputato 34 campionati di Serie B e 13 campionati nella massima divisione, l’ultimo dei quali nella stagione 2002-2003. Il suo miglior risultato di sempre fu il sesto posto ottenuto al termine della sua prima stagione in Serie A.

La tradizione sportiva del principale sodalizio calcistico comense, la 26ª a livello nazionale secondo i criteri della FIGC, iniziò nel 1907 con la nascita del Como Foot-Ball Club. Quest’ultimo, dopo le fusioni con il Club studentesco Minerva nel 1911 e con l’Esperia nel 1926, divenne l’Associazione Calcio Comense, rinominata poi Associazione Sportiva Como nel 1936. Nel 1938, dalla fusione con l’A.S. Ardita di Rebbio, nacque la Sportiva Como, divenuta poi Associazione Calcio Como e infine Como Calcio S.p.A. nel 1970.

Quest’ultima venne dichiarata fallita nel 2004 e ad essa subentrò la Calcio Como S.r.l., a sua volta dichiarata fallita nel 2016 e gestita in esercizio provvisorio fino al 2017, quando l’attività sportiva è stata rilevata all’asta dalla F.C. Como S.r.l.. Nell’estate 2017, a causa di alcune pendenze non onorate, la FIGC ha però respinto la domanda di attribuzione del titolo sportivo della vecchia società fallita alla F.C. Como S.r.l., escludendo di conseguenza il Como dai campionati professionistici; la squadra è stata quindi rifondata con l’attuale denominazione, ripartendo dalla Serie D.

Il 4 aprile 2019 il club è stato acquisito dalla società londinese SENT Entertainment Ltd

Il Como ceduto a una società britannica

articolo: http://www.ansa.it/lombardia/notizie/2019/04/04/il-como-ceduto-a-una-societa-britannica_1956645c-3085-498e-88fc-260bb4bce3a6.html

(ANSA) – Como, 4 aprile 2019 – Il Calcio Como 1907, squadra di serie D, è stato acquisto dalla società Sent Entertainment Ltd, società di media e intrattenimento con sede nel Regno Unito. Gli atti sono stati firmati a Milano dai legali, dopo che gli attuali soci del Como avevano dato il via libera: l’imprenditore italo-americano Massimo Nicastro e il gruppo sardo che fa capo a Roberto Felleca. “Con questa operazione – è scritto in un comunicato – Sent Entertainment Ltd vuole riportare stabilità economica e nuove risorse nel Club, superando i diversi momenti di difficoltà della società dal 2004. Lavorando a stretto contatto con il Comune di Como, i partner locali e altri stakeholder, sarà avviato un percorso strategico finalizzato a sviluppare una solida struttura aziendale e garantire al Como una sostenibilità finanziaria e investimenti mirati: nuove infrastrutture sportive, Settore Giovanile, lo stadio e, naturalmente, la Prima Squadra. Como è famosa ed è di una bellezza impareggiabile. Il nostro obiettivo è associare il Como alla città”.

Immagine correlata

dal sito ufficial : http://www.como1907.net/societa/

SOCIETÀ

Il Como 1907 s.r.l., noto più semplicemente come Como, è una società calcistica italiana con sede nella città di Como, nell’omonima provincia lombarda.

La tradizione sportiva del principale sodalizio calcistico comense, la 26ª a livello nazionale secondo i criteri della FIGC, iniziò nel 1907 con la nascita del Como Foot-Ball Club. Quest’ultimo, dopo le fusioni con il Club studentesco Minerva nel 1911 e con l’Esperia nel 1926, divenne l’Associazione Calcio Comense, rinominata poi Associazione Sportiva Como nel 1936. Nel 1938, dalla fusione con l’A.S. Ardita di Rebbio, nacque la Sportiva Como, divenuta poi Associazione Calcio Como e infine Como Calcio S.p.A. nel 1970. Quest’ultima venne dichiarata fallita nel 2004 e ad essa subentrò la Calcio Como S.r.l., a sua volta dichiarata fallita nel 2016 e gestita in esercizio provvisorio fino al 2017, quando l’attività sportiva è stata rilevata all’asta dalla F.C. Como S.r.l.. Nell’estate 2017, a causa di alcune pendenze non onorate, la FIGC ha però respinto la domanda di attribuzione del titolo sportivo della vecchia società fallita alla F.C. Como S.r.l., escludendo di conseguenza il Como dai campionati professionistici; la squadra è stata quindi rifondata con l’attuale denominazione, ripartendo dalla Serie D.

Marco Tardelli, giocatore lariano nei primi anni 1970 e poi allenatore a metà degli anni 1990.